Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta e Alessio Pellegrino.
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 5 aprile 2008

Marina Corta: Museo del cinema nell'ex capitaneria

Duecentomila euro in arrivo a Lipari per il museo del cinema dove dovrebbero essere ospitate anche buona parte delle attrezzature utilizzate dai ragazzi della Panaria film di Francesco Alliata per la realizzazione di diversi documentari, girati nelle Eolie durante gli anni 50. Sorgerà a Marina Corta in quella che è conosciuta da tutti come la Penisoletta del Purgatorio. L’immobile, destinato ad ospitare l’importante struttura museale, che potrebbe dare ulteriore slancio al turismo culturale sarà quello dell’ex capitaneria di Porto. Un’immobile parzialmente ristrutturato e per il quale adesso sono a disposizione altri 200.000 euro messi a disposizione dall’Assessorato regionale al turismo nel contesto del progetto “Approdi Ulisse” e che prevede, fra l’altro, uno spettacolo che sarà realizzato questa estate a Lipari. Non è escluso che lo stesso immobile possa ospitare anche altre attività con finalità museali e/o culturali. La disponibilità di questi fondi è stata confermata all’assessore Corrado Giannò durante la sua trasferta palermitana.

venerdì 4 aprile 2008

Condotte d'acqua: Intervento di Legambiente Lipari

COMUNICATO STAMPA
"Apprendiamo, da una notizia apparsa sul “Sole 24 Ore”- scrive Piero Roux di Legambiente Lipari- che sarebbe stata revoca dal Prefetto di Roma la certificazione antimafia alla Società Italiana per Condotte d’Acqua Spa e che il ministero per le Infrastrutture, ha dato disposizioni all'Anas affinché adotti -con urgenza- tutti i provvedimenti previsti dalla legge relativamente ai rapporti contrattuali in corso con la Società Italiana per Condotte d'Acqua Spa. poiché dalle indagini della Direzione investigativa antimafia di Reggio Calabria e di altri organi investigativi "è emerso uno stretto legame tra la società e la criminalità organizzata calabrese, in particolare in merito alla gestione di alcuni cantieri dell'autostrada Salerno-Reggio Calabra e della nuova strada statale 106 Jonica".
"Al lavoro investigativo e verifica ha dato un forte impulso anche l'attività svolta dal Servizio di alta sorveglianza per le grandi opere, affidata alla Guardia di Finanza, che ha svolto una costante attività di prevenzione e analisi, coadiuvando il lavoro di tutti gli organismi investigativi.
Con un comunicato stampa, il 14 febbraio chiedevamo al Sindaco di Lipari di rivedere le proprie posizioni sul progetto del Mega Porto e, sciogliendo la società con Condotta d’Acque Spa, restituire alla godimento dei cittadini eoliani i beni ceduti per 50 anni (Case Gialle ed ex biglietteria aliscafi di Marina Corta) a titolo di quota societaria”.
Oggi , con più forza, chiediamo a tutta l’amministrazione comunale di prendere le distanze dalla Società Condotte d’Acqua S.p.a, poiché riteniamo che la lotta alle mafie non va condotta solo a parole, ma con fatti e atti concreti.
Legambiente insieme al comitato “porti sì ma non cosi” ed al gruppo consiliare di minoranza conduce da tempo una forte azione per ostacolare il progetto del megaporto che oltre all’indubbio impatto ambientale arrecherebbe un enorme danno economico all’isola, andando a deprimere l’economia locale a discapito degli operatori commerciali delle zone adiacenti al porto.
Legambiente di Lipari non condivide il tipo di “sviluppo economico” che l’attuale sindaco sogna per le eolie, ma non mette in dubbio l’onestà e l’estraneità dello stesso e degli attuali amministratori da qualsiasi coinvolgimento mafioso.
Per questo e nel più alto interesse della comunità eoliana, Legambiente Lipari chiede, ancora una volta, al sindaco Mariano Bruno di sciogliere la società con Condotte d’Acqua e dichiarare le Eolie, comune antimafia.
Inoltre gli chiediamo di investire le energie di tutta l’amministrazione per rendere questo comune più vivibile per gli abitanti e gli ospiti che ci onorano della loro presenza tramite il ripristino dei sentieri; una migliore gestione dei rifiuti; il recupero delle aree di Caolino e Vallone Bianco; a nuove e funzionali strutture di accoglienza ed informazioni rivolte ai turisti.
Solo valorizzando le risorse che la natura ci ha consegnato e rispondendo, immediatamente e concretamente alle esigenze della comunità eoliana; confermando lo stato di diritto sopra la logica del favoritismo e dell’appartenenza ideologica (nonché elettorale), potremo allontanare e liberare le nostre isole ed il meridione d'Italia dalla piaga che è la mafia".

Condotte: Megna e Fonti invitano Bruno a vigilare

La "revoca certificazione antimafia alla Società Condotte d’Acqua SPA" è al centro di una nota inviata dai consiglieri comunali Gesuele Fonti e Francesco Megna (Il Faro) al sindaco di Lipari. IL TESTO:
"A pag. 21 del quotidiano Il Sole 24ore di ieri, Giovedì 3 Aprile 2008, è stata pubblicata la notizia della revoca della certificazione antimafia alla Società Condotte d’Acqua SPA, partner privato della “Porti di Lipari SPA”, società mista a maggioranza di capitale privato costituita con il Comune di Lipari per la rifunzionalizzazione del sistema portuale con finalità commerciale, crocieristica e diportistica di Marina Corta, Sottomonastero, Marina Lunga e Pignataro nella rada dell’isola di Lipari”.
Dal predetto articolo si apprende che il diniego del nullaosta antimafia, sarebbe stato deciso dal prefetto di Roma, a seguito di verifiche sui cantieri dell’autostrada Salerno-Reggio Calabria dalle quali è emerso un contesto ambientale inquinato da infiltrazioni con la criminalità organizzata.
Il Gruppo scrivente ribadisce la necessarietà e l’urgenza di una portualità efficiente e moderna, che garantisca il diritto alla mobilità degli isolani e che crei contestualmente condizioni durature per un turismo realmente destagionalizzato, di grande qualità e che si concretizzi in un reale opportunità per tutta la popolazione.
Tuttavia, alla luce delle recenti notizie di stampa,
I SOTTOSCRITTI CONSIGLIERI COMUNALI
Francesco MEGNA e Gesuele FONTI
= C H I E D O N O =
al Sindaco di approfondire ogni aspetto della predetta vicenda prestando sguardo vigile sugli eventuali sviluppi e/o risvolti ad essa legati;
di tenere aggiornato ed informato il Consiglio Comunale, qualora l’Amministrazione fosse a conoscenza di ulteriori aspetti relativi alla vicenda, non riportati nell’articolo di stampa che si allega in copia alla presente".

Giulio China spinge per l'edilizia economica e popolare

Edilizia economica e popolare occorre dare risposte alla gente che da troppo tempo attende un alloggio popolare. Lo sottolinea l’assessore Giulio China che ha chiesto al dirigente del terzo settore Biagio De Vita e al capo area Urbanistica Aldo Martello, di attivarsi con immediatezza alla redazione dei piani di zona come previsto dalle norme vigenti. Ha anche evidenziato di tenere in conto che “ove le zone C fossero già sature , la possibilità di inserire i piani anche nelle zone E come previsto dalla legge”.

giovedì 3 aprile 2008

Regione: via libera a 2 nuovi corsi scolastici a Lipari

Via libera dalla Regione a due nuovi corsi scolastici a Lipari. Il primo ad indirizzo turistico che si svolgerà presso l’Istituto Vainicher Conti è inserito in una sezione del Tecnico commerciale. Il secondo ad indirizzo vulcanologico, è invece inserito in una sezione del Liceo scientifico, con sede sempre presso il “Conti”. Anche da Palermo, quindi, vengono accolte le due proposte formalizzate dall’amministrazione di Mariano Bruno e tendenti a diversificare gli indirizzi scolastici nell’arcipelago. L’assessorato regionale ai beni culturali e ambientali e della pubblica istruzione sulla base delle richieste pervenute corredate dai necessari pareri favorevoli, ha redatto il piano regionale di interventi sulle istituzioni scolastiche riguardanti nuovi indirizzi di studio, corsi e sezioni. Il piano regionale, così come concordato nel tavolo di confronto regionale, è stato trasmesso al Ministero della Pubblica istruzione per la relativa intesa.
E’ stato evidenziato che tutte le proposte di istituzione di nuovi indirizzi di studio , sono risultate necessarie ed indilazionabili.
Ovviamente grande soddisfazione è stata espressa dal primo cittadino liparese e dall’assessore alla P.I. Ivan Ferlazzo.
Nuovi indirizzi di studio, corsi e sezioni hanno ottenuto il via libera dalla Regione a Patti, Barcellona, Milazzo,Capo d’Orlando e Roccalumera

Porto di Santa Marina Salina: finanziamenti regionali

La Regione Siciliana- Assessorato Regionale Turismo, Comunicazione e trasporti, Dipartimento Turismo, Sport e Spettacolo, nell’ambito dei POR Sicilia 2000-2006, Misura 4.20 , con D.D.G. n° 229/S5/tur del 31/03/2008 ha finanziato e impegnato la di € 916.288,84 per lavori di dragaggio, ammodernamento e completamento della attrezzature del Porto di Santa Marina Salina.

Lipari: Sospesi i servizi riabilitativi ed è protesta

La società Servizi riabilitativi S.p.a. ha sospeso a Lipari, così come in altri centri della provincia, i servizi di riabilitazione erogati su convenzione con l'Ausl 5. Un provvedimento provocato dall'insufficiente budget economico messo a disposizione dall'Asl per il 2008. Ovviamente i genitori e i parenti dei soggetti portatori di handicap ma più in generale tutti gli utenti dei servizi svolti dai professionisti della Società Servizi Riabilitativi Spa, sono allarmati e preoccupati per le cure interrotte. Hanno già prodotto una petizione inviata al sindaco e promettono clamorose forme di protesta davanti alla sede del centro riabilitativo di Canneto.
Sull’argomento aveva chiesto l’intervento del sindaco il segretario del PD Pino La Greca .

Marina Corta: Cantiere del porto, s.o.s. sicurezza

S.o.s. sicurezza nel cantiere allestito per il prolungamento del pontile di Marina Corta. Posizionati i tre cassoni, in concomitanza con le festività pasquali l’impresa Scuttari di Chioggia ha momentaneamente lasciato l’isola e il cantiere allestito per la realizzazione dell’opera è oggi incredibilmente aperto e alla mercè di chi incuriosito vi si avventura, tra cui i tantissimi bambini che frequentano la limitrofa piazza. A “scardinare” la protezione già precaria installata dalla ditta ci ha pensato il forte vento del lunedì di Pasquetta ma da allora ad oggi sono trascorsi ben 10 giorni e nessun intervento è stato posto in essere per mettere in sicurezza il cantiere o vietarne l’accesso. All'interno del cantiere vi sono rottami ferrosi del vecchio pontile aliscafi ed inoltre, tra la vecchia struttura e il prolungamento vi è una ampia voragine(con il mare sotto) non segnalata oltre agli spuntoni di ferro che si ergono dai tre nuovi cassoni. Ovviamente grande preoccupazione vi è fra gli esercenti le attività commerciali della piazza e i residenti che chiedono un intervento anche del Circomare. Ad onor del vero sembra che la questione sia stata sollevata (senza riscontro alcuno) anche da qualche consigliere comunale. Sembrerebbe che il ritorno della ditta sia imminente ma, nell’attesa, certamente bisogna fare qualcosa anche perché da queste parti nessuno ha dimenticato la tragedia consumatasi nel luglio del 1998 quando il liparese Giovanni Merlino precipitò nella scogliera sottostante, all’interno dell’area di cantiere della salita di San Giuseppe a Marina Corta, perdendo la vita

mercoledì 2 aprile 2008

Pianoconte e Marina Corta, due situazioni a rischio

Pubblica incolumità e sicurezza spesso nelle Eolie sono illustri sconosciuti. Dopo l’immobile di Pianoconte un’altra situazione a rischio nel porto di Marina Corta. Vi spieghiamo il perché nel dettagliato servizio in onda stasera su tirrenosat (visibile anche su http://www.tirrenosat.it/) e che domani potrete leggere integralmente su questo sito.

Trasporti: Trovati i soldi ma bisogna attendere il nuovo Governo regionale

Nel corso della giunta di governo di ieri mattina è stata approvata una direttiva che assicura un impegno straordinario di 10 milioni di euro, per garantire il mantenimento degli attuali collegamenti marittimi veloci e non per le isole minori siciliane. La somma, prelevata dal fondo globale, servirà ad integrare i 30 milioni di euro già previsti nel bilancio regionale per espletare il bando relativo al prossimo quinquennio. Somma divenuta insufficiente per gli aumenti dei costi del servizio legati soprattutto al caro carburante.
«La lievitazione dei costi, dagli attuali 20 milioni di euro, è stata determinata – afferma l'assessore Beninati, che ha presentato la proposta all'esecutivo presieduto da Lino Leanza – dall'abnorme aumento del costo dei carburanti e dal conseguente aumento dei prezzi. Il rischio sarebbe stato quello di mettere in ginocchio l'intero sistema dei collegamenti marittimi con le nostre isole, con disagi per i cittadini residenti e un enorme danno per le economie locali basate principalmente sulle attività turistiche. Nel caso di tagli delle linee di collegamento – aggiunge – si sarebbero persi molti posti di lavoro tra i marittimi, senza dimenticare l'indotto connesso».
Ma come sarà integrare la somma mancante. «Il bando sarà pubblicato per l'importo di 30 milioni di euro al fine di rispettare la tempistica, entro la fine di maggio. Il nuovo governo poi, all'insediamento varerà una norma di legge urgente per "spostare" i 10 milioni di euro mancanti, già vincolati, da assegnare per la gara mediante trattativa privata. Così facendo, si supera un problema tecnico di disponibilità di fondi, ma si evitano quei tagli che avrebbero penalizzato sia le località, in particolare le Eolie, proprio in piena stagione turistica, sia soprattutto i lavoratori. Come anticipato nei giorni scorsi dall'assessore ai Trasporti, Misuraca, il governo regionale ha concordato su questa linea nell'intento di evitare mortificazioni all'imprenditoria turistica e per dare un segnale chiaro e forte della volontà di creare sempre una migliore rete di servizi per l'incremento economico e sociale.
Dopo quasi tre mesi di battaglia dunque la situazione dovrebbe – il condizionale è obbligatorio visto che occorrerà ancora un provvedimento legislativo del nuovo governo – normalizzarsi, per la soddisfazione degli amministratori isolani che proprio qualche giorno addietro in una nota a firma del presidente dell'Ancim Sicilia, Mariano Bruno avevano chiesto alla Regione di assicurare una immediata disponibilità economica tale da evitare la paventata riduzione di collegamenti e garantire la mobilità.
Più cauti i sindacati che «prendono atto dell'impegno dell'attuale giunta di governo», ma aggiungono che «senza il concreto trasferimento dei 10 milioni di euro, che in atto non ci sono» resta il rischio che «in un imminente futuro si restringano gli spazi occupazionali e si mortifichi lo sviluppo turistico e quindi economico di queste aree. Resteremo dunque vigili – concludono – affinchè quest'impegno sia rispettato».
A Palermo erano presenti i sindaci dei comuni delle isole minori guidati dal sindaco Mariano Bruno, presidente Ancim Sicilia.

Amministrative: In Sicilia al voto il 15 e 16 giugno

E’ stata fissata per il 15 e 16 giugno la data delle elezioni amministrative in Sicilia con ballottaggio il 29 e 30. Lo ha determinato la Giunta di governo, riunitasi stamani a Palazzo d’Orleans. Nell'arcipelago ricordimamo si voterà per il rinnovo del Presidente della Provincia e del consiglio provinciale.

Attratti dall'MPA. Mazziotta a.d. di Eco-Sviluppo Eolie

Dopo Luca Chiofalo, Giovanni Li Donni e Giuseppe Finocchiaro (tra i fondatori della lista civica "Identità e futuro) anche "Noi Eoliani", lista civica che nelle ultime amministrative appoggiava la candidatura della dottoressa Angela Mazziotta, è transitata all'Mpa. La decisione sarebbe maturata in quanto si condividerebbe la linea politica degli autonomisti di Lombardo.
E a proposito della dottoressa Mazziotta vi è da sottolineare che è stata nominata amministratore delegato di Eco-Sviluppo Eolie.

Brevi da Lipari

Punti panoramici e problemi della frazione di Quattropani sono gli argomenti di due lettere che il segretario del PD di Lipari Pino La Greca ha inoltrato al sindaco Mariano Bruno. Sui problemi di Quattropani ha sottoscritto la lettera anche il consigliere comunale Giacomo Biviano. Il testo completo delle due note in www.webalice.it/s.sarpi/DOCUMENTI.html


Sabato prossimo si disputerà a Ostia presso il Palazzetto della Federazione la finale Nazionale del Campionato Italiano Esordienti di judo, per la palestra "Sporting club di Lipari" si è qualificato Alessandro Vitagliana kg. 55.

VV.FF. ispezionato l'impianto pretrattamento liquami

Come anticipato ieri sera nel tg di Tirreno Sat ispezione a sorpresa ieri mattino da parte dei vigili del fuoco di Lipari(caposquadra Nicola Abate) all'impianto di pretrattamento liquami ubicato nell'area di Santa Caterina. Il sopraluogo, da quel che si apprende, è avvenuto in forza di una richiesta pervenuta dal Prefetto di Messina Francesco Alecci che ha anche chiesto una dettagliata relazione sullo stato della struttura. Una struttura alquanto obsoleta al punto che, contestualmente al sopraluogo, i vigili del fuoco sono dovuti intervenire per eliminare potenziali situazioni di pericolo per coloro che operano all'interno dell'impianto di pretrattamento. L'ispezione dei pompieri e la successiva relazione sarebbero state richieste dalla Prefettura di Messina a seguito di richieste di finanziamento avanzate agli organismi competenti. Ll'assessore Giulio China fra l'altro, in più di una occasione, ha evidenziato sia lo stato di precarietà che la non corrispondenza dell'impianto a quelle che sono le reali esigenze della cittadinanza e della clientela turistica. Anche ieri, fra l'altro, proprio in occasione del sopraluogo dei vigili del fuoco, nella sottostante via Francesco Crispi era dovuta intervenire sull'impianto di sollevamento la ditta specializzata. L'auspicio è che, al di là dei necessari interventi immediati (strutturali e impiantistici) si possa arrivare al più presto al previsto depuratore in grado di fare fronte a quelle che sono le reali esigenze collettive.

martedì 1 aprile 2008

Stromboli: Intervento di soccorso della Guardia Costiera

Alla deriva nel mare in tempesta, a circa due miglia e mezzo dall’isola di Stromboli, una imbarcazione di circa 14 metri “French and roses”, battente bandiera tedesca e con 8 persone a bordo, è stata tratta in salvo dalla motovedetta CP 556 del Circomare Lipari al comando di capo Fabio La Porta. L’unità della Guardia Costiera di Lipari è uscita in mare, su disposizione del comandante Luca Politi, dopo che dall’imbarcazione tedesca era stato lanciato l’S.O.S. via radio. Il mezzo, che in quel momento si trovava vicinissimo a Stromboli, non riusciva a manovrare a causa dell’elica bloccata, presumibilmente da un corpo estraneo. Il natante del Circomare, coordinato da terra dal sottufficiale Andrea Amato della sala operativa di Lipari, ha incontrato non poche difficoltà per portare a compimento l’operazione(durata circa 3 ore) resa difficoltosa sia dal mare in tempesta che dal forte vento che spingeva progressivamente al largo la “French and roses”. Il natante tedesco è stato poi assistito sino al porto di Lipari.

Chiesta cittadinanza onoraria per Marco Saltamacchia

Conferire a Marco Saltalamacchia, vicepresidente di Bmw Europa, la cittadinanza onoraria di Lipari.
La richiesta è stata inoltrata al sindaco di Lipari dal Centro studi e ricerche di storia e problemi eoliani che già annovera Saltalamacchia(nella foto) tra i soci onorari. “ Il dott. Saltalamacchia – ha evidenziato nella nota invata al primo cittadino il presidente del Centro studi Nino Saltalamacchia- é già un “quasi cittadino” della nostra Lipari, in quanto pur essendo nato a Roma e vissuto fuori dalle isole , ha trascorso e trascorre le vacanze ad Acquacalda ( luogo di origine della sua famiglia) ed in ogni occasione partecipa con grande disponibilità alla vita culturale e sociale dell’isola. La brillante carriera lavorativa non solo non è stata per lui motivo di allontanamento dalle isole ma in ogni occasione l’origine eoliana è stata motivo di orgoglio. Oggi – ha evidenziato il presidente Nino Saltalamacchia- egli è uno degli eoliani che danno lustro alle Eolie e di cui tutti i liparoti seguono con soddisfazione i successi”. Il Centro Studi chiede al sindaco Bruno di voler annoverare Marco Saltalamacchia tra i cittadini onorari "confermando il suo senso di appartenenza alle isole e per l’orgoglio della cittadinanza di Lipari che vede un suo membro farsi onore nel mondo".
Marco Saltalamacchia contribuisce in modo notevole con il marchio Mini di Bmw per la riuscita del festival dei cortometraggi “ Eolie in video” organizzato ogni estate dal Centro studi.
Dopo tante cittadinanze sui "generis" concedere a Saltamacchia, che ha le Eolie nel cuore e contribuisce a propagandarle per il mondo, il titolo di cittadino onorario è il minimo che si possa fare.

Intervento del consigliere Biviano per l'immobile cadente

Sollecitati da alcuni cittadini fortemente preoccupati avevamo lanciato l'allarme, attraverso questo sito(l'articolo è in questa pagina) , il tg di Tirreno sat e la Gazzetta del sud, sul pericolosissimo e cadente immobile sito a Pianoconte. Con la forte sensibilità che lo distingue è intervenuto sulla delicata tematica il consigliere comunale del Pd Giacomo Biviano che ha scritto al Sindaco del Comune di Lipari e per conoscenza al Dirigente del IV Settore, al Dirigente del III Settore e All’Assessore ai lavori pubblici.
Questo il testo della lettera del consigliere Giacomo Biviano:
"Oggetto: Messa in sicurezza di immobile pericolante sito a Pianoconte in Via Serro Don Vittorio.
Egregio Sindaco,
Da notizie di stampa e avendone personalmente constatato la gravità, mi permetto di sollecitare un suo tempestivo intervento al fine di evitare possibili rischi per l’incolumità pubblica.
Nella frazione di Pianoconte, adiacente una strada che conduce alla Piazza centrale, vi è un vecchio immobile pericolante che nei giorni scorsi è stato interessato, a seguito della segnalazione di alcuni cittadini allarmati dai continui crolli all’interno della struttura, da un intervento dei Vigili del Fuoco che hanno provveduto a delimitare l’area ed eliminare imminenti situazioni di pericolo. Gli stessi, in seguito, hanno anche provveduto a segnalare la questione alle competenti autorità.
L’edificio in questione, oltre a confinare con la strada denominata Via Serra Don Vittorio, è posto nelle vicinanze di un’area frequentata da numerosi ragazzini, i quali, spesso, spinti dalla curiosità che li contraddistingue, si avventurano all’interno inconsci dei rischi a cui vanno incontro.
Alla luce di quanto riportato, e vista la gravità della situazione, la prego di predisporre immediatamente un sopralluogo al fine di accertare lo stato di pericolo e procedere all’emanazione di un’ordinanza la quale diffidi i proprietari affinchè eseguano le necessarie opere di ripristino, atte ad eliminare lo stato di pericolo entro un determinato periodo, non superiore ai 60 giorni; richieda una relazione dettagliata, a firma di un tecnico abilitato, sugli interventi adottati per la messa in sicurezza della struttura. In caso di non adempimento da parte dei proprietari, attraverso un’ ordinanza di somma urgenza, provveda d’ufficio alla messa in sicurezza dell’edificio e alla conseguente procedura legale nei confronti degli stessi proprietari per il recupero delle spese sostenute, ai sensi del comma 4 dell’art. 54 del D. Lvo 18 agosto 2000 n.267."

lunedì 31 marzo 2008

La Greca(PD): Misssive al sindaco e al presidente della Provincia

Non soffre del "crampo dello scrivano" il segretario del PD di Lipari Pino La Greca, tutt'altro. Nelle ultime ore oltre alla lettera sul progetto "Gladius/totano" ha scritto al sindaco Mariano Bruno per "l'individuazione di un'altra area da mettere a disposizione degli ambulanti per la vendita dei prodotti orto frutticoli e di fiori e piante" e per il "centro di riabilitazione di Canneto" . Al presidente della Provincia Salvatore Leonardi, e per conoscenza al sindaco Bruno ha scritto per: "Area Provinciale adiacente caserma dei vigili del fuoco" e "Strada provinciale Canneto – Acquacalda". Il testo integrale delle 4 lettere in: www.webalice.it/s.sarpi/DOCUMENTI.html

Lipari: Progetto "Gladius", studio sui totani

Una lettera è stata inviata al sindaco e al dirigente del IV settore del comune di Lipari dal dott. Pino La Greca, segretario del PD Lipari. Il testo:
Oggetto: progetto Gladius
Abbiamo appreso dalla stampa della liquidazione di 135 mila euro per il progetto denominato “Gladius” uno studio sui totani. Visto l'importo e l'oggetto dello studio siano particolarmente interessati a conoscerlo ed approfondirlo per comprendere quali saranno i futuri benefici per la nostra comunità, per i nostri pescatori e perchè no, anche per i tanti dilettanti che praticano la pesca del totano. La presente, pertanto, per conoscere la Sua opinione su tale progetto ed avere copia del progetto di cui sopra."

Acquacalda: Consegnati i lavori di protezione abitato


Sembra essere davvero la volta buona per la realizzazione nella frazione liparese di Acquacalda delle opere di sistemazione e riqualificazione ambientale della costa a protezione dell'abitato e della strada litoranea. Dopo anni di attesa e di decine di serate da incubo per gli abitanti di quella zona, che ad ogni violenta mareggiata si ritrovano non solo il mare in casa ma sempre più evidenti lesioni negli immobili, l'amministrazione presieduta dal sindaco Mariano Bruno, mantenendo l'impegno preso in campagna elettorale, ha proceduto stamattina alla consegna dei lavori al Consorzio Ciro Menotti di Ravenna che si è aggiudicato l'appalto dell'importante opera, progettata dall'ing. Nino Sutera e che verrà a costare 1.400.000 euro. Alla consegna dei lavori erano presenti il sindaco Mariano Bruno, l'assessore Corrado Giannò, il progettista Sutera e i rappresentanti del consorzio. Entro 15 giorni si dovrà installare il cantiere mentre i lavori dovranno essere completati entro 270 giorni. In questi sono compresi un “bonus” di giorni che tiene presente eventuali condizioni meteomarine avverse

Pianoconte: Immobile accessibile e pericoloso

Un vecchio immobile sito su una via centralissima e che porta verso la piazza e la chiesa della frazione liparese di Pianoconte sta cadendo pericolosamente a pezzi e sabato (come da noi anticipato) è stato al centro di un intervento preventivo messo in atto dai vigili del fuoco di Lipari . Allertati da alcuni residenti che hanno segnalato il verificarsi di ulteriori crolli all'interno della struttura i pompieri sono intervenuti per eliminare eventuali situazioni di pericolo imminente e per transennare il fabbricato. Un intervento in via temporanea poiché per far cessare la situazione di pericolo occorre un intervento drastico da attuare al più presto onde evitare spiacevoli eventi. Nei pressi del fabbricato e all'interno dello stesso- come evidenziano alcuni cittadini- spesso si soffermano a giocare i bambini. E all'interno della struttura, da diversi anni abbandonata a se stessa, vi è una cisterna per la raccolta dell'acqua e altri spazi che potrebbero rappresentare situazioni a rischio per chi vi si avventura. Alla luce di recenti, gravi episodi, di cronaca è auspicabile un intervento il più immediato possibile, I vigili del fuoco di Lipari, constatato lo stato in cui versa il fabbricato, hanno anche provveduto a segnalare il fatto alle competenti autorità.

Trasporti: Il parere di un lettore, amico delle Eolie

Riceviamo e pubblichiamo questa nota relativa ai trasporti marittimi
"Sono anni che faccio presente al MINISTERO TRASPORTI/REGIONE/COMUNE LIPARI ed altri ENTI la situazione trasporti nelle ISOLE EOLIE in particolare DA/PER NAPOLI.
Programmazione estiva SIREMAR a giugno o agosto con navi vecchie e lentissime. Ho avuto risposta di interessamento ma i problemi sono rimasti e sono peggiorati. Le manifestazioni non producono alcun risultato. In occasione delle votazioni non bisognerebbe votare. I politici si muoveranno". Antonio da Parabiago (Milano)

Trasporti: I sindaci "marceranno" su Palermo

“Marceranno” il 2 aprile su Palermo i sindaci di Lipari, Leni, Malfa, Santa Marina Salina, Ustica, Favignana, Pantelleria e Lampedusa e attenderanno con comprensibile apprensione ma anche con fermezza che la giunta regionale di Governo(in quel giorno riunita) concretizzi con un provvedimento reale la promessa dell'assessore regionale ai Trasporti Dore Misuraca e cioè di impegnarsi per evitare gli annunciati e drastici tagli nei trasporti marittimi da e per le isole minori siciliane “presentando una richiesta straordinaria di impegno finanziario per assicurare il mantenimento dei livelli essenziali di servizio sino ad oggi offerti dalla Regione e per i quali è necessario un maggiore stanziamento di circa 10 milioni di euro”. Sindaci, in missione di speranza, ma anche pronti a far sentire la loro voce se- come avevano evidenziato nei giorni scorsi- non rientreranno i tagli, nei trasporti marittimi regionali “che mortificano l’imprenditoria turistica e gli sforzi tendenti a creare una migliore rete di servizi per l’incremento economico e sociale e per far fronte ai quali occorre che la giunta regionale assicuri una immediata disponibilità economica tale da evitare la paventata riduzione di collegamenti e garantire la mobilità”.
Nella foto: Massimo Lo schiavo (sindaco Santa Marina)

domenica 30 marzo 2008

Sport: Ludica ok. Piccoli judoka "buone prestazioni"

CALCIO - Nella penultima gara del campionato di seconda categoria la Ludica Lipari ha superato per 2 a 0, il più classico dei risultati, al Monteleone la formazione milazzese dell'Arci Grazia. Le reti sono state messe a segno da Sturniolo(42') e Giunta (70'). Gli uomini del presidente Cirino con i playoff già in tasca salgono a quota 44 in classifica. Domenica ultima gara della stagione regolare sul campo della Messana.

JUDO - Oggi si è disputata a Messina al Palazzetto dello Sport di S. Filippo la gara dedicata ai piccoli judoka. Questi i risultati:
ESORDIENTI A: FEDERICA FINOCCHIARO (KG.36) 1° - ALESSIO GIARDINA (kg.66) 2°
RAGAZZI: BARTOLO PIO PUGLISI ( kg.46) 2° - MATTIA LO SCHIAVO (kg. 46) 5°
FANCIULLI: LEONARDO ZIINO (kg.32) 3° - MATTIA GIARDINA (kg.35) 3° - LUCA MERLINO (kg.35) 5° - FABRIZIO GRECO (kg.42) 7° - MARCO FAVORITO (kg.46) 3°
BAMBINI: CHIARA GRECO (kg. 20) 2° - SAVERIO GIANNONE (kg.23) 2° - ALESSANDRO GALLO (kg.20) 5° - GIACOMO GRECO (kg.20) 7° - KEVIN GUERCIO (kg.20) 9°

Acquacalda: Festa con Don Pino e la "quadara"



Si è rinnovato ad Acquacalda il tradizionale appuntamento con la "quadara", iniziativa quest'anno posticipata in quanto la festività di San Giuseppe ricadeva nel pieno del periodo pasquale. Tante le persone che hanno affollato la piazza della chiesa e che, subito dopo la benedizione, impartita da Don Pino Raffaele, hanno consumato la tradizionale pietanza a base di legumi o attraverso i contenitori l'hanno portata a casa.




In precedenza, in una chiesa gremita, i fedeli, le autorità civili, militari e religiose avevano celebrato il 55° di sacerdozio di Don Pino coinciso con la presentazione del libro "Caro Don Pino...". La Santa Messa è stata concelebrata dal "festeggiato" e da Mons. Alfredo Adornato.

Lipari: Cittadini fai da te. L'arte di arrangiarsi

Cittadini fai da te a Lipari. Lungo la strada provinciale Pianoconte- Quattropani, una delle più dissestate, e dove qualche tempo per segnalare una profonda buca venne posto un water, qualche cittadino che, evidentemente ha problemi di visibilità nel percorrere o immettersi sulla sede stradale, ha pensato bene di posizionare un palo nel quale, alla meglio, ha agganciato uno specchio rettangolare di quelli in uso nelle abitazioni. Non crediamo sia a norma, e molto efficiente visto che riflette anche la natura circostante(vedi foto) ma si sa la necessità aguzza l'ingegno.