Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta e Alessio Pellegrino.
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 8 luglio 2017

Patenti nautiche? Tutti a Brescia. Inchiesta della Guardia Costiera di Lipari. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud di oggi


Tra Marina Lunga e Canneto Unci è stato smarrito un iPhone 5s di colore bianco. Custodia in silicone di colore azzurro.
Chi l'ha ritrovato contatti il proprietario al 3342694326

Palazzo dei Leoni chiede lo stato d'emergenza per i danni causati dai recenti incendi

E' stata presentata stamani dal Sindaco metropolitano, Renato Accorinti, la richiesta ufficiale di dichiarazione dello stato di emergenza legata ai gravi incendi che hanno colpito il territorio provinciale nei giorni scorsi.
L'atto, inoltrato al Presidente della Regione Siciliana, al Dipartimento regionale della Protezione Civile e, per conoscenza, al Prefetto di Messina, è propedeutico per poter avviare la fase di censimento, stima e riconoscimento dei danni.
Vari i territori interessati dagli incendi quali Librizzi, Montagnareale, Patti, Gioiosa Marea, per la zona tirrenico-nebroidea, Castelmola, Taormina, Furci Siculo e Santa Teresa di Riva per la zona jonica mentre a Messina risulta particolarmente colpita la zona di Castanea.
Nonostante l'impegno profuso da tutti gli Organi e le Istituzioni competenti, per la vastità e la concomitanza di sfavorevoli condizioni meteo-climatiche, risultano molto consistenti i danni al patrimonio boschivo, viario, edilizio privato, infrastrutturale e dei servizi (reti elettriche, telefoniche e idriche), alle attività economiche ed a quelle agropastorali con il conseguente rischio di un ulteriore dissesto del territorio che, già fragile, ne vede ulteriormente compromesso lo stato complessivo.

Da Vulcano, Carmelo Russo..."Da quasi 60 giorni senz'acqua...costretto a pagare 30 euro per averne 8 mc."

Gentili amici ed amiche che vi siete uniti a me e la sig.ra Grazia Manzioli  in questa contestazione pacifica e costruttiva, io vi dico Grazie e vi aggiorno: Giorno 4 Luglio, leggevo sulla home del nostro sindaco Marco Giorgianni un articolo pubblicato sul giornale elettronico dell'amico Salvatore Sarpi "Una giunta di continuita'" e niente......leggendo il titolo mi e' venuto un sorriso....mi chiedevo: "Ottimo.....e dunque, in coerenza con questa continuita', per quanto ancora continueremo a restare senz'acqua a Vulcano Piano???". 
Oggi, dopo quasi 60 giorni senza acqua (secondo me gia' cosi' e' emergenza) , mi trovo costretto a pagare un bollettino che mi dara' "diritto" ad avere 8 mc di acqua a 30 euro.......30:8 = 3,75.......dunque il doppio di quanto costa l'acqua in media europea, il quadruplo di quanto dovrebbe farmela pagare il mio "comune di continuità'" visto che ho un regolare contratto di "continuità" pago un canone di "continuità'" che dovrebbe garantirmi un eventuale messa in mora del fornitore (di continuita') che continua.... a non mandarmi l'acqua......
Cerco sul sito del Comune di Lipari notizie in merito alla questione, a mio avviso vergognosa, e niente.....non se ne parla. Provo a telefonare all'ufficio idrico e non risponde nessuno come 15 gioni fa.....chiedo a chi dovrebbe occuparsi sul posto della distribuzione idrica che ormai non sa piu' cosa rispondermi ( del resto , conosco bene lo stress lavorativo al quale sono sottoposti in questo periodo,fra le riparazioni alle linee che continuano a rompersi e la distribuzione con l'autobotte da mattina fino a notte inoltrata; io ho fatto questa distribuzione da solo, anche ai miei tempi, non troppo lontani, c'e' stato un mese di emergenza idrica solo che 8 metri cubi d'acqua costavono 12 euro non 30 )...
Il bello della politica e' che non e' mai colpa di nessuno....intanto una buona parte dell'isola, una parte degli stessi elettori che hanno dato fiducia a questa continuita', deve continuare in silenzio a pagare quest'acqua, in condizioni a mio parere di emergenza, a quasi 4 euro a metro cubo!!!! .......
Dunque, sconfitto e profondamente deluso ma con la consapevolezza che, per fortuna, ho una buona memoria e quindi ricordero' per molti anni questa vera e propria emergenza idrica gestita in modo cosi' incompetente, pago questo bollettino e ringrazio chi mi rappresenta o meglio dovrebbe rappresentarmi, chiunque sia a questo punto. 
Un'ultima cosa per concludere: Si smetta di scrivere "non e' colpa nostra" e si provveda perche' certo non e' mia che sto pagando.
Carmelo Russo

Catalano, Tricoli e Cinà nuovi revisori dei conti di Palazzo dei Leoni

Si è svolto stamani, a Palazzo dei Leoni, il sorteggio pubblico tra i 108 candidati ammessi alla selezione per l'assegnazione degli incarichi di revisore dei conti della Città Metropolitana di Messina.
A procedere alle operazioni è stato il Commissario straordinario con i poteri del Consiglio, dott. Filippo Romano.
Al termine delle procedure previste dalla legge sono risultati sorteggiati il dott. Vincenzo Calogero Catalano (Mussomeli), il dott. Luigi Tricoli (Caltanissetta) e Aldo Giuseppe Cinà (Marsala); i nuovi componenti dovranno esprimere la loro accettazione all'incarico; in caso affermativo subentreranno agli uscenti Francesco Cannavò, Diego Perrone e Giuseppe Gervasi e resteranno in carica fino al 2020.
Dopo la scelta dei tre nuovi revisori si è proceduto al sorteggio degli eventuali sostituti in caso di rinuncia: nell'ordine, si tratta dei dott.ri Stefano Perrone (S. Filippo del Mela), Felicia Calamunci (Castell'Umberto), Pietro Gioviale (Piraino), Piero Castelli (Rometta), Antonio Inglima (Naro) e Claudio Di Vincenzo (Caltanissetta).
Il nuovo metodo di assegnazione deriva dalla riforma apportata lo scorso anno al sistema di nomina dei componenti dell’organo di revisione economico-finanziaria degli enti locali; anche in Sicilia è stato introdotto il sistema del sorteggio mediante estrazione da un elenco nel quale possono essere inseriti, a richiesta, i soggetti iscritti, a livello regionale, nel Registro dei revisori legali nonché gli iscritti all’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili.
L’elenco dei revisori dei conti degli enti locali è istituito presso il Ministero dell’interno ed è articolato in sezioni regionali, in relazione alla residenza anagrafica dei soggetti iscritti, nonché in tre fasce di enti locali, individuate in relazione alla tipologia e alla dimensione demografica degli stessi.

Lipari, si è votato l'11 Giugno. La comunicazione ad un liparese in Inghilterra è arrivata solo ieri


Riceviamo da Giovanni Bausani e pubblichiamo:
Questa è la dimostrazione del "valore" che lo Stato italiano ha del mio - vostro voto. 
Lo scorso 11 Giugno si sono svolte a Lipari le elezioni amministrative e ieri pomeriggio (7 Luglio) mi sono ritrovato nella cassetta della posta (a Londra) una cartolina inviata per conto del Comune di Lipari da "EOLPOST Service" con scritto "Si comunica che nel giorno 11 Giugno..... 😯" . 
Nella cartolina si vede chiaramente il timbro postale riportante la data del 21 maggio: Quindi ricapitolando, cartolina inviata il 21 Maggio, ricevuta il 7 Luglio, ( 48 giorni di viaggio 😨) elezioni amministrative 11 Giugno. Sembra solo a me o qualcosa non torna??? 
Ovviamente l'invio di queste cartoline è aa carico del contribuente (quindi pagato da voi che siete in italia). Ora io mi chiedo ma una email no???? Meno carta, meno spese e ricezione immediata.... Ma si sa, questa è l'Italia.

Ci lascia Luigi Monaldi. Il ricordo degli amici dell'Associazione SS. Cosma e Damiano

La serata del "Premio solidarietà" a Vulcano nelle foto di Bartolo Ruggiero (settima parte)

Accadde oggi...alle Eolie

8 Luglio 2014
118 e Guardia Costiera. Difficoltoso soccorso a Valle Muria
http://eolienews.blogspot.it/2014/07/118-e-guardia-costiera-difficoltoso.html

A proposito di "abbandoni" e inciviltà: C'è un barbecue sulla provinciale per Pianoconte

Riceviamo e pubblichiamo:

Nuova selezione per 20 guide vulcanologiche Barbagallo: «Aumenta offerta turismo in montagna»

(da MeridioNews)  Quindici anni di stallo cancellati nell'arco degli ultimi dieci mesi. L'assessorato regionale del Turismo ha indetto pochi giorni fa una nuova selezione per abilitare 20 nuove guide vulcanologiche. Il provvedimento arriva a poca distanza dal bando dell'anno scorso che ha già consentito ad un pari numero di altri professionisti della montagna di immettersi sul mercato delleescursioni fra Etna e Stromboli. Quella prima tranche di innesti aveva smosso le acque dopo che le ultime abilitazioni si erano registrate soltanto agli inizi degli anni Duemila. Da allora, mentre solo una trentina di guide si è trovata a fronteggiare l'impennata della domanda di turismo naturalistico rivolta alla Sicilia, la Regione era entrata in un inconcludente tira e molla con l'ente cui spetta di organizzare e abilitare le figure, cioè il Collegio regionale delle guide alpine e vulcanologiche. Alle polemiche su titolarità e risorse intorno al settore - chiuse dalla selezione conclusasi lo scorso settembre - si erano poi sostituite altre polemiche, stavolta sulle modalità di svolgimento delle prove che erano servite ad individuare i primi venti fortunati destinati a rimpolpare la squadra delle guide.
Il nuovo avviso di selezione - consultabile sul sito dell'assessorato - nasce comunque sulla scia delle procedure dell'anno scorso. Parteciparvi costerà 250 euro e, una volta ammessi al previsto corso di formazione da 516 ore, bisognerà corrispondere 7400 euro al Collegio. Per accedere al corso occorrerà dunque superare, probabilmente il prossimo autunno, una prova pratica – un test di resistenza fisica da compiere lungo un tracciato montano, da concludere al massimo in cinque ore e mezza; un quiz sulla conoscenza dell’ambiente vulcanico a partire dalle discipline di settore; una prova orale utile a soppesare il curriculum presentato da ciascun candidato. Ogni aspirante guida dovrà infatti documentare la propria esperienza pregressa nel campo dell'accompagnamento turistico ed escursionistico, oltre alla conoscenza delle lingue straniere.
L'avvio del nuovo bando era nell'aria già da un po' nel mondo degli addetti ai lavori. Una notizia che è stata accolta con «soddisfazione» dal presidente del Collegio, la guida di Etna nord Biagio Ragonese che, nei mesi scorsi, aveva intanto preso il posto che aveva detenuto per lunghi anni il decano delle guide etnee, Alfio Ponte. Una nota d'orgoglio la esprime anche l'assessore del Turismo Anthony Barbagallo: «Aumenta il numero delle guide e ciò alzerà la qualità dell'offerta dopo anni e anni di immobilismo - dice a MeridioNews - daremo la possibilità soprattutto ai giovani di crearsi un'occupazione e quindi un reddito garantendo la fruizione dei vulcani».
Tra assessorato e guide, per altro verso, resta invece ancora insormontabile la distanza sull'istituzione delle guide di media montagna. Figure parallele volute da Barbagallo per regolamentare il mercato delle escursioni alle quote più basse, ma sul cui profilo normativo è ancora in corso una querelle che interessa Regione, Collegio delle guide ed associazioni escursionistiche come Aigae e Federescursionismo.

Gli auguri ai festeggiati di oggi

Buon Compleanno a Lucrezia China, Bartolo Puglisi, Gianclaudio Mazzeo, Danilo Grillo, Rosetta Natoli, Grazia Villani, Fabrizio Vitagliana, Veronica Guercio

Oggi è l'Otto Luglio. Buongiorno con questa cartolina dalle Eolie e con il Santo del giorno


Stromboli

SANTO DEL GIORNO
Questi due sposi (Aquila era giudeo originario del Ponto trapiantato a Roma, mentre Prisca detta anche Priscilla era romana) convertiti al cristianesimo, erano molto legati a San Paolo apostolo e furono suoi collaboratori nella diffusione del Vangelo. Erano stati scacciati da Roma da un editto dell'imperatore Claudio che espelleva i giudei, ed erano venuti a stabilirsi a Corinto. Qui Paolo li incontrò al suo arrivo nella città, nel 50: "si stabilì nella loro casa e lavorava"; di mestiere facevano i tessitori di tende. Quando Paolo andò a Efeso, verso l'anno 54, tutti e due lo accompagnarono. Nella loro casa si riunivano i cristiano, come precisa l'Apostolo stesso: "Vi salutano molto nel Signore Aquila e Prisca, con le comunità che si raduna nella loro casa". E sempre loro, a Efeso, completarono l'istruzione cristiana di Apollo . Verso il 57 tornarono a Roma, come attesta ancora Paolo: "Salutate Prisca e Aquila, miei collaboratori in Cristo Gesù". Egli aggiunge, alludendo ad avvenimenti per altro sconosciuti "per salvarmi la vita, essi hanno rischiato la loro testa, ed ad essi non io soltanto sono grato, ma tutte le chiese dei gentili". Verso la fine della sua vita Paolo prega Timoteo di salutare "Prisca e Aquila", i quali si erano recati evidentemente di nuova a Efeso, dove risiedeva Timoteo. Le reliquie di Aquila sono a Roma, dove la tradizione sostiene sia morto; lo hanno rivendicato come patrono i fabbricanti di tele per tende, naturalmente, ma anche gli architetti.

venerdì 7 luglio 2017

Da Panarea...cartoline....poco profumate


Riceviamo da un nostro lettore di Panarea e pubblichiamo. Viene, inoltre, evidenziato come alcune delle caratteristiche stradelle siano "nere" ed urge un intervento di "detergenza"

Ex calciatori a Vulcano: Giannini e Tempestilli

Nella foto pubblicata su fb da Tonino Addea (lui è al centro) due ex calciatori della Roma: "Il principe" Giuseppe Giannini (centrocampista) e Antonio Tempestilli (difensore)
Giannini giocò anche in Nazionale con la quale giunse terzo ad Italia 90

Olio sull'asfalto a Serra e cittadino "fai da te"

Una striscia d'olio sull'asfalto in uno tornanti di Serra (lato Canneto) ha creato qualche comprensibile disagio agli scooteristi e qualche caduta per fortuna con lievi conseguenze (qualche graffio e/o escoriazione).
S.P. uno scooterista, in transito di prima mattina, ha provveduto ad allertare i vigili del fuoco i quali, a loro volta, gli hanno evidenziato che avrebbero girato la segnalazione alla polizia municipale.
Lo stesso, accortosi al rientro (intorno alle 13 e 30) che la situazione era identica, ha cercato di "tamponare" la situazione con quanto è riuscito a reperire.

Trasporti marittimi: Sciopero sindacato OR.SA causa disagi e proteste

Lo sciopero dei marittimi del sindacato OR.SA sta creando forti disagi nei collegamenti da e per le Eolie. Ed ovviamente le proteste si sprecano.
Come scrive il dottor Giancarlo Baldanza su fb "Megacaos al pontile aliscafi di Lipari a causa dello sciopero, con turisti inferociti che non possono rientrare su Milazzo, quindi coincidenze aeree perse. Non posso dare torto ai marittimi in sciopero, ma oggi è una pagina nera per le Eolie".

Dai controlli in mare a Lipari scoperte 2.000 patenti nautiche sospette

(da lasicilia) Più di duemila patenti nautiche rilasciate dalla Motorizzazione di Brescia rischiano di essere sottoposte a revisione su richiesta della Direzione Generale del Trasporto Marittimo: sono 2.235 i documenti sospetti rilasciati nel periodo che va dal 2008 al 2015 e che sarebbero stati conseguiti dietro la presentazione di dichiarazioni omesse o mendaci sul domicilio e senza aver comprovato le certificazioni relative alle residenze per motivi di studio e di lavoro, come previsto dalla legge. 
 A darne notizia è la Confarca (Confederazione che rappresenta le scuole nautiche e le autoscuole italiane) la quale spiega che, dopo lo scandalo delle patenti rilasciate dalla Motorizzazione di Como, anche su quella di Brescia finisce la lente di ingrandimento degli inquirenti.
La richiesta di revisione è stata inoltrata al Ministero dei Trasporti «in via di autotutela» e per far piena luce su un’ indagine, avviata nel 2013 a seguito di un normale controllo in mare da parte della Guardia Costiera di Lipari, su un sospetto flusso di patenti rilasciate dalla Motorizzazione di Brescia a migliaia di aspiranti diportisti provenienti dalle regioni Sicilia, Lazio, Piemonte, Liguria e Friuli Venezia Giulia, in pieno contrasto con i criteri di competenza territoriale.
A conclusione dell’attività di polizia giudiziaria, rende noto Coparca, la Capitaneria siciliana ha richiesto e ottenuto il nulla osta della Procura di Brescia - a firma del sostituto procuratore Eliana Dolce - per chiedere alla direzione generale del Trasporto Marittimo di avviare l’iter di revisione delle patenti nautiche. Il sospetto, inoltre, è che i titolari delle patenti sotto inchiesta si siano avvalsi dei servizi logistici e operativi di alcune scuole nautiche del territorio lombardo.
La Direzione Generale del Trasporto Marittimo ha quindi inoltrato all’indirizzo dell’ufficio del Capo dipartimento del Ministero dei Trasporti e della direzione della Motorizzazione di Brescia un documento in cui dichiara che è possibile "procedere alle revisioni delle patenti» rilasciate dal 21 dicembre del 2008 al 30 gennaio del 2011.
«Il nostro plauso va al comandante di Lipari Paolo Margadonna che ha avviato le indagini - dichiara il segretario nazionale della Confarca, Adolfo D’Angelo - Siamo assolutamente favorevoli al procedimento di revisione delle patenti sospette, nella speranza che questo sia un valido precedente per far passare la voglia ai furbetti di intraprendere scorciatoie per il conseguimento della patente nautica e dedicare le proprie energie sulla corretta formazione a salvaguardia».

Canneto Unci. Tenda "smontata"

Polizia municipale e carabinieri sono intervenuti per far "smontare" la tenda posizionata all'ingresso della spiaggia di Unci e della quale vi avevamo dato notizia nei giorni scorsi

La serata del "Premio solidarietà" a Vulcano nelle foto di Bartolo Ruggiero (sesta parte)

Gli auguri ai festeggiati di oggi

Buon Compleanno a Antonello Cincotta, Francesco Utano, Maria De Salvo, Paola Rifici, Maria Grazia Favaloro, Ilary Marrazzo, Fabiana Broccio, Giuseppe Palino, Chiara Biviano, Sonia Siino, Ugo Bertè, Gloria Lo Monaco, Claudia Quadara, Cristian Sgroi, Matteo Greco

Rendiamo l'isola un po più a dimensione umana. Le "richieste" di Piero Roux

Riprendiamo dal profilo fb di Piero Roux e pubblichiamo:
Si chiede all'amministrazione:
-Rimozione bancarelle e cartelli pubblicitari posti su marciapiedi e vie urbane
-Severo e continuo controllo del suolo pubblico dato in concessione x evitare sforamenti perimetrali
-Repressione dell'accattonaggio turistico ( un turista in una settimana di soggiorno viene fermato in media 130 volte) volto a offrire al nuovo arrivato: gite in barca, giro dell"Isola in taxi, case vacanza, discoteche ecc.
- Controllo dei parcheggi dati in concessione ad auto di famigliari di persone disabili e che continuano ad usufruirne malgrado il soggetto interessato è morto da anni....
- Implemento di servizi igienico sanitari - a norma di legge- (uomini, donne e disabili) in area portuale...
Cominciamo da questi pochi accorgimenti per rendere l'Isola un po più a dimensione umana...
Ogni cittadino può collaborare con suggerimenti ai vari e- speriamo- fattivi nuovi assessori

Oggi è il 7 Luglio. Buongiorno con questa cartolina dalle Eolie e con il Santo del giorno

I Faraglioni tra Lipari e Vulcano

SANTO DEL GIORNO:
Niccolò di Bocassio nacque probabilmente nel 1240 a Treviso da una famiglia assai modesta; ma lo zio, prete presso la chiesa di S. Andrea della città natale, può aver influenzato le sue scelte successive. Pare sia entrato nel 1257 nell'Ordine domenicano, dove acquisì la normale cultura dei membri dell'Ordine, completando poi gli studi teologici e divenendo lector, cioè insegnante di teologia, nelle scuole conventuali di Venezia e Genova, senza per questo interrompere i suoi legami con la sua città (come è provato dalla sua menzione in testamenti trevigiani di quegli anni). Della sua attività di insegnante è sopravvissuto solo un Commento al Vangelo di Matteo, pubblicato nel 1603. 

Nel 1286 veniva eletto provinciale di Lombardia, la più potente e prestigiosa delle province domenicane e, dieci anni più tardi, nel 1296, ministro generale dei Predicatori. Erano gli anni difficili seguiti all'abdicazione di Celestino V e all'elezione di Bonifacio VIII. Quando, nel 1297, scoppiò il conflitto aperto tra papa Caetani e i cardinali Colonna, che contestavano la sua elezione, il generale domenicano si schierò nettamente a favore di Bonifacio, assicurandogli la fedeltà del suo Ordine. Venne scelto dal papa, insieme al generale dei francescani, per negoziare la pace tra i re di Francia e di Inghilterra, in guerra ormai da anni. La missione ebbe buon esito e nel 1298 fu conclusa una tregua.

La sua personale fedeltà e l'abilità diplomatica gli valsero la nomina a cardinaldiacono di S. Sabina (1298) e, nel 1300, la promozione a cardinalvescovo di Ostia e Velletri, con la conseguente funzione di decano del Sacro Collegio. Nel 1301 Bonifacio lo scelse quale legato in Ungheria, dove il Caetani favoriva l'elezione a re di Cariberto d'Angiò; ma questa volta non ebbe successo e gli ungheresi ratificarono la scelta, già compiuta al momento del suo arrivo, in favore di Venceslao di Boemia. 
Rientrato in Italia, Niccolò era ad Anagni nel settembre del 1303, al momento dell'attentato contro Bonifacio, ma non pare essersi esposto in alcun modo. Morto poco dopo Bonifacio, il generale domenicano venne eletto papa il 22 ottobre 1303 con il nome di Benedetto XI, in omaggio a Benedetto Caetani/Bonifacio VIII.
La sua elezione, più che premiare meriti speciali, si poneva come scelta di compromesso, essendo egli cardinale bonifaciano ma molto legato agli Angioini di Napoli, cugini del re di Francia. 
Privo di appoggi in Curia, Benedetto XI cercò un qualche sostegno nelle grandi famiglie aristocratiche della sua terra di origine, il Veneto, nominando alcuni grandi esponenti della nobiltà alle più alte cariche dello Stato pontificio: il suo «nepotismo», cioè il favorire politicamente e finanziariamente un determinato gruppo di persone, inizialmente i nipoti del papa regnante, rappresenta una variante regionale, ed originale, di un fenomeno inizialmente legato alla più stretta parentela. 
La sua debolezza si rivelò nella sua politica nei confronti della Francia; fedele a Bonifacio, non accettò di reintegrare i cardinali Colonna nelle loro cariche, ma li assolse dalla scomunica, così come assolse, per venire incontro ai desideri di Filippo il Bello, tutti i colpevoli francesi dell'attentato di Anagni, ad esclusione di Nogaret. Sul piano diplomatico continuò ad appoggiare gli Angioini in Ungheria; con un clamoroso insuccesso si concluse il tentativo del suo legato, il domenicano cardinale Niccolò Albertini da Prato, di far richiamare a Firenze Bianchi e Ghibellini banditi dai Neri. 
In un solo caso si distinse dalla politica del suo predecessore, quando, nel luglio 1304, abolì le restrizioni all'attività pastorale degli ordini mendicanti, voluta da Bonifacio. Morì a Perugia, dove si era rifugiato perché Roma era agitata da tumulti fomentati dai Colonna, il 7 luglio 1304 e fu sepolto nella chiesa di S. Domenico. L'austerità personale di Benedetto e il suo desiderio di pace, nonché, forse, l'iniziativa del suo Ordine, fecero diffondere la fama di miracoli avvenuti sulla sua tomba, cosa che portò alla sua tardiva beatificazione nel 1738. 
Benedetto XI è generalmente raffigurato nell'abito bianco e nero dei domenicani, spesso recante gli attributi pontificali (il triregno e le chiavi).

giovedì 6 luglio 2017

"Passaggio della campana" nel Rotary club Lipari – Arcipelago Eoliano. Nuovo presidente è Felice Mirabito

COMUNICATO
Il 5 Luglio si è tenuta la, tradizionale, cerimonia del passaggio della campana nel Rotary club Lipari – Arcipelago Eoliano.
All’ing. Emanuele Carnevale, che ha condotto il club nell’anno rotariano 2016-2017, è subentrato rag. Comm. Felice Mirabito che sarà Presidente nell’anno rotariano 2017-2018.
Nel corso della serata il presidente uscente, nella terminologia rotariana Past President, ha relazionato ai soci sulle attività svolte, nell’anno del suo mandato, ponendo l’attenzione sul progetto d’area “Endomet – Prevenzione, nelle malattie endocriono-metaboliche nelle comunità di immigrati nonché sulle collaborazioni con il Museo Archeologico Eoliano, la partecipazione per l’acquisto dell’altalena per ragazzi diversamente abili, la dotazione di apparecchi televisivi per le corsie dell’ospedale di Lipari, le collaborazioni con altre associazioni locali per manifestazioni culturali.
Inoltre ha ricordato le attività di scambio giovani promosse e cofinanziate dal club ospitando una ragazza brasiliana per un intero anno scolastico e la possibilità data ad un giovane studente eoliano di trascorrere il medesimo periodo di studio negli stati uniti d’America e di altri giovani che hanno beneficiato degli scambi brevi.
Si è soffermato sulla costituzione del ROTARACT composto da 16 giovani studenti avvenuta nei giorni scorsi.
Infine ha ricordato la partecipazione, per un’intera settimana, di due giovani studentesse eoliane al RYLA (Rotary Youth Leadership Awards) tenutosi a Palermo dal 2 al 9 aprile 2017 nella prestigiosa sede di Palazzo Branciforte, tema dell’anno “Quale leadership per la Sicilia? Si scrive trasporti, temi culturali e grandi eventi, ma si legge turismo”.
Il neo presidente invece dopo avere presentato il consiglio direttivo dell’anno composto dal Past Presidente Emanuele Carnevale, dal Presidente incoming (2018/2019) Francesco Bruno, dal vice presidente Alberto Ainis, dal segretario Vincenzo Fancello, dal tesoriere Vittorio Spinella, dal prefetto Giuseppe Biancheri e dai consiglieri Carlo Profilio, Antonio Di Marca, Patrizia Girone ed Antonino Caravaglio ha relazionato sul programma rotariano del club per l’anno in corso.
In particolare si è soffermato sui temi dei presidente internazionali dello scorso e del corrente anno rispettivamente “Il rotary al servizio dell’umanità” e il “Rotary fa la differenza” e sull’importanza della comunicazione esterna dei progetti e sulle aree di intervento del Rotary.
Ha quindi presentato il progetto d’area, cofinanziato dal Distretto 2110, che verte sul tema della nutrizione e della prevenzione odontoiatrica in età scolare e si svilupperà nel corso del prossimo anno scolastico 2017/2018, verosimilmente nel periodo compreso tra ottobre 2017 e febbraio 2018 e non prevede alcun onere e/o costo a carico dell’Istituzione scolastica presso le cui strutture si svilupperà.
E’ inoltre intenzione del Presidente, coadiuvato dal Consiglio Direttivo, di portare sul territorio eoliano altri progetti sviluppati ed in parte finanziati dal Distretto 2110 Sicilia-Malta.
Inoltre è in corso di preparazione di un progetto che svilupperà uno screening oculistico per i ragazzi delle isole minori nonché vari incontri e convegni di interesse prettamente locale ed anche generale.
Infine, il Presidente ha confermato, che intende proseguire ed implementare le collaborazioni con altre associazioni culturali che operano sul territorio eoliano.

L'ufficializzazione della giunta Giorgianni/ Controlli antiabusivismo a Vulcano. I due articoli del nostro direttore sulla Gazzetta del sud di oggi




Domani sciopero di 8 ore dei marittimi del sindacato OR.SA. Liberty lines diffonde comunicato all'utenza

La società "Libertylines" informa la gentile utenza che per domani, Venerdì 07.07.2017 è stato indetto uno sciopero dal sindacato OR.SA di 8 ore, dalle ore 09.00 alle ore 17.00.
La Società comunica che tutte le partenze comprese dalle ore 06.00 alle ore 08.30 e dalle ore 12.00 alle ore 14.30 sino a completamento delle linee, saranno garantite regolarmente.

La Camera di commercio di conciliazione dell’Ente camerale iscritta nell’elenco istituito presso l'Autorità per l'energia elettrica il gas e il sistema idrico

Messina, 6 luglio 2017. Un nuovo riconoscimento per l’Ente camerale della città dello Stretto, la cui Camera di conciliazione è stata iscritta nell’elenco istituito presso l’Aeegsi (Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico) e potrà, dunque, gestire i tentativi obbligatori in materia di energia elettrica e gas.
«La Conciliazione è un valido strumento di giustizia alternativa per la definizione delle controversie in modo semplice e rapido – afferma il segretario generale, Alfio Pagliaro - che serve a deflazionare la materia giudiziaria. E, proprio per incentivare il ricorso a questo istituto, è stata introdotta l’obbligatorietà per diverse materie qualche anno fa con il “Decreto del Fare”. La Camera di commercio crede fortemente nell’efficacia della Mediazione e conciliazione: un concreto servizio e, quindi, un utile aiuto per le imprese e per la collettività».
Nel 2016, l’organismo di Conciliazione e mediazione della Camera di commercio di Messina, tra le prime a promuoverlo nel territorio, ha gestito 78 mediazioni e 84 conciliazioni, la maggior delle quali nelle materie obbligatorie inerenti diritti reali (19), contratti assicurativi, bancari e finanziari (15) e responsabilità medica (11). Inoltre, 14 su base volontaria e 15 demandate dal giudice.
La Camera di commercio ricorda, infine, che il Senato ha recentemente e definitivamente convertito in legge la cosiddetta “manovrina” (manovra correttiva da 3,4 miliardi). E, tra i provvedimenti approvati, spicca anche la norma che rende permanente la partecipazione al tentativo di mediazione in alcune materie civili e commerciali come condizione di procedibilità.
Per cui, chiunque intenda esercitare in giudizio un’azione relativa a una controversia in materia di condominio, diritti reali, divisione, successioni ereditarie, patti di famiglia, locazione, comodato, affitto di aziende, risarcimento del danno derivante da responsabilità medica e sanitaria, da diffamazione con il mezzo della stampa o con altro mezzo di pubblicità, contratti assicurativi, bancari e finanziari è tenuto, assistito dal proprio avvocato, a esperire, in via preliminare, il procedimento di mediazione o di conciliazione.

Piromani in azione. Tentativo di incendio sui costoni tra Quattropani e Acquacalda. Un cittadino segnala ed evita il peggio

Riprendiamo dalla pagina fb di Renato Cacciapuoti e pubblichiamo:"Stamattina mentre andavo in spiaggia..nuovo tentativo di incendiare i costoni tra Quattropani e Acquacalda. Mi sono fermato ho chiesto l'intervento della squadra AIB della forestale...
Per fortuna nessun danno significativo".

Qualcuno ha dimenticato una bottiglia di vodka in piazza mercato a Lipari?. O la "botte" era già piena?


Giornate di avvio delle Iscrizioni ai corsi per adulti per l’a.s. 2017/18 - C.P.I.A. - presso il Comprensivo Lipari

COMUNICATO
Si informa l’utenza che nelle giornate di venerdì 14 luglio e venerdì 21 prossimi, alle ore 10.00 alle ore 12.00, presso l’aula magna di questo Istituto Comprensivo S. Lucia, si terranno due incontri aperti alla cittadinanza e dedicati alle iscrizioni ai corsi di Istruzione per adulti attivati presso questa Istituzione scolastica per il prossimo anno scolastico 2017/18. 
Saranno presenti, oltre al sottoscritto, anche la Dirigente del C.P.I.A. provinciale e il personale amministrativo, che presenteranno la procedura di iscrizione e le modalità di svolgimento delle attività didattiche, previste per il prossimo anno scolastico. Nel corso degli incontri sarà possibile procedere direttamente alle iscrizioni per tutti coloro che sono interessati alla frequenza. Si ricorda che i corsi prevedono: 
Percorso di Alfabetizzazione e apprendimento della lingua italiana. Il percorso è rivolto ad adulti con cittadinanza non italiana in età lavorativa anche in possesso di titoli di studio conseguiti nei paesi di origine.  ALFABETIZZAZIONE E APPRENDIMENTO DELLA LINGUA ITALIANA, è finalizzato al conseguimento della certificazione di lingua italiana A2 della durata di 200 ore distribuite in due percorsi 9 e 18 Settimane. 
Percorso di Primo livello, Primo periodo didattico. Il percorso è rivolto agli adulti e a coloro che hanno compiuto il 16 anno di età, anche con cittadinanza non italiana, sprovvisti delle competenze connesse all’obbligo di istruzione o che non siano in possesso del Diploma conclusivo del primo ciclo di istruzione (Licenza media); in presenza di particolari condizioni e motivate esigenze, possono iscriversi anche coloro che abbiano compiuto il quindicesimo anno di età e i minori non accompagnati o i quindicenni sottoposti a provvedimenti penali. Primo Livello, PRIMO PERIODO DIDATTICO, finalizzato al conseguimento del Diploma conclusivo del primo ciclo di istruzione (Licenza Media), della durata di 400 ore distribuite su due persorsi da 22 o 33 Settimane. Percorso di Primo Livello, PRIMO PERIODO DIDATTICO 33 settimane con percorso integrato (400 ore + max 200 ore), finalizzato al conseguimento della certificazione di lingua italiana A2 e del Diploma conclusivo del primo ciclo di istruzione (Licenza Media), della durata di 600 ore max. 
Sono invitati tutti coloro che sono interessati anche solo a conoscere le modalità di avvio dei corsi. 
 IL DIRIGENTE SCOLASTICO 
 Prof. Renato CANDIA

La serata del "Premio solidarietà" a Vulcano nelle foto di Bartolo Ruggiero (quinta parte)

Otto judoka eoliani ad uno stage a Paola con la campionessa Forciniti

Comunicato
Stamani partiranno per lo stage di Paola otto giovani judoka liparesi: Valenti Mario ,Schiacchitano Edoardo,Livoti Giovanni,Natoli Sofia ,Favaloro Mary , Ceniti Daniel,Donato Lorenzo,Subba Roberto.
Lo stage, che ha la durata di 4 giorni, sarà diretto dall'olimpionica calabrese Rosanna Forciniti, bronzo a Londra. Presenti il Maestro, responsabile della Nazionale cadetti, Sandro Piccirillo e il Maestro Nicola Moraci.
Sarà sicuramente una bella esperienza

Gli auguri ai festeggiati di oggi

Buon Compleanno ad Ester Amendola, Maria Giuffrè, Mario Trimboli, Giulia Parisse, Daniela Giardina, Gabriele Fazio, Margherita Cacace, Martina Cincotta, Lucrezia Galletta, Anna Parravicini, Cristina Paterniti Barbino

Palamara, massone e sindaco di Lipari. Articolo di La Greca su "Massonicamente"


Pubblicato da "Massonicamente" un articolo del dottor Giuseppe La Greca sul primo sindaco eletto nel dopoguerra a Lipari, l'avv. Francesco Palamara, sindaco e massone.
Vi proponiamo la copertina e la prima pagina dell'articolo 

Buongiorno con questa cartolina dalle Eolie e con il Santo del giorno



SANTO DEL GIORNO
Il 16 ottobre 1890 a Corinaldo la terzogenita Maria veniva a rallegrare con i suoi vagiti la povera e laboriosa famiglia dei coniugi Goretti.
Ebbe una buona e cristiana educazione dai genitori esemplari. Divenuta orfana di padre ancora in tenera età, aiutò la mamma, fu custode vigile dei fratellini, contribuì alla loro educazione cristiana, si applicò a sbrigare la maggior parte delle faccende domestiche, affinché la mamma potesse dedicarsi al lavoro per guadagnare il pane. 
Prendeva tutto con rassegnazione e con filiale abbandono nel Signore. 
Il 16 giugno 1901 Mar:letta, con una gioia indescrivibile, si accostò per la prima volta alla Mensa dell'Agnello Immacolato. A soli dodici anni, per il precoce sviluppo, era divenuta una giovanetta che si distingueva per la sua semplicità e per una purezza angelica. Coi Goretti coabitava un giovane, Alessandro Serenelli. Costui, divenuto orfano di madre quando ne aveva maggiormente bisogno, era di carattere chiuso, solitario. Il vizio dell'impurità, fomentato dalla lettura di stampe pornografiche, aveva guastato il suo cuore. Per due volte ebbe l'ardire di tentare Marietta. La fanciulla si rifiutò energicamente, anzi racchiudendosi in un'amara angoscia, pregò sempre di più Gesù affinché le desse la forza di combattere e di vincere. Ma, mentre la giovanetta confidava nell'aiuto divino, Alessandro macchinava un orrendo delitto, se, non fosse riuscito nel suo intento. 
Il 5 luglio 1902 nell'aia adiacente al caseggiato, il lavoro agricolo ferveva come sempre. Alessandro montò su un carro; era serio e preoccupato: ad un certo punto con un pretesto qualsiasi lasciò la guida del carro a mamma Assunta, salì in fretta le scale ed entrò in casa; sul pianerottolo Marietta stava rammendando una camicia; passati alcuni istanti, riapparve sull'uscio e fissatala con occhio infuocato le intimò: « Maria, vieni dentro ». 
Marietta non si mosse; il suo cuore innocente presagiva e tremava. Alessandro allora, invaso da satanico furore, la prese per un braccio e trascinatala brutalmente dentro, chiuse la porta con un calcio. La giovanetta si trasformò in lottatrice coraggiosa e intrepida. Al seduttore gridò: « No! No! Dio non vuole!... Che fai Alessandro?... Non mi toccare, è peccato; tu vai all'inferno! ». A nulla valsero queste sante parole, anzi la passione si tramutò in odio, e impugnato un coltello la trapassò quattordici volte, lasciando a terra la martire tramortita. L'ultimo grido della martire fece accorrere i vicini. Quale lo strazio di mamma Assunta nel vedere la sua Marietta così ridotta! Vane furono le cure dei medici: ormai le rimanevano poche ore di vita. 
Non un lamento uscì dalle labbra della santa martire nelle lunghe venti ore di agonia, ma solo preghiere, e negli ultimi istanti di vita anche parole di perdono per il suo uccisore: « Sì, lo perdono; lo Perdono di cuore e spero che anche Dio lo perdoni, perché lo voglio con me in Paradiso ». 
PRATICA. — Chi ama veramente la purezza rinuncia a tutto, anche alla vita. 
PREGHIERA. — Ascoltaci, o Dio nostro Salvatore, e fa' che impariamo ad imitare S. Maria Goretti, tua vergine e martire, nelle molte tentazioni di questa misera vita, per poi conseguire l'eterna beatitudine in Cielo.

mercoledì 5 luglio 2017

Vip alle Eolie: A Lipari è sbarcato Ennio Doris di Banca Mediolanum

Paparazzato sul C.so Vittorio Emanuele di Lipari, Ennio Doris, presidente del consiglio di amministrazione di Banca Mediolanum. 
Nella foto, per la quale ringraziamo l'amico che ce l'ha inviata, è insieme alla moglie Lina Tombolato. 
Un "passo indietro" la guardia del corpo

Piano traffico, rifiuti, manifestazioni turistiche. Botta e risposta in video con assessori Orto e Pajno

Mostre: la magia delle Eolie nelle foto di Elisabeth Lush Dal oggi a Palazzo Marchetti a Malfa

Sarà inaugurata oggi, al tramonto, a Salina la mostra fotografica di Elizabeth Lush. La sede è quella di Palazzo Marchetti, a Malfa, uno dei tre comuni della più verde delle isole Eolie. Elisabeth Lush è australiana. Nel 2008 visitò per la prima volta la Sicilia, durante un tour che l'aveva portata in molte città italiane e nell'arcipelago trovò la terra che gli era destinata. Incontrò anche la persona che da li a poco avrebbe sposato. Di Salina sapeva solo che si producevano i capperi e la malvasia e che era stata il set del film "Il postino" con Massimo Troisi. Nella nota che accompagna la mostra Elizabeth racconta il suo primo incontro con l'isola nel 2015: "Sono stata anche immediatamente colpita dalla cordialità della gente del posto e dalla loro disponibilità. Dopo solo pochi minuti dall'arrivo, qualcuno mi aveva raccomandato un posto dove stare e qui sono stata trattata come un membro della famiglia e non come un normale cliente che paga. Il giorno dopo il proprietario del B&B mentre bevevo un bicchiere di vino locale, mi chiese 'Quanto tempo pensi di restare?' Risposi 'Per sempre!'".
Elizabeth Lush, con varie esperienze nell'ambito artistico e giornalistico, ha raccolto in 90 immagini, selezionate fra le migliaia che in questi anni ha scattato in tutte le isole e in tutte le condizioni, le sue emozioni di fronte alla forza della natura e alla bellezza che accompagnano la vita degli isolani e sorprendono i visitatori che arrivano in ogni mese dell'anno da tutte le parti del mondo. Ogni foto ha per titolo un colore. Dal verde della vegetazione, all'ora dei tramonti, al blu intenso del mare, al bruno dei volti abbronzati,alle sfumature più puntuali colte nell'avvicendarsi delle stagioni. L'esposizione "The Colours of Salina & the Aeolian Islands" potrà essere visitata per tutto il mese di luglio.

Astigiano nuoterà da Stromboli a Tropea

«Credo che la sensazione che si prova a nuotare a pelo d'acqua sia molto vicina a quella che si provi volando. Se la vivi una volta, non riesci più a farne a meno». A parlare è un ingegnere di Piea, Vincenzo Notarianni, 50 anni che sta affinando gli ultimi preparativi per una impresa mai tentata prima: la traversata a nuoto, in solitaria, dall'isola di Stromboli a Tropea. Ed impresa è il termine giusto per definire la sua scommessa. Qualche numero per dare l'idea dell'imponenza della sfida: 60 chilometri di mare aperto, attraversato da numerose correnti contrarie; tempo previsto di percorrenza fra le 25 e le 30 ore. Senza mai fermarsi. Neppure di notte. Solo qualche stop, restando sempre in acqua, per alimentarsi. Difficile immaginare un uomo che si tuffa in acqua dalla spiaggia di Scari alle 7 del 2 agosto e comincia a mulinare le braccia smettendo solo alle 13 del giorno dopo, sulla spiaggia di Tropea.
Eppure questa è l'intenzione del determinatissimo ingegnere di Piea, padre di tre figli, con una passione sfrenata per l'acqua e il nuoto.
Nobilissimo lo scopo di tale sfida: sollevare l'attenzione sulle quotidiane difficoltà delle famiglie con figli autistici e sostenere l'aiuto a Telethon per la ricerca sulle malattie rare. Proprio una delegazione della Fondazione Telethon, che di maratone se ne intende, visto che ha inventato quella televisiva di raccolta fondi, sarà presente all'arrivo di Notarianni, sulla spiaggia di Tropea, per ricordare a tutti che la ricerca non si ferma mai, neppure d'estate e che grazie al contributo di tante persone, ogni anno si fanno passi da gigante nella cura di malattie per le quali non vi sarebbe “convenienza” a trovare soluzioni, visti i risicati numeri di malati.
L'ingegner Notarianni si prepara da solo da due anni a questa incredibile sfida che non è mai stata tentata prima, su quel tratto.
Nonostante un lavoro impegnativo di dirigente aziendale e i tre figli, ogni giorno riesce a strappare le ore necessarie ad allenarsi, nuotando per almeno 10 chilometri nella piscina più vicina al posto di lavoro o di vita.
E, appena c'è l'occasione, si mette alla prova in mare aperto, partecipando alle gare di resistenza da 24 o 36 ore. Consecutive.
Ma quella da Stromboli a Tropea è una prima assoluta anche per lui. Nei giorni scorsi ha fatto un sopralluogo su quella traversata, ha nuotato per qualche tratta, quello con le correnti più insidiose, ma il percorso completo sarà fatto solo il 2 e 3 agosto. Buona la prima, dunque.
Quando sarà in acqua, a nuotare per 30 ore di seguito, Notarianni sarà seguito da una barca sulla quale saranno presenti due capitani che si alterneranno al comando, un medico pronto ad intervenire in caso di malore, un fotografo che riprenderà l'impresa e i suoi tre figli, fra i quali il piccolo Pietro che quest'anno riceverà la grande sfida del padre come regalo di compleanno. Davanti a lui una canoa d'appoggio che indicherà la rotta, anche di notte grazie ad una lampada collocata a poppa, a pelo d'acqua. Notarianni indosserà la muta per evitare il più possibile la dispersione di calore, soprattutto nelle ore notturne.
Ma non sarà una sfida del tutto solitaria. L'ingegnere invita tutti coloro che vorranno fare un tratto di mare insieme a lui, a contattarlo alla sua mail privata (v.notarianni@gmailcom) per prendere accordi. Nuotargli accanto, anche se per poche bracciate, sarà un gesto di condivisione della causa per Telethon e per sostenere i ricercatori impegnati anche loro, seppur in altro settore, nella estrema impresa di trovare cure a malattie terribili e quasi sconosciute.
«Più si avvicina la data della traversata, e più sono agitato – confessa l'ingegner Notarianni che può però contare su un grande autocontrollo – Non ho tanto paura della stanchezza o della tenuta dei miei muscoli; quella so gestirla bene. A spaventarmi è il comportamento delle correnti marine e le condizioni meteo contro le quali nulla posso».
La partecipazione a precedenti maratone del mare gli ha insegnato molto. «Non esiste alcun allenamento che ti possa preparare al fatto che quando sei in acqua a due miglia dalla costa sei un ospite e non il protagonista. La natura, in questo spazio fisico e mentale, è veramente forte e ti impone un fantastico esercizio di umiltà».

La cultura...tra i rifiuti...e una ditta inefficace (e siamo buoni!)

E' la foto di un cestino, ma la situazione è pressoche uguale per tutti i contenitori che si trovano all'interno del castello di Lipari. 
Lo spettacolo "indecente"  è sotto gli occhi dei turisti e visitatori del museo da diversi giorni. Solo domenica un operatore è passato "per togliere il grosso". 
Per il resto a "complicare" la situazione ci pensano i gabbiani che "rovistano" tra i rifiuti e coloro che, nonostante i cestini pieni, continuano a depositare.
A scanso di equivoci questa non vuol essere una critica all'amministrazione o all'assessore Pajno che, tra l'altro, sappiamo (come avremo modo di documentarvi nel pomeriggio) si sta muovendo anche per verificare il rispetto da parte della ditta incaricata del capitolato d'appalto.
Questa foto, inviataci da un lettore, vuole essere solo una segnalazione, l'ennesimo "documento" dell'inefficacia della ditta incaricata

Dopo la presentazione della giunta comunale a Lipari "Non resta che aggrapparsi alla 'fede' manifestata dagli elettori e sperare nei 'miracoli'". (di Luca Chiofalo)

Riceviamo e pubblichiamo:
Presentata la giunta comunale di Lipari...
dunque, ne fanno parte un ex assessore di Bruno in quota An, due Pd -teoricamente pro tutele ambientali- ed una indipendente espressione di 'ambiente' dichiaratamente contrario a forme di tutela tipo area marina protetta ecc... 
Ora, bravo il Sindaco per essere riuscito a svuotare di identità e mettere assieme il centro-destra ed il centro-sinistra Eoliano, ma il 'volemose bene' non può essere un programma di governo e non basterà a risolvere le 'contraddizioni' manifeste di una coalizione solo elettorale. Temo che le necessarie, 'grandi' scelte di prospettiva per il nostro territorio, in stallo da troppo tempo, saranno ancora rimandate...
Non resta che aggrapparsi alla 'fede' manifestata dagli elettori e sperare nei 'miracoli'...
Luca Chiofalo

Le segnalazioni dei lettori. Quella tenda sulla spiaggia ad Unci

Diversi lettori, inviandoci anche delle foto (come questa a lato), evidenziano come, da alcuni giorni, sulla spiaggia di Unci a Canneto sia posizionata una tenda da campeggio all'interno della quale trovano rifugio delle persone (per alcuni sarebbero tre e tra questi una ragazza, per altri vi sarebbe anche una bimba). 
Il quesito che pongono a chi è preposto al controllo del territorio è: E' possibile tutto ciò? Chi sono?. Per le loro esigenze fisiche usano la spiaggia, quindi con pericolo dal punto di vista igienico - sanitario?
In diversi, auspicando un controllo ed il necessario intervento, mettono in stretta connesione il gruppetto della tenda con coloro che, in questi giorni, si posizionano in alcuni punti del paese chiedendo un obolo. 

“Animal Friendly”, presentato a Palazzo dei Leoni il progetto promozionale sulla ricettività turistica dedicata agli animali domestici

Si è svolta , a Palazzo dei Leoni, la conferenza di presentazione del progetto “Animal Friendly”, un'iniziativa avviata nel mese di giugno 2016, che punta ad incentivare l'assistenza ai turisti che viaggiano con animali domestici al seguito.
Il valore etico dell'interessante iniziativa è stato sottolineato dal Sindaco metropolitano, Renato Accorinti, nel corso dell'incontro che ha costituito l'occasione per presentare i passaggi fin qui realizzati e quelli da sviluppare in futuro.
“La realizzazione di un sistema informativo e di assistenza a coloro che viaggiano in compagnia dei propri animali – ha affermato Accorinti - rappresenta un segnale di civiltà e di crescita sociale e culturale nei confronti di un settore turistico in forte espansione”.
Il dirigente Anna Maria Tripodo ha illustrato nei dettagli l'iter fin qui realizzato, un percorso che ha visto il suo punto di partenza nel luglio dello scorso anno con la pubblicazione dell'avviso finalizzato all'individuazione delle associazioni disposte a collaborare per la realizzazione dell’iniziativa nel biennio 2016/17; a tale richiesta ha risposto l’Associazione “Difesaanimali.it”, animata dall’avv. Tancredi Rizzotti, con la quale si sono definite le azioni da mettere in campo, partendo da un’analisi del contesto per individuare le aeree, le strutture ricettive, le aziende e i professionisti che offrissero accoglienza e assistenza ai viaggiatori con animali domestici al seguito.
In una fase successiva sono state contattate le strutture ricettive turistiche e i Comuni della Città Metropolitana per ottenere le necessarie informazioni sulla disponibilità e sulle aree specificamente adibite.
Il riscontro è stato positivo considerato che hanno risposto circa 50 strutture ricettive turistiche ed i Comuni di Santo Stefano di Camastra, Rometta e Furci Siculo che hanno fornito i dati logistici e i regolamenti per usufruire delle aree attrezzate per gli animali d'affezione.
L'obiettivo finale è quello di accrescere le strutture dedicate all'accoglienza ed assistenza degli animali da compagnia, sempre più presenti nelle famiglie italiane, una strategia che la Città Metropolitana di Messina ha voluto implementare anche attraverso la realizzazione, sul proprio sito istituzionale, di un'apposita mappa interattiva online in continuo aggiornamento (http://turismoecultura.cittametropolitana.me.it/turismo e suwww.difesaanimali.it) che consente agli utenti di conoscere tutte le strutture animal friendly che hanno aderito al progetto; inoltre, dal 2018, si prevede di allargare l'attuale compagine che collabora all’iniziativa emanando un nuovo avviso pubblico per manifestazione d’interesse..
Grande attenzione al valore dell'iniziativa è stata espressa dal responsabile dell'Associazione “Difesaanimali.it”, Tancredi Rizzotti, che ne ha sottolineato l'utilità non solo per i vacanzieri ma anche per i cittadini alla ricerca di informazioni utili ed immediate

Accadde oggi alle Eolie

5 Luglio 2012
Vulcano: Finisce in mare da un gommone, l'elica gli trancia parte dell'arto inferiore
http://eolienews.blogspot.it/2012/07/vulcano-finisce-in-mare-da-un-gommone.html

Gli auguri ai festeggiati di oggi

Buon Compleanno a Antonio Pellegrino, Lucia Gugliotta, Giovanni Gugliotta, Heshan Gunathilaka, Alberto Russo, Ylenia Pittorino, Cristina Giovenco

Ex maestranze dissalatore di Lipari, prospettive. Nostra domanda a sindaco Giorgianni

Rifiuti: Interrogazione urgente dei consiglieri Fonti e Lorizio. Richiesta anche documentazione

Conferenza stampa per presentazione giunta municipale di Lipari

Dipartita Nino La Macchia. Il cordoglio del Gruppo ormeggiatori

Il capogruppo e gli ormeggiatori tutti immensamente rattristati per la prematura scomparsa dell'indimenticabile collega Nino, si uniscono al dolore della famiglia tutta

Oggi è il 5 Luglio. Buongiorno con questa cartolina dalle Eolie e con il Santo del giorno

I Faraglioni e la costa di Lipari visti da Vulcano

SANTO DEL GIORNO:

S. Antonio Maria Zaccaria nacque a Cremona sulla fine dell'anno 1502. Compi i primi studi nella sua città, poi si recò a Padova per studiare filosofia e medicina. La sua scienza fu pari alla sua santità. Ritornò in famiglia colla laurea dottorale dopo aver superato tutti i pericoli comuni agli studenti e conservata intatta la stola battesimale. Avendo capito che Dio lo voleva piuttosto medico delle anime che dei corpi, si diede allo studio della teologia. Frattanto visitava spesso gli ammalati, insegnava il catechismo ai fanciulli, incitava i giovani e gli adulti ad una vita più cristiana. Divenuto sacerdote, mentre celebrava la prima Messa fu veduto dal popolo col capo cinto da una aureola celeste. La pia contessa Lodovica Torelli, signora di Guastalla, conosciuto Antonio a Cremona lo volle come suo cappellano e consigliere. Dopo due mesi trascorsi a Guastalla, accompagnando la contessa, il Santo venne a Milano dove, impressionato dalla grande corruzione che regnava nel popolo, pensò a porvi rimedio. A tale scopo, unitosi con Bartolomeo Ferrari e Giacomo Moriggia, fondò la congregazione dei Chierici Regolari detti di S. Paolo, per la speciale devozione che il Santo portava al grande Apostolo. Ora sono detti Barnahai dalla chiesa di San Barnaba che officiavano in Milano. La nuova famiglia religiosa fu approvata da Clemente VII e Paolo III; in breve tempo si estese in molte regioni e diede alla Chiesa numerosi santi. Fondò pure una congregazione di religiose dette Angeliche di S. Paolo, delle quali fu prima benefattrice ed insigne protettrice la contessa Torelli. 
I membri della sua Congregazione andavano per le vie e le piazze della città e quando il popolo era più numeroso, improvvisavano un pulpito all'aperto predicando contro il malcostume ed inculcando la penitenza; così operarono numerose conversioni. A Vicenza S. Antonio riformò alcuni monasteri. Nel 1539 fu a Guastalla e si adoperò molto per ridonare la pace a quella città colpita dall'interdetto. Quivi si ammalò ed avendo preveduta prossima la sua fine, fu portato a Cremona in casa di sua madre. Era suo desiderio trasferirsi a Milano e morire fra i suoi religiosi, ma il viaggio lungo sarebbe stato troppo pericoloso; Il giorno 5 luglio spirava all'età di soli 36 anni, ma carico di meriti e di buone opere. Oltre la riforma dei costumi, S. Antonio M. Zaccaria fu zelantissimo nel propagare la pratica delle SS. Quarantore. 

PRATICA. — Sull'esempio di S. Antonio M. Zaccaria, impariamo a fuggire le compagnie pericolose. 

PREGHIERA. — Fa', o Signore, che impariamo la scienza di Cristo da S. Paolo, come l'ha imparata S. Antonio Maria Zaccaria, e a somiglianza di questo Santo siamo puri di anima e di corpo.

martedì 4 luglio 2017

"Una giunta di continuità". Nostra intervista esclusiva al sindaco Marco Giorgianni dopo la presentazione della compagine amministrativa

Vulcano, operazione di contrasto all'ambulantato abusivo. Verbali e sequestri

Comunicato
Si è svolta, nella mattinata odierna a Vulcano, una operazione congiunta Polizia Municipale - Carabinieri - operai comunali, con carro attrezzi giunto appositamente da Lipari, finalizzata al contrasto dell'esercizio abusivo del commercio ambulante. 
Sono stati posti sotto sequestro amministrativo un ingente quantitativo di capi d'abbigliamento, accessori e relative strutture di vendita, ed inoltre elevati 19 verbali per violazioni delle norme riguardanti obblighi e divieti imposti con ordinanza sindacale.
Un sentito ringraziamento per l'attività svolta va a tutti gli agenti ed operai impegnati ed in particolare modo al Comandante della Stazione Carabinieri di Vulcano Mar.llo Sottile per la fattiva collaborazione e per il costante impegno profuso a contrasto dell'illegalità.
L'amministrazione comunale
E' stato smarrito oggi a Canneto nel tratto che da Unci arriva al Sole et mare un portafoglio di color nero. All'interno vi sono 150 euro e dei documenti rilasciati in Australia.
Per il proprietario è importante rientrare in possesso almeno dei documenti.
Contattare il 3248927063

Ufficializzata la giunta Giorgianni e la ripartizione delle deleghe. Ci sono delle novità

Presentata dal sindaco Marco Giorgianni alla stampa, e attraverso questa alla cittadinanza, la nuova giunta municipale che - come evidenziato dal primo cittadino - poi così nuova non è, in quanto è improntata nel segno della continuità. L'unico volto nuovo, rispetto al recente passato, è quello di Massimo D'Auria. Per il resto confermatissimi Fabiola Centurrino, Ersilia Pajno e Gaetano Orto. 
Sia la Centurrino che Orto non si dimetteranno da consiglieri comunali ma - come ha affermato il sindaco - a fine stagione estiva dovranno decidere se mantenere il ruolo assessoriale o quello di consigliere comunale.
"In ogni caso - ha detto Giorgianni in una lunga conferenza stampa - in cui sono stati affrontati diversi argomenti - è assolutamente sbagliato parlare di giunta balneare.
Il sindaco ha anche annunciato di voler portare in consiglio comunale una modifica dello statuto in modo da istituzionalizzare la figura del delegato per le isole minori e frazioni ed ancora di voler affiancare (senza remunerazione) i consiglieri comunali agli assessori per garantire una maggiore presenza sul territorio.

Di tutto ciò ne abbiamo parlato con il primo cittadino in una intervista che vi proporremo in serata. Per quanto riguarda la conferenza stampa questa sarà proposta domani.
Ma affrontiamo il tema "deleghe" dove ci sono delle novità 
Vice sindaco Gaetano Orto: Polizia municipale, viabilità, traffico, patrimonio, legale e contenzioso, personale, servizi idrici, elettrici e fognari;
Ersilia Pajno: Ecologia, turismo, spettacolo, sport, programmazione, sviluppo economico, annona, attività economiche (industria, artigianato e pesca);
Massimo D'Auria: Decentramento frazioni ed isole minori, servizi demografici e informatizzazione, servizi cimiteriali, aree verdi e arredo urbano;
Fabiola Centurrino: Pubblica istruzione, edilizia scolastica, edilizia economica e popolare, solidarietà e servizi socio sanitari, politiche giovanili, beni ambientali e culturali.

Il Sindaco Marco Giorgianni mantiene : Bilancio, tributi, lavori pubblici e urbanistica

Lipari, c'è il quarto assessore.

E' arrivata l'attesa fumata bianca. 
Fabiola Centurrino sarà il quarto assessore della giunta Giorgianni. Una scelta, quella di Giorgianni, nel segno della continuità. 
Così come Orto - da quanto trapela - non si dimetterà dal consiglio comunale. 
Gli altri assessori saranno i designati: Massimo D'Auria, Gaetano Orto e Ersilia Pajno
Alle 18,30 è stata convocata la conferenza stampa. 

E i topi ballano...in pieno centro storico....Qui non è questione di gatto...urge derattizazione

Non siamo in campagna ma a due passi dal centro...per la precisione in prossimità del cimitero di Lipari centro.
Con il buio, il video e la foto inviateci dalla nostra lettrice, non sono, ovviamente, dei più chiari. 
Che si tratti di una "bella bestia" è, comunque, fuor di dubbio.
Una bella derattizzazione crediamo sia urgente!

Ore 17 e 58: Un nostro lettore, che politicamente non è certo di parte, ci segnala un "bel coniglio" a spasso ieri sera sulla XXIV Maggio. Questo, rispetto, al "topo del cimitero" ha preferito non essere fotografato.
Ribadiamo urge derattizzazione!

Lipari, costituito il gruppo consiliare "Vento eoliano con Rizzo sindaco"

Spett. le Segretario del Comune di Lipari
DOTT. VINCENZO SCARCELLA

Oggetto: Appartenenza al gruppo consiliare “VENTO EOLIANO CON RIZZO SINDACO”

Ai sensi dell’art. 17 dello Statuto del Comune di Lipari e degli artt. 15 e 16 del Regolamento Consiglio Comunale, i sottoscritti Consiglieri Comunali:
- Francesco Rizzo, nato a Roma il 27.09.1974
- Annarita Gugliotta, nata a Lipari il 22.05.1985
- Franco Muscarà , nato a Vulcano il 10.09.1968
Dichiarano
di appartenere al gruppo consiliare “VENTO EOLIANO CON RIZZO SINDACO”.
Altresì comunicano che la Sig. ra Annarita Gugliotta ricoprirà il ruolo di capo gruppo e il sig. Franco Muscarà di vice capo gruppo.
Cordialmente
Avv. Francesco Rizzo
D.ssa Annarita Gugliotta
Sig. Franco Muscarà
(Consiglieri Comunali del “Vento Eoliano con Rizzo Sindaco”)


Inoltre, i suddetti consiglieri, hanno provveduto a protocollare una nota con richieste specifiche in merito:
- alla formazione della giunta comunale
- alla nomina dei delegati delle Isole Minori
- alla convocazione di Consigli Comunali straordinari nelle Isole Minori, al fine di discutere di raccolta rifiuti, emergenza idrica , trasporti e portualità .

Giorgianni: "Conclusi i lavori ad Unci".

COMUNICATO STAMPA
Si porta a conoscenza della cittadinanza che in data 30 giugno 2017, giusta certificazione agli atti dell’Ente, si sono conclusi i lavori relativi agli “Interventi di riequilibrio litoraneo ed adeguamento delle opere di protezione della spiaggia in località Canneto: Messa in sicurezza e riqualificazione ambientale nell’area costiera di UNCI “ lavori che hanno compreso tutto ciò che rea stato previsto in fase di affidamento degli stessi con il posizionamento del pennello e del massicciato poi ricoperto con il ripascimento realizzato.
Si allegano foto rispecchianti prima e dopo i lavori effettuati.
Dalla Residenza Municipale, 04 luglio 2017
IL SINDACO
(Marco Giorgianni)


Adesso
Prima


Senza dubbio alcuno oggi tutt'altra cosa, rispetto a prima. Adesso a "testarla" saranno le mareggiate invernali ma - come rassicurano tecnici ed amministrazione - non ci dovrebbero essere problemi. Anche in considerazione di quanto l'opera è costata (700.000 mila euro) 
A tal proposito vi rinviamo al sito del Comune di Lipari (http://www.comunelipari.gov.it ) dove nell'albo pretorio all'interno dell'avviso di gara "Interventi di riequilibrio litoraneo ed adeguamento delle opere di protezione della spiaggia in località Canneto: messa in sicurezza e riqualificazione ambientale nell' area costiera di Unci.Progetto Esecutivo di 1° Stralcio Funzionale" troverete tutti i dettagli. Il numero cronologico del documento è il 1802.
Noterete la fortissima incidenza delle spese (progettazione, varie fasi, studi necessari, direzione lavori ect..).