Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta e Alessio Pellegrino.
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 4 agosto 2012

Pavone e la "questione" RSU

Gent.mo Direttore e amici lettori,
Vi chiedo scusa se dopo alcuni mesi riprendo a parlare del mio discorso R.S.U. Marzo 2012.Il motivo di questa mia decisione di darne comunicazione tramite il vostro giornale on-line'è dovuta ad una telefonata ricevuta in data odierna da un mio caro amico sindacalista,il quale mi ha riferito che l'Aran fa fatto pervenire alle O.O.S.S. i risultati delle elezioni. Orbene,ho ritenuto educato informare le persone che in questi mesi mi hanno chiesto i risultati e l'esito del mio ricorso,come segno di rispetto e massima educazione.Questi risultati sono definitivi.Senza voler offendere nessuno e nel rispetto di quei principi umani che contradistinguono la buona educazione da quella negativa,vi chiedo,cortesemente,se il comportamento della Commissione elettorale e dell'Amministrazione scolastica nelle veste di organo di controllo,in quanto,il mio ricorso è stato regolarmente messo agli atti,ha rispettato le procedure e il regolamento previsto dalla normativa vigente in materia di elezioni R.S.U.Chiedo,inoltre,se:
a) Aver trasmesso un verbale all'Aran senza dare una risposta formale sia in senso negativo o positivo non è punibile nei termini di legge?
b) Con quale diritto un dirigente scolastico può richiedere una convocazione sindacale R.S.U, se le carte non sono chiare e definitive?
c) Come possono i Revisori dei Conti firmare un contratto integrativo di Istituto per dare avvio all'a.s. p.v. senza una regolare delegazione trattante,in quanto il mio ricorso non ha avuto nessuna risposta?
d)È corretto non rispondere ad una richiesta formale da parte della commissione elettorale?
f)È stato scritto con tanta di dedica che tutto si è svolto nel rispetto della legge.Ma perchè non ho ricevuto nessuna risposta formale in merito?

Vorrei ricordare che la mancata risposta ad un ricorso regolarmente trasmesso,potrebbe configurarsi come abuso di potere e omissioni d'atti d'ufficio.
Capisco che le cantonate sono dure a digerire ma almeno avere l'educazione di dire: abbiamo sbagliato,rifacciamo tutto.
Questa è l'ultima volta che accetto critiche ingiuste e false. Adesso mi sono stancato di dimostrare con fatti di avere ragione in materie scolastiche. Dal 01/09/2012 ho deciso di non guardare in faccia più nessuno.

Sarò educato come sempre ma determinato verso chi intende di mortificare la mia dignità come uomo e come professionista sindacale. Come disse un mio grande amico: Uomo avvisato mezzo salvato e a buon inteditor poche parole..........Grazie per la vostra cortese attenzione.
Prof. Bartolo Pavone

SICILIA: ARMAO, PATTO DI STABILITA' TROPPO RIGIDO SOFFOCA ECONOMIA

"La rigida struttura del patto di stabilita' determinata dalle manovre statali sta portando all'asfissia finanziaria di Regione ed enti locali in Sicilia".
Lo ha affermato l'assessore regionale per l'economia della Sicilia, Gaetano Armao, commentando le recenti determinazioni della Conferenza delle Regioni.

"Da tempo la Regione, e con essa i sindaci e gli amministratori locali - ha spiegato Armao -, ha lanciato un allarme sugli effetti delle misure di eccessiva compressione dettate dal patto di stabilita' per la Sicilia, progressivamente appesantito dalle diverse manovre correttive varate dallo Stato.

Si tratta del medesimo stesso allarme, adesso condiviso dalla stessa Corte dei Conti per la Sicilia che, in occasione del giudizio di parificazione del rendiconto generale 2011, ha evidenziato che gli effetti dei tagli imposti dalle manovre nazionali 'hanno ripartito il contributo richiesto alle Regioni sulla base di un mero calcolo aritmetico, senza tenere in adeguato conto le diversita' economiche e sociali delle realta' territoriali, con cio' penalizzando fortemente la Sicilia'".

"Ebbene - ha proseguito Armao - per la sola Sicilia, incrementando le previsioni delle precedenti manovre, con il decreto sulla revisione della spesa (95/2012), nel triennio 2012-14, il Patto di stabilita' pesa per oltre 1 mld nel 2012, 1,4 mld nel 2013 e oltre 1,5 mld nel 2014. A questo si aggiunge che il patto di stabilita' comprime i pagamenti di comuni e province mentre ne taglia drasticamente i trasferimenti. In queste condizioni, e visti gli angusti spazi finanziari ad oggi residuati per impegni e spese, al fine di garantire, come sempre ha fatto la Sicilia, il rispetto del patto di stabilita', ci troviamo costretti, su conforme proposta della Ragioneria generale della Regione, a rinunciare alla possibilita' di cedere quote dello spazio finanziario regionale ai Comuni".

L'assessore ha evidenziato poi il fatto che con l'impegno di accelerazione del cofinanziamento della spesa comunitaria, per incrementare l'impiego dei fondi europei, e dei fondi Fas - questi ultimi proprio ieri finalmente sbloccati dalla decisione del Cipe - la situazione finanziaria si aggrava per la semplice ragione che i ritardi di trasferimenti dallo Stato crescono di dimensione.

"In sintesi, e' come chiedere ad un pilota di premere contemporaneamente freno ed acceleratore: gli effetti di paralisi sulla trazione sono gli stessi di quelli ai quali assistiamo sulla finanza regionale e locale - ha concluso Armao -. Occorre introdurre, senza piu' rinvii, meccanismi di trasferimento immediato di risorse assegnate solo sulla carta e di 'nettizzazione' delle spese per investimento, consentendo cosi' di risanare, senza portare all'asfissia, l'economia dell'Isola. E di questo deve farsi carico l'intera dirigenza politica ed imprenditoriale regionale, superando sterili divisioni che indeboliscono solo la Sicilia".

Estate:Eolie; luglio giu'arrivi,si spera in agosto

(di Patrizia Sessa) (ANSA) - STROMBOLI (MESSINA), 4 AGO - Difficile resistere al fascino delle Eolie: al silenzio pressoché totale nel quale sono immerse alcune isole, al mare cristallino, alle stradine assolate e, di sera, illuminate solo dalla luna, o ai panorami mozzafiato come il vulcano Stromboli che sbuffa. Eppure la crisi é arrivata anche qui. E se i turisti stranieri hanno "salvato" un po' la situazione, la flessione di presenze c'é stata.
Gli operatori turistici si aspettavano anche peggio, ammettono. Certo, la settimana di ferragosto reggerà bene con il pienone un po' dappertutto. E per il sindaco di Lipari, Marco Giorgianni, "i nostri numeri di agosto non saranno messi in pericolo".
Ma c'é da fare i conti con luglio che ha registrato un forte calo e con i turisti italiani che quest'anno, più degli anni scorsi, sono rimasti a casa. L'assessore al Turismo del Comune di Lipari, Federica Masin, conferma: "Non abbiamo dati alla mano, ma ad occhio direi che sì, un calo di turisti c'é stato. A luglio è stata più alta la presenza di turisti stranieri, francesi e tedeschi soprattutto, rispetto agli italiani". Per Giorgianni nelle Eolie il "calo non è stato comunque consistente" e a scendere "non sono state le presenze quanto i consumi". Poi, punta il dito contro i trasporti: "troppo costosi e non di qualità, non rendono le isole acessibili".
Che a luglio le cose siano andate maluccio, lo confermano un po' tutti. A Stromboli, in questi giorni alla ribalta per le vacanze del Capo dello Stato, Giorgio Napolitano, file davanti ai ristoranti non ce ne sono affatto. Carlo Lanza, presidente di Circoscrizione, la situazione la conosce bene. E' anche titolare del ristorante 'La Lampara' e, no, i suoi conti non tornano: "Lo scorso anno al 30 luglio i coperti sono stati 150, quest'anno 70". In un altro ristorante, Le terrazze di Eolo, che guarda dritto lo Strombolicchio, la "fotografia" scattata dal gestore, Luisa Padano, è ancora più impietosa: "I turisti italiani che sono venuti a luglio ordinavano un primo e poi lo dividevano per due, capisce cosa significa?". E si capisce anche che la crisi non ha risparmiato nessuno: posti vuoti, il mese scorso, tanto negli hotel a cinque stelle tanto per quelli a tre stelle. Perfino gli affitti delle case per vip hanno subito un ribasso, racconta Lanza: se, infatti, il fitto di una mega villa, a Stromboli, poteva costare fino a 10mila euro al mese, quest'anno si è scesi ad ottomila. E dire che a maggio si era registrato un aumento di turisti, sempre stranieri sia chiaro, dice Antonino Di Giovanni, titolare dell'hotel 3 stelle 'Villaggio Stromboli', "a luglio invece il calo è stato del 20% netto. Ad agosto abbiamo prenotazioni solo per la settimana di ferragosto e a settembre ritorniamo a respirare". Il presidente di Circoscrizione sostiene che "dal 1 al 25 agosto a Stromboli non c'é un posto". E storce il naso di fronte a quel turismo 'mordi e fuggi' che non è stato affatto colpito dalla crisi e che "serve solo ad aumentare il giro di affari dei souvenir". Perfino i paparazzi, quest'anno, si lamentano perché non sanno cosa fare visto che tra Panerea e Lipari, Salina e Stromboli di vip non ce ne sono molti. Insomma, nella incantevole Stromboli, quest'anno, a sbuffare non è solo il vulcano. Ma anche gli operatori turistici, forse perfino di più. (ANSA).

Nuova esplosione del vulcano Stromboli

(DA CRONACALIVE) STROMBOLI / Nuova esplosione stamane di uno dei vulcani più attivi in Italia, lo Stromboli. Alle 12 circa di sabato 4 agosto la webcam dell’Ingv, Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, ha ripreso in diretta l’attività stromboliana (GUARDA LE IMMAGINI).
Dopo l’attività, sopra il vulcano, si sarebbe creata un’importante nuvola di cenere lavica che al momento, però, non sembra aver creato disagi. le attività del vulcano hanno ripreso – seppur in modo incostante – da giorni.
L’ultimo episodio risale allo scorso 29 luglio. In quel’occasione l’esplosione proveniente dal centro del vulcano aveva causato una frana lungo la sciara del fuoco. Un fenomeno frequente, che anche in quell’occasione non aveva avuto conseguenze alcune.
Il vulcano dello Stromboli è il più attivo tra quelli italiani. Manifestazioni come queste si susseguono con una cadenza abbastanza regolare di una volta all’anno. Manifestazioni di breve durata, ma certamente molto spettacolari

Nostalgia ! di Giovanni Giardina 04-08-2012


                                      U sacciu  ca divintaiu  runguliusu                                    

                                       e  cacchi vota  puru  murrittusu,

                                       ma si  m’arridduscíu ‘nta  stu statu,

                                       sara’ pirchì  rispulviru  u passatu !



                                       Già  i  carusu  Diu  mi  cunnannó,

                                       l’unicu  sustiegnu  c’avía   mu  livó

                                     ‘un  sapiennu  poi   c’avìa  a  fari,

                                       mi desi  in canciu  u donu  di cantari .



                                       A  musica fu cumu a droga mia

                                       u  riestu  era  cumu  son’esistía

                                       a  ott’anni, cuminciaiu a cantári,

                                       a desci,  m’imparaiu  a  sonári

                                     

                                       Unn’arrivava   c’era  armonía,

                                       e tanta , tanta  musica e allegria,

                                       man manu chi  criscía  ió, criscía  a passioni,

                                     ‘ nto  stissu  tiempu  a vusci  e a vocazioni



                                       Quantu emozioni  chi  pruváiu !.

                                       Quantu   soddisfazioni chi mi passiaiu !

                                       iu puru a Caltagironi ,fu pu festival della canzone,

                                       ed era pu titulu di campioni da Regioni.

                                       Cumu finù ? Aggiraiu  cu titulu i campioni !.



                                       E ddu  complessu  cu l’amisci  mia !  

                                       L’anni  cchiu’ belli  i  tutta a vita  mia!

                                       ma  t’annu  si  sonáva  veramenti,

                                       ancora ‘un  avíanu  nisciutu sti strumenti.



                                      ‘N’finu  a quannu  campáva Vartuluzzu

                                       ancóra  ma  fidáva  e  scinnía  o puzzu

                                       appena  sintía  sonári  u  mandolinu

                                       paría  un  vistitu  ca  mi cadía  a pinninu.



                                        Basta  co  sintía   sulu ‘n’tunári

                                        ca subitu  mi  fascía  avanti pi cantári

                                        cu tutti  ddi  canzuni  napulitani

                                        era capásci  di fari  nuttati  sani.

                                       

                                       Ora ‘un si senti mancu un mandulinu

                                       senza du  mastru , ‘un c’è cchiú fistinu,

                                       pari co puzzu  fussi sempri a luttu ,

                                       i quannu vinni a mancari Vartuluzzu.



                                       E ió, si prima  avía  sciatu  di  jttári

                                       ora, ‘unn’haiu  mancu  pi caminari,

                                      sientu  a  passioni ancora  ca  mi  tenta,

                                      e a frevi  m’anchiana  subitu  a  quaranta .



                                      Purtroppu di  n’artista, chistu  resta,

                                     ‘nfilativielu  tutti dintra  a  testa ,

                                      prima campava di  musica  e allegrìa,

                                      ora …………sulu di  nuda  nostalgía !

Domani "Kilimangiaro" alle Eolie

Domani, domenica 5 agosto, alle ore 21.05 su Rai3, andrà in onda una nuova puntata di Kilimangiaro - Gli incontri ravvicinati di Licia Colò, il programma che intende accompagnare gli spettatori alla scoperta di mete insolite, località da sogno in giro per il mondo e nella nostra penisola, suggerire itinerari fantastici da realizzare ma anche far conoscere posti nuovi, culture e abitudini diverse.

Tra le mete della puntata le romantiche e bianche spiagge delle Maldive, poi, in Francia alla volta della Bretagna e, in Argentina, per scoprire gli scorci più suggestivi di Buenos Aires. Dopo aver visitato l’Isola di Pemba in Tanzania, Licia Colò sarà in un angolo speciale della Sicilia: le isole Eolie.

Forestale salva cane abbandonato. Cercasi interessati per adozione

Preg.mo Sig. Sarpi,
alle ore 10:00 del 04/08/2012 è stato rinvenuto in località Torrente Valle nei pressi della "falegnameria Coppolino" dall'Ispettore Superiore Coco Angelo e dall'Ispettore Capo Scaduto Mario del Distaccamento Forestale di Lipari un cane in evidente stato di abbandono, sotto al sole, incatenato alla rete di protezione del torrente, senza acqua ne cibo. E' stato liberato e condotto presso i locali del Distaccamento Forestale ove è stato rifocillato e  sottoposto a visita veterinaria, con responso di ottima salute. E' docile e molto spaventato.
Chiunque possa essere interessato ad adottarlo può rivolgersi al personale della Forestale.
Le chiedo cortesemente di pubblicare le foto che le trasmetto in  allegato insieme al precedente annuncio.
RingraziandoLa anticipatamente, porgo
Cordiali Saluti
Angelo Coco

Mostra a Filicudi: le coperte della Rivoluzione

Si è inaugurata ieri a Filicudi, nella sezione distaccata del Museo Archeologico Eoliano la mostra “Le Coperte della Rivoluzione”, delle artiste Maria Mac e Giovanna Nigi, una serie di quadri morbidi in velluto e seta dedicati ai mesi del calendario repubblicano della Rivoluzione Francese inaugurato nell’Ottobre del 1793.
Dal calendario più poetico e naturalista mai esistito, nascono le creazioni di Mac & Nigi, esposte in diverse personali e collettive a Roma, Gubbio, Osimo, Porto S. Giorgio e l’ultima a Ménerbes, in Provenza. “La nostra collezione è l'omaggio a un periodo bellissimo e fecondo della storia umana, quando per la prima volta l’immaginazione andò al potere” dicono le due autrici “e i nostri quadri-coperte hanno preso i nomi dei mesi rivoluzionari: Vendemmiaio ricrea i colori della vendemmia, e i chicchi d’uva che cadono nel tino, Fiorile la festa dei petali delle rose in primavera, Ventoso è un vortice di foglie di eucalipto sospinte dal vento, Termidoro la cascata di stelle nelle notti d’agosto... la novità della nostra produzione consiste nel proporre un'opera d'arte da vivere e non solo da ammirare... ogni nostra creazione può restare alla parete d'estate, goduta come un arazzo, ma poi, d'inverno si può usare, come coperta nel
letto, o sul divano. Siamo convinte, infatti, della necessità di vivere l'arte quotidianamente, come oggetto d'uso comune. Ogni opera ha una sua personalità, declinata in modi diversi a seconda della nostra differente sensibilità, anche se tutte e due collaboriamo alla riuscita finale di ogni coperta con suggerimenti e aggiustamenti che alla fine concorrono comunque alla creazione uno stile inconfondibile, quello della nostra firma, Mac&Nigi. “
Nella mostra, che resterà aperta fino al 15 agosto, oltre alle interpretazioni dei mesi sono presenti anche quelle di alcuni giorni del calendario rivoluzionario, come il giorno dedicato al Narciso, o il giorno della Rivoluzione, uno dei giorni chiamati sanculottidi che venivano messi alla fine dell’anno, dopo il mese estivo di Fruttidoro, per “pareggiare i conti”, essendo i mesi divisi in tre decadi di dieci giorni l’uno, dal momento che, come gli uomini, non dovevano avere differenze, e rispondere al primo principio delle parole d’ordine rivoluzionarie: Egalité...
Accanto alle coperte, a esaltarne le forme e i colori, le lampade dell'artista filicudara d'adozione Marina Klemente, piccoli capolavori del riciclo, costruite con i reperti marini, radici, vetri, legni dalle forme incredibili lavorati dal tempo e dal vento.


Filicudi, Museo Archeologico Eoliano Luigi Bernabò Brera
MAC & NIGI :le coperte della Rivoluzione
31 luglio-15 agosto apertura 11-13, 17-21 ingresso libero


  
GRAZIE AL COMANDANTE ANDREA MAGAZZU' VI ELENCHIAMO LE NAVI DA CROCIERA IN ARRIVO A LIPARI NEL MESE DI AGOSTO

Accadde lo scorso anno

Vi riproponiamo un articolo pubblicato lo scorso anno, nello stesso giorno
Canneto: Bandiera blu e catrame.
Bandiere blu del Fee e spiagge al catrame. Un binomio poco vincente dal punto di vista turistico e che, purtroppo, da qualche giorno riguarda l'affollatissimo litorale di Canneto. Ovviamente tra il disappunto di residenti e turisti e dei gestori dei lidi.
A causare l'invasione di catrame potrebbe essere stata una petroliera che ha lavato le stive al largo dell'arcipelago. Alla faccia del rispetto dell'ambiente e delle bandiere blu

REGIONE: RUSSO, INTOLLERABILE CAMPAGNA DENIGRATORIA CONTRO SICILIA

Palermo, 3 ago (SICILIAE) - "Faccio appello alla serieta' del Presidente del Consiglio Mario Monti affinche' dica una definitiva parola di verita' sui conti della sanita' siciliana che in appena quattro anni e' riuscita nell'impresa di azzerare il mostruoso deficit che questo Governo aveva ereditato e chiarisca, a chi forse non vuole comprenderlo, che i soldi stanziati dal Cipe spettano di diritto alla Sicilia. Il presidente metta fine, con i dati dei ministeri dell'Economia e della Salute, a questa scandalosa e vergognosa campagna di denigrazione che i siciliani non tollerano piu'".

Lo ha detto l'assessore per la Salute della Regione siciliana, Massimo Russo.

"I signori governatori del nord - ha aggiunto Russo - tacciano e piuttosto che attaccare la Sicilia con dichiarazioni irresponsabili e razziste, si occupino dei loro scandali".

"La risposta a certe meschine dichiarazioni di alcuni parlamentari siciliani, invece - ha concluso - la daranno, a breve, gli elettori che, al momento del voto, si ricorderanno di chi baratta la dignita' della nostra terra e del nostro popolo per una poltrona o un titolo di giornale".

Auguri a....

Gli auguri di oggi sono per  Antonella Gullifa e Francesca Marturano
Volete fare gli auguri ai vostri cari? Inviateceli. Raccomandiamo solo di farlo con qualche giorno in anticipo. L'indirizzo a cui spedirli è s.sarpi@libero.it
N.B. Gli auguri (di qualunque genere) con le foto sono a pagamento (vedi tariffario in alto a questa pagina), così come gli auguri (anche senza foto) che non siano di Buon Compleanno.
Volete fare gli auguri ai vostri cari? Inviateceli. Raccomandiamo solo di farlo con qualche giorno in anticipo.
L'indirizzo a cui spedirli è s.sarpi@libero.it
N.B. Gli auguri (di qualunque genere) con le foto sono a pagamento (vedi tariffario in alto a questa pagina), così come gli auguri (anche senza foto) che non siano di Buon Compleanno

venerdì 3 agosto 2012

Storia del sorriso di Gioela e dell'incontro con Napolitano

Da livesicilia
Gioela Vicari, una persona gravemente disabile, è partita da Palermo per incontrare il Capo dello Stato a Stromboli.

(rp) Chi è Gioela Vicari? Memoria di cronista. Tanti anni fa, Gioela era una bambina in sedia a rotelle, piegata da un terribile male, con un sorriso stampato sul volto. Quel sorriso era una conseguenza della malattia che deformava i lineamenti, forse. Ma noi, refrattari al dolore senza rimedio, noi sani e impauriti dalla sofferenza, ci scolpivamo su un significato di speranza. La bambina Gioela stava in una casa con i fiori e le pareti pastello. Curata amorevolmente dai suoi. Si trova la storia, cliccando sul web. Ecco la ricostruzione di una sciagura e di una speranza, scritta dalla mamma, Ornella.

"Gioela è una bimba speciale, è nata e cresciuta fino all'età di tre anni con un decorso di vita normale, quando si è presentato il morbillo, ha avuto un decorso normale, ma quasi alla fine di esso, Gioela ha avuto un leggero malessere. Da quel momento non ha più camminato e parlato (e non ha più chiamato "mamma", mio grande desiderio), è così iniziata la nostra storia: Ricoveri ospedalieri, difficoltà mediche per essere informata su cosa stesse accadendo alla mia bambina, dopo tempo finalmente ho avuto diagnosticata questa difficile malattia: "GLUTARICO ACIDURIA tipo I", male raro, genetico e metabolico. Non abbiamo trovato subito l'ospedale di Padova che ci mettesse in cura, ma dopo tanti giri e ricoveri ospedalieri siamo giunti a Padova. Dopo l'aspetto metabolico, abbiamo iniziato a curare il lato logopedico e ortopedico, Gioela ha iniziato a frequentare la scuola per comunicare e farsi intendere dagli altri, ha dovuto fare un corso di Bliss, metodo con simboli per accedere al computer, abbiamo percorso, per circa un anno, 3 volte a settimana, Palermo/Catania.

Ci sono riuscita, dico sono, perché Gioela intellettivamente non ha mai incontrato difficoltà, mentre io stentavo ad apprendere il tutto. Gioela è andata meravigliosamente avanti mentre io sono tranquillamente rimasta indietro, è riuscita ad esprimersi talmente bene al computer, al punto da essere premiata durante una ricorrenza scolastica dal nostro ex vice-sindaco; non ha rinunciato a niente, mi ha fatto seguire, quasi continuamente, i suoi cantanti preferiti: a Roma per vedere lo spettacolo di Morandi, a Sanremo per Morandi e D'Alessio, poi vari altri concerti, possibili da raggiungere e qualche volta anche impossibili. La sua voglia di vivere, di essere felice, intermezzata dai ricoveri ospedalieri, non è mai cessata (...)".

Ora il cronista ritrova Gioela. Dal Capo dello Stato. Riporta l'Ansa: "Da Palermo a Stromboli per incontrare il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. L'ha voluto fare, a tutti i costi, Gioela Vicari, 23 anni, affetta da una malattia rara che comporta gravissimi handicap. Gioela non può camminare, neanche parlare. Il Capo dello Stato l'ha visto ieri in tv e ha espresso il desiderio di incontrarlo. Così stamattina sua mamma Orsola e il papà Giuseppe hanno preso l'auto fino a Milazzo, poi il traghetto per Stromboli. Il presidente Napolitano, avvertito della richiesta, ha subito incontrato Gioela. Per circa quindici minuti, Napolitano ha parlato con i genitori della piccola "interessandosi attentamente della vicenda e assicurando il suo impegno", ha riferito Orsola, mamma di Gioela".

Sì, l'incontro con Napolitano è la notizia e andrebbe messa all'inizio dell'articolo, secondo il manuale. Però chi ha visto Gioela, non può dimenticare, comunque sia, il suo sorriso.

TRASPORTI:SICILIA,GIUNTA ATTIVA STATO EMERGENZA PER ISOLE MINORI

Palermo, 3 ago. (SICILIAE) - La presidenza della Regione Siciliana, ha scritto al sottosegretario di Stato alla Salute, Adelfio Elio Cardinale ed ai prefetti di Agrigento, Palermo e Trapani allo scopo di rassicurare tutti i soggetti coinvolti sulla pronta attivazione dell'amministrazione e del governo regionale per porre fine all'emergenza causata dalla cessazione del trasporto marittimo effettuato con navi ro -ro, dal vettore regionale.

"Le emergenze che hanno coinvolto le isole minori siciliane sono state l'occasione per dare contezza delle capacita' operative dell'amministrazione regionale e del Governo" - e' scritto nella nota, che prosegue: "Invero, l'emergenza generata da scelte del Parlamento siciliano in termini di azzeramento di impinguamenti delle risorse finanziarie, necessarie per i trasporti di rifiuti, merci e merci pericolose, hanno visto un'immediatezza operativa dei rami dell'amministrazione regionale, con i rispettivi vertici politici di riferimento, con il positivo risultato di individuare soluzioni gestionali di sicura efficacia".

La presidenza spiega che gia' nella giornata di ieri, la giunta regionale ha avviato il percorso emergenziale necessario fra l'altro a chiedere ai ministeri competenti l'attivazione degli articoli 17 e 18 della convenzione stipulata in sede di affidamento della societa' ex Siremar alla "Compagnia delle Isole". Gli articoli in questione prevedono la possibilita' che la Compagnia possa attivare ulteriori corse, anche stipulando eventuali noli, se non dispone dei mezzi necessari, atte a far fronte all'emergenza che si e' verificata.

Ancora 9 giorni di caldo africano. Poi un Ferragosto fresco e bagnato

an
Siamo appena agli inizi dell’ennesima ondata di caldo di questa estate, che durerà una decina di giorni, ma già circolano con insistenza voci circa un brusco stop all’estate dopo Ferragosto con temperature che piomberebbero di colpo su valori autunnali.

Un simile evento è noto tra gli “addetti ai lavori” come la “burrasca di ferragosto”. Con tale termine infatti si intende indicare la brusca e, di solito, definitiva “rottura” dell’estate nel mese di agosto.

La causa? Il primo burrascoso arrivo, dopo 2-3 mesi di caldo più o meno intenso, di aria più fresca del solito perché nata non più dal Medio Atlantico bensì direttamente da più alte latitudini, come la Groenlandia e il Nord del Canada, regioni ove, per la forte e rapida riduzione della radiazione solare ormai in atto al circolo polare, le massa d’aria che lì si generano cominciano già ad essere, appunto, alquanto fredde.

La burrasca di ferragosto interessa in genere tutta l’Italia e si manifesta con 2-3 giorni caratterizzati da una forte e diffusa attività temporalesca e da un brusco calo delle temperature (una decina di gradi in 24-48 ore ).

L’evento di solito si verifica nell’ultima decade di agosto. I giorni statisticamente più “gettonati” sono il 24 e il 25 agosto, anche se spesso la burrasca si presenta anche con 3-4 settimane di ritardo, come avvenne nell’anno passato (18-19 settembre). Nel 2010 invece la burrasca avvenne tra il 29 e il 31 agosto, ovvero entro i termini canonici.

E quest’anno? Ebbene in effetti intorno al 12-14 agosto, secondo le elaborazioni del Centro www.meteogiuliacci.it , una fresca perturbazione atlantica traverserà da Nord a Sud tutta l’Italia e metterà così fine all’attuale ondata di caldo. Però il calo delle temperature apportato dalla perturbazione sarà modesto – appena 4/5 gradi - e quindi non tale da far pensare ad una brusca rottura dell’estate. Anzi vi sono già ora sintomi che lasciano credere che dopo Ferragosto il caldo potrebbe ancora alzare la testa.

FATTORIE SOCIALI: ISTITUITO TAVOLO TECNICO PERMANENTE DI CONFRONTO

Palermo, 3 ago. (SICILIAE) - A pochi giorni dalla sua istituzione con decreto assessoriale, si e' riunito per la prima volta il Tavolo tecnico permanente riguardante le "Fattorie Sociali". Si tratta di imprese economicamente e finanziariamente sostenibili che svolgono l'attivita' produttiva in maniera integrata con l'offerta di servizi culturali, educativi, assistenziali, formativi e occupazionali a vantaggio di soggetti deboli, e in collaborazione con istituzioni pubbliche e con il vasto mondo del terzo settore.
Il debutto operativo del tavolo, presieduto dall'assessore regionale della Famiglie e delle Politiche sociali, Giuseppe Spampinato, e dall'assessore regionale delle Risorse Agricole e Alimentari, Francesco Aiello, si e' tenuto oggi presso l'assessorato regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro. Lo scopo delle "Fattorie Sociali", e' di realizzare un confronto ed un dialogo tra le parti sociali, pubbliche e private, al fine di individuare soluzioni e formulare proposte in merito all'implementazione del sistema.
"Un atto d'esordio assolutamente necessario - ha spiegato l'assessore Giuseppe Spampinato - per iniziare a costruire insieme la politica del 'fare' su una questione delicatissima quale e' il sostegno alle fasce svantaggiate della popolazione garantendo un connubio di qualita' tra agricoltura e interventi sociali".
"La volonta' dell'Amministrazione - ha precisato l'assessore Francesco Aiello - e' quella di avviare, insieme al privato sociale e agli imprenditori agricoli, un percorso congiunto per definire, nel dettaglio, le caratteristiche di un sistema che e' ancora in divenire".
Al tavolo hanno preso parte i dirigenti dei vari dipartimenti dell'assessorato, il responsabile regionale della rete delle Fattorie Sociali, rappresentanti dei produttori agricoli, rappresentanti delle organizzazioni del terzo settore e del mondo delle cooperative sociali.
Accolta con favore da tutti i partecipanti la proposta, lanciata dall'assessore Spampinato, di riunioni a cadenza periodica del tavolo tecnico che possano portare ad un piano di promozione/animazione del sistema delle Fattorie sociali.

La crisi, il lavoro, la nuova economia. Lettera aperta di Agrip al sindaco di Lipari e ai consiglierii


Agrip Salvatore

Via C. Battisti 190

98055 Canneto/Lipari.



Signor Sindaco

Signori Consiglieri



Siamo in un momento estremamente infelice, la prolungata e intramontabile crisi economica ci sta condizionando più del dovuto, il lavoro viene a mancare e quel poco è sempre più precario, noi isolani, noi eoliani, dalle forti potenzialità turistiche stiamo assistendo in modo remissivo  a un declino della nostra economia che per la gran parte è rappresentata dal turismo.

Personalmente da ventitre anni svolgo un’attività in proprio come artigiano, nel campo dell’edilizia e già da circa due tre anni  l’approccio con il lavoro si è reso sempre più difficile, oggi la situazione, dopo mesi di intervalli lavorativi si è resa drammatica, anche perché la mia famiglia è monoreddito e poggia quasi esclusivamente sul mio lavoro, la scelta consequenziale sarebbe quella di chiudere l’attività. Come me anche tanti altri colleghi e imprese legate all’indotto turistico, mi confidano che vivono in modo drammatico gli stessi problemi e sono in seria difficoltà, insomma la questione lavoro si è fatta veramente seria.

Signor Sindaco, sono convinto che l’associazionismo delle categorie produttive, sarebbe un modo giusto per interloquire con la politica amministrativa di un paese, ma qui nel nostro territorio, le stesse, difficilmente riescono a rimanere asettici e fuori da condizionamenti , più che dalla politica, dei partiti, ed è per questo che preferisco rimanerne fuori. Quindi la presente, anche se in forma individuale è sicuramente interpretativa di momento di grave disagio nel settore a cui appartengo, ho seguito le lettere del collega Pellegrino che rappresenta un consorzio del settore, che primariamente si occupa di fare avere dei laboratori idonei e adeguati (io personalmente non ho di queste necessità) alla categoria, da sempre, Lei lo sa,  ciò rappresenta  un grosso problema, non solo per gli artigiani ma anche per tutta la cittadinanza e il nostro prezioso territorio, quindi sarebbe il caso di affrontare sin da subito, per il bene di tutti questo gravoso problema. Voglio però raccogliere anche lo sfogo di Pellegrino e farlo mio quando si parla di lavori pubblici, facendo una premessa che quasi, tutte le imprese di Lipari agiscono e si adoperano entro i confini di questo comune e difficilmente si va fuori dalle isole per lavorare, mentre è molto più facile che imprese esterne arrivino e si impongono sul nostro territorio, anche con lavori pubblici, certamente è cosa lecita e ammissibile quando si parla di pubblici incanti, lo è molto meno quando si tratta di cottimi fiduciari e affidamenti. Noi piccole imprese, come la mia, abbiamo bisogno anche e necessariamente proprio di quest’ultimi per poterci sostenere, ma in questi ultimi anni solo una ristretta cerchia di imprese ha beneficiato di ciò, specialmente degli affidamenti diretti che il Sindaco/Commissario ha distribuito in modo discrezionale, so già che Lei Signor Sindaco non ha ancora assunto le deleghe di commissario, ma appena sarà fatto sarebbe cosa buona e giusta poter avere un fattivo e trasparente riscontro dei lavori distribuiti in questi anni. Per quanto riguarda un a possibile nomina di un esperto nel settore dei  lavori pubblici, spero e mi auguro che non sia fatto come promessa elettorale o politica ma esclusivamente come valutazione tecnica.

Come cittadino ho apprezzato in questo breve periodo amministrativo l’operato per dare ordine e pulizia al nostro territorio, e confidando nella freschezza dei Vostri ruoli, altrettanto mi aspetto, come artigiano ma principalmente come cittadino un immediato riscontro sul tema del lavoro, quale,  vera emergenza sociale che sta affliggendo gran parte dei cittadini di questo territorio e questa stagione sicuramente come non mai ci presenterà un conto economico/sociale drammatico mettendo in difficoltà anche il nostro buon dovere di contribuenti.   Sono più che convinto che il nostro indotto turistico e da revisionare e riformulare nei suoi settori economici ( proprio oggi l’amico Luca Chiofalo  con una nota pone uno spunto di riflessione su ciò) e ritengo più che mai opportuno e urgente poter conoscere e sapere se ci sono progetti, strategie politiche che possano ridisegnare e programmare una nuova economia di sostentamento specialmente a medio e lungo termine per tutti noi cittadini. In tal caso si chiede di avere un incontro pubblico con Voi tutti, rappresentanti della politica attiva.

Distinti Saluti,  Salvatore Agrip.

EVENTI NATURALI & BUROCRAZIA di Elio Mollica

E se, da ora a quando sara’ montato l’impianto di videosorveglianza programmato per eliminare il transito moto veicolare dalla via Marconi, ci sara’ l’evento sismico???
SCENARIO 
Corso Vittorio Emanuele: ore 01,30 di una notte del mese di Agosto, sono presenti sulla Via circa tremila ragazzi, oltre i residenti;
Un evento sismico di magnitudo 5,6 della scala Richter, si abbatte sulle Isole Eolie;
Si prevede un fuggi fuggi nelle tre strade che portano verso monte, di cui una e’ la via Marconi.
Circa mille persone si accalcheranno sullo sbarramento di fioriere cementizie collocate dal comando del IV Settore del Comune di Lipari.
DOMANDA:    quante vittime???,  Si poteva evitare?? Si può evitare un altro caso della macchina dei Vigili allo stadio di Perugia??
La Natura non rispetta la BUROCRAZIA!!
Un consiglio! Gli archetti posti in giro devono essere sfilabili all’istante.

Elio Mollica

"Sindaco Giorgianni, la sicurezza stradale è una delle priorità del suo programma?". Iacolino interroga

Interrogazione Lipari 2.8.2012
Al Sig. Sindaco del Comune di Lipari
e p. c. Al Sig Presidente del Consiglio Comunale
L'ennesimo grave incidente della strada si è verificato nel primo pomeriggio nella località di Bagnamare-Pignataro, tristemente famosa per tante altre disgrazie, anche mortali , dalle quali sembra non si vogliano trarre insegnamenti.
Non si pretende che in pochi mesi di amministrazione si faccia l'impossibile, ma su questi temi, quelli dell'incolumità , si deve , da subito dare il massimo per limitare i rischi cui si va incontro, quando si scambiano le strade per circuiti automobilistici e quando non si pone la massima attenzione alla realizzazione di una valida segnaletica ed ad un controllo attento e puntuale.
Severi per i divieti di sosta? Severissimi ed intransigenti con gli incoscienti e potenziali omicidi !
L'estate entra nel vivo, la movida impazza, il dolore sui corpi e negli affetti distrugge chi è colpito anche indirettamente da tali disgrazie.
È da parecchi anni che insisto sulla necessita' di un adeguamento dei livelli di sicurezza sulle nostre strade che renda , nei limiti del possibile, più sicura la circolazione e sono stanco di risposte interlocutorie o del tipo " questo non si può fare, questo non è previsto " etc. etc.
Bisogna pensare in positivo ed essere il più propositivi possibile.
Diritto alla mobilità ? Certamente, ma senza dimenticare la messa in opera di tutto quello che ci possa assicurare la salvaguardia della vita.
La interrogo, pertanto, per sapere se la Amministrazione Comunale, da Lei presieduta, consideri la sicurezza stradale una delle priorità del Suo programma, e per conoscere le misure che da qui a breve termine si intendono adottare per risolvere quest'annoso problema causa, anche oggi, di tanto dolore.
In attesa di una Sua risposta,
cordiali saluti
Dr Giovanni Iacolino (Consigliere Comunale de " La Sinistra ")

"Turisti da sballo" padroni dell'isola


Estate triste e povera ma rumorosa e caotica come al solito perchè, anche se diminuiscono le presenze, aumenta la percentuale di "turisti da sballo", ormai padroni dell'isola.
Spiagge impraticabili per chi cerca relax, vie del centro di notte accessibili solo agli "stonati", rischio rissa continuo con "sbarbatelli" ventenni che, alterati da troppo alcool, giocano a fare i "duri", senza tralasciare la cafoneria diffusa e distribuita per tutte le età: questi sono gli ingredienti micidiali di un'estate da manicomio.
Le uniche attività a trarre beneficio da questo imbarbarimento sono, forse, bar e discoteche ma il resto dell'economia turistica locale affonda, come la serenità dell'intera comunità.
E' tempo di una politica turistica diversa, altrimenti piuttosto che lavorare per accogliere questi "selvaggi", non sarebbe meglio tornare (se ce lo consentissero) a zappare e pescare?...
CORDIALMENTE
LUCA CHIOFALO

Al via a Pianoconte la IV edizione della "Festa del Liscio"

È partita ieri la IV edizione della “Festa del Liscio” organizzata dal Centro Anziani di Pianoconte con la compartecipazione del Comune di Lipari.
Un centinaio di appassionati del ballo tradizionale, in gran numero eoliani, ma anche villeggianti, si sono dati appuntamento nella piazza S. Croce di Pianoconte per trascorrere una serata all’insegna del divertimento e della spensieratezza; sul palco il gruppo Oxidia, ormai da tempo l’orchestra di  riferimento per le serate da ballo eoliane, che con la loro musica, simpatia e animazione sono riusciti a creare un meraviglioso clima di festa e di allegria.
Raggiante il presidente del centro anziani Nino Manfrè che dal microfono ha ringraziato tutti i soci per la collaborazione e tutti gli intervenuti, presente anche il neo assessore Biviano, che ha portato il saluto e il compiacimento dell’amministrazione comunale per l’iniziativa dell’associazione.
L’appuntamento adesso è confermato per le prossime serate in programma: 9-12 e 20 di agosto e il gran finale del 2 settembre.

Accadde un anno fa

VI RIPROPONIAMO UN PEZZO PUBBLICATO LO SCORSO ANNO, NELLO STESSO GIORNO
IL NUOVO DIRETTIVO DELLA BANDA "CITTA' DI LIPARI"
Il corpo musicale "Città di Lipari" si è dato un nuovo direttivo che risulta così composto: LA CAVA ANNACHIARA (Presidente); FARINA MARIA GIOVANNA (Vice-presidente); FARALLA NUNZIATA (Segretario e Cassiere); SPARTA’ SALVATORE e FAVALORO GIOVANNI (Consiglieri)

Il collegio sindacale risulta così composto: FRAUMENI ROBERTO (PRESIDENTE), AGRIP CARLO e BARBERA ANTONIO

Supplenti: BIVIANO ERALDO e VILLA GIUSEPPE

Auguri a

Gli auguri di oggi sono per  Nancy Mandile e Marco Giardina
Volete fare gli auguri ai vostri cari? Inviateceli. Raccomandiamo solo di farlo con qualche giorno in anticipo. L'indirizzo a cui spedirli è s.sarpi@libero.it
N.B. Gli auguri (di qualunque genere) con le foto sono a pagamento (vedi tariffario in alto a questa pagina), così come gli auguri (anche senza foto) che non siano di Buon Compleanno.
Volete fare gli auguri ai vostri cari? Inviateceli. Raccomandiamo solo di farlo con qualche giorno in anticipo.
L'indirizzo a cui spedirli è s.sarpi@libero.it
N.B. Gli auguri (di qualunque genere) con le foto sono a pagamento (vedi tariffario in alto a questa pagina), così come gli auguri (anche senza foto) che non siano di Buon Compleanno

Compagnia delle isole su facebook

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO:
Amici Marittimi,
per essere sempre vicini a tutti voi, ma anche a tutti gli appassionati del mare, Compagnia delle Isole, la nuova compagine sociale che ha appena preso il timone della compagnia Siremar, avrà   una serie di canali di comunicazione diretti grazie a facebook e altri
social network.
Intanto vi segnaliamo la pagina di Facebook  https://www.facebook.com/CompagniaDelleIsoleSpa
dove potete trovare le news, le foto e i video di quello che sta  succedendo ma su cui potrete postare commenti e suggerimenti per il  nuovo corso di Siremar, la Compagnia delle Isole!
Buon mare!
PS: "Per fare un uomo di mare ce ne vogliono dieci di montagna"

Spunta il vertice alle Eolie (da La Stampa.it)

Dopo le montagne del Cadore ci potrebbe essere il mare delle Eolie. Questa volta non si tratta del centrodestra ma della strana maggioranza che sostiene il governo Monti. Chiaro, sono scenari e protagonisti diversi e nuovi, un’altra era geologica. Allora, nel 2003, Roberto Calderoli invitò quelli che vennero chiamati i “saggi” della Casa della libertà in una baita e lì venne siglato l’accordo sulla devolution e la riforma della Costituzione. Salirono a Lorenzago Andrea Pastore per Fi, Domenico Nania per An, Francesco D’onofrio per l’Udc. Ad accoglierli era stato il padrone di casa leghista in pantaloncini corti e in maniche di camicia. Le cose finirono male, per la verità, perchè le decisioni del Parlamento e la vittoria di Umberto Bossi vennero abrogate nel referendum del 2006. Adesso i protagonisti che stanno tentando di portare alla luce un nuovo sistema elettorale sono convinti che le cose andranno meglio, anche perché le nuove regole non dovranno essere confermate da una consultazione popolare. È necessario però consolidare il nuovo clima che si respirava due giorni fa al comitato ristretto del Senato dove Pd e Pdl hanno presentato proposte “aperte e flessibili”.

Bisognerà lavorare ad agosto e il senatore Enzo Bianco, proprio per rendere l’atmosfera ancora rilassata e favorevole all’intesa, ha avuto l’idea di invitare il suo collega Gaetano Quagliariello a Salina, una delle perle delle isole Eolie. «Sì - racconta l’ex sindaco di Catania che nel comitato ristretto è il relatore del Pd - inviterò Gaetano a Salina. Sono convinto che davanti a una buona granita di fichi e di gelsi neri da Alfredo sarà possibile trovare un buon accordo. Le distanze tra noi non sono incolmabili, c’è un progressivo avvicinamento. Con Quagliariello ci parliamo tutti i giorni e sono ottimista. C’è una forte spinta politica che viene dai vertici dei rispettivi partiti, anche dell’Udc. Alla fine, vedrete..., davanti a una bella granita, seduti a punta Lingua, ragioneremo meglio».

Bianco, che potrebbe invitare anche il capogruppo dell’Udc al Senato Gianpiero D’Alia (è di Messina e quindi farebbe presto a raggiungere i colleghi), ha pure fatto una road map: il 10 settembre il testo dovrebbe essere votato in commissione Affari costituzionali del Senato per essere poi approvato in aula entro il 30 dello stesso mese; entro la fine di ottobre il passaggio definitivo alla Camera. Forse c’è un eccesso di ottimismo visto che ancora non sono state risolte le questioni controverse, ma Bianco e Quagliariello all’unisono sostengono che questa volta si fa sul serio, di voler chiudere un accordo nel mese di agosto. Poche ferie e tanto lavoro al telefono, poi il «patto della granita» alla gelateria di Alfredo. Un ottimismo dovuto al fatto che è in atto uno scambio. In sostanza il Pd potrebbe accettare un premio di maggioranza da assegnare non alla coalizione, come vorrebbe, ma al partito che ottiene più voti; il Pdl dovrebbe cedere sulle preferenze e dire di sì ai collegi uninominali e a un premio di governabilità del 15%.

Sembrano questioni tecniche, invece hanno effetti politici molto rilevanti sulle alleanze e gli assetti del prossimo Parlamento. Non a caso Nichi Vendola ieri ha ribadito che «un premio al singolo partito è una camicia di forza che viene utilizzata dai partiti più grandi: quindi serve il premio alla coalizione». In questo caso Sel si assicurerebbe l’alleanza con il Pd e parteciperebbe al bonus di seggi dovuto al premio. Diverso è invece il caso di Casini, il quale potrebbe presentare una sua autonoma lista di moderati, senza l’imbarazzo di dover dire prima con chi vuole governare. Il Pdl invece potrebbe puntare a essere determinante in una delle due Camere e sfilare a Bersani Palazzo Chigi. Insomma, i giochi sotto traccia sono tanti. Intanto il segretario del Pd confida nella riuscita della trattativa: «Ma non faccio azzardi perché già troppe volte abbiamo visto cambiare le carte in tavola».

Monterosa. I carabinieri sequestrano fabbricato

I Carabinieri hanno sequestrato il fabbricato delle polemiche di Monte Rosa che avrebbe una cubatura rispetto all'esistente di 450 mc. L'ordinanza di sequestro- si legge nella Gazzetta del Sud- è stata adottata dal gip del Tribunale di Barcellona con provvedimento del 26 luglio scorso eseguito mercoledì nell'ambito del procedimento penale n.2055/12 del registro generale gip e su richiesta del sostituto procuratore Giorgio Nicola del pool publbica amministrazione della Procura di Barcellona. La complessa vicenda giudiziaria culminata nell'ordinanza di sequestro per una struttura residenziale che sarebbe stata realizzata sulla base di concessioni edilizie ritenute illegittime avrebbe prodotto un'inchiesta nella quale sarebbero coinvolti anche funzionari dell'area urbanistica del Comune di Lipari . Presunte anomalie sono state evidenziate anche dal Servizio ispettivo della vigilanza urbanistica della Regione. Le ipotesi di reato su cui si indaga sono di abuso e omissione di atti d'ufficio.

giovedì 2 agosto 2012

SICILIA: VICEPRESIDENTE RUSSO,"SPENDING REVIEW ENTRO AGOSTO"

Palermo, 2 ago (SICILIAE) - "Con la riunione odierna della giunta di governo abbiamo definito gli ambiti di intervento su cui sara' attivata la spending review per via amministrativa in Sicilia".

Lo dice il vicepresidente della Regione siciliana Massimo Russo alla fine dei lavori dell'esecutivo regionale che si sono tenuti oggi pomeriggio a Palazzo d'Orleans.

"E' stato deciso - precisa Russo - il cronoprogramma per l'adozione delle misure volte alla riduzione della spesa ed alla cancellazione di sprechi e privilegi che sara' reso operativo da una serie di delibere di giunta, entro la fine di agosto".

Il programma individua 18 interventi (dall'acquisto di beni e servizi alla riorganizzazione del personale, dall'intervento sui residui attivi alla riduzione delle societa' partecipate) e per ognuno di essi e' gia' prevista una specifica azione amministrativa da attuare con delibera di giunta di governo e, laddove necessario, con apposito decreto dell'assessorato competente.

Alla riunione della giunta regionale ha preso parte, ad avvio dei lavori e per un breve saluto ai componenti dell'esecutivo, anche il presidente Raffaele Lombardo.

Vip alle Eolie. Non c'è solo Napolitano

Tra i vip presenti nelle Eolie non vi è solo il presidente Napolitano. A Stromboli è sbarcata Angela Finocchiaro. In aliscafo a Salina è giunto Bruno Vespa. Molto probabile, come accadde la  volta scorsa, che ad attenderlo vi siano degli amici in barca.

Un dispay darà ai turisti il benvenuti a Lipari e l'orario degli aliscafi

Torna questa volta in formato digitale- elettronico il cartello di "Benvenuti a Lipari". In precedenza, tanti ma tanti annni fa, un cartello di "Benvenuti a Lipari" faceva bella mostra di se sul molo di Sottomonastero, nella banchina dove attraccavano le navi. Il display e' stato fatto posizionare dalla giunta Giorgianni in prossimità dell'agenzia aliscafi (vista mare). Riporterà anche l'orario degli aliscafi.

Gli stupendi colori del tramonto di stasera a Canneto


Incidente a Bagnamare. Scooterista contro auto

Incidente stradale nel pomeriggio in prosssimità del punto di approvvigionamento di acqua potabile a Bagnamare. Uno scooterista  palermitano è andato a finire contro un'auto, guidata da un residente a Canneto, che viaggiava all'interno della sua corsia in direzione Lipari.
Il guidatore dell'auto si è visto piombare addosso lo scooterista che guidava uno scooter preso a noleggio.
Per l'autista dell'auto nessun danno fisico ma solo al mezzo. Lo scooterista avrebbe riportato, invece, diverse ferite lacero-contuse agli arti e ha dovuto fare ricorso ai sanitari dell'ospedale che, da quanto ci risulta, gli avrrebbero applicato anche dei punti di sutura.
Un altro incidente, in località Balestrieri, ha visto come sfortunato protagonista un ragazzo di Lipari, V.S. ha riportato- a quanto pare- danni seri, quali la frattura della spalla, si paventano danni alla spina dorsale.  E' stato trasferito in elicottero a Messina.
A Lipari "Bed and Breakfast e Appartamenti di Enza Marturano" www.enzamarturano.it/
Siamo lieti di darvi il Benvenuto sull'isola di Lipari! Da noi troverete l'inconfondibile calore dell'accoglienza delle nostre isole, gentilezza, cortesia e tranquillità, gli ingredienti fondamentali per passare la vostra vacanza nel migliore dei modi. Siete arrivati a Lipari, il centro dell'arcipelago delle Eolie, è infatti grazie all'ottima posizione dell'isola, e della nostra struttura che troverete facile spostarvi sia sull'isola che verso le altre isole. Ci troviamo in pieno centro storico, a circa 5 minuti a piedi dal Salotto di Lipari "Marina Corta", e a circa 10 minuti dal porto di navi e aliscafi, e dalle fermate degli autobus.
Le nostre camere sono nuove, comode e accessoriate, complete di ogni comodità, angolo cottura, frigo, bagno, fono e piccolo terrazzino. Inoltre dispongono anche di aria condizionata, riscaldamento e nel prezzo sono incluse biancheria da letto e da bagno. Per finire vi diamo la possibilità di far colazione e fare la mezza pensione in locali convenzionati con noi. Non manca davvero nulla, le condizioni sono quelle ideali per passare in piena armonia la vostra vacanza alle Isole Eolie.
Cliccare su Info> per ulteriori informazioni e per visualizzare la nostra struttura.


 

Risolta emergenza trasporto rifiuti isole minori Sicilia.Se ne occuperà l'ex Siremar

Palermo, 2 ago. (SICILIAE) - L'emergenza del trasporto rifiuti, che riguarda le Isole di Ustica, Pantelleria e l'Arcipelago delle Egadi, dopo la cessazione del servizio prestato dal vettore regionale a mezzo navi ro - ro, ha trovato, ancorche' in condizioni di emergenza, soluzione senza ulteriori oneri per la Regione siciliana. E' il risultato dell'incontro che si e' svolto questa mattina a Palazzo d'Orleans fra i dirigenti dei vari rami dell'amministrazione competenti per materia e i rappresentanti della Compagnia delle Isole (ex Siremar). All'incontro hanno preso parte gli assessori Andrea Vecchio e Claudio Torrisi. Nel corso dell'incontro si e' verificata la disponibilita' della societa' ex Siremar a dare attuazione a tutte le parti della convenzione sottoscritta con il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, per quanto riguarda il trasporto merci senza costi aggiuntivi per l'amministrazione regionale per i prossimi mesi. Al contempo si e' provveduto a fare una ricognizione sulla reale consistenza del traffico merci .

Ancora altre due scosse nel mare delle Eolie

Altre due scosse di terremoto nel mare delle isole Eolie. Sono state registrate dall'Ingv di Roma all'una di notte e alle 2,26. Sono state di magnitudo 2 e 2.3. L'epicentro è stato ad oltre cento chilometri di profondità

SANITA': SARA' POTENZIATA L'ASSISTENZA TERRITORIALE IN SICILIA

Aumentera' in qualita' e quantita' l'assistenza sanitaria territoriale in Sicilia grazie all'accordo integrativo regionale dei medici specialisti ambulatoriali, dei medici veterinari e delle altre professionalita' (biologi, chimici e psicologi) ambulatoriali.
Uno dei risultati piu' immediati per il cittadino siciliano sara' la riduzione dei tempi di attesa per gli utenti, attraverso un incremento considerevole delle ore di attivita' dei medici specialistici ambulatoriali, soprattutto nelle aree piu' critiche, come la cardiologia e la diabetologia. Verra' anche adottato a livello regionale il "tempario", cioe' l'elenco nel quale sono definiti i tempi medi per l'esecuzione delle prestazioni piu' comuni: cio' permettera' una migliore ed omogenea organizzazione delle attivita' dei Centri unici di prenotazione (Cup), incrementando l'efficienza del sistema.

L'accordo raggiunto, inoltre, garantira' sia il potenziamento della gestione integrata, con il supporto degli specialisti alla realizzazione dei percorsi assistenziali dei pazienti cronici (in particolare nei PTA) che la gestione delle urgenze territoriali, integrando le attivita' dei Punti di primo intervento (PPI), ormai attivi su tutto il territorio regionale, anche per ridurre gli accessi impropri al pronto soccorso.

"E' un accordo profondamente innovativo - ha spiegato l'assessore regionale per la Salute, Massimo Russo - che si inserisce nel processo di riorganizzazione dell'assistenza sul territorio delineata nella legge di riforma del sistema sanitario. Con la valorizzazione dell'attivita' degli specialisti e la loro piena integrazione nei processi assistenziali avremo in breve tempo ambulatori ospedalieri meno intasati, percorsi assistenziali piu' qualificati per i pazienti cronici e assicureremo piu' servizi, piu' qualita' e piu' attenzione alle categorie fragili".

L'accordo punta inoltre a favorire la formazione degli specialisti, la condivisione delle linee guida, l'appropriatezza delle prestazioni, le attivita' di prevenzione, l'assistenza domiciliare ai pazienti fragili.

Si e' infine mantenuta l'attenzione verso quelle zone della nostra regione in cui l'assistenza e' piu' complessa, come le isole minori.

L'accordo firmato dall'assessore Russo con le organizzazioni sindacali di categoria a distanza di cinque anni dal precedente segue quello gia' firmato alcuni mesi fa con i medici di medicina generale e con i pediatri di libera scelta.

Anche dalla commissione giustizia della Camera ok al manttenimento del tribunale a Lipari

Ancora un ok per il mantenimento della sezione distaccata del Tribunale a Lipari. Arriva dalla seconda Commissione Giustizia della Camera dei Deputati. Anche questa dopo quella del Senato, ha dato l'ok al mantenimento della sezione distaccata del Tribunale di Lipari, a rischio soppressione. Lo ha comunicato il Sindaco di Lipari, Marco Giorgianni.

Leni, domenica concerto di musica classica "Dalla Piazza al Popolo"

Domenica prossima, 5 agosto 2012 alle 21:30, al Santuario di Maria SS. del Terzito a Valdichiesa, si terrà, per il quarto anno consecutivo, il concerto di musica classica dal titolo: "Dalla Piazza al Palazzo", proposto dal gruppo Corelli Collective, dedicato all'esplorazione delle origini popolari della Musica Barocca.
Il programma prevede brani strumentali e vocali caratterizzati da assoluta finezza e profondità compositiva pur mantenendo tangibile il loro debito verso la cultura del popolo.

Il gruppo, con la collaborazione del soprano Anna Carbonera e del liutista Daniele Caminiti, proporrà l'evoluzione, della cultura musicale da intrattenimento di paese ad arte elitaria destinata agli ambienti più colti, aristocratici e religiosi che caratterizza le opere di grandi compositori italiani del 1600 fino all'alba del 1700.

Giacomo Montecristo (Assessore alla Cultura del Comune di Leni)

Visita a Lipari del comandante provinciale dei vigili del fuoco, Rizzo

Visita stamattina a Lipari del comandante provinciale dei vigili del fuoco di Messina Salvatore Rizzo, accompagnato da Nicolò Bellinghieri, responsabile del gruppo navale dei vigili del fuoco di Messina, ha visitato il distaccamento di Lipari dove era di turno la squadra capitanata da Salvatore Pannuccio. Il comandante provinciale si è reso conto in prima persona delle condizioni e dei mezzi con cui operano i suoi uomini. Vigili per i quali ha avuto parole d'elogio anche considerando le condizioni e la frammentarietà del territorio in cui si trovano ad operare. Da noi intervistato su un "ipotetico" rafforzamento del distaccamento di Lipari nel mese di agosto lo ha categoricamente escluso "siamo un comando che ha grosse difficoltà di organico". Ci ha però annunciato che per le altre isole delle Eolie vi è un progetto che impieghi, alla bisogna, volontari del luogo. A Lipari, intanto, per tutto il mese di agosto stazionerà un gommone dei vigili del fuoco, con personale specializzato, pronto a trasferire i pompieri di Lipari in altre isole, in caso d'emergenza. L'intervista:

Napolitano a Stromboli, mattinata al mare con moglie e amici

(ANSA) - LIPARI (MESSINA), 2 AGO - Mattinata al mare, a Stromboli, per Giorgio Napolitano. Il Capo dello Stato, maglietta azzurra, bermuda e cappellino bianco, con la moglie Clio, hanno percorso a bordo delle caratteristiche auto elettriche, la stradina di localita Piscita' per poi fermarsi in una caletta dove e' rimasto con amici. ''Di cosa abbiamo parlato? Dei nostri ricordi - risponde uno di loro - il Presidente e' tranquillo e ha solo voglia di riposarsi''.

SICILIA: DEMOPOLIS, IL PESO DEI PARTITI A MENO DI TRE MESI DALLE ELEZIONI

(AGENPARL) - Roma, 02 ago - Se si votasse oggi, appena il 61% dei siciliani si recherebbe alle urne per l’elezione del nuovo Presidente della Regione e per il contestuale rinnovo dell’ARS: è uno dei dati più significativi che emerge dal Barometro Politico di agosto dell’Istituto Nazionale di Ricerche Demopolis. 4 elettori su 10 resterebbero a casa, a conferma di una crescente insofferenza verso la classe politica nel suo insieme: la fiducia dei siciliani nei partiti è crollata dal 22% del 2006 al 4% odierno. “All’indomani delle dimissioni di Raffaele Lombardo – afferma il direttore dell’Istituto Demopolis Pietro Vento – il quadro delle intenzioni di voto dei siciliani appare decisamente confuso e frammentato: al dato dell’astensione dichiarata va aggiunto il numero di quanti non saprebbero per chi votare: il 28% dell’elettorato non esprime oggi una specifica intenzione di voto”. A meno di tre mesi dalle elezioni di fine ottobre, i quattro principali partiti non hanno ancora deciso con chi allearsi, né hanno identificato un loro candidato per Palazzo d’Orleans: fattori che, accanto al numero altissimo di indecisi e potenziali astensionisti, incidono significativamente sulle stime di voto degli elettori. Secondo il Barometro Politico Demopolis, se ci si recasse oggi alle urne per le elezioni regionali, l’MPA del Presidente uscente otterrebbe il 16%: primo partito nell’Isola. Appena un soffio sopra i due principali partiti nazionali, che pagano più degli altri in Sicilia l’astensionismo e l’onda nazionale dell’antipolitica, ma anche le proprie incertezze e le troppe divisioni interne: il PD si posiziona al 15,2%, il PDL al 15%. Appare stabile al 7,5% Grande Sud di Miccichè: un dato, anche questo, quasi certamente destinato a mutare durante la campagna elettorale. In netta crescita, al 12,5%, appare l’UDC di Gianpiero D’Alia, decisivo ago della bilancia tra PD e PDL negli scenari di coalizione per la Presidenza della Regione. Pur senza candidati al momento visibili, secondo i dati dell’Istituto Demopolis, si attesterebbe al 9,5% il Movimento Cinque Stelle, che catalizza il voto di protesta di fronte all’assenza di concreti e percepibili segnali di rinnovamento da parte dei partiti tradizionali: una stima per il momento piuttosto alta, probabile effetto emulativo, anche nell’Isola, della risonanza mediatica che ha seguito il recente successo alle Amministrative del Movimento di Grillo nel Centro Nord del Paese. Sotto la soglia del 5%, ad oggi, gli altri partiti: su un versante, 3,6% per SEL di Vendola, 4,1% per l’IdV di Antonio Di Pietro, 1,3% per FdS. Da considerare il probabile impatto di un’eventuale lista guidata dall’ex sindaco di Gela Rosario Crocetta che sembrerebbe oggi in grado di recuperare segmenti significativi di cittadini delusi ed indecisi, in particolar modo nell’area di Sinistra. Sul versante opposto, nel Centro Destra, risale il PID, mentre si posiziona al 3% la lista di Nello Musumeci, leader della Destra, in grado potenzialmente di attrarre – soprattutto in provincia di Catania – consensi più ampi, ben oltre la sua area di riferimento. 4,5% infine per Futuro e Libertà, mentre ottengono insieme il 2,5% API e MpS. Dati, quelli dei partiti presenti nella coalizione del Governo uscente, destinati ad evolversi nel corso della campagna elettorale. Sotto il 2% altre liste minori. “Il “dopo Lombardo” – commenta il direttore dell’Istituto Demopolis Pietro Vento – sembra caratterizzato da uno scenario di grande frammentazione, mai registrato in passato: con nessun partito che supererebbe oggi nell’Isola il 16% nei consensi. Appena sei liste raggiungerebbero, senza accordi tecnici, la soglia richiesta del 5% necessaria per l’accesso ad un Assemblea Regionale Siciliana, che rischia di uscire dal voto di fine ottobre ancora più ingovernabile di quella uscente. Il quadro che emerge dall’indagine Demopolis appare destinato a modificarsi in modo sostanziale nelle prossime settimane, quando gli indecisi cominceranno ad orientarsi ed i principali partiti sceglieranno il loro candidato alla Presidenza della Regione, compiendo le proprie scelte in termini di alleanze e coalizioni in vista di una durissima campagna elettorale che – conclude il direttore dell’Istituto di Ricerche – appare sempre più piena di incognite per l’intera classe politica siciliana”.

REGIONE: NOTA DELLA PRESIDENZA SU LEGGE BLOCCA NOMINE

La cosiddetta legge "blocca nomine", varata dal Parlamento siciliano nella seduta del 20 luglio, non e' stata ancora trasmessa alla Presidenza della Regione Siciliana per la firma necessaria alla pubblicazione sulla Gurs. Non c'e' alcun mistero, ne' alcuna omissione, poiche' l'arco temporale dell'iter e' compatibile con la normale prassi di trasmissione: ogni altra ricostruzione e' del tutto fuorviante. Cosi' una nota della Presidenza della Regione Siciliana.

Convocato per il 10 agosto il consiglio comunale di Lipari

Il presidente Adolfo Sabatini ha convocato il consiglio comunale di Lipari per venerdi' 10 agosto alle 10. All'ordine del giorno 11 argomenti. Tra questi i parcheggi a pagamento da realizzarsi nel centro storico di Lipari e Canneto. Saranno cinque e si pagherà un euro all'ora. La gestione sarà affidata attraverso un bando pubblico. All'odg vi sono anche: istituzione commissione speciale per indagine sugli interventi a protezione degli abitati di Lipari; costituzione e disciplina sistema musei e luoghi di culto del castello; approvazione schema statuto e regolamento della consulta giovanile comunale; istituzione imposta di sbarco per il 2012 e 2013; approvazione regolamento comunale per la videosorveglianza nel territorio comunale e problematiche ospedale e trasporti marittimi con odg presentato dal consigliere Gesuele Fonti (Il Faro).