Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta e Alessio Pellegrino.
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 21 luglio 2012

Music e Dance alla festa di Marina Lunga a Lipari 20.07.12 (9° stralcio)

Music e Dance alla festa di Marina Lunga a Lipari 20.07.12 (8° stralcio)

Music e Dance alla festa di Marina Lunga a Lipari 20.07.12 (7° stralcio)

RATING SICILIA: BOSSONE, "REGIONE PIENAMENTE COLLABORATIVA"

"L'agenzia di rating Standard & Poor's, come pure hanno fatto di recente le altre maggiori agenzie Ficht e Moody's, ha confermato il rating positivo sul merito di credito della Regione siciliana, uguale a quello dello Stato, ma ha sospeso il giudizio in attesa di maggiori informazioni. La sospensione e' motivata dall'esigenza dell'agenzia di avere il tempo necessario per valutare le informazioni comunicate dalla Ragioneria Generale".
Lo ha detto il ragioniere generale della Regione siciliana, Biagio Bossone, commentando la nota diramata da Standard & Poor's.
"La Regione - ha aggiunto Bossone - resta pienamente collaborativa e fornira' alle agenzie ogni dato e informazione utile, anche in preparazione degli incontri tecnici che, come da agenda concordata, si terranno a settembre con i management delle agenzie stesse. La Regione e' altresi' impegnata, attraverso l'attuazione di un programma di aggiustamento economico-finaziario in cooperazione con lo Stato, a rafforzare il proprio quadro di politica economica, anche puntando a un miglioramento dell'affidabilita' del suo debito e del livello del rating".

Lipari: Piromani in azione

Ancora un incendio a Lipari.  nelSi è sviluppato (dolosamente) costone della provinciale che collega Quattropani ad Acquacalda. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e la squadra antincendio della forestale

Oggi presentazione del libro "Curzio Malaparte alle Isole Eolie" di Pino La Greca

Oggi, 21 luglio, alle ore 19,30  presso il centro studi sarà presentato il volume dal titolo "Curzio Malaparte alle Isole Eolie" di Giuseppe La Greca con la presenza di Gian Antonio Stella che ha scritto la prefazione.

Music e Dance alla festa di Marina Lunga a Lipari 20.07.12 (6° stralcio)

Music e Dance alla festa di Marina Lunga a Lipari 20.07.12 (5° stralcio)

Music e Dance alla festa di Marina Lunga a Lipari 20.07.12 (4° stralcio)

Incidente a Milazzo, muore a 17 anni

E' morto questa notte al Policlinico di Messina, Mario Sterrantino, 17 anni, il motociclista vittima di un incidente stradale avvenuto giovedì pomeriggio a Milazzo (Me). Sterrantino viaggiava sulla sua moto Cagiva "Mito" 125 e si è scontrato con un'auto. Le sue condizioni sono apparse subito disperate ed è stato trasportato prima all'ospedale di Milazzo e poi al Policlinico di Messina dove è stato anche sottoposto ad un'operazione. Per il ragazzo, che avrebbe compiuto 18 anni il prossimo 3 agosto, non c'é stato nulla da fare

Chiese, Santi, Processioni e Sacerdoti (LVIII° puntata)





Vendesi libri usati, ma in buone condizioni, del terzo anno del corso per Geometri. Contattare il 366.50.32.611

Default ? Regione chiede risarcimento danni

La Giunta regionale di Governo, presieduta dal presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo ha deliberato di intentare causa civile alle testate giornalistiche "Libero" e "Il Giornale" per il risarcimento dei danni, provocati dalla campagna di stampa volta ad accreditare, presso l'opinione pubblica e i mercati finanziari, un presunto rischio di fallimento per la Regione siciliana. Il danno ipotizzato e' di almeno 1 miliardo di euro

Music e Dance alla festa di Marina Lunga a Lipari 20.07.12 (3° stralcio)

Music e Dance alla festa di Marina Lunga a Lipari 20.07.12 (2° stralcio)

Music e Dance alla festa di Marina Lunga a Lipari 20.07.12 (1° stralcio)

Accadde un anno fa

Vi Riproponiamo un articolo pubblicato lo scorso anno, nello stesso giorno

Marcello Sorgi è cittadino onorario del comune di Lipari

Il dottor Marcello Sorgi da qualche ora è cittadino onorario del comune di Lipari. L'ha ricevuta dal sindaco Mariano Bruno il quale nelle motivazioni e nel discorso che ne è seguito ha illustrato i meriti di Sorgi, habituè da circa 40 anni dell'isola dove ha casa in località Quattropani, che vanno anche al di la della pubblicità data alle Eolie con i libri "Edda Ciano e il comunista", dal quale è stata tratta la fiction omonima, e da "Le amanti del vulcano".
Un Sorgi emozionatissimo ha ricordato i "primi passi" a Lipari, dall'incontro con Stecca e i ragazzi del porto, a quello con Mimmo Fonti, Nino Allegrino e famiglia, i componenti del Centro Studi. Durante il suo intervento Sorgi ha avuto parole d'elogio per le donne di Lipari, per il ruolo che hanno avuto ed hanno nelle vicende dell'isola. Al grazie di Bruno per avere dato tanto a queste isole, il noto giornalista-scrittore ha ribattuto: "Sono io che devo dire grazie". Ha poi preso l'impegno di fare qualcosa per i giovani eoliani.
La cerimonia ha fatto seguito all'incontro organizzato dal Soroptmist International d'Italia - club di Lipari,  in seno al quale si è tenuta  la partecipata conferenza " Marcello Sorgi: la sua Lipari, le sue Eolie".







Auguri a....

Gli auguri di oggi sono per Maria Grazia Lo Piccolo
Volete fare gli auguri ai vostri cari? Inviateceli. Raccomandiamo solo di farlo con qualche giorno in anticipo. L'indirizzo a cui spedirli è s.sarpi@libero.it
N.B. Gli auguri (di qualunque genere) con le foto sono a pagamento (vedi tariffario in alto a questa pagina), così come gli auguri (anche senza foto) che non siano di Buon Compleanno.
Volete fare gli auguri ai vostri cari? Inviateceli. Raccomandiamo solo di farlo con qualche giorno in anticipo.
L'indirizzo a cui spedirli è s.sarpi@libero.it
N.B. Gli auguri (di qualunque genere) con le foto sono a pagamento (vedi tariffario in alto a questa pagina), così come gli auguri (anche senza foto) che non siano di Buon Compleanno

Porto Salvo. Prima serata alla grande e oggi....andrà anche meglio

 Messa in archivio con successo la Messa in archivio con successo la prima serata dei festeggiamenti in onore di Maria SS.MA. di Porto Salvo a Lipari, organizzata dal comitato presieduto da Franco Giunta. Tanta gente lungo la F.Crispi e nei pressi del palco allestito di fronte alla chiesa. Divertimento e tante persone che si sono "lanciate" a ballare con la musica del gruppo "Musica e Dance"e hanno approfittato della degustazione di dolci tipici locali e malvasia. Serata perfettamente riuscita, nonostante le ristrettezze economiche
Vi proponiano alcune foto della serata

L'assessore Giacomo Biviano all'assessore Russo: "Venga a Lipari e ci spieghi la fondatezza delle sue scelte"

Comunicato
Apprendo sconcertato le dichiarazioni dell’Assessore Russo, sempre più in preda ad auto commemorazioni e soddisfazioni nauseanti. Di sicuro non tiene conto del giudizio della gente, almeno di quella eoliana.
La verità è che l’Assessore Russo, a mio avviso, rappresenta per il nostro territorio, in particolar modo per la sanità eoliana, il più grande disastro mai avuto in merito a scelte politiche.
L’accoglimento della sospensiva non ci convince sulla correttezza amministrativa delle sue scelte per il quale preferiamo attendere la sentenza di merito prevista per il prossimo 21 novembre. Sicuramente non ci convincono le sue scelte politiche...ma queste non convincerebbero a mio avviso nessuno. Sono tipiche di chi è stato sempre lontano da quell’aspetto umanitario che rappresenta la base di chi, invece, a mio avviso, dovrebbe gestire la sanità in un territorio.
Entrando invece sotto l’aspetto tecnico, che tanto piace all’Assessore Russo, il Decreto assessoriale del 2010 non ha soppresso il reparto di Ostetricia e ginecologia presso l’Ospedale di Lipari, ma soltanto accorpato le specialità chirurgiche e mediche in due grandi aree alle quali sono stati assegnati rispettivamente 8 posti letto ordinari e 2 in Day-Hospital. Il reparto di Ostetricia e Ginecologia presso l’ospedale di Lipari non è mai stato disattivato, tant’è che l’ASP ha recentemente assegnato a tale reparto 3 unità di medici specialisti di primo livello e 6 ostetrici.
Il piano sanitario regionale non sopprime il punto nascita. Altro è, in ogni caso, il punto nascita ed altro, ovviamente, il reparto di ostetricia e ginecologia.
Invece di fare proclami alla stampa, perché non viene a Lipari a spiegare di persona la bontà e fondatezza delle sue scelte? Ci dica quali saranno adesso i vantaggi e perché le madri e i nostri bambini saranno più sicuri?
Ci convinca Assessore Russo...
Magari venga a vedere i milioni di euro spesi per ampliare il nostro ospedale creando una nuovissima sala parto e una sala operatoria dedicata ai vari parti. Forse i suoi predecessori, compresi Ministri e sottosegretari non avevano calcolato il rischio sicurezza per gli abitanti di queste isole? Giudichi lei Assessore Russo…. Noi intanto l’aspettiamo.
Se poi, invece, come io mi auguro, volesse prendere in considerazione anche l’aspetto umano delle gestanti e dei familiari che abitano queste isole ritiri il ricorso presentato al CGA prima della sentenza definitiva prevista per il prossimo 21 novembre e metta la parola fine a questa storia.
Assessore ai servizi socio-sanitari
Dott. Giacomo Biviano

venerdì 20 luglio 2012

Parto indolore: l’eccezionale esperienza di una paziente del “San Vincenzo” di Taormina


COMUNICATO STAMPA

Parto indolore: l’eccezionale esperienza di una paziente del “San Vincenzo” di Taormina

Messina, 20/07/2012. «Un grazie di cuore a tutta l’equipe del Reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale “San Vincenzo”, persone splendide e affettuose che con la loro professionalità sono riuscite a rendere ancora più speciale il giorno più felice della mia vita». Esprime così tutta la propria riconoscenza e soddisfazione la signora Valeria Giuffrida, che nei giorni scorsi ha dato alla luce nel nosocomio di Taormina il piccolo Nicolò, un bel maschietto di 3 chili e 725 grammi.
Valeria, trentatreenne taorminese ma che da qualche tempo vive a Padova, soffre di una cardiopatia congenita. Una complicanza che tuttavia, grazie appunto all’impegno e alla preparazione dell’equipe del San Vincenzo – i primari dott. Sebastiano Caudullo e dott. Filippo Bellinghieri, la ginecologa dott. Zaira Ruggeri e l’anestesista dott. Francesca De Luca – non le ha impedito di vivere l’esperienza del parto indolore. Nonostante precedenti pareri avessero giudicato la donna non idonea ad una partoanalgesia, i medici dell’ospedale di contrada Sirina, che per primo, nella provincia di Messina, ha stilato questo protocollo, hanno infatti escluso l’insorgere di eventuali criticità in presenza di un adeguato monitoraggio.
Valutazione confermata dal perfetto e regolare andamento del travaglio, malgrado la signora Giuffrida fosse una primigravida a termine.
«Vivo a Padova, ma volevo che il mio bambino nascesse a Taormina e soprattutto all’Ospedale “San Vincenzo”, un ambiente familiare per me. – conclude Valeria – Questo è infatti il “mio” ospedale, a cui mi sono sempre rivolta tutte le volte in cui ho avuto bisogno di assistenza, e sono orgogliosa che qui venga già utilizzata una pratica, che tra l’altro consiglio a tutte le future mamme, ancora così poco diffusa in Italia».

PESCA: REGIONE INDICA IL PERCORSO PER EVITARE SEQUESTRI

"Le marinerie, le associazioni di categoria, le Organizzazioni di produttori e tutte le strutture di rappresentanza (Distretto della Pesca e Osservatori) sono fondamentali per avviare la cooperazione nella filiera ittica e superare i continui sequestri dei pescherecci siciliani.
In questo percorso puo' essumere rilevanza strategica l'accordo siglato tra il ministero libico delle Risorse marine e il Distretto regionale della pesca (Cosvap), e l'indispensabile unita' delle categorie produttive". Lo ha detto l'assessore alle Risorse agricole e alimentari, Francesco Aiello, che ha indicato la strada del governo siciliano, in linea con le indicazioni del Consiglio dei ministri. Che ha raccomandato un'accellerazione del negoziato concluso a Tripoli il 21 gennaio scorso, dopo la richiesta del presidente del Cosvap, Giovanni Tumbiolo, ai ministeri interessati, di pattugliare le zone di pesca per garantire la sicurezza dei pescatori siciliani nelle acque internazionali prospicienti la Libia.
"Il governo nazionale deve modificare le regole sul pattugliamento e il controllo dei nostri mari - ha sottolineato l'Assessore Aiello- perche' i nostri pescherecci hanno la necessita' di utilizzare quegli spazi vitali per la loro attivita'. Suggerisce Giovanni Tumbiolo: e' opportuno seguire l'indicazione dei governi nazionale e regionale, e per cio' mettiamo l'accordo di Tripoli al servizio di tutte le categorie produttive, sindacali e scientifiche interessate".
Il percorso e' stato concordato nel corso dell'incontro convocato dall'assessore Aiello stamattina a palazzo d'Orlens, sede della Presidenza della Regione siciliana, con le organizzazioni professionali e il Distretto produttivo.

REGIONE:LOMBARDO,"CON SOCIETA' 'SAS' GARANZIE AI LAVORATORI"

"Il governo regionale esprime viva soddisfazione per il risultato raggiunto oggi, ovvero la fusione delle tre societa' 'Biosfera', 'Multiservizi', 'Beni Culturali', nella societa' 'Servizi Ausiliari Siciliani' (SAS)".Lo dichiara il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, che aggiunge: "Questa fusione comportera' la riduzione dei costi e dara' certezze ai lavoratori. Gli accordi sono stati rispettati, grazie al lavoro di tanti, fra cui l'assessore regionale al Bilancio, Gaetano Armao, il presidente della commissione Bilancio dell'Ars, Riccardo Savona, i tanti dirigenti ed ai commissari, quali Anna Rosa Corsello, Gianni Silvia, il segretario generale della Regione siciliana, Patrizia Monterosso, e l'avvocato Claudio Alongi".
"E' stata rispettata - continua il presidente - l'anzianita' di lavoro, sono stati eliminati i superminimi. Inoltre si istituisce un solo servizio con tre unita' operative".
"Mi auguro - conclude Lombardo - che la Sas riesca a rendersi competitiva sul mercato, preparandosi alle prossime sfide".

Terremoto nel mare delle Eolie. A sud di Panarea e Basiluzzo

Un terremoto di magnitudo 3.3 è avvenuto alle 12.27 (ora italiana) di oggi nel Tirreno, con epicentro in mare poco a sud di Panarea e Basiluzzo (Isole Eolie), alla profondità di 231.1 km.

Su Sicilia style ampio spazio per Loredana Salzano, artista eoliana d'adoziome

E' uscito stamattina un bell'articolo di due pagine sull'eoliana d'adozione e sui sui lavori   sull'editoriale  mensile(luglio 2012) del corriere della sera  "SICILIA style " che si occupa  di cultura eventi in  Sicilia , E' insieme al Corriere della Sera e all'inserto "Sette" del venerdì.
La giornalista è AnnaPaola Merone del corriere della sera- corriere del mezzogiorno.


SANITA': PUNTO NASCITA LIPARI, RUSSO PLAUDE A DECISIONE CGA

L'assessore regionale per la Salute, Massimo Russo, ha espresso piena soddisfazione per la decisione del Consiglio di Giustizia Amministrativa che, accogliendo l'appello proposto dall'assessorato, ha sospeso l'esecutivita' della sentenza pronunciata alcuni mesi fa dal Tar di Palermo.
"Questa decisione - ha commentato l'assessore Russo - arriva dopo un analogo pronunciamento che ha riguardato il punto nascita del San Raffaele Giglio di Cefalu' e che conferma la correttezza delle nostre scelte amministrative in merito alla rifunzionalizzazione dei punti nascita, adottate tra l'altro in piena aderenza con le indicazioni ministeriali. Del resto il decreto assessoriale del 2010 sulla rimodulazione della rete ospedaliera, mai impugnato, aveva gia' soppresso i posti letto di ginecologia e ostetricia presso il presidio ospedaliero di Lipari e il personale medico ostetrico e ginecologico rimane in servizio ed e' in grado di espletare l'attivita' relativa al percorso nascita".
"La Sicilia, del resto - ha aggiunto Russo - ha correttamente rispettato gli accordi assunti in sede di Conferenza Stato-Regioni . La rete dei punti nascita, osteggiata da alcune forze politiche con polemiche strumentali, puo' apparire impopolare ma servira' invece ad adeguare la Sicilia agli standard piu' virtuosi, allontanandosi da quei vergognosi primati negativi circa la mortalita' perinatale che, nel passato, hanno mortificato la nostra regione. Abbiamo lavorato per garantire la massima sicurezza alle madri e ai loro bambini, con il contributo delle societa' scientifiche e dei professionisti piu' esperti, e sono certo che i cittadini capiranno che certe scelte servono a dare alla Sicilia una dimensione nazionale e una dignita' che forse da' fastidio a qualcuno".

SICILIA: AIELLO, SU FORESTALI DATI FALSI E TANTO CINISMO

Palermo, 20 lug. (SICILIAE) - "Attacchi pretestuosi e dati falsi e fuorvianti sono stati diffusi sui forestali. Non si e' detto alla gente degli interventi che il Governo regionale ha realizzato per ridimensionare la manodopera giornaliera. Un percorso che dal 2005 a oggi ha fatto registrare una contrazione di circa mille unita' per ogni anno e che il Governo regionale sta sostenendo.
Nell'arco di tre o quattro anni il rapporto tra superficie boscata e unita' di lavoro impiegata tornera' a livelli assolutamente compatibili".
Lo ha detto Francesco Aiello, assessore regionale per le Risorse agricole e alimentari.
"Sono d'accordo - riprende - con quanti esternano sulle dinamiche elettorali che hanno portato, nel passato lontano, a una disfunzione nell'intero sistema delle assunzioni del personale. Ma qualcuno puo' pensare di risolvere traumaticamente il problema della tutela dei boschi, dei cinque parchi e delle cento riserve siciliane gestite dall'Azienda foreste interrompendo inopinatamente l'attivita' di un servizio cosi' complesso e importante per la tutela del territorio e della sua ricchezza?" "Il sistema - prosegue Aiello - va corretto e governato attraverso innanzitutto la contrazione, gia' in atto con dati alla mano, e un nuovo progetto produttivo che comprenda Azienda foreste e Corpo forestale"
  "Il tema del personale - ha continuato Aiello - e' diventato uno strumento di polemica mediatica, un terreno di attacco al Governo e alle condizioni della spesa in Sicilia. Invito i critici a suggerire invece un percorso concreto di rilancio della Sicilia e come dare lavoro ai siciliani, evitando che, per tutti i soggetti sociali in campo, siano solo le risorse della Regione ad essere l'unico riferimento finanziario. In agricoltura, le piccole e medie imprese sono state abbandonate al loro destino, non possiamo nemmeno assicurare loro un euro a sostegno perche' le linee essenziali della Pac non affrontano sostanzialmente i temi della crisi e si rivolgono soprattutto alle grandi aziende".
"Tornando ai forestali e mettendo i piedi a terra - ha proseguito l'assessore - forse avrei dovuto bloccare l'attivita' di migliaia di lavoratori in estate? Ma si ha idea di cosa significhi gestire nella calda estate siciliana 170 mila ettari di bosco con temperature a 44 gradi? Rifiuto il luogo comune banale e meschino dei forestali come simbolo di casta delinquenziale e criminale. Ci provino coloro che lanciano accuse ai 10mila forestali a vivere e a campare lavorando solo 78 giorni l'anno".
"Non intendo essere un assessore stratosferico - conclude Aiello - che pensa ai propri interessi elettorali e di bottega. E non e' con le battute o con le prediche moralistiche che si rimette in piedi un sistema sbagliato che grava sulla pelle dei siciliani, dei lavoratori, dei giovani senza lavoro. Che esiste, ma che va affrontato nella sua interezza, cosi' come sta facendo il governo regionale".

Personaggi delle Eolie : Turi Alivu

Capitaneria di porto di Milazzo: Mare sicuro 2012


Sono proseguiti, nell'ultimo fine settimana i controlli predisposti dalla Capitaneria di Porto di Milazzo, nell'ambito dell'operazione Mare Sicuro 2012  finalizzati alla tutela della sicurezza della balneazione e della navigazione, con le unità navali della Guardia costiera congiuntamente con pattuglie via terra.
Lungo il litorale di propria competenza è stato impegnato il personale dipendente negli orari di massimo afflusso di bagnanti, garantendo la sicurezza della balneazione e la tranquillità dei turisti presenti sulle spiagge quantificando un considerevole risultato in termini di  ore di moto e miglia marine effettuate dei mezzi navali.
Nel corso della sola prima decade di luglio, 45 sono stati i controlli eseguiti presso gli stabilimenti balneari presenti lungo il litorale del Compartimento. Nell'ambito dell'operazione Mare Sicuro è stata eseguita anche una attività di bonifica lungo il litorale del Comune di Falcone, realizzando il sequestro di numerosi gavitelli abusivi nello specchio acqueo e verricelli insistenti sulla predetta spiaggia.
Con l'operazione "Mare Sicuro", coordinata dalla Direzione Marittima di Catania, si vuole garantire, attraverso il dispiegamento di uomini e mezzi della Guardia Costiera, il rispetto delle norme per garantire il corretto uso del mare da parte di bagnanti e diportisti e la sicura fruizione dei litorali nel corso di tutta la stagione estiva.
Nel rammentare, infine, che l’operazione “Mare Sicuro” proseguirà anche nel corso del prossimo fine settimana, per le emergenze in mare è attivo sul territorio nazionale il numero telefonico gratuito “1530”, .


Milazzo. 20 luglio 2012

“SALINA FESTIVAL 2012”: LUNEDI’ 23 LUGLIO 2012, ORE 11, NELL’EX SALA GIUNTA DI PALAZZO DEI LEONI PRESENTAZIONE DELLA SESTA EDIZIONE IN PROGRAMMA DAL 24 AL 29 LUGLIO


Si svolgerà lunedì 23 luglio 2012, alle ore 11, nella Sala ex Giunta di Palazzo dei Leoni la conferenza di presentazione della sesta edizione del “Salina Festival 2012” in programma dal 24 al 29 luglio prossimi.
La manifestazione, ideata e diretta da Massimo Cavallaro, è realizzata con il contributo dell’assessorato regionale al Turismo, Sport e Spettacolo, della Provincia regionale e dei Comuni di Santa Marina Salina e Leni.
Il “Salina Festival” è gemellato con il “Signs of Change Film Festival 2012” di New York e da quest’anno rientra tra le iniziative promosse dall’ONU per il conseguimento degli Obiettivi di Sviluppo del Millennio, in particolare per la promozione di nuovi processi culturali nell’area mediterranea.

La libertà di stampa (di Lino Natoli)


Chi vive in un cortile non ha molto da temere, tranne che di prendersi troppo sul serio. Non dovendo preoccuparsi troppo dei termini di confronto, si guarda l'ombelico e crede di vedere il mondo. La polemica divampata in questi giorni di caldo insopportabile tra alcuni che scrivono sui notiziari locali e l'amministrazione comunale rischia d'inquadrarsi nel tipico schema del provincialismo, a noi così caro e così familiare. C'è chi si sente offeso e minaccia di rivolgersi a un giudice, chi fa appello nientemeno che alla libertà d'espressione. La verità è che, proprio perché viviamo tutti in un cortile, siamo molto permalosi. La nostra suscettibilità ha limiti molto bassi ed estremamente precari, per un nonnulla invochiamo i tribunali della nazione, ci appelliamo ai diritti della costituzione, persino a quelli inviolabili della persona. In effetti poi, se si guardano i fatti, non si capisce bene il motivo di tanta agitazione.
Per esperienza posso dire che chi amministra deve abbracciare la virtù della sopportazione. Nessuno viene eletto contro la propria volontà. Assumendo un ruolo pubblico bisogna accettare la sfida di confrontarsi anche con le critiche più infondate e persino le maldicenze. L'amministratore pubblico, in fondo, è una specie di sfogatoio; il servizio che gli è richiesto comprende l'imperturbabile accettazione di tutto ciò che gli viene opposto, ed il sacrificio di rispondere come e quando possibile anche alle accuse più iperboliche. Con tutto questo la difesa della libertà di stampa non c'entra proprio nulla, non mi pare che si profilino minacce di questo genere, né riesco a scorgere qualcuno capace di ammutolire le critiche o condizionarle.
I tempi cambiano, la televisione non esercita più lo stesso fascino del passato, i giornali faticano a farsi leggere, le radio locali sono pressoché estinte. Per fortuna c'è internet: grazie ai blog ciascuno si sente autorizzato a dire la propria. C'è chi lo fa più raramente, c'è chi, invece, sembra sentirsi investito da una missione. La questione vera consiste nel separare le opinioni dalle notizie, gli auspici dai fatti. Impresa impossibile nel cortile, dove tutto si mescola vorticosamente: fatti, opinioni, speranze, pettegolezzi, desideri, timori. Dove la lente distorta dell'ambiente microscopico trasforma persone in personaggi e personaggi in macchiette. Tutto questo può apparire incomprensibile per chi osserva dall'esterno, ed in effetti lo è. L'unico modo per capire ciò che avviene è ricondurre tutto all'angusto spazio del cortile. Spazio dal quale chi vi nasce difficilmente riesce ad uscire, anche se vive a chilometri di distanza.
Nonostante tutto, nonostante le esagerazioni di qualche espressione, il protagonismo di certi interventi, la vacuità di certi commenti, le vere e proprie aggressioni alla lingua italiana (l'unica veramente offesa ed autorizzata a denunciarci tutti), i notiziari locali costituiscono una risorsa preziosa anche per chi, talvolta, ne fa le spese.
La lettura e la scrittura possono produrre benefici effetti terapeutici, ma bisogna usare le stesse precauzioni che si prendono con i farmaci: non superare mai le dosi consigliate.

IL PASSATO SIA STIMOLO PER IL FUTURO. TONINO GENOVESE PORTA AL CONSIGLIO GENERALE LE IDEE DELLA CISL PER IL RILANCIO DI MESSINA E DEL TERRITORIO. IL SEGRETARIO REGIONALE BERNAVA: “MONTI INCARICHI IL RAGIONIERE GENERALE DELLO STATO DI VERIFICARE I CONTI DELLA SICILIA”.

Riscoprire il passato per ridare speranza al futuro. La Cisl di Messina è tornata indietro con il tempo programmando il suo Consiglio Generale nella Struttura dell’Azienda Foreste alle “Quattro Strade”. Un luogo che rappresenta la storia di Messina “scelto – spiega Tonino Genovese – perché, secondo noi, lo slogan di chiunque voglia governare questa città deve essere mari, monti, saperi e sapori, ovvero la valorizzazione dei beni del territorio sinora abbandonati e che invece si dovrebbero riqualificare. Partendo dai monti – continua Genovese - ma anche dal mare perché Messina è un hub straordinario nella trasportistica ma viene sempre più abbandonato. E adesso dobbiamo registrare ancora un passo indietro delle Ferrovie dello Stato visto che ci sarà un ulteriore taglio 20% in Sicilia per colpa di un contratto di servizio che non è stato né sottoscritto né regolato con Trenitalia da parte della Regione Sicilia così da arrivare a un taglio del 20% anche della movimentazione dei treni in Sicilia”. Genovese, parlando ai componenti del Consiglio Generale, è tornato anche sull’utilizzo della zona falcata: “Accogliamo con attenzione e interesse una rivalutazione e rivitalizzazione dell’ex Arsenale ma, dall’altro lato, ci preoccupa tantissimo quello la rottamazione delle navi lascia aperto il campo agli approfondimenti perché abbiamo bisogno di capire come avverrà, quali sono i prodotti e a quali condizioni. Non possiamo permetterci una seconda Smeb in quell’area straordinariamente interessante e bella che ha tutte le condizioni per produrre il lavoro. Ma il lavoro non deve passare dall’inquinamento, dalla sicurezza, dalla salute dei lavoratori e dei cittadini”.
Il segretario generale della Cisl di Messina ha affrontato anche la situazione della Pubblica Amministrazione definendola grave “a causa dell’incertezza amministrativa, delle poche risorse nella gestione della macchina amministrativa che si è ripiegata su se stessa. Come quella del comune – ha detto Genovese - che non da prospettive per Atm e Messinambiente e, di conseguenza, nessuna prospettiva per 1500 lavoratori. Vi è una difficoltà di governo del sistema, nessun investimento per il futuro, si continuano a proporre progetti come quello di Messina2020 che sono scoordinati e scollegati, messi lì per dare risposte più alle domande di interessi che alle esigenze della comunità che ha bisogno di una prospettiva e di creare condizioni di lavoro che siano sempre più dirette verso attività produttive e non verso l’assistenzialismo. Sembra – ha continuato Genovese - si voglia favorire solo la progettazione e la consulenza, con sprechi enormi. Come quelli registrati all’Asp dove l’ex commissario straordinario ha piazzato 200 delibere nel suo ultimo giorno, molte delle quali oscure di cui vogliamo capire il motivo e quindi chiediamo al nuovo direttore generale e agli organi competenti di far luce. In un contesto di razionalizzazione di sprechi, inoltre, da un lato c’è un patrimonio immobiliare che è stato ceduto o è dato in affitto a prezzi irrisori a danno dei conti della pubblica amministrazione, mentre dall’altra parte si operano tagli indiscriminati a piante organiche e presidi ospedalieri”.
Sprechi e crisi della Sicilia sono stati al centro dell’intervento anche del segretario regionale della Cisl, Maurizio Bernava, che è tornato sulla lettera aperta inviata nella giornata di ieri. “In Sicilia  - ha detto Bernava - abbiamo bisogno di una classe dirigente totalmente nuova che, oltre a gestire e spendere in maniera oculata, sappia amministrare bene la macchina pubblica ad ogni livello e sappia attivare la crescita locale. Il Governo nazionale fa bene, se nell’interesse dei siciliani, a pretendere chiarimenti non solo politici. A noi preoccupa una Sicilia tanto indebitata e che non sa utilizzare le risorse di cui dispone”. Il riferimento di Bernava è a Fondi europei non utilizzati, ma il segretario lancia una proposta al Presidente del Consiglio. “Monti, a questo punto, deve compiere un passo in più per fare chiarezza: incarichi il Ragioniere Generale dello Stato a verificare i conti veri della Sicilia, verificare a quanto ammontano il debito reale e crediti ipotizzati. Da li bisogna partire per avviare un piano di risanamento pluriennale che dia certezze a tutti i cittadini, alle imprese, ai lavoratori. I presidenti di Camera e Senato, allo stesso modo, pretendano chiarezza affrontando il problema strutturalmente, lasciando il dibattito politico perché la Sicilia ha dimostrato che non ce la fa da sola a uscire dalla crisi”.
Al termine dei lavori, il Consiglio Generale ha provveduto a integrare la segreteria provinciale della Cisl di Messina con l’elezione di Paola Zito, 49 anni, già direttore provinciale del Patronato Inas Cisl. La segreteria della Cisl di Messina è dunque composta da: Tonino Genovese (segretario generale), Mariella Crisafulli e Paola Zito (segretarie provinciali confederali).

Accadde un anno fa

Vi riproponiamo un articolo pubblicato lo scorso anno e nello stesso giorno S.Margherita, Cugna e S. Angelo nella morsa delle fiamme. Poderoso incendio la notte scorsa

 Apprensione e paura a Lipari per un incendio sviluppatosi, in più punti, intorno all'una e dieci di stanotte, nelle località di Santa Margherita, Cugna e S. Angelo. Le fiamme, levatisi subito altissime e sospinte da un forte vento, hanno preso d'assalto un'ampia fascia di terreno e si sono avvicinate paurosamente a diverse abitazioni della zona.
Sul posto non appena allertati sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Lipari (caposquadra Caruso) e gli uomini del distaccamento forestale che, tra non poche difficoltà, hanno fronteggiato le fiamme, riuscendo ad averne la meglio dopo un paio di ore di duro lavoro. Importante anche il contributo dato dai volontari-residenti in quelle zone. Si tratta del primo grosso incendio della stagione nell'arcipelago eoliano

Arrivederci a tutti! (Di Daniele Corrieri)

Un arrivederci a tutti…
Ci sono momenti della vita che stai a cercare di dare qualcosa a qualcuno, nel farlo puoi dare tanto o pensare di dare tanto, ma quel tanto può essere poco. Da settembre del 2011 mi sono voluto occupare con grinta ma senza spavalderia (mo qualcuno sorride ) della politica locale, praticando blog, facendo dei blog, ma soprattutto ho avuto spazio sui  media locali con la possibilità di esprimermi. Se ci sono questi momenti,  dietro c’è sempre qualcosa, per quel che mi riguarda quel qualcosa la chiamo appartenenza alla propria terra, dove hai tutto e in certi casi hai lasciato tutto per scelta di vita. Forse pochi o tanti, ma questo non ha importanza, pensavano che dietro di me ci fossero dei manovratori o chissà che, ma per l’ennesima e ultima volta confermo che è una mia personale iniziativa, con i miei limiti di lessico e diciamolo pure grammaticali. Di certo Lipari e i suoi abitanti non hanno bisogno di predicatori, ma comunque sentire anche il dissentire di terzi aiuta. Ovviamente come dice un mio amico anche se mi avrà letto spesso come nemico, sei soggetti non possono condizionare ne l’amministrazione ne la vita politica, ma è anche vero che forse 6 dicono e tanti non parlano, ma no perché non sono bravi, perché il sistema non lo permette o quantomeno lasciano pace  alla loro vita quotidiana non esponendosi. Chi non ha uno scheletro nell’armadio? Quasi tutti! Non nego che abbia avuto pressioni sul discutere il mio fare, non nego che magari qualcuno cercava non riuscendoci dicendola all’eoliana  “Infucava a Posta”, ma è indiscutibile che alla fine sciocchezze non le ho dette e soprattutto non ho mai offeso o mancato di rispetto a nessuno. Duro si, ma sempre corretto.
Come dicevo all’inizio ci sono momenti che devi capire se è giusto proseguire un cammino o lasciar scorrere le cose, probabilmente adesso tocca a altri esprimersi, o magari i sei diventeranno mille o ci sarà assoluto silenzio, io ho deciso che è tempo che Lipari faccia il suo, che io da Milano osservo, leggo e giudicherò il tutto con me stesso senza rendere pubblico il mio pensiero.  Fin quando? Chi lo sa! Penso che questa mia decisone sia la stessa fatta a settembre, appunto cercare di dare qualcosa a qualcuno. Quel qualcuno è Lipari, che Lipari mi sostituisca e che non abbia bisogno dei consigli di un esterno anche se è Liparoto pure sangue. Ovviamente i maligni penseranno, “Firmaru a Corrieri”, errato, non è mai successo ne mai accadrebbe, ne mai hanno tentato, anche perché non vi era motivo. Di certo da domani non ci saranno più coloro che andranno a sbirciare e dicendo “vidimu chi dici Daniele”, come del resto ci saranno coloro che dicono, finalmente si è tolto di mezzo. Magari il mio fare resterà una meteora, ma di certo ci saranno due blog “ A nuddu” e “Cacchidunu è megghiu chi nuddu” che saranno testimoni delle mie piccole lotte quotidiane, anche perché mai verranno spenti e resteranno a disposizione di chiunque voglia scrivere o leggergli nel loro storico come un dettaglio di ricordi pieni di attualità. Adesso molti si domanderanno ma cosa farai del tuo candidato ARS che avevi lanciato? Nulla, semplicemente con il mio libero pensiero e la verità dei fatti da me discussi con tanti imprenditori e vari politici locali, Il candidato vincente certo farei: Massimo Lo Schiavo l’attuale Sindaco di Salina, (pensate mai conosciuto personalmente) ovviamente confermando che lo stesso candidandosi: prima cerca il consenso nelle Eolie (è quello c’è) poi con un suo comitato decide con chi schierarsi, ma se scende con un qualsiasi marchio politico, la vedo dura anche se poi può spuntarla. Credo di avervi detto tutto, ovviamente questo mio scritto passerà inosservato o magari se ne parlerà tra un caffè è una granita.
Ringrazio coloro che mi hanno seguito, coloro che mi incitavano ad andare avanti, coloro che mi telefonavano o scrivevano in chat, devo dire nel mio piccolo ho avuto la soddisfazione di essere seguito. Adesso è tempo che seguo gli altri, aspettando un futuro migliore. Alla fin fine Lipari e le eolie sono di tutti noi eoliani, ma è giusto che adesso io mi fermi. Non fermandomi farei solo del male a ciò che ho costruito, che lascio agli amici Eoliani non come insegnamento, ma come amore verso le genti di quella terra lontana da me oltre 1300 km. Ringrazio Bartolino Leone, Salvatore Sarpi, Peppe Paino, Fiordalisi Cecilia, che mi hanno dato spazio rendendo giustizia a chi dice che a Lipari e nelle Eolie non c’è liberta di stampa. Per chiudere in bellezza dico bravi ai fratelli Orifici per l’iniziativa ormai nota, ma nello stesso tempo che considerano alcuni miei suggerimenti.
Per una volta fatemi firmare
Daniele dalle Eolie!

Chiese, Santi, Processioni, Sacerdoti (LVII° puntata)




Processione Maria SS.MA di Porto Salvo a Lipari (luglio 2010) II° Parte...

Tirrenia: D'Andrea, consegnati asset a CIN

Sono stati consegnati a CIN gli asset di Tirrenia necessari per lo svolgimento del servizio pubblico come previsto dal contratto di vendita stipulato il 25 luglio del 2011. Lo comunica il commissario straordinario di Tirrenia, Giancarlo D'Andrea. La consegna avviene dopo la stipula tra il ministero dei Trasporti e Infrastrutture a CIN della nuova convenzione di pubblico servizio.
 CIN, il consorzio che ha rilevato Tirrenia, e' determinato a rilanciare la compagnia. Lo ha dichiarato il presidente e amministratore delegato di CIN, Ettore Morace, in una nota dopo la finalizzazione dell'operazione di acquisizione del marchio Tirrenia e della flotta composta da 18 navi, comprese le partecipazioni in societa' del settore marittimo. L'atto e' stato firmato dal commissario straordinario, Giancarlo D'Andrea, e dal presidente e amministratore delegato di CIN, Morace.

Da stanotte verra' assicurato il collegamento con le Isole sulla base della Nuova Convenzione di Servizio Pubblico firmata ieri con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Il valore dell'acquisizione e' pari a 380 milioni di euro.

'La passione e la determinazione - ha detto Morace - ci hanno consentito di superare le difficolta', ma soprattutto ci guideranno nel realizzare investimenti, crescita occupazionale, coinvolgimento delle realta' territoriali perche' Tirrenia possa tornare a essere la societa' che ha dato lustro all'industria del trasporto marittimo italiano ed europeo''.

CIN ribadisce il proprio impegno per garantire da subito una migliore continuita' territoriale tra la penisola e le principali isole italiane, migliorando l'efficienza e la copertura delle tratte

Finanziamenti regionali europei 2007/13. 180 milioni di fondi per la Sicilia bloccati

BRUXELLES (Ansa)- Ammontano a circa 1,3 miliardi di euro i finanziamenti regionali europei 2007-2013 destinati all'Italia e fino ad oggi bloccati da Bruxelles. Lo hanno indicato fonti comunitarie all'Ansa, ricordando che tra questi fondi ci sono i pagamenti interrotti dagli uffici per la politica regionale della Commissione per Sicilia (circa 180 milioni), Sardegna (circa 140 milioni), per il programma poli culturali-turismo (108 milioni) e per la Calabria (190 milioni).

Non e' solo la Sicilia ha essere sottoposta al blocco dei fondi europei 2007-2013: nella lista nera ci sono anche Calabria, Sardegna e, forse ancora per poco, la Campania, mentre l'Abruzzo ha ricevuto un primo avvertimento.

Ma pure i fondi a disposizione non arrivano a destinazione. E' il caso di quelli per i poli turistici e culturali (circa 500 milioni): finora all'Italia ne sono stati erogati solo il 7,6%. Questo il quadro allarmante della situazione emerso dall'analisi dei conti di Bruxelles.

Rinaldi (Idv) stop gestione clientelare - "Dietro il blocco dei fondi da parte dell'Ue c'è l'immagine di un'Italia autoreferenziale, incapace di dare avvio ai processi innovativi e di intraprendere l'ottica della progettazione europea che richiede calendarizzazione e professionalità, non pioggia di finanziamenti calati dall'alto''. Così l'europarlamentare e capodelegazione Idv Niccolò Rinaldi commenta lo stop dell'Unione europea ai fondi 2007-2013 per alcune regioni del Belpaese.

''E' un'incapacità tutta italiana quella di non saper spendere i fondi europei: ad oggi siamo a circa 1,3 miliardi di euro bloccati da Bruxelles. Uno stop che, peraltro, riguarda alcune delle Regioni Obiettivo 'convergenza' che sono le più bisognose e in ritardo di sviluppo''.

Secondo Rinaldi, ''bisogna subito aprire un dibattito nazionale per la diffusione delle informazioni, per aumentare la consapevolezza dei cittadini verso questo tema ma soprattutto occorre ripensare il sistema delle rappresentanze regionali e degli uffici competenti, premiando la professionalità e porre fine alla logica clientelare di certe amministrazioni per creare subito reti di collaborazione e scambi di buone pratiche con il resto d'Europa''.

Oggi scioperano i marittimi Siremar. Garantite le corse essenziali

Oggi sciopero dei marittimi imbarcati sugli aliscaf Siremar in servizio da e per le isole minori di Sicilia. L'agitazione è stata proclamata da Gesualdo Accardi della Federmar Cisal Sicilia. In particolare si contesta alla società il mancato rispetto dell'orario di lavoro, previsto dal contratto collettivo di lavoro.
Gli aliscafi garantiranno le cose essenziali.

Buon Compleanno ! Auguri Mina ! Auguri Mamma !


giovedì 19 luglio 2012

(Aggiornamento) Donna aggredita in casa a Pianoconte. Gli inquirenti "puntano" nel cerchio familiare


Un fatto criminoso si è verificato durante la notte a Pianoconte di Lipari nell'abitazione (vedi foto) dell'anziano B.Z. , immobilizzato a letto da diverso tempo. La figlia (M.Z.) del 1949 sarebbe, secondo le indiscrezioni che circolano a Pianoconte, stata colpita al capo, con una spranga di ferro, presumibilmente da qualcuno che si è introdotto furtivamente nella casa.
L'episodio si sarebbe verificato intorno alle 4 di stanotte. Non ci sarebbero comunque, segni di scasso.
Da diverse ore nella zona si assiste ad un vero e proprio via vai di auto dei carabinieri. Alcuni dei carabinieri li abbiamo visto con i nostri occhi uscire dalla casa dell'uomo che chiaramente è sottoposto ad interrogatorio e dove si stanno facendo i rilievi e gli accertamenti necessari. Smentita la voce dell'arrivo dei Ris. Sono solo sbarcati uomini della Compagnia di Milazzo.
Su cosa è realmente accaduto, sull'aggressione (la certezza è che la donna è stata trasferita in ospedale con l'ambulanza del 118), se vi è stato anche un furto, gli inquirenti mantengono il massimo riserbo. La donna (63 anni) è stata giudicata guaribile in dieci giorni. Motivo, per cui, gli inquirenti potranno agire solo su denuncia di parte. 
I sospetti, più che su soggetti esterni, gravitano nell'ambito familiare

Rimborso Iva sulla Tia

Comunicato
Più di 12.000 adesioni raccolte in due settimane dalla petizione di Altroconsumo sul rimborso dovuto per l’Iva pagata sulla Tariffa d’igiene ambientale (TIA1).
L’associazione indipendente di consumatori scrive oggi a 103 sindaci di altrettanti Comuni in sedici Regioni – Abruzzo, Campania, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Trentino-Alto Adige, Veneto, Umbria; le somme riscosse nel corso degli anni sulla TIA come Iva, cifre variabili complessivamente dai 70 ai 150 euro circa d’imposta non dovuta, devono essere restituite ai cittadini. È quanto stabilito dalla sentenza della Corte Costituzionale (n.238 del 24/7/2009) che ha chiarito la natura tributaria della TIA1, dunque non assoggettabile a Iva.
La petizione sul sito parla chiaro: la soluzione al problema deve essere strutturale e non individuale. Rivolgersi al Giudice di pace per far valere i propri diritti può essere una soluzione ma non priva di incognite (ricorsi alla sentenza di primo grado, costi).
Se l’amministrazione comunale svolgesse in concreto il ruolo di interprete dei bisogni dei propri cittadini, rimborsando immediatamente le cifre ora e rivendicando soluzione più strutturale al soggetto ultimo riscossore della tariffa, cioè lo Stato, i consumatori saprebbero di essere tutelati nei propri diritti dal Comune che li rappresenta.
La soluzione definitiva per Altroconsumo: introdurre una voce all’interno del modello di dichiarazione dei redditi 730 e Unico dove indicare l’Iva pagata (documentata dal contribuente con le fatture in suo possesso) e procedere così al rimborso, nei tempi e modi previsti per i crediti Irpef.
Per informazioni: ufficio stampa Altroconsumo – Liliana Cantone - tel. 02.66890205-279-334 – 335.7372294 press@altroconsumo.it

Condannato l'ex sindaco di Pantelleria

Il giudice delle udienze preliminari di Marsala ha condannato a un anno e mezzo di reclusione (pena sospesa) l'ex sindaco di Pantelleria Alberto Di Marzo, che lo scorso 22 maggio era stato posto agli arresti domiciliari dai carabinieri di Trapani con l'accusa di corruzione. Tornato in libertà a fine giugno, Di Marzo ha deciso di patteggiare la pena. Secondo quanto emerso dall'indagine, Di Marzo avrebbe intascato 10 mila euro da un imprenditore edile (Ernesto Emmolo, di Alcamo) per l'assunzione, con contratto a tempo determinato, del figlio Dario, ingegnere idraulico, come tecnico al Comune. Di Marzo si dimise da sindaco il 29 maggio scorso, all'indomani dell'interrogatorio di garanzia condotto dal gip Vito Marcello Saladino, davanti al quale l'indagato si è avvalso della facoltà di non rispondere. Ad accusare Di Marzo, autoaccusandosi ("Apprezzabile il suo comportamento", ha dichiarato il procuratore Alberto Di Pisa), è stato Ernesto Emmolo.

Comunicato stampa Federalberghi: ci mancava pure la fantasiosa proposta del ticket al contrario...

Sembra che l’ormai ricorrente e fantasiosa proposta di istituire un ticket al contrario – a beneficio cioè del Comune di Milazzo per quanti vengono alle Eolie - abbia addirittura trovato accoglimento nel consiglio comunale della città mamertina.
Fermo restando che non si comprende bene quali possano essere i presupposti giuridici della proposta, riteniamo del tutto improponibile l’idea di istituire un ticket d’ingresso in un’area amministrata da quattro comuni i cui proventi vadano addirittura in favore del comune attraverso il quale transitano i visitatori, dichiara Christian Del Bono, presidente Federalberghi Eolie e isole minori della Sicilia. Sarebbe davvero un interessante caso di studio in Italia e nel mondo; come se Napoli facesse pagare il ticket per Capri o Ischia, Palermo per Ustica, Trapani per le Egadi e così via. Non mi risulta, inoltre, che le isole Eolie siano un parco naturale amministrato dal Comune di Milazzo, aggiunge Del Bono.
Non abbiamo difficoltà a prevedere una convenzione con gli hotel eoliani che agevoli i cittadini milazzesi. Ma è evidente che, se la proposta del ticket dovesse andare avanti, saremmo costretti ad opporci in tutte le sedi previste dalla legge per scongiurarne l’adozione. In ultima istanza, si potrebbe anche valutare l’ipotesi di spostare altrove la concentrazione del maggior traffico da e per le Eolie.
Sarebbe, inoltre, interessante predisporre un’analisi per calcolare l’effetto economico indiretto e indotto prodotto in favore delle attività economiche dei cugini milazzesi (bar, ristoranti, hotel, attività commerciali in genere, pontili galleggianti ecc.) quale risultato della prossimità con le isole Eolie.
Invitiamo, pertanto, l’amministrazione comunale di Milazzo – conclude Del Bono - ad intercettare altri fondi – magari connessi alla produttività e alla capacità di creare valore del territorio da essa stessa amministrato - per far fronte alle esigenze di bilancio, evitando di pensare di poter approfittare di aree già di per se sufficientemente svantaggiate e disagiate.

Federalberghi Isole Minori della Sicilia
Federalberghi Isole Eolie

Processione Maria SS.MA di Porto Salvo a Lipari (luglio 2010) I° Parte.wmv

In vista dei festeggiamenti di quest'anno della Madonna di Porto Salvo vi riproponiamo la prima parte del video della processione terra-mare del 18 luglio 2010 a Lipari. In questo video dalla fase di preparazione sino all'imbarco e alla partenza della barca con a bordo il simulacro della Madonna

RIFIUTI: AL VIA DIFFERENZIATA 'PORTA A PORTA' IN SICILIA

Palermo, 19 lug. (SICILIAE) - Prende il via il piano di raccolta differenziata 'porta a porta' in Sicilia. I primi comuni nel quale sara' avviato sono quelli di Lampedusa e Linosa. Stamattina e' stato infatti siglato dalla Regione siciliana, dal Commissario per l'emergenza umanitaria di Lampedusa, dal Comune di Lampedusa, al CONAI e dall'ATO Agrigento 2 il protocollo attuativo Piano di raccolta differenziata "porta a porta" per le due isole siciliane.
Questo progetto rientra nell'ambito dell' Accordo di programma tra il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, la Regione Siciliana ed il CONAI - in applicazione della "Legge 24 Dicembre 2007, n. 244, art. 2, comma 323 - anni 2009 e 2010", sottoscritto il 15 marzo 2011, per un importo complessivo di € 24.167.770,42.
I progetti da finanziare, nell'ambito dell'accordo, redatti dal CONAI che e' anche garante del riciclo dei materiali, sono i seguenti: 1. "Raccolta differenziata porta a porta", nei comuni di Acquaviva Platani, Bompensiere, Caltanissetta, Campofranco, Marianopoli, Milena, Montedoro, Mussomeli, Resuttano, San Cataldo, S. Caterina V., Serradifalco, Sutera, Vallelunga P. e Villalba.
2. "Progetto di acquisto di compattatori e di minicompattatori per la raccolta differenziata porta a porta" nei comuni di Alessandria della Rocca, Bivona, Burgio, Calamonaci, Caltabellotta, Cattolica E., Cianciana, Lucca Sicula, Menfi, Montevago, Ribera, Sambuca di Sicilia, San Biagio Platani, Santa Margherita Belice, Santo Stefano Q., Sciacca e Villafranca Sicula.
3. "Progetto per il compostaggio domestico per la riduzione dei rifiuti urbani" nei comuni di Acquaviva Platani, Bompensiere, Caltanissetta, Campofranco, Marianopoli, Milena, Montedoro, Mussomeli, Resuttano, San Cataldo, S. Caterina V., Serradifalco, Sutera, Vallelunga P. e Villalba.
4. "Progetto per la raccolta differenziata della frazione umida da effettuarsi per singole utenze - Compostaggio domestico" nei comuni di Avola, Noto, Pachino, Porto Palo di Capo Passero e Rosolini.
5. "Raccolta differenziata per utenze commerciali" nel comune di Taormina.
6. "Raccolta differenziata porta a porta" nei comuni di Leni, Lipari, Malfa e Santa Marina di Salina.
7. "Raccolta differenziata porta a porta" nel Comune di Siracusa.
8. "Fornitura di mezzi e attrezzature in applicazione al Piano di raccolta integrata dei rifiuti urbani" nel Comune di Melilli.
9. "Secondo Progetto per la raccolta differenziata porta a porta" e "realizzazione isole ecologiche ECOBANK dove conferire rifiuti differenziati" nella citta' di Palermo; 10. "Gestione raccolta differenziata rifiuti porta a porta" nell'isola di Lampedusa.
11. "Gestione raccolta differenziata rifiuti porta a porta" nell'isola di Panarea

Isole Eolie: dal 24 al 29 luglio Salina Festival 2012

Immerso nella bellissima scenografia delle Isole Eolie, Salina Festival, ideato, diretto da Massimo Cavallaro con il contributo dei Comuni di Santa Marina Salina e Leni, della Provincia Regionale di Messina e della Regione Sicilia assessorato turismo sport e spettacolo dal 24 al 29 luglio 2012 chiama a raccolta sul tema dell’incontro e della condivisione, arte, musica, cinema, poesia ed ecologia.
Cinque giorni “ecosostenibili” - certificazione ambientale RECS realizzata da Multyutility* - che a partire da martedì 24 luglio 2012 trasformano le piazze e le strade di Salina, in sale espositive a cielo aperto della mostra di arte pubblica “sguardi” ideata e prodotta per Salina Festival.
Segno di un ideale incontro e scambio di sguardi e sentimenti tra uomini di tutto il mondo, la mostra espone per la prima volta due gigantografie (4x4 m) di Ritratti d’arte realizzati da Peppe D’Urso (Salsedine) e Bruna Rotunno (Faraway close faces).
Dalla Street Art alla Musica con l’apertura del Salina Festival affidata al Sicilia Art Company gruppo musicale che presenterà “Serenate” [24 luglio, Faro, Lingua ore 19.30], una miscela di sonorità che accendono il dialogo tra la tradizione popolare/colta siciliana e una tra le pagine più struggenti della tradizione sudamericana. Uno spettacolo intimo e delicato così come delicate sono le serenate, d’ogni latitudine, con le quali si canta la parola “amore”.
Ancora musica d’incontro con due progetti musicali originali realizzati in esclusiva per Salina Festival e presentati in anteprima nelle serate del 25 e 28 luglio 2012: Bacabà Trio [25 luglio, Lingua ore 22.00] trio jazz con un  repertorio  cha spazia dai classici sudamericani alle composizioni originali in una equilibrata rielaborazione moderna e Cous Cous Cous [28 luglio S.Marina Salina, Piazza ore 22.00], band etno-pop con tre “voci” di nazionalità Italiana, Africana e Palestinese che affronta per la prima volta un suggestivo viaggio musicale attraverso l’Italia, il Senegal per arrivare fino nella profonda Palestina nel segno della multiculturalità e del dialogo e degli incontri tra i Popoli.
Il rispetto e la cura dell’Ambiente permea tutto il Salina Festival che anche quest’anno riceve la certificazione “100% energia pulita” di Multiutility. I consumi elettrici di Salina Festival 2012 sono stati infatti certificati immettendo nella rete elettrica nazionale 50.000 kWh (fabbisogno energetico stimato per i giorni della manifestazione) di energia proveniente da fonti rinnovabili. Una scelta green che farà risparmiare 12.500 Kg di petrolio ed eviterà l’immissione in atmosfera di quasi 35 tonnellate di CO2.
Arte, musica e cinema con la proiezione di due documentari che ben rappresentano e raccontano storie di incontri, incroci, contaminazioni musicali nel mondo. Mondo vicino e mondo lontano. Proiezione di apertura con un titolo tutto italiano L’uomo che sconfisse il boogie, firmato da Davide Cocchi [24 luglio, S.Marina Salina, Piazza ore 22.00].  Vincitore del Primo Premio come Miglior Documentario Folk Pop Jazz al Roma Music Doc Fest, il film ripercorre la “rivoluzione culturale” innescata dal liscio di Secondo Casadei nell’Italia del dopoguerra, arrivando a competere e poi superare la dilagante passione per il sound americano, in primis quella del boogie.
La passione che genera inedite opere d’arte e agevola il dialogo tra culture e storie musicali distanti e differenti come quella di Manfred Eicher, fondatore dell’etichetta ECM, è la protagonista del secondo appuntamento con il grande schermo. Sound and silence, il bellissimo docu-film di Peter Guyer and Norbert Wiedmer, già presentato al Film Festival di Locarno, è proiettato in anteprima italiana al Salina Festival il 27 luglio [Terrazza dell’Ariana ore 22.00]. Un affascinante viaggio nel mondo di uno dei più importanti produttori musicali capace di far comunicare artisticamente, senza retorica, l’Occidente e l’Oriente.
Trova un suo spazio al Salina Festival anche l’incontro magico tra Poesia e Musica con l’originale performance “Antao” di Maria Attanasio, poetessa, Nino De Vita, poeta e Massimo Cavallaro, qui nella veste di musicista. Una serata tra note e parole giocate su di una partitura scritta nel segno del contrappunto e dell’interplay, il 27 luglio alle ore 19.30 nel suggestivo anfiteatro di Rinella a Punta Megna, al tramonto.
Arte anche nel cibo grazie alla collaborazione con Slow food che a chiusura della serata, ore 20.30, offre una degustazione di prodotti tipici di alta qualità.
Forti del prestigioso riconoscimento di Legambiente a Salina, che si è aggiudicata ancora una volta le 5 ambite Vele nella Guida Blu 2012, e a conferma di un’altra grande passione che il Salina Festival dichiara da sempre nei confronti della terra che l’accoglie, vengono proposte all’interno delle attività del Parco Acustico (originale applicazione di ecologia acustica, disciplina che studia la relazione tra i suoni prodotti dalla natura e l’uomo) due bellissime passeggiate sonore [25 luglio Lingua, Nero ore 19.30; 26 luglio Malfa, Eliporto ore 19.30] guidate da Emanuele Bottari (escursionista e naturalista) e Vincenzo Antonucci (CNR Messina). Itinerari scelti, incontri indimenticabili, che raccontano paesaggi meglio di ogni fotografia, in un anfiteatro unico, dove a suonare è un intero territorio incontaminato, bello quanto fragile, tutto da scoprire, chiudendo gli occhi e rimanendo “semplicemente” in ascolto.
Incontri anche tra festival per condividere il piacere dell’intrattenimento e il dialogo con lo spettatore. Nella serata del 26 luglio, ore 22.00, in Piazza a Salina, Salina Festival incontra il Teatro del Fuoco - International Firedancing Festival, progetto dedicato all’arte del fuoco e alla valorizzazione della terra di Sicilia,  ideato da Amelia Bucalo Triglia.
Come consuetudine il Salina Festival si conclude con il Premio CineMareMusica quest’anno consegnato a Rita Borsellino e Maria Falcone "per aver raccolto e dato continuità alla diffusione della cultura della legalità, attivata dai rispettivi indimenticabili fratelli Paolo Borsellino e Giovanni Falcone" [29 luglio S.Marina Salina, Piazza ore 20.30].
Il Premio, fortemente voluto dal direttore Massimo Cavallaro per indicare con un riconoscimento concreto i personaggi della cultura, dello spettacolo, della società civile che abbiano saputo portare nel mondo un’idea diversa di Sicilia, nei precedenti anni ha visto a Salina Franco Scaldati (2011), Marcello Sorgi (2010) Antonio Presti (2009), Paolo e Vittorio Taviani (2007) e Francesco Alliata (2006).
Gemellato con Signs of Change Film Festival 2012 di New York, Salina Festival da quest’anno rientra tra le iniziative promosse dall’ONU per il conseguimento degli Obiettivi di Sviluppo del Millennio, in particolare per la promozione di nuovi processi culturali nell'area mediterranea.

Porto Salvo. Fervono i lavori. Domani il via ai festeggiamenti

Fervono i preparativi, nonostante le difficoltà di carattere economico, anche per il ridotto contributo dato dagli esercenti e dai titolari di attività, per i festeggiamenti in onore della Madonna di Porto Salvo che prendono il via domani sera a Lipari con la serata danzante con i "Musica e Dance" e con la degustazione di prodotti tipici locali
Oggi, nonostante il sole cocente, tutti al lavoro per montare il palco che da domani sera ospiterà gli spettacoli.
Tutti al lavoro: assessore Giacomo Biviano e presidente del Comitato, Franco Giunta in testa.

TG PARLAMENTO DEL 19 LUGLIO, EDIZIONE POMERIGGIO

La burocrazia non guarda in faccia nessuno: neanche i preti

La foto è stata scattata stamani al comune di Lipari e vede come tranquillo protagonista Don Gaetano Sardella alle prese con adempimenti burocratici

Siremar: Lauro, lavoreremo in sinergia per migliorare i servizi

(Adnkronos) - "Siamo soddisfatti della chiusura di questa vicenda e ci auguriamo che ulteriori passi siano fatti nel piu' breve tempo possibile per essere immediatamente efficienti". Cosi' Salvatore Lauro commenta la decisione del Consiglio di Stato che ha accolto, con ordinanza motivata, la richiesta formulata da Compagnia delle Isole di sospendere l'efficacia della sentenza con cui il Tar del Lazio aveva annullato i provvedimenti autorizzativi della cessione dell'Azienda di trasporti marittimi Siremar alla stessa Compagnia delle Isole

Green Hill di Daniela Merlo


Finalmente qualcosa si muove. ll Corpo forestale dello Stato ha portato a termine, nella giornata di ieri, il sequestro dell'ormai nota azienda di Montichiari, che alleva cani beagle per i laboratori di vivisezione. Tra i reati contestati all'azienda quello di maltrattamento di animali. Sarebbero almeno tre gli indagati per il reato contestato dal Corpo Forestale dello Stato.
Alle operazioni di ispezione e sequestro della struttura, disposte dalla Procura della Repubblica di Brescia, partecipano 30 forestali appartenenti ai Comandi provinciali di Brescia, Bergamo e al Nucleo investigativo per i reati in danno agli animali, Nirda, e gli agenti della questura di Brescia. Si è proceduto al sequestro dei cani di razza beagle, sia cuccioli che adulti, e dell'intera struttura, costituita da quattro capannoni, uffici e relative pertinenze, per un totale di circa 5 ettari.
Sulla sorte dei piccoli non ci è dato ancora sapere, certo è che, se anche dovessero rimanere nella struttura per motivi tecnici, come è probabile che accada, comunque non potranno essere inviati ai laboratori di vivisezione.
Certo, la Marshall Farm è potente e sostenuta dai politici, come fa notare qualcuno sul web, ma si tratta comunque di un grande risultato fortemente voluto da attivisti come Eleonora, Elisabetta e Paolo, i cittadini in sciopero della fame da giovedì 12 luglio, proprio in favore dei beagle e contro l'ennesimo rinvio da parte del Senato degli articoli relativi alla Legge Comunitaria 2011, conl'articolo 14 e le sue le disposizioni relative alla sperimentazione animale.
Speriamo davvero che questo sia la solo l'inizio per porre fine ad un inutile equanto delirante massacro di innocenti.

La matassa (Di Daniele Corrieri)

Caro Direttore,
 sono contento che l’incompatibilità odierna discussa in consiglio sia andata a buon fine nel senso che non vi era. Mi sorge solo un dubbio in questione quale che in questi mesi  si è parlato di ineleggibilità e di incompatibilità, le due cose sono completamente diverse. Ora non è che io voglia creare un ulteriore caso o che io l’abbia con Sabatini persona onesta e rispettosa, ma mi sembra che si è ineleggibili nel caso ci siano delle pendenze col comune, pertanto non si può presentare in una qualsiasi lista per essere eletti. Io non so quando Sabatini ha sanato come da copie lo scoperto sicuramente molto prima della presentazione delle liste, come del resto non so se vi siano altri casi. Del resto se nella lontana ipotesi e ciò non sarà, se Sabatini pagò il debito prima di presentarsi in lista era eleggibile e ovviamente compatibile, ma nel caso abbia pagato il debito successivamente all’elezione, oggi sarebbe compatibile ma non era eleggibile. Ovviamente stò portando come esempio il caso Sabatini, essendo che se domani si scopre qualcuno che ha un debito col comune diventa incompatibile, nello stesso tempo entro dieci giorni paga e non è più incompatibile. Se ciò avviene l’ineleggibilità rimane o scompare.? Bella matassa.!
Ho parlato del caso Sabatini essendo di attualità, ma nello stesso tempo ho posto qualche domanda da cittadino. So che il Comune non mi risponde, come del resto io non scrivo al Comune ma da libero cittadino dico il mio pensiero
Daniele Corrieri

Consiglio comunale .Stampa e Ineleggibilità di Sabatini. L'intervento di Orto, D'Alia e della dottoressa De Gregorio

Lipari: Bonus bebè per i nati nel primo quadrimestre 2012


L’ASSESSORE
 VISTA la L.R. n. 10/2003 , art. 6 comma 5
VISTO il D.D.G. n. 1269/S6 del 25 giugno 2012 ;
Vista la circolare assessoriale n. 30916 del 5.07.2012 “D.D.G. n. 1269/2012. Bonus figlio 2012. Chiarimenti e scadenze” ;
Rende noto
 Che si accolgono le domande di concessione del bonus figlio per i bambini nati dal I gennaio al 30 aprile 2012.
Possono presentare istanza :
-         I genitori o gli esercenti la potestà parentale ;
-         i cittadini italiani o comunitari ;
-         i cittadini extracomunitari, in possesso di regolare permesso di soggiorno, residenti nel territorio regionale da almeno dodici mesi al momento della nascita.
 Requisiti di ammissione :
-         residenza nel territorio regionale al momento del parto (o dell’adozione) ;
-         nascita del bambino nel territorio della regione siciliana ;
-         indicatore I.S.E.E. dell’intero nucleo familiare pari ad € 5.000,00.
 Le istanze, redatte su apposito modello disponibile presso l’ufficio servizi sociali e scaricabile dal sito www.comunelipari.it link “servizi sociali”, dovranno essere presentate al comune di  residenza entro il 31 agosto 2012  corredate dalla seguente documentazione :
Ø      attestazione I.S.E.E. dell’intero nucleo familiare (redditi 2011)
Ø      fotocopia documento di riconoscimento in corso di validità
Ø      copia del permesso di soggiorno (per i cittadini extracomunitari)
Ø      copia del provvedimento di adozione (per le famiglie adottive)
 Per informazioni ed il ritiro dei moduli rivolgersi all’ufficio servizi sociali del Comune di Lipari – Via Maurolico (Palazzo CIPRA) o consultare il sito web www.comunelipari.it .
 Dalla residenza municipale, 19 luglio 2012

 L’ASSESSORE
(dott. Giacomo Biviano)