Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta e Alessio Pellegrino.
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 8 marzo 2014

Ma il sindaco di Lipari e gli assessori da e per Canneto viaggiano in elicottero ? Sembrerebbe di si

"Ma il sindaco e gli assessori da e per Canneto viaggiano in elicottero ?" . La domanda è d'obbligo e la risposta dovrebbe essere: Probabilmente si.
Altrimenti non si capisce come facciano a non vedere e a non "centrare" (cosa molto difficile) le ormai innumerevoli buche sulla sede stradale.
Vuoi vedere che.. se non usano l'elicottero... hanno un'auto che si innalza al di sopra delle buche?
Oppure....se anche loro patiscono come i comuni mortali...........
Tre esempi per tutti..quelli più evidenti..per noi comuni mortali che viaggiamo in auto e "scassiamo" ammortizzatori ecc.
1) Il percorso a buche all'uscita di un tornante di Serra (quello per intenderci, scendendo verso Canneto..subito dopo l'area dove è rimasto per lungo tempo in "sosta" un rottame d'auto) . Qui non hai scampo.. almeno una delle quattro/cinque buche allineate.. la prendi
2) la voragine che trovi non appena dopo il rettilineo di San Vincenzo...appena giri per Unci
3) le "trincee" o i "fossati" sempre più evidenti..sempre più pericolosi...nel tratto iniziale del lungomare (vicino al campeggio per intenderci)
Abbiamo parlato di esempi...perchè ad entrare nel dettaglio occorrerebbe più di qualche pagina.
Stendiamo anche un "velo pietoso" sul transito dei tir (vedi quanto è accaduto oggi)
Cari amministratori...non pretendiamo un elicottero...ma strade degne di tale nome...non sarebbe il caso di fare bitumare  quelle dove i lavori sono conclusi ? ...e se proprio non si può ...almeno tappate..con frequenza...le buche

Carnevale eoliano 2014. Serata finale. Foto di Alessio Pellegrino



Le foto si ingrandiscono ulteriormente cliccandoci sopra. Dopo il passaggio sul sito saranno pubblicate su un album creato dal nostro direttore su fb

Calcio a 5 di C2 . Vince la Ludica. Sconfitto il Salina

Vittoria casalinga per l'ASD Ludica Lipari che si è imposta per 7 a 5 al Savio.
Battuta d'arresto per il Salina superato in casa per 6 a 1 con lo Sport club Peloritana, seconda forza del campionato

Carnevale '14 Serata finale a Lipari (Video-fotografico-musicale foto di A. Pellegrino I° parte)

Ultimata la pubblicazione dei video-fotografici-musicali della sfilata finale del Carnevale eoliano 2014 (foto scattate dal nostro direttore e da amici, inizia adesso la pubblicazione dei video-fotografici-musicali realizzati con le foto scattate da Alessio Pellegrino che ringraziamo
 
Una volta passate sul sito le foto saranno pubblicate in un album del nostro direttore su fb

Carnevale 2014 Serata finale a Lipari (Video fotografico III° parte)


Una volta passate sul sito le foto saranno pubblicate in un album del nostro direttore su fb

Carnevale 2014 Serata finale a Lipari (video fotografico-musicale II° parte)

Una volta passate sul sito le foto saranno pubblicate in un album del nostro direttore su fb

Carnevale eoliano. Vince "Un sogno chiamato Carnevale"

Il carro “ Un sogno chiamato Carnevale “ ha vinto il Carnevale eoliano 2014 organizzato da Comune di Lipari. Si è aggiudicato il premio di 4500 euro.
Secondo classificato il minicarro di Filicudi “ La sesta perla” al quale vanno 1100 euro.
Terzo il minicarro di Salina “ Doc West” al quale 1000 euro
Quarto il minicarro “ Peppa Pig” di Pianoconte al quale vanno 900 euro .
“ Hawaiani” di Canneto, unico gruppo in gara, si è aggiudicato 700 euro

Carnevale eoliano 2014. Sfilata del carro di Salina a Lipari. Il video di uno dei momenti

Serata finale del Carnevale Eoliano 2014. Il video con le foto (1°parte)


Prende il via la pubblicazione delle foto inerenti la serata finale del Carnevale eoliano 2014 a Lipari. Attraverso lo slide fotografico-musicale potrete visualizzare le foto scattate dal nostro direttore che ritraggono sia i carri che i componenti, così come altri soggetti presenti sul Corso V.E. in occasione della sfilata
IL PRIMO VIDEO CON LE FOTO:


Una volta passate sul sito le foto saranno pubblicate in un album del nostro direttore su fb

Stromboli Scirocco-Eoliana Lipari. Riceviamo e pubblichiamo il comunicato della Lega e le considerazioni della dirigenza dell'Eoliana

Riceviamo e pubblichiamo:
A seguito dell'incontro Stromboli Scirocco contro Eoliana del 02-03-2014
Comunicato lega e considerazioni della società:
A carico dirigente,
Inibizione a svolgere ogni attività fino al 04-04-2014
Irato Giuseppe ( Stromboli Scirocco )
Per contegno minaccioso e offensivo reiterato
A carico giocatori non espulsi dal campo,
Squalifica per otto gare
Carlo Lanza ( Stromboli Scirocco )
Non iscritto in distinta ma riconosciuto dall'arbitro,
Lo minacciava prima dell'inizio della stessa. Il comportamento minaccioso del calciatore Lanza,unito a epiteti offensivi nei confronti del direttore di gara e degli organi federali,proseguiva allorquando,notatolo seduto nella panchina della società di appartenenza,l'arbitro, lo invitava ad uscire dal terreno di gioco perché non iscritto in distinta. Pur allontanato dal terreno di gioco,faceva rientro e costringeva il direttore di gara a richiedere l'intervento del capitano per allontanarlo nuovamente. Dall'esterno del terreno di gioco per tutta la durata della gara il tesserato Lanza rivolgeva in forma incessante offese e ingiurie nei confronti del direttore di gara.
CONSIDERAZIONI DELLA SOCIETA' EOLIANA-LIPARI
La società Eoliana Lipari non può che leggere il comunicato della lega Italiana sezione Messina ed esprimere in via ufficiale la propria soddisfazione sui provvedimenti scaturiti dopo l'incontro disputato contro lo Stromboli Scirocco, episodi che sicuramente non dovrebbe mai accadere in nessun campo di gioco e specialmente in categorie dove lo scopo principale è la voglia di fare qualcosa per le proprie comunità. Episodi che fanno ancora più male quando accadono tra comunità "uguali" e da coloro che occupano ruoli così importanti all'interno delle comunità stesse. Non possiamo che augurare un felice proseguimento della stagione e complimentarci per la vittoria conseguita a nostro danno,sperando di potere raggiungere insieme a noi i play off e magari rincontrarci per un incontro che possa essere maschio ma sportivo.
La dirigenza Eoliana Lipari 

8 Maggio 2014 (di Tiziana De Luca)

Oggi le donne si incontreranno, probabilmente come mai durante tutto il resto dell'anno, e parleranno, rideranno insieme festeggiando questa giornata che di significati ne ha tanti, soprattutto uno, in quest'epoca di conflitti e violenze, quello di soffermarci oggi in particolare per ricordarle tutte..
Quelle donne che sono state grandi nell'affermazione di diritti oggi scontati, come le Suffragette ed il movimento femminile, le quali hanno lottato per il diritto al voto; le donne che hanno combattuto per un paritario accesso al mondo del lavoro e ad un pari trattamento, per una eguale considerazione di uomo e donna nella coppia e nella famiglia; le silenziose donne che hanno subito o subiscono ancora adesso violenze di ogni genere che colpiscono corpo, mente ed anima; le donne che sono morte sotto la scure di meschini, brutali e inaccettabili assassini.
Per noi donne che dobbiamo essere d'esempio nella vita di tutti i giorni, lavorando con dignità, occupandoci dei nostri cari, partecipando alla vita sociale, tutelando chi è più debole, comportandoci con la sensibilità, l'educazione ed il rispetto dell'altro.
Per i nostri figli, maschi e femmine che siano, affinché imparino ad essere degli essere umani consapevoli del valore della vita.
Due giorni fa l'Amministrazione ha deliberato l'adesione del Comune di Lipari alla Carta dei diritti dell'eguaglianza e della parità di donne e uomini nella vita locale e lo ha fatto con la coscienza di chi sa quanto lontana sia la sostanziale parità di genere, ma quanto altrettanto importante sia iniziare con piccoli gesti, a volte simbolici, ma che pongono le premesse per l'applicazione concreta di principi fondamentali.
Un augurio a tutte le donne, in particolare alle donne liparote, che siano degne tutti i giorni della ricchezza del proprio essere e trattino alla pari gli uomini e meglio di quanto spesso loro non abbiano trattato noi.
L'Assessore
Tiziana De Luca

Via Crucis ieri nella chiesa di S. Croce a Pianoconte (foto Carla Casamento)

Prima Via Crucis di questo periodo di Quaresima ieri nella Chiesa di S. Croce a Pianoconte. La Via Crucis si tiene ogni venerdì sino a Pasqua

8 MARZO: Un omaggio a tutte le donne A cura degli alunni della classe III della Scuola Secondaria di 1° grado di Canneto Lipari.

In occasione della giornata internazionale della donna, comunemente indicata come festa dell’8 Marzo, abbiamo realizzato questo lavoro interdisciplinare, con la nostra insegnante di Lettere, la prof.ssa Carmelita Merlino, e la nostra insegnante di Arte e Immagine, la prof.ssa Provvy Munafò, con la finalità di formulare, un omaggio a tutte le donne, perché riteniamo che sia importante sottolineare il valore di questa ricorrenza che non deve essere intesa, esclusivamente, come un evento commerciale; nel contempo vogliamo anche evidenziare la specificità di questa giornata come puro riconoscimento al sacrificio di tutte quelle donne che per i grandi ideali, hanno sacrificato la propria vita, quindi vogliamo recuperare il vero senso della giornata della donna, per ricordarne soprattutto sia le conquiste sociali, politiche ed economiche, sia le discriminazioni e le violenze cui esse sono ancora fatte oggetto in molte parti del mondo. Per far ciò abbiamo realizzato un viaggio a ritroso nel tempo, attraversato la storia dell’umanità, ricordato gli anni del femminismo e delle lotte per l’uguaglianza e l’emancipazione della donna. Pertanto, alla luce di questi approfondimenti, è nostro intento ribaltare il ruolo precostituito, etichettato dalle varie culture di porre la donna in secondo piano, perché sappiamo bene che non è così: la donna è sempre stata la colonna portante dell’esistenza degli esseri umani. Non è il lato debole dell’umanità, ma il fulcro, il punto di forza, la pietra angolare sulla quale si regge il mondo.
Questa attività di oggi, che contempla tre sezioni: la donna nella poesia, la donna nell’arte e la donna nella pubblicità, è la conclusione di un itinerario didattico avviato il 25 novembre scorso, in occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne, e dopo un percorso di approfondimenti, riflessioni e analisi, confluisce oggi in questo omaggio alle donne.
L’ipotesi più diffusa dell’origine della giornata dell’8 Marzo, riconduce al lontano 1908, quando, pochi giorni prima di questa data, a New York, le operaie dell’industria tessile Cotton scioperarono per protestare contro le terribili condizioni in cui erano costrette a lavorare. Lo sciopero si protrasse per alcuni giorni, finché l’8 marzo il proprietario Mr. Johnson, bloccò tutte le porte della fabbrica per impedire alle operaie di uscire. Allo stabilimento venne appiccato il fuoco e le 129 operaie prigioniere all’interno morirono arse dalle fiamme. In realtà la storia di questa festa è molto più complessa.
Ma quel tragico evento, successivamente, ha fatto nascere una serie di celebrazioni che i primi tempi si svolgevano solo negli Stati Uniti e avevano come unico scopo il ricordo dell’orribile fine delle operaie morte nel rogo della fabbrica. In seguito, con il diffondersi delle varie iniziative che vedevano come protagoniste le rivendicazioni femminili in merito al lavoro e alla condizione sociale, la data dell’8 Marzo assunse un’importanza mondiale, diventando, grazie alle associazioni femministe, il simbolo delle vessazioni che la donna ha dovuto subire nel corso dei secoli, ma anche il punto di partenza per il proprio riscatto. Ai giorni nostri la festa della donna è molto attesa, le varie associazioni di donne o culturali, organizzano manifestazioni e convegni sull’argomento, cercano di sensibilizzare l’opinione pubblica sui problemi che pesano ancora oggi sulla condizione della donna, e i tragici eventi di cronaca, che apprendiamo giornalmente dagli organi di stampa, sono purtroppo una conferma che la donna, nonostante l’evoluzione sociale e culturale avvenuta, continua a subire soprusi,violenze ed ingiustizie. Sembra quasi che ci sia una guerra contro le donne, forse una guerra inconscia da parte di alcuni individui che temono la supremazia, la forza, il coraggio delle donne e quindi tendono a sopraffarle anche con la violenza e la morte.
Il simbolo di questa festa è il fiore della mimosa. Furono le femministe italiane dell’U.D.I. (Unione Donne Italiane) che nel 1946, preparando la prima festa della donna del dopoguerra, decisero di colorare l’evento con un tocco floreale. Scelsero i mazzetti di mimosa che fioriscono a marzo e sono a buon prezzo. E fu proprio Teresa Mattei, che partecipava all’Assemblea Costituente che varò la nostra Costituzione, a scegliere il fiore della mimosa.
La sezione “La donna nella poesia” comprende versi celebri e non. Tra i versi celebri ci hanno particolarmente colpito quelli della poetessa Alda Merini, una delle maggiori poetesse contemporanee. La sua poetica, fatta di ardore, visionarietà e profonda inquietudine, ne ha fatto una delle voci più intense e significative del Novecento e dei primi anni 2000.
A tutte le donne”
Fragile, opulenta donna, matrice del paradiso
sei un granello di colpa
anche agli occhi di Dio
malgrado le tue sante guerre
per l’emancipazione.
Spaccarono la tua bellezza
e rimane uno scheletro d’amore
che però grida ancora vendetta
e soltanto tu riesci ancora a piangere,
e poi ti volgi e vedi ancora i tuoi figli,
poi ti volti e non sai ancora dire
e taci meravigliata
e allora diventi grande come la terra
innalzi il tuo canto d’amore.
* * *
L’inno alla Donna”
Stupenda
immacolata fortuna
per te tutte le creature
del regno
si sono aperte
e tu sei diventa la regina
delle nostre ombre
per te gli uomini
hanno preso
innumerevoli voli
creato l’alveare
del pensiero
per te donna è sorto
il mormorio dell’acqua… (…).

* * *
Un’altra poesia di particolare intensità emotiva è “Donna” di Rabindranath Tagore, poeta, prosatore, drammaturgo, musicista e filosofo indiano, (Calcutta 1861 – Santi Niketan, Bolpur, 1941). Considerato una delle figure più rappresentative dell’India moderna, si fece portavoce di un messaggio universale che valica i confini tra razze e popoli. Egli si proponeva di conciliare la cultura occidentale con quella orientale; nelle sue liriche, come nella sua vita, Tagore esprime la propria passione, la sua convinta ricerca dell’armonia e della bellezza, e questa poesia è una testimonianza della sua particolare poetica.
Donna, non sei soltanto l’opera di Dio,
ma anche degli uomini, che sempre
ti fanno bella con i loro cuori.
I poeti tessono una rete
con fili di dorate fantasie;
i pittori danno alla tua forma
sempre nuova immortalità.
Il mare dona le sue perle,
le miniere il loro oro,
i giardini i loro fiori
per adornarti, per coprirti
per renderti sempre più preziosa.
Il desiderio del cuore degli uomini
ha steso la sua gloria sulla tua giovinezza.
Per metà sei donna,
per metà sei sogno.
* * *
Concludiamo con i versi di un giovane poeta contemporaneo, di origine napoletana “Il coraggio delle Donne” di Bruno Esposito.
Sono coraggiose le donne,
ci costa caro, ma bisogna ammetterlo.
La fragilità? Solo uno stato culturale,
più che un dato biologico.
Sono forti e coraggiose, le donne.
Quando scelgono la solitudine,
rinunciando a un falso amore,
smascherandone la superficialità.
Sono coraggiose le donne, quando
crescono i figli senza l’aiuto di nessuno,
rivalutando l’ancestrale primato,
quelle di essere mamme. (…)
Sono forte e coraggiose, le donne,
quando sopportano violenze di ogni tipo,
per salvaguardare quello che resta di famiglie,
che non sono più tali.
Sono la speranza del mondo, le donne, in qualsiasi
circostanza continuano a far nascere uomini,
che poi le tradiranno.
* * *
Anche noi, nella nostra semplicità ed estemporaneità, ci siamo cimentati ad omaggiare la donna con dei piccoli componimenti scaturiti dalla consapevolezza che la donna è sicuramente una delle “meraviglie del creato”, è una grande risorsa per il mondo intero e come tale va valorizzata, rispettata, amata

“O tu donna”

(di Andrea Angelo Cannistrà)
O tu donna, bella come
un fiore appena sbocciato,
coraggiosa come un leone,
ma delicata
come una farfalla.
O tu donna, meravigliosa,
scesa dal cielo.
Sorridi e torna il sole.
O tu donna, ci salvi dal
baratro del caos.
O tu donna,
non mi abbandonare mai.

Tu sei la Donna” (di Andrea Traviglia)
Donna, per me tu sei bellezza,
amore, sensibilità, coraggio,
ma soprattutto VITA.
Tu sai essere madre, sorella, amica, compagna.
Quando ridi i tuoi occhi diventano stelle
che illuminano il cammino della vita.
Il tuo sorriso, contagioso,
trasforma le mie giornate tristi,
e vedo sempre il sole
anche se fuori piove.
Niente avrebbe senso senza di te;
tu sei la donna che mi ha regalato la VITA.

Una creatura preziosa” (di Marco Spartà)
Donna, creatura preziosa,
non basta a ricordarti una semplice mimosa,
da te nasce la vita, un dono speciale,
in tutto ciò che fai sei fenomenale.
Ti paragonerei a una meravigliosa rosa bianca.
La donna va difesa, non la dobbiamo mai maltrattare.
Non soltanto l’otto marzo ella va festeggiata,
perché la donna ogni giorno va rispettata.
Le donne richiedono diritti e parità,
senza di loro non esisterebbe la felicità.

Io sono donna” (di Giulia Ziino)
Io sono donna,
e quindi sono attrice,
interpreto mille ruoli
e ho mille facce.
Io sono donna
e mento senza volere.
Faccio di tutto per ottenere ciò che voglio.
Ti posso togliere l’animo, in un attimo,
se voglio.
Io sono donna,
ti amo e ti odio.
Io sono donna
e posso essere come il deserto,
ti posso soffocare, persino bruciarti il viso
ma quando voglio
mi trasformo in acqua per dissetarti.
Io sono donna
e ti posso aiutare,
se chiedi qualcosa
troverò la risposta.
Io sono donna
e in quanto tale
sarò il tuo universo.

La donna essenziale” (di Francesca Aiello)
La donna,
la persona di cui non puoi farne a meno,
che ti da vita,
che ti da amore,
che ti regala tutto ciò di cui hai bisogno.
La donna,
l’essere essenziale per la vita,
senza di lei nulla avrebbe senso.
Anche se a volte sembra debole e afflitta,
riesce sempre ad affrontare la vita
senza fermarsi al primo ostacolo che incontra.
Il coraggio non le manca mai.
Che vita sarebbe se non ci fosse la donna?
Non oso immaginare.
Bisogna amarla e festeggiarla sempre,
in ogni momento.

* * *
Per la sezione la donna nell’arte abbiamo estrapolato alcune immagini di dipinti femminili molti significativi, realizzati da pittori che hanno raffigurato il volto di donna. E come non inserire in questa breve carrellata di quadri il mitico volto della “Gioconda” di Leonardo da Vinci? Ci è sembrato molto indicativo per raffigurare tutto il mistero ed il fascino che ogni donna racchiude nel suo animo e nel suo sguardo. Ma abbiamo rintracciato anche dei dipinti che raffigurano la donna nella sua quotidianità come “Le vagliatrici di grano” del pittore Gustave Coubert, o dipinti che raffigurano la donna nella sua leggiadria come “La ballerina” di Edgar Degas.
Nella sezione La donna nella pubblicità, invece abbiamo cercato di rappresentare, con le immagini pubblicitarie, i vari aspetti della donna vista nel suo essere romantica, frizzante, gioiosa, chic, ecc. Comunicare, quindi, con le immagini le sensazioni interiori della donna e la sua identità femminile.
* * *
Francesca Aiello, Giulio Biviano, Angelo Cannistrà, Eric Mollica, Sergio Mollica, Patrick Oriti, Giulia Rotilio, Marco Spartà, Andrea Traviglia, Giulia Ziino.

Ore 10 e 10. Mezzo pesante paralizza traffico a Serra. Ma non dovevano transitare scortati?

Un "bestione" (vedi foto) sta letteralmente paralizzando il traffico sulla strada di Serra, in entrata e uscita per Canneto.
Al di là dell'opportunità di fare transitare mezzi del genere in una strada "terremotata" e a forte rischio ci chiediamo come mai questo mezzo transita senza scorta della polizia municipale?
Se non ricordiamo era stato sottolineato che ciò sarebbe accaduto in occasione di trasporti particolarmente ingombranti.
E i disagi per i cittadini continuano..

Auguri ai festeggiati di oggi

Il direttore di Eolienews augura Buon Compleanno a Fabiola Biviano, Barbara Bonfante, Giovanni Cortese,
Aisha Imbruglia, 

Domenica a Panarea con Nesos

Domenica 9 marzo “Conosci le tue isole?” ci porta alla scoperta di Pizzo del Corvo, la cima dell’isola di Panarea, guidati dall’Associazione Nesos. 
L’appuntamento è alle 8.00 alla biglietteria della Usticalines. 
Il rientro è previsto intorno alle 16.00, dunque colazione al sacco e abbigliamento adeguato per uno dei trekking più affascinanti dell’arcipelago. Vi aspettiamo numerosi.
ASSOCIAZIONE NESOS

LA NOVITA’ SCHIACCIATA DAL “CARRO DELL’INDIFFERENZA”. L'amarezza di Gabriele Furnari Falanga

C’erano e non c’erano una volta, nel lontano Lunedì 3 Marzo 2014, le “Favole per strada” un nuovo ed originale evento prodotto interamente da una giovane compagnia, il  “Teatro dello Specchio” di Messina, con interpreti eoliani, che con grande lavoro, entusiasmo, sacrifici e soprattutto GRATUITAMENTE ha prestato il proprio servizio per arricchire le manifestazioni collegate al carnevale eoliano.
L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Lipari,  prevedeva, come da   cartellone   due appuntamenti:
•        Il primo Venerdì 28 Febbraio nell’isola di Vulcano, dove con grande piacere ed allegria è stata accolta da bambini e genitori solari e partecipi che hanno seguito con attenzione  l’esibizione lanciandosi, alla fine, in balli scatenati.
•        Il secondo Lunedì 3 Marzo (sulla carta!) a Lipari. E qui arrivano le note dolenti.
Riepiloghiamo gli avvenimenti per chiarezza:
Veniamo a conoscenza che nella mattina del 3 Marzo viene indetta una riunione tra assessori e responsabili dei carri per organizzare la sfilata nel pomeriggio, visto che era stata annullata  quella  del giorno prima a causa della pioggia. Di  questa riunione non è stata resa partecipe  l’associazione “Teatro dello Specchio” che doveva mettere in scena nel pomeriggio a partire dalle ore 16.00, secondo cartellone, le favole per strada con i bambini. La novità della sfilata dei carri, in programma alle 16.30, si apprende, con grande stupore e delusione, leggendola casualmente sulle pagine web di un notiziario eoliano.  Alle rimostranze esternate, è stato ribattuto che si doveva procedere tranquillamente secondo programma, al che la compagnia, per tempo si prepara nella postazione prevista davanti alla Chiesa di S. Pietro.
Da qui in avanti è tutto un susseguirsi di incresciosi episodi:
-Immediatamente veniamo invitati a spostarci per dare la precedenza al posizionamento dei carri per la sfilata...
-Viene detto che la compagnia non deve stare là  perché  devono sfilare i carri...
-Gli organizzatori  dicono che loro delle  "favole per strada" non ne sanno niente...
-Se proprio non se ne può fare a meno, bisogna farle alla svelta....
In questo clima mortificante inizia  la rappresentazione delle favole, destreggiandosi tra mormorii degli addetti ai lavori  ed inviti a tagliare la manifestazione, e,  ciliegina sulla torta, arrivati alla palma, luogo a suo tempo indicato per  raccogliersi e mettere in scena la prima favola… troviamo il posto impegnato dalla  bancarella di un ambulante,  al quale noi dobbiamo chiedere gentilmente di spostarsi!!  
Questa premessa  serve da spunto per delle riflessioni:
di certo ci rendiamo conto che probabilmente una sfilata di carri può avere la supremazia  su un teatro fatto in strada, anche se l’obiettivo era di fornire una proposta inedita nell’isola, e di coinvolgere i bambini in maniera sana e divertente, visto che questi  interagiscono con gli attori e diventano protagonisti essi stessi. Puntualizziamo che si è voluto con forza puntare sui bambini e sul loro coinvolgimento, con la convinzione che essi sono i pionieri del futuro e la forza positiva di un paese, ma non basta inventarsi una manifestazione, se poi i genitori (che devono accompagnarli) non ne comprendono il fine, o forse più semplicemente non sono interessati a far conoscere ai propri figli delle proposte nuove ed alternative. Ma ognuno è libero di scegliere ciò che ritiene più giusto, noi teniamo solo a precisare che il teatro per l’infanzia non è un teatro di scarto, anzi comporta una grande responsabilità ed un grande impegno, e si prefissa l’obiettivo di collaborare come può  alla crescita e all’educazione sociale dei bambini.   
Detto questo, al fine di non esprimere una mera polemica, ma nella speranza di dare un contributo positivo al futuro miglioramento organizzativo, se mi posso permettere, vorrei evidenziare che quando ci sono più soggetti coinvolti nelle manifestazioni, è corretto sentire tutti congiuntamente e per tempo perché ognuno possa esprimere il proprio pensiero e punto di vista, ed evitando così sgradevoli ed inopportune  “piazzate” durante lo svolgimento delle manifestazioni e soprattutto per fare in modo che tutte le espressioni possano avere giusto risalto, visto che non c’è chi lavora di meno e chi lavora di più, infatti pensiamo che ognuno si sia impegnato per la buona riuscita dell’evento nel suo complesso, e nessuno deve essere sminuito nell’impegno profuso, sia che abbia preparato un mastodontico carro, sia che abbia preparato un piccolo gruppo di teatro. Entrambi esprimono pari professionalità ed impegno, ed a tutti è costata fatica realizzare il proprio progetto.
Inoltre probabilmente le due manifestazioni, avendo target differenziati, non andavano fatte in contemporanea, a maggior ragione visto che la sfilata dei carri prevedeva una replica nella corrente settimana. Forse bisognava pensare che un genitore  poteva trovare impegnativo portare il proprio figlio alle 16.00 e farlo restare fino a tarda notte per seguire la sfilata dei carri (delle due l’una…) e la scelta è facile immaginare  dove potesse cadere .
Questo per dovere di cronaca e di precisione, comunque  voglio pubblicamente ringraziare quanti mi hanno aiutato nella realizzazione di questo progetto, i bambini  intervenuti  ed i loro sorrisi che hanno permesso di annullare le negatività della giornata, un grazie all’amministrazione comunale che ha creduto in questa idea, un ringraziamento al PANIFICIO GENTILE e alla signora ANNA CANNISTRA’ che hanno fornito gratuitamente  i  gustosi “giggi” distribuiti a tutti i bambini, ed a quanti ci hanno sostenuto in diversi modi.
 Garcìa Lorca scrisse: “Un popolo senza teatro è morto”.
 Voglio sperare non diventi una triste realtà!
Gabriele Furnari Falanga

Buon Compleanno da Partylandia a Sofia Belletti

Lo staff di Partylandia augura Buon Compleanno a Sofia Belletti per il suo sesto compleanno

Sondaggio sul Carnevale 2014 a Lipari. I lettori di Eolienews scelgono "La sesta perla" di Filicudi

Si è chiuso ieri pomeriggio il nostro sondaggio: CARNEVALE 2014 A LIPARI.VOTATE IL CARRO O IL MINICARRO CHE VI È PIACIUTO DI PIÙ.
Nettissima la vittoria del mini-carro di Filicudi "La sesta perla" che ha raccolto il 60% delle preferenze espresse dai nostri lettori.
A seguire: Peppa Pig (Pianoconte), Un sogno chiamato Carnevale (Lipari) e Hawaiani (Canneto)
Vi proporremo a breve un altro sondaggio legato alle manifestazioni carnascialesche nelle Eolie

Terremoto: E sono 4. Piccola "scossetta" ieri sera

Una piccola "scossetta"  di terremoto è stata registrata ieri sera alle 19 e 52 dall'INGV nel distretto sismico delle Eolie. E' stata di magnitudo 1.8 e si è verificata a 9 km. di profondità.
E' stata la quarta della giornata

Ecoseib già al lavoro nell'immediatezza della conclusione della sfilata

Ancora  una volta, così come accaduto in occasione della prima serata di sfilata del Carnevale eoliano 2014, dobbiamo registrare il tempestivo intervento della ditta Ecoseib per ripulire le strade percorse dalla manifestazione.
Sono intervenuti il coordinatore Serrato e gli operatori ecologici Giunta, Zanca, Cappadona, Mandarano, Cincotta e Bonsignore

venerdì 7 marzo 2014

Carnevale eoliano 2014. La serata finale di Lipari. Le prime foto


E' in svolgimento a Lipari la serata finale del Carnevale 2014.
Alla sfilata, rispetto alla prima serata, si è aggiunto il carro proveniente da Salina. Per la precisione quello realizzato a Malfa e che rappresenta i tre sindaci dell'isola e l'assessore Lorenzo Cincotta.
A conclusione della sfilata appuntamento nel porto di Sottomonastero dove è stata allestita una postazione alquanto "arrangiata" (vedi foto) e dove si procederà alla premiazione
Nei giorni a venire alla sfilata finale dedicheremo ampio spazio fotografico

Pubblicata graduatoria per la riqualificazione del "patrimonio rurale"

Il 05/03/2014 è stata pubblicata sul sito www.psrsicilia.it la graduatoria provvisoria, unitamente agli elenchi delle istanze non ammissibili e non ricevibili, della Misura 323 “Tutela e riqualificazione del patrimonio rurale” – Azione B “Realizzazione di interventi di ripristino degli elementi culturali del paesaggio agrario tradizionale”.
Bando pubblicato nella GURS n. 37 Parte I del 09/08/2013.
La graduatoria e le istanze sono consultabili ai seguenti indirizzi:
http://www.psrsicilia.it/News_nuovosito.html
http://www.psrsicilia.it/GalIsolediSicilia.html
Eventuali Osservazioni vanno presentate entro 15 giorni (20/03/2014) dalla data della pubblicazione sul sito del PSR Sicilia.

Arresti per la rapina alla Banca Nuova di Malfa. Il plauso all'Arma del sindaco Lo Schiavo

“Mi sento di esprimere le più vive congratulazioni all’Arma dei Carabinieri, al Maresciallo Gabriele Bianchi, Comandante della Stazione di Salina ed ai suoi uomini, per aver lavorato meticolosamente in questi mesi ed aver infine assicurato alla Giustizia gli autori della rapina avvenuta lo scorso 17 settembre nella filiale di Banca Nuova di Malfa”.
Questa la reazione del Sindaco di Santa Marina Salina, Massimo Lo Schiavo, al comunicato con il quale l’Arma dei Carabinieri ha reso noti alcuni dei particolari delle indagini che hanno portato al fermo degli autori del fatto criminoso.
“E’ una notizia importante e particolarmente attesa dai cittadini di Santa Marina Salina e dalla comunità isolana nel suo insieme – conclude Lo Schiavo – che restituisce a tutti quella serenità che la rapina a mano armata dello scorso settembre, un fatto più unico che raro per l’isola di Salina, aveva inevitabilmente compromesso”.

Incendio nell'abitazione di Lo Presti. I ringraziamenti e le precisazioni della famiglia Lo Presti-Basile

Gentile Direttore,
desideriamo ringraziare sinceramente le forze dell’ordine, i rappresentanti delle istituzioni, i tecnici comunali, i vicini di casa, gli amici e tutti coloro che si sono prodigati per aiutarci e che hanno manifestato la loro affettuosa vicinanza nei momenti di comprensibile difficoltà che abbiamo vissuto dopo l’incidente di mercoledì pomeriggio.
Vivere in un piccolo paese permette di apprezzare ancora di più il senso di solidarietà che sa unire una comunità come la nostra quando una difficoltà colpisce qualcuno dei suoi membri.
Talvolta, però, il prezzo di questo privilegio è la tendenza ad attribuire eccessivo valore a notizie che, circolando, si discostano gradualmente dalla realtà dei fatti.
In questo senso, riteniamo opportuno inoltrarle alcuni chiarimenti, per evitare il prosieguo di inutili imprecisioni.
Quando è scoppiato l’incendio, nessuno dei componenti della nostra famiglia si trovava all’interno dell’abitazione, ma – rientrando da un pranzo di compleanno – alcuni erano in prossimità dell’ingresso e, purtroppo, impossibilitati ad affrontare da soli quello che si stava verificando. 
I vigili del fuoco, in quel momento, erano impegnati in un’altra località dell’isola, e quando hanno finalmente potuto raggiungere la nostra casa si sono spesi davvero eroicamente per domare le fiamme. Quest’esperienza insegna che, se il presidio fosse potenziato in unità e mezzi, il nostro paese non potrebbe che beneficiarne.
Le cause dell’incendio sono incerte: potrebbe essersi trattato di una lampadina surriscaldata o di un corto circuito; non siamo in grado di stabilire con esattezza quale ipotesi sia quella giusta, e altrettanto crediamo sarebbe stato doveroso riportare nei resoconti a mezzo stampa.
Infine, i danni sono stati certamente significativi, ma da qui a descrivere lo scenario come catastrofico c’è una sostanziale differenza. Si consideri che, dall’abitazione direttamente interessata dalle fiamme, tra ieri e oggi abbiamo potuto recuperare in perfette condizioni il mobilio di alcune stanze, e persino – fortunatamente – il guardaroba della nostra famiglia. E’ abbastanza ovvio che, in una “casa distrutta”, questo non sarebbe potuto accadere.
Ringraziandola dunque per l’ospitalità che vorrà accordare alla presente nota, e ringraziando ancora tutti per la sensibilità e l’attenzione riservataci, porgiamo distinti saluti
 La famiglia Lo Presti-Basile
NDD- Riceviamo e pubblichiamo con grande piacere la nota che la famiglia ha ritenuto opportuno inviare ai vari direttori dei giornali eoliani on line 
Due piccoli punti vogliamo però precisarli a salvaguardia di quello che è stato il nostro scritto sulla vicenda.
1) Non abbiamo mai parlato di casa distrutta;
2) Per quanto riguarda la causa dell'incendio abbiamo parlato di probabile/presunto corto circuito. Proprio così come scrive la famiglia.
Nessuna vena polemica in queste precisazioni verso una famiglia sicuramente provata e alla quale mi lega (nelle varie componenti) affetto e stima. 
Solo la necessità di non finire nel "calderone" di notizie diffuse da altri e che non ci riguardano

Eolie. Tripla scossa di terremoto quest'oggi. La più violenta alle 13 e 3 minuti di magnitudo 3.4

Tripla scossa di terremoto nel mare delle isole Eolie. Sono state registrate dall'Ingv di Roma alle 01.31, alle 9 e 56 e alle 13.03 di oggi.
Le prime due sono state di magnitudo 2.7 
La terza,  la più violenta, di magnitudo 3.4
La prima è stata localizzata ad una profondità di 129 km. 
La seconda ad una profondità di 176,9 km.
La terza (alla quale si riferisce la foto), avvertita nettamente a Pianoconte, a 10.8 km. di profondità. 
Tutte generate, in via di massima, alla stessa  latitudine e longitusine

Carnevale 2014 a all'asilo Eolandia di Lipari (di Concetta e Davide) (III° parte)

I.Dee organizza domani al Gattopardo la settima edizione di "8 marzo e dintorni"

L’Associazione Culturale I.Dee propone la settima edizione di “8 marzo e dintorni” con la preziosa collaborazione di Soroptimist Isole Eolie e Gattopardo Hotel.
La manifestazione, che quest’anno si ispira al tema del viaggio, si terrà sabato 8 marzo alle ore 18,30 nella sala congressi dell’Hotel Gattopardo (ingresso da via Isa Conti).
Partecipazione straordinaria della  cantautrice palermitana Valeria Cimò.
L’iniziativa è aperta a tutti. 

Rapinarono la filiale della “Banca Nuova” di Malfa (Salina) arrestati due giovani originari di Milazzo e Barcellona P.G. . I dettagli e le foto

COMUNICATO
Ieri i Carabinieri della Stazione di S. Marina Salina, coadiuvati dai colleghi del Nucleo Operativo di Milazzo e della Compagnia di Vercelli, hanno dato esecuzione a due ordini di custodia cautelare nei confronti di Catanzaro Gianluca,35enne milazzese, disoccupato, attualmente domiciliato a Vercelli e Calabro’ Salvatore, 32enne barcellonese, cuoco, ritenuti gli autori della rapina, a mano armata, avvenuta lo scorso 17 settembre 2013 ai danni della Filiale della Banca Nuova di Malfa.
Le indagini, svolte dai Carabinieri della Stazione di Santa Marina Salina e coordinate dal Sost. Procuratore della Procura della Repubblica di Barcellona P.G. Dott. Francesco Massara, durate diversi mesi, permettevano di identificare i due come autori della rapina in concorso. Dagli accertamenti effettuati, in particolare:
-          il Catanzaro Gianluca (foto in alto sinistra) risulta essere stato l’esecutore materiale. Il Catanzaro si introdusse all’interno
 della banca con il volto travisato da un passamontagna e un berretto, armato di un coltello da cucina e si fece consegnare da un cassiere la cifra in contanti di 2mila euro;

-          il Calabro’ Salvatore (foto in alto a destra) risulta essere stato il basista e complice collaborante il giorno della rapina. Il Calabrò, conoscitore del territorio, dove lavorava come cuoco in un noto agriturismo, aveva effettuato nelle settimane precedenti degli attenti sopralluoghi alla filiale, fingendosi un cliente interessato ad aprire un conto corrente. Oltre a fornire le necessarie informazioni e a pianificare congiuntamente il colpo, il Calabrò offrì protezione al suo complice, agevolandolo nella fuga e ospitandolo sull’isola anche la sera della rapina.
I Carabinieri della Stazione di Santa Marina Salina, giungevano alla loro completa identificazione e alla chiara ricostruzione dei fatti,  dopo aver raccolto numerose testimonianze, visionato oltre 100 ore di immagini estrapolate dai sistemi di videosorveglianza e analizzato numerosi tabulati telefonici. Una delle prove decisive, si deve a un accertamento di comparazione di DNA effettuato dai Carabinieri del R.I.S. di Messina. 
Sulla scena del crimine, infatti, veniva rinvenuto e sequestrato dai Carabinieri un berretto di lana usato per travisarsi durante la rapina. Gli accertamenti di laboratorio effettuati dai Carabinieri del R.I.S. di Messina., dimostravano che il citato berretto, pieno di tracce del suo DNA, era di proprietà  di Calabro’  Salvatore, il quale, avendo pianificato minuziosamente la rapina, aveva fornito al Catanzaro Gianluca, anche gli abiti e quant’altro utile al travisamento.
Il GIP presso la Procura della Repubblica di Barcellona, Dott.ssa Adamo concordando pienamente sulle risultanze investigative, emetteva pertanto le ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari nei confronti dei due giovani, eseguite rispettivamente a Vercelli ( Catanzaro)  e Barcellona P.G. (Calabrò), dove  i  due si sono trasferiti qualche giorno dopo il compimento del reato.
Capitano Antonio Ruotolo Comandante Compagnia Carabinieri Milazzo
Tenente Cristian Letizia Comandante NORM Compagnia Milazzo
Maresciallo Ordinario Gabriele Bianchi Comandante della Stazione di Santa Marina Salina

Otto Marzo. Gardenia dell'AISM.. Le Eolie ci sono!!!

(Marco Miuccio) Anche quest'anno l'Associazione Italiana Sclerosi Multipla sarà presente nelle piazze italiane per offrire un'alternativa alla classica mimosa!
Con una donazione minima di 15,00 € si potrà aiutare la ricerca e ricevere una splendida gardenia, da donare alle Signore, nel giorno a loro dedicato!
La responsabile storica per le Eolie, Barbara Sirchia a Panarea, Giacomo Biviano e Marco Miuccio a Lipari, vi aspettano per ricevere e donare!
La postazione di Lipari sarà, come ogni anno, davanti al Centro Anziani sul C.so Vittorio Emanuele (alla Palma), dalle 10.00 alle 13.30 e dalle 17.30 alle 19.30 di Sabato 8 Marzo!
Ringraziando personalmente gli oltre 60 Eoliani che hanno già prenotato la Gardenia, triplicando il risultato dell'anno scorso, confidiamo nel raggiungimento di un più ambizioso obiettivo, condividendo la gioia "disinteressata" per un risultato importante, raggiunto da una piccola comunità, con la conferma che le Eolie ci sono... Sempre!!!

Eolie.....d'autore






















Ultimissime ore per votare il sondaggio sul Carnevale eoliano su www.eolienews.it


Carnevale 2014 a Lipari. Votate il carro o il mini-carro che vi è piaciuto di più.
Torna come ogni anno il sondaggio di Eolienews legato al Carnevale Eoliano a Lipari.
I nostri lettori potranno votare nell'apposito spazio posto in alto a sinistra della pagina centrale di Eolienews.
Nel sondaggio non è stato inserito il mini-carro con le facce degli artisti eoliani in quanto- come specificato dagli stessi ideatori- lo stesso è fuori concorso nel Carnevale eoliano ed è stato assemblato con strutture risalenti allo scorso Carnevale solo per donare momenti di felicità in una situazione particolare
Il sistema consente preferenze multiple ed un solo voto (assolutamente anonimo)
Il sondaggio si chiuderà il 7 marzo pomeriggio. RESTANO, QUINDI, POCHE ORE PER DIRE LA VOSTRA
A seguire proporremo un altro sondaggio legato al Carnevale nelle Eolie.
NB. PER VISUALIZZARE I VOTI RIPORTATI FARE SCORRERE LA BARRA POSTA ALLA BASE DEL SONDAGGIO

Il Carnevale del Circo di Partylandia e i Tre Delfini (II parte)

Auguri ai festeggiati di oggi

Il direttore di Eolienews augura Buon Compleanno a Carmelo Beninati, Simonetta Longo e Marco Fabio

Problematiche delle isole di Filicudi ed Alicudi. Il consigliere Guugliotta interroga il sindaco

Al Sindaco del Comune di Lipari Rag. Marco Giorgianni
Interrogazione : Problematiche Isole di Filicudi e Alicudi
Considerato lo stato di trascuratezza e le numerose problematiche che attanagliano le Isole di Filicudi e Alicudi - rendendo la vita nella stessa oltremodo difficile,
Viste le numerose richieste e i solerti solleciti posti in essere dai rappresentanti dei Consigli di Circoscrizione locali
si chiede di riferire
- sullo stato dei lavori riguardante il pontile di attracco dell’Isola di Alicudi, considerato che ad oggi non risultano ancora iniziati , malgrado la data di inizio lavori fosse indicato per il 10 Settembre 2013
- sullo stato di fatto dei lavori per la messa in sicurezza del pontile di attracco di Filicudi Porto, attività sospesa dal 2012
- sulla necessità di collocare presso lo scalo alternativo di Filicudi Pecorini un braccio respingente, mancante dal Marzo 2013, al fine di utilizzare tale molo come approdo alternativo permettendo l’ attracco degli aliscafi ed evitando ulteriori giornate di isolamento.
- sulle azioni intraprese al fine di porre in sicurezza, conservare e curare i muri a secco di Filicudi e su quanto previsto allo scopo di provvedere all’ordinaria manutenzione dei sentieri comunali.
Altresì, affinché si favorisca un’interlocuzione diretta tra l’ Amministrazione Comunale centrale , Consigli di Circoscrizione e abitanti delle Isole Minori si chiede che con cadenza annuale venga effettuata una seduta straordinaria del Consiglio Comunale presso le Isole in oggetto e che venga dato seguito alla richiesta di convocazione del Consiglio di Circoscrizione, così come richiesto dagli organi preposti.
Fiduciosa di una Vs repentina risposta porgo Cordiali Saluti.
Dott. ssa Annarita Gugliotta (Cons. Com. “Vento Eoliano”)

Carnevale 2014 a all'asilo Eolandia di Lipari (di Concetta e Davide) (II° parte)

Carnevale eoliano. Oggi serata finale

Si terrà oggi a Lipari la sfilata finale dei carri allegorici, programmata per martedì 4 marzo 2014 e rinviata per cause meteo avverse. 
Si svolgerà a Lipari lungo il Corso V.Emanuele alle  ORE 16."La Corrida" dei Tre Delfini, prevista per oggi, venerdì 7 marzo, in conseguenza della sfilata del Carnevale, slitta a mercoledì 12 Marzo

Sulla Gazzetta del sud, di oggi a firma del direttore Sarpi, l'incendio nell'abitazione di Lo Presti. I due marocchini "eroi" e l'abnegazione di tre pompieri fuori servizio.

Il giorno dopo il terribile rogo che ha devastato l' appartamento nel centro storico di Lipari, e dove si è corso il rischio si potesse consumare una tragedia, arrivano le prime determinazioni degli organismi competenti sull' intero edificio ubicato in via Aricò.
Si apprendono, inoltre, tutta una serie di particolari, inerenti ai momenti cruciali dell'accaduto, che mettono in risalto gesti di una certa rilevanza sociale. 
Il sopralluogo di stamattina, compiuto dal geometra Placido Sulfaro (responsabile della Protezione civile comunale), dai vigili del fuoco del distaccamento di Lipari e dai tecnici di parte ingegnere Giuseppe Vassallo e geometra Bartolo Natoli, ha evidenziato come nell'immobile, a seguito dell'incendio, vi siano un appartamento inagibile (quello interessato direttamente dalle fiamme), due parzialmente inagibili ed un altro che ha riportato danni alle storiche volte con affreschi.
Nulla, invece, trapela per quanto riguarda la causa che ha scatenato le fiamme. L'ipotesi più accreditata (ma non dalle fonti ufficiali) è quella del corto circuito. 
Come anticipato si apprendono anche ulteriori notizie legate ai momenti cruciali dell'incendio. 
A trasportare fuori dall'abitazione in fiamme, Peppe Lo Presti e il suo figliolo sono stati Nabil e Marah Abderramim, due giovani marocchini che abitano in un altro appartamento dello stabile. 
Non appena resisi conto della drammaticità della situazione, nonostante i potenziali pericoli che potevano correre, non hanno esitato neppure un attimo per penetrare all'interno dell'appartamento e a portarli in salvo. Da plauso, inoltre, anche l'intervento di Santi Cataliotti, Maurizio Moretto e Davide Favoloro, tre vigili del fuoco che, seppure fuori servizio, constatata la gravità di quanto stava accadendo, non hanno esitato neppure un attimo ad intervenire per dare manforte ai propri colleghi per evitare che le fiamme potessero propagarsi nelle abitazioni limitrofe e salvare tutto ciò che era possibile. Il Cataliotti, arrivato sui luoghi in contemporanea con la squadra comandata da Salvatore Pannuccio, ha praticamente preso parte all'interezza delle operazioni. 
 Ovviamente in una comunità come quella isolana, dove ci si conosce tutti, la vicenda è al centro di ogni discussione e diversi sono gli attestati di vicinanza a questa famiglia ben voluta da tutti.
Inagibile l'abitazione il Lo Presti e i suoi cari (la moglie e due figli) sono in queste ore ospitati a casa di parenti.

Arrestati i rapinatori della Banca Nuova a Malfa. Tra un'ora circa tutti i dettagli

Tratti in arresto, a quasi sei mesi di distanza,  il rapinatore e il basista della rapina compiuta il 17 settembre scorso ai danni della Banca Nuova di Malfa, nell'isola di Salina.
In quell'occasione (erano le 16 di pomeriggio) dalla  banca vennero portati via circa 1.500 euro, quanto vi era in cassa.
In banca si presentò un uomo con il volto travisato e armato di taglierino.
Le minuziosi indagini dei carabinieri di Salina hanno portato all'individuazione dei responsabili.
Nelle prossime ore, nel corso di una conferenza stampa a Messina, saranno resi noti i particolari

PREVISIONI METEOMARINE DA VENERDI' 7 A DOMENICA 9 MARZO (a cura di Giuseppe La Cava)

VENERDI 7 - tempo variabile con cielo parzialmente nuvoloso con locali piovaschi possibili durante la giornata; venti tra il debole e il moderato, in prevalenza di grecale, e mare mosso.
SABATO 8 - cielo parzialmente nuvoloso, venti deboli settentrionali e mare poco mosso.
DOMENICA 9 -  cielo poco nuvoloso, venti deboli settentrionali e mare poco mosso

giovedì 6 marzo 2014

Al comune di Lipari riunione con le associazioni

Si invitano tutte le Associazioni a partecipare alla riunione di Lunedi 10 marzo 2014 alle ore 16:00 presso il Palazzo Municipale (Piazza Mazzini), per discutere sulla programmazione di iniziative culturali, eventi e manifestazioni.
Si ringrazia anticipatamente per la collaborazione e si raccomanda di non mancare.
Tiziana De Luca (Assessore Cultura, BB.CC. e Politiche Giovanili)

Carnevale 2014 a all'asilo Eolandia di Lipari (di Concetta e Davide) (I° parte)

"Lipari, l'isola della bellezza colta": rinviato l’incontro del 7 marzo

Comunicato Stampa
L’appuntamento “Cinema, Eolie e Turismo. La filmografia degli anni ‘60” previsto per venerdì 7 marzo, presso il Centro Studi Eoliano, è rinviato per la serata finale di Carnevale, a data da destinarsi.

Video fotografico: Il Carnevale del circo 2014 di Partylandia e i Tre Delfini (I° parte)

Partylandia augura Buon Compleanno a Samuele Amendola

Lo staff di Partylandia augura Buon Compleanno a Samuele Amendola che oggi compie 30 anni

Pallavolo. Inarrestabile la marcia delle ragazze del Cutimare

COMUNICATO
Domenica scorsa le ragazze dell'Hotel Cutimare hanno recuperato in trasferta la partita contro l'Asd Volley 96 Milazzo, vincendo per 3 set a 2. 
Un'importate risultato in quanto la squadra sconfitta milita al secondo posto e vanta nel suo gruppo ragazze giovanissime impegnate in vari campionati. Le atlete liparote, quindi, hanno allungato le distanze e si mantengono solitarie al comando del campionato
Mancano al termine tre partite: domenica 9 contro la Nino Romano a Milazzo; domenica 16 contro Ads Fenice Volley sempre a Milazzo; domenica 23 marzo in casa al Nicola Biviano contro Asd Volley 96 Milazzo alle ore 15:00.