Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta e Alessio Pellegrino.
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 26 dicembre 2009

"U Bambinieddu du strittu". Successo ed apprezzamenti per la rappresentazione dei Cantori popolari delle isole Eolie

Solito successo e tanti apprezzamenti per l' ormai tradizionale Presepe vivente “U Bambinieddu du strittu” che si è tenuto, nonostante le condizioni meteo non proprio ideali, nella piazzetta di San Bartolomeo (Via Maddalena) a Lipari .
I Cantori popolari delle isole Eolie, diretti dal maestro Nino Alessandro, anche questa volta hanno centrato perfettamente l'obiettivo realizzando una rappresentazione di elevato livello qualitativo. L'ambiente che è stato creato, anche attraverso il duro lavoro di chi poi non appare nella rappresentazione, è stato davvero molto suggestivo e coinvolgente.
Al Presepe vivente "U Bambiineddu du strittu" è dedicato l'ampio servizio filmato che segue, realizzato stasera all'inizio della rappresentazione. Immagini, a volte in chiaro-scuro, in quanto tutto si è tenuto alla luce fioca delle fiaccole, di lumi e lumini.
Domani, invece, vi proporremo un ampio servizio fotografico dedicato all'evento.
IL VIDEO:

La sezione di Catania dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, ricorda Salvatore Velardita.

Venerdì 25 dicembre, nel Santo giorno di nostro Signore Gesù, dopo una lenta malattia ha trovato sollievo dalla sofferenza terrena, Salvatore Velardita.
Nel 1971, su incarico dell’Istituto Internazionale di Vulcanologia, era giunto a Lipari, dove svolse la professione di tecnico di ricerca presso l’Osservatorio Geofisico sino al 2004. Oltre alla grande passione per l’elettronica che fu in grado di trasmettere, amava privatamente la scultura, la musica, l’astronomia…
Così lo ricorda oggi, il direttore della sezione INGV di Catania:
“…lo stimavo profondamente per la sua capacità, ingegnosità e disponibilità. Per chi lo conosceva e per chi non lo conosceva, mi preme ricordare il forte contributo che egli ha dato alla nascita e allo sviluppo della rete sismica delle Isole Eolie”.
Alla famiglia, al figlio Giuseppe particolare, le condoglianze di Eolienews

Ginostra e le bombole di gas. Giusto dare a Cesare quel che è di Cesare

Ginostra è stata rifornita di bombole di gas ma è giusto evidenziare che, contrariamente alle notizie diffuse da altri organi di stampa, non è stata una nave della protezione civile ad effettuare il trasporto.
Come da Eolie news, riportato nel primo pomeriggio, a trasferire nel borgo le bombole è stato piuttosto un mezzo, incaricato dalla Protezione civile, nello specifico dal sindaco Mariano Bruno nelle sue funzioni di delegato di PC.
Trasferimento reso possibile, comunque, grazie alla disponilità dell'imprenditore Sergio La Cava che ha messo a disposizione per il trasporto il traghetto della NGI.
Nave traghetto che, tra l'altro, nell'operare a Ginostra ha riportato danni al portellone. Per effettuare il trasporto il dott. Sergio La Cava aveva anche inviato nella frazione, nei giorni precedenti, un proprio incaricato per rendersi conto di quelli che potevano essere i margini di operatività nella struttura portuale.

Salina: a rischio il set del film Il Postino?

(da Il resto del Carlino) Un cancello apposto a una grotta e una scala ricavata dentro il tufo. Questi finora i lavori che un villeggiante di Messina ha già attuato a Pollara, la baia di Salina set del Postino (che risale al 1994), l’ultimo film interpretato da Massimo Troisi. Interventi minori, ma che hanno destato preoccupazione in una zona dove vige un vincolo di immodificabilità assoluta sancito dal piano paesistico delle Eolie, la legge regionale 78 del 1976 e dal regolamento della riserva delle Felci e dei Porri.
A fare scattare l’allarme è stato l’isolano Pippo Caffarella, pittore e proprietario della «casa del Postino» e il circolo di Legambiente dell’isola, cui è seguito l’intervento del Comune di Malfa che ha imposto subito lo stop ai lavori, pur minimizzando in un secondo momento la portata dell’opera.
Clara Puppo, presidente di Legambiente Salina si è chiesta: «Si tratta di capricci di un proprietario eccentrico oppure sono i preparativi per una speculazione immobiliare?». Sullo sfondo infatti le voci su acquisti del villeggiante in questione di alcuni terreni nel circondario, oltre alle «balate» già comprate, le tipiche grotte di tufo usate dai pescatori come magazzini per il pesce.
La Nuova Ecologia, mensile dell’associazione ambientalista, ha denunciato inoltre «alcune modifiche al sistema di scolo delle acque piovane e la presunta ricerca da parte del villeggiante di imprese disposte a realizzare una rete fognaria». La baia di Pollara con la sua caratteristica spiagga invece avrebbe bisogno della messa in sicurezza del costone che sovrasta tutto il litorale. Più volte difatti la spiaggia è stata interessata da crolli di massi. Per fortuna si sono sempre verificati «fuori stagione» e di conseguenza non vi sono stati mai problemi per tutti coloro – isolani e vacanzieri che la frequentano – ma un intervento risolutivo appare ormai urgente.

Ginostra: Arrivate le bombole di gas

Un mezzo, su disposizione della Protezione Civile, è giunto a Ginostra per rifornire la comunità ginostrese di bombole di gas. Da alcune settimane i trenta isolani erano costretti a cucinare e riscaldarsi con la legna a causa dell'esaurimento di tutte le scorte di gas dell'isola e del mancato attracco delle navi di linea. "È stato un gradito regalo di Natale per tutti noi", dice il portavoce degli abitanti, Mario Lo Schiavo, che nei giorni scorsi aveva lanciato l'allarme per la mancanza di gas alle istituzioni.

Brevi dalle Eolie di Ginostra reporter

Siremar:Piano a quattro - "Regalo" natalizio della Siremar agli eoliani. E' tornato attivo da ieri, infatti, il piano a quattro per quanto riguarda i collegamenti a mezzo aliscafi da e per l'arcipelago.

U' Bambinieddu dei Cantori e Padre Pio - I Cantori Popolari delle Isole Eolie” danno appuntamento per questa sera, a partire dalle ore 17 e 30 circa, con il consueto ed ormai tradizionale Presepe vivente “U Bambinieddu du strittu” che quest’annosi terrà nella Piazzetta di San Bartolomeo (Via Maddalena) a Lipari .
Intanto dal 24 sera grazie alla sempre attiva signorina Bartolina Caputo, che si è avvalsa della collaborazione di Fabio Currò e di un altro residente nell'isola, è stato deposto un Gesù Bambino tra le braccia della statua di Padre Pio.
Vi proponiamo un breve video:


Gemellaggio tra scuole. L'articolo pubblicato su "Il Gazzettino"

Studenti "gemelli" pur nella diversità
Gianfranco Giuseppini
Auronzo: gemellaggio scuole “Unità nella diversità” è stato il filo conduttore del gemellaggio fra le scuole di Lipari e di Auronzo: l’istituto d’istruzione superiore Conti Eller Vainicher e il liceo linguistico “Cadore”. Tema questo che è stato evidenziato da tutti gli interventi di ieri mattina, nella sala consiliare del municipio, dei sindaci di Lipari, Mariano Bruno, e di Auronzo, Bruno Zandegiacomo Orsolina, degli assessori auronzani al turismo Dorigo e alla cultura Pais Becher, oltre che da quelli dei presidi delle scuole gemellate Tommasa Basile e Renato Fiori. Lo spunto è stato dato dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, alla consegna ufficiale della targa Unesco “Dolomiti patrimonio dell’umanità” nello scorso agosto. Che l’unità d’Italia passa anche fra località geografiche apparentemente così lontane e così diverse, ma in realtà con molti punti in comune. Mentre il preside Fiori ha ringraziato l’Amministrazione civica auronzana per la sua sensibilità nei confronti delle politiche giovanili, evidenziando la necessità che l’istruzione vada di pari passo con il turismo, è stata la preside Basile ad illustrare il progetto di gemellaggio scolastico. E’ un piano educativo, che ha ottenuto il sostegno del ministro per l’ambiente, Stefania Prestigiacomo, e che è proiettato nel futuro, rivolto alla costruzione di un turismo sostenibile. Il riconoscimento Unesco – è stato affermato - deve diventare un’importante opportunità per la creazione di nuove figure professionali in campo turistico. Il tutto nella consapevolezza del patrimonio, non solo naturalistico, che questi territori possiedono. Il primo scambio in programma è previsto per il prossimo mese di febbraio durante il quale Auronzo ospiterà circa 80 studenti liparoti. Visita che sarà ricambiata ai colleghi auronzani fra aprile e maggio.

venerdì 25 dicembre 2009

A Lipari Babbo Natale arriva dal mare. La banda "Città di Lipari" suona davanti al Presepe del mare

A Lipari stamani Babbo Natale è arrivato a bordo di un caratteristico gozzo nella penisoletta del Purgatorio a Marina Corta. Il Babbo Natale liparese ha distribuito panettoncini ai bambini presenti e si è fatto immortalare con gli stessi bimbi. Si tratta dell'ennesima bella iniziativa posta in essere dalla neonata Associazione SS. Cosma e Damiano. IL VIDEO:


Subito dopo l'arrivo di Babbo Natale, davanti alla Chiesa dei SS. Cosma e Damiano e quindi davanti al Presepe del Mare, la banda "Città di Lipari" ha eseguito alcuni pezzi natalizi. IL VIDEO:

Buon Natale! Gli auguri e il messaggio di Don Giuseppe Mirabito

Per il Santo Natale 2009 Eolie news ha affidato a Don Giuseppe Mirabito il compito di fare giungere a tutti i lettori il messaggio natalizio. Ascoltiamolo::

giovedì 24 dicembre 2009

Gesù Bambino e il presepe del mare di Marina Corta

Con una suggestiva e coinvolgente processione il Bambino Gesù stasera è stato trasportato, a conclusione della Santa Messa, dalla Chiesa di San Giuseppe alla Chiesa delle Anime Sante del Purgatorio di Marina Corta
Alla luce delle torce ed accompagnato dal canto dei fedeli Don Giuseppe Mirabito ha portato il Bambino Gesù sino in prossimità del Presepe del mare, realizzato dall'Associazione SS. Cosma e Damiano, e lo ha consegnato ad uno dei fedeli che lo ha deposto nella conchiglia-culla.

Vi proponiamo il video:

Il mercatino di Natale di Lami e la Compagnia Popolare Liparense

Ultimo appuntamento stasera a Lami per il "Mercatino di Natale" organizzato dalla locale Associazione Borgata Lami.
Un modo diverso ed originale di avvicinarsi al Natale frutto della creatività dei soci e dei residenti nella borgata così come di coloro che, tra tanti sacrifici, hanno esposto nei caratteristici stand appositamente realizzati.
Ma il mercatino natalizio non è stata l'unica iniziativa poichè è stato realizzato anche un suggestivo presepe ai bordi dell'antica mulattiera
Una iniziativa, quella dell'Associazione Borgata Lami, perfettamente riuscita che stasera è stata suggellata dalle melodie natalizie dei componenti della Compagnia Popolare Liparense.
Vi proponiamo il video realizzato stasera che riprende il mercatino e una parte dell'esibizione della Compagnia Popolare Liparense:

Gli auguri del sindaco di Lipari a tutti gli eoliani e ai "fratelli d'Australia"

Santa Messa con tradizionale scambio di auguri questa mattina nell'aula consiliare del comune di Lipari. Alla Santa Messa, officiata da Mons. Gaetano Sardella, hanno preso parte il sindaco Mariano Bruno, gli assessori, alcuni consiglieri comunali, dirigenti e dipendenti comunali e qualche cittadino.
A conclusione della Santa Messa il sindaco di Lipari, attraverso il nostro sito, ha inviato i video-auguri di Buon Natale a tutti gli eoliani e anche ai nostri concittadini che vivono in Australia.
I VIDEO CON LA PARTE INIZIALE DELLA SANTA MESSA E GLI AUGURI DEL SINDACO MARIANO BRUNO:

Buon Natale (di Anna Miracula)

E' NATALE
BUON NATALE A CHI NON HA PROBLEMI
E BUON NATALE
A CHI INVECE VIVE AGLI ESTREMI
BUON NATALE AL FORTUNATO
E BUON NATALE A CHI CON LA CAMICIA NON E’ NATO
BUON NATALE AL RICCO IMPRENDITORE
E BUON NATALE A CHI DI RICCO HA SOLO IL CUORE
BUON NATALE AL POTENTE
E BUON NATALE A CHI A LUI DEVE UMILIARSI SENZA POI OTTENERE NIENTE
BUON NATALE ALL’IMPIEGATO
CHE E’ CONSAPEVOLE DI NON AVER SAPUTO BEN LAVORARE,
E BUON NATALE
A CHI HA SUBITO L’INGIUSTIZIA ARRECATA DAL SUO LAVORO FATTO MALE,
BUON NATALE
ALL’OPERAIO CHE DEVE DIFENDERE IL SUO SALARIO
E BUON NATALE AL SUO DATORE DI LAVORO QUANDO NON GLI PAGHERA’ IL GIUSTO ONORARIO
BUON NATALE
AL CASSAINTEGRATO CHE DOVRA’ CONTARE SUI POCHI SPICCIOLINI PER FAR TROVARE SOTTO L’ALBERO UN PICCOLO DONO AI PROPRI BAMBINI,
E BUON NATALE
ANCHE A COLUI CHE LO HA MESSO SOTTO CASSA INTEGRAZIONE
PERCHE’ DI SICURO PER IL SUO BAMBINO SOTTO L’ALBERO CI SARA’ UN REGALONE,
BUON NATALE A CHI SI UMILIA PER AVERE UN LAVORETTO
E BUON NATALE A CHI GLIELO CONCEDERA’ SAPENDO CHE AVRA’ UNO SCHIAVO AL SUO COSPETTO.
BUON NATALE ALLA BUONA MAESTRA INSULTATA ,OFFESA E UMILIATA CON LA SOLA COLPA DI ESSERE MOLTO MALATA
E BUON NATALE
ANCHE A QUELLE MAESTRE CHE HANNO FATTO DELLA SCUOLA UN FILM DELL’ORRORE, CONFONDENDO LA VIOLENZA CON L’EDUCAZIONE.
BUON NATALE
AL POLITICO DI TURNO CHE PENSA SOLTANTO AL SUO BENESSERE
E BUON NATALE
ANCHE A CHI COME LUI VORREBBE ESSERE
PENSANDO CHE LUI GODA DI TUTTE LE FORTUNE E DI TANTI BENEFICI
MA CHE NON HA INTORNO A LUI L’AFFETTO DEGLI AMICI MA SOLTANTO IPOCRISIA, ASTIO E RANCORE.
NON CONOSCENDO DEL NATALE LA PAROLA “AMORE”.
VUOI O NON VUOI IL NATALE ARRIVA LO STESSO
DIO RINASCE OGNI ANNO MA DOVREBBE FARLO PIU’ SPESSO
PERCHE’ IL CUORE AMARO SPESSO CI ALLONTANA
DA GENITORI,PARENTI,AMICI,FRATELLI
PROPRIO IN QUESTI GIORNI CHE DOVREBBERO ESSERE I PIU’ BELLI,
PER INTERESSE,ODIO,E VARIE IMBECILLITA’
MA CHI L’HA DETTO CHE A NATALE VINCONO LA SOLIDARIETA’ E LA BONTA’?
SENZA L’ACCENTO QUESTE DUE PAROLE NON AVREBBERO LO STESSO SIGNIFICATO
MA ACCENTO O NON ACCENTO E’ DENTRO DI NOI CHE IL LORO VALORE
DEVE ESSERE RICERCATO,
TRA PACCHI, FIOCCHETTI , REGALI E MESSAGGINI AUGURALI
DIMENTICHIAMO SPESSO QUANTO SIAMO FORTUNATI RISPETTO A CHI TRASCORRE IL NATALE NEGLI OSPEDALI.
MA E’ QUESTA FESTA A RENDERCI COSI’ SOBRI , GIOCOSI E SERENI
SENZA FARCI SOFFERMARE SUI NOSTRI PENSIERI ,
CHE SIANO GIORNI TRISTI, ALLEGRI, MALINCONICI O SPENSIERATI
GLI AUGURI DI BUON NATALE SONO SEMPRE BEN ACCETTATI.
AUGURI
ANNA MIRACULA

Auguri!!!!!

Proroga dello stato d'emergenza e gemellaggio istituti Conti-Cadore (dalla Gazzetta del Sud di oggi)

Prorogato al 31 dicembre 2010 lo stato di emergenza nel territorio delle isole Eolie interessato da fenomeni vulcanici. Lo ha stabilito il Consiglio dei ministri, riunitosi sotto la presidenza dell'on. Altero Matteoli. La proroga dello stato d'emergenza nel territorio eoliano è stata disposta per consentire il completamento degli interventi di protezione civile in atto.
Come si ricorderà lo stato di emergenza nelle isole Eolie venne proclamato per la prima volta all'indomani dell'eruzione dello Stromboli, con relativa onda anomala, verificatasi il 30 dicembre 2002. Successivamente alla proroga dello stato di emergenza il Governo provvederà a nominare il commissario o funzionario delegato. Ruolo ricoperto nel 2009 dal sindaco Mariano Bruno. I fenomeni vulcanici a cui la proroga dello stato d'emergenza fa riferimento non riguardano soltanto ciò che è legato all'attività dello Stromboli ma anche al fenomeno di degassazione sottomarina nel tratto di mare antistante gli isoletti che fanno da corollario a Panarea.
Riflettori dunque ancora puntati sulle isole "Patrimonio dell'umanità". E a tal proposito molto significativo il gemellaggio fra l'istituto d'istruzione superiore "Conti Eller Vainicher" di Lipari e il liceo linguistico "Cadore" di Auronzo nelle Dolomiti.
I due motivi trainanti del gemellaggio "Fuoco e ghiaccio: sulle orme di Dolomieu", che non è solo tra due scuole ma coinvolge due realtà territoriali molto distanti tra loro geograficamente e culturalmente, sono stati al centro degli interventi dei sindaci di Lipari, Mariano Bruno e di Auronzo, Bruno Zandegiacomo Orsolina, e di quelli dei presidi delle scuole gemellate Tommasa Basile (Conti) e Renato Fiori (Cadore).
La cerimonia si è tenuta nella sala consiliare del municipio di Auronzo. A questa farà seguito analoga iniziativa da tenersi a Lipari.
Lo spunto per questo gemellaggio, fortemente voluto dai due sindaci, è stato dato dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, alla consegna ufficiale della targa Unesco "Dolomiti patrimonio dell'umanità" nello scorso agosto. Il Capo dello Stato, in quell'occasione, citando i siti delle Eolie e delle Dolomiti evidenziò come l'Unità d'Italia passasse anche attraverso due località geografiche apparentemente così lontane e così diverse.
Ad Auronzo è stata la preside Basile ad illustrare il progetto di gemellaggio scolastico. Si tratta di un piano educativo, che ha ottenuto il sostegno del ministro per l'ambiente, Stefania Prestigiacomo, proiettato nel futuro, rivolto alla costruzione di un turismo sostenibile.
Il riconoscimento Unesco – è stato affermato – deve diventare un'importante opportunità per la creazione di nuove figure professionali in campo turistico. Il tutto nella consapevolezza del patrimonio, non solo naturalistico, che questi territori possiedono.
Le due scuole hanno lavorato su una serie di ipotesi che riguardano l'eco-turismo sostenibile, certificati di sostenibilità e di qualità, i parchi, le aree marine protette e, soprattutto, le nuove professionalità.
Le scuole e le amministrazioni comunali vogliono rappresentare la possibilità, sulle orme di Dolomieu (geologo francese pioniere della moderna mineralogia e vulcanologia che scrisse di entrambi i siti , che fuoco e ghiaccio siano elementi significativi di un paese come l'Italia, nella ricorrenza del 150mo anno dell'Unità nazionale.
Il gemellaggio vedrà uno scambio di "ambascerie" nel quale vi sarà una scuola ospitante ed una scuola ospitata. L'intervento proposto renderà il viaggio parte integrante di un progetto formativo consentendo agli studenti di avvicinarsi e conoscere non solo dei luoghi ma anche la loro storia, le loro tradizioni, la cultura, gli abitanti.
Il primo scambio in programma è previsto per il prossimo mese di febbraio durante il quale Auronzo ospiterà circa 80 studenti liparoti. Visita che sarà ricambiata ai colleghi auronzani fra aprile e maggio.

L’EDUCAZIONE AMBIENTALE FA RETE. COSTITUITA L’ASSOCIAZIONE CENTRI PER L’EDUCAZIONE AMBIENTALE DELLA SICILIA

Venerdì 18 dicembre 2009 si è costituita l’associazione “Centri per l’Educazione Ambientale della Sicilia” (in breve CEA Sicilia Onlus), che mette in rete 14 associazioni che da anni si occupano di educazione ambientale e sostenibilità nei loro territori di riferimento.
“L’idea dell’associazione – dichiara Vincenzo Liardo, presidente della nuova associazione – è nata circa un anno fa, quando il 30 novembre 2008 le associazioni si sono incontrate per la prima volta a Niscemi, presso i locali del Museo Didattico di Storia Naturale, per la firma di uno specifico protocollo d’intesa. È così iniziato un percorso partecipato di collaborazione e di confronto che, sulla base comune dei valori di tutela e valorizzazione del patrimonio ambientale e culturale, ha portato alla costituzione di un raggruppamento di associazioni, forte delle pluriennali e variegate esperienze delle singole realtà territoriali nel campo dell’educazione ambientale e della sostenibilità”
Le associazioni che hanno sottoscritto l’atto costitutivo, a Enna presso il CEA "Von Humboldt", sono:
Associazione Il Ramarro Onlus, Caltagirone; Associazione Ambientalista Marevivo, Delegazione Palermo; Associazione Ambientalista Marevivo, Delegazione Agrigento; Associazione naturalistica Kalura, Ragusa; Associazione NeT- Natura e Turismo, Catania; Associazione CIPREA, Palermo; Centro Educazione Ambientale Messina Onlus; Centro Educazione Ambientale Niscemi Onlus; Centro Educazione Ambientale Eolie Onlus, Lipari; Centro di Educazione Ambientale Alexander Von Humboldt, Enna; Palma Nana, Palermo; Associazione Circolo Piazzambiente Onlus, Piazza Armerina; Consorzio Giona/Nexus, Palermo; ORSA, Palermo
Tra le finalità statutarie della nuova associazione si citano la promozione, la pratica e la diffusione della cultura ambientale e, in particolare, l’educazione alla sostenibilità, l’educazione e l’interpretazione ambientale quali strumenti per far acquisire alle popolazioni comportamenti rispettosi del proprio ambiente e permettere di agire, individualmente o collettivamente, verso politiche di sviluppo sostenibile.
L’associazione si pone anche lo scopo di aprire una ampia riflessione sul ruolo che l'educazione ambientale e alla sostenibilità ricopre nella formazione del cittadino e sul ruolo che le istituzioni devono interpretare in questo contesto.
Obiettivo dell’associazione, supportata in ciò da un valido Comitato Tecnico Scientifico, è interpretare il ruolo di interfaccia nei confronti degli enti o istituzioni esterni per le azioni realizzate in modo congiunto, anche attraverso la consulenza o il supporto tecnico, scientifico e metodologico. Essa intende istituire uno spazio di confronto permanente sui temi del territorio, dell’ambiente e delle risorse locali e vuole costituire un luogo di scambio di buone prassi e di elaborazione di strategie e politiche comuni e condivise tra Enti e istituzioni di varia natura ed attori della comunità locale.
L’assemblea dei soci fondatori ha eletto all’unanimità, come presidente, Vincenzo Liardo del CEA Niscemi e, come vicepresidente, Francesco Cancellieri del CEA Messina.
Compongono il Consiglio Direttivo, inoltre, Renato Carella (Il Ramarro, Caltagirone); Paola Di Vita (Circolo Piazzambiente, Piazza Armerina); Enzo Donato (CEA Eolie, Lipari); Violetta Francese (CEA Net, Catania); Fabio Galluzzo (Marevivo, Agrigento); Fabrizio Giacalone (Palma Nana, Palermo); Francesco Picciotto (Consorzio Giona Nexus, Palermo).
Il Collegio dei Sindaci è invece composto da Giuseppe Maria Amato (presidente) (CEA Von Humoldt, Enna); Maria Gattuso (Marevivo, Palermo); Paolo Pirrotta (CIPREA, Palermo); Giovanni Di Falco (Kalura, Ragusa) (componenti).
La segreteria è stata affidata all’ORSA di Palermo.
L’adesione alla nuova associazione resta aperta a tutte quelle organizzazioni il cui statuto e attività risulteranno coerenti con le finalità del CEA Sicilia.
Hanno già manifestato interesse ad aderire all’associazione in qualità di soci sostenitori il CRIEA dell’Università di Catania, il CEA del Parco Fluviale dell’Alcantara e il Rocca di Cerere European and Global Geopark di Enna.
In fase di valutazione, quale socio in incubazione, la richiesta del CEA Belice.
Primo socio onorario, il Prof. Vincenzo Piccione.
Il Presidente dell’Associazione CEA Sicilia
Vincenzo Liardo
Il Vicepresidente
Franco Cancellieri

mercoledì 23 dicembre 2009

Biviano chiede proroga termini pagamento fatture del servizio idrico...e non solo

"Richiesta proroga dei termini: scadenza pagamento fatture del servizio idrico - anno 2008" è l'oggetto della nota indirizzata dal consigliere comunale Giacomo Biviano al sindaco di Lipari, Mariano Bruno.
IL TESTO:
Distinto Sindaco,
Premesso
Che con determina sindacale n. 49 del 30 maggio 2008, a seguito della segnalazione inoltrata dal Dirigente del 2° Settore “Economia e Finanza” in data 23/04/2008, prot. 15746, Lei ha proceduto alla rideterminazione delle tariffe idriche aumentandole di oltre il 70%, portandole da € 1.01 a € 1,74 per l’anno 2008.
Che tale aumento sproporzionato non trova alcuna giustificazione se non in una cattiva programmazione dei costi del servizio negli anni passati e nell’inadeguatezza totale nel risolvere il problema attraverso le migliorie e il potenziamento del dissalatore, il ripristino dei centri di raccolta, una maggiore attenzione tra l’acqua effettivamente immessa e quella erogata, l’eliminazione delle continue ed ingenti perdite nel circuito idrico (quasi il 50% di liquido disperso) e la scarsa valutazione o non valutazione delle numerose proposte per ridurre il costo del servizio, non ultima quella della Società tedesca “AQUA BLUE” che avrebbe tra l’altro dato lavoro ad oltre 150 persone. Questo, nonostante da anni siano stati previsti dal Governo Nazionale quasi 40 milioni di Euro per risolvere il problema del Ciclo delle Acque nel nostro Comune.
Considerato
Che nell’anno in corso si è proceduto alla bollettazione del servizio idrico per gli anni 2006 e 2007 con enorme aggravio economico per i nostri cittadini i quali si sono visti recapitati d’un colpo ben due fatturazioni.
Che, nonostante ciò, si è proceduti alla fatturazione, sempre nell’anno in corso, del servizio idrico anche per l’anno 2008, emettendo le relative fatture in data 1 dicembre 2009 con scadenza 20 dicembre 2009 (terza fatturazione dell’anno).
Considerato, inoltre,
Che le stesse sono state spedite non prima del 15 dicembre 2009 e che la maggior parte sono arrivate a ridosso della scadenza ( uno, due giorni prima ) o, addirittura, devono ancora arrivare, nonostante sia stato superato il termine ultimo previsto per il pagamento;
Che ci si trova di fronte alla terza fatturazione dell’anno in corso per il pagamento del servizio per gli anni 2006, 2007 e 2008;
Lo sproporzionato aumento del servizio di oltre il 70%, da €1.01 ad €1,74 al metro cubo, con gravi conseguenze economiche per i nostri concittadini;
La grave crisi che attanaglia il nostro comprensorio dovuta ad un decremento negli ultimi anni dei flussi turistici, in particolar modo nei periodi di bassa stagione, e ad un aumento del costo della vita,
Viste
le numerose lamentele recepite dal sottoscritto da parte di numerosi cittadini per i motivi espressi sopra
LE CHIEDO
Di voler prorogare il termine ultimo di pagamento delle fatture del servizio idrico relative all’anno 2008 di almeno ulteriori 42 giorni, spostando, quindi, la data di scadenza dal 20 dicembre 2009 al 31 gennaio 2010.
Certo di un suo positivo ed immediato riscontro Le auguro un Buon Natale nella speranza che anche i nostri concittadini, dopo la suddetta proroga, possano trascorre con serenità le festività natalizie.
Il Consigliere Comunale
Partito Democratico
Dott. Giacomo Biviano

Diffide al sindaco di Lipari. E' la volta di Sabatini

Una diffida per mancata risposta ad interrogazione del 18.12.2007 prot. n.41165 avente per oggetto “problematica coperture in eternit/amianto” è stata inoltrata dal consigliere comunale Adolfo Sabatini al Sindaco del Comune di Lipari, dott. Mariano Bruno
e p.c. al Segretario e Direttore Generale e al Presidente del Consiglio Comunale.
Sabatini, tra l'altro, ha evidenziato come " in data 18.12.2007 con interrogazione assunta al protocollo generale del Comune di Lipari al n. 41165, il sottoscritto inoltrava una interrogazione indirizzata al Sindaco, al Dirigente Domenico Russo, all’Assessore Giulio China e al Dirigente Sanitario AUSL 5, con la quale si segnalava che molti cittadini avevano sollecitato allo scrivente di porre attenzione alle numerose coperture realizzate con eternit/amianto e che quindi le stesse rappresentato grave epricolo per la salute pubblica e specificatamente chiedevo di sapere cosa l’Ammnistrazione Comunale avesse fatto per eliminare tale grave pericolo.
Che l’unica nota ricevuta dalla scrivente è a firma del rag. Giovanni Biviano che in qualità di responsabile dell’ufficio – 4° settore – 4° servizio Uff. Ecologia e Tutela Ambiantale scrive al sottoscritto e per conoscenza al Sindaco, all’Assessore Giulio China, Al Dirigente Domenico Russo, al Comando di Polizia Municipale ed al Responsabile dell’UTC;
Che la stessa interrogazione alla data odierna, non ha ricevuto compiuta risposta ne dal Sindaco Bruno, ne dal Dirigente Russo, ne dall’Assessore China".

Sabatini, inoltre, ha diffidato il sindaco "a rispondere nei termini di legge all’interrogazione presentata e assunta al N° 14801 del protocollo generale dell’Ente in data 20 aprile 2009 e riformulata in data 08/10/2009 con protocollo N°38081 e a fornire gli atti richiesti.
Qualora a seguito della presente non pervenga entro ulteriori 20 giorni nessuna risposta e nessuno degli atti richiesti il sottoscritto adirà per ulteriori vie che riterrà opportuno
".

Santa Marina Salina: Le deliberazioni della giunta Lo Schiavo

La Giunta Comunale di Santa Marina Salina, con Deliberazione n. 103/2009 ha approvato il progetto relativo ai “Lavori di completamento della manutenzione e messa in sicurezza della Via Rinascente, nel tratto compreso tra via Crispi e Pozzo d’Agnello” per un importo pari a € 79.573,81, i cui lavori, espletate le procedure burocratiche previste, saranno realizzati entro la fine di marzo 2010. Si porta quindi a compimento l’opera di messa in sicurezza, già iniziato a luglio scorso, di un’importante arteria che attraversa il paese nella parte alta e che risulta essere una strada ad elevato transito di veicoli motorizzati, specialmente nel periodo estivo.
Nella stessa seduta la Giunta ha approvato la Deliberazione n. 106/2009 , con la quale, aderendo all’iniziativa promossa dall’ANCI Sicilia “Insieme per gli alluvionati” relativa alla campagna di sensibilizzazione per il sostegno delle famiglie che hanno perduto tutto nell’alluvione di Giampilieri(ME) dello scorso ottobre, ha concesso un contributo straordinario di € 1.000,00. Un piccolo gesto a testimonianza della solidarietà e della vicinanza dell’Amministrazione Comunale di Santa Marina Salina agli alluvionati del messinese.
Con Deliberazione 107/2009, infine la Giunta ha assegnato una risorsa di € 67.002,28 per la realizzazione urgente di 42 nuovi loculi nel cimitero della frazione di Lingua, il cui inizio dei lavori è previsto per la fine di gennaio 2010 per una durata di circa due mesi. In data odierna, inoltre, si è conclusa la distribuzione delle “Ceste di Natale”, un omaggio di generi di prima necessità che per il secondo anno consecutivo l’Amministrazione Comunale consegna agli over 60, alle famiglie disagiate e a quelle con due o più minori a carico.
Domenico Arabia
Ufficio Staff del Sindaco

Protezione dell'abitato di San Gaetano ad Acquacalda. Riunione operativa

Riunione operativa stamani al comune di Lipari per quanto concerne la problematica legata allo stop dei lavori di protezione dell'abitato di San Gaetano ad Acquacalda. Si sono incontrati gli ing. Colonna e Sutera, il legale del comune Onofrio Natoli e il segretario-direttore generale.
Sono stati affrontate tutte le iniziative da porre in essere sia per la rescissione del contratto con la "Ciro Menotti" di Ravenna sia per la difesa nell'ambito del contenzioso instauratosi con la stessa ditta che, come si ricorderà, ha praticamente bloccato i lavori.

TRASPORTI: SODDISFAZIONE DI LOMBARDO E STRANO PER BANDO TIRRENIA E SIREMAR (di Ginostra Reporter)

“Grande soddisfazione" è stata espressa dal presidente della Regione siciliana Raffaele Lombardo, e dall'assessore regionale ai Trasporti Nino Strano, per il via libera dell'Ue e per la pubblicazione oggi del bando di Fintecna per la privatizzazione di Tirrenia navigazione spa.
Nel bando, così come chiesto dalla Regione al ministero delle Infrastrutture, "si invita a manifestare interesse" per l'acquisto dell'intero capitale sociale di Tirrenia e Siremar.
La convenzione con la società per i collegamenti con isole e arcipelaghi siciliani, è in regime di proroga fino al 30 settembre 2010.

L'arresto di Lipari: Il comunicato stampa dei carabinieri

Come da noi anticipato (anche attraverso un video) i carabinieri di Lipari hanno eseguito un arresto in esecuzione di un provvedimento di custodia cautelare in carcere. Questo il comunicato ufficiale emesso dal Comando Provinciale dell'Arma
Lipari (ME); 44enne di La Spezia arrestato dai Carabinieri in esecuzione di un provvedimento custodiale per violazione della normativa sugli stupefacenti.
Questa mattina, i Carabinieri della Compagnia di Milazzo ed in particolare quelli della Stazione di Lipari hanno dato esecuzione alla misura custodiale di un ordine di carcerazione, emesso dal Tribunale di Messina, nei confronti di FACCIONI Cristiano, nato a Genova cl. 1965, ma residente a La Spezia.
Secondo quanto riportato nel provvedimento restrittivo, FACCIONI Cristiano dovrà scontare sei anni di reclusione per violazione della normativa sugli stupefacenti.
Dopo le formalità di rito il citato FACCIONI è stato condotto al carcere di Messina Gazzi.

Lipari. Arresto per sentenza definitiva

I carabinieri di Lipari hanno tratto in arresto, in esecuzione di una sentenza divenuta definitiva, un giovane di La Spezia (del quale non sono state ancora rese note le generalità) che era domiciliato a Lipari e che, in estate, ha prestato la sua opera presso una struttura turistica nell'isola di Vulcano.
Il giovane, trasferito a Milazzo (così visibile dal video) con la motovedetta 810 dei carabinieri, sarà associato al carcere di Messina Gazzi.
La pena da scontare, che sarebbe abbastanza consistente, sarebbe legata alla droga.

Manifestazioni d'interesse per Tirrenia entro il 19 febbraio 2010

Le manifestazioni d'interesse per la privatizzazione della compagnia di navigazione pubblica Tirrenia dovranno essere inviate all'adviser Unicredit Bank entro le 12 del 19 febbraio 2010.
Lo si legge nel bando di privatizzazione pubblicato oggi sui quotidiani.La vendita riguarderà oltre alla Tirrenia anche la controllata Siremar, che svolge la sua attività per la Sicilia.
Il capitale di Tirrenia è oggi in mano a Fintecna, società controllata dal ministero dell'Economia.

L'Ue mette i paletti al Governo sulla privatizzazione Tirrenia

E' un via libera condizionato quello che la Commissione europea ha dato al riassetto del gruppo Tirrenia proposto dal governo italiano. Dopo mesi di confronto, Bruxelles ha inviato a Roma una lunga lettera nella quale le modalità dell'operazione previste dal governo vengono ritenute "accettabili" purché in presenza di una serie di condizioni. Matthias Ruete, direttore generale ai trasporti nella Commissione Ue, nella lettera sollecita tempi rapidi per il riassetto, ma aggiunge che la procedura di infrazione nei confronti dell'Italia partirà comunque dato che per l'attuazione del piano non sarà sicuramente rispettata la scadenza del 31 dicembre 2009. La procedura sarà interrotta o archiviata "non appena" l'Italia si rimetterà in linea con il rispetto delle norme europee sul cabotaggio marittimo.
Perplessità e deroghe La Commissione europea, nel ricordare di non aver sollecitato "in alcun modo" la privatizzazione della Tirrenia, fa presente che la realizzazione delle gare per la ripresa di Tirrenia di Navigazione e delle sue controllate "forza non poco le regole del cabotaggio marittimo". Questo perché - sottolinea il documento - gli armatori interessati a fornire il servizio pubblico, ma non ad acquisire le compagnie di navigazione, "saranno di fatto esclusi dalle gare", in violazione dunque del principio di non discriminazione tra gli armatori europei. Se dunque la Ue considera "accettabile" - in linea di principio e una tantum - la proposta italiana, è solo perché essa da un lato prospetta un "radicale riassetto" del settore e dall'altro paventa un pesante "impatto sociale" in caso di una riorganizzazione differente.
Le condizioni La Commissione Ue sottolinea, intanto, che il servizio pubblico deve essere limitato alle linee per le quali la presenza ininterrotta durante tutto l'anno di altri operatori non è effettivamente assicurata. Inoltre, la durata dei contratti di servizio pubblico non deve andare oltre a quanto "strettamente necessario" per il successo della privatizzazione: non oltre 8 anni, dunque, per Tirrenia di Navigazione e fino a 12 anni per le società regionali. Ancora: l'Ue chiede procedure "trasparenti e non discriminatorie" nella gara per Tirrenia; in particolare, il governo non dovrebbe imporre ai potenziali acquirenti condizioni di "natura pubblica", come il mantenimento dei livelli occupazionali, mentre le varie società dovranno essere vendute a condizioni di mercato e quindi a chi offre il prezzo più alto.
Sostegni pubblici da valutare La Commissione avvisa poi che, a riassetto avviato, valuterà se vi saranno "aiuti di stato" non compatibili con le norme Ue, mentre richiede che le risorse finanziarie per l'ammodernamento della flotta Tirrenia rientrino nell'ambito della compensazione del servizio pubblico. Inoltre, l'Ue chiede che eventuali ammortizzatori sociali siano applicati solo ai dipendenti licenziati in occasione della privatizzazione. Quanto alla privatizzazione delle società regionali (Siremar su tutte) Bruxelles fa sapere che andranno "valutate caso per caso".
Le reazioni Il commissario Ue ai trasporti, Antonio Tajani, ha definito la risposta di Bruxelles "una notizia positiva" per Tirrenia e per l'Italia, aggiungendo che ora "è importante fare in fretta nell'attuare l'accordo". Secondo il ministro dei Trasporti, Altero Matteoli, il bando di gara sarà approvato entro Natale e la privatizzazione sarà fatta entro il 2010.

Prorogato lo stato d'emergenza nelle Eolie

Il Consiglio dei Ministri, riunitosi ieri sotto la presidenza dell'on. Altero Matteoli, ha prorogato, tra gli altri, sino al 31 dicembre 2010, lo stato di emergenza nel territorio delle isole Eolie interessato da fenomeni vulcanici.
Ciò per consentire il completamento degli interventi di protezione civile in atto.
Come si ricorderà lo stato di emergenza nelle Eolie venne proclamato per la prima volta all'indomani dell'eruzione (con relativa onda anomala) del vulcano Stromboli.

martedì 22 dicembre 2009

E' deceduto il dott. Angelo Li Donni. Aveva 69 anni.
E' stato sindaco del Comune di Lipari ed esponente di primo piano della DC liparese
Il dott. Li Donni ha retto le redini del maggior comune eoliano dal 28 maggio 1985 al 23 luglio 1985 e dal 1° settembre 1988 al 17 novembre 1989.
Ai familiari e al fratello Franco in particolare le condoglianze di Eolienews

SANITA’, COSTITUITA LA NUOVA SOCIETA’ CHE GESTIRA’ IL SERVIZIO DEL 118

E’ stata costituita questa sera, nello studio del notaio Angelo Piscitello a Cefalù, la nuova società consortile per azioni a capitale interamente pubblico che organizzerà e gestirà il servizio dell’emergenza – urgenza in Sicilia.
La società si chiama Seus (“Sicilia emergenza urgenza sanitaria”) ed è partecipata al 51% dalla Regione siciliana e per il restante 49%, in parti uguali, dalle 17 aziende sanitarie siciliane: il capitale sociale sarà di 6 milioni e 400 mila euro.
La Seus, in pratica, svolgerà le funzioni svolte finora e fino al 31 dicembre della Sise, la società interamente partecipata dalla Croce Rossa Italiana.
“E’ un momento importante per la sanità siciliana – ha detto l’assessore regionale alla Sanità Massimo Russo -, il primo atto di una radicale riorganizzazione del servizio di emergenza urgenza che dovrà essere sviluppato secondo criteri di efficienza, efficacia ed economicità che finora non sempre sono stati applicati. Il 31 dicembre sarebbe comunque scaduta l’ennesima proroga della convenzione e non era più pensabile che venisse ulteriormente prorogata”.
Oggi, alla costituzione della nuova società, oltre all’assessore Russo, delegato dal presidente della Regione Raffaele Lombardo, erano presenti i vertici delle aziende sanitarie che hanno dato vita alla prima assemblea che ha approvato lo statuto e ratificato le prime nomine.
Il “Consiglio di gestione” è composto da Gaetano Bonfiglio (presidente), Salvatore Geraci e Michele Battaglia, i primi due indicati dalla Regione, il terzo dalle aziende sanitarie.
Il “Consiglio di sorveglianza” è composto da Dario Allegra (presidente), indicato dalle aziende sanitarie e da Maurizio Guizzardi e Mario Zappia, indicati dalla Regione.
Il revisore dei conti è Eustachio Cilea, nominato dall’assemblea.
Secondo lo statuto della società, che consta di 19 articoli, il “Consiglio di gestione” è l’organo amministrativo della società, composto da tre componenti nominati dal Consiglio di sorveglianza; il Consiglio di sorveglianza è l’organo di controllo della società ed anche in questo caso è composto da tre componenti; il controllo contabile è affidato a un revisore nominato dall’assemblea.
Le nomine appena effettuate avranno la durata di un anno. A regime, sia i componenti dei due consigli che il revisore contabile non potranno essere nominati per un periodo superiore a tre esercizi.

Calcio. Licari verso l'Igea Virtus

Il nuovo anno presumibilmente non vedrà più l'attaccante Fabrizio Licari vestire la maglia della Ludica Lipari.
Il giovane eoliano, grazie anche all'interessamento del dottor Alessandro La Cava e alla più ampia disponibilità della società liparese che vuole venire incontro alle giuste ambizioni del ragazzo, sembra essere sul punto di passare all'Igea Virtus, società che milita in C2.
Per l'ufficialità mancano da definire solo una serie di dettagli che, comunque, per quanto riguarda la Ludica Lipari non riguardano assolutamente la questione economica.
La società, proprio per andare incontro alle legittime aspettative di Licari, lo cederà a titolo pressochè gratuito.
Se il passaggio dovesse andare in porto Licari, a distanza di una ventina di anni, ripercorrerà una delle tappe percorse a suo tempo da Christian Riganò. Il bomber liparese, prima di approdare nel calcio che conta, giocò con la maglia dell'allora Nuova Igea.

lunedì 21 dicembre 2009

Lo scambio di auguri del Centro Studi e il resoconto dell'attività 2009 ...guardando al futuro

COMUNICATO STAMPA
Venerdì 18 Dicembre, presso l’Hotel Tritone, si è tenuta la cena per lo scambio di auguri natalizi, che il Centro Studi organizza ogni anno per Soci, Amici e Simpatizzanti. La serata si è aperta con la proiezione di un video inerente le attività svolte nel 2009. A seguire, in ricordo dello scrittore siciliano Leonardo Sciascia, è stato proiettato un filmato (in cui lo scrittore parlava di mafia e della stesura alla “Recitazione della controversia liparitana”), girato quando egli venne a Lipari, invitato dal Centro Studi; inoltre il Dott. Aldo Scimè, vice Presidente della Fondazione “Sciascia”, ha fatto pervenire, in occasione della serata, una lettera in cui ricordava gli anni della sua frequentazione con Sciascia.
Prima di dare inizio alla cena, il Presidente del Centro Studi ha consegnato il premio Borsa di Studio “Anna Leone”, per il biennio 2006-2008, giunto alla 4° edizione. La tesi di laurea vincitrice è stata quella di Alberto Tumbiolo: “ISOLE EOLIE: TURISMO SOSTENIBILE ED ECOCOMPATIBILE”.
In occasione dell’ incontro si è fornito un resoconto delle attività svolte quest’anno e di quelle programmate per il 2010. La serata si è conclusa con un omaggio per gli ospiti.
Il Centro Studi tiene a ringraziare ancora tutti i partecipanti, ogni anno sempre più numerosi, per l’ottima riuscita della serata; ringrazia i soci per il loro supporto, gli amici ed simpatizzanti per la forte presenza e per l’affetto dimostrato.
E’ importante poter contare in futuro sulla collaborazione di tutti. L’impegno di quest’anno ha dato risultati molto proficui. Grazie al lavoro ed alla dedizione del Centro Studi, le nostre Eolie hanno avuto grandissima pubblicità a livello nazionale; Frutto di lavori continui, sacrifici, che è valso la pena affrontare.
La gratificazione nel riuscire sempre a valorizzare le nostre isole, sprona a fare ancora meglio; il vedere sempre più vicina, partecipe e coinvolta la popolazione, spinge a fare ancora di più. Grazie.
Paola Centorrino (addetto stampa)
MESSAGGIO AUGURALE E RESOCONTO DI UN ANNO DI ATTIVITA' RELATIVA AL 2009
Approfittiamo del tradizionale scambio di auguri natalizi per fornire ai soci, agli amici, ai simpatizzanti tutti, un resoconto delle nostre attività riguardanti l’anno 2009:
FEBBRAIO:
giorno 20:
Aperitivo letterario a Milano, presso il Mondadori Multicenter, in occasione della presentazione del libro di Clara Raimondi: “Alle Eolie sulla scia di Ulisse” I diari dei grandi viaggiatori del passato. Sono intervenuti: lo scrittore Vincenzo Consolo ed il direttore di Qui Touring, Marco Berchi. Nel corso dell’evento è stato anche presentato il progetto multimediale relativo al su citato libro ed il blog eolie.sciadiulisse.it; inerente il progetto è nato anche un gruppo su facebook, molti membri del social network, iscritti al gruppo, erano presenti alla serata.
GIUGNO:
Nei giardini del Centro Studi, l’associazione “I Teatri del Sud” ha presentato il dramma WS/OTH1a (una rivisitazione dell’Otello di Shakespeare ): parole, azioni, musica, per la regia di Emanuele Bottari;
Dal 27/06 al 05/07
Mostra pittorica “Il fuoco e L’acqua”. Esposizione delle opere degli artisti Bartolo Ciampaglia e Renata Conti; che rievocano nei loro quadri gli elementi naturali opposti tra loro, il fuoco e l'acqua. Astrazione, luminosità, trasparenze con gli acquerelli della Conti; pomice che si fonde coi colori, nella materica ed originale arte di Ciampaglia. Alla serata inaugurale della mostra era presente la gallerista Carmen Caruso.
LUGLIO:
Anfiteatro del Castello di Lipari Anteprima Nazionale della 20th Century Fox, con la presentazione del film “ L’ERA GLACIALE 3”. Sul palco ospiti gli attori Pino Insegno, Claudio Bisio ed il cantante Lee Ryan.
LA XXVI^ EDIZIONE DEI POMERIGGI CULTURALI EOLIANI HA AVUTO IN PROGRAMMA I SEGUENTI EVENTI, CHE SI SONO SVOLTI NEI GIARDINI DEL CENTRO STUDI:
giorno 23:
Presentazione del libro “Alle Eolie sulla scia di Ulisse – I diari dei grandi viaggiatori del passato” di Clara Raimondi, edito dal Centro Studi. Sono intervenuti, il direttore della rivista Qui Touring, Marco Berchi e la scrittrice Lidia Ravera;
giorno 27:
Proiezione del documentario RAI del 1958 “Fuga da Lipari”, in occasione degli 80 anni della fuga di Rosselli, Lussu e Nitti. Sono intervenuti il regista Marco Leto ed il giornalista Alberto La Volpe;
giorno 29:
Presentazione del libro “Gente di Lipari” di Gabriele Morrione, coedizione del Centro Studi con edizioni Kappa. Sono intervenuti, la giornalista Giovanna Buongiorno e la scrittrice Antonella Cammarota;
giorno 31:
Presentazione del libro “Florenzia che ha svegliato l’aurora” di Michele Giacomantonio, edizioni San Paolo. Sono intervenuti, il deputato Giovanni Bianchi e Mons. Giovanni Marra;
AGOSTO:
Dal 01/8 al 31/8, nel corso dei pomeriggi culturali, esposizione dei quadri contemporanei della pittrice Loredana Salzano.
giorno 03:
Presentazione del libro “Come una specie di sorriso” di Brunella Lottero, edizioni Kimerik. E’ intervenuta la Dott.ssa Tilde Paino;
giorno 06:
Presentazione del libro “Edda Ciano e il comunista” di Marcello Sorgi, edizioni Rizzoli. Sono intervenuti i giornalisti Giovanni Minoli e Barbara Palombelli;
giorno 09:
Il libro “Edda Ciano e il comunista” di Marcello Sorgi, viene presentato anche nella frazione di Leni, a Salina. Sono intervenuti il giornalista Alberto La Volpe ed il docente universitario Bob Leonardi;
giorno 10 :

Quattropani “Notte delle Stelle” Marcello Sorgi ed Eduardo Bongiorno raccontano la realizzazione del libro “Edda Ciano e il comunista”
giorno 11:
Presentazione del libro “Stralci storici del secolo XX. I protagonisti della diocesi di Lipari ” di Mons. Alfredo Adornato. Sono intervenuti alla serata, il docente universitario Angelo Ferro, il Professore Davide D’Amico e Mons. Calogero La Piana;
giorno 13:
Presentazione del libro “I Racconti dell’età del Rap ” di Alessio Pracanica, edizioni Creativa. La serata, nel corso della quale degli attori hanno interpretato alcuni racconti, è stata presentata dalla giornalista Clara Raimondi;
giorno 16:
Presentazione, nell’isola di Stromboli, del libro “Alle Eolie sulla scia di Ulisse – I diari dei grandi viaggiatori del passato” di Clara Raimondi. E’ intervenuta la scrittrice Lidia Ravera;
giorno 18:
Conferenza “Memoria dell’isola, oblio del mare” su Francesco Siracusano, psicanalista eoliano, a cura del Professore Alberto Siracusano, presidente dell’associazione italiana di psichiatria;
giorno 19:
Presentazione del libro “Per non morire di mafia” di Alberto La Volpe e Pietro Grasso, edizioni Sperling & Kupfer. Oltre al giornalista ed al procuratore antimafia, è intervenuto all’incontro il Dott. Michele Giacomantonio;
giorno 21:
Presentazione dei tre libri dello storico eoliano Giuseppe La Greca: “La storia della pomice vol.III”; “Nel regno di Efesto”; “Lipari al tempo degli arabi”, edizioni del Centro Studi. Sono intervenuti alla serata il docente universitario Angelo Raffa, la giornalista Clara Raimondi e la Dott.ssa Barbara Brundu;
EOLIE IN VIDEO
La VI^ Edizione del Festival “Eolie in Video – I corti di un mare di cinema”, quest’anno è stata dedicata all’anniversario della “Guerra dei Vulcani”, un sessantennale (1949/2009) a cui la manifestazione, con una serie di appuntamenti, mostre e proiezioni dedicate, ha reso omaggio.
Tanti gli ospiti che quest’anno hanno dato lustro alla rassegna di cortometraggi, come Giovanni Minoli, Francesco Rutelli, Barbara Palombelli, Lidia Ravera, Marco Leto, Marcello Sorgi.-
La manifestazione si è svolta dal 20 al 25 Luglio nei giardini del Centro Studi, mentre la serata conclusiva è avvenuta nell’isola di Vulcano; La giuria di esperti, quest’anno, era composta da: Lidia Ravera, giornalista e scrittrice; dallo storico del cinema Nino Genovese; dal prof. Renato Candia; dalle giornaliste Maria Lombardo e Clara Raimondi e dalla dott.ssa Barbara Brundu.
Il cartellone della manifestazione quest’anno, oltre alle proiezioni dei cortometraggi, si è arricchito della mostra “La guerra dei vulcani” e della proiezione del documentario di Nino Bizzarri “Rossellini sotto il vulcano”, in omaggio al regista; dell’incontro sul Museo del cinema alle Eolie col Principe Alliata ed Osvaldo De Santis; dell’emigrazione eoliana “era come andare sulla luna” con proiezione del documentario “Alicudi” di M. Spaccini; lezione di cinema e giornalismo con Carlo Mazzacurati e Marcello Sorgi; visione in anteprima dle trailer, con scense girate a Lipari,“ Lucia. I colori della vita” di Grillo e De Pasquale; proiezione a Stromboli, in omaggio a Rossellini, del film “Tra le quinte di Stromboli” ed inaugurazione mostra “La guerra dei vulcani”.
Nella serata finale del 25 Luglio, tenutasi nell’isola di Vulcano, le premiazioni sono così avvenute:
Il Premio Mini è stato assegnato al corto “L’amore è un gioco” di Andrea Rovetta, interpretato da Cecilia Dazzi e Neri Marcorè, con la seguente motivazione: «Per la concisione con cui sa raccontare in un pugno di minuti una storia, con personaggi e sentimenti perfettamente delineati e un colpo di scena finale spiazzante, come devono essere i finali dei racconti».
L' attore protagonista, ha ritirato dal Presidente di Mini BMW Europa, Marco Saltalamacchia, il prestigioso “ Premio MINI di 3000 euro.-
Due menzioni speciali: al cortometraggio, “Se ci dobbiamo andare andiamoci” di Vito Palmieri ed al documentario, “I love Benidorm” di Gaetano Crivaro e Mario Romanizzi.
Il premio Rossellini, per il miglior video realizzato dagli alunni delle scuole siciliane è andato al corto: “Appunti per domani“ realizzato dall’Istituto comprensivo Lipari 1, classi III e IV scuola elementare Canneto per la regia di Francesco Gulletta;
Il premio dell’associazione “Amaleolie” di euro 1.000,00 è andato a “Libro di famiglia” del regista Alberto Bougleus.
PREMIO <>
Il prestigioso premio quest’anno è stato assegnato al giornalista Marcello Sorgi, alla scrittrice Lidia Ravera, al giornalista Marco Berchi, al regista Marco Leto, al presidente della Twenty Century Fox Osvaldo De Sanctis ed al Principe Francesco Alliata.
Come Evento Speciale, in occasione dei 60 anni della “guerra dei vulcani”, è stato proiettato il film “Vulcano”.
OTTOBRE:
giorno 7:
Al Centro Studi si è tenuta la conferenza: “Tempo, miti e catastrofi della natura” dell’eminente vulcanologo, dirigente del dipartimento di Scienze della Terra e Geologico-Ambientali dell’Università di Bologna, Prof. Piermaria Luigi Rossi.
NOVEMBRE:
giorno 9:
Presso l’Hotel Oriente di Lipari, il Centro Studi Eoliano ed il Rotary Club hanno festeggiato il novantesimo compleanno dello storico eoliano, professor Giuseppe Iacolino.
DICEMBRE:
giorno 03
In Portogallo, presso l’Istituto italiano di cultura a Lisbona, dedicate letture di alcuni passi del libro di Marcello Sorgi: “Edda Ciano e il comunista”.
Dal 05 al 08 il Centro Studi ha partecipato alla fiera dell’editoria “Più libri, più liberi” tenutasi al Palazzo dei congressi dell’Eur a Roma. Hanno presentato le novità editoriali: Giorgio Benvenuto, Alberto La Volpe, Paolo Mauri e Lidia Ravera.
Proseguendo nella tradizione che vede il Centro Studi impegnato come sempre nella divulgazione della storia e della cultura eoliana, con l’intento di contribuire a risolvere i problemi della comunità, registriamo con soddisfazione che, anche nell’anno 2OO9, l’impegno è stato totale e proficuo.
Le nostre numerose iniziative, infatti, oltre a destare grande interesse, hanno funzionato da cassa di risonanza per portare alla ribalta il nostro arcipelago facendolo maggiormente apprezzare anche a livello internazionale.
Particolarmente significativo è stato l’apporto divulgativo dato dal Dott. Marcello Sorgi all’attività del Centro Studi. Infatti, sia nella prefazione del suo libro “Edda Ciano e il Comunista”, nato dalla collaborazione tra il giornalista ed il Centro Studi, sia nelle trasmissioni radiofoniche e televisive, il giornalista non ha mai mancato di ringraziare il nostro Centro per la disponibilità a fornire qualsiasi informazione in nostro possesso a lui utile. La visibilità nazionale del nostro impegno socio-culturale è stata immediata, abbiamo avuto riscontri nelle televisioni nazionali; TG 1 – TG3 – Domenica In – Porta a porta – Linea Notte – Le Storie-diario italiano;
Articoli nelle testate più importanti: Corriere della Sera – La Stampa – Il Giornale – Il Messaggero – Gazzetta del Sud – Giornale di Sicilia – Gente – Chi – ecc.
Nel ricambiare i ringraziamenti diamo appuntamento al Dott. Sorgi col suo prossimo libro.
Altri grandi successi mediatici, grazie sempre all’apporto del Centro Studi, hanno lanciato le Eolie su televisioni e giornali d’importanza nazionale: su Rai 3(nazionale) è andato in onda un accurato ed interessante servizio sulla fuga da Lipari di Lussu, Nitti e Rosselli; rifacendosi al documentario di Marco Leto “Fuga da Lipari”, in occasione degli 80 anni della fuga dall’isola dei tre confinati.
Ed ancora l’apporto, durante le puntate girate a Lipari, alla trouppe della fiction di Rai 3 “Agrodolce”; La collaborazione alla realizzazione di alcuni servizi che andranno in onda sul canale Leonardo di Sky. Per restare in tema mediatico, vi anticipiamo che, per il prossimo anno, è già in cantiere un ampio documentario sulla pomice e non in ultimo, sempre per la prossima stagione, la RAI farà una fiction, di due puntate, del libr: “Edda Ciano e il comunista”.
Anche nel 2010, con lo stesso impegno, il nostro Centro intende portare avanti molteplici attività. Tra le più importanti:
sarà curata sempre con maggiore interesse la “Collana Editoriale” con pubblicazioni inedite;
si lavorerà per portare a termine la realizzazione a Lipari del “Museo del Cinema”;
verrà posta grande attenzione ai problemi socio-economici del nostro comprensorio, con incontri e dibattiti, per far conoscere realmente ed in maniera tangibile cosa comporta la recessione in atto in una piccola comunità come la nostra.
I risultati ottenuti con poche risorse e con grandi sacrifici, ci stimolano per il futuro a fare sempre meglio e sempre di più per promuovere in modo sano l’immagine e la cultura delle Eolie nel mondo.
Con l'occasione di questo consueto appuntamento, Vi porgiamo i nostri migliori Auguri per queste festività natalizie. Che possiate trascorrere un sereno Natale e che il nuovo anno sia prospero ed onesto. Sapendo di poter continuare a contare sulla Vostra collaborazione, rinnoviamo l’impegno a dar, sempre al meglio, lustro e voce alle nostre Eolie.-
“Ciò che conta non è fare molto, ma mettere molto amore in ciò che si fa”
(Madre Teresa di Calcutta)

Lipari, 18 dicembre 2009
Il Presidente
(Antonino Saltalamacchia)

Nuova diffida di Biviano al sindaco di Lipari

Una diffida per "Mancata risposta ad interrogazione del 20/04/2009, prot. N° 14801, riformulata in data 08/10/2009, prot. N°38081, con all’oggetto “Piano di protezione civile e mappatura edifici con il più alto rischio di crollo” " è stata inoltrata dal consigliere comunale Giacomo Biviano al Sindaco del Comune di Lipari, Dott. Mariano Bruno, e per conoscenza al Segretario e Direttore Generale del Comune di Lipari e al Presidente del Consiglio Comunale del Comune di Lipari

Scambio di auguri alla sezione Isole Eolie dell'Associazione Nazionale Carabinieri

La sera del diciannove dicembre, nell'ambito dell'attività del prestigioso sodalizio e per creare l'opportunità per un piacevole scambio di auguri in occasione delle prossime festività Natalizie, i componenti dell'Associazione Nazionale Carabinieri, Sezione Isole Eolie in Lipari, hanno pianificato un secondo incontro conviviale all'interno del Centro Sociale Comunale di via Mons. Bernardino Re.
Alla cerimonia, presieduta dal M.M.A. in pensione Giuseppe Gisabella, hanno preso parte, oltre ai componenti il Direttivo, quasi tutti gli associati con le rispettive consorti.

Calcio. Terza Categoria. Pesante sconfitta per il Canneto

I risultati della giornata di ieri nel girone di terza categoria dove sono impegnate le eoliane:
Messina Sud -Pompei 2 : 1
Venetico - Robur nd
Città di Rometta - Stromboli 0 : 0
Social Romettese - Zafferia 0 : 0
Contesse - Peloro 1 : 2
MessinAudace - Canneto 4 : 1
Filicudi - Malfa nd

Il presidente Lombardo: "Vigilia di Natale a Scaletta e Giampilieri"

Piove e fa freddo. Una cornice di mestizia ha avvolto la domenica che prelude al Natale più triste per gli abitanti della vallata del torrente Giampilieri. Non ci saranno le temperature glaciali registratesi nel resto d'Italia, ma in ogni caso s'avverte dovunque una sensazione di gelo, nonostante l'imminente ritorno a casa per chi risiede nelle zone verdi e malgrado la voglia di ricominciare a vivere, a sorridere, a impegnarsi per il rilancio socio-economico di questi villaggi dalle antiche tradizioni e vocazioni. Nessuno può giudicare, bisogna solo provare a condividere un dolore così forte e collettivo. È per questo che il presidente della Regione Lombardo conferma di voler trascorrere la vigilia di Natale nelle zone alluvionate: prima a Itala e Scaletta, poi la messa nella chiesa parrocchiale di San Nicola a Giampilieri Superiore. Scartata l'ipotesi di una festa in Fiera. Non c'è voglia di festeggiare, ma solo di ritrovarsi insieme. Nella preghiera, per chi ci crede.

Operai ex Pumex e riconversione (di Pino La Greca)

(Pino La Greca) Nelle settimane appena trascorse abbiamo assistito a un vivace scambio di note fra Tiziano Profilio, ex-dipendente della Pumex, e il direttore di Teleisole Michele Giacomantonio, in merito alla delicata vicenda che riguarda gli ex-lavoratori del settore pomicifero. Le discussioni, anche aspre se è il caso, costituiscono sempre un positivo confronto, ma l’obiettivo deve essere quello di raggiungere una soluzione per i problemi dei quali si discute.
Nel caso degli ex-dipendenti della Pumex, debbo precisare che i gruppi di minoranza, sin dal 2007, hanno posto all’ordine del giorno del Consiglio Comunale un’autoconvocazione su un “Piano di riconversione delle cave di pomice”. Tale argomento – ovviamente - non ha trovato alcuno spazio in Consiglio Comunale durante gli ultimi due anni, né l’Amministrazione Comunale, nonostante una deliberazione unitaria dello stesso consiglio votata l’11 settembre 2007, ha avvertito - almeno una volta - l’esigenza di informare volta i consiglieri sull’evolversi dei problemi legati al futuro occupazionale degli ex-dipendenti del settore pomicifero. Questo mancato confronto nella massima sede istituzionale della nostra comunità, naturalmente, è un fatto noto; oggi non intendo “allungare” l’elenco delle responsabilità, che sono sotto gli occhi di tutti e - a mio avviso - vanno attribuite principalmente al sindaco e al Presidente del Consiglio. Voglio ricordare soltanto che, qualche mese fa, il Consiglio Comunale ha votato un ordine del giorno per invitare l’Amministrazione a voler verificare tutte le possibili soluzioni amministrative per pervenire alla costituzione di una società mista tra Comune di Lipari e gli ex-dipendenti del settore pomicifero, finalizzata alla gestione del servizio idrico e fognario nel territorio comunale. Considerato che, ad oggi, non è stato possibile parlarne in Consiglio, intendo proporre una ulteriore iniziativa per riavviare la ricerca di una soluzione definitiva del problema, che riguarda sia il futuro di questi lavoratori, sia quello dell’intera area pomicifera dell’isola di Lipari, della sua messa in sicurezza e del suo sviluppo eco-sostenibile.
Ritengo che sia indispensabile convocare una seduta straordinaria del Consiglio Comunale per approvare e sostenere le seguenti proposte:
1) chiedere al Governo Regionale di rispettare gli impegni assunti con il deliberato della Giunta Regionale n. 04 del 09.01.2007, avente per oggetto “Società Pumex ed Italpomice di Lipari – problematiche occupazionali”, nel quale il governo regionale ha previsto l’inserimento degli ex-dipendenti Pumex in un corso di formazione che avrebbe dovuto essere gestito dalla società Ciapi di Palermo e al quale avrebbe fatto seguito l’inserimento occupazionale in altre società, o in caso contrario di individuare, entro un termine massimo e ben definito, una soluzione adeguata e rispettosa della dignità degli operai;
2) chiedere al Governo Regionale e Nazionale di aprire un tavolo di confronto per esaminare la proposta del Parco Geo-Minerario della Pomice, citata nel rapporto di Missione dell’Unesco (21-28 marzo 2007), integrandolo con le norme e le indicazioni fornite nel Piano di Gestione del Sito Unesco predisposto dal Prof. Angelini e “condiviso” dall’Amministrazione Municipale.
Lipari, 21 dicembre 2009
Giuseppe La Greca

La Ludica Lipari "batte cinque" l'Alcara esce dal campo in sette (Dalla Gazzetta del sud di oggi)

Ludica Lipari 5 Alcara 0
Marcatori: 25' e 35' Zagami, 50' e 60' Licari, 65' E. Li Donni
Ludica Lipari: Orto, Rapisarda, Mazzeo, Currò, Caruso (60' Coluzzi), Fiorenza, Saltalamacchia C., Giunta A. (60' Sturniolo), Tripi, Licari, Zagami (62' Li Donni E.)
Alcara: Brunello, Vitanza, Jaccone F., Manzo A., Cardillo, Manzo C., Sidoti, Lo Castro, Iaccone A., Virzì
Arbitro: Nucifora di Acireale
Partita senza storia al "Franchino Monteleone" con una Ludica Lipari che infligge agli ospiti una sonora cinquina nei settantacinque minuti in cui si è giocato. L'arbitro, infatti, a quindici minuti dalla fine, ha dovuto interrompere la gara in quanto gli ospiti, già sbarcati nell'isola con soli undici calciatori, erano rimasti in campo con soli sette uomini a causa di una serie di infortuni. Come anticipato è stata una gara a senso unico con i padroni di casa che, già nel primo tempo, nonostante una prima parte di gara disputata sotto tono, hanno messo al sicuro il risultato. Le due reti che hanno suggellato i primi quarantacinque portano la firma di un ritrovato Zagami, lesto a mettere dapprima in rete (25°) una corta respinta del portiere e, successivamente (35°) abile a sfruttare al meglio un preciso cross di Caruso.
Nel secondo tempo i padroni di casa, a risultato praticamente acquisito, hanno sciorinato ottime trame di gioco, affondando per altre tre volte i colpi e costruendo occasioni su occasioni. Tra i protagonisti l'attaccante Licari, sempre nel cuore della difesa avversaria, che entra nel tabellino con una doppietta messa a segno nell'arco temporale che va dal 50° al 60°. Due reti di ottima fattura per un ragazzo dalle grandi qualità e per il quale si parla, sempre più insistentemente, dell'interessamento di una società di serie superiore. La quinta ed ultima rete porta la firma di Erik Li Donni. Questi, entrato in campo da soli tre minuti, è stato lesto a concretizzare un bel duetto portato avanti con il centravanti Tripi.
Una vittoria che consente alla Ludica di incamerare tre punti preziosi per risalire la classifica verso posizioni più consone al reale valore dell'organico.
Salvatore Sarpi

EOLIE & URBANISTICA di Aldo Natoli

(Aldo Natoli) Nell’articolo pubblicato il 1° dicembre ho fatto riferimento al vecchio gioco delle tre carte divenuto nel nostro Comune un sistema abituale per non dare certezza di diritto ai cittadini. Un modo arrogante di gestire il potere. Puntualmente, come supposto, la Determina n° 27 del 2000, che indicava le priorità da seguire nel compilare l’ordine del giorno della Commissione Edilizia Comunale, per non far soccombere gli uffici dinanzi alle giuste proteste del sottoscritto che evidenziavano delle irregolarità da parte degli uffici, e che disattendevano anche una disposizione del Segretario Dirigente Generale (prot. N°39558/09) è stata modificata con la n° 141. Cosichè il gioco è fatto!
Mi ero proposto di non tornare sull’argomento avendo manifestato il mio disappunto personalmente al Sindaco del Comune. Ma le affermazioni fatte dal Dott. Michele Giacomantonio, che condivido, mi inducono a fare delle riflessioni .
Le contestazioni che ho indirizzato all’Ufficio Urbanistica riguardano: la mancata osservanza del protocollo d’entrata per l’istruttoria dei progetti; il mancato rispetto dei tempi imposti dalla Legge e dal Regolamento comunale per l’istruttoria delle pratiche; il mancato rispetto della Determina n° 27/2000 nella stesura dell’o.d.g. della C.E.C. delle pratiche di edilizia, includendo con priorità le pratiche D.I.A. ed assentite, che si concludono allo scadere del trentesimo giorno dalla presentazione con il diniego o il tacito assenso da parte del tecnico istruttore. Questo comporta inevitabilmente una perdita di tempo da parte della C.E.C. che deve limitarsi ad una presa d’atto, a danno delle pratiche ordinarie, molte delle quali attendono di essere istruite ed esaminate dal 2007. Oggi infatti, per il sistema posto in essere dal Comune, un tecnico libero professionista per lavorare deve necessariamente affidarsi alla scorciatoia delle asseverazioni, con tutti i problemi che ciò comporta, compresi quelli denunciati da Giacomantonio. La risposta del Comune non è stata quella di accertare la veridicità di quanto segnalato per assumere i dovuti provvedimenti, ma bensì quella di cambiare le carte in tavola per sanare ogni eventuale responsabilità, modificando la Determina, assegnando all’esame della D.I.A. e delle pratiche assentite la precedenza nella trattazione dell’o.d.g. Un segnale chiaro e forte che indica quale strada l’Ente vuole percorrere. Ma le preoccupazioni manifestate dal sottoscritto e da Giacomantonio sono state anche evidenziate dal Presidente dell’Associazione dei Geometri Eoliani. Non a caso il geometra Bartolo Favaloro ha voluto pubblicare il testo integrale di una sua missiva indirizzata agli Assessorati Regionali, chiedendo addirittura un’ispezione presso il Servizio Urbanistica, ed al Sindaco del Comune, con la quale rappresentava tutte le disfunzioni del Servizio Urbanistica, le irregolarità perpetrate, ed i pericoli che comporta l’uso della D.I.A. e delle asseverazioni, fatto diventare da “strumento eccezionale” uno “strumento di routine”, senza il quale non si riesce ad operare sul territorio. “Ciò ha portato e porta inevitabilmente - afferma Favaloro - all’incontrollabilità ed allo sconvolgimento del territorio, visto che si opera sulla denuncia unilaterale, senza alcun contradditorio nella fase istruttoria, tra tecnici privati e tecnici dell’Ente, “Invero - continua il Presidente dell’AGE - una amministrazione attenta, dovrebbe avere come primo obiettivo il controllo e la tutela del territorio in specie sotto il profilo urbanistico, soprattutto nel territorio delle isole Eolie sottoposto ad innumerevoli vincoli”. Dinanzi ad una così autorevole disamina della situazione credo che le parole del sottoscritto e del dottore Giacomantonio diventino un semplice corollario. Volersi bendare gli occhi non credo che serva al Paese. Non è modificando le determine che si “aggiustano” i problemi che gravano inevitabilmente sui cittadini che vogliono seguire le regole, ma è cambiando i comportamenti, e soprattutto è rispondendo con responsabilità ai tanti perché. Perché le pratiche non vengono istruite secondo l’ordine cronologico d’ingresso all’Ente? Perché non vengono definite le richieste di autorizzazione e/o concessione che giacciono nei cassetti dall’anno 2007? Queste pratiche, stimate dal Presidente Favaloro tra 1500 e 2000, subiscono un doppio danno. Al ritardo si aggiunge infatti la probabilità di non essere più compatibili con nuove disposizioni legislative o di vincoli. Perchè non vengono mantenuti i tempi assegnati per l’istruttoria dei progetti? Perché la D.I.A. e le asseverazioni, che si definiscono al trentesimo giorno, non vengono trattate dalla C.E.C. come pratiche ordinarie? Perché per questo tipo di richieste non vengono fatti gli accertamenti sui luoghi per verificare la reale consistenza del fabbricato dichiarato entro i 30 giorni assegnati per un eventuale diniego? Perche entro tale periodo non viene fatto un riscontro sulle aereofotogrammetrie e foto aeree in possesso degli uffici comunali e sulla data di catastazione dell’immobile, considerato che il Comune è collegato con il sito dell’Agenzia del Territorio? Perché non si intensificano i controlli sul territorio senza aspettare la segnalazione telefonica e non? Solo rispondendo a questi perché, e ripristinando il rispetto delle Leggi e dei Regolamenti, che non può essere soltanto unilaterale, si può dare “certezza di diritto” e “parità di trattamento” ai cittadini e mettere ordine in un settore che in atto naviga in acque torbide ed agitate.

Pallavolo. Per il Meligunis/Avis una domenica "ghiacciata" e non solo per il freddo

Comunicato
Fredda domenica non solo al livello climatico ma anche per i risultati per le squadre giallo blu del Meligunis!
La maschile, A.V.I.S. - Lipari, impegnata a Roccalumera contro lo Jonio Volley. ha perso per 3 set a 0. Stessa sorte per la femminile di prima divisione in campo a Messina contro l'Asd-Fgc Tremonti e per le giovanissime della seconda divisione a Villafranca contro l' Ominia sport.
Adesso pausa per le festività e si riprenderà il 3 gennaio con la maschile al secondo turno della Coppa Trinacria, mentre le femminili riprenderanno in casa domenica 10.

domenica 20 dicembre 2009

Ludica Lipari. Cinquina all'Alcara. Ma si è giocato solo settantacinque minuti

Partita senza storia al “Franchino Monteleone” con una Ludica Lipari nettamente superiore all'Alcara e che infligge agli ospiti una sonora cinquina nei settantacinque minuti in cui si è giocato. L'arbitro, infatti, a quindici minuti dalla fine, ha dovuto interrompere la gara in quanto gli ospiti, già sbarcati nell'isola con soli undici calciatori, erano rimasti in campo con soli sette uomini a causa di una serie di infortuni. Come anticipato è stata una gara a senso unico con i padroni di casa che, già nel primo tempo, nonostante una prima parte di gara disputata sotto tono, hanno messo al sicuro il risultato con la doppietta di Zagami(nella foto).
Nel secondo tempo gli uomini di Caruso e Cirino sono andati ancora a segno con Licari(2) ed Erik Lo Schiavo.

Per l'intero ed ampio articolo sulla gara vi rimandiamo alla Gazzetta del sud di domani
La Ludica è scesa in campo con questa formazione:
Orto, Rapisarda, Mazzeo, Currò, Caruso (60° Coluzzi), Fiorenza, Saltalamacchia C., Giunta A. (60° Sturniolo), Tripi, Licari, Zagami (62° Li Donni E.)

Ripristinare al più presto il servizio di medicina sportiva (di Samuele Amendola)

Riceviamo da Samuele Amendola e pubblichiamo:
L'Associazione culturale "Gruppo Latino" di Lipari, si associa all'appello del Presidente della Ludica Lipari Cirino, relativo al disservizio verificatosi ormai da qualche mese, presso il servizio medicina sportiva dell'ospedale di Lipari.
Anche gli allievi della nostra scuola di danza attendono ancora la possibilità di effettuare il normale controllo medico che di norma ogni anno viene esperito entro i primi mesi dall'inizio delle attività con conseguente rilascio del certificato di idoneità.
Data l'importanza, anche per la disciplina artistico-sportiva della danza, di tale servizio, che come ben evidenziato da Cirino: "...può servire a localizzare tempestivamente patologie che, non consentano ad alcuni soggetti l´approccio a discipline sportive (malattie cardiache, respiratorie ecc.) o stabilire a quali condizioni le stesse possano essere portate avanti", rivolgiamo un accorato appello a chi ha competenze a responsabilità a riguardo, affinchè venga ripristinato al più presto questo fondamentale servizio, che permette hai nostri ragazzi di praticare in sicurezza e con l'attenzione dovuta alla salute discipline sportive e artistiche importanti per la loro crescita fisica e caratteriale.
Samuele Amendola

A' baracca du 'zu Pietru e l'originale presepe di Carlo Merlino

Tra le tante capanne di Canneto che richiamano vecchi mestieri e/o attività ve ne è una davvero particolare che tratta uno dei settori legati all'attività pomicifera. Ovvero la realizzazione dei cosidetti "topolini" di pomice.
Lavoro che veniva svolto all'interno delle cosidette "baracche". Carlo Merlino e Silvestro La Greca, con grande professionalità e pazienza, hanno ricreato l'ambiente di una di queste baracche.
Carlo, poi, con il suo estro, l'ha impreziosita realizzando un presepe artigianale nel quale sono stati utilizzati, dopo adeguata lavorazione, pietre pomice, ciotoli prelevati dalla spiaggia, residui di "pale di ficodindia". Gesù Bambino, addirittura, è stato ricavato da un pezzo di legno ritrovato sulla spiaggia.
Vi proponiamo il video della "baracca du 'zu Pietru" e la foto dell'originale presepe: