Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta e Alessio Pellegrino.
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 5 ottobre 2013

"L'Angelo Biondo " canta l'eolo-milazzese Ramona Parisse

Calcio a 5. Ludica e Salina vittoriose

La Ludica Lipari di calcio a 5 ha battuto oggi al campo del Freeland l'Asd Siac per 7 a 4.
Le reti sono state messe a segno da Pellegrino (5) Lo Schiavo e Lo Monaco.
Il Salina ha superato il  Real Aci per 6 a 4

Una marea di gente per l'ultimo saluto a Pino Natoli

Buona parte di Canneto, e non solo, si è fermata
stamani per portare l'ultimo saluto a Pino Natoli, il 63enne dipendente dell'ospedale di Lipari tragicamente deceduto a seguito di un incidente stradale. In una Basilica di San Cristoforo stracolma all'inverosimile (tanta la gente rimasta all'esterno) l'Eucarestia di Suffragio è stata celebrata da Mons. Gennaro Divola, unitamente a Don Gaetano Sardella e Padre Giuseppe Mirabito.
Poche ma toccanti le parole che la sorella Agostina ha voluto rivolgere a tutti i presenti.
Un breve discorso nel quale ha ringraziato tutti coloro che, con affetto, si sono stretti attorno alla famiglia.
Un ringraziamento particolare ha voluto riservarlo all'avvocato Gaetano Orto "amico ed avvocato", al sindaco Giorgianni e al personale tutto dell'ospedale di Lipari non solo per l'umanità dimostrata ma anche, nonostante la tragedia, per la professionalità con la quale si sono presi carico del soccorso a Pino.
Tra i cuscini e i mazzi di fiori spiccava, proprio ai piedi della bara, un cuscino di rose, a forma di cuore, del nipotino Christian.
Una cerimonia toccante per una vita spezzata in modo così tragico, così come altrettanto toccante è stato l'applauso che si è levato dalla gente, assiepata sul sagrato della Basilica, all'uscita del feretro.
Da qualche ora Pino riposa per sempre nel cimitero di Canneto.

Per le foto un grazie a Tano Agrip

S.M. Salina: pubblicato il bando per la selezione di lavoratori per un cantiere di servizio

Si comunica che in data 3 ottobre il comune di Santa Marina Salina ha pubblicato il bando per la selezione di dieci lavoratori, disoccupati o inoccupati residenti nel comune da almeno 6 mesi, da impiegare in un cantiere  di servizi.
I candidati devono aver presentato al centro per l'impiego competente per territorio la dichiarazione di disponibilità al lavoro e versare in condizioni di comprovato disagio economico e sociale.
I criteri di valutazione previsti dal bando sono fissati dalla direttiva dell'Assessorato della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Sicilia lo scorso 23 agosto.
Gli interessati potranno ritirare il modulo di domanda direttamente presso la sede del comune in via Risorgimento o scaricandolo, con il bando, dal sito istituzionale www.comune.santa-marina-salina.me.it.
C'è tempo fino alle ore 12,00 di lunedì 4 novembre 2013 per consegnarlo per posta o a mano direttamente in comune.
L'avvio dei cantieri resta comunque vincolato ai tempi dettati dal competente assessorato regionale. 

Da Partylandia tanti auguri a Pino e Pina Quadara e a Valeria e Lele

Lo staff di Partylandia formula tanti auguri a Pino e Pina Quadara per il 50° di matrimonio e Valeria e Lele per il 10° anno di fidanzamento

Da Partylandia auguri per un 70° compleanno e per un battezzato a Vulcano

Lo staff di Partylandia augura un felice 70° compleanno ad una bella signora. Auguri anche  per il bimbo che viene battezzato a Vulcano

Auguri a...

Eolienews augura Buon Compleanno al sindaco di Lipari, Marco Giorgianni, ad Antonietta Cannistrà, ad Ilaria Biviano e Valentina Alessi

Il poeta eoliano Cortese a Roma alla "Giornata del Contemporaneo"

Il poeta di Lipari Davide Cortese sarà protagonista della GIORNATA DEL CONTEMPORANEO “EscaMontage a corto” al TEATRO CENTRALE PRENESTE il 6 ottobre 2013, ore 18, in via Alberto da Giussano, 58 Roma.

Auguri da Partylandia alle coppie che oggi si sposano

Lo staff di Partylandia augura una vita ricca d'amore e felicità agli sposi Bartolina Mantineo e Davide Falanga, Antonio Buscema e Alessandra Riccardi, Gioacchino Granicelli e Melissa Scoglio

venerdì 4 ottobre 2013

La solidarietà del sindaco Lo Schiavo al collega di Lampedusa

Al Sindaco di Lampedusa
Giusi Nicolini
Via Cameroni s.n.c.
Lampedusa ( Ag )


OGGETTO: Lettera di solidarietà

Apprendiamo con sgomento della nuova tragedia che ha colpito la tua comunità che voglio definire, la nostra comunità di Lampedusa.
Ti siamo particolarmente vicini con sentimenti di tristezza, di vicinanza ma ancor di più di rabbia per una comunità lasciata da sola a fronteggiare emergenze di siffatta portata.
Questo nostro Stato e ancor di più questa Europa, immobili dinanzi ai tuoi numerosi appelli che da anni si susseguono, ci lasciano sgomenti.
Desidero rinnovarti ancora una volta i sentimenti di vicinanza da parte di tutte le isole minori della Sicilia che a te ed alla tua comunità guardano come a dei paladini di carità e di accoglienza.
    Il sindaco
Massimo Lo Schiavo (Coordinatore Ancim Sicilia)

Il Piano di Sviluppo Locale - un convegno a Lipari per presentare le attività

Nell’ambito della fase di attuazione del PSL, il GAL Isole di Sicilia ha organizzato un meeting per discutere dei bandi per il finanziamento di iniziative di valorizzazione del territorio a cui parteciperanno anche funzionari dell’Autorità di Gestione e della SAC.
Se ne parlerà il giorno 7 ottobre 2013 alle ore 17.30 a Lipari al Palazzo Comunale, Sala del Consiglio. L'incontro sarà l'occasione per presentare la struttura organizzativa del GAL ed il programma delle attività del PSL, i bandi in pubblicazione, il regime di aiuti, le disposizioni attuative ed i programmi operativi delle singole azioni di sviluppo previste nel progetto approvato. I tempi di impegno delle somme saranno rapidissimi in quanto entro il 31/12/2013 il GAL dovrà completare le procedure per la formalizzazione degli impegni in favore dei beneficiari finali.
Il PSL viene attuato dal GAL Isole di Sicilia nell’ambito dell’Asse 4 del Programma di Sviluppo Rurale della Regione Siciliana 2007-2013 che, approvato dalla Commissione Europea, ha come territorio di riferimento tutte le isole minori siciliane. Gli interventi previsti hanno lo scopo di rafforzare la capacità progettuale dei comuni, migliorare la qualità della vita nelle zone rurali, creare nuove opportunità occupazionali, migliorare l’offerta di servizi di ecoturismo, valorizzare il patrimonio storico-culturale connettendolo con itinerari di fruizione, favorendo nel contempo il consolidamento di un modello di albergo diffuso sul territorio (B&B).
E’ fondamentale la partecipazione di tutti gli interessati e potenziali beneficiari.
Il Responsabile Ufficio di Piano
Arch. Roberto Sauerborn

Bartoluzzo "Tra musica e poesia" (video Giunta-Lo Ricco) IV° parte

COMUNE DI LIPARI: COMUNICATO SOLIDARIETA’ AL SINDACO DI LAMPEDUSA

Dagli organi di stampa apprendiamo con sgomento quanto accaduto nella Tua Isola.
Tutti i nostri problemi, peculiari in quanto Isola e per quanto grandi, sono imparagonabili a questa tragedia che si è appena consumata e che rappresenta il culmine di una problematica irrisolta.
A nome mio e per conto di tutti i cittadini del Comune di Lipari esprimo la piena e sentita solidarietà con la speranza e l’auspicio che lo Stato ti assista e trovi le adeguate soluzioni affinché si ponga fine a questa inarrestabile catena di morti.
 Il sindaco del Comune di Lipari
Marco Giorgianni

Festa dei Santi Cosma e Damiano e sagra del pesce a Lipari (foto Iacullo)

Festa dei Santi Cosma e Damiano e sagra del pesce a Lipari (foto Iacullo)

Auguri a...

Eolienews augura Buon Compleanno a Francesco Megna, Francesco Lo Nardo, Francesco Corrieri, Francesco Paino e Francesca Marino.
Auguri anche a tutti coloro che portano il  nome di Franco, Francessco, Franca e Francesca

Roux rilancia la richiesta di tutela della "Penisola del Purgatorio"

Esimio Marco Giorgianni
Sindaco del Comune di LIPARI
e.p.c
Gent.mo Geom. Adolfo Sabatini
Presidente del Consiglio Comune di Lipari
Assessore Regionale Beni Culturali Servizio Tutela ed Acquisizioni
Palermo
Assessore Regionale Territorio ed Ambiente Palermo
Sovrintendenza Belle Arti Messina
Lipari li, 03/10/2013
Oggetto:Rilancio di una richiesta fatta dal sottoscritto, al Sindaco Bruno nel 2008 , nella veste di Presidente di Legambiente, sulla tutela della Penisoletta del Purgatorio.
Gent.li Signori,
abbiamo avuto modo di appurare che i lavori di ristrutturazione ( risalenti al 2005) della Ex Casa della sanità o Ufficio del Porto, ubicata sulla Penisoletta delle “Anime del Purgatorio” in Lipari, hanno stravolto, tipologicamente, una struttura di interesse storico ed unico esemplare di edilizia portuale risalente ai primi ‘900, permettendo, altresì, la demolizione di un vano e adibendo l’area ricavata a terrazzino.
Stando alle valenze storiche dell’edificio, antica sede dell’attività marittima locale, si ritiene che tali interventi, abbiano rappresentato un abuso edilizio non confortato dal parere della Sovraintendenza la quale ha sostenuto che le opere erano state fatte nel rispetto dell’antico prospetto (???). Su questo parere, la stessa Procura della Repubblica, dallo stesso coinvolta, ha deciso di archiviare il caso.
L’isolotto delle Anime del Purgatorio, collegato in seguito tramite un ponticello all’adiacente Piazza Ugo di S. Onofrio (Marina Corta), è uno tra i più belli e caratteristici luoghi del mediterraneo.
Anticamente, l’isolotto delle Anime del Purgatorio, rappresentava una replica simbolica dell’isola di Vulcano, già menzionata da S. Gregorio Magno, come l’isola in cui nasceva il Purgatorio.
Esso sorge proprio di fronte alla grotta artificiale (oggi adibita a ristorante) presumibilmente una grotta preistorica che, scavata sotto l’antica chiesa di S. Bartolomeo, appare come il luogo più propizio in cui potrebbe essere stato trasportato il corpo dell’apostolo, dopo il suo sbarco leggendario nell’attigua baia di Pertinenti ( Porto delle Genti) (dialoghi, lib. 4, 42,57) ( “Dalle Eolie alle Ande” di Vittorio Giustolisi)
Per ciò che detta penisola ha rappresentato nei secoli, si ritiene che la stessa debba essere preservata da opere, sia marittime sia terrestri, atte ad alterarne la struttura originale, già abbondantemente compromessa. La posa in opera di un faro nell’area adiacente all'ex biglietteria degli aliscafi che ne altera la godibilità paesaggistica suona come un altro schiaffo alla naturale bellezza del luogo.
Si chiede alla SS.LL, ogn’uno nelle proprie competenze, al fine di preservare la penisola da eventuali future alterazioni e speculazioni, di farsi parte attiva e mobilitarsi al fine di far porre un vincolo a protezione dell’intero isolotto.
Sicuri del V/s personale intervento, porgiamo cordiali saluti.

Piero Roux

Manomesso scooter e la benzina "prende il volo"

Ancora un furto a Canneto. Nottetempo ignoti all'interno di un vicolo hanno manomesso uno scooter per portare  via tutta  la benzina.
Certo  non si tratta di un fatto nuovo ma è la conferma di come ormai a Lipari si ruba  di tutto, anche "sotto gli occhi" dei proprietari

giovedì 3 ottobre 2013

Tedeschi trafugano due anfore dalla Secca di Capistello. Bloccati dai carabinieri

Il mare delle Eolie, ricco di reperti archeologici è tornato ad essere meta dei tombaroli sottomarini. Questa volta i tombaroli, due cittadini tedeschi dei quali non sono note le generalità, hanno preso di mira la “Secca di Capistello” a Lipari dove si trovano diverse imbarcazioni naufragate nei secoli e dalle quali non è stato possibile per gli archeologici asportare l'intero carico, considerando il rischio di danneggiare questo prezioso patrimonio. 
I due uomini, ieri, in tarda mattinata, sono stati beccati con le mani nel sacco (o nelle anfore) dai carabinieri in servizio presso l'unità navale dell'Arma di Lipari. 
Da premettere- che da quanto trapela- il movimento dei due, giunti sull'isola con un furgone ed un gommone, era tenuto sotto osservazione da diversi giorni dai carabinieri. 
Avuta la certezza che fosse stato trafugato del materiale archeologico gli uomini dell'Arma sono intervenuti bloccando i due tombaroli e ritrovando due anfore del periodo greco-italico (II-III° secolo A.C.) che erano state trafugate dal sito di Capistello: anfore che erano praticamente intatte. 
Insieme alle anfore i carabinieri hanno ritrovato tutta l'attrezzatura utilizzata per l'immersione tra cui due "maialini subacquei" (attrezzatura in uso tra i sub e della quale spesso si avvalgono i tombaroli per scendere più velocemente) e due rebreather, apparecchiature che permettono di allungare l'autonomia delle bombole attraverso un particolare meccanismo. 
I due tedeschi, una volta fermati, sono stati condotti in caserma dove si è proceduto alla loro identificazione ed alla contestazione del reato. 
Già nel pomeriggio, con la nave “Laurana” diretta a Napoli, hanno lasciato l'isola.
 Le due anfore recuperate saranno affidate al museo archeologico eoliano “Bernabò Brea” di Lipari(dove ne è esposta un'ampia collezione) per i necessari interventi. 
L'incredibile in tutta questa storia non è il tentativo di furto (non è il primo e non sarà neanche l'ultimo) ma come la giustizia italiana, rendendo quasi vano anche il lavoro dei carabinieri, non preveda misure restrittive per i "ladri di reperti",anzi li rimanda al più presto a casa propria. 
SENZA PAROLE!

Falsa la notizia dell'arrivo della salma di Pino Natoli stasera a Lipari

E' assolutamente destituita di ogni fondamento la notizia, diffusa da alcuni, che la salma del povero Pino Natoli, sottoposto oggi ad autopsia a Messina, giungerà stasera a Lipari con la nave delle 20 e  30.
Il corpo di Pino, infatti, si trova ancora a Messina. Potrebbe rientrare a Lipari domani ma non vi è alcuna certezza neanche per quanto riguarda l'orario.
Motivo per il quale, al momento, come ci informa la famiglia, non è stata neanche fissato il giorno e l'orario del funerale.

Eolie......Tombaroli beccati.... con le mani su anfore antiche?

Il mare delle Eolie, ricco di reperti archeologici, sembra sia  tornato ad essere meta dei tombaroli sottomarini. Questa volta il "teatro" è stato la Secca di Capistello.
Usiamo il condizionale in quanto la notizia che stiamo per darvi non ha conferme ufficiali ma- come accade spesso- "ci sono occhi che vedono" e che, in qualche modo, arricchendo quanto visto con particolari, più o meno veritieri e concreti, fanno passare la notizia di bocca in bocca.
Il tam-tam di paese (lo riportiamo in attesa di conferme ufficiali) parla di un sequestro di anfore (sarebbero due, del periodo greco-italico) effettuato dai carabinieri di Lipari.
Il materiale archeologico sarebbe stato rinvenuto a bordo di un gommone che, da qualche giorno, veniva tenuto sotto osservazione dai militari dell'Arma. I tombaroli erano due e di nazionalità tedesca..
Ribadiamo che la notizia ci viene data per certa ma , almeno sino a questo momento, non siamo riusciti ad avere conferme ufficiali.

In corso a Messina l'autopsia sul corpo di Pino Natoli

E' in corso a Messina l'autopsia sul corpo di Pino Natoli, il 63enne deceduto martedì pomeriggio sull'elicottero del 118 dopo un incidente stradale.
La salma, a questo punto, dovrebbe essere "liberata" dalla magistratura e restituita  in serata ai suoi cari per riportarla a Lipari.
Una volta avuto il via  libera la salma del povero Pino tornerà nell'isola per le onoranze funebri

Cimiteri. Ancora "furti" e non solo di fiori e piante

Mentre prosegue (come da continue segnalazioni che ci giungono) lo squallido e vergognoso (non esistono altri modi per definirlo) furto di fiori e piante nei cimiteri, in particolare a Lipari centro e Canneto, il "campo d'azione"- come ci segnala una nostra lettrice di Canneto- si è esteso anche ad altro. Oltre ad un bouquet di fiori dal loculo di un suo caro sono anche "scomparse" una scopa e una paletta (con tanto di nome della proprietaria) che venivano usate per ripulire la parte esterna del loculo stesso.
Chiudiamo questa "squallida notizia" con un termine usato proprio dalla nostra lettrice: "Vergognatevi"

Partylandia augura Buon Compleanno ad Antonio Benenati

Lo staff di Partylandia augura Buon Compleanno ad Antonio Benenati che compie 8 anni

Festa dei Santi Cosma e Damiano e sagra del pesce a Lipari (foto Iacullo)

Come eravamo: Alberto Lo Presti con la maglia della Folgore

Ospedale di Lipari. Gastroscopio, Colonscopio e ortopedico....solo promesse

Gastroscopio e Colonscopio non pervenuti da un anno; ortopedico assente e donne costrette a partorire ancora fuori. Sono passati due mesi dalle garanzie fornite nel corso delle sua ultima visita a Lipari, dal commissario dell’Asp 5, Manlio Magistri, ma i fatti sono quelli, purtroppo, che si vedono tutti i giorni. Cioè, disagi che continuano a mortificare la già penalizzante condizione del cittadino - contribuente isolano e isolato. O meglio, abbandonato. Lasciato, tra i vari livelli di disperazione al numero verde , in balia dei medio-lunghi tempi di attesa per poter accedere a dei servizi come, appunto, gastroscopia, colonscopia e ortopedia che potrebbero essere svolti sul posto riportando, semplicemente, al nosocomio la strumentazione necessaria. Nel caso di ortopedia , com’era stato promesso, prevedendo lo specialista distaccato da Milazzo e il day surgery per gli interventi meno complessi. Una lancia, tuttavia, può essere spezzata a favore dell’azienda per quanto riguarda la situazione di incertezza legata ai punti nascita. C’è il decreto ma continuano a mancare i fondi per attrezzarli, anche del personale occorrente. Personale, carente in tutta la provincia, sottoposto, inevitabilmente, al turn over e autorizzato a svolgere le emergenze-urgenze. All’ospedale di Lipari, insomma, si assicura il minimo necessario a discapito anche delle strutture e della qualità delle prestazioni fornite sulla terraferma congestionate dal traffico sanitario proveniente dalle isole che potrebbe essere smaltito direttamente sul posto. 

Auguri a...

Eolienews augura Buon Compleanno a Gabriele Costanzo, Graziella Favaloro e Marco Allegrino

I primi dati di Federalberghi sulla stagione turistica 2013. Focus sulle Isole Eolie!

Si è svolto lo scorso 27 settembre a Messina il seminario: "I numeri che non ti aspetti-La funzione statistica dei Comuni tra riforma e qualità dei servizi", organizzato dall'USCI (Unione Statistica Comuni Italiani), al quale la Federalberghi ha preso parte presentando un focus sull'andamento turistico delle Isole Eolie nel trimestre estivo giugno-agosto 2013 raffrontato col medesimo periodo del 2012.
 I principali risultati hanno visto una crescita complessiva dei pernottamenti del 7,5% determinata da un +1,4% di italiani ed un +20,4% di stranieri.
"Un simile risultato, all'apparenza più che positivo, -ha commentato il Presidente di Federalberghi Isole Eolie, Christian Del Bono- trova la propria ragion d'essere nei dati fortemente negativi registrati l'anno scorso, che inevitabilmente costituiscono una base di riferimento fin troppo starata rispetto a quello che è l'abituale trend turistico dell'arcipelago".
I dati sull'andamento turistico sono stati, inoltre, integrati con quelli registrati sul fronte dell'occupazione che ha visto un calo complessivo del 5,5% di lavoratori, distinto in un -5,8% a tempo determinato ed un -3,9% a tempo indeterminato. Si tratta di un trend, conclude Del Bono, che lascia emergere un atteggiamento decisamente prudenziale da parte degli operatori del settore che da una parte hanno visto ridurre i propri fatturati - a seguito dell'abbassamento delle tariffe di vendita in alcuni periodi - e dall'altro hanno visto aumentare i propri costi a seguito dell'esasperata impennata dell'imposizione fiscale.
Federalberghi Isole Minori della Sicilia
Federalberghi Isole Eolie

mercoledì 2 ottobre 2013

Dopo i lavori consegnata al comune l'elipista di Vulcanello

Gentile Direttore,
è stata consegnata oggi al Comune di Lipari l'elipista di Vulcanello, dopo i  lavori di adeguamento della piazzola e dell'impianto di illuminazione,
La consegna è stata fatta dall' Architetto Francesco Giannetto della Protezione Civile di Messina, alla presenza di alcuni rappresentanti della Circoscrizione di Vulcano, si aspetta adesso l'abilitazione ENAC, e si avrà la funzionalità della pista H 24.
Dal momento dell'inizio dei lavori  gli interventi  del'elisoccorso del 118 sono stati dirottati nell'elisuperfice di Vulcano Piano; soccorsi che, anche in questa estate appena conclusa, sono stati numerosi e che hanno salvato molte vite umane, grazie alla professionalità dei medici e della locale Croce Rossa sempre presente.
Angelo da Vulcano

Soccorso notturno in elicottero per una signora di Canneto

Soccorso notturno a Lipari e trasferimento in elicottero al Papardo di Messina per D.M., una signora di Canneto, colta, secondo quanto accertata dai medici dell'ospedale, da infarto.
La signora, le cui condizioni sono stabili, è sottoposta a tutti gli accertamenti del caso.

Festa dei Santi Cosma e Damiano e sagra del pesce a Lipari (foto Iacullo)

Convocato il consiglio comunale di Lipari

Il presidente del consiglio comunale Adolfo Sabatini ha convocato il consiglio comunale di Lipari per venerdi' 10 ottobre alle ore 10. 
Otto gli argomenti all'ordine del  giorno 
Tra questi l'approvazione del regolamento per la disciplina del sistema integrato dei controlli interni; l'approvazione del programma per la trasparenza e l'integrità per il triennio 2013-2015 e debiti fuori bilancio per oltre 6 mila euro

OPERAZIONE GUARDIA COSTIERA DI MILAZZO: SANZIONATI ILLECITI IN MATERIA DI PESCA

NEI GIORNI SCORSI PERSONALE DELLA GUARDIA COSTIERA DI MILAZZO HA EFFETTUATO DEI CONTROLLI AI PESCHERECCI PRESENTI PRESSO I PORTI MILAZZO E DI PORTOROSA. L’ATTIVITÀ DI VIGILANZA ERA FINALIZZATA A VERIFICARE IL RISPETTO DELLE VIGENTI NORMATIVE COMUNITARIE E NAZIONALI IN MATERIA DI PESCA.
NELL’AMBITO DEI CITATI CONTROLLI È STATO ACCERTATO CHE UNA UNITÀ DA PESCA DETENEVA A BORDO L’ATTREZZO DENOMINATO “RETE DA IMBROCCO” AVENTE CARATTERISTICHE DIFFORMI RISPETTO A QUELLE PRESCRITTE DAI REGOLAMENTI COMUNITARI, INFATTI L’ATTREZZO CITATO AVEVA UNA LUNGHEZZA ED UNA ALTEZZA SUPERIORI A QUELLI CONSENTITI, PERTANTO SI È PROCEDUTO AL SEQUESTRO DELLO STESSO ED ALLA VERBALIZZAZIONE DEL COMANDANTE DELLA MOTOBARCA. È STATO, INOLTRE, ACCERTATO CHE UN’ALTRA UNITÀ ALL’ORMEGGIO PRESSO IL CITATO SORGITORE, RIPORTAVA UNA MARCATURA CON LE SIGLE IDENTIFICATIVE DELL’UNITÀ NON CONFORMI A QUANTO PRESCRITTO DAL PERTINENTE REGOLAMENTO COMUNITARIO, ANCHE IN QUESTO CASO IL COMANDANTE DEL PESCHERECCIO È STATO SANZIONATO.

SI COMUNICA CHE IL MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI – DIPARTIMENTO DELLE POLITICHE COMPETITIVE DELLA QUALITÀ AGROALIMENTARE E DELLA PESCA – DIREZIONE GENERALE DELLA PESCA MARITTIMA E DELL’ACQUACOLTURA CON DECRETO N°00422  DATATO 28/02/2013 HA IMPOSTO, IL DIVIETO DELLE CATTURE (BERSAGLIO E/O ACCESSORIE), DETENZIONE A BORDO, TRASBORDO E SBARCO DI ESEMPLARI DI PESCE SPADA (XIPHIAS GLADIUS). IL PREDETTO DIVIETO, NELLO SPECIFICO RIGUARDA I PERIODI COMPRESI DAL 01 MARZO AL 31 MARZO E DAL 01 OTTOBRE AL 30 NOVEMBRE C.A. SI RAMMENTA, INOLTRE, CHE LA VIOLAZIONE AL PREDETTO DECRETO COMPORTA PESANTI SANZIONI PECUNIARIE A CARICO DEI CONTRAVVENTORI. OCCORRE EVIDENZIARE, INFINE, CHE PERMANE L’OBBLIGO DEL NULLA OSTA DA PARTE DELL’AUTORITÀ MARITTIMA PER  CHI  INTENDE PRATICARE LA PESCA SPORTIVA E/O RICREATIVA DEL PESCE SPADA NEL MEDITERRANEO. FERMA RESTANDO QUINDI LA VALIDITÀ DEI NULLA OSTA RILASCIATI NEL CORSO DELL’ANNO 2012, CHE CON APPOSITO VISTO DA RICHIEDERE PRESSO GLI UFFICI MARITTIMI COMPETENTI, VERRÀ PROROGATA PER UN PERIODO DI 3 ANNI DALLA DATA DEL RILASCIO, I PESCATORI CHE A DECORRERE DALL’ANNO 2013 INTENDERANNO ESERCITARE TALE TIPOLOGIA DI PESCA MEDIANTE L’UTILIZZO DI UNITÀ DA DIPORTO, DOVRANNO PRESENTARE PRESSO GI UFFICI MARITTIMI, NELLA CUI GIURISDIZIONE RICADE L’IMBARCAZIONE, APPOSITA DICHIARAZIONE. RESTA INTESO CHE L’ESERCIZIO DELLA PESCA AL PESCE SPADA CON FINALITÀ SPORTIVE E/O RICREATIVE È SOGGETTO AGLI OBBLIGHI E DIVIETI DI CUI AL DECRETO MINISTERIALE SOPRACITATO, AL RISPETTO DELLE TAGLIE MINIME DELLE CATTURE ED ALLE LIMITAZIONI PREVISTE DALL’ART. 137 E SEGUENTI DEL D.P.R. 1639/1968.

Bartoluzzo "Tra musica e poesia" (video Giunta-Lo Ricco) III° parte

Parco giochi di Canneto: Avanza l'incuria

Lamentele  ci giungono per lo stato d'incuria  nel quale versa, da qualche tempo, l'area del parco giochi di Canneto.
Essendo a conoscenza che l'area, così come la sicurezza dei giochi, è affidata alla scrupolosità dell'ex Pumex, Gaetano Saltalamacchia abbiamo provato a capire cosa sta accadendo.
Il Saltalamacchia- ci dicono fonti interne al comune - è stato destinato ad altro servizio. Un servizio, sicuramente importante, ma nella stessa  misura lo è mantenere decorosamente e in sicurezza l'area del parco giochi dove passano qualche ora della giornata i nostri bambini.
Auspichiamo un ritorno alla normalità e cioè che si ritorni a dare a quell'area l'aspetto e la sicurezza di prima.

Festa dei Santi Cosma e Damiano e sagra del pesce a Lipari (foto Iacullo)



Il nuovo faro a Marina Corta. Roux scrive al comandante del Circomare Lipari

Esimio Comandante
Capitaneria di Porto
Lipari

Lipari 02 Ottobre 2013
 Oggetto: Posizionamento faro sulla banchina di Marina Corta 
Nella giornata di ieri, con sorpresa, abbiamo assistito al montaggio e posizionamento di un faro nella zona adiacente all’immobile in uso alla Lipari Porto S.p.A  (ex biglietteria aliscafi) sulla “Peni soletta del Purgatorio” a Marina Corta.
 Prescindendo, per un attimo, dall’impatto ambientale sulla quale ritorneremo con numeri più sostanziosi di cittadini dissenzienti, ci poniamo il problema dell’inquinamento luminoso che tale struttura possa esercitare su una delle piazze più belle del mediterraneo.
 Ci si chiede:
-          L’amministrazione Comunale è stata messa al corrente del posizionamento del manufatto?
-          Non si poteva posizionare il faro al posto o accanto al precedente in modo da nasconderlo alla vista panoramica dalla piazza?
-          Poiché il faro presenta una visibilità luminosa circolare, la piazza sarà  inondata, ad intermittenza, da fasci luminosi?
-          Che fine farà il vecchio faro?
 Da fonti non ufficiali apprendiamo che il posizionamento del faro in oggetto è temporaneo (un mese, un anno,  dieci anni?) ma pratica insegna che le cose temporanee, specie alle Eolie, spesso diventano eterne. Ci scusiamo a priori per la sfiducia ma desidereremmo che Codesta Amministrazione spiegasse, direttamente e pubblicamente, ai cittadini , le motivazione della scelta del luogo ove il faro è stato posizionato, infliggendo un ulteriore schiaffo ambientale alla già vituperata Piazza Ugo di S.Onofrio.
 Si pregano le Associazioni ambientaliste presenti sul territorio e l’amministrazione Comunale di prendere atto dello stato dei fatti ed agire, a tutela dell’ambiente,  secondo necessità.
 Sicuri di una Sua sollecita risposta, cogliamo l’occasione per porgere cordiali saluti.
 Piero Roux

Come eravamo: I giovani liparoti di una volta

Per la foto un grazie a Girolamo Casali
Da sinistra : Bruno Persiani ( fratello di Spartaco, morto giovanissimo ) Giovanni Travia ( padre di Carmelo)  Mario Puglisi ( da 54 anni in Australia ) Felicino Monte, Stefano Russo, Cav. Felice D'Ambra

In ricordo di Bartolo e Pino (Caterina Conti e famiglia)

Nella vita di ognuno di noi esiste l’impoderabile che quando meno te lo aspetti arriva, influenza e determina. In questi giorni nella nostra Isola si sono verificati due eventi imprevisti ed imprevedibili, che hanno determinato la fine della vita di due persone giovani. Lasciando tutti noi frastornati e costernati.
Bartolo che con un’infanzia ed una gioventù sofferta, era riuscito a crearsi una bella famiglia ed una vita serena. Bravissimo ragazzo “il fato” ha giocato a lui e alla sua splendida famiglia un colpo mancino.
Al carissimo Pino è successo altrettanto.
A me che sono anziana è riuscito difficile prendere consapevolezza e coscienza di quanto è accaduto.
Ma com’è possibile carissima signora Anna, carissimi Rino, Annalisa e Jessica, carissima Barbara, carissima Agostina, carissimo Maurizio e carissimo Pino, che sia accaduto in un lampo una cosa così terribile!
Nessuna parola può essere di conforto ed indicare la partecipazione ad un così tremendo dolore. Pino era una persona buona, estrosa e splendida come i membri anziani e più giovani della vostra famiglia, oltre che essere un professionista serio, attento e anche un pizzico allegro, nell’espletare le sue mansioni in ospedale, ha dimostrato il suo estro artistico nella fotografia, che è stata sempre la passione della sua vita, ed adesso in quei piccoli oggetti artistici che permettevano appunto di realizzare la sua estrosità.
Tutti noi della famiglia Conti partecipiamo al vostro grande dolore insieme a tutto il personale dell’hotel Giardino sul Mare e dell’Hotel Conti.
Un pensiero particolare alla carissima Barbara che in questi oltre quindici anni è diventata una della nostra famiglia ed al carissimo Pino con oltre quarantenni di convivenza affettuosissima.
Caterina Conti e famiglia tutta

Auguri a...

Eolienews augura Buon Compleanno a Cristiana Rizzo

Il Piano di Sviluppo Locale: un convegno a Lipari per presentare le attività

COMUNICATO
Il GAL Isole di Sicilia e i bandi per il finanziamento di iniziative di valorizzazione del territorio: se ne parlerà il giorno 7 ottobre 2013 alle ore 17.30 Lipari al Palazzo Comunale, Sala del Consiglio, nel corso del convegno organizzato dal GAL Isole di Sicilia, l’Associazione pubblico-privata che si occupa della realizzazione del Piano di Sviluppo Locale negli otto Comuni delle isole minori siciliane: Lipari, S.M. Salina, Malfa, Leni, Ustica, Favignana, Pantelleria e Lampedusa.
L'incontro sarà l'occasione per presentare la struttura organizzativa del GAL ed il programma delle attività del PSL, i bandi in pubblicazione, il regime di aiuti, le disposizioni attuative ed i programmi operativi delle singole azioni di sviluppo previste nel progetto approvato. I tempi di impegno delle somme saranno rapidissimi in quanto entro il 31/12/2013 il GAL dovrà completare le procedure per la formalizzazione degli impegni in favore dei beneficiari finali.
Il PSL viene attuato dal GAL Isole di Sicilia nell’ambito dell’Asse 4 del Programma di Sviluppo Rurale della Regione Siciliana 2007-2013 che, approvato dalla Commissione Europea, ha come territorio di riferimento tutte le isole minori siciliane. Gli interventi previsti hanno lo scopo di rafforzare la capacità progettuale dei comuni, migliorare la qualità della vita nelle zone rurali, creare nuove opportunità occupazionali, migliorare l’offerta di servizi di ecoturismo, valorizzare il patrimonio storico-culturale connettendolo con itinerari di fruizione, favorendo nel contempo il consolidamento di un modello di albergo diffuso sul territorio (B&B). Al meeting parteciperanno i sindaci e gli imprenditori dei comuni interessati dal PSL, il Presidente del GAL Isole di Sicilia Marco Giorgianni, i componenti del Consiglio Direttivo, Il Dirigente per gli Interventi di sviluppo rurale e azioni leader Dott. Fabrizio Viola, il Dott. Santi D’Alessandro e il Dott. Mario Liberto per l’Attuazione dei Piani di Sviluppo Locale, il Direttore Responsabile di Piano del GAL Roberto Sauerborn, i componenti l’Ufficio di Piano.
E’ stato invitato l’Assessore Regionale delle Risorse Agricole e Alimentari Dario Cartabellotta.
E’ fondamentale la partecipazione di tutti gli interessati e potenziali beneficiari.
Cordiali saluti
Il Responsabile Ufficio di Piano
Roberto Sauerborn

martedì 1 ottobre 2013

Si è laureata Mariangela Corrado

Oggi 01 ottobre 2013, presso l'Università degli studi di Padova - Facoltà di Psicologia, si è laureata in Scienze Psicologiche dello Sviluppo e dell'Educazione, Mariangela Corrado.
Da mamma e papà l'augurio che sia l'inizio di un percorso colmo di sempre maggiori affermazioni.

Alla neo dottoressa anche gli auguri di Eolienews

In ricordo di GIOVANNI VIOLANTE (di Riccardo Lo Schiavo)

Nella serata del primo ottobre dello scorso anno, ci lasciava passando a miglior vita, all’età di sessantacinque anni, nella sua casa in Calabria, il comandante della compagnia di navigazione ex Siremar GIOVANNI VIOLANTE.
La deflagrante notizia luttuosa mi lasciò attonito, muto, sgomento. Immediati sentii dal più profondo del cuore il desiderio, il dovere, il bisogno, di esprimere pubblicamente il sincero dolore per la scomparsa di un amico di famiglia, della comunità ginostrese e di quella eoliana. 
Più volte mi sedetti davanti al computer, ad un foglio bianco, ma fu inutile: non appena provavo a tradurre per iscritto le mie emozioni, i miei pensieri, gli occhi si appannavano, le lacrime scendevano copiose, incontrollabili… dovetti rinunciare!
Molteplici furono le manifestazioni e le attestazioni di cordoglio in tutte le isole delle Eolie. Mi colpirono particolarmente le parole dei colleghi di Violante, i comandanti Lorenzo Russo e Salvatore Svezia, che nel ricordarlo ne evidenziarono la grande professionalità ma soprattutto le sue doti di grande UOMO!
Giovanni Violante nella sua lunga e brillante carriera ci ha “fatto dono”, ed è sempre stato fulgido esempio di siderale professionalità, audacia, ponderata temerarietà, totale disponibilità, spirito di collaborazione, correttezza, onestà! ma nel contempo si è soprattutto fatto AMARE dai passeggeri, dai suoi equipaggi, dai suoi colleghi per la sua impareggiabile umanità.
Quante volte studenti, pendolari, insegnati, operai, hanno potuto fare rientro alle proprie case solo ed esclusivamente grazie alla sua straordinaria sensibilità? “Forza figghiuleddi” - soleva dire ai suoi uomini di equipaggio quando le condizioni del mare erano al limite – “facemu un corpu di manu! Proviamo a riportare questa gente alle proprie case”!!!
Chi di noi abitanti soprattutto delle isole minori, Strombolani, Panariddari, Filicudari, Alicudari, Ginostresi, non è stato testimone delle operazioni da brivido effettuate da Giovanni Violante nei nostri fatiscenti e malsicuri pontili (non porti!!!) con ogni tipo di vento, mare, risacca, onde?!?
Chi non ricorda le volte che quando proprio attraccare era impossibile Violante sia avvicinava con la prua alla testata del pontile per far lanciare a terra da un suo fidato marinaio un pacchetto di medicine o un sacchetto di pane??!!
A chi di noi eoliani non è capitato di scendere dall’aliscafo, dopo una traversata con il mare in burrasca, e rivolgere gli occhi verso la plancia di Comando e sussurrare o gridare ”Grazie Comandante!!!”?!? Forse a me… che imbarazzato, quando riuscivo a tornare a Ginostra col mare che copriva la banchina, restavo a occhi bassi nella piena consapevolezza delle immense responsabilità personali che Violante si assumeva per consentire anche ad un solo passeggero il diritto di arrivare o partire dalla bistratta Ginostra.
Ciao Comandante, ti porterò per sempre nel mio cuore, nei miei ricordi, custodirò per sempre l’amicizia e l’affetto che mi hai donato, farò tesoro dei tuoi insegnamenti e del tuo esempio e quando andrò per mare e nella vita…. 
Riccardo Lo Schiavo - ginostrese

S.M. Salina: Incontri pubblici dedicati alla raccolta differenziata dei rifiuti

COMUNICATO STAMPA
Il Comune di Santa Marina Salina promuove due incontri pubblici durante i quali imprenditori e cittadini saranno coinvolti nella progettazione partecipata del potenziamento del servizio di raccolta e spazzamento dei  rifiuti solidi urbani secondo quanto previsto dalla nuova legislazione vigente.
Gli appuntamenti saranno coordinati dai tecnici della Worm che stanno conducendo per conto del comune le attività propedeutiche alla definizione del  nuovo piano di intervento finalizzato, come previsto dalla legge, alla  riduzione ed alla migliore gestione complessiva dei rifiuti nel comune di Santa Marina Salina.
Gli incontri si svolgeranno presso la sala convegni di via Risorgimento a Santa Marina Salina venerdì 4 ottobre alle ore 15,30 per tutti gli esercenti e domenica 6 ottobre alle ore 19,30 per tutti i cittadini.

Resta a disposizione dell'autorità giudiziaria il corpo del povero Pino Natoli. Grande folla ai funerali di Bartolo Todaro

Resta a disposizione dell'autorità giudiziaria, presso l'ospedale Papardo di Messina, il corpo di Pino Natoli, deceduto ieri mentre, dopo un incidente che gli aveva provocato gravi danni, era sull'elicottero del 118.
Per quanto concerne l'autopsia al momento non è stata ancora fissata la data. 
Intanto a Lipari oggi pomeriggio si sono tenuti i funerali del 40enne Bartolo Todaro. Tantissimi i cittadini che hanno voluto stringersi attorno alla famiglia. Così tanti che la chiesetta di Porto Salvo non è riuscita a contenerli tutti. Un grande applauso ha accolto il feretro all'ingresso e all'uscita della chiesa. 
All'uscita sono stati lanciati  in aria una cinquantina di palloncini bianchi e viola e le campane della chiesa hanno suonato a festa. 
Il corteo funebre era aperto da una bandiera della Fiorentina, squadra della quale Bartolo era tifoso da sempre.

Ciao Bartolo ! Il nostro ultimo saluto e una poesia di Sant'Agostino

Tra qualche ora giungerà il momento dell'ultimo saluto al carissimo Bartolo. 
Sappiamo che trovare una  giustificazione, una spiegazione a quello che è accaduto è, specie per i suoi cari, praticamente impossibile.
Resta solo l'amore che ha dato e la Fede a cui aggrapparsi.
Noi di Eolienews vogliamo stringerci attorno alla sua famiglia e salutare l'indimenticabile Bartolo con questa poesia di Sant'Agostino. 
La morte non è niente. Sono solamente passato 
dall'altra parte: è come fossi nascosto nella 
stanza accanto. 
Io sono sempre io e tu sei
sempre tu. Quello che 
eravamo prima l'uno per l'altro lo siamo ancora. 
Chiamami con il nome che mi hai sempre dato, 
che ti è familiare; parlami nello stesso modo 
affettuoso che hai sempre usato. Non cambiare 
tono di voce, non assumere un'aria solenne o
triste. Continua a ridere di quello che ci faceva 
ridere, di quelle piccole cose che tanto ci 
piacevano quando eravamo insieme. 
Prega,sorridi, pensami! 
Il mio nome sia sempre la parola familiare di 
prima: pronuncialo senza la minima traccia
d'ombra o di tristezza. 
La nostra vita conserva tutto il significato che 
ha sempre avuto: è la stessa di prima, c'è una 
continuità che non si spezza. Perché dovrei 
essere fuori dai tuoi pensieri e dalla tua mente,
solo perché sono fuori dalla tua vista? Non sono 
lontano, sono dall'altra parte, proprio dietro 
l'angolo. 
Rassicurati, va tutto bene. Ritroverai il mio
cuore, ne ritroverai la tenerezza purificata. 
Asciuga le tue lacrime e non piangere, se mi 
ami: il tuo sorriso è la mia pace.

Ricordando Pino “color” (di Michele Quadara)

Ciao Pino, è con incredulità che ieri sera ho appreso la notizia della tua dipartita.
Sono rimasto senza fiato. Quando sono andato via dall’ospedale e ho salutato Agostina, Maurizio e le tue figlie, mi sentivo più sollevato, l’intervento era andato bene. Poi un fulmine a ciel sereno. Sentendomi al telefono con qualche collega traspariva dalle nostre voci il dolore per la perdita di “Pino color”, così ti abbiamo sempre chiamato affettuosamente. Dolore certamente non paragonabile alla sofferenza dei tuoi familiari. Subito scorrono nella mia mente i ricordi: la tua risata contagiosa, il suono allegro del tuo cellulare con la melodia di una tarantella, lo scambio delle nostre opinioni, insieme a Nino Allegrino, sulla qualità delle macchine fotografiche. Quando c’era da immortale un momento particolare della nostra vita nel “capannone” a chi ci rivolgevamo? A Pino color, sempre pronto con la sua macchina fotografica. Anche ieri mattina hai avuto il tuo ennesimo gesto di affetto verso di noi: ci hai portato “i survi” (le sorbe).
Questa mattina arrivando in ufficio ho trovato dietro la porta il tuo amichetto, il cucciolo bianco che come tutti i giorni ti aspettava per fare il giro in moto insieme a te. Come spiegargli che Pino non verrà più, che non ci aprirà più gli uffici la mattina? Forse non c’è bisogno di farlo, lo capirà da solo. Prego il Signore perché nella Sua infinita misericordia ti accolga nella Patria Celeste. Da lassù ne potrai fare di foto ma soprattutto potrai intercedere per la tua famiglia e i tuoi cari. Quante foto mi hai fatto vedere: paesaggi, fiori, i gabbiani all’alba; ieri l’ultima: un tramonto, quello della tua vita terrena. Mi mancherai. Anzi ci mancherai. Ciao “Pino Color”.
Michele Quadara

Bartoluzzo "Tra musica e poesia" (video Giunta-Lo Ricco) II° parte

Da Partylandia auguri a Luana Spanò, Martina Costa e Giuseppe e Letizia

Lo stafff di Partylandia augura Buon Compleanno a Luana Spanò che compie 27 anni, a Martina  Costa che compie 12 anni e ai coniugi Giuseppe e Letizia che festeggiano il 25° di matrimonio

Festa dei Santi Cosma e Damiano e sagra del pesce a Lipari (foto Iacullo)


Valdichiesa. Anziano precipita dalla finestra del bagno e muore

Ancora una tragedia nelle Eolie. E' accaduto a Salina, nella casa  di riposo di Valdichiesa.
Stamani all'alba, Natale Taranto, 83 anni, è precipitato, nell'area  sottostante, dalla finestra di uno dei bagni della casa di riposo.
Immediatamente soccorso dal personale della casa di riposo è spirato prima che potesse intervenire l'ambulanza del 118 prontamente allertata.
Sul posto sono giunti i carabinieri dell'isola, al comando del maresciallo Gabriele Bianchi, che hanno avviato le  indagini per accertare le cause che hanno portato l'anziano a precipitare dalla finestra.
Le voci sono discordanti c'è chi parla di un malessere, altri di un suicidio.

Perde la vita sull'elicottero del 118 (L'articolo del nostro direttore sulla G. del sud di oggi)

LIPARI Pino Natoli, impiegato ospedaliero di 63 anni, vittima ieri di uno scontro stradale
Fatali le ferite causate dall'incidente 
Perde la vita sull'elicottero del 118
Eseguita a Milazzo l'autopsia su Bartolo Todaro, oggi pomeriggio i funerali
Salvatore Sarpi
LIPARI
Nuova tragedia a distanza di soli due giorni a Lipari. Dopo un incidente stradale, che gli aveva procurato, la frattura di sette costole, lo spappolamento della milza e tutta una serie di ferite più o meno gravi, è deceduto, a bordo dell'elicottero del 118 che lo stava trasportando a Messina, Pino Natoli, impiegato dell'ospedale di Lipari, da tutti conosciuto come "Pino il fotografo" per via della professione che svolgeva in precedenza. La notizia della morte del 63enne è arrivata a Lipari proprio mentre con il traghetto "Laurana" stava per sbarcare nell'isola la salma del povero Bartolo Todaro e ciò ha contribuito a fare calare una ulteriore cappa di dolore fra i tanti presenti nel porto di Sottomonastero. 
A monte del decesso vi è un incidente verificatosi ieri, intorno alle 11, nella parte alta della via Professor Emanuele Carnevale a Lipari (nella foto). Natoli, che con il suo scooter viaggiava in direzione del Corso Vittorio Emanuele, sarebbe andato ad impattare (un verbale è stato redatto dalla polizia municipale intervenuta sul posto per i rilievi del caso) con un furgone alla cui guida vi era G.M. che, a quanto pare, stava uscendo da una area limitrofa alla strada dove si è verificato l'incidente. L'uomo, dopo l'incidente, avrebbe percorso strisciando a terra diversi metri. Allertata è intervenuta l'ambulanza del 118 che ha provveduto a trasportarlo in ospedale. Qui, dopo le prime cure e i necessari esami a cui è stato sottoposto, si è proceduto, viste le gravissime condizioni, ad asportargli con un intervento chirurgico d'urgenza la milza che si era praticamente spappolata. Allertato l'elisoccorso per trasferirlo al Papardo di Messina si è proceduto ad intubarlo. Caricato a bordo dell'elicottero ha perso la vita mentre il velivolo era in volo verso Messina. Il corpo del povero Pino Natoli si trova presso l'obitorio dell'ospedale messinese.
Intanto, è stata effettuata ieri a Milazzo dal medico legale, Francesca Trio, l'esame autoptico sul corpo del povero Bartolo Todaro, il quarantenne operaio di Lipari deceduto sabato scorso in ospedale dove era stato trasportato dopo l'incidente occorsogli mentre stava lavorando in un rudere ubicato in località Chiesa Nuova, a Quattropani. La salma, dopo l'esame disposto dalla Procura della Repubblica, è giunta a Lipari con la nave di linea, a bordo del carro funebre della ditta Alfa e Omega che si occuperà delle onoranze funebri dello sfortunato padre di famiglia. Il funerale si terrà oggi pomeriggio alle 16 nella chiesetta di Porto Salvo a Marina Lunga. Si prevede la presenza di molti eoliani in quanto l'uomo era molto conosciuto nell'isola per la sua bontà d'animo e la dedizione al lavoro e alla famiglia. Una famiglia che già qualche anno fa venne toccata da un'altra tragedia: la morte in prossimità della nascita di una bimba. 
 Mentre ci si appresta a celebrare il funerale del povero Bartolo Todaro, giunge notizia che sono in miglioramento le condizioni di Enrico Reitano, 65 anni, rimasto coinvolto nello stesso incidente sul lavoro e ricoverato al Papardo dove è giunto con l'elicottero del 118. Intanto proseguono le indagini dei carabinieri di Lipari che, su disposizione del dottor Mirko Piloni, hanno posto sotto sequestro la struttura "teatro" del mortale incidente. Esplicate le formalità di rito, come naturale conseguenza di quanto è accaduto, è arrivato il momento degli avvisi di garanzia. Sarà uno o più di uno? Sicuramente determinante saranno gli accertamenti e le indagini effettuate dai carabinieri. 
Ribadiamo che, al di là dei risvolti giudiziari e legali,su Lipari resta una "cappa di dolore" per la tragica fine di un grande ed onesto lavoratore e straordinario marito e padre di famiglia. Figura che nessuna indagine o sentenza potrà mai restituire ai suoi cari.
Dolore che tocca, purtroppo, anche  la famiglia di Pino Natoli.