Cerca nel blog

sabato 19 dicembre 2020

Smart Waves 2020. Lusinghiero successo di condivisioni e contatti per la rassegna musicale organizzata per fini benefici da Caronte & Tourist. Quest’anno concerti in streaming e donazioni destinate alla Comunità di Sant’Egidio.

Messina - 19/12/2020 – Decisamente lusinghiero il successo di condivisioni e contatti per Smart Waves, edizione speciale 2020 e versione digitale di “Onde Sonore”, la nota rassegna di musica e intrattenimento organizzata in prossimità delle feste di Natale per fini benefici da Caronte & Tourist.

Quest’anno, causa pandemia, gli organizzatori hanno dovuto rinunciare alla solita suggestiva location, il salone della nave ammiraglia in navigazione nello Stretto, e sbarcare sulla terraferma, al Teatro dei 3 Mestieri, una sede altrettanto suggestiva e fortemente evocativa in quanto narrazione della passione di due giovani visionari decisi a scommettere sulla cultura e sulla periferia peloritana meno a la page.

Niente pubblico, dunque, ma una diretta streaming che è stata condivisa e rilanciata per più di cento volte da singoli utenti e dalle pagine Facebook delle più importanti testate ed emittenti locali e regionali, per un totale, a oggi, di quasi ottomila visualizzazioni.

Tutti uniti per uno scopo: sostenere la Comunità di Sant’Egidio. Anche in questo caso i dati sono incoraggianti, anche se non ancora definitivi; infatti, per la comunità, i canali di donazione dedicati saranno aperti fino al 28 dicembre. Si potrà contribuire alla causa tramite SMS scrivendo “Onde Sonore” al numero 45586, attraverso la raccolta fondi Facebook (https://www.facebook.com/donate/854787852003365/?fundraiser_source=external_url),oltre che con le modalità tradizionali di contribuzione, ovvero attraverso bonifico bancario e conto corrente postale. 

Contestualmente, lo spettacolo sarà ancora fruibile sulle pagine Facebook ufficiali del Gruppo Caronte & Tourist, della Comunità di Sant’Egidio e della tv mediapartner RTP, oltre che dai canali che hanno scelto volontariamente di condividere il contenuto per sostenere la causa e la qualità artistica del prodotto. 

Aspetto, quest’ultimo, non trascurabile: in un anno in cui il mondo dello spettacolo non ha potuto fisicamente esprimersi sui palchi – generando così delle difficoltà nel settore - Caronte & Tourist ha deciso di continuare a sostenere l’arte e di cogliere le opportunità del digitale rilanciando Onde Sonore in una modalità ancora più ampia, inclusiva e, appunto, smart.

 Queste ragioni sono state colte positivamente anche dagli artisti di rilievo che con entusiasmo hanno preso parte all’iniziativa, reclutati dal direttore artistico Max Garrubba, esibendosi anche con momenti inediti.

L’evento ha voluto essere un omaggio e un momento di svago alla comunità tutta ma anche ai dipendenti del Gruppo. Quest’anno infatti, è stato enorme lo sforzo della società per riuscire a colmare la mancanza del tradizionale Meeting in presenza e per mantenere viva l’unione tra le 1200 persone che fanno parte della grande famiglia C&T.

Precedentemente al momento di Smart Waves, infatti, la società si è riunita digitalmente attraverso una piattaforma dedicata per partecipare al consueto bilancio e augurio dei vertici dell’azienda.

Coronavirus: in Sicilia 878 nuovi positivi e 22 decessi

Sono 878 i nuovi casi di Covid registrati oggi in Sicilia, lo stesso numero di pazienti che risultano guariti; 7.237 i tamponi eseguiti e 22 i decessi, che portano il totale a 2.131. Con i nuovi casi sono 33.843 gli attuali positivi. Di questi sono ricoverati 1.245 pazienti, 28 in meno rispetto al dato complessivo di ieri; 1.071 dei quali in regime ordinario 20 in meno rispetto a ieri; 174 in terapia intensiva 8 in meno rispetto a ieri. In isolamento domiciliare 32.598. Sul fronte della distribuzione fra le province Catania registra 278 nuovi casi, Palermo 180, Messina 190, Ragusa 61, Trapani 50, Siracusa 55, Agrigento 14, Caltanissetta 16, Enna 34.

Rubrica: Guardando con nostalgia al Natale degli anni scorsi (7° puntata: Babbo Natale arriva dal mare a Marina Corta - anno 2017)


Commemorazione defunti - Riproposizione : Eoliani che non ci sono più (XLV parte) - Deceduti a Luglio - Agosto 2019 (minuti 4 e 03)

Seppure novembre, il mese dedicato alla commemorazione dei nostri cari defunti, è passato continuiamo con le nostre pubblicazioni di "Eoliani che non si sono più"....dedicate ai nostri concittadini che ci hanno lasciato

In questo video fotografico: 1) Bartolo Biviano; 2) Francesca Merrina ved. Marturano; 3) Francesca; 4) Gianni Re; 5) Giorgio Di Grado; 6) Giovanna (Genì) Finocchiaro ved. Portelli; 7) Giuseppa Costanzo ved. Greco; 8) Giuseppina Currò in Parisi; 9) Grazia Biviano in Metzger; 10) Grazia Greco in Greco; 11) Maria Catena Falanga in Alessi; 12) Maria Grazia Sirio; 13) Mimmo Garito; 14) Nino Randazzo; 15) Nino Sampieri; 16) Rosetta Natoli; 17) Piermaria Luigi Rossi, 18) Vincenzo Lo Piccolo.

Natale 2020.....e dalla buca spuntò una stella. Con tutte le buche che ci sono a Lipari ricchi affari per i fiorai


Le donne del Comitato Eolie 20-30 augurano buone feste alle istituzioni comunali e provinciali, con la speranza che l’anno nuovo possa portare un po’ di asfalto per coprire le tante buche che giornalmente mettono a dura prova la resistenza delle nostre macchine ed in alcuni casi l’incolumità delle persone.Sono talmente profonde che ci si può coltivare anche l’orto.

E' deceduta Lucia Zucchini "A Pustera"


Le onoranze funebri sono a cura della ditta 
Alfa e Omega di Lipari
Alla famiglia le nostre condoglianze

S.M. Salina: "Babbo Natale" Arabia ha incontrato e portato doni ai ragazzi delle scuole


COMUNICATO
Questa mattina, come da tradizione, nonostante le limitazioni dovute al covid -19, insieme all’assessore Linda Sidoti mi sono recato alla scuola materna e alla scuola elementare per consegnare i regali di Natale ai bambini. Quest’anno l’Amministrazione Comunale di Santa Marina Salina ha deciso di legare questi piccoli doni al terriorrio e alle attività commerciali del luogo: per i bambini delle elementari e delle medie è stato donato un saccchettino con una barattolo di marmellata e un sacchetto di biscotti prodotti da #mentucciasalina immaginato per una merenda sana e naturale ...per i bimbi della materna abbiamo regalato libri e giochi per l’apprendimento forniti da #acasadiamalia...un piccolo gesto per rendere felici i nostri bambini e sostenere le aziende dell’isola.
Nei prossimi giorni consegneremo anche ai nostri anziani un sacchetto simile con alcune prelibatezze del nostro territorio così come consegneremo a tutti bambini gli stessi doni anche se non sono presenti al momento sull’isola...
Agli alunni delle elementari ho ricordato quanto siano stati fortunati quest’anno a frequentare regolarmente le lezioni in classe e a poter continuare a socializzare e crescere con i propri compagni ..un vantaggio che l’Isola ha riservato loro...
Quest’anno però mi è mancato molto,a causa delle restrizioni non poter abbracciare i bambini per fare gli auguri o fare la classica foto di gruppo ...speriamo di poterci rifare l’anno venturo...ma i bambini per farmi sentire meno triste mi hanno omaggiato di una cartellina porta documenti fatta a mano da loro ..all’interno c’è scritto “È Natale ogni volta che facciamo nascere l’amore nel nostro cuore “...ed è stato subito Natale..
il Sindaco
Domenico Arabia

UFFICI ASP A LIPARI ANTICIPATI I TURNI DI RIENTRO NELLE FESTIVITA' NATALIZIE

Nei "palazzi" della politica locale (18° puntata): Riunione del consiglio comunale al Palacongressi (opposizione: Biviano, Sabatini, Lauria, D'Alia, Paino - maggioranza: Fonti, Corda)


 

19 dicembre 2019: Le Eolie sulla Gazzetta del sud con un articolo del nostro direttore

La Chiesa commemora oggi San'Anastasio I

RINNOVO ORGANI COLLEGIALI DELL'AVIS EOLIE

Comunicato Stampa del 14.12.2020

 

RINNOVO ORGANI COLLEGIALI DELL’AVIS PER IL QUADRIENNIO 2021/2024

Nella prossima Assemblea dei Soci (Gennaio/Febbraio 2021) si dovrà procedere al rinnovo di tutti gli Organi Collegiali dell’Associazione per il quadriennio 2021/2024. 

L’AVIS è la più grossa Organizzazione di Volontariato che opera in Italia; una dimensione che si riscontra anche sul territorio eoliano; amministrarla è una missione che riserva oneri (tanti) ed onori (pochi), ma con una valenza sociale di inestimabile valore per la nostra comunità.

I Donatori sono l’elemento essenziale, ma c’è bisogno anche di persone disponibili a dedicare un pò del proprio tempo agli adempimenti formali e materiali propedeutici alla gestione dell’Associazione.

I Soci interessati sono invitati a presentare la propria candidatura entro il 15 Gennaio 2021 contattando la segreteria al 338.4986021, vi sarà fornito lo stampato appositamente predisposto.

Qui di seguito gli Organi Collegiali dell’AVIS di Lipari cui ci si può candidare:

  1. CONSIGLIO DIRETTIVO (7 componenti);
  2. COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI (3 componenti con adeguata professionalità);

3.      COMITATO ELETTORALE (3 componenti);

Inoltre si potranno presentare candidature per i seguenti organi collegiali delle strutture superiori:

4.      CONSIGLIO DIRETTIVO AVIS PROVINCIALE DI MESSINA (2 candidati);

5.      CONSIGLIO DIRETTIVO AVIS REGIONALE SICILIA (1 candidato);

6.      COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI PROVINCIALE (necessita iscrizione Albo);

7.      COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI REGIONALE (necessita iscrizione all’Albo);

8.      COLLEGIO DEI PROBIVIRI REGIONALI (necessita Laurea in Giurisprudenza).

N.B-: Le candidature di cui ai punti 4, 5, 6, 7 e 8 devono intendersi proposte alle competenti Assemblee Provinciale e Regionale.

IL PRESIDENTE PRO-TEMPORE

Matteo Gullifa

Oggi è il 19 dicembre. Buongiorno dalle Eolie e Buon compleanno a Fabio La Porta, Riccardo Lo Schiavo, Angelo Biondo Mondello, Manuela Lo Schiavo, Manuela Caccetta, Francesca Costanzo, Martina Saltalamacchia, Clarissa Cipicchia, Manuela Saltalamacchia, Mirko Biviano, Antonietta Marino, Christian Del Bono, Bartolo Castorino, Caterina Mandarano, Dimitri Greco, Giacomo Saporita, Pierluigi D'auria, Gianpiero Bongiorno, Maria Venuto, Filippo Pintabona, Eduardo Mandarano


 

venerdì 18 dicembre 2020

All'insediamento commissario Covid all'ASP Me esamina criticità e fa chiarezza sul ritiro rifiuti in case contagiati e di conviventi

 Si è insediato stamane all’ASP di Messina il nuovo commissario ad acta per l’emergenza covid dott.ssa Maria Grazia Furnari, che domani sabato 19 dicembre incontrerà i giornalisti nella sala riunioni della direzione generale dell’Asp di Messina (al terzo piano) alle ore 10.30

 

Nel corso di una riunione con la direzione aziendale e l’assessorato alla Salute, sono state subito esaminate le più impellenti criticità nella gestione dell’emergenza legata alla pandemia da coronavirus in città.


In particolare, in relazione all’episodio di stamattina, sul mancato ritiro dei rifiuti speciali presso il domicilio di due cittadini contagiati da coronavirus, e per questo in regime di isolamento domiciliare, l’Asp di Messina desidera chiarire a tutta la cittadinanza alcuni elementi necessari a capire come possano nascere simili inconvenienti, e soprattutto come evitare che si ripresentino in futuro.


Preliminarmente è necessaria una precisazione: esistono due tipi di rifiuti speciali con riferimento al contagio da coronavirus. I primi, quelli prodotti dagli effettivi contagiati, rifiuti “A”, sono serviti, come da ordinanza regionale di marzo poi rinnovata a settembre, da una ditta specializzata nel trattamento di rifiuti speciali su incarico dell’ASP.


I rifiuti di tipologia “A1”, invece, sono quelli dei conviventi di contagiati che sono in quarantena. Secondo l’ordinanza regionale, la raccolta e lo smaltimenti di questa tipologia di rifiuti è competenza del Comune di Messina.


Il tavolo di lavoro ha evidenziato un grosso difetto di comunicazione tra i due enti che ha contribuito a creare ritardi e malfunzionamenti del servizio.


Nel corso del tavolo tecnico, il commissario ad acta, in condivisione con la direzione e gli uffici competenti, ha deciso di potenziare ulteriormente le Usca, prevedendo al loro interno anche la figura dell’operatore sociosanitario.


Per maggiore chiarezza, si rammenta che gli operatori deputati al servizio, provvederanno alla raccolta solo ai rifiuti correttamente conferiti all’esterno degli appartamenti.  


Rammentiamo ai cittadini le corrette modalità di compilazione delle domande di intervento e di richiesta del servizio, che siano complete di indirizzi, numeri di telefono, indirizzi email.



L’Asp di Messina provvede, nei comuni di Messina, Alì Terme, Antillo, Castelmola, Cesarò, Fiumedinisi, Forza D’Agrò, Furci Siculo, Gallodoro, Gaggi, Itala, Letojanni, Mandanici, Mongiuffi Melia, Nizza di Sicilia, Pagliara, Roccalumera, Rometta, Sant’ Alessio Siculo, Santa Teresa di Riva, San Teodoro, Saponara, Savoca, Scaletta Zanclea, Spadafora, Torregrotta, Valdina, Venetico, Villafranca Tirrena, con la ditta Medieco Servizi s.r.l., mandataria dell’ATI Medieco servizi-Progetto Ecologia alla gestione della raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti provenienti da abitazioni dove soggiornano cittadini, positivi al tampone in isolamento domiciliare, fornendo anche gli imballaggi a perdere nelle stesse utenze.

Il servizio è stato affidato, come previsto dalla predetta Ordinanza con deliberazione n. n. 3035/DG del 30.10.2020, in estensione contrattuale al contratto di gestione dei rifiuti speciali ospedalieri (RSO) vigente, discendente da una gara CUC recepita dall’ ASP di Messina ed in scadenza al 30.09.2022.

Nella gestione dei rifiuti si individuano tali tipologie, ai sensi della Ordinanza n. 2/Rif del 25.09.2020 del Presidente della Regione Siciliana:

-  rifiuti urbani prodotti nelle abitazioni dove soggiornano soggetti positivi al tampone in isolamento obbligatorio (utenze e rifiuti di tipo A).

-  rifiuti urbani prodotti nelle abitazioni dove soggiornano soggetti in quarantena cioè i contatti non conviventi, soggetti positivi al tampone rapido, soggetti positivi test sierologico (utenze e rifiuti di tipo A1).

 

UTENZE E RIFIUTI DI TIPO A

Nei Comuni di Messina, Alì Terme, Antillo, Castelmola, Cesarò, Fiumedinisi, Forza D’Agrò, Furci Siculo, Gallodoro, Gaggi, Itala, Letojanni, Mandanici, Mongiuffi Melia, Nizza Di Sicilia, Pagliara, Roccalumera, Rometta, Sant’ Alessio Siculo, Santa Teresa Di Riva, San Teodoro, Saponara, Savoca, Scaletta Zanclea, Spadafora, Torregrotta, Valdina, Venetico, Villafranca Tirrena, sarà l’Asp di Messina, attraverso la ditta Medieco Servizi s.r.l. a gestire la raccolta, il trasporto e lo smaltimento dei rifiuti provenienti dalle abitazioni dove soggiornano soggetti positivi al tampone molecolare in isolamento obbligatorio e conviventi.

Per questa tipologia di utenze è sospesa la raccolta differenziata dei rifiuti.


UTENZE E RIFIUTI DI TIPO A1

Il servizio di raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti delle utenze di tipo A1 cioè i contatti non conviventi, i soggetti positivi al tampone rapido, i soggetti positivi al test sierologico continua ad essere curato dai Comuni tramite le ditte affidatarie del servizio, seguendo in via precauzionale le seguenti modalità:

a.  è sospesa la raccolta differenziata dei rifiuti dell’utenza, ove in essere;

b. tutti i rifiuti domestici dell’utenza, indipendentemente dalla loro natura e compresi fazzoletti, rotoli di carta, teli monouso, mascherine e guanti, sono considerati rifiuti indifferenziati e pertanto raccolti e conferiti insieme;

c. tali rifiuti dovranno essere richiusi con almeno due sacchetti uno dentro l’altro (o in numero maggiore in dipendenza della loro resistenza meccanica) possibilmente utilizzando un contenitore a pedale;

d. i sacchi devono essere chiusi adeguatamente utilizzando guanti monouso; devono essere mantenuti integri e pertanto non devono essere schiacciati o compressi; si deve evitare l’accesso di animali da compagnia ai locali dove sono presenti i sacchetti di rifiuti.

In sintesi resta in capo a tutti i comuni della provincia regionale di Messina la gestione rifiuti di tipo A1.

Per 29 comuni della provincia il servizio è curato dall’ASP direttamente attraverso la ditta Medieco Servizi, mentre per i rimanenti 79 lo stesso viene gestito in proprio dagli stessi comuni attraverso le ditte affidatarie del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti urbani, con onere di rimborso da parte della stessa ASP, su indicazione del competente Assessorato.

 

 

UFFICIO STRAORDINARIO PER LA GESTONE DELL’EMERGENZA TERRITORIALE DA COVID 19 - ASP MESSINA

Coronavirus Sicilia, 731 nuovi positivi e 22 deceduti

Sono 731 i nuovi positivi al Covid (ieri erano 872) in Sicilia, che fanno salire il totale degli attuali contagiati a 33.865: 1.091 ricoverati con sintomi, 182 in terapia intensiva (+3 rispetto a ieri, 19 ingressi del giorno) e 32.592 in isolamento domiciliare. I deceduti sono 2.109, 22 in più rispetto a ieri; 82.859 i casi totali, 46.885 i dimessi guariti (+1.532), con un incremento dei tamponi effettuati pari a 8.109.

Commemorazione defunti - Riproposizione: Eoliani che non ci sono più. Video fotografico N° XLIV - Deceduti a Maggio - Giugno 2019.

Seppure novembre, il mese dedicato alla commemorazione dei nostri cari defunti, è passato continuiamo con le nostre pubblicazioni di "Eoliani che non si sono più"....dedicate ai nostri concittadini che ci hanno lasciato

Nel video fotografico: 1) Aimée Carmoz; 2) Aldo Russo; 3) Andrea Lo Surdo; 4) Bartolo Casamento; 5) Concetta Cortese ved. Beninati; 6) Francesca Zaia ved. Biviano; 7) Francesco Iacono; 8) Giacomo Biviano; 9) Giovanni Biviano; 10) Giuseppa Cortese in Mandarano; 11) Giuseppina Lo Galbo ved. Zaia; 12) Grazia Criscì ved. Serio; 13) Grazia Costanzo; 14) Lucia Cesario in Biviano; 15) Maria Bartola Paino; 16) Nino Porto; 17) Rosina Paino in Saltalamacchia; 18) Rutilio Zagami 

Emergenza urgenza a Salina. Interrogazione a Musumeci e Razza. Prima firmataria Roberta Schillaci

 
ASSEMBLEA REGIONALE SICILIANA

XVII LEGISLATURA

 

INTERROGAZIONE

  

Chiarimenti in ordine alla “Rete emergenza urgenza” dell’isola di Salina

 

DESTINATARI

Al Presidente della Regione e all’ Assessore alla Salute;

PREMESSO CHE 

col DPR “Atto di indirizzo e coordinamento alle regioni per la determinazione dei livelli di assistenza sanitaria di emergenza” approvato il 27 marzo 1992 e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.76 del 31/3/92, vengono delineati per la prima volta le prestazioni e i servizi del sistema di emergenza sanitaria da assicurare con carattere di uniformità su tutto il territorio nazionale.

Le linee guida N. 1/1996 in applicazione del decreto del Presidente della Repubblica                           27 marzo 1992 istituiscono i punti di primo intervento (PPI);

in Sicilia la Legge Regionale 5 del 2009 ha denominato tali "Punti" come "Presidi Territoriali di Emergenza" (PTE), che rappresentano il livello minimo di operatività in cui si articola la risposta all'urgenza/emergenza sanitaria presso i quali è possibile effettuare interventi di primo soccorso, di stabilizzazione del paziente in fase critica e, ove necessario, di attivazione del trasporto presso l'ospedale più idoneo;

i PTE sono stati istituiti con i Decreti assessoriali n. 33793 dell'8 gennaio 2001 e smi, con i quali sono state emanate le relative Linee Guida di organizzazione e di funzionamento del Servizio di Urgenza Emergenza Sanitaria Regionale (S.U.E.S. 118) e con le quali è stata demandata ai direttori delle centrali operative del S.U.E.S. 118 la formazione e l'aggiornamento del personale sanitario e laico e la definizione delle relative linee di indirizzo scientifico.

Secondo le linee guida:

-        sono individuate dalle Aziende unità sanitarie locali di concerto con i direttori delle centrali operative 118 (C.O.) dei rispettivi bacini di utenza nel rispetto degli indirizzi dettati dalla delibera di GRG n. 446 del 28 dicembre 1996 (distanza dagli ospedali, stato della viabilità, zone disagiate - zona montana e/o isole minori - densità della popolazione residente, con la possibilità di creazione di sedi "stagionali" in funzione di modifìcazioni significative della popolazione residente)

-        il PTE attivo 24 ore su 24

 

 il decreto 8 novembre 2016, pubblicato in GURS n. 50 del 2016, ha approvato il “Progetto regionale per l’ottimizzazione dell’assistenza sanitaria nelle Isole minori e nelle zone disagiate”, denominato “Progetto Trinacria”, che ha durata triennale e che è stato redatto coerentemente con i modelli di miglioramento proposti dal Progetto pilota nazionale di cui all’Intesa Stato Regioni 30 luglio 2015 repertorio n. 146/CSR.

Tale progetto recita testualmente che “E’ necessario potenziare i servizi di Emergenza-Urgenza, il cui ruolo deve essere migliorato e non limitato al semplice trasferimento in terraferma” e si pone come obiettivo generale e specifico : “il miglioramento dei livelli di assistenza, anche di emergenza urgenza e la presa in carico del paziente con il superamento dell’isolamento territoriale delle popolazioni target del progetto” con “l’implementazione della tecnologia che favorisca il trasferimento delle informazioni, mediante la telediagnosi e il teleconsulto (sincrono e asincrono), anziché il trasferimento dei pazienti e del personale sanitario, riducendo il ricorso ai ricoveri impropri e/o inappropriati e previo monitoraggio delle realtà esistenti”;

in GURS dell’8 febbraio 2019 il PTE di Salina viene classificato come “PTE ad alto impatto”, ossia un presidio dove sono presenti almeno due indicatori di criticità (presidio territoriale di emergenza presente in isola minore e presidio ospedaliero posto a una distanza maggiore a 20’)

 

in data 12/12/2019 era stato disposto, nel piano integrato dall’Assessore alla salute, servizio di urgenza-emergenza Sanitaria Isole Minori ed aree Disagiate, la copertura h24 del PTE, in quanto “appare necessario che sia garantita la funzionalità del Presidio Territoriale di Emergenza ivi presente in h 24,00 nonché la costante medicalizzazione dell’ambulanza del 118 che garantisce l’emergenza urgenza nell’intero territorio dell’Isola di Salina sempre in h 24”;

 


CONSIDERATO CHE

 

l’unica struttura sanitaria presente sull’isola di Salina è il PTE. Non essendo presente sull’isola alcun presidio nosocomiale cui far afferire un paziente trasportato da un mezzo di soccorso di base, il PTE rappresenta per forza di cose la massima espressione della sanità nell’isola di Salina nonché l’interfaccia con le Strutture sanitarie di secondo livello posti ad ore di distanza dallo stesso o, qualora le condizioni meteo lo consentissero, ad un’ora di volo dall’isola.

L’orario di apertura al pubblico è dal Lunedì alla Domenica dalle 08:00 alle 20:00.

tuttavia, l’apertura del PTE, già esclusivamente garantita nelle sole ore diurne, non potrà essere attuata tutti i giorni del mese ma a “singhiozzo”, in quanto è necessario garantire in via prioritaria la copertura del servizio in ambulanza e con i turni residuali coprire il PTE.

durante tutte le notti e per circa dieci diurni al mese sarà assicurata la presenza di un solo medico di turno, comportando ciò l’impossibilità di assicurare il servizio contestualmente nel territorio, o domicilio del paziente, e in ambulatorio. Nella ipotesi in cui nella postazione ci sia un solo medico, la cui presenza è a copertura della sola ambulanza, e presso la postazione si presenta un utente, il medico in servizio dovrà comunicare alla Centrale Operativa (C.O.) del SUES 118, la presenza in ambulatorio di un paziente, valutando l’eventuale indisponibilità del mezzo di soccorso. In tale ipotesi il medico in servizio dovrà comunicare:

– fermo sanitario del mezzo: significa che il paziente non è in condizioni critiche, il mezzo può effettuare interventi senza medico a bordo, l’ambulanza rimane a disposizione della C.O. del SUES 118 ed opera come Mezzo di Soccorso di base (MSB) con autista e soccorritore;

– indisponibilità del mezzo: significa che le condizioni critiche del paziente impongono, dopo una prima stabilizzazione, il trasferimento in ospedale

 

RITENUTO CHE

la mancata attuazione del Progetto Trinacria (decreto 8 novembre 2016 pubblicato sul GURS n° 50 del 18 novembre 2016) e il mancato rispetto delle linee guida per l'organizzazione funzionale dei presidi territoriali di emergenza e della rete dell'emergenza-urgenza (decreto 8 gennaio 2001), costituiscono una violazione dei principi fondamentali su cui si basa il Servizio sanitario nazionale (SSN), istituito con la legge n. 833 del 1978, allo scopo di garantire a tutti i cittadini, in condizioni di uguaglianza, l’accesso universale all’erogazione equa delle prestazioni sanitarie, in attuazione dell’art.32 della Costituzione che sancisce il diritto alla salute di tutti gli individui

 

PER SAPERE

 

quali misure intendano adottare al fine di attuare le norme sopra citate

 

(L'interrogante  chiede  risposta   scritta   con urgenza)

 

FIRMATARI

     Schillaci Roberta

 


 

De Luca Antonino

Zafarana Valentina

Sunseri Luigi

Campo Stefania

Cappello Francesco

Ciancio Gianina

Di Caro Giovanni

Di Paola Nunzio

Damante Concetta

Marano Jose

Pasqua Giorgio

Siragusa Salvatore

Trizzino Giampiero

Zito Stefano

Rubrica: Guardando con nostalgia al Natale degli anni scorsi (6° puntata: Natale 2017 a Canneto)








 

Lipari, si riunisce il consiglio. Approvati i debiti fuori bilancio

Il consiglio comunale di Lipari è tornato a riunirsi stamane (presenti in tredici) e ha messo, finalmente, mano ai debiti fuori bilancio che, per circa 500mila euro, si trascinavano da un paio di mesi. 

Tra questi il debito di 312mila euro nei confronti della società consortile Parcheggi Lipari.

I lavori, poi, sono stati aggiornati al 28 dicembre

 

E' deceduto Bartolo Pittari

Le onoranze funebri sono a cura della ditta 
Alfa e Omega di Lipari
Alla famiglia le condoglianze di Eolienews
 

Le Eolie nelle stampe d'epoca (CLXIX puntata) : Vulcano 1898 . La Solfatara con il faraglione piccolo a Porto Levante


 

Nei "palazzi" della politica locale (17° puntata): Adolfo Sabatini, ex presidente del consiglio comunale di Lipari e più volte consigliere comunale

Accadde alle Eolie, pagine della nostra storia recente. 18 dicembre 2015: Riaperta la galleria di Monterosa


 

La Chiesa commemora oggi San Gaziano di Tours


Oggi è il 18 dicembre. Buongiorno da Canneto e Buon compleanno a Biagio Finocchiaro, Anna Fiorenza Rizzo, Abbaye Ngom, Alessandro Paino, Matteo Natoli, Rosaria Lopes, Daniela Raffaele, Giuseppe Muscarà,Incoronata Pace, Bartolo Fonti, Lucio Raffaele


 

giovedì 17 dicembre 2020

Covid: si riducono i casi in Sicilia

Si riducono i casi di coronavirus in Sicilia. I nuovi positivi nelle ultime 24 ore nell’Isola sono 872 (ieri erano stati 1.065). Effettuati meno tamponi, 9.353 contro i 9.974 delle 24 ore precedenti. Cala il rapporto tamponi/positivi al 9,3%. Lievissima flessione per i decessi, 28 (-1), numero che porta al dato complessivo di 2.087 da inizio pandemia. E’ quanto emerge dal quotidiano bollettino sull'emergenza Coronavirus, pubblicato dal ministero della Salute. Gli attualmente positivi in Sicilia sono 34.688 (-488), 33.378 dei quali in isolamento domiciliare. I ricoverati con sintomi sono 1.131 (-57), di questi 179 (-4) si trovano in terapia intensiva. Sono comunque 10 i nuovi ingressi in terapia intensiva, 8 in meno di ieri.

Smart Waves – Onde Sonore Special Edition 2020

 


Segui anche tu la diretta di Smart Waves! La Special Edition 2020 di Onde Sonore all’insegna della musica, dello spettacolo e della solidarietà.Siamo collegati con il Teatro dei 3 Mestieri di Messina dove ci accolgono le note senza tempo di Vincenzo Spampinato, il pop acustico di Luca Madonia, le rivisitazioni moderne dei canti popolari dei Mattanza e lo stile eclettico e sperimentale delle GLORIUS4. A completare lo spettacolo, i momenti di cabaret acuto e satirico di Rocco Barbaro.Sostieni con noi la Comunità di Sant’Egidio, puoi farlo:- inviando l’SMS solidale dal valore di 2 euro con scritto “Onde Sonore” al numero 45586- donando attraverso la raccolta fondi Facebook: bit.ly/donazione-smartwaves

Trovi altre modalità di donazione sulla pagina dedicata sul nostro sito web.

https://www.facebook.com/watch/live/?v=1288252204883224&ref=watch_permalink

Commemorazione defunti - Riproposizione: Eoliani che non ci sono più (XLIII parte) Deceduti a Marzo - Aprile 2019 (durata 1 minuto e 33)

Seppure novembre, il mese dedicato alla commemorazione dei nostri cari defunti, è passato continuiamo con le nostre pubblicazioni di "Eoliani che non si sono più"....dedicate ai nostri concittadini che ci hanno lasciato

Nel video fotografico: Copertina: Immacolata Mirabito in Ruggiero; 1) Angela Russo, ved. Broccio; 2) Angelo e Lilla Natoli; 3) Antonino Casamento; 4) Bartolo Rijtano; 5) Attilio Battagliera; 6) Caterina Biviano ved. Biviano Cuono; 7) Cecilia Beninati; 8) Concetta Profilio in Raffaele; 9) Edmondo Mollica; 10) Emanuele Carnevale; 11) Felice Russo; 12) Giovannino Portelli; 13) Immacolata Mirabito in Ruggiero; 14) Maria Grazia Amendola ved. Maggiore; 15) Maria Libro; 16) Maria Rita Puddu ved. Crivelli; 17) Nini Mezzapica; 18) Salvatore Taranto; 19) Silvio Di Franco; 20) "Turiddu" Ragusa.

Comitato Eolie 20 - 30 : "Bozza di bando sui trasporti marittimi peggiora nostra condizione"

Comunicato stampa Comitato Eolie 20-30
Si è tenuta ieri una riunione ristretta presso l’hotel Mea per discutere del problema Trasporti Eolie. I convenuti hanno fatto un’analisi molto accurata rilevando elementi sorprendenti (in senso negativo) nella lunga bozza di bando che ci era stata inoltrata. Si percepisce che questo bando possa rappresentare, così come concepito, un ulteriore peggioramento delle nostre condizioni di trasporto, riportandoci anni indietro, non tenendo conto di nessuno dei parametri odierni di rispetto delle emissioni di CO2, di idoneità al trasporto disabili, beni di prima necessità, ottimizzazione delle corse. Il bando si basa su dati sommari, raccolti durante un’unica stagione (non delle migliori) senza separare il numero di passaggi tra residenti e turisti, prevedendo l’utilizzo di una flotta ormai fatiscente e vetusta che più che un meccanico necessità di un geriatra. Con una previsione ottimistica di incremento lavorativo nelle prossime stagioni, un piano così ci metterebbe in grande difficoltà limitando il nostro sviluppo turistico e commerciale. Noi ipotizziamo preliminarmente che le amministrazioni debbano chiedere, di concerto ed alla regione, l’estensione della giurisdizione dell’ente Autorità Portuale anche alle Isole Eolie. L’ente in questione è un organismo molto attivo, pieno di risorse economiche e capacità analitiche che copre l’area di Messina-Milazzo e che potrebbe beneficiare, in termini di “spessore politico” e quindi immagine, dall’accorpamento del nostro arcipelago. Ha appena finanziato il comune di Pace del Mela per un porto nella zona di Giammoro per svariati milioni di euro. Quindi un porto a Giammoro e noi stiamo a guardare perdendo grandi opportunità di rilancio.
Durante il corso dell’incontro sono state evidenziate altre criticità e si sono abbozzate delle proposte che intendiamo sottoporre all’attenzione dell’amministrazione non appena sarà riattivato il tavolo tecnico. Ultime esperienze hanno dimostrato che il nostro futuro può essere condizionato anche dall’azione di singoli gruppi di cittadini ed iniziative popolari e qualora ci fosse l’intenzione di ritardare la riattivazione del suddetto tavolo, siamo disposti a portarlo fuori dai palazzi della politica riunendoci in conferenze con gli stessi attori associativi coinvolti, pur rimarcando che il nostro vero auspicio è quello di poter collaborare e supportare attivamente l’amministrazione locale. Il presidente Comitato Eolie 20-30 
Danilo Conti

Coronavirus: Furnari neo commissario per l'Asp di Messina. Assessorato Salute nomina anche commissione ispettiva per valutare attività dell'ASP messinese

Si insedierà domani, venerdì 18 dicembre, a Messina il neo-commissario per l’emergenza Covid-19, nominato dall’assessore regionale alla Salute. Si tratta della dottoressa Maria Grazia Furnari, dirigente medico iscritta nell’elenco nazionale dei Direttori generali delle Aziende del Sistema Sanitario e nell’elenco regionale dei Direttori sanitari. Una esperienza maturata sia nell’Assessorato siciliano, dove ha guidato l’area interdipartimentale del piano sanitario e del piano di rientro, sia da Commissario dell’Asp di Caltanissetta.
Alla dottoressa Furnari, alla luce della deliberazione della giunta di governo del 27 novembre, sarà affidato il compito di coordinare tutte le attività di emergenza, in affiancamento dell’Asp di Messina, nonché in sostituzione dei dipartimenti di prevenzione e del territorio della medesima Azienda.

Contestualmente, su disposizione del presidente della Regione ed in accoglimento della richiesta del Direttore Generale dell’Asp, Paolo La Paglia, l’assessore regionale per la Salute ha nominato una commissione ispettiva cui è affidato il compito di valutare l’attività svolta della direzione strategica aziendale al fine di assumere ogni iniziativa conseguente all’accertamento di eventuali responsabilità. La commissione è guidata dal dottor Salvatore Scondotto (presidente del Comitato tecnico scientifico della Regione Siciliana), dalla professoressa Francesca Di Gaudio (dirigente del Centro regionale di qualità), dal dottor Giuseppe Murolo (dirigente del servizio qualità e governo clinico), dal dottor Roberto Virzì (funzionario del servizio personale) e da Stefano Campo (funzionario del servizio programmazione ospedaliera).

«L’attenzione dell’Assessorato per la Salute su Messina è massima - dice l'assessore Ruggero Razza - non vogliamo che nulla sia lasciato al caso, tanto nella gestione dell’epidemia – per la quale la scelta della dottoressa Furnari quale commissario rappresenta il ricorso ad una professionalità di grande esperienza e forte impatto positivo, che si coordinerà il team che fino ad oggi ha lavorato in condizioni di impegno, ma con troppe e crescenti difficoltà – quanto nell’accertamento di responsabilità in relazione ai molteplici profili che sono venuti in evidenza nelle ultime tre settimane. Il presidente della Regione ha disposto che fossero adottati immediatamente tutti i provvedimenti previsti dalla normativa vigente per valutare se vi siano state gravi violazioni della programmazione o gestioni non adeguate della epidemia. Ringrazio anche il dottor La Paglia che, nel richiedere che sia fatta totale luce sulla gestione aziendale, ha dimostrato di volere una “operazione verità” le cui risultanze saranno certamente rapide».

«Oggi – ha aggiunto l’assessore – la nostra priorità è dare immediata risposta ai cittadini. Non ci interessa la polemica politica, anche perché penso sia a tutti noto che da oltre una settimana a Messina è presente il mio staff per dare supporto ad un’Azienda la cui difficoltà organizzativa è molto antica ed è emersa con tutta la sua forza nel momento più concitato della emergenza sanitaria. Anche questa è una sfida nella sfida: operare per dare al territorio messinese, all’indomani del Covid-19, una struttura aziendale finalmente al passo con i tempi».

La Paglia: Su affermazioni sindaco di Messina, mi rimetto con grande serenità alle determinazioni dell'Assessore Regionale Razza

COMUNICATO DIRETTORE ASP MESSINA

 Mercoledì 16 dicembre sono stato informato a Palermo, mentre ero in riunione in Assessorato insieme ai direttori generali della ASP metropolitane di Catania e Palermo, del comunicato e del video del Sindaco di Messina On. Dott. Cateno De Luca.

Amareggiato mi astengo dal commentare a caldo il linguaggio e le "circonlocuzioni" usate nei miei confronti, che grande turbamento e preoccupazione hanno prodotto ai miei familiari, riservandomi ogni successiva determinazione in merito.
Ritengo singolare la coincidenza tra le "attenzioni mediatiche" che ha ricevuto la mia persona negli ultimi quindici giorni e la mancata mia firma di una proposta di delibera urgente che impegnava l'ASP di Messina in un contratto settennale con un impegno di spesa di oltre dieci milioni di euro.
Ho immediatamente chiesto all'Assessore Razza, alle cui determinazioni mi rimetto con grande serenità, la nomina di una commissione regionale di verifica per accertare gli accadimenti relativi alla gestione dell'emergenza Covid 19 presso l'ASP di Messina.
In data 10 dicembre, a seguito di notifica della deliberazione di Giunta di Governo Regionale n.553/2020, avevo anche inoltrato allo stesso Assessore richiesta di nomina di un Commissario Emergenza Covid 19 per l'area metropolitana di Messina, in analogia a quanto già avvenuto in precedenza per i comprensori metropolitani di Palermo e Catania.

Nuova operazione di soccorso di un elicottero dei vigili del fuoco ad Alicudi

Nuovo soccorso nella piccola isola eoliana di Alicudi da parte di un elicottero dei vigili del fuoco, alzatosi in volo da Salerno. 

Il velivolo, al comando del caposquadra Giuseppe Annunziata, è intervenuto, nel primo pomeriggio, per prelevare e trasferire in ospedale un sessantacinquenne tedesco, residente nell’isola, che, nei giorni scorsi, era caduto all’esterno della sua abitazione, riportando un forte trauma. 

Oggi, dopo che, in un primo momento, era stato curato dalla locale guardia medica, le sue condizioni sono peggiorate, rendendone necessario il ricovero. 

Trasferire, in barella, l’uomo dalla zona in cui risiede, stante l’impervietà delle stradelle isolane, all’elipista, è stato praticamente impossibile e si è optato, per la seconda volta in meno di una settimana, a richiedere l’intervento dei pompieri.

 

Politica liparese e...dintorni. La riflessione di Francesco Coscione

Oggi è saltato per l'ennesima volta il consiglio comunale per menefreghismo e totale disinteresse verso i cittadini di chi non era presente, a parte le assenze veramente giustificate. Non chiamiamolo mancanza del numero legale. Si sono messi d'accordo per farlo saltare? Come sempre? Nessuno può permettersi di consigliare, a me o ad altri come in passato è stato fatto, di metterci la lingua... laggiù perchè non partecipiamo attivamente alla vita pubblica. Forse che porre all'attenzione di tutti, attraverso la stampa, le problematiche sociali è inutile rispetto ad un consiglio comunale fantasma? Forse che partecipazione è vedersi in un bar e decidere di far saltare il Consiglio? Non mi interessano le motivazioni, quello che so è che ho votato e che i consiglieri sono obbligati "in coscienza", che viene molto prima della legge, a partecipare e votare. 
Cambiamo tema.
Sono felice per l' Amministrazione e per noi per l'obiettivo raggiunto sull' idrico ma forse non sarebbe stato meglio chiarire pubblicamente le motivazioni invece di tirare fuori il coniglio dal cilindro per spiegare il ritardo di bilancio? Forse mi sono distratto io e tutti coloro che hanno chiesto lumi in merito. (Comunque, siccome sono un tipo scettico (non nei confronti dell' Amministrazione) crederò a questo regalo quando vedrò dimezzato il costo dell'acqua).
Un amico, senza nessuna conoscenza ingegneristica, mi ha spiegato in due minuti come si svolgeranno i lavori nel lungomare di Canneto e le motivazioni. Non sarebbe stato più semplice fare così invece di dire che "le persone non capiscono" perchè c'è un marciapiede per i Puffi? Mi sarò distratto anche qui.
Le persone capiscono eccome se si parla un linguaggio chiaro, semplice ed adeguato.
Ho apprezzato le frequenti comunicazioni dal Sindaco e la gestione dell'emergenza Covid. Gli errori, comprensibili, ci sono perchè chi mangia fa molliche. Ritengo, tuttavia, che sia opportuno rispondere anche alle critiche rivolte attraverso i canali dei social network che sono ormai divenuti mezzo di comunicazione primario (anche dell' Amministrazione). Per coloro, invece, che confondono la critica con l'insulto c'è un mezzo formidabile: blocca. Si devono emarginare!
Francesco Coscione

La foto è d'archivio

AAA consiglieri comunali cercasi

Consiglio comunale ancora “in bianco” a Lipari. 
Per l’ennesima volta il civico consesso liparese, che doveva discutere ed approvare oltre 500mila euro di debiti fuori bilancio e trattare le questioni inerenti la sanità, la situazione finanziaria dell’ente e la mancata predisposizione del bilancio di previsione, non è riuscito a riunirsi per mancanza del numero legale, stante la pressoché totale assenza dei consiglieri di maggioranza

Le Eolie nelle stampe d'epoca (CLXVIII puntata): Piazza Mazzini e chiesa S. Antonio (Lipari)


 

17 dicembre 2017: Le Eolie sulla Gazzetta del sud con un articolo del nostro direttore


 

Rubrica: Nei "palazzi" della politica locale (16° puntata). 16/12/ 2013: Marco Giorgianni e gli assessori Nuccio Russo e Davide Starvaggi

Incendio sulla nave dei rifiuti ormeggiata a Sottomonastero... ma è solo una esercitazione

La Chiesa commemora oggi San Giovanni de Matha


Oggi è il 17 dicembre. Buongiorno dalle Eolie. Buon Compleanno a Silvia Sarpi, Maria Alessi Salvaggio, Giovanni Locantro, Bartola Muleta, Simona Faralla, Maria Nunziatina Caliò, Carmine Santoro,Tiziana Natoli, Luana Mandarano,Tindaro Sgroi, Giusy Biviano, Sabina Zaia, Chiara La Greca


 

Buon Compleanno, figlia mia!


Sono trascorsi 26 anni, sei diventata donna e mamma

Hai gioito, hai affrontato tempeste che avrebbero travolto chiunque, sei caduta e ti sei rialzata, con qualche ferita in più ma più forte di prima. 

Per quel che ho potuto ti sono stato accanto 

Non te lo dico spesso, ma sappi che sono orgoglioso di te, di quello che sei diventata.

Oggi, nel giorno del tuo ventiseiesimo compleanno, mi piace ricordare e ricordarti, se mai ce ne fosse bisogno, attraverso queste righe, che scrissi nel 1994, quanto ti voglio bene.

Per Silvia            ( DICEMBRE   1994 )
E’ bastato un vagito, il tuo vagito, e la mia vita si è accesa di una luce nuova, radiosa.

Una nuova vita  che da oggi cambia  un’altra vita, la trasforma.

Nulla  sarà  più  come prima.

Ti  vedrò muovere i  primi passi, emettere le prime parole, crescere 

giorno dopo giorno.

Il tuo viso e il  tuo sorriso coloreranno le mie giornate più buie. 

Spero di  fare altrettanto.

Sino  a quando  sarò qui  cercherò di darti  tutto l’amore che posso.

Non  vorrei mai  asciugare le tue lacrime ma… so che la vita  non  è 

sempre sorrisi.

Allora  spero di mitigare le tue (spero poche) amarezze.

E quando  il cerchio  della vita si chiuderà  spero di trovare l’attimo per poterti dire: “Grazie”.  

Grazie per aver colorato la mia vita.

Ma  anche  allora  non  ti lascerò sola….

Sarò sempre con te…se lo vorrai.