Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta e Alessio Pellegrino.
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 29 marzo 2008

Trasporti marittimi: C'è l'impegno dell'assessore

L'assessore regionale ai trasporti Dore Misuraca ha garantito il suo impegno per evitare gli annunciati e drastici tagli nei trasporti marittimi da e per le isole minori siciliane e che avrebbero penalizzato pesantemente, in particolare, le Eolie. “Nella prossima giunta di Governo regionale del 2 aprile- ha affermato- presenterò una richiesta straordinaria di impegno finanziario per assicurare il mantenimento dei livelli essenziali di servizio sino ad oggi offerti dalla Regione. Mi riferisco ai collegamenti marittimi veloci e non, da e per le isole minori, per i quali è necessario un maggiore stanziamento di circa 10 milioni di euro”. Sembra aver sortito quindi l’effetto sperato la protesta dei sindaci delle isole minori siciliane e del sindacato Filt-Cgil. I sindaci di Lipari, Leni, Malfa, Santa Marina Salina, Ustica, Favignana, Pantelleria e Lampedusa - con una nota a firma di Mariano Bruno, presidente dell’Ancim Sicilia- avevano evidenziato come “i tagli, nei trasporti marittimi regionali, mortificano l’imprenditoria turistica e gli sforzi tendenti a creare una migliore rete di servizi per l’incremento economico e sociale”. Avevano di conseguenza invitato l’Assessore Regionale al Turismo e Trasporti e la Giunta Regionale a “volere assicurare una immediata disponibilità economica tale da evitare la paventata riduzione di collegamenti e garantire la mobilità”. In mancato di riscontro positivo avevano preannunciato una dura presa di posizione delle amministrazioni e delle popolazioni isolane con eclatanti manifestazioni di protesta. A fianco dei sindaci, e ovviamente dei tanti lavoratori del mare a rischio, si erano schierati Franco Spanò(CGIL) e Pino Foti(FILT-CGIL).

Brevi dalle Eolie

Sino a lunedì prossimo sarà possibile visitare gratuitamente il museo archeologico “Bernabò Brea” di Lipari. Una buona occasione non solo per i turisti ma anche per le famiglie. L’iniziativa rientra nell’ambito della X Settimana della Cultura, promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e alla quale ha aderito anche il Dipartimento regionale BB.CC.AA.


Con determina del dott. Domenico Russo, l’ispettore Giacomo Aldo Marino(nella foto) ricoprirà fino al prossimo 19 maggio l’incarico di vice comandante della polizia municipale di Lipari. L'ispettore Franco Cataliotti si occuperà del coordinamento e della programmazione della stessa polizia municipale.

Un intervento dei vigili del fuoco di Lipari (caposquadra D’Agostino) si è reso necessario stamattina in località Pianoconte per transennare un vecchio fabbricato, limitrofo alla via Serro Don Vittorio, nel quale sono stati segnalati dei crolli interni. I vigili del fuoco hanno anche provveduto a segnalare il fatto alle competenti autorità.

Quattropani: Sport, Ambiente e Tradizione


Inaugurati stamattina, alla presenza dell’assessore Giovanni Maggiore, del presidente dell’associazione Real Quattropani Onofrio Natoli e del portavoce Italo Toni, gli spogliatoi del campo sportivo di Quattropani resi di nuovo agibili, attraverso l’erogazione di fondi comunali, dopo che erano stati semi-distrutti dai vandali.
Alla manifestazione hanno partecipato diversi cittadini della frazione e le scolaresche delle scuole di Quattropani e Pianoconte. E’ stata anche l’occasione per indirizzare i ragazzi verso la raccolta differenziata e, quindi, verso un maggior rispetto dell’ambiente.
L’assessore Maggiore ha anche evidenziato l’intenzione di attrezzare l’area sovrastante il rettangolo di gioco per dare vita ad un campetto di pallavolo.
L'associazione Real Quattropani, che gestisce in convenzione con il comune la struttura sportiva- attraverso il portavoce Italo Toni- ha reso nota l’intenzione di voler incentivare l’uso della stessa mettendola a disposizione delle scuole e di chiunque altro ne faccia richiesta. La manifestazione è stata l’occasione anche per un tuffo nel passato attraverso momenti caratteristici della civiltà contadina. Il signor Santo Nicchia si è esibito con l’organetto a mano e la signora Orsola Toni(nella foto) ha dato una dimostrazione di come si filava la lana.

Torna l'ora legale


Lancette un'ora avanti nella notte fra stasera e domani: alle 02:00 del 30 marzo scatta infatti l'ora legale, che resterà in vigore nei prossimi 7 mesi, fino alla notte del 26 ottobre prossimo. In Italia l'ora legale è stata adottata per la prima volta nel 1916, dal 3 giugno al 30 settembre. Negli anni successivi l'inizio fu anticipato a marzo. La norma rimase in vigore fino al 1920 e poi venne abbandonata. Dopo 20 anni, però, si decise di farvi di nuovo ricorso: Mussolini decretò che era necessaria e la riammise. L'ora legale così tornò in auge nel 1940 e negli anni del periodo bellico, e vi rimase fino al 1948, anno in cui venne nuovamente abolita. L'adozione definitiva risale al 1966, durante gli anni della crisi energetica. Per i primi tredici anni venne stabilito che l'ora legale dovesse rimanere in vigore dalla fine di maggio alla fine di settembre (dal 22 maggio al 24 settembre). Dal 1981 al 1995, invece, si stabilì di estenderla dall'ultima domenica di marzo all'ultima di settembre. Il regime attuale è entrato in vigore nel 1996 quando si stabilì di prolungarne ulteriormente la durata dall'ultima domenica di marzo all'ultima di ottobre.

Brevi

Per sindaci, assessori, presidenti di province, consiglieri comunali siciliani scattano gli aumenti Istat sull'indennità di funzione e sui gettoni di presenza. Un provvedimento che entra in vigore a tre settimane dal voto, dopo il decreto varato dall'assessore regionale agli Enti locali, Paolo Colianni (Mpa).
La Regione, non aveva finora recepito la norma contenuta nella Finanziaria nazionale del 2006, che decurtava del 10% le indennità. Soltanto il 20% dei comuni, per autonoma iniziativa, aveva osservato il provvedimento nazionale.
Adesso l'assessore intende far partire «quasi contemporaneamente – dice – i tagli e gli aumenti», annullando l'effetto dei primi. A decorrere dal 2004 ci sarà un incremento del 4,6%, dal 2007 scatterà un ulteriore aumento del 3,7%.
I benefici saranno da un minimo di 116 euro al mese per i sindaci dei comuni con meno di tremila abitanti, ai 600 euro per quelli con popolazione superiore a 500 mila abitanti.


Il comune di Lipari ha affidato i lavori di somma urgenza per il ripristino del pontile di Ginostra alla ditta Consonni di Saro Gitto. Condizioni meteo permettendo potrebbero essere completati prima della fine della prossima settimana.
(nella foto: il pontile sommerso dalle onde)

venerdì 28 marzo 2008

Trasporti marittimi: I sindacati appoggiano i sindaci

DICHIARAZIONE DEL SEGRETARIO GENERALE DELLA CGIL-FRANCO SPANO’- E DEL SEGRETARIO GENERALE DELLA FILT-CGIL- PINO FOTI- SUL TAGLIO AI COLLEGAMENTI MARITTIMI: “ASSESSORE E GIUNTA REGIONALE FACCIANO FINALMENTE UN ATTO DI DIGNITA’, CONVOCANDOCI URGENTEMENTE E REPERENDO I POCHI SOLDI NECESSARI.”
"La giusta minaccia di eclatanti manifestazioni lanciata oggi dalle amministrazioni comunali delle isole minori della Sicilia all’indirizzo dell’Assessore Regionale Trasporti e della Giunta Regionale contro i tagli ai collegamenti marittimi, oltre a confermare per intero quanto da tempo abbiamo denunciato, evidenzia a quale livello sia ormai giunto il malessere delle popolazioni isolane.
Il rischio che, a causa delle scellerate scelte operate dal Governo Regionale, in un imminente futuro si restringano gli spazi occupazionali e si mortifichi lo sviluppo turistico e quindi economico di quelle aree non può passare sottosilenzio.
All’Assessore ed ai componenti della Governo Regionale, che proprio in questi giorni si affacciano dai manifesti affissi sui muri dell’isola per cercare il voto, chiediamo finalmente un doveroso atto di dignità nei confronti delle popolazioni delle isole minori: anziché continuare ad ostentare imbarazzanti silenzi o affidarsi ad inconcludenti slogan, convochino una immediata riunione di Giunta Regionale e reperiscano urgentemente i pochi fondi necessari per evitare i tagli e mantenere inalterati i collegamenti".

Valle: Quell'area "sottratta" ai bambini.Interrogazione

Una interrogazione avente per oggetto: Occupazione area comunale antistante il tribunale di Lipari è stata presentata dal consigliere comunale Adolfo Sabatini.
“Ho fatto rilevare con nota del 09.11.2007 - scrive Sabatini- che l’impresa che sta realizzando i lavori nel Torrente Valle, ha occupato con mezzi e materiali un’area che i bambini della zona utilizzavano come area giochi.-Alla mia richiesta di chiarimenti, ha risposto solo il geometra Aldo Martello, che rimanda ad altri servizi. Con la presente INTERROGO quindi le SS. VV. per conoscere: i motivi per i quali non è stato dato riscontro alla mia precedente nota; chi ha autorizzato la ditta ad utilizzare quell’area che per altro è stata completamente distrutta; quale ufficio e/o quale funzionario doveva sorvegliare l’operato della ditta; se la stessa ditta ha messo in essere tutte le opere per mettere in sicurezza l’area occupata.
Nel contempo si CHIEDE che la ditta si impegni, prima dell’ultimazione dei lavori, a ripristinare l’area esattamente come era prima dell’arbitraria occupazione, al fine di consentire l’utilizzo dell’area esattamente per lo scopo cui i bimbi l’avevano destinata".

Tagli nei trasporti: Comunicato stampa dell'ANCIM

L'Ancim Sicilia, a firma del suo presidente Mariano Bruno, ha emesso un COMUNICATO STAMPA sui tagli ai trasporti marittimi proposti dalla Regione.
"Cancellati- si legge- dall’Assessorato Trasporti della Regione Siciliana molti dei collegamenti aliscafo con le isole minori come ad esempio le Palermo Eolie, Trapani Pantelleria , Porto Empedocle Lampedusa, Napoli – Ustica- Favignana , Napoli Eolie, Messina Eolie e nave Ro.Ro Milazzo Eolie. Ad Ustica infine si paventa la prossima immissione in servizio di una motonave di linea SiReMar con minore capienza di posti auto e passeggeri.
Le amministrazioni delle Isole minori della Sicilia dichiarano inaccettabili le proposte dell’ Assessorato Regionale ai Trasporti espressione di una inadeguata ed irresponsabile previsione economica per il settore trasporti marittimi. I tagli mortificano l’imprenditoria turistica e gli sforzi dei Comuni tendenti alla creazione di una migliore rete di servizi per l’ incremento economico e sociale". Il testo integrale del comunicato è consultabile su:
www.webalice.it/s.sarpi/DOCUMENTI.html

Lipari: Sabatini esprime apprezzamento a Famularo

Riceviamo dal consigliere Adolfo Sabatini e pubblichiamo:
"Esterno il mio apprezzamento per il comunicato stampa divulgato dall’amico Fabrizio Famularo, il quale prima come giovane serio e poi nella sua qualità di consigliere comunale coerente, chiarisce che la politica nell’interesse del nostro comune si fa in modo affidabile e responsabile.-
Io stesso posso testimoniare l’indipendenza mentale e politica dell’amico Famularo, che non vuol dire disconoscere amicizie personali o percorsi condivisi.
Il collega Famularo, come me, si prodiga per un’opposizione seria e costruttiva, condividendo iniziative solo nell’interesse della collettività e del mandato affidatoci dalla gente.
All’amico Fabrizio dico che bene ha fatto bene a scrollarsi di dosso i pettegoli ed i pettegolezzi, al consigliere Famularo confermo che anche io sono convinto che le scelte politiche si fanno in serenità, liberamente e soprattutto senza essere strattonati.-
Caro Fabrizio ti confermo la mia fiducia politica e la mia amicizia personale".

Famularo: Vado avanti da indipendente ...però

Il consigliere Fabrizio Famularo, eletto nella lista di “Identità e futuro”che supportava nelle amministrative il candidato a sindaco Marco Giorgianni, prende le distanze da Luca Chiofalo, Giovanni Li Donni e Giuseppe Finocchiaro che hanno annunciato il “transito” verso l'MPA. Famularo, nel ribadire la sua posizione di indipendente, in quanto eletto in una lista civica, ha comunque lasciato intendere di essere in una pausa di riflessione prima di decidere “ una scelta secondo il mio credo”.
Gli indizi sembrano portare verso l'UDC ma..... nel gruppo di maggioranza ci sarebbe già qualcuno pronto ad accoglierlo.
Il testo integrale della nota di Famularo in: www.webalice.it/s.sarpi/DOCUMENTI.html

Ginostra: Previsto sopraluogo al pontile.Torna il rollo

Sopraluogo oggi a Ginostra (condizioni meteo permettendo) dell'architetto comunale Biagio De Vita e dell'ingegnere Francesco La Spada. Dovranno verificare I danni al pontile di protezione civile causati dalle ultime mareggiate e stilare una perizia per un intervento il più urgente possibile. I due potrebbero essere chiamati a “collaudare” il ritorno in mare del rollo la barca utilizzata per il trasbordo dei passeggeri. Trasbordo che sarà necessario dagli aliscafi di linea mentre per quanto riguarda i traghetti i mezzi riescono ad operare nel molo.

giovedì 27 marzo 2008

MIMMO MERLO: LA MUSICA...NEL SANGUE


Mimmo Merlo, Alias "Mimmo di Lipari", vive ed "opera" dal 1998 in Germania come professionista nel mondo musicale.
Mimmo è nato a Lipari nel febbraio del 1963. La sua vera passione per la musica si manifesta già all`eta`di 7 anni. Frequenta la scuola dell'obbligo fino alla III°media, dopodiche`si dedica completamente alla sua vera passione.
A 13-14 anni comincia da autodidatta lo studio della chitarra classica. Agli inizi degli anni 80,con un gruppo di amici dell`isola prende lezioni private da un maestro di Messina,(l`indimenticabile e bravissimo Maurizio Donia, deceduto prematuramente), per perfezionare la tecnica e l`impostazione classica.
Come anticipato dal 1998 il cantante eoliano vive in Germania dove nell`aprile del 2004 ha inciso il suo primo CD," Tra musica e mare" come autore e compositore.
Per saperne di piu`visitate il suo sito:
http://mailstore.rossoalice.alice.it/exchweb/bin/redir.asp?URL=http://www.mimmodilipari.com
Nelle foto: Mimmo in concerto da solista e Mimmo di Lipari "Trio" (pop/folk Mediterraneo)
Mimmo (chitarra classica e canto)- Nico Caracappa (chitarra acustica e voce) di Palermo- Lino Barbarisi (batteria e voce) di Napoli...

Bologna; Finestra sul Salina docfest



"UNA FINESTRA SUL SALINA DOCFEST " incontro con Giovanna Taviani si terrà lunedì 7 aprile 2008 alle 17 presso i Laboratori DMS, via Azzo Gardino 65/a- Bologna.
Il Centro La Soffitta del Dipartimento di Musica e Spettacolo (DMS) dell’Università di Bologna, nell’ambito di LA SOFFITTA 2008 – Stagione del ventennale, dedica una giornata al SalinaDocFest, giovane festival del documentario narrativo, ideato e diretto nell’isola di Salina dalla documentarista trentottenne Giovanna Taviani, figlia d’arte. L' incontro con Giovanna Taviani sarà coordinato dal prof. Michele Fadda, con proiezione, alla presenza del regista Marco Amenta, del documentario vincitore della prima edizione del Festival (settembre 2007). INGRESSO LIBERO.
Il Salina DocFest festival del documentario narrativo, ideato e diretto da Giovanna Taviani, documentarista e studiosa dei rapporti tra cinema e letteratura, quest'anno alla sua seconda edizione, si svolge in un percorso itinerante nell’isola di Salina, patrimonio dell’Unesco e centro delle Isole Eolie, illustri protagoniste della storia del cinema italiano: da Stromboli all’Avventura, da Vulcano a Kaos, dal Postino a Caro diario; e si può anche tornare alla fine degli anni Quaranta, quando Alliata, Maraini e Moncada fondavano la “Panaria Film”, casa storica di produzione dedicata principalmente al documentario. A questa tradizione il Festival, che ha esordito nel 2007 con un ottimo successo di critica e di pubblico, vuole continuare a dare il suo contributo, portando sull’isola il meglio della nuova produzione del documentario narrativo, con i giovani cineasti più promettenti del panorama attuale, italiano e straniero, facendo della Sicilia un ponte culturale sul Mediterraneo.

Alicudi: Pesante condanna per abusivismo

(ANSA) Abusivismo edilizio alle Eolie: il giudice del tribunale di Lipari, Roberto Gurini ha condannato un cittadino residente ad Alicudi, S.T., 35 anni, a 60 giorni di carcere(pena sospesa), 23 mila euro di multa e al pagamento delle spese processuali. L'uomo è accusato di aver ampliato abusivamente un fabbricato sull'isola più piccola delle Eolie. Il fabbricato dovrà essere demolito entro 90 giorni

Eolie: Petizione per il ripascimento delle spiagge

Ha già toccato quota duemila firme la petizione che chiede il ripascimento, imbonimento, delle spiagge eoliane. Promotore Filippo Galletta che è anche il primo firmatario. Sarà consegnata al sindaco, al presidente del consiglio e ai consiglieri comunali di Lipari. Nella petizione viene evidenziato come “la salvaguardia delle spiagge costituisca un importante obiettivo per tutti. I turisti sono attratti dalla bellezza delle nostre isole, in particolare dal loro patrimonio ambientale e vogliono trovare spiagge attrezzate e fruibili per godere del nostro bellissimo mare. L’erosione naturale e le mareggiate invernali –si legge ancora- anche quest’anno hanno danneggiato molto le coste, riducendo la nostra capacità di attrarre e soddisfare le richieste dei turisti, punto forte dell’economia eoliana”. All'amministrazione si chiede, di conseguenza, di salvaguardare tutti i litorali (da Porto delle Genti a Marina Lunga, da Canneto a Papisca, da Porticello ad Acquacalda, cosi’ come nelle isole minori), attraverso interventi non invasivi e una “ricognizione in tempi rapidissimi sullo stato delle spiagge e dell’arretramento della linea di costa per intervenire immediatamente, prima della prossima stagione estiva”

Centro-sinistra: Consiglio comunale sulla sicurezza

La richiesta di convocare(autoconvocazione) un consiglio comunale sulla tematica della sicurezza è stata presentata dai consiglieri comunali del centro sinistra di Lipari (primo firmatario Sabatini) al presidente del consiglio comunale Longo.
"Premesso- è stato scritto tra l'altro-che sempre più numerose sono le notizie di azioni e fenomeni legati alla criminalità individuale all'interno del nostro territorio" si propone che venga inserito all'ordine del giorno del consiglio comunale, oggetto dell'autoconvocazione:
"Istituzione di un Comitato d’indirizzo finalizzato alla sicurezza e alla legalità nel territorio delle Isole Eolie, con compiti di: Consulenza e indirizzi per le attività di controllo sul territorio;
Costituzione di un osservatorio sulla sicurezza; Promozione di protocollo d’intesa per la costituzione di un Comitato per la sicurezza e la legalità da sottoscrivere con la Prefettura di Messina; Sostegno e verifica delle attività dell'Amministrazione locale, per garantire il rispetto della legalità, dell’efficienza e dell’efficacia dell’azione amministrativa; Prevedendo la presenza delle Forze di Polizia e dei rappresentanti delle Amministrazioni comunali, sia della maggioranza che della minoranza, nonché dei responsabili della Polizia municipale e dei Servizi sociali".

Eoliani all'estero: Il perchè del voto negato

Come da noi anticipato in esclusiva anche nel tg di Tirreno sat di ieri sera vi sono eoliani domiciliati all'estero “privati” del diritto di voto. Vi spieghiamo perchè.
Saranno circa 500 gli eoliani, residenti a Lipari, ma domiciliati all'estero(Australia, Germania, Canada, Stati Uniti ecc.) che non potranno esercitare il loro diritto al voto nella prossima consultazione elettorale del 13 e 14 aprile. Diversi tra loro, così come evidenziato in una mail inviataci, già avevano chiesto di poter votare nella consultazione elettorale del 2006. Impossibile farlo, così come impossibile sarà alle elezioni di aprile, poichè gli stessi nonostante richieste avanzate da diversi anni non risultano essere iscritti all'A.I.R.E. (albo italiani residenti all'estero) dell'ufficio elettorale comunale. Per dirimere la matassa e permettere se possibile agli eoliani che si trovano all'estero di esprimere il proprio diritto-dovere al voto abbiamo verificato cosa impedisce l'esercizio di un diritto garantito dalla Costituzione. Il responsabile dell'ufficio elettorale, investito anch'esso da richieste di eoliani che vorrebbero votare, allarga le braccia e lascia chiaramente intendere che il problema non riguarda il suo ufficio. Il “problema”, se così lo si può chiamare, sta a monte. Questi eoliani, domiciliati all'estero, non risultato registrati, per motivi vari, all'ufficio anagrafe del comune e quindi non possono essere inseriti nell'A.I.R.E. Certo che appare davvero incredibile come a distanza di anni non si sia potuto procedere a questa iscrizione e come si privino di un diritto un numero così elevato di cittadini che potrebbero esprimere un voto "pesante"

Rapina all'Antonveneta di Lipari: Iniziato il processo

Sono comparsi ieri dinanzi al Gip del tribunale di Barcellona Anna Adamo i componenti della banda di palermitani in trasferta alle Eolie che, nella prima mattinata del 13 luglio scorso, armati di una pistola e di un martello hanno rapinato la filiale dell’Antonveneta di Lipari e successivamente smascherati e arrestati dal reparto del Gico della Guardia di finanza in collaborazione con I carabinieri di Lipari. I tre, condotti a Barcellona, dal carcere dell’Ucciardone hanno chiesto di essere processati con riti alternativi, dal patteggiamento all’abbreviato. Assieme ai tre rapinatori,con l’accusa di concorso in rapina, figura tra gli imputati anche il cassiere della stessa banca, Giacomo Sparaco, 30 anni, originario di Corleone, il bancario accusato di essere complice e basista. Questi, arrestato per due volte e in entrambi i casi scarcerato, ha chiesto il processo ordinario. I tre accusati di aver compiuto materialmente la rapina sono: la presunta mente Francesco Paolo Rubino, 31 anni, che nell’azione impugnava la pistola, il quale ha chiesto di patteggiare la pena; Sergio Giannone, esperto in rapine, armato di martello, il quale ha invece scelto di essere processato col rito abbreviato e Giovanni Battista Lo Nigro 30 anni che faceva il palo, il cui telefono era intercettato dalla Dda di Palermo e che chiede di essere ammesso al patteggiamento. Oltre ai tre rapinatori e al bancario figurano imputate altre tre persone- parenti dei rapinatori-accusate di favoreggiamento personale. Si tratta di Ignazia Farina, 45 anni, Silvana Giannone 30 anni e Benito Giannone, 24 anni, tutti di Palermo e che hanno scelto di farsi processare con il giudizio abbreviato. L'accusa per i tre rapinatori e per il bancario è di rapina aggravata in concorso. Per due dei rapinatori, inoltre, vi è anche l'accusa di detenzione e porto illegale di arma da fuoco (non ritrovata), sequestro di persona e lesioni nei confronti dei dipendenti della banca e della clientela. Come si ricorderà il bottino (390.000) euro è stato recuperato quasi per intero, mancano solo 25.000 euro in banconote da 500 euro ciascuna. Il procedimento è stato aggiornato al 9 giugno e in quella data si saprà se sono state accolte le richieste degli imputati. La banca rapinata ieri non si è costituita parte civile.

Giochi pirotecnici:passaggio salato sulla Green Lipari

Le normali navi di linea che collegano Milazzo con Lipari non sono autorizzate a trasportare i fuochi artificiali per le feste patronali, ultima volta in ordine di tempo i fuochi per la processione di Pasqua. Di conseguenza il trasporto avviene attraverso la nave che trasporta i rifiuti dalle Eolie a Milazzo, messa a disposizione dall’Amministrazione compatibilmente al programma previsto. Ma il costo per il trasporto è davvero notevole se si considera che la nave che, come da appalto, trasporta gli scarrabili deve fare inevitabilmente ritorno a Lipari. Lo evidenziano i consiglieri comunali del Faro Gesuele Fonti e Francesco Megna. Il testo integrale in:
www.webalice.it/s.sarpi/DOCUMENTI.html

mercoledì 26 marzo 2008

Politica eoliana: "Movimenti" in corso

Comunicato stampa
I sottoscritti fondatori del movimento giovanile “ Identità e futuro”, ribadita la ferma volontà di rilanciare il proprio impegno politico e sociale al servizio della comunità eoliana e considerata l’evoluzione del quadro politico nazionale e locale, comunicano la propria adesione al Movimento per l’Autonomia, con il quale ritengono di condividere finalità ideali e programmatiche".
Luca Chiofalo- Giuseppe Finocchiaro- Giovanni Li Donni

Come si ricorderà nelle scorse amministrative al comune di Lipari il movimento "Identità e futuro" si schierò a fianco del candidato sindaco Marco Giorgianni e riuscì a portare in consiglio comunale un proprio esponente: Fabrizio Famularo.
Cosa accadrà adesso? Famularo seguirà i tre e transiterà nell'MPA e quindi nella maggioranza o, come appare probabile, resterà tra i banchi dell'opposizione? Per saperne di più abbiamo cercato di contattarlo telefonicamente purtroppo, sino ad ora, senza riuscirci.

Lipari: Il comune chiederà lo stato di calamità

Il comune di Lipari chiederà alla Regione lo stato di calamità naturale per il violento fortunale che ha colpito le sei isole del comune nella serata di Pasquetta. Lo ha anticipato il sindaco Mariano Bruno. Tecnici comunali sono al lavoro per quantificare i danni che sembrano essere ingentissimi. Basti pensare al porto di Ginostra e ad una strada di Alicudi praticamente inghiottita per un lungo tratto dal mare.

Sotto le Eolie.....grande energia














Da : http://www.comincialitalia.net/
Di solito leggiamo la cartina d'Italia per le sue strade, città, coste e montagne, e bellezze naturali. Raramente, però, si va un po' più in profondo. Ma allora si scoprirebbe che l'Italia è una penisola ricchissima di fenomeni geologici, siano essi vulcani (ben di più dei soli Etna, Vesuvio e Stromboli), caldere (antichi crateri spenti), estesi giacimenti di calore, in molti casi quasi affioranti. Ben lo sanno scienziati e ricercatori. Come Michael Marani dell'Ismar di Bologna che nel 2004 guidò un'estesa campagna di rilevazioni in tutto il Tirreno, studiando (con sonar e telecamera montate su nave) la sua grande corona di vulcani sottomarini (Marsili, Glauco, Sisifo, Enarete, Eolo, Lamentini, Alcione, Palinuro, Vavilov) che completano l'arco delle Eolie. "Una zona straordinaria, dal punto geologico e vulcanologico - spiega Marani - qui la crosta terrestre è più sottile, perché sotto si inabissa la piattaforma ionica, molto vecchia e pesante, sospinta dalla grande zolla africana. E inabissandosi brucia, emettendo bolle di magma che risalgono in superficie, creando l'arco vulcanico delle Eolie e degli altri vulcani sottomarini".
Risultato: un immenso campo di calore geologico, grande più del Lazio che Bruno della Vedova, geologo dell'Università di Trieste, da anni studia e censisce nelle sue mappe basate sul flusso di calore superficiale (Heat flow) che la terra emette. Sommati assieme migliaia e migliaia di gigawatt termici potenziali, dato che le anomalie del flusso di calore superficiale (sulla media basale) .E, in effetti, la campagna di studi dell'Ismar-Cnr ha confermato, in almeno i suoi due casi maggiori, questo calore.E ancora di più intorno alle Eolie. .E non solo in mare. Secondo Giovanni Giannelli, direttore dell'Istituto di Geotermia del Cnr di Pisa, le aree onshore, oltre Larderello (un miracolo della natura, dove l'acqua si sposa al calore sotterraneo) come Amiata, Bolsena e Flegrei valgono circa un gigawatt di ulteriore potenza elettrica producibile. osserva Adele Manzella, ricercatrice dell'istituto pisano - Il problema è sviluppare una tecnologia geotermica di nuova generazione, capace di sfruttare questa risorsa potenziale>.Il calore della terra, in grandi quantità. Ma finora inafferrabile. Un dato è però certo. L'Italia geotermicamente "calda", onshore e soprattutto offshore, ha un potenziale talmente vasto da giustificare una scommessa tecnologica e di ricerca unica al mondo. . E forse, anche di più: forse un Made in Italy geotermico avanzato esportabile negli altri enormi giacimenti di calore che costellano il pianeta. In Africa, Asia, America Latina. Sotto i paesi ricchi come quelli poveri. Il calore della Madre, infatti, non si cura dei redditi.
Fonte: Bruno Della Vedova, Università di Trieste

Eoliani all'estero: La vergogna del voto "negato"

Il voto è un diritto dovere ma per molti eoliani domiciliati all’estero la possibilità di poter prendere parte alla consultazione elettorale per eleggere il Governo del proprio paese anche quest’anno è destinato a restare un sogno irrealizzabile, così come per molti è già accaduto nel 2006.
Vi spieghiamo il perché in un servizio in esclusiva in onda stasera nel tg di Tirreno sat visibile(in diretta o nell'archivio) anche su internet all'indirizzo http://www.tirrenosat.it/
L'intero articolo sarà pubblicato domani su Eolie news. Chi, eoliano all'estero ritiene di non essere stato messo in condizione di votare, può scriverci a ssarpi@libero.it o a s.sarpi@libero.it o ancora a s.sarpi@alice.it Se autorizzati pubblicheremo le vostre mail.

Nomina scrutatori: "Il Faro" scrive al sindaco Bruno

"Nomina degli scrutatori – elezioni del 13 e 14 Aprile" Questo l'oggetto della lettera che i consiglieri comunali Francesco Megna e Gesuele Fonti (Il Faro) hanno inviato al sindaco di Lipari.
"Apprendiamo dai media locali che Giovedì 20 e Venerdì 21 Marzo si è riunita la Commissione elettorale comunale per procedere alla nomina degli scrutatori in vista delle elezioni politiche e regionali del 13 e 14 Aprile 2008. La legge del 2005 ha reintrodotto la logica della nomina politica, prevedendo che sia una commissione elettorale formata da tre consiglieri comunali (di cui uno in rappresentanza della minoranza) a nominare gli scrutatori, attingendo però i nominativi dall'albo degli scrutatori.
La Commissione ha anche facoltà, in ossequio alla trasparenza, di procedere alla nomina degli scrutatori previo sorteggio integrale oppure di rendere di pubblico dominio i criteri di scelta adottati.Tuttavia, superando agevolmente le logiche della contrapposizione partitica, la Commissione ha deciso all’unanimità di procedere alla nomina diretta degli scrutatori, ai sensi dell’art 9 comma 4 della L. 270 del 21/12/2005 e, secondo quanto emerge dal verbale, non ha inteso formalizzare i criteri adottati per la selezione degli scrutatori. ......
Il testo integrale in www.webalice.it/s.sarpi/DOCUMENTI.html

Eolie: Collegamenti quasi normali..tensione a Lipari

Sono tornati quasi alla normalità i collegamenti marittimi da e per le Eolie ma momenti di tensione si sono vissuti stamattina al porto di Sottomonastero(Lipari) per il deflusso dei circa 500 turisti pasquali, molti con auto al seguito, che erano rimasti bloccati per via delle avverse condizioni meteomarine dei giorni scorsi. Una lunga fila si è creata nell'area portuale e nelle zone limitrofe e si sono registrati alti momenti di nervosismo poichè ognuno voleva partire con il primo mezzo che vedeva approdare in banchina, nonostante fosse indietro nella fila e non ancora in possesso di biglietto per la traversata. Sono dovuti intervenire gli uomini del Circomare e altre forze dell'ordine. E dire che la Siremar, proprio per favorire il deflusso, ha inviato di buon'ora due navi veloci “Isola di Stromboli” e “Isola di Vulcano”, oltre agli altri mezzi di linea e al “Gianni Morace” diretto a Napoli. Mezzo dove hanno preso posto molti dei 250 turisti che si trovavano a Panarea e Stromboli. Impossibile, invece, operare a Ginostra sia per il mare alquanto mosso sia per le condizioni della struttura portuale, duramente colpita dalle mareggiate pasquali.

martedì 25 marzo 2008

Tagli nei trasporti: E' allarme occupazionale

"Un centinaio di marittimi tra quelli di Ustica Lines ed Ngi, compagnie di traghettamento impegnate nei collegamenti tra Messina, Milazzo e le Eolie, potrebbero perdere il posto di lavoro".
Torna a lanciare l’allarme, dopo Pasqua, la Filt-Cgil.
La Regione Sicilia, come si sà, è intenzionata a tagliare diverse corse. I collegamenti allo stato attuale saranno garantiti sino al prossimo 31 maggio. Un bando, in fase di pubblicazione, dovrebbe invece individuare chi a partire dal 1 giugno, ad inizio della stagione estiva, chi affiancherà la flotta pubblica della Siremar nell’espletamento dei servizi.
"Non vi è nessuna garanzia- evidenzia la Filt-Cgil- per il mantenimento degli attuali livelli occupazionali. Nuove società potrebbero subentrare ai privati che operano nel settore da anni". La Filt Cgil lancia l’allarme e da tempo chiede l’intervento dei sindaci del comprensorio eoliano. La riduzione dei trasferimenti dalla Regione produrrà due effetti negativi. Il primo, come detto, sul piano occupazionale, ed il secondo sul turismo, punto di riferimento della provincia.

Ministero Ambiente: 3,5 MLN per le isole minori

E' stato pubblicato sul sito del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare il bando 'Fonti Rinnovabili, Risparmio Energetico e Mobilita' Sostenibile nelle Isole Minori' per il quale sono disponibili circa 3,5 milioni di euro (tutta la documentazione e' consultabile nell'area news del sito http://www.minambiente.it/ ). 'La straordinaria biodiversita' italiana di cui le nostre Isole minori sono ricchissime va tutelata anche attraverso scelte energetiche e per la mobilita' intelligenti e sostenibili in grado di abbattere i rischi derivanti dall'emissioni inquinanti - ha dichiarato il Ministro dell'Ambiente Alfonso Pecoraro Scanio -. Dobbiamo promuovere con forza la diffusione delle fonti di produzione pulite e rinnovabili, l'efficienza energetica e la mobilita' sostenibile in quelli che sono dei veri e propri tesori naturalistici e paesaggistici italiani, coniugando la tutela ambientale con l'innovazione. Questi finanziamenti potranno avviare e favorire una programmazione energetica razionale ed efficiente, rivolta al futuro, in grado di abbattere i livelli di inquinamento e migliorando la qualita' della vita dei cittadini che abitano in quelli che sono dei veri e propri paradisi naturali'. Potranno presentare domanda di cofinanziamento i Comuni delle Isole Minori sedi di aree marine protette gia' istituite o in corso di istituzione, nonche' i comuni delle Isole Minori interessate da Parchi con perimetrazioni a mare cosi' come individuati dall'Associazione Nazionale Comuni Isole Minori. I progetti verranno cofinanziati dal Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare fino ad una quota massima dell'80% del costo di investimento ammissibile. Il Bando contiene le modalita' ed i relativi termini per lapresentazione delle istanze, i criteri per la selezione dei progetti ammissibili al finanziamento, i limiti di cofinanziamento, la documentazione da presentare, le indicazioni utili per la concessione dei contributi e le risorse disponibili. Le istanze potranno essere presentate a partire dal quarantesimo giorno della pubblicazione del comunicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana (G.U. n.61 del 12 marzo 2008) ed entro 180 giorni dalla medesima data. Per maggiori informazioni e' stato attivato un indirizzo e-mail dedicato al quale e' possibile scrivere bandoisole@minambiente.it

Brevi da Lipari

Si continua a fare la conta dei danni causati dal forte vento che ieri sera ha investito le Eolie. Diverse le tettoie divelte e/o smantellate specie nella frazioni alte dell'isola (vedi foto). "Al palo" i mezzi marittimi di linea per tutta la giornata di oggi ed Eolie isolate. Continua incessante il lavoro dei vigili del fuoco per porre in sicurezza tutto ciò che è a rischio.

Paura in località Serra (Lipari) per le fiamme che sviluppatesi da una stufa difettosa si sono immediate propagate agli infissi e alcuni mobili di una abitazione di proprietà di un palermitano. Ad evitare danni maggiori sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Lipari, caposquadra facente funzioni Lorenzo Basile.

Caro acqua nelle contrade: Lettera aperta di Lo Cascio

Una lettera aperta "sui disservizi, la scarsa trasparenza e gli ingiustificabili sovrapprezzi del rifornimento idrico nelle contrade meridionali dell’isola di Lipari" è stata scritta dal consigliere comunale Pietro Lo Cascio. "Dal febbraio del 2007- ha evidenziato- la rimodulazione dell’appalto per la fornitura idrica delle contrade meridionali dell’isola di Lipari (Cappero, Capistello, San Salvatore) tramite autobotte ha portato il costo di un carico di 8 tonnellate da 31 a 25 euro. Solo pochi fortunati, però, hanno potuto apprendere tale variazione, poiché nessun avviso è mai stato affisso nell’ufficio competente, né il responsabile dello stesso ha ritenuto di avvertire in forma ufficiale gli abitanti della zona........"
Il testo integrale in : www.webalice.it/s.sarpi/DOCUMENTI.html

Eolie: Notte di paura






Notte di paura nelle Eolie per il forte vento e danni incalcolabili specie dal punto di vista naturalistico. A partire dalle 19 e 30 di ieri forti raffiche di vento, con punte di 100 km orari di velocità, hanno investito l'arcipelago. Oltre una ventina le chiamate arrivate al centralino dei vigili del fuoco di Lipari. Da Quattropani ad Acquacalda, da Pianoconte a Lipari centro, da Santa Margherita a San Salvatore è stato un susseguirsi di richieste di intervento per alberi sradicati, tettoie pericolanti, sedi stradali non percorribili per via di alberi che hanno invaso le arterie paralizzando il traffico, cavi elettrici e telefonici spezzati. Cartelloni elettorali divelti e trascinati sulla strada, imbarcazioni tratte in salvo. Ma i momenti più cruenti si sono vissuti intorno alle 22 e 30 a Lipari centro nella più che nota piazza Mazzini. Un violento fortunale ha letteralmente stravolto la piazza sradicando alberi secolari, spezzandone altri, alcuni dei quali, seppure in modo parziale, sono finiti sulle auto posteggiate. L'infuriare del vento ha creato forte apprensione anche fra i residenti nella zona. Danni e alberi sradicati si segnalano, comunque, da un po tutte le isole. Ingentissimi danni a Ginostra anche sempre più "terremotata" struttura portuale realizzata dalla Protezione civile.

Judo: Eoliani in gara al "Colapesce"

Domenica prossima a Messina è in programma la prima gara del 2008 dedicata ai piccoli judoka.
Il Club Gymnasium di Kasia Juszak Costa ha organizzato il " Torneo Colapesce- Memorial F. Costa "Lo Sporting Club di Lipari parteciperà alla gara con 15 piccoli atleti tra iquali i più piccini sono alla loro prima gara. esperienza di gara.
Questi i partecipanti per la formazione allenata da Gaetano Bisazza:
ESORDIENTI A: FINOCCHIARO FEDERICA (KG.36)- GIARDINA ALESSIO (KG.66)
RAGAZZI: LO SCHIAVO MATTIA (KG.42)- PUGLISI BARTOLO PIO (KG.46)
FANCIULLI: FAVORITO MARCO (KG.46)- GIARDINA MATTIA (KG.35)- GRECO FABRIZIO (KG.42)- MERLINO LUCA (KG.35)- ZIINO LEONARDO (KG.32)
BAMBINI: GALLO ALESSANDRO (KG.20)-GIANNONE SAVERIO (KG.23)- GRECO CHIARA (KG.20)- GRECO GIACOMO (KG. 20)GUERCIO KEVIN (KG.20)- SCIARRONE ANDREA (KG.23)

lunedì 24 marzo 2008

"3.000 turisti bloccati alle Eolie". Ma chi li ha visti?


Una notizia d'agenzia che sta facendo il giro d'Italia, e non solo, parla di 3.000 turisti bloccati alle Eolie per via delle avverse condizioni meteomarine. Per amore della verità abbiamo fatto un giro di telefonate nelle strutture alberghiere ed extralberghiere delle isole e il numero dei turisti "bloccati", alcuni dei quali avevano già deciso di partire domani, non supera le 500 unità. Diversi turisti hanno invece lasciato Lipari con il mezzo dell'Ustica partito per Milazzo alle 12 e 30.
Vi proponiamo a seguire la notizia di agenzia, in partenza da Lipari, a dimostrazione di come siamo noi eoliani per primi a montare le notizie non rendendoci conto del contraccolpo di immagine che ci crea.
AGI- "Una violenta ondata di maltempo si e' abbattuta sulle Eolie con forti raffiche di vento provenienti da nord-ovest e mare forza 6-7. Bloccati nei porti gli aliscafi della Siremar, Ustica Lines e Ngi e disagi soprattutto per i tanti turisti che avevano scelto le sette isole per il ponte pasquale e che non hanno potuto fare rientro nella terraferma. Sono almeno 3 mila i turisti in attesa di ripartire, e tra loro molte comitive di tedeschi".
Logico chiedersi: Chi li ha visti? A Lipari basta fare un giro al porto per rendersi conto di quanti numerosi(??) siano quelli in attesa. Ma forse la matematica da queste parti è una opinione.

Eolie: Pasqua "in", Pasquetta "out"

Pasqua con il sole, Lunedì dell'Angelo decisamente sotto tono nelle Eolie per via delle avverse condizioni meteo. Una splendida giornata, con un sole tipicamente primaverile, ha contraddistinto il giorno di Pasqua nell'arcipelago e ha favorito un notevole afflusso di gente a quello che a Lipari è il tradizionale appuntamento dell'incontro tra il Cristo Risorto e la Madre nella piazza di Marina Corta.
Pasquetta con vento, pioggia a tratti e anche grandine. Sospesi buona parte dei collegamenti marittimi, qualche mezzo ha lasciato solo Lipari. Almeno, sino a questo momento, salvo improbabili mutamenti climatici, la Pasquetta in campagna è destinata a restare un sogno.

domenica 23 marzo 2008

AUGURI PER UNA PASQUA DI PACE E SERENITA'






Pasqua "solare" a Lipari

Una splendida giornata di sole ha fatto da scenario a Lipari all'incontro tra il Cristo Risorto e la Madre in una Marina Corta stracolma di gente. Tantissimi i turisti Alcune foto da noi realizzate oggi