Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta e Alessio Pellegrino.
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 20 ottobre 2012

Comunicato: Eolie al Salone del Gusto e Terra Madre

Il Salone del Gusto e Terra Madre, che si terrà a Torino dal 25 al 29 ottobre, è uno degli eventi più importanti al mondo sul cibo ed i territori.
In questo contesto, l'area dedicata alla regione Sicilia è fra le più importanti di tutta la manifestazione.
Il giovedì 25 ottobre si inaugura l'evento con una giornata dedicata al progetto delle Isole Slow e quindi a tutte le isole della Sicilia.
Due sono le aree in cui sarà sviluppato il tema delle Isole di Sicilia, l’area associativa con una conferenza dal titolo “Isole Slow Sicilia” e l’area ristorante il cui tema sarà “Arcipelago Sicilia : le isole minori”.
Con grande orgoglio i temi portanti delle due aree saranno le isole Eolie.
Per la conferenza sulle Isole Slow Sicilia si parlerà dei modelli sviluppati da Slow Food Valdemone sulle isole Eolie, a partire dalla manifestazione Salina Isola Slow, che viene organizzata ormai da nove anni e soprattutto dell’ultimo progetto “Gusta le Eolie”, che ha visto protagonisti ben 13 strutture e la collaborazione della Capitaneria di porto di Lipari.
Questo modello che prevede l’adozione di prodotti autoctoni e stagionali, sia dell’agricoltura e della pesca, rappresenta un punto di partenza per tutte le isole Eolie per entrare nel circuito delle Isole Slow, seguendo l’esempio di Salina, con indubbi benefici per le economie locali.
L’altro più importante risultato è che a rappresentare tutte le isole della Sicilia è stato chiamato il giovane Emiliano Cipicchia, del ristorante Le Macine di Lipari, che aiutato dal fratello Duilio, sarà, per la giornata di giovedì 25, lo chef nel ristorante Sicilia al Salone del Gusto.
Emiliano presenterà alcune pietanze tipiche della gastronomia eoliana e di altre isole della Sicilia.
Il progetto di Slow Food Valdemone è quello di approfittare del palcoscenico internazionale di primissimo rilievo, rappresentato dal Salone del Gusto e Terra Madre, per lanciare le Isole Eolie come patrimonio del cibo di qualità, attrattore di turismo sostenibile. 
Il concetto di isola si fonda non solo sulla sua caratteristica di essere isolata dal mare, ma soprattutto dalla capacità degli isolani di essere autonomi, nonostante il mare. Il fatto che alcune isole siano abitate fin dalla preistoria, lo dimostra ampiamente.

In molte piccole isole della Sicilia, gli elementi fondanti di questa autonomia, sono legati ad una tradizione marinara di una pesca artigianale tuttora ampiamente sostenibile ed a una tradizione contadina, che una volta sfruttava parecchi terreni fertili.
Il progetto internazionale delle “Isole Slow”, diffuso già in molte isole del Mediterraneo si fonda sul concetto del recupero delle identità e dei valori legati al territorio e rappresenta un esempio da estendere a tutti quegli spazi che si possono identificare come “Isole”, nel senso di luoghi con una propria identità culturale gastronomica
Da nove anni sull’isola di Salina nelle Eolie si realizza la manifestazione “Salina Isola Slow”, che valorizza i prodotti del territorio, fra cui il presidio Slow Food del Cappero di Salina e la Malvasia Doc, considerando questi prodotti d’eccellenza, come attrattori di turismo sostenibile.
Da queste esperienze nasce il progetto “Gusta le Eolie” che prevede l’adozione di prodotti del territorio e stagionali da impiegare nei menù di alcuni ristoranti delle isole Eolie. Ispirato dal progetto nazionale di Slow Food dell’Alleanza fra produttori e ristoratori, Gusta le Eolie ha come primo intento quello di favorire il consumo del pescato, dei prodotti agricoli e delle etichette locali, tramite il recupero delle tradizioni enogastronomiche eoliane.
I criteri del progetto “Gusta le Eolie”, tengono conto dell’utilizzo dei capperi del presìdio, degli ortaggi locali, dei vini e malvasie delle Eolie, e soprattutto del pescato stagionale e locale, evitando i cosiddetti pesci “bersaglio”, quali il tonno ed il pesce spada, fin troppo sfruttati e che non sempre provengono dalle acque eoliane. Le specie ittiche presenti nei menù sono invece assolutamente del eoliane e sono reperite da pescatori locali, favorendo in tal modo un’economia di pesca locale che spesso non riesce a sostenersi.
Il progetto prevede il coinvolgimento e la messa in relazione di diversi attori a partire da quelli del mondo della ristorazione, insieme alle comunità della pesca e dell’agricoltura, quelle ricettive, scientifiche, culturali, amministrative.
In particolare tutto il progetto è stato supportato dalla Guardia Costiera di Lipari che ha contribuito a rendere usufruibili dei modelli virtuosi di tracciabilità, imponendo il rispetto delle regole, per un approccio consapevole alla sostenibilità del pescato locale.

Amichevole domani per l'Eoliana calcio

Domani alle 11,00 al "Franchino Monteleone" di  Lipari la neonata formazione dell'Eoliana calcio affronterà in amichevole il Filicudi. Entrambe le formazioni parteciperanno al prossimo torneo di terza categoria.

Oggi tutti gridano all'evasione ma fino a pochi giorni/settimane su questa tema non si erano avviate iniziative concrete da parte di nessuno, ne tantomeno articoli sulle testate giornalistiche

(Angelo Sidoti) Oggi tutti gridano all'evasione ma fino a pochi giorni/settimane su questa tema non si erano avviate iniziative concrete da parte di nessuno, ne tantomeno articoli sulle testate giornalistiche. 
Il Ragioniere Generale fa la sua proposta che condivido in parte.
Ritengo indispensabile che il Comune invece faccia guidare la fase di accertamento a servizi esterni pubblici come l'agenzia delle entrate o forza armate come la guardia di finanza.
Infatti, necessita che ci sia un "soggetto terzo" a dirigere le fasi di accertamento (di fronte a taluni soggetti magari in divisa militare i cittadini "non comuni" sono tenuti a tenere comportamenti piu' regolari).
Nulla da dire sulle persone individuate dallo stesso Dott.Subba ma ritengo che già siano impegnate in altre attività all'interno della struttura comunale. Quindi la scelta di una "linea dura" di questo tipo sicuramente incute più timore ai cittadini ripeto "non comuni" perché la gente comune, cara amministrazione, le tasse le paga regolarmente.
Altro argomento importante e' quello della trasparenza che a gran voce viene richiamata dalla popolazione.
Spero che su questo punto il Ragioniere Generale, nel rispetto delle leggi attualmente in vigore, pubblichi l'elenco dei crediti maturati in questi anni a seguito del mancato incasso dei tributi,imposte o tasse suddividendoli per tipologia di imposta, anno di riferimento e magari come ciliegina sulla torta anche i nominativi dei soggetti inadempienti.
Non vorrei che tra i tanti concittadini ci siano anche soggetti politici o dipendenti pubblici. Questo potrebbe ingenerare malcontenti.
Infine vi invito a non usare due pesi e due misure nel definire e transare le posizioni scadute "le aziende, di qualsiasi genere esse siano, devono essere trattate come la gente comune".

Ue: la prossima settimana in Consiglio

(ASCA) - Bruxelles, 20 ott - Agricoltura, pesca, affari interni e giustizia. Il Consiglio europeo la prossima settimana ha in programma le riunione ministeriali su questi temi. Ancora una volta tutti i lavori si tengono a Lussemburgo.

Lunedi' si tiene la riunione dei ministri della Pesca per discutere della Politica marittima comune (Pmc). Si discute quindi del fondo europeo per la pesca. All'ordine del giorno anche l'accordo politico sulle pesca nel mar Baltico e le consultazioni Ue-Norvegia per il 2013. Alla fine della sessione i ministri dei ventisette procedono a uno scambio di opinioni sulla riunione annuale della Commissione internazionale per la conservazione dei tonni dell'Atlantico e del Mediterraneo (Iccat).

Martedi' si tiene la riunione del consiglio dei ministri dell'Agricoltura. Al centro del dibattito il progetto di riforma della politica agricola comune (Pac). Si discute di pagamenti diretti e di organizzazione comune del mercato (Ocm). Per l'Italia prevista la presenza del ministro per le Politiche agricole, Mario Catania.

Giovedi' in programma il consiglio dei ministri dell'Ambiente e il consiglio Giustizia e Affari interni. Il consiglio Ambiente discute le proposte di regolamento sul riciclo delle navi dismesse. A seguire si adottano le conclusioni in vista della XVIII sessione della Convenzione sui cambiamenti climatici delle Nazioni Unite (Unfccc) e dell'VIII sessione delle parti per il Protocollo di Kyoto, in programma a Doha (Qatar) dal 26 novembre al 7 dicembre. Il consiglio Giustizia e Affari interni tiene un dibattito sulla proposta di istituzione di un sistema di protezione civile dell'Ue. A seguire si prende nota dello stato di applicazione del trattato di Schengen in Romania e Bulgaria, cui fa seguito un dibattito sull'istituzione del sistema comune europeo di asilo e del programma di protezione regionale alla luce della crisi siriana.

Venerdi' il consiglio Giustizia e Affari interni esamina le proposte di direttive contro manipolazione dei mercati e il congelamento e la confisca dei profitti criminali all'interno dell'Ue.

Lieve scossa sismica alle isole Eolie

Una scossa di magnitudo 2.7 è stata registrata alle 5,24 nell’arcipelago delle isole Eolie.
Secondo le rilevazioni dell’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia, la scossa è avvenuta a circa 244 km di profondità, tra Lipari e Stromboli, vicino a Panarea.

Atleta delle "Majorettes di Lipari" impegnata domenica a Viagrande per la prima fase del Campionato regionale di Twirling Sicilia Specialità tecniche

COMUNICATO
L'A.S.D. le Majorettes di Lipari domenica 21.10.2012 sarà impegnata a Viagrande (Ct) nella prima fase del Campionato Regionale di Twirling Sicilia Specialità Tecniche che vedrà scendere in campo Lorenza Famularo.
Un grosso in bocca al lupo alla ns altleta.
Il direttivo
A.S.D. Le Majorettes di Lipari"
La signora con la Panda blu, che ha soccorso stamani Silvia Sarpi a Bagnamare, dopo l'incidente, può gentilmente mettersi in contatto con il 339.57.98.235

Necessita personale all'ufficio tributi. Subba scrive all'amministrazione

In riferimento alle precedenti richieste anche del responsabile del Servio Tributi, continuiamo a ribadire la necessità del potenziamento del servizio in funzione di quanto previsto dalla deliberazione del consiglio comunale del 28.10.2002 con la quale il civico consesso dell'ente ha deciso "di procedere all'accertamento dell'evasione tributaria esclusivamente tramite il servizio tributi dell'ente, potenziando lo stesso".
Alla nota del responsabile dell'Ufficio tarsu dott. Marcello Ziino con la quale evidenziava l'impossibilità di ottemperare alle scadenze imposte dalla legge a causa del carico di lavoro del proprio ufficio (le unità in servizio riescono a malapena,  a garantire l'attività ordinaria e il rispetto delle scadenze di legge), ai buoni risultati ottenuti in passato in termini di accertamnto dell'evsione dal servizio tributi a seguito della temporanea assegnazione di personale a tempo determinato che fa comprendere come sarebbe necessario procedere ad una massiccia azione di accertamnto; alla registrazione di minori incassi per l'Ici che in passato hanno costretto l'ente a ridimensionare il proprio stanziamento di bilancio e che determinano una certa evasione di tributi locali con coneguenze danno patrimoniale (gli immobili non sono certo spariti, sono i soggetti tenuti al pagamento che non hanno effettuato i versamenti dovuti);
si ribadisce che al servizio tributi non sono state assegnate le unità di personale che sarebbero necessarie (la nuova amministrazione ha appena superato l'emergenza estiva e non si è ancora posto il problema).
Si ricorda che il sottoscritto ha ripetutamente formalizzato una serie di proposte che potrebbero rappresentare valide risposte alle esigenze del servizio, alle richieste dei funzionari e all'indirizzo politico fornito dal consiglio comunale che purtroppo non hanno trovato accoglimento ovvero:
1) assegnazione al servitio tributi di tutti i tecnici a tempo inderminato di cat. C in forza all'ente (in passato avevamo richiesto anche l'assegnazione dei 3 geometri assunti a tempo determinato e ne abbiamo avuto solo 1 per 3 mesi;
2) assegnazione al servizio tributi di entrambi i tecnici Asu ex Pumex (geom. Di Maggio e Natoli);
3) assegnazione al servizio tributi di unità di personale già in forza al Comune di Lipari ed in possesso di adeguata esperienza, competenza e titoli in campo informatico (il dipendente rag. Livio Ruggiero e il dipendente a tempo determinato rag. Gaetano D'Ambra) per effettuare con tecnologie all'avanguardia gli incroci dei dati relativi ai tributi locali con il catasto edilizio urbano, con il catasto elettrico, con i dati dell'annona, con i dati dell'anagrafe, con i dati dell'urbanistica, con i dati dell'agenzia delle entrate ecc.;
4) assegnazione al serviio tributi della dott.essa Elisabetta Corda, funzionario in possesso della categoria giuridica, titolo di studio e esperienze professionali che sono necessari per l'attività di accertamento del'evasione;
5) utilizzo di ogni risorsa economica che l'ente avrà la possibilità di destinare a spese di personale per l'assunzione di tecnici a tempo determinato (in atto i vincoli di legge creano qualche problema) che possano, soprattutto nel periodo primaverile ed estivo, effettuare accertamenti dell'evasione tributaria anche nelle isole minori oltre che a Lipari (il periodo primaverile ed estivo è quello nel quale si trovano aperti i locali, le case di villeggiatura ecc.)
6) utilizzo delle risorse finanzie connesse al pensionamento del dott. Mondello per assunzioni-progressioni-stabilizzazioni che possano consentire al servizio di garantire una buona funzionalità.
Si rimane in attesa di riscontro e si evidnezia che in caso di mancato accoglimento delle richieste si declina ogni responsabilità per il malfunzionamento del servizio e per il mancato accertamento dell'evasione tributaria che certamente caratterizza anche il nostro territorio. L'alternativa, ovviamente è l'affidamento all'esterno del servizio di accertamento dell'evasione tributaria (agli atti del consiglio comunale è depositata da tempo una proposta di deliberazione di modifica del sopra citato indirizzo politico) con gara pubblicata tra i soggetti abilitati e con bando prediposto a totale e incondizionato interesse dell'ente (prima di ogni altra cosa devono essere previsti incassi diretti da parte del Comune e liquidazione dell'aggio, che sarà determinato dalla procedura di gara, solo ad incassi effettivamente realizzati. Preferisco evitare commenti si quello che si è fatti in passato con l'Atos prima dell'insediamento del sottoscritto.
Francesco Subba

GERMANA’(PDL) : MONTI NON TOCCHI L’AUTORITA’ MARITTIMA DELLO STRETTO

«E’ inaccettabile che, ancora una volta la città e l’intera Provincia di Messina, vengano colpite a morte a causa dell’inammissibile previsione contenuta nel comma 35 dell’Art.7 del DDL Stabilità recante la sopressione dell’Autorità Marittima dello Stretto. Non si può anteporre il bisogno di fare cassa operando tagli indiscriminati che produrrebbero un risparmio esiguo, ed avrebbero invece quale unico risultato quello di privare l’intera comunità messinese di una struttura fondamentale che, sin dalla sua nascita, ha rappresentato un punto di riferimento indispensabile per il ceto marittimo, i diportisti, le Associazioni nautiche e sportive che verrebbero fortemente penalizzate subendo un disagio incalcolabile. Disposizioni come questa che ha come corollario il trasferimento delle competenze alla Direzione Marittima di Reggio Calabria, sono fortemente lesive in primis della dignità della città di Messina, e danneggiano fortemente tutto l’indotto, proprio per questo è indispensabile intervenire in maniera incisiva ed improcrastinabile affinchè l’AMS non solo non venga soppressa nè depauperata delle sue funzioni, ma anzi va potenziata affinchè vengano rispettati i criteri di efficacia nella gestione ed efficienza in termini di risorse umane e strumentali attraverso la sua trasformazione in Comando Unico. Dichiaro ufficialmente la mia vicinanza a tutti i marittimi ed il mio impegno ingaggiando una battaglia in difesa dell’Autorità Marittima e delle sue posizioni acquisite partendo dall’assunto e dal dato incontrovertibile che peraltro tutte le Società Armatoriali, avendo la sede legale ed operativa a Messina devono necessariamente disporre di un interlocutore unico che può e deve essere esclusivamente l’Autorità Marittima dello Stretto ». Lo dichiara in una nota il deputato nazionale del Pdl Nino Germanà.

Settembre 2012 e’ il piu’ caldo di sempre per la Terra



Temperature_Settembre_2012
Non si arresta la corsa del riscaldamento globale. Il mese appena trascorso, Settembre 2012, ha bissato il record di sempre di temperatura globale per il nono mese dell’anno che era stato stabilito nel 2005. La temperatura media globale rilevata dai sensori satellitari (tenendo in considerazione sia i continenti che gli oceani) si è mantenuta a +15.67°C, ovvero più elevata della media del 20esimo secolo di 0.67°C.
Impressionanti i dati statistici: questo è il 36esimo Settembre consecutivo e il 331esimo mese consecutivo che risultano sopra la media. Sono cioè ben più di 27 anni consecutivi che la Terra ha la febbre. L’ultimo Settembre sotto la media fu quello del lontano 1976, l’ultimo mese sotto la media è stato invece Febbraio 1985. Ciò significa che il clima sta cambiando più velocemente dell’avanzare delle medie trentennali.
Come spesso accade, l’emisfero settentrionale risulta il più penalizzato, con picchi positivi che sfiorano i 7 gradi di anomalia su Canada, Groenlandia, Europa, Siberia e Pacifico settentrionale. Unica zona in decisa controtendenza l’Antartide, con punte negative fino a 7°C.

Auguri a.....

Gli auguri di oggi sono per Massimo Lo Schiavo, Rosellina Neri, Laura Lo Ricco, Mariarosa Merlo, Robert Mondello, Alessia Sarpi
Volete fare gli auguri ai vostri cari? Inviateceli. Raccomandiamo solo di farlo con qualche giorno in anticipo. L'indirizzo a cui spedirli è s.sarpi@libero.it
N.B. Gli auguri (di qualunque genere) con le foto sono a pagamento (vedi tariffario in alto a questa pagina), così come gli auguri (anche senza foto) che non siano di Buon Compleanno

venerdì 19 ottobre 2012

Pesca: Federcoopesca, + 378 % di tonno rosso nel Mediterraneo rispetto a 2005


Gli esemplari di tonno rosso adulto nel Mediterraneo sono aumentati dell’89% rispetto al 2009 e del 378% rispetto al 2005. Lo afferma la Federcoopesca-Confcooperative riportando le stime del Comitato scientifico dell’Iccat , l’organismo internazionale per la protezione dei grandi pelagici, relative al monitoraggio degli stock  realizzato nel 2011.“Dati più che positivi. Con queste premesse ci sono ampi margini di trattativa affinché possano essere accolte le richieste del settore. Per questo chiediamo un impegno forte e deciso del Governo e dell’Amministrazione italiana, affinché si riesca ad avere una campagna di pesca 2013 diversa da quanto avvenuto nel recente passato” sottolinea l’associazione.
Le richieste del comparto vertono su cinque punti strategici, gli stessi chiesti dal senato al governo nell'aprile scorso, ovvero:
1) aumento della quota italiana, che oggi è inferiore alle 1800 tonnellate;
2) slittamento di dieci giorni almeno della stagione di pesca, il cui inizio oggi è fissato a  metà maggio;
3) blocco di ogni ulteriore riduzione della capacità di pesca, ovvero della flotta;
4) revisione della percentuale del 5% di catture accessorie, per tenere conto soprattutto della piccola pesca e dei problemi che seguono ad una cattura accidentale di questo esemplare;
5) eliminazione del divieto di   utilizzo degli aerei, consentendo così di risparmiare carburante, ridurre i tempi di pesca e selezionare per la cattura esemplari più grandi, a tutto vantaggio della tutela degli stock.
La definizione dei quantitativi massimi di cattura e il calendario di pesca e le altre misure di gestione per il tonno rosso verranno discusse in sede Iccat, ad Agadir in Marocco dal 12 al 19 novembre. Ma già lunedì e martedì prossimi in Lussemburgo ne discuteranno i 27 ministri Ue e l’associazione auspica di avere i primi segnali positivi.

GERMANA’(PDL): SANTANCHE’ MEGLIO CHE TACCIA: CANDIDATURA MUSUMECI HA PORTATA RIVOLUZIONARIA


“L’On. Daniela Santanchè non si smentisce mai e continua a seminare astio e rinfocolare contrasti sterili ed inutili. Nessuno si può arrogare il diritto di mettere in discussione un uomo come Nello Musumeci, la cui rettitudine morale e le capacità amministrative e gestionali sono all’unanimità riconosciute in maniera trasversale, e solo chi tenta in ogni modo di screditare e dividere, non capisce la portata rivoluzionaria della sua candidatura alla presidenza della Regione Siciliana. Sarebbe meglio tacere piuttosto che dichiarare assurdità, ma ormai purtroppo è troppo tardi proprio perché, se molti degli uomini e delle donne che hanno sempre condiviso i valori del centrodestra, si sono allontanati dal Pdl, è a causa di esponenti come la Santanchè che non può assolutamente essere accostata né associata al Pdl targato Alfano che ha inaugurato una nuova stagione di cambiamento e rinnovamento”. Questa la dichiarazione del deputato del Pdl Nino Germanà.

Siracusa, le "7 Sorelle" dell'Arcipelago delle Eolie in un connubio tra arte e letteratura: Sabato 20 al Museo del Mare

Il Centro Studi Turiddu Bella e il Consorzio Syrakosia di cui fa parte, propongono una iniziativa che può dare al Museo del Mare, in via Zummo a Siracusa (SirMuMa), visibilità e prestigio, ospitando il giornalista e scrittore ing.Franco Arcovito il quale presenterà nel Museo il suo libro, redatto insieme al pittore Enzo Migneco, in arte Togo, che ha voluto illustrare con 14 oli le bellezze e la magia delle “7 sorelle” frutto di un atto d’amore per l’arcipelago delle Eolie.
Da un incontro tra il pittore Togo e lo scrittore Arcovito, entrambi affascinati dal ricordo di quei luoghi incantati, delle leggende del mare e dei miti, è scaturito un “libro d’arte” che si presta, per la bellezza degli oli, che saranno esposti al Museo del mare e per l’originalità dei racconti, veri e propri pensieri di un viaggiatore scritti in italiano e in inglese, ad andare in giro per il mondo. A farci gustare la collezione dei dipinti e il fascino dei racconti sarà l’intervento del critico d’arte siracusano prof. Paolo Giansiracusa.
È importante che anche Siracusa e il Museo del Mare, Sabato 20 alle ore 18,00 per la presentazione del volume dello scrittore Franco Arcovito e domenica 21 Ottobre dalle 9,00 alle 13,00 con la mostra della collezione originale del maestro Togo, diano il via al viaggio del libro e dei quadri che hanno già mosso i primi passi a Messina e Palermo

SANITA': OK DAL MINISTERO, IN SICILIA INVESTIMENTI PER UN MILIARDO


Il Ministero della Salute ha approvato il documento di programmazione degli investimenti sanitari (Dupiss) presentato dalla Sicilia che ottiene dunque il via libera per investimenti pari a circa un miliardo di euro per l'edilizia sanitaria e il potenziamento delle alte tecnologie.
Tra gli investimenti piu' cospicui programmati nel Dupiss spiccano la realizzazione del nuovo "Policivico" di Palermo, che sostituira' il Civico e il Policlinico, del nuovo Ri.Med di Carini e il nuovo Ospedale di Siracusa.
Il programma di investimenti, con l'elenco completo delle opere che saranno realizzate, sara' illustrato lunedi' prossimo, 22 ottobre, alle 9.30, nella sala conferenze dell'assessorato regionale della Salute in piazza Ottavio Ziino a Palermo alla presenza dell'assessore regionale Massimo Russo.
Il candidato all'Ars Massimo Lo Schiavo (Partito dei siciliani-MPA) domani, sabato 20 ottobre, alle 19 terrà un comizio sul corso Vittorio Emanuele di Lipari. Domenica 21, alle 10, a Vulcano Piano, presso il ristorante di "Maria Tindara" incontrerà la cittadinanza
Martedì pomeriggio incontri a Filicudi ed Alicudi

Pallavolo. Meligunis ammessa al campionato di D. Il 4 novembre l'esordio in coppa Trinacria


La società del Club Meligunis comunica ufficialmente che la squadra femminile  è stata ammessa al campionato regionale di serie D. 
Il 4 Novembre, al Nicola Biviano, ci sarà l’esordio per disputare la Coppa Trinacria; successivamente prenderà il via il campionato.
Indubbiamente sarà una stagione agonistica stimolante sia per le atlete che per lo staff tecnico; inoltre il gruppo societario si augura di poter vedere nuovamente il palazzetto dello sport gremito di pubblico per un sano e caloroso tifo!
In vista dell'esordio continuano gli allenamenti sotto la guida di mister Biviano ed al gruppo dello scorso anno si sono aggiunte Samantha Lo Schiavo e Carmela Giunta; mentre Alessandra Martella, già rientrata nella stagione passata, è tornata in campo dopo essersi ripresa da un infortunio. 
Un'altra novità è rappresentata dal nuovo sponsor: gruppo Same s.r.l. con il marchio Hotel Cutimare; nome con cui sarà chiamata la squadra. 
La dirigenza comunque continua a lavorare e presto potrebbero esserci altre novità, quindi s'invitano tutti gli appassionati a seguire il Club Meligunis tramite il sito ufficiale (www.clubmeligunis.it) ed al gruppo su Facebook! 

Ennese, domiciliato a Stromboli, condannato al tribunale di Lipari

Condannato al tribunale di Lipari, Santino Giunta, 29 anni, di Leonforte (Enna). A Stromboli era stato dapprima arrestato dai carabinieri per aggressione nei loro confronti; il giorno dopo era stato di nuovo arrestato poichè sorpreso fuori dalla sua abitazione dove era stato posto ai domiciliari.  
Alla sezione distaccata del tribunale di Lipari (giudice Fabio Gugliotta-PM Agatino Allegra) è stato processato per direttissima. Per l'aggressione ai carabinieri è stato condannato a sei mesi di reclusione e al pagamento delle spese processuali; per l'evasione dai domiciliari è stato condannato a cinque mesi e dieci giorni di reclusione e al pagamento delle spese processuali. A difenderlo l'avvocato Alessandro Oliva. 
Il giudice, su richiesta del legale, ha tramutato gli arresti domiciliari in obbligo di firma giornaliera. I fatti si sono verificati l'11 ottobre 2012 e il 12 ottobre 2012. 

Degrado di Sottomonastero e Marina Lunga. L'ing. Lopes scrive ed invia foto al sindaco. Per l'acqua alta di Sottomonastero si propone per una soluzione

Egr. Sig. Sindaco,
mi permetto inviarle alcune foto (non molto buone perchè scattate col cellulare ) di Sottomonastero (fenomeno acqua alta) e Marina lunga , unica passeggiata a mare di noi liparesi.
Ho più volte interessato chi di dovere , ma il risultato è stato nullo.
Per quanto riguarda l'acqua alta di Sottomonastero Le ricordo di essermene interessato al tempo del Sindaco Bruno e dopo promesse da marinaio nulla è  stato deciso. 

Io posso darLe la soluzione con una spesa veramente risibile .
Se la cosa Le interessa me lo faccia sapere.
Per Marina Lunga, oltre quel copertone da autocarro abbandonato da oltre un mese, desidero segnalarLe un abbassamento della pavimentazione con la creazione di un modesto gradino che ha già fatto parlare di se per i numerosi inciampi che ha prodotto e si trova vicino il ponticello denominato Barone.
La seconda immagine si riferisce ad un cospicuo danno della pavimentazione accanto al casotto della SEL lato mare.
Qualcuno ha divelto la pavimentazione e non si è curato di rimetterla in pristino. Oltra al danno c'è anche il pericolo di cadute.
Un'ultima osservazione riguarda le doghe dei sedili in legno. Per l'inciviltà di alcuni , vengono asportati i bulloni che li tengono vincolati alla struttura. Una maggiore sorveglianza ed una cospicua multa ai trasgressori non sarebbe male.
Gradisca cordiali saluti.
Lipari,li 18/10/12
                 Felice Lopes





GERMANA’(PDL) : MONTI NON TOCCHI L’AUTORITA’ MARITTIMA DELLO STRETTO

«E’ inaccettabile che, ancora una volta la città e l’intera Provincia di Messina, vengano colpite a morte a causa dell’inammissibile previsione contenuta nel comma 35 dell’Art.7 del DDL Stabilità recante la sopressione dell’Autorità Marittima dello Stretto. Non si può anteporre il bisogno di fare cassa operando tagli indiscriminati che produrrebbero un risparmio esiguo, ed avrebbero invece quale unico risultato quello di privare l’intera comunità messinese di una struttura fondamentale che, sin dalla sua nascita, ha rappresentato un punto di riferimento indispensabile per il ceto marittimo, i diportisti, le Associazioni nautiche e sportive che verrebbero fortemente penalizzate subendo un disagio incalcolabile. Disposizioni come questa che ha come corollario il trasferimento delle competenze alla Direzione Marittima di Reggio Calabria, sono fortemente lesive in primis della dignità della città di Messina, e danneggiano fortemente tutto l’indotto, proprio per questo è indispensabile intervenire in maniera incisiva ed improcrastinabile affinchè l’AMS non solo non venga soppressa nè depauperata delle sue funzioni, ma anzi va potenziata affinchè vengano rispettati i criteri di efficacia nella gestione ed efficienza in termini di risorse umane e strumentali attraverso la sua trasformazione in Comando Unico. Dichiaro ufficialmente la mia vicinanza a tutti i marittimi ed il mio impegno ingaggiando una battaglia in difesa dell’Autorità Marittima e delle sue posizioni acquisite partendo dall’assunto e dal dato incontrovertibile che peraltro tutte le Società Armatoriali, avendo la sede legale ed operativa a Messina devono necessariamente disporre di un interlocutore unico che può e deve essere esclusivamente l’Autorità Marittima dello Stretto ». Lo dichiara in una nota il deputato nazionale del Pdl Nino Germanà.

AGROALIMENTARE:REGIONE ISTITUISCE MARCHI QUALITA' "QS" E "KM ZERO"


 I provvedimenti adottati dalla Regione siciliana per la valorizzazione e la salvaguardia dei prodotti agroalimentari siciliani contro le contraffazioni e le agromafie sono quattro: i tre Piani che riguardano i Servizi avanzati, la Ricerca e l'Innovazione, e il Piano di tutela delle produzioni agricole garantite da un marchio regionale "Qualita'" e a "Chilometro Zero". In linea con il nuovo pacchetto normativo e con gli orientamenti comunitari, l'assessorato alle Risorse agricole e alimentari istituisce i due marchi: "QS Sicilia" (QS acronimo di qualita' sicura) e "Sicilia Chilometri Zero". Quanto al primo, contestualmente all'istituzione del marchio, l'assessorato alle Risorse agricole e alimentari emana la "Carta d'uso", che ne disciplina le modalita' di utilizzo e di concessione. Un comitato scientifico istituito presso il dipartimento Interventi strutturali e composto da sette tecnici dell'assessorato e! tre ra ppresentanti di categoria, avra' il compito di informare gli operatori, esaminare e istruire i disciplinari e supportare l'ufficio competente nell'istruttoria per la concessione dell'uso del marchio "QS". Fermo restando l'adeguamento di tutta la produzione dell'azienda agricola al disciplinare di qualita' approvato con la Carta dall'assessorato, potranno richiedere la certificazione QS tutte le imprese primarie, di lavorazione, trasformazione e commercializzazione dei Paesi dell'Unione europea. Sara' concessa pero' solo per le produzioni liberi da Ogm e che rientrano in una delle tre tipologie di prodotti: Dop, Igp, Stg, Bio, certificati Ue, vino e bevande alcoliche, il cui controllo e' esercitato da un organismo designato dal Mipaaf e approvato dallo stesso ministero; alimenti la cui qualita' e' assicurata dalle nuove tecniche di produzione integrata o da processi produttivi di elevato standard, il cui controllo e' invece elaborato da un organismo, pubblico o misto, inserito! nell'e lenco ministeriale o regionale, come stabilisce il "Piano per i Servizi avanzati, la Ricerca e I'Innovazione". Il logo QS, che sara' approvato con un successivo decreto assessoriale, potra' essere concesso anche ai punti di ristorazione che somministrano prodotti a marchio.
Per ottenere la licenza di utilizzo e' necessario inoltrare la richiesta al dipartimento per gli Interventi strutturali, attraverso l'apposita modulistica. Dopo l'istruttoria, se con esito positivo, l'assessorato rilascera' un'autorizzazione triennale, a titolo gratuito, corredata del materiale necessario alla riproduzione del logo, previo sottoscrizione con l'azienda di una convenzione per le condizioni d'uso. La violazione delle regole stabilite dalla "Carta d'uso" comportera' penalita' di diverso grado: sanzione, sospensione o revoca della licenza.
Viene istituito anche il "Registro del marchio", articolato in due elenchi: uno contiene la lista dei prodotti e servizi certificati Qs, con l'indicazione dell'organo di controllo competente, l'altro include le aziende agricole che somministrano prodotti a marchio.
Carta e logo QS saranno inviati alla Commissione europea e saranno efficaci dalla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale della Regione siciliana dell'avviso del parere positivo della Commissione L'assessorato alle Risorse agricole e alimentari istituisce anche il marchio "Sicilia Km Zero", il cui logo sara' approvato con successivo decreto del dirigente generale. La certificazione e' dedicata ai prodotti siciliani Dop, Igp, Stg, biologici, tradizionali, o che provengono da agricoltura integrata e da processi produttivi di qualita' nazionale o regionale. Il marchio potra' essere assegnato solo agli operatori che nel corso dell'anno dimostrino, attraverso la tracciabilita' degli alimenti comprati, di aver acquistato prodotti agricoli siciliani contrassegnati a "Chilometri zero" per almeno l'80 per cento. Coloro che aderiranno, con una quota associativa annuale, saranno inseriti in un apposito circuito regionale che sara' veicolato nell'ambito delle attivita' promozionali della Regione siciliana. Il disciplinare di riferimento a cui dovranno attenersi sara' pubblicato sul sito istituzionale dell'assess! orato. Potranno essere autorizzati all'uso dell'etichetta solo le aziende che hanno sede operativa e produttiva in Sicilia. Per l'attivita' ispettiva, l'amministrazione si avvara' delle strutture individuate dal "Piano per i servizi avanzati, la Ricerca e l'Innovazione. Il decreto istitutivo del nuovo marchio prevede anche un albo degli esercenti aderenti al logo "Sicilia Chilometri Zero" e un tavolo di concertazione composto da rappresentanti istituzionali, da due esperti di marketing e comunicazione e da rappresentanti delle organizzazioni di categoria, tutti a titolo gratuito. Con il compito di promuovere la conoscenza, la diffusione e la commercializzazione delle produzioni agroalimentari del territorio. I rappresentanti del tavolo si occuperanno anche di individuare percorsi formativi, promozionali, e di raccordare la Grande distribuzione organizzata (GDO) con gli operatori del settore agricolo per incentivare il consumo e la diffusione dei
prodotti a chilometro zero. Un'apposita commissione, interna all'amministrazione, valutera' la conformita' dei requisiti dell'azienda agricola che richiede la certificazione. Una volta ottenuta, qualora l'esercente non ottemperasse alle disposizioni del disciplinare, sara' revocata la licenza d'uso del logo e sara' escluso per tre anni da qualunque programma di sostegno dell'assessorato per Risorse agricole e alimentari.

Bagnamare. Si ricostruiscono i muretti delimitatori divelto

Operai (nella foto) della ditta di Raimondo Paino sono al lavoro da stamani al bordo della strada provinciale di Bagnamare per ripristinare i muretti delimitatori della carreggiata.
Muretti, che qualche mese fa, erano stati  letteralmente "scardinati", e fatti precipitare nello spazio sottostante, da una automobile che vi era finita contro.

Cristina Velardita canta "Ariadenu u pirata" di Bartoluzzo Ruggiero


QUESTO VIDEO, UNITAMENTE AD ALTRI VIDEO, A FOTO E NOTIZIE SU BARTOLUZZO RUGGIERO, IL CANTORE DELLE EOLIE, POSSONO ESSERE VISUALIZZATI ACCEDENDO AL SITO: http://bartoluzzoruggiero.jimdo.com

Ormoni ai bambini. Medici indagati anche a Messina

Decine di bambini 'anabolizzati' dai propri pediatri. Il sovradosaggio di ormoni e le proposte di nuovi farmaci per la crescita erano prescritti dai dottori, che in cambio intascavano soldi e regali dagli informatori farmaceutici. Sono 67 i medici corrotti e senza scrupoli, di ospedali pubblici e privati di tutta Italia, indagati dopo un'operazione dei carabinieri del Nas, che ha coinvolto anche dodici dirigenti e informatori scientifici di un'azienda specializzata nella produzione di farmaci ormonali e per la crescita. E ora scatteranno i controlli medici per i bimbi, vittime del sistema di corruzione.Ma dall'azienda farmaceutica fanno sapere di aver ''appreso dalla stampa delle attività investigative avviate questa mattina dalle autorità inquirenti nei confronti di alcuni operatori sanitari. L'azienda non può escludere che tali attività siano riconducibili all'indagine avviata nel giugno 2011 dalla procura di Busto Arsizio. L'azienda ha sempre collaborato pienamente con le autorità inquirenti nell' ambito dell'indagine ed ha adottato le più severe misure disciplinari nei confronti dei dipendenti coinvolti. L'azienda ha inoltre avviato nuovi ed ancora piu' stringenti controlli interni''.
L'azienda, si e' appreso, fu coinvolta nelle indagini per l'operazione 'Anabolandia' nel giugno del 2011, in cui alcuni genitori si davano da fare per reperire farmaci dopanti, e per la quale furono arrestate quattro persone e 54 indagate, tra cui vari atleti. Nell'inchiesta portata avanti dai militari del Nas ci sono ottanta indagati, le accuse a vario titolo sono di associazione a delinquere, corruzione, istigazione alla corruzione, truffa ai danni del servizio sanitario nazionale, falso. Secondo fonti investigative, tra i medici indagati alcuni erano del Regina Margherita di Torino, Santo Bono di Napoli, Niguarda e San Paolo di Milano, Gaslini di Genova, Gemelli, Umberto I e Tor Vergata di Roma, altri nosocomi di Messina (Policlinico e Papardo), Palermo, Cagliari, Bari, Caserta, Ancona, Perugia e altre citta'. (ANSA)

Cracolici: "Raddoppio tariffe navi ed alliscafi sarebbe vergognoso"

Palermo, 18 ott. - (Adnkronos) - "A conti fatti, dopo tutto quel rumore sul passaggio da Siremar a 'Compagnia delle isole' i servizi non sono certo migliorati, in compenso le tariffe per navi e aliscafi per le isole minori saranno raddoppiate, se verra' attuata la richiesta che la nuova compagnia ha gia' inoltrato al Ministero". Lo dice Antonello Cracolici, presidente del gruppo Pd all'Assemblea regionale siciliana."L'aumento, che varrebbe per residenti e turisti - prosegue -, sarebbe un provvedimento vergognoso con effetti negativi sull'economia locale e sulla vita quotidiana degli isolani. Il mare e' l'unica strada per raggiungere la maggior parte delle nostre isole minori - conclude - bisogna aumentare la qualita' e la quantita' dei servizi, non certo le tariffe".

LIEVE TERREMOTO NEL GOLFO DI PATTI E MILAZZO.

Una lieve scossa di terremoto di magnitudo 2.6 della scala Richter è stata registrata alle ore 7:10:02 di questa mattina localizzato dalla Rete Sismica Nazionale dell'INGV nel distretto sismico Golfi di Patti e di Milazzo alla profondità di 123.2 km con epicentro tra i comuni (tra 10 e 20 km) di Spadafora e Villafranca Tirrena, in provincia di Messina, in mare aperto.
Il sisma non ha avuto conseguenze su persone o cose.

Pianoconte. Interventi del comune sulla Provinciale.

 COMUNICATO
Sono stati eseguiti con gli operai del Comune gli interventi di potatura degli alberi lungo la strada provinciale che costeggia le scuole elementari e medie di Pianoconte. 
La potatura si è resa necessaria anche per attenuare il problema degli sciami di un particolare insetto che d'estate invade le foglie degli alberi causando non pochi problemi ai vicini e alla scuola.
Si comunica, inoltre, che nelle prossime settimane verrà finalmente eseguita la bonifica del terreno adiacente. L'Amministrazione ha, infatti, contattato i proprietari del terreno e gli stessi hanno garantito che procederanno in tempi brevi alla pulizia, al diserbamento e alla rastrellatura dello stesso.

Assessore del Comune di Lipari
Dott. Giacomo Biviano

Auguri a...

Gli auguri di oggi sono per Neda Saltalamacchia e Marina Patti
Volete fare gli auguri ai vostri cari? Inviateceli. Raccomandiamo solo di farlo con qualche giorno in anticipo. L'indirizzo a cui spedirli è s.sarpi@libero.it
N.B. Gli auguri (di qualunque genere) con le foto sono a pagamento (vedi tariffario in alto a questa pagina), così come gli auguri (anche senza foto) che non siano di Buon Compleanno

Iacolino scrive agli amministratori e la cisterna "inutilizzata"


Sig Sindaco del Comune di Lipari,
Sig Presidente del Consiglio Comunale
Sigg Assessori Giunta Comunale

Ritengo doveroso metterVi a conoscenza della situazione paradossale, dal punto di vista idrico, in cui versa il territorio comunale che va da Monte Gallina a Monte Guardia e Fossa del Monte sia sul versante di levante che di ponente. Poco piú di venti abitazioni e due aziende agrituristiche che si riforniscono di acqua  piovana con la necessaria integrazione del trasporto in autobotte che oltre ad essere molto costoso , risulta di difficile esecuzione, viste le pendenze estreme delle stradine di accesso per lunghi tratti ancora in terra battuta.
Ma la cosa paradossale e che fa' piú rabbia è il fatto che al centro di questo territorio appena descritto è collocata una enorme cisterna pubblica di circa cinquemila tonn , costruita, credo , negli anni cinquanta, ristrutturata qualche decennio orsono , sempre piena d'acqua, costata tanti soldi pubblici a dispetto di un territorio circostante assetato, perchè privo di rete idrica.
Ê come se stessimo al buio pur avendo a disposizione una centrale elettrica funzionante, ma priva di cavi per poterci allacciare.
Vi sembra sensato e civile tutto questo? Come non lo sembra a noi cittadini che viviamo queste colline, certamente porrà degli interrogativi ad amministratori coscienziosi .
Vi chiedo pertanto di prendere in seria considerazione il completamento di questa eterna incompiuta, dando finalmente una soluzione definitiva all'eterna sete di quelle contrade, valorizzando, nello stesso tempo, un'opera pubblica improduttiva, destinata sino ad ora ad un sicuro e colpevole degrado.
Vi invito, pertanto, ad intraprendere un'iniziativa atta ad investire il necessario per la realizzazione di un anello, di un circuito che possa distribuire l'acqua - bene primario ! - , valorizzando l'impianto già esistente ed inutilizzato da sempre, garantendo un diritto fondamentale alle famiglie.
Cordialmente
Dr Giovanni Iacolino
Consigliere comunale " La Sinistra "

"La Regione non ha responsabilità su Poin Unesco"

Palermo, 18 ott. (SICILIAE) - L'assessore regionale ai Beni culturali e all'Identita' siciliana, Amleto Trigilio, in una lettera al presidente della Regione, Raffaele Lombardo, e agli assessori all'Economia, al Territorio e al Turismo, ha chiesto "un'incisiva iniziativa di pressione del Governo regionale verso i competenti Ministeri per superare presto l'attuale situazione di impasse, con la ridefinizione della governance del Poin, per consentire l'avvio concreto dei progetti e scongiurare qualsiasi ulteriore rischio di perdita di risorse".

Trigilio, lamentando i ritardi sul Programma operativo interregionale "Attrattori culturali, naturali e Turismo" Fesr 2007-2013, specifica che "la Regione non ha alcuna responsabilita' sul mancato avvio del Poin, e, in particolare, per la parte che riguarda i siti Unesco".

"Non puo' sottacersi - si legge nel documento - il grave ritardo in cui versa l'attuazione del Poin, anche per i tentativi - finora inefficaci - degli organi ministeriali di riscrivere il Programma per renderlo piu' snello e operativo. Il risultato finale di questi tentativi di miglioramento e' stato, da piu' di un anno, la mancanza dei riferimenti giuridici e finanziari necessari per avviare le gare per l'affidamento dei lavori, anche a fronte di un piano di spesa gia' predisposto dallo scrivente Assessorato.

Tuttavia, paradossalmente, pervengono a questo Ufficio lamentale su una pretesa perdita da parte della Regione di risorse finanziarie destinate ai siti Unesco, quando e' di tutta evidenza che la complicata situazione creatasi sul Poin non consente - in nessun modo - l'attivazione degli interventi, anche con riferimento alla "rete Unesco" prevista dallo stesso Programma e affidata al coordinamento della Regione siciliana".

giovedì 18 ottobre 2012

3 Cat. Confusione alla Figc di Messina. Pesa l'assenza di Alfieri. Slitta il campionato


C’è confusione alla Figc di Messina. La programmazione dei gironi di Terza Categoria continua a rimanere un rebus. A breve si dovrebbero accendere i riflettori sul torneo, l’oscurità regna sulla composizione dei gironi ed, ovviamente, anche sui calendari. Al via quarantuno squadre. Nonostante il numero certo delle società iscritte al torneo, il Comitato Provinciale di Messina, con a capo il consigliere regionale Mariò Tamà, l’inizio del campionato, fissato per il 28 ottobre 2012, è stato posticipato. Si parte il quattro novembre. Se non ci saranno ulteriori sorprese. Slittato, a dire dai vertici sportivi, per la concomitanza delle elezioni regionali, che determina una carenza di ordine pubblico. Anche se in realtà tante partite si svolgono senza la presenta dei militari. Pesa come un macigno l’assenza del Presidente Carmelo Alfieri, per diversi anni, ha condotto la navicella della Figc di Messina, portandola ai vertici del settore dilettantistico regionale. Pur con diverse critiche e polemiche, Alfieri riusciva a superare gli ostacoli, rispettando rigorosamente le date di inzio dei campionati. Con un colpo di coda non confermano le iscrizioni Akron Sport Savoca, Aria Preziosa, Motta, Futura Messina, Robur Messina, Uragano Cep e Decima Mas, invece si affacciano per la prima volta: Eoliana Lipari, S. Pietro Milazzo, Ramet Rometta, Sacro Cuore Milazzo (fuori classifica) Atletico Messina, Messina Centro, Siac Messina, Sporting Club Messina, Trinacria Messina, Alì Terme, Nuova Indipendente, Asd Akron Savoca e Mandanici(torna dopo la parentesi dello scorso anno). E’ un campionato di Terza Categoria con nuovi protoganisti, ma tanti hanno preferito abbandonare.

Pesca: italiani favorevoli agli aiuti per recuperare le risorse ittiche

Gli italiani sono a favore della modifica del regime di aiuti Ue al settore della pesca, in particolare per favorire il mantenimento e il recupero delle risorse ittiche, mentre sono contrari a elargire contributi a coloro che non rispettano le regole. Non sono soli. A favore di un cambiamento di rotta nella destinazione dei fondi europei 2014-2020, sono anche la maggioranza dei cittadini consultati in Francia, Spagna, Gran Bretagna, Polonia e Germania. E’ quanto emerge da un sondaggio commissionato dalla ong ‘Green Budget Europe’ secondo cui il 76% dei cittadini dei sei Stati membri intervistati, ed in particolare il 79% degli italiani, si è detto contrario all’assegnazione di aiuti all’attività di pesca prima che venga effettuata una valutazione della flotta. Un altro 68% degli intervistati – il 54% italiani – si dichiara a favore di aiuti destinati al mantenimento e a recupero degli stock ittici, piuttosto che alla flotta. Infine, l’80% degli europei consultati – 81% italiani – non è d’accordo sulla concessione di aiuti ai pescatori che non rispettano le regole. Il sondaggio, limitato ai sei Paesi, è stato pubblicato in vista del Consiglio dei ministri Ue della pesca, i prossimi 22 e 23 ottobre a Lussemburgo, in cui gli Stati membri negozieranno la riforma del nuovo Fondo europeo 2014-2020 per la politica comune della pesca. “Il parere dei cittadini dell’Ue – afferma Damian Ludewig, direttore di Green Budget Germany – dovrebbe essere preso in seria considerazione dai ministri europei per la pesca quando dovranno decidere sul futuro degli aiuti a questo settore”. 

Pavone: Oggi, occorre un nuovo modo di fare sindacato per ottenere il rispetto del diritto

Carissimi colleghi, alla luce degli ultimi provvedimenti presi dal Governo Nazionale, occorre da parte di tutti una riflessione attenta, determinata.
Basta con i discorsi,con le concertazione con perdita di tempo, scioperi con pochi partecipanti,secondo me,in questo momento di grande confusione e di grande presunzione, l'unica strada per richiedere il rispetto del diritto rimane il ricorso al tribunale, come la Costituzione prevede. 

Oggi il sindacato non ha più potere contrattuale perché i contratti sono bloccati e fino al 2015 può soltanto ricevere informative e mantenere i privilegi in termini di distacchi o risorse. Invece, il ricorso è sempre fondato e motivato ed ha un fine sindacale di tutela di diritti soggettivi del personale della scuola e del diritto della collettività a una scuola migliore. 
Soltanto il giudice del lavoro ha il potere costitutivo del rapporto di lavoro. Però, non sempre. Bisogna, infatti, stare attenti, perché i ricorsi devono essere sempre fondati, se no, si rischia di essere condannati alle spese, tanto i ricorrenti quanto i contro-interessati o le amministrazioni convenute. 
Il mio sindacato Anief, predilige i ricorsi al sindacalismo senza potere contrattuale. Ma avverte : devono essere sempre fondati. 
Cordiali Saluti. 
Bartolo Pavone - Dirigente sindacale regionale ( Anief).

Si è riunita la commissione trasporti marittimi del comune di Lipari


Si è riunita la commissione trasporti marittimi del comune di Lipari. La seduta è stata presieduta dall’assessore ai trasporti Federica Masin. E’ stato ribadito un fermo no alla proposta di Compagnia delle Isole di aumentare in maniera sproporzionata le tariffe dei biglietti residenti ed ordinari. Le nuove tariffe, secondo la proposta di Compagnia delle Isole, dovrebbero essere applicate dal mese di Novembre. Si parla di aumenti considerevoli. L’ amministrazione comunale di Lipari si è attivata per chiedere al Ministero delle Infrastrutture ed alla Regione Siciliana la sospensione della rideterminazione delle tariffe. Solo il Ministero e la Regione possono chiedere(secondo convenzione) ed ottenere da Compagnia delle Isole la sospensione dell’aumento delle tariffe. Dopo aver affrontato la questione aumenti tariffe, la commissione ha avuto uno scambio di idee su come operare riguardo alla possibilità di una rimodulazione degli orari.
Altro argomento che si è cominciato ad affrontare è la possibilità di far applicare sanzioni(previste) ai vettori in caso di mancato rispetto delle convenzioni con gli enti preposti. Stiamo lavorando a 360 gradi non trascurando l’aspetto dei servizi annessi (biglietterie, sale d’attesa, prenotazione biglietti ecc.). Abbiamo preso in considerazione e stiamo valutando anche la proposta di un servizio di collegamento con Vibo Valentia affinchè si possa facilitare l’arrivo di turisti alle Eolie anche attraverso l’aereoporto di Lamezia Terme ormai divenuto scalo internazionale con voli diretti dalle principali capitali europee. Ma su questo argomento grava la questione exstra-territorialità. Si è parlato anche di chiedere un rafforzamento dei collegamenti con Napoli. Per il momento è tutto.
(Gianluca Giuffrè) Componente commissione di studio e consulenza sui trasporti marittimi del comune di Lipari

Sicilia: Urso, “Con Musumeci nasce nuovo centrodestra”

Bersani e Casini considerano la Sicilia come il banco di prova dei loro giochi romani per varare Il nuovo pasticciato compromesso storico sulla rendita di potere lombardiano. L'unica vera alternativa è la candidatura di Nello Musumeci, che segna una svolta in Sicilia e nel centrodestra”. È quanto rileva Adolfo Urso, promotore della lista Nello Musumeci presidente. “Con Musumeci nasce in Sicilia il nuovo polo di centrodestra, popolari e riformisti, in cui possono pienamente riconoscersi cattolici e liberali, per rilanciare un'autonomia che si fondi davvero sulla responsabilità, con un programma di risanamento e di sviluppo”.

Plessi scolastici immpegnati per le elezioni regionali chiusi il 31 Ottobre per disinfezione locali


Sabato scade il termine per la presentazione del modulo "richiesta di adesione al Gruppo Comunale di Volontariato della protezione Civile del Comune di Lipari"

Gentile Direttore
Desidero ricordare a tutti coloro i quali ne fossero interessati, che sabato 20 Ottobre p.v. scade il termine per la presentazione del modulo "richiesta di adesione al Gruppo Comunale di Volontariato della protezione Civile del Comune di Lipari"  - ritengo comunque  sia preferibile consegnare i moduli entro le ore 14.00 di domani venerdì 19 Ottobtre
Ricordo inoltre che è necessario consegnare il modulo già compilato direttamente all'Ufficio di Protezione Civile sito in Lipari Via Garibaldi alla  Responsabile Rag. Fiorella Restuccia
Anna Spinella

SICILIA: NOMINE, PARERE CGA CONFERMA LEGITTIMITA' ATTI GIUNTA


Palermo, 18 ott. (SICILIAE) - Con parere del 16 ottobre scorso, il Consiglio di giustizia amministrativa, interpellato dal governo regionale su taluni aspetti applicativi della c.d. legge "blocca nomine" (43/2012), conferma il corretto operato tenuto dalla giunta regionale in attuazione della normativa.
Il parere, infatti, tra l'altro, chiarisce inequivocabilmente che a decorrere dal 4 agosto, data di entrata in vigore della legge 43/2012, e' obbligatoria la nomina di commissari straordinari in luogo degli organi di amministrazione scaduti, legittimando, con cio', l'attivita' posta in essere dalla giunta regionale.

Viste dal Cappero, Vulcano e Vulcanello in bianco e nero. (foto Silvia Sarpi)


Sicurezza nei luoghi di lavoro. Nuovo decreto dell'assessorato regionale alla Salute

L'assessorato regionale della Salute ha emanato un nuovo decreto che punta a garantire sempre maggiore sicurezza nei luoghi di lavoro. Le nuove norme riguardano le misure di prevenzione e protezione dai rischi di caduta dall'alto, che nel settore dell'edilizia e dell'industria e' ancora la causa piu' frequente tra gli infortuni mortali.In Sicilia, (dati Inail 2011), si sono registrati 21 casi mortali nel settore costruzioni - quattro in meno del 2010 - e circa il 60% e' avvenuto per caduta dall'alto come confermano i dati d'attivita' relativi al Piano Regionale straordinario di prevenzione in edilizia, varato dall'assessorato regionale della Salute. Cio' dipende, oltre che da inadeguate procedure di sicurezza e comportamentali, anche dalla mancata progettazione di adeguate misure di sicurezza nei lavori sulle coperture.
Il decreto, che fissa rigorose norme di prevenzione e protezione da predisporre negli edifici per l'esecuzione dei lavori di manutenzione sulle coperture in condizioni di sicurezza, e' l'ideale prosecuzione del "Piano regionale straordinario per la tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro" grazie al quale e' diminuito del 40% in Sicilia, in appena due anni, il numero degli infortuni mortali sul lavoro: si e' passati infatti dagli 87 casi del 2009 ai 56 del 2011.
Le norme dovranno essere applicate a tutti gli interventi di nuove costruzioni e ristrutturazioni di coperture. In particolare, la norma prevede la redazione dell'"Elaborato tecnico delle coperture" senza il quale non verranno rilasciate concessioni o autorizzazioni a costruire.

D'Alia. Un Grande!


Nulla è per caso! Il Leader mancante per scelta!
Vi racconto una storia di tanti anni fa!
Era tanto tempo fa, quando ancora vivevo a Lipari, tempo di elezioni, tempo di grandi Uomini tra questi mio Padre (politico dilettante) ex Dc passato al PSI. Ricordo che si Candidò alla Regione  nel 1981 Salvatore D’Alia padre dell’attuale Senatore Gianpiero D’Alia  e in vicinanza delle elezioni Regionali domandai a mio Padre: ma per chi si vota visto che PSI  e DC a Lipari sono separati? Risposta: ricordati anche se lo ritieni non coerente: chi è mugghi un Liparotu a Palermu ca cacchidunu chi mancu sa cu est! Cosi fù! Vinse il Meglio per le Eolie! D’Alia l’Eoliano!
Oggi domando ai miei isolani, a prescindere gli schieramenti politici: conosciamo i non Eoliani candidati? Che possibilità avremo di rivederli prima di cinque anni? Quanto potremmo essere orgogliosi il 29 ottobre di dire: Alla Regione abbiamo un Eoliano? Io dico questo: a prescindere il mio mal di pancia con Udc locale e Nazionale: sono orgoglioso di avere un Eoliano al Senato, in più Capo gruppo al Senato e Segretario Regionale. Aggiungo: in questa Campagna elettorale Eoliana il Senatore G. D’Alia non ha speso una parola in quel di Lipari, ne per Crocetta ne per Ardizzone o chiunque sia Candidato come Deputato dell’UDC! Questo dimostra che meglio di Lui nessun altro potrà capir meglio cosa si possa sentire nell’essere  sostenuto dalle proprie genti dove Lui e Suo Padre ebbero consensi da dx a sx passando dal centro. Non eravamo altri Popoli eravamo sempre noi !
Qui dimostra il Senatore di essere un Eoliano puro e ha lasciato i suoi uomini liberi di agire secondo coscienza!
Complimenti veramente!
Ovviamente se io mi trovassi a Lipari poterei  il Candidato Eoliano anche se quel partito non mi piace! Ma ricordatevi bene cosa mi disse mio Padre!

Auguri a....

Gli auguri di oggi sono per Antonio Lauro, Matteo Bove, Bubu Rizzo, Sandra Gisabella, Pierluigi Scaramozzino e Nino Sturniolo
Volete fare gli auguri ai vostri cari? Inviateceli. Raccomandiamo solo di farlo con qualche giorno in anticipo. L'indirizzo a cui spedirli è s.sarpi@libero.it
N.B. Gli auguri (di qualunque genere) con le foto sono a pagamento (vedi tariffario in alto a questa pagina), così come gli auguri (anche senza foto) che non siano di Buon Compleanno

mercoledì 17 ottobre 2012

Giovanni Giardina: Biografia di Farruggio

Gentile Direttore.
 avendo ricevuto notizie dettagliate  dallo stesso autore di poesie  siciliane Gianni Farruggio invio una sua foto mentre recita una delle sue commedie e una sua breve  biografia
Gianni Farruggio è nato a Catania nel 1940, dove è vissuto fino all’età di 20 anni.
Terminati gli studi primari superiori, viene chiamato a prestare servizio militare in marina, e forse proprio percorrendo i mari del Bel Paese da Nord a Sud e da Est a Ovest viene invaso dalla smania di conoscere un po’ meglio questo nostro Pianeta.
Senza troppo rifletterci su, due anni dopo fa la valigia e incomincia a perlustrare l’Europa.
Un giorno capita nel Canton Ticino (CH), ma non è il solo a scoprire questo angolo di terra, perchè li c’è già una giovane studentessa di Basilea che ci soggiorna per imparare la lingua italiana.
E così per i begli occhi della studentessa, il nostro Gianni si trasforma in benevolo professore e la sua bravura è talmente apprezzata dalla giovane allieva, che per un pezzo non fanno che rincorrersi l’un l’altro, fino a quando stanchi di scorrazzare in Italia e in Svizzera, decidono di sposarsi e di stabilirsi a Basilea.
Il primo problema che viene incontro al nostro autore è la poca conoscenza della lingua locale. Con volontà si iscrive a dei corsi di lingua tedesca e con impegno frequenta regolarmente i vari cicli , anche se in casa c’è chi può insegnargli la lingua di Goethe.
Studiare gli piace, come gli piace pure il lavoro di analista che svolge presso una grossa ditta del luogo.
Poi, in un dato momento, viene confrontato con il problema del regalo da offrire ai propri nipotini.
Pensa e ripensa e tra mille esitazioni decide di acquistare un teatrino di burattini.
L’entusiamo die bimbi è grande, solo che sono ancora troppo piccoli per saper inventare dialoghi e far parlare le marionette, Così, lo zio pensa di scrivere una bella favola.
Ed è per caso, che il nostro autore scopre con quanta facilità gli nascono parole e idee.
Nasce così il personaggio di SALTAVENTO che si chiamerà TOURBILLON in francese, mentre in tedesco diviene WIRBELWIND e TORBELLINO in spagnolo. (per finire è stata tradotta in 14 lingue diverse)
La favola piace non solo ai piccoli, ma anche ai grandi e una grossa ditta svizzera gli offre di pubblicarla, tra altre, su un libro per ragazzi in lingua tedesca.
Ma il nostro Gianni scrive diverse poesie, anche in dialetto siciliano, ha scritto anche tre commedie teatrali, (due già portate sulle scene con relativo successo)
Si destreggia anche col pennello ed ha partecipato a diverse mostre.
Nel mondo ci sono tante persone come Gianni Farruggio, che bilanciano tante altre di dubbia indole...      
Giovanni   Giardina           Lipari-17-10-2012-

Bilancio di previsione e giunta (di Angelo Sidoti)


Trovo alquanto interessanti le comunicazioni del Ragioniere Generale del Comune di Lipari, peraltro rese con la massima trasparenza, anche se avrei preferito qualche elemento quantitativo in più rispetto a quelli qualitativi espressi.
Evidenzia lo stesso dirigente la mancanza delle proposte di intervento e di stanziamento da parte di alcuni servizi operativi dell'Ente oltre ad individuare in ben otto (8) punti alcuni carenze ad oggi ancora irrisolte da questa amministrazione.
La tempestività con cui chi gestisce l'Ente sta affrontando il problema non mi sembra in controtendenza rispetto alla precedente amministrazione. Forse sarebbe stato opportuno redigere un planning delle attività da svolgere fino alla chiusura ed approvazione del bilancio di previsione. Ma chi avrebbe dovuto farlo?? Risposta: sicuramente la Giunta avvalendosi dei Dirigenti dei vari settori, coordinati dal Ragioniere Generale, e con il supporto consultivo dell'Organo di Controllo. Non basta sbandierare di essere più bravi dei predecessori se poi alla fine il risultato è uguale. Infatti, l'Assessore al ramo, dovrebbe avere ben in mente, non solo gli adempimenti di legge legati alla propria area ma anche dovrebbe saper quantificare e programmare la tempistica necessaria per giungere in modo sereno alla definizione di tale documento.
Leggo nella nota del Dott. Subba che un'analisi delle voci da "tagliare" è stata fatta!! Possiamo Noi comuni cittadini conoscere l'ammontare di tali risparmi?
 Da alcune pubblicazioni ho rilevato che il Governo ha dato alcune indicazioni sulle azioni da intraprendere per alleviare i danni derivanti dalla diminuzione dei trasferimenti dello Stato. Vi indico alcuni Sono esempi:
a) Riduzione della spese per studi ed incarichi di consulenza, della spesa per relazioni pubbliche, convegni, mostre, pubblicità e di rappresentanza
b) Riduzione delle Spese di trasferte e  di formazione al personale dipendente
c) Riduzione delle Spese per acquisto, manutenzione, noleggio ed esercizio di autovetture, nonché per l’acquisto di buoni taxi
d) Riduzione di indennità Assessori e Sindaci
e) Riduzione indennità dei Consiglieri che non può superare 1/5 dell’indennità del Sindaco.
Ma quali saranno gli effetti in termini di risparmio di queste voci di spesa? Anche se non possiedo le informazioni ritengo che i risparmi sopra evidenziati non risolvono per niente il problema.
Quindi il Comune che può fare?
1) Ridurre i servizi  (sociali, assistenziali, scolastici, culturali, sportivi, di polizia locale, di manutenzione ordinaria)
2) Aumentare le tariffe e l'addizionale comunale all'Irpef
Per dirla in breve colpire le fasce più deboli.
Purtroppo cari amici il nostro destino è già segnato. I Politici però dovrebbe avere il coraggio di "decidere" e nello stesso tempo rappresentarci "lo stato dei fatti" del Nostro Comune.
Lo faranno?? Quando??
Tre punti però pretendiamo che i nostri rappresentanti rispettino:
a) utilizzare tutti gli strumenti in loro possesso per mantenere almeno i servizi essenziali
b) mantenere e consolidare i servizi rivolti all'infanzia ed al sociale
c) proseguire nella realizzazione delle linee tracciate nel proprio programma
 Le azioni invece che ci aspettiamo all'interno di questa manovra di fine ottobre:
- Prosecuzione di una politica di non indebitamento
- Taglio delle spese
- Rinvio di progetti di ampliamento o nuovi servizi
- Riduzione di tutti i costi indiretti causati dalle inefficienze delle partecipate e quindi il loro scioglimento
- Attivazione di una concreta ed incisiva lotta all'evasione utilizzando tutte le leve necessarie per il raggiungimento di questo obbiettivo al fine di ristabilire un sistema di giustizia sociale
- L'applicazione di strumenti gestionali di pianificazione e programmazione indispensabili per tenere sotto controllo il bilancio comunale.
In ultimo spero che questa amministrazione abbia la capacità di ragionare con una visione di lungo periodo e non invece con una mentalità focalizzata sul quotidiano dove si tenta una soluzione al manifestarsi di un problema.
Angelo Sidoti