Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta e Alessio Pellegrino.
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 27 settembre 2014

Sidoti interviene su una proposta di deliberazione a firma del sindaco Giorgianni e...

Oggi ci soffermiamo su una proposta di deliberazione a firma del Sindaco attinente “definizione criteri generali di valutazione dei Dirigenti”
La data della proposta è il 22.08.2014. Forse se il firmatario la leggeva attentamente si accorgeva che al secondo paragrafo mancano gli estremi della delibera di Giunta data e numero (??)
Ma lasciamo perdere questi aspetti formali (può essere una mera dimenticanza). Andiamo alla sostanza analizzando, almeno in questa fase, solo due punti:
PRIMO PUNTO
  • Il Nucleo di Valutazione in data 21.07.2014 modifica ed integra la lettera B dell’allegato C di una delibera commissariale del 2001.
    Di seguito vi riporto il vecchio testo ed il nuovo:
    Vecchio testo:
    “il conferimento degli incarichi può avvenire solo nei confronti di dipendenti di ruolo di categoria D che abbiano un’anzianità di servizio nella pubblica amministrazione di almeno cinque anni, nell’ente di almeno tre anni e nella stessa categoria D di almeno due anni”.
    Nuovo testo:
    “il conferimento dell’incarico può avvenire solo nei confronti di dipendenti di ruolo nella categoria D in possesso dei seguenti requisiti: anzianità di servizio nella pubblica amministrazione di almeno cinque anni di cui almeno tre nell’ente e almeno due anni nella stessa categoria D”;
    ….. la parte che segue è la parte interessante: …..
    “Il conferimento sulla base di curriculum che verrà presentato (domando a chi?), dovrà tener conto della competenza maturata e della conoscenza specialistica dei sistemi informatici (domando a che serve questo requisito fondamentale?), della gestione del personale (domando a che serve questo requisito fondamentale e come viene certificato?), nonché degli altri titoli di specializzazione che depongono per una maggiore qualificazione professionale in relazione all'incarico da ricoprire nel settore di riferimento (domando: che senso ha questa frase del tutto generica? Di titolo di studio “qualificati” giustamente non se ne fa menzione).
SECONDO PUNTO
  • Il Nucleo di valutazione nel verbale del 22.08.2014 al secondo paragrafo riporta:
    “Il Nucleo procede all’esame delle disposizioni di legge (…..) finalizzate a determinare i criteri per la valutazione dei Dirigenti e la conseguente determinazione della retribuzione di posizione e di risultato”.
    Piccole osservazioni:
  1. Ma la voce retribuzione di posizione e di risultato non rappresenta una percentuale importante della paga dei dirigenti? Forse non era opportuno intervenire?;
  2. Ma tra gli obbiettivi di questa amministrazione non rientrava anche “rimodulare la macrostruttura secondo criteri di efficienza ed economicità”?;
  3. Come mai si sono confermati i criteri di valutazione del 2006 e non si è ritenuto necessario modificare tali assunzioni vecchie di ben 8 anni al fine di rendere più stringente il sistema di incentivazione per i dirigenti e magari anche ridurre il loro costo?
Vi elenco un solo elemento di valutazione soggettiva per non dilungarmi troppo ma se leggete la tabella A e B c’è da divertirsi:
  • Capacità dimostrata nell’assolvere ad attività di controllo, connesse alle funzione affidate, con particolare attenzione agli aspetti propri del controllo di gestione.
    Domando:
    Ma come fate accertare tale elemento se il revisore nei suoi verbali ha rilevato la mancata esibizione o redazione del referto del controllo di gestione (obbligatorio per legge )?
    Ma esiste un sistema di controllo di gestione al comune di Lipari?
Ricordo infine al signor sindaco che il suo secondo anno di mandato è finito da tempo e che ad oggi la relazione annuale (obbligatoria per legge) non è stata redatta. Ricordate la discussione dello scorso anno con il portavoce del sindaco sul termine “perentorio o ordinatorio”? Da maggio sono passati quasi 5 mesi ed i consiglieri comunali non se ne curano… però qualcuno in passato amava sollecitare il Mariano di turno a redigerla.
Angelo Sidoti

Milazzo ore 16,55 e 17,05 di oggi. Nelle foto di Massimo Bonfante l'attuale situazione alla Raffineria

Calcio a 5 di C2 maschile. Ancora una vittoria per il Salina. Nuova sconfitta per la Ludica Lipari

Si confermano nel secondo turno del campionato di C2 di calcio a 5 le formazioni di Salina e Ludica Lipari.
La prima decisamente in modo positivo. Ha infatti superato il Merì per 7 a 4.
La seconda, purtroppo, in modo negativo. La Ludica, infatti, è stata superata per 6 a 4 dal Sicily Gym.
Salina guida la classifica del campionato. La Ludica, invece, in questo momento è in fondo alla graduatoria

Auguri da Partylandia per Sofia


Lo staff di Partylandia augura Buon Compleanno a Sofia che compie 6 anni

Come erano le Eolie e gli eoliani. Omaggio a Nicola Biviano

Rogo raffineria. La procura di Barcellona Pozzo di Gotto ha aperto inchiesta

Mentre le fiamme sono state spente e nel cielo non si vede più il fumo nero, la procura di Barcellona Pozzo di Gotto ha aperto un fascicolo contro ignoti sull'incendio che si è sprigionato stanotte dal serbatoio 513 della raffineria di Milazzo e ha disposto il sequestro dell'area. I carabinieri di Milazzo cominceranno le indagini appena le fiamme saranno spente. Il sindaco ha disposto la chiusura delle scuole per oggi e ha chiesto l'intervento dell'Arpa.

ARO. La replica del consigliere Biviano ai colleghi Carnevale e Lo Cascio

Mi dispiace che il servizio postale non abbia questa volta funzionato a dovere.
Detto ciò, entro nel merito della questione e ribadisco, così come già fatto in consiglio comunale, che quell'emendamento presentato dai consiglieri Carnevale e Lo cascio non solo era privo di fondamenta, ma addirittura presentava dei vuoti inspiegabili tipici di chi affronta le questioni con superficialità. Un pò come è stato fatto fino a qualche tempo fa con le società partecipate del nostro Comune, lasciate piene di debiti e mandate in liquidazione solo durante il mio periodo in amministrazione .
E capisco pure che i due consiglieri non hanno avuto davvero il tempo di leggere il piano finanziario ARO altrimenti si sarebbero accorti che su sollecitazioni di alcuni consiglieri comunali e di altre forze politiche, e quindi dello stesso PD tramite il documento reso noto ieri, era stata inserita una frase fondamentale e soprattutto ragionata per quanto riguarda la destinazione dei proventi della differenziata. Dopo, infatti, aver previsto il miglioramento di alcun servizi, l'implementazione del controllo e la dotazione impiantistica, specie quest'ultima per permettere non solo la raccolta ma soprattutto la pesatura del differenziato conferito o prelevato, si è stabilito quanto segue: "IN UNA FASE A REGIME IL RELATIVO RISPARMIO VERRA' DEDICATO AD INCENTIVAZIONE O SGRAVI PER L'UTENZA. NULLA OSTA CHE L'ACCESSO A FINANZIAMENTI PUBBLICI UTILI AL MIGLIORAMENTO DEL SERVIZIO, COME SUDDETTO, POTRA' CONSENTIRE CON IMMEDIATEZZA LA REALIZZAZIONE DELLE DETRAZIONI ECONOMICHE".
Questo significa che prima si acquistano gli strumenti e/o gli impianti e ci si dota adeguatamente per effettuare la pesatura dei rifiuti e poi si procederà a spalmare proporzionalmente i proventi della differenziata. E come ribadito nel piano finanziario nulla osta che questo possa avvenire fin da subito se si riuscirà ad accedere ad appositi finanziamenti. L' emendamento dei consiglieri Lo Cascio e Carnevale non solo incomprensibilmente limitava la distribuzione dei proventi solo fino al 2018, lasciando successivamente un vuoto inspiegabile, ma addirittura prevedeva la destinazione del solo 25% dei proventi a chi effettivamente differenzia e un altro 25% al resto dell'utenza ( quindi anche a chi non differenzia), senza peraltro spiegare o dire quando a breve verrà fatto il nuovo bando con quali strumenti o mezzi effettuare la pesatura dei rifiuti, e soprattutto in quali aree e se le stesse siano attrezzate e/o autorizzate, e dove trovare i soldi per fare tutto ciò visto che i proventi nelle casse comunali potranno effettivamente essere a disposizione non prima di un anno e mezzo o due.
Forse i due consiglieri hanno pensato ad un aumento immediato della tassa dei rifiuti? Credo proprio di si, altrimenti dovrei pensare che i due siano affetti da una strana sindrome dissociativa o credano di poter effettuare la pesatura dei rifiuti per strada o a domicilio con la "bascuglia" e "un quaderno".
Quell'emendamento era solo condivisibile in linea di principio ed è per questo che mi sono astenuto, per il resto non solo era incompleto e lasciava dei vuoti inspiegabili ma addirittura avrebbe causato non pochi problemi nella gestione dei rifiuti dei prossimi mesi.
E poi, ricordo ai due consiglieri, così come ben spiegato dal sottoscritto e dal consigliere Russo nell'ultimo consiglio comunale, che le modalità e le quote di distribuzione agli utenti di eventuali maggiori proventi derivanti dalla differenziata dovranno essere definiti nel regolamento TARI.
Mi dispiace che quanto sopra riportato era già stato esplicitato dal sottoscritto nella dichiarazione di voto per l'approvazione del piano finanziario ma evidentemente i due consiglieri pensavano o e ancora valido il vecchio detto che dice "QUANNU U SCECCU UN VOLI VIVIRI AMMATULA CI FRISCHI".
Il Consigliere Comunale
Dott. Giacomo Biviano

INCENDIO RAFFINERIA DI MILAZZO. IL COMUNICATO STAMPA DI FEDERPETROLI

COMUNICATO
FederPetroli Italia sta monitorando continuamente la situazione e lo stato delle procedure messe in atto dalle disposizione di emergenza e sicurezza a seguito dell'incendio che si è verificato nella notte al sito serbatoi stoccaggio della Raffineria di Milazzo.
Da informazioni, al momento l'incedio è domato dalle forze del Vigli del Fuoco e da altre squadre di sicurezza e si procede con intervento mirato sino ad esaurimento bruciatura prodotto presente nei serbatoi.
Il Comune di Milazzo e la Prefettura di Messina ci hanno confermato che nessun operaio o tecnico è rimasto ferito nell'incidente al serbatoio 513 e non è presente alcun allarme rosso. Nonostante la nube a seguito dell'incendio, non vi sono situazioni dannose per l'ambiente e l'aria circostante. 
La Raffineria di Milazzo dopo gli interventi negli anni scorsi sull'ammodernamento delle infrastrutture, risulta una delle più all'avanguardia a livello europeo con impianti di raffinazione di alta efficenza tecnologica.
FederPetroli Italia sta monitorando la situazione con gli organi preposti fino a fermo diretto e stato di sicurezza dell'incidente

MAXI INCENDIO ALLA RAFFINERIA DI MILAZZO (da www.oggimilazzo.it)

IN AGGIORNAMENTO CONTINUO
Un enorme incendio dalle 0,50, sta interessando gli impianti della Raffineria di Milazzo. Le fiamme alte si vedono da lontano. Non si conoscono le cause. L'area interessata è quella del serbatoio 513 (le fiamme si sarebbero propagate dal tetto). All'ospedale di Milazzo non risultano feriti (ore 01,23). L'ultimo incidente grave alla Raffineria di Milazzo risale al 4 giugno 1993, quando in una esplosione all'interno dell'impianto Topping 4 morirono 7 persone. 
DA FONTI INTERNE ALLA RAM si comunica che gli operai hanno raggiunto i punti di raccolta previsti dal piano di emergenza. Squadre di operai assieme ai vigili del fuoco provenienti da Milazzo e Messina stanno lavorando a stretto contatto per domare le fiamme 
(01,35). AL COMUNE DI MILAZZO si è insediato il COC (centro operativo comunale). Assieme ai dirigenti ci sono il sindaco Carmelo Pino e l'assessore all'Ambiente Salvatore Gitto che si stanno tenendo a stretto contatto con la Prefettura di Messina. 
(ore 01,38). PAURA nelle strade della PIANA di MILAZZO, vicino agli impianti. Centinaia di famiglie stanno abbandonando le case per salire in macchina e allontanarsi temendo il peggio 
(ore 01, 45). DAL COMUNE DI MILAZZO dove opera il Coc fanno sapere che la situazione è sotto controllo. Non è prevista alcuna evacuazione e pericolo per la popolazione. I flussi di carburante del serbatoio interessato dalle fiamme sarebbero stati interrotti imediatamente. 
SI CONSIGLIA DI RIMANERE IN CASA e tenere chiuse le finestre per evitare di respirare eventuali fumi 
(ore 02,04). Subito dopo l'incendio è scattato il piano di rafreddamento di tutti i serbatoi, purtroppo l'incendio andrà ad esaurimento fino a quando finirà il kerosene all'interno del serbatoio 513. Dalla prefettura confermano che non è scattato alcun piano di evacuazione e non ci sono pericoli per la popolazione, dunque di non lasciare le abitazioni. E' logico che rimane un disastro ambientale enorme. 
(ore 2,15) COMINCIANO AD ARRIVARE I PRIMI COMMENTI sul grave episodio che ha interessato la Ram: «Era inevitabile! Il dramma non è l'incendio della cisterna di per sé ma la totale ASSENZA di un piano di sicurezza - attacca Peppe Falliti del Wwf - Evacuazione fine a se stessa, disinformazione, panico. La colpa è, oltre che dei vertici della RAM, di Sindaci e Prefetto asserviti all'ingerenza dell'industria. Questa è la vera notte bianca "sponsorizzata" dalla Raffineria». 
(ore 02,41) DALLA RAFFINERIA DI MILAZZO FANNO SAPERE che il serbatoio 513 interessato dalle fiamme è lontano dagli impianti di produzione. A coordinare gli interventi è direttamente la Prefettura di Messina che tramite il Coc ha il comando delle operazioni. E' STATO CONFERMATO CHE NON CI SONO FERITI e che, purtroppo, le fiamme sono state circoscritte ma dureranno per molte ore, fino all'esaurimento del kerosene depositato nella cisterna. (
ore 02,48) PREOCCUPAZIONE NON SOLO A MILAZZO ma in tutti i paesi della provincia di Messina dai quali, anche se non si vedono le fiamme, è ben visibile una luce nel cielo. La gente ha lasciato le abitazioni non solo nei comuni della Valle del mela (a cominciare da San Filippo del Mela, vicino all'impianto) ma anche a Barcellona. L'area vicino allo svincolo di Milazzo e la litoranea di Ponente in direzione Barcellona sono intasate di auto 
(ore 02,56). LA PREFETTURA DI MESSINA HA DECLASSATO L'ALLARME ROSSO. Non c'è un pericolo diretto per la popolazione (rimane, naturalmente l'immane disastro ambientale), è stato confermato che non vi sono stati feriti e che le misure di sicurezza scattate dopo l'incidente hanno funzionato bloccando immediatamente la propagazione delle fiamme. 
(ore 03,02)«NON E' IL MOMENTO DEI COMMENTI POLEMICI - dice Peppe Maimone, presidente dell'associazione ambientalista Adasc - Faremo un bilancio della situazione al termine di questo disastro ambientele. La gente è preoccupata allarmata. La nube che impatto sanitario crea alla. Popolazione? Apprendiamo con immenso piacere che nessun dipendente è stato coinvolto» 
(ORE 03,15). Anche il sindaco di Barcellona, Maria Teresa Collica è intervenuta sul grave incidente alla Ram nel tentativo di tranquillizare i cittadini che in molte zone si sono riversati per strada: «Grave incendio in atto alla raffineria di Milazzo - scrive - sembrerebbe essere circoscritto ad una cisterna che è stata isolata. Lo spegnimento delle fiamme risulta difficoltoso e con probabilità il fuoco cesserà per estinzione del carburante. Il sindaco di Milazzo è in azione per gestire la situazione e in contatto continuo con Prefettura. Anche nei Comuni limitrofi sono stati attivati i Coc. L'allarme evacuazione è riferito all'interno della raffineria non all'esterno». 
(Ore 3,37) L'aria a Milazzo e nella Valle del Mela diventa irrespirabile. I fumi dell'incendio scoppiato poco prima della una di stanotte alla Ram cominciano a farsi sentire con bruciori alla gola e agli occhi. Preoccupazioni per chi soffre di problemi respiratori e bambini. L'aria è intrisa di petrolio, segnalati in atto crescenti problemi alla popolazione soprattutto nelle frazioni di Archi, Corriolo, Olivarella e Giammoro. 
(ore 03,41) Proseguono le operazioni di raffreddamento del serbatoio 513. La cisterna ha una capienza di 500 mila litri di benzina, ma il serbatoio, a quanto pare, non era tutto pieno. In ogni caso, la notevole quantità di "prodotto" contenuto, sta prolungando i tempi di spegnimento. Si dovrà infatti attendere che l’incendio vada ad esaurimento in modo naturale. Le fiamme sono notevolmente più basse. La Prefettura ha comunicato che la situazione resta sotto controllo ed ha confermato che non si registrano feriti. Il comune di MIlazzo ribadisce «che non ricorrono i presupposti per l’evacuazione della popolazione. Al Comune permane l’insediamento del nucleo di Protezione civile» 
(ore 3,59). A chiedere l’intervento immediato della Procura di Barcellona è Peppe Marano, portavoce provinciale dei Verdi. Sulla sua pagina facebook , Marano, da sempre principale oppositore delle industrie locali, scrive: «La magistratura intervenga, chiuda gli Impianti della Raffineria, ritiri le autorizzazioni e faccia chiarezza su eventuali omissioni, violazioni di legge e concessioni edilizie rilasciate dal comune di Milazzo negli ultimi anni. Il sindaco Carmelo Pino e' la massima autorita' sanitaria e quindi responsabile di quanto sta accadendo. Un disastro ambientale che segue quanto accaduto il 22 novembre del 2011, data in cui sono stati sversati quintali di idrocarburi in mare». In un altro post sottolinea: « Una popolazione inerme sta subendo le scelte di una politica connivente con l’industria. Non esistono i PIANI DI EMERGENZA ESTERNI la popolazione e' scappata senza nessun avviso – sostiene - Adesso la magistratura deve intervenire con urgenza e chiudere gli impianti. Devono effettuare un provvedimento di urgenza e ritirare le Autorizzazioni Aia» 
(ore 04,34) IL SINDACO DI MILAZZO ha comunicato che oggi le scuole saranno regolarmente aperte 
(ore 04,54) Marcia indietro dell'amministrazione. Le scuole di ogni ordine e grado rimarranno chiuse "in quanto è stato verificato che molte famiglie della valle del mela hanno trascorso parecchie ore fuori casa, al fine di consentireun rientro all'interno delle abitazioni e per evitare ingorgi stradali e altri disagi".
(ORE 07,15) Il sindaco Carmelo Pino ha allertato l'Arpa chiedendo l'immediato intervento a Milazzo al fine di verificare la situazione legata ai fumi sprigionatasi dall'incendio in Raffineria
(ORE 08.15 ) Il sindaco Pino ha autorizzato lo scioglimento del Coc, Centro operativo comunale istituito stanotte al Municipio.
(ORE 9.55) LE FIAMME SI SONO SPENTE DEFINITIVAMENTE

IL VIDEO DI AMnotizie.it

Ritrovato cucciolo di cane

Ritrovato questo cucciolo di cane in località San Leonardo a Lipari. Per info contattare 3398912009 Roberto Restuccia

venerdì 26 settembre 2014

QUEL MUSEO DEL CALCIO DEL RISTORANTE "A CANNATA" DI LINGUA SEMPRE PIU' RICCO DI CIMELI SPORTIVI

E’ oramai diventato un’appuntamento sacro per i tanti appassionati di calcio che arrivano nella verde isola di Salina, la visita al museo del calcio del ristorante “A Cannata” di Lingua. Nel salone interno è possibile ammirare già da qualche anno, l’idea nacque nel 2010, un insieme di autentiche reliquie calcistiche che il Patron Santino Ruggera è riuscito a mettere insieme grazie alla collaborazione di amici giornalisti, dirigenti, arbitri e calciatori. Dalle scarpette con cui Mumo Orsi segnò il gol nella finale del campionato del Mondo del ‘34 ai guantoni utilizzati dal grande Dino Zoff nella finale del mondiale spagnolo del 1982 fino ad arrivare alle maglie di miti come Pelè, Maradona, Rivera, Riva, Zidane, Sivori, Boniek, Paolo Rossi, Baresi, Buffon, Matthaus, Maldini, Zico. E quest’anno l’ esposizione si è arricchita di nuovi interessanti cimeli messi a disposizione dal dirigente Roberto Capuano (grande amico del divin codino Roberto Baggio), dall’ex arbitro Paolo Fabbricatore e dall’avvocato Giuseppe Cristiano , avvocato di fede bianconera che ha casa a Salina da tanti anni che ha messo a disposizione il gagliardetto della dolorosa finale dell’Heysel vinta dalla Juve contro il Liverpool autografato da Paolo Rossi
(da www.salinanews.it)

Merlino (PD) replica a Carnevale e Lo Cascio

"Leggo la nota a firma dei consiglieri comunali Emanuele Carnevale e Pietro Lo Cascio a proposito delle osservazioni che il PD di Lipari ha presentato sul Piano ARO.
Sono certo che le “polemiche” (fuori luogo e che non ho gradito principalmente per la loro volontà di ridicolizzare chi svolge il proprio ruolo anche se da posizioni diverse e non condivise) non avrebbero ragione d’esistere se gli amici Lo Cascio e Carnevale avessero letto che il documento del PD, pubblicato solo oggi dai giornali on line,  è stato presentato dal nostro capogruppo e protocollato il 13 settembre u.s. (la data è ben visibile perché il direttore del Giornale di Lipari, per esempio,  l’ha premesso) quindi prima che la Giunta lo approvasse, accogliendo molte delle nostre richieste, e prima che lo stesso fosse approvato dal Consiglio Comunale.
Per un fatto cronologico (verificabile) siamo noi contenti che le nostre richieste coincidono perfettamente con le proposte contenute nell’ordine del giorno che i consiglieri Lo Cascio e Carnevale hanno presentato e  su una cosa hanno ragione....abbiamo efettivamente una spiccata elasticità mentale e saggezza e non ci importa, in ogni caso, chi arriva prima o di chi è la proposta, ci importa che gli argomenti in questione vengano approvati."
Saverio Merlino

Calcio a 5 di C2. Seppure per motivi diversi si attendono risposte da Salina e Ludica Lipari

Tornano in campo domani le due formazioni eoliane impegnate nel campionato di C2 di calcio a 5 maschile. Per il Salina nuovo incontro casalingo con il Merì. La Ludica Lipari sarà impegnata in trasferta sul campo del Sicily Gym.
Per entrambe le formazioni isolane, seppure per motivi diversi, è un turno dal quale ci si attendono delle risposte. 
Il Salina sarà chiamato a confermare la buona impressione destata all'esordio e che l'ha portata ad incamerare i primi tre punti. 
La Ludica dovrà, dopo la batosta casalinga dello scorso turno, dimostrare di che pasta è fatta. 

Lipari: Potrebbe sembrare un geyser o l'acqua che fuoriesce da una fontana ornamentale. Invece no...è fogna


Come riportato nel titolo,a vedere le foto scattate per noi da Chiara Favorito potrebbe sembrare che a Bagnamare, davanti ai vigili del fuoco, ci sia un geyser o una fontana ornamentale.

Invece no è solo acqua di fogna...per lo spettacolo di eoliani e dei pochi (per fortuna turisti)
Ricordiamo che da stamani tutta quell'area è invasa da liquami e che si sta tentando di soluzionare (per quanto?) la problematica

Merlino (PD): "Registro unioni civili..piccola battaglia di civiltà"

Comunicato
Nel prossimo consiglio comunale, convocato per il 2 ottobre p.v., sarà discussa un’autoconvocazione (tra i firmatari il ns. capogruppo) sulla possibilità di istituire anche nel Comune di Lipari il “Registro delle Unioni Civili”.
Ovviamente si tratta di un argomento molto delicato.
I Consiglieri Comunali sono chiamati a difendere i diritti di tutti e devono deliberare, autonomamente e coscientemente, l’approvazione o non approvazione di tale questione.
Sulla decisione è legittimo che - senza imbarazzo - ciascun consigliere possa esprimersi liberamente, facendosi portavoce della personale visione (leggasi libertà e democrazia).
Premesso quanto sopra, non intendo farmi trascinare da nessuno (che sia pro o contro) in facili critiche o strumentalizzazioni che non mi appartengono, come invece si è tentato e sicuramente, come al solito, si tenterà di fare.
Critiche e strumentalizzazioni che sicuramente non aiutano a discutere serenamente, così come merita piuttosto un tale argomento.
Voglio ciononostante chiarire, se ce ne fosse bisogno, la posizione politica del PD di Lipari sull’istituzione del registro delle Unioni Civili anche nel Comune di Lipari che, tra l’altro, non si discosta assolutamente dalla linea nazionale dello stesso Partito.
Noi del PD riteniamo - intanto - che debba esserci da parte di tutti un atteggiamento di buon senso, di disponibilità e soprattutto la consapevolezza che stiamo parlando di diritti delle persone cui in questo momento sono negati.
Sarebbe anacronistico e sbagliato che Lipari - comune moderno, civile, aperto - non discutesse di quest’argomento all’interno di un dibattito onesto e costruttivo che non può che arricchire tutti.
Riteniamo, altresì, che l’istituzione di un Registro delle Unioni Civili anche in una realtà come Lipari sia una piccola battaglia di civiltà: il Pd di Lipari l’ha sostenuta sin dall’inizio della sua richiesta di attuazione, convinto però che le cosiddette “virtù civili” come ad esempio il rispetto per l’altra persona, il senso di responsabilità, la fiducia e la lealtà, l’osservanza della legalità, l’amicizia come apertura all’altro e quindi il superamento dell’individualismo, siano la consapevolezza che ai diritti debbano corrispondere i doveri.
Nel caso specifico è bene ricordare che stiamo trattando di una faccenda che riguarda tutti quelli che per diverse ragioni (fiscali, di reddito, giuridiche) decidono di non metter su famiglia e la locuzione coppie di fatto si riferisce tanto alle coppie etero che decidono di non sposarsi, quanto alle coppie omo che non possono farlo.
Riconoscere a ciascuno il diritto ad autodeterminare i propri rapporti personali è una frontiera di civiltà che una realtà come Lipari non può trascurare: riguarda chi affida i propri progetti di vita a forme di convivenza diverse dalla famiglia tradizionale, anche a prescindere dal proprio orientamento sessuale.
Qualora il Consiglio nella sua autonomia deciderà di attuarlo, si auspica invece che il Regolamento, che dovrà essere discusso e approvato, definisca le unioni di fatto come “una stabile convivenza tra due persone maggiorenni non legate da vincoli matrimoniali, ma da vincoli affettivi o di motivi di reciproca assistenza materiale e morale, senza discriminazione di sesso, etnia o convincimenti religiosi”, che tenga distinta la famiglia tradizionale e le unioni civili, valorizzi l’elemento coppia e possa rendere evidente in modo chiaro le aree d’intervento: Sanità e Servizi Sociali, Casa, Sport e Tempo libero, Diritti di cittadinanza e Partecipazione.
Inoltre, a mio avviso, deve promuovere il pubblico rispetto e superare situazioni di discriminazione.
Riconoscere più diritti a qualcuno che adesso non ne ha, non li toglie a coloro che già li hanno.
L'istituzione del Registro delle unioni civili non è in alcun modo in contrasto con la disciplina costituzionale relativa alla famiglia legittima; non distrugge, a mio parere, il significato di famiglia e il rispetto della stessa e spero, infine, in una legge che regolamenti in maniera definitiva i diritti e i doveri dei conviventi, così da portare l’Italia al passo con l’Europa. 
Lipari, 26 settembre 2014.
      Saverio Merlino

    Segretario PD Lipari-Eolie

Lipari.Liquami a fiumi

Un vero e proprio fiume di liquami ha invaso da stamattina la via Francesco Crispi (Marina Lunga). 

I liquami fuoriescono dal tratto di strada antistante l'Eolian Bunker, per la precisione nel punto dove è presente un notevole avvallamento e si diramano, in notevole quantità, sino in prossimità dell'ingresso al vico Monterosa.

Nell'ultima ora un altro "zampillio" di liquami con relativo fiumiciattolo si sta verificando in prossimità dell'ingresso a Porto Pignataro.

Sul posto l'assessore Gaetano Orto, il dirigente del III° settore Mirko Ficarra e altri tecnici. 
Questa ennesima fuoriuscita di liquami è l'ulteriore dimostrazione della fatiscenza della rete fognante

Completato il parco giochi alla scuola materna di Stromboli.

Così come ci informa il presidente della Circoscrizione, Carlo Lanza è stato completato il parco giochi alla scuola materna di Stromboli. 

Lo Cascio e Carnevale: "Sul piano ARO felicitazioni al PD..... per l'apprezzabile elasticità mentale, ma anche per un certo grado di saggezza"

Leggendo il comunicato su rifiuti e piano ARO diffuso dal PD liparese, a firma del segretario, dei due consiglieri comunali e di un altro componente del direttivo, siamo rimasti piacevolmente sorpresi nel constatare come ben 3 delle 10 proposte avanzate dagli stessi facciano riferimento alla necessità indifferibile di prevedere incentivi e riduzioni per chi effettua pratiche virtuose, come il compostaggio e un corretto conferimento differenziato, e persino una progressiva riduzione della tariffa in base agli incrementi percentuali dei quantitativi di raccolta differenziata (ovvero, dei risparmi conseguiti).
Piacevolmente, perché tali obiettivi coincidono perfettamente con le proposte contenute nell’ordine del giorno che abbiamo presentato e sostenuto durante l’ultima seduta del consiglio comunale, che prevedeva di destinare una percentuale dei risparmi ottenuti a questo scopo.
Peccato, però, che proprio gli stessi consiglieri del PD che oggi firmano il documento abbiano sonoramente bocciato – insieme al resto della maggioranza – tale ordine del giorno.
Forse, considerato che il piano finanziario era stato portato a loro conoscenza soltanto il giorno precedente, il tempo a disposizione per un’opportuna riflessione sull’argomento è stato troppo poco? Forse un dibattito interno al partito, tardivo ma costretto da una tempistica risicata, ha suggerito loro di riconsiderare l’intera vicenda? È difficile avanzare delle ipotesi, dato che si potrebbero chiamare in causa anche le mutate condizioni meteorologiche, se non addirittura eventi imponderabili, per esempio una tempesta magnetica.
Resta tuttavia il fatto che hanno cambiato idea, bocciando le nostre proposte per poi ripresentarle sotto forma di precise richieste all’amministrazione, e ciò denota non soltanto un’apprezzabile elasticità mentale, ma anche un certo grado di saggezza. Non possiamo dunque che felicitarci con gli amici del PD, confidando che – forti della loro ampia e autorevole rappresentazione in amministrazione – possano ottenere ciò che vogliono, e soprattutto ringraziarli per averlo finalmente capito.
I consiglieri comunali Emanuele Carnevale e Pietro Lo Cascio
E' stata ritrovata stamani davanti alla Macelleria Quadara a Lipari questa chiave. Il proprietario può chiamare il 339.57.98.235

"Non è mai troppo tardi" Mostra pittorica alla Biblioteca comunale di Malfa


Il 29 settembre 2014, alle ore 17,30, nei locali della Biblioteca Comunale di Malfa, isola di Salina, sarà inaugurata la mostra pittorica di Tatsiana KLIMKOVICH "NON E' MAI TROPPO TARDI".
Sarà possibile ammirare l'esposizione delle opere sino al 31 ottobre 2014, secondo gli orari della Biblioteca (da lunedì a venerdì dalle 9,00 alle 14,00 ed anche nei pomeriggi di martedì e giovedì dalle 16,00 alle 19,00.  Tel. 090 98 44 372, Via Fontana, 2).

Nesos organizza per domenica 28 Settembre: SALINA ARCHEOLOGICA - Il Villaggio di Portella e il Museo Civico Archeologico.

COMUNICATO
Nel corso del XIV secolo a.C., mentre fioriva la cultura del Milazzese, di fronte all’aggravarsi del pericolo di incursioni nemiche anche a Salina, l’abitato si spostò in una posizione estremamente disagevole, ma fortissima, sulla sommità di una sottile cresta di terreno fra due profondi canali di erosione, sui quali incombe con pareti verticali pressoché ovunque inaccessibili.
Il villaggio fu scoperto ne 1954 quando, a causa dei lavori di costruzione della strada provinciale, venne tagliata la colata della Portella. L’eccezionalità del ritrovamento è insita nel perfetto stato di conservazione delle strutture, che dal momento del loro abbandono hanno subito solo il processo di naturale riempimento.
Nel museo civico Archeologico di Lingua sono esposti i reperti provenienti da Portella (a partire dallo scavo del 1999): vasi in ceramica d’impasto, oggetti provenienti dalle singole capanne, i grandi pithoi che servivano per la raccolta dell’acqua, tazze di provenienza appenninica oltre a materiale che testimonia l’età greca e romana rinvenuto a Lingua e Santa Marina.
——————————————–
Appuntamento alle 8.05 al pontile aliscafi con il biglietto (Siremar – 8.15 – Santa Marina) già fatto.
Ingresso al museo civico: offerta 5 €.
Il rientro è previsto nel primo pomeriggio, ma noi ci mangeremo una o due granite da Alfredo e poi ci faremo un bagno a mare… Escursioni gratuite accompagnate da guide AIGAE.
Il costo di bus, aliscafi, barche private, ingressi ai musei è a carico dei partecipanti.

Le osservazioni del PD di Lipari per il piano ARO

AL SIGNOR SINDACO DEL COMUNE DI LIPARI 
Dott.ssa TIZIANA  DE LUCA
ASSESSORE ALL’ECOLOGIA DEL COMUNE DI LIPARI 
Avv. GAETANO ORTO
ASSESSORE BILANCIO DEL COMUNE DI LIPARI

Partiamo sempre dal presupposto che sarebbe stato meglio consociare i vari Comuni delle Eolie per un unico Piano ARO perché sicuramente avrebbe consentito di attivare delle economie che potevano ottimizzare i costi, la gestione e la trasformazione del materiale di riciclo.
Riteniamo sia fondamentale incrementare le percentuali di raccolta differenziata e destinare alla discarica la minima parte del monte rifiuti.
Tuttavia, come già segnalato ai nostri Assessori nelle varie riunioni di segreteria, proprio perché si tratta di tanti soldi (forse costituisce la prima voce di spesa del bilancio del nostro Comune) e visto che i cittadini del Comune di Lipari dovranno coprire interamente il costo del servizio nei prossimi anni, anche il PD di Lipari intende presentare per iscritto le proprie osservazioni al suddetto Piano.
Come Partito abbiamo chiesto, ai nostri Assessori, che alcuni “punti oscuri” siano chiariti e che si possa giungere a una coerenza nei termini e nelle valutazioni economiche finanziarie attese.
Questo è importante anche per scongiurare il rischio di incorrere in tassazioni maggiori rispetto ai costi attuali.
Pertanto, non solo per motivazioni e sensibilità ambientale, riteniamo nostro dovere incalzare la Giunta e il Consiglio Comunale, facendo presenti i nostri dubbi per avviare una discussione in merito.
Ecco, in sintesi, le osservazioni del PD di Lipari.
1.      Avviare una campagna di sensibilizzazione e di ascolto dei cittadini, ai quali va ben spiegato il Piano ARO, iniziando dalle scuole sulla base di un preciso progetto di mobilitazione degli studenti soprattutto della primaria e della secondaria di primo grado.
2.      Agevolare coloro che vivono all’esterno del centro urbano, che dimostrano di fare il compostaggio domestico e vedono ritirate alcune frazioni di rifiuti una volta ogni due settimane, in modo che venga riconosciuto per questo sacrificio il dimezzamento della tassazione.
3.      Adottare misure incentivanti per i cittadini virtuosi che praticano regolarmente il conferimento differenziato e s’impegnano nel ridurre i conferimenti indifferenziati. Misure incentivanti come: riduzione della tassazione, premi materiali e immateriali, buoni spesa. Queste misure devono essere previste sin da subito in modo da favorire il radicamento e la diffusione di buone pratiche volte alla differenziazione dei rifiuti.
4.      Impiegare tecnologie innovative per la raccolta differenziata a cominciare dall’istituzione di contenitori a scomparsa con apertura tramite card che dovrebbe registrare anche l’entità dei conferimenti e così concorrere a determinare le misure incentivanti di cui al punto precedente.
5.      Verificare e sorvegliare la raccolta con precise prescrizioni per la polizia municipale (fino ad ora poco coinvolta su questo tema), con la creazione di gruppi di volontari della sorveglianza, ma soprattutto tramite il progetto di un “sistema di videosorveglianza” che consenta la registrazione di scenari atti a supportare il servizio di raccolta - a salvaguardia delle aree ad esso adibite - e a fornire contestualmente un supporto ad alto contenuto tecnologico, per il controllo del territorio in generale.
6.      Prevedere una progressiva riduzione della tariffa per la raccolta e gestione dei rifiuti in base agli incrementi di percentuale dei quantitativi di raccolta differenziata previsti nei prossimi anni, oltre al succitato incentivo economico per singolo utente;
7.      Prevedere la possibilità ed eventuale fattibilità, di dotarsi di mezzi e strumenti necessari per il trasporto via mare dei rifiuti attraverso mezzi di linea e tramite accordo con Regione Sicilia per la previsione del servizio nel prossimo bando dei trasporti integrativi, almeno quello con la terraferma.
8.      Prevedere, ai fini dell’abbattimento del costo del lavoro, la possibilità di espletamento di alcuni servizi attraverso l’affidamento diretto ad alcune cooperative sociali del territorio (spazzamento, diserbamento, etc.)
9.      Rendere presente giornalmente nella frazione di Quattropani e Pianoconte un operatore ecologico principalmente con compiti di diserbamento e che questa attività venga garantita, altresì, bisettimanalmente, nelle altre frazioni di Lipari e nelle isole minori del Comune.
10. Adibire il capannone presente nell’area comunale di Quattropani (vicino al campo sportivo) a centro di raccolta per plastica, vetro ecc.

Abbiamo preso atto delle critiche mosse da più parti al Piano ARO: malgrado ciò, il PD di Lipari ribadisce la disponibilità a contribuire al miglioramento del Piano, nel rispetto delle regole, per la tutela dell’ambiente e delle tasche dei nostri concittadini, con l’obiettivo finale che i rifiuti non vadano solo smaltiti bene ma reinvestiti meglio, trattando il rifiuto come un bene, una risorsa da riciclare e da cui trarre altra “materia”.
Occorre quindi diffondere e rafforzare il senso civico per cui il riciclo è ritenuto necessario a prevenire l’inutile consumo di altre risorse di base.
Lipari, 13 settembre 2014                                            
Saverio Merlino – SEGRETARIO PD LIPARI-EOLIE
Giacomo Biviano – CAPO GRUPPO PD CONSIGLIO COMUNALE LIPARI
Claudio Isgrò – CONSIGLIERE PD COMUNE DI LIPARI
Nino Paino – COMPONENTE PD ASSEMBLEA REGIONALE

giovedì 25 settembre 2014

Collegamenti marittimi da e per Stromboli. Il presidente della Circoscrizione si fa portavoce presso il sindaco delle variazioni richieste dal locale PD

Al Sig. Sindaco del Comune di Lipari

Rag. M. Giorgianni
Oggetto: Isola di Stromboli. Collegamenti Marittimi. Richieste Variazioni.

Con la presente nota Le trasmetto in copia la proposta avente pervenuta da parte del PD Stromboli ed avente prot.llo 04/14, con la quale si richiedono alcuni interventi migliorativi riguardanti i collegamenti marittimi per le isole minori, quali Stromboli, Ginostra e Panarea, ritenuti di fondamentale importanza ed atti a garantire ai cittadini residenti partenze e rientri in giornata senza dispendi di risorse finanziarie dovuti a pernottamenti sempre più frequenti fuori sede.
Pertanto Le chiedo di valutare le richieste indicate in nota e farsi portavoce presso le sedi opportune al fine garantire il diritto alla mobilità.
In attesa di una Sua cortese risposta porgo distinti saluti.

Il presidente della Circoscrizione Stromboli-Ginostra
Carlo Lanza



All’attenzione del Consiglio di Circoscrizione.
comunicazione prioritaria
Oggetto: collegamenti marittimi
Premesso che la mobilità per i residenti di Stromboli e di tutte le Isole Eolie riveste un aspetto critico nell’usufruire della garanzia di continuità territoriale e considerato che si sono riscontrate numerose difficoltà se non impossibilità a raggiungere le altre isole o lo scalo di Milazzo e viceversa, questo sia durante la stagione estiva a causa dei grandi flussi turistici giornalieri che satura la disponibilità dei posti, ma anche durante le stagioni intermedie in cui vengono drasticamente ridotte le corse nonostante sia ancora in corso un discreto passaggio di visitatori.
Tutto ciò sta causando grandi disagi ai residenti le isole, dovuti alla continua incertezza oltre alle perdite di tempo e risorse finanziarie quando sono costretti a lunghe attese o pernottamenti fuori sede.
Pertanto si propone al Consiglio di Circoscrizione di attivarsi presso gli organi competenti di riferimento e nelle sedi opportune per richiedere quanto segue:
Le compagnie di navigazione che svolgono un collegamento di linea veloce verso e dalle Eolie, indipendentemente dal singolo scalo, riservino una quota di passaggi, che valutiamo intorno al 20% di posti disponibili per i residenti almeno fino a 30 minuti prima della partenza della corsa, dopo di che il vettore può distribuire la dotazione di titoli di viaggio disponibili ai passeggeri non residenti. Appare chiaro che tale attenzione, senza incidere ne finanziariamente ne sull’operatività delle compagnie di navigazione darebbe ai residenti la possibilità e la certezza di poter partire e ritornare senza dover sperare nella sorte favorevole. 
Proponiamo al contempo che venga fatta una campagna di sensibilizzazione rivolta ai residenti sulla opportunità di esercitare una più attenta pianificazione del viaggio, in particolare se si svolge nell’arco della stessa giornata, considerato che è possibile acquistare i biglietti di andata e ritorno senza ulteriori aggravi economici.
Infine si vuole anche proporre, è in questo caso solo per i residenti di Stromboli che la corsa delle 15,40, linea ALC/3 preveda nel caso di inagibilità dello scalo di Scari per avverse condimeteo, l’attracco nello scalo di Ginostra sulla rotta di ritorno e favorisca così la possibilità di continuare con mezzi alternativi il rientro a Stromboli.
Confidiamo che il Consiglio di Circoscrizione si faccia co-promotore di tali richieste e restiamo in attesa di un riscontro sugli esiti.
Il Coordinatore
Claudio Utano

Manifestazioni turistiche nel 2016. Interviene Federalberghi Eolie

Questa la lettera che Federalberghi Eolie dha inviato al Sindaco di Lipari, Marco Giorgianni, alll' Assessore al Turismo, Sport e Spettacolo, Davide Starvaggi, All'Assessore alla Cultura, Tiziana De Luca e p.c. COMUNE DI LENI: Sindaco, Riccardo Gullo, Assessore Sport e Spettacolo, Agata Pollicino, Assessore alla Cultura, Giacomo Montecristo
COMUNE DI MALFA: Sig. Sindaco, Salvatore Longhitano, Assessore Turismo e Spettacolo, Clara Rametta
COMUNE DI SANTA MARINA SALINA: Sig. Sindaco, Massimo Lo Schiavo, Assessore Turismo, Cultura e Spettacolo, Linda Sidoti
La lettera segue la nota dell'imprenditore Antonio Bernardi della Bernardi Group (vedi post precedente)
Oggetto: comunicazione del 25 settembre 2014 Rag. Bernardi – manifestazioni turistiche
Riceviamo in data di ieri la comunicazione del nostro associato, Rag. Antonio Bernardi in rappresentanza del Bernardi Group, il quale nel lamentare il mancato inserimento delle Eolie tra le 86 manifestazioni di interesse turistico che otterranno un contributo regionale per il 2014/2015, evidenzia come ad oggi egli non sia riuscito a comprendere quali siano le manifestazioni programmate dal comune di Lipari per il 2015.
Purtroppo, va rimarcato che il tema in questione è annoso e rappresentativo della nostra scarsa propensione alla programmazione, soprattutto, laddove la collaborazione pubblico-privato diventa fondamentale.
Relativamente invece alle iniziative che si tengono ogni anno sui nostri territori, evidenziamo che ogni anno richiediamo alle amministrazioni locali di inviarci, per tempo, il programma delle manifestazioni per poterle utilizzare quali preziose componenti di un prodotto turistico che sempre meno può pensare di rimanere competitivo facendo leva quasi esclusivamente sul sole e sul mare.
In ultimo, lo scorso 26 marzo avevamo formulato l’ennesima richiesta offrendoci anche di pubblicare a nostre spese un programma delle manifestazioni. Soltanto l’assessore Linda Sidoti del Comune di Santa Marina Salina è stata nelle condizioni o ha ritenuto opportuno risponderci, trasmettendoci un loro programma.
Cogliamo, pertanto, l’occasione per reiterare l’anzidetta richiesta/proposta – ribadendo quanto proposto con la nostra comunicazione del 26 marzo 2014, il cui contenuto qui si intende interamente riportato – convinti dell’importanza di riuscire ad acquisire con largo anticipo l’elenco delle manifestazioni in programma.
In attesa di riscontro, porgiamo i nostri migliori saluti.
Christian Del Bono

Quali manifestazioni turistiche nel comune di Lipari nel 2015? L'imprenditore Bernardi scrive al sindaco Giorgianni


Rinvio evento previsto per il 27 settembre a Lipari

Comunicato stampa del Museo Archeologico "Bernabò Brea" di Lipari
A seguito comunicazione pervenuta da parte della Direzione dei lavori del Progetto Centro per larte contemporanea nel Parco Archeologico delle Isole Eolie e Rassegna Internazionale Eolie, si informa che levento programmato per sabato 27 settembre è stato rinviato a data da destinarsi.
                                                           

Il cordoglio del sindaco Lo Schiavo per la dipartita del comandante Russo

Apprendo con grande rammarico della scomparsa del caro amico e Comandante Damiano Russo, eoliano doc e uomo di mare che ha sempre svolto il proprio lavoro con grande impegno, coscienza ed umanità. 
Damiano Russo ha sempre dimostrato il forte attaccamento alla sua gente: i tanti eoliani, che in più di un’occasione sono riusciti a far ritorno a casa anche quando le condizioni meteo non consentivano di farlo agevolmente, hanno sempre avuto la consapevolezza di poter contare sulla professionalità del marinaio e sulle spiccate qualità dell’uomo. 
I dialoghi piacevolmente fatti con lui, durante il mio mandato di amministratore comunale, non solo mi hanno arricchito umanamente ma la sua saggezza ed i suoi consigli mi hanno spesso fatto da faro e da guida
In questo momento di dolore l’abbraccio e la vicinanza mia e dei cittadini di Santa Marina Salina è rivolto alla famiglia del Comandante Russo al quale, con la contrizione nel cuore, rivolgo il mio ultimo e sentito … “Grazie Damiano" 
Massimo Lo Schiavo

"Non dimentichiamoci che Sandro e Marco NON HANNO PIÙ VOGLIA DI MORIRE!!! ( da Roma: Serena Natoli e Simone Favaloro)

di Serena Natoli e Simone Favaloro
"Civico 117 Fratelli.lli Biviano Roma". Non può passare inosservata quella tenda blu che sorge in una delle piazze più famose del mondo che, ormai da piu' di un anno, ospita Sandro e Marco Biviano. Due ragazzi tanto uniti nel loro crudele destino quanto forti ed ambiziosi protagonisti di una battaglia dura e quasi impossibile da vincere in un paese pieno di interessi e compromessi. 
Loro hanno scelto di vivere li, vicino ai grandi ed i potenti durante il giorno, conquistando la simpatia dei componenti della malavita, nel corso della notte, giusto per non imbattersi in ulteriori problemi. Crocifissioni, scioperi della fame, blocco del traffico cittadino, introduzioni a palazzo Madama. 
I due fratelli, testardi e caparbi, alla ricerca di attenzioni da parte delle istituzioni per poter sopravvivere alla Sla, la loro terribile progressiva malattia. 
Nel vedere noi, loro compaesani, i loro occhi si illuminano, sul loro viso si disegna un'espressione di gioia. 
Non si può passare da Roma senza donare loro un abbraccio, una parola di conforto e di stima. 
Non dimentichiamoci che Sandro e Marco NON HANNO PIÙ VOGLIA DI MORIRE!!!

E' nato Marco Ficarra. Figlio di Ivan e Roberta Liberatore

Oggi, alle 12:50 circa, a Milazzo è nato Marco Ficarra, figlio di Ivan e di Roberta Liberatore.
A loro vanno i più affettuosi auguri dalle famiglie Ficarra e Merlino e da noi di Eolienews

Stromboli. Si intensificano le esplosioni ai crateri sommitali

Le telecamere di monitoraggio posizionate sullo Stromboli hanno evidenziato un forte degassamento da tutta la terrazza craterica e diverse esplosioni, caratterizzate dal lancio in aria di brandelli lavici, che hanno interessato l’area craterica meridionale. 
In particolare, le esplosioni più intense hanno prodotto la ricaduta di brandelli lavici sia nell’area della terrazza craterica che sul fianco esterno verso la Sciara del Fuoco 
Talvolta tali esplosioni sono state accompagnate da emissione di cenere che ha prodotto la formazione di modeste nubi diluite, che sono state rapidamente disperse dai venti in quota. 
Per quanto riguarda la colata lavica non sono state osservate variazioni rispetto ai giorni precedenti. Le immagini registrate dalla telecamera di quota 400 m, all’imbrunire di ieri, durante la notte e nelle prime ore del mattino di oggi, hanno mostrato che la colata alimentata dalla bocca di quota 650 m ha continuato a scorrere nella porzione centrale della Sciara del Fuoco. 
Infine, la parte bassa del campo lavico ripresa dalla telecamera termica di quota 190 m ha  continuato ad essere interessata dall’arrivo ripetuto di sottili bracci lavici che si affiancano e si sovrappongono, raffreddandosi in poche ore.
I bracci si sono spinti in prossimità della costa senza tuttavia raggiungere il mare. Si è continuato ad osservare il franamento di blocchi lavici caldi che si staccano dai fronti in avanzamento raggiungendo il mare. 

Stop alla pesca del pesce spada dal 1° Ottobre al 30 Novembre. Il comunicato del Circomare-Guardia Costiera di Lipari

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI
Ufficio Circondariale Marittimo - Guardia Costiera -
- L I P A R I -

                              COMUNICATO STAMPA              
        
Si informano le Associazioni di categoria, le Società Cooperative Armatrici della Pesca Professionale e le Associazioni di Pesca Sportiva, unitamente a tutti i privati cittadini che sono stati autorizzati, previo apposita richiesta e rilascio di Nulla Osta, alla pesca ricreativa di esemplari di Pesce Spada (Xiphias Gladius) che, con Decreto n°1202 del 13 Gennaio 2014, la Superiore Direzione Generale della Pesca, ha adottato la misura restrittiva di fermo della pesca della specie succitata, dal 01 Ottobre al 30 Novembre, giusto punto 5 della Raccomandazione ICCAT 11-03.   
Nei periodi sopra specificati sarà quindi proibito “pescare, (catture “bersaglio” e/o “accessorie”), detenere a bordo, trasbordare e sbarcare esemplari di Pesce Spada…”.
Il personale militare dipendente effettuerà visite ispettive, a terra ed in mare, al fine di accertare il rispetto del periodo di fermo imposto dal Superiore Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali – Direzione Generale della Pesca Marittima
         La presente comunicazione è divulgata nell’ambito dell’attività d’informazione e prevenzione delle infrazioni amministrative e degli illeciti in materia di Pesca Marittima, controllo della commercializzazione, ma ancor più del rispetto dei periodi di tutela degli Stock Ittici in sofferenza, che rappresenta precipuo Servizio d’Istituto del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera.-
                                IL COMANDANTE

                                     T.V.(CP) Paolo MARGADONNA

Via Roma. Prime piogge...primi disagi (foto Celeste Manicotto)

Ci lascia anche il comandante Damiano Russo

Altro lutto per la comunità eoliana. A Milazzo è deceduto, a 65 anni, l'ex comandante della Siremar, Damiano Russo. 
Dopo oltre trenta anni di intensa, parecchie volte burrascosa, navigazione nei mari eoliani, era da poco andato in pensione. 
A strapparlo all'affetto dei suoi cari il "solito", terribile male.
Alla moglie Antonella, ai figli Pietro e Angelo, ai fratelli, ed in particolare a Ivana e Renato (direttore delle Poste di Lipari) le condoglianze di Eolienews



mercoledì 24 settembre 2014

L'ultimo viaggio di Capo Michele La Torre (video)

In ricordo del caro Michele La Torre abbiamo realizzato un montaggio di video vari tra i quali un parziale di Peppe Paino realizzato per www.giornaledilipari.it

Previsioni meteomarine Eolie a cura di Giuseppe La Cava


Come anticipato nella precedente rubrica di Lunedi scorso per domani mattina, Giovedi 25, sono previste piogge moderate a tratti abbondanti durante le manifestazioni temporalesche 

Gli accumuli precipitativi saranno piu' elevati tra Salina Panarea e Stromboli ( 10-20 mm di pioggia in 1 ora equilavente a 10-20 litri di acqua in un metro quadrato in un'ora) .
Intensa potra' risultare l'attività elettrica nell'arco della mattinata 

Smarrito un mazzo di chiavi

E' stato smarrito a Lipari un mazzo di chiavi con moschettone in acciaio. Due delle chiavi hanno, rispettivamente, un anelletto verde e uno viola.
Chi le ha trovate può contattarci al 339.57.98.235 . Provvederemo noi a restituirle al legittimo proprietario

La Via: "Ennesimo show di Crocetta infarcito di promesse e senza punti programmatici"

"Rinunciando alle dimissioni, chieste a gran voce dai principali esponenti della maggioranza che lo ha sostenuto in questi anni, il Presidente della Regione Rosario Crocetta ha deciso di condannare i siciliani, privati del presente e del futuro da un governo regionale inconsistente e inesistente".
È il commento del presidente della commissione per l’Ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare del Parlamento europeo Giovanni La Via (Ncd/Ppe) sul discorso del governatore siciliano Rosario Crocetta all'Ars. La Via aggiunge: "Abbiamo seguito con attenzione il soliloquio di Crocetta, messo all'angolo dallo stesso partito e dalla stessa maggioranza che lo ha fatto eleggere, ci saremmo aspettati la presentazione di un piano programmatico con obiettivi concreti da raggiungere e invece abbiamo assistito alle solite noiose e tragicomiche promesse. Fatto ancor più grave è la totale assenza di elementi programmatici in materia di politiche europee. 
"Il Pd ha dimostrato sul campo di non essere in grado di assicurare ai siciliani un governo regionale degno di questo nome. Siamo stanchi di questo inutile balletto, migliaia di siciliani continuano ad emigrare in cerca di lavoro in ogni parte del mondo, la Regione ha bloccato la spesa dei fondi europei. Il parlamentare europeo La Via- punta l'attenzione sulla "incapacità di questo governo regionale di rappresentare la Sicilia e le istanze dei siciliani proprio mentre è in corso il semestre italiano di presidenza del Consiglio dell'Unione Europea".
 "Le conseguenze di questo modo di amministrare le pagheranno, purtroppo, le nuove generazioni. Se Crocetta è sicuro di aver amministrato bene, abbia il coraggio di ridare la voce agli elettori"