Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta e Alessio Pellegrino.
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 13 aprile 2013

Per Sidoti "scenario politico sconfortante"

Lo scenario politico (sempre se possiamo utilizzare questo termine) e' sconfortante.
La dirigenza del PD chieda la nomina di un commissario. Dimostrazione di una totale mancanza di dialogo. Il segretario del Partito si dimette e spero anche dalla carica di componente del Nucleo di Valutazione del Comune di Lipari (compenso annuo 4.000 euro).
Una parte dell'UDC si smembra e segue forse il vento e l'altra parte si affida alla segreteria provinciale visto che il segretario anche in questo caso si e' dimesso.
Art.1 pubblica un susseguire di note che non fanno altro che confondere le idee. Ognuno dice la sua ma poi alla fine non sono stati in grado di fare squadra e di presentare un assessore al Sindaco visto che il Prof. Cuccia solo nostro signore sa da dove e' piovuto.
FLI ormai e' inutile ricordarlo...argomento chiuso.
Nuovo Giorno ancora devo comprendere dove vuole arrivare visto che fino ad oggi oltre la Presidenza del Consiglio Comunale non e' andato.
Sulla Giunta non ho nulla da dire se non due piccole osservazioni.
Gaetano Orto al Bilancio...... forse era meglio dargli qualche altra delega oppure il gioco e' lo stesso fatto con Giacomone. Gaetano e' un ragazzo generoso e molto vicino alla gente ed agli amici, ma visto che il Sindaco non ha trovato un nome era meglio che manteneva lui questa delega.
Mi soffermerei due righe in più sul Prof. Cuccia. A tal proposito prendo spunto da un commento fatto dall'amica Lina Paola Costa. Gradiremmo che venisse pubblicato un cv di tutti i componenti la nuova Giunta e quindi anche del Cuccia visto che dalla lettura di alcuni giornali risulta essere anche un tecnico prestato alla Politica.
Cortesemente smentite che lavorerà a fare l'Assessore da Palermo se no ritorniamo agli errori fatti con la Masin.
Inoltre, qualcuno ci dovrà dire da dove e' piovuto questo nome. Forse da qualche consigliere di minoranza che e' sempre in prima fila quando si tratta di risorse e ricerca di finanziamenti oppure caldeggiato da una parte della  lobby lacrimante?
Su Cuccia solo un amico su internet mi ha comunicato che ha un solido cv e risulta essere stato responsabile di Piano del Gal oggi sostituito da altro soggetto.

Comunque buon lavoro a tutti. Personalmente cercherò di seguire il vostro lavoro solo per rendermi conto se e' valsa la pena cambiare.
Angelo Sidoti

Sergio La Cava: Art.1 da plauso

Riceviamo da Sergio La Cava e pubblichiamo:Avendo appoggiato il progetto politico alle scorse amministratrive di art.1, mi preme precisare che in art 1, per quanto mi risulta, non c' è nessuna aria di rivolta quanto allo stucchevole argomento delle poltrone assessoriali.
In questo senso vanno interpretate le parole da me apprezzate del cons. Bertè che com'è giusto che sia si è limitato a dire che valuterà i provvedimenti che risulteranno utili al paese. Ecco credo che la dignità dei componenti la lista civica art.1 (ricordo che il rag Russo è il primo degli eletti e non si è sognato di rivendicare poltrone) che hanno lasciato al Sindaco la più ampia discrezionalità al fine di individuare figure professionali sopratutto utili al paese vada lodata e seguita ad esempio da altri che non mi risulta si siano comportati allo stesso modo.
Continuiamo per quanto ci riguarda a guardare con fiducia al bene del paese facendo tutto ciò che è nelle nostre possibilità per essere al fianco di un progetto e di un programma che abbiamo sostenuto dal primo giorno e alla luce del sole.
Sergio La Cava

Le Eolie e le date da ricordare (a cura del dottor Giuseppe (Pino) La Greca


13 aprile 1902
                                          
La regina Margherita a Lipari


Nel corso del 1902, precisamente il 13 aprile, la Regina Madre Margherita di Savoia (Torino, 20 novembre 1851 – Bordighera 4 gennaio 1926) visita Lipari.
La Regina arrivò nelle Eolie, proveniente da Gaeta, a bordo del “Marco Polo” (foto in alto a sinistra) sbarcando intorno alle 8,30 del mattino.
Come narra un breve articolo della “Stampa” di Torino: “Fu accolta da spontanea ed esultante dimostrazione con bandiere e musiche. Visitò anche la cattedrale, ove pregò e ricevette la benedizione. Ossequiata dalle Autorità, la Regina si è quindi imbarcata sul Marco Polo che salpò per Malta alle ore 11.00. La Regina espresse la sua commozione per l’accoglienza ricevuta e si disse entusiasta della bellezza dell’isola. La popolazione rimase entusiasta dalla visita inaspettata e gradita”.
Il Prof. Iacolino, nel corso di una conversazione, mi ha raccontato dei dettagli sulla visita della Regina Madre. Gli venne raccontato che all’uscita dalla Cattedrale la Sovrana fu avvicinata da uno o più coatti, che erano riuscito a superare il cordone di sicurezza, per consegnarle una supplica.
La sovrana, memore della morte del marito, Umberto I, per mano dell’anarchico Bresci, fu scossa dall’episodio ed ebbe un mancamento. Fu condotta, con la portantina vescovile, nell’abitazione del sindaco del tempo, Ferdinando Paino, sita in via Umberto I, ed assistita dai medici riprese conoscenza, per poi ripartire intorno alle 11.00.
Ferdinando Paino (1838 – 1914) (foto a destra) ricoprì la carica di Sindaco in tre diversi mandati, il I dall’ottobre 1886 al dicembre 1887, nelle Liste elettorali del Comune di Lipari erano iscritti 348 elettori. Il II mandato prende l’avvio a dieci anni di distanza, tra il 10 gennaio 1897 e l’agosto 1899. Venne rieletto con una maggioranza di 14 consiglieri su 27 votanti. Il III mandato, infine, per un breve periodo, dall’ aprile all’agosto 1902 dove l’unico episodio di rilievo è la visita della Regina. Si tratta di una breve visita, circa tre ore, tuttavia, la popolazione  liparota riuscì a omaggiare la popolare regina madre, che, come dice la cronaca giornalistica, espresse la sua commozione per l’accoglienza ricevuta e si disse entusiasta della bellezza della nostra isola.
La Regina Madre ha goduto di una vasta popolarità, a Napoli, nel 1889, la sovrana assaggiò un cosciotto di pollo portandolo alla bocca dopo averlo afferrato direttamente con le mani e ne nacque il detto: «Anche la regina Margherita mangia il pollo con le dita», sempre nella città partenopea, le fu dedicata la “Pizza Margherita”, a Siena gli è stato dedicato un panforte, a Stresa i dolci tipici le “Margheritine”. Parchi, giardini, Scuole, navi, Ospedali, Montagne, laghi, cittadine, portano il suo nome. Giosuè Carducci, infine, dedicò alla regina Margherita una delle sue Odi barbare (Alla Regina d'Italia).
Nel 2011 in occasione del 150° dell'Unità d'Italia e del 160° della nascita della Regina e stata realizzata la prima mostra monografica su Margherita di Savoia presso Palazzo Reale di Napoli e Villa Reale di Monza a cura di Elena Fontanella sotto l'Alto Patronato della Presidenza della Repubblica Italiana.

Punti nascita, alt da Roma al salvataggio il ministero congela il piano Borsellino

Il MINISTERO della Salute rispedisce indietro il piano "salvapunti nascita" appena varato dalla giunta Crocetta. Il motivo? Il progetto che grazia sette dei ventotto reparti di maternità chiusi per decreto perchè al di sotto degli standard di sicurezza dei 500 parti all'anno andava scritto assieme a Toscana e Veneto, le altre due regioni scelte come capofila che, però, non hanno fatto nulla. Nell'attesa rimangono congelati i 28 milioni di euro messi a disposizione da Roma per rendere sicuri i presidi di frontiera. E così le future mamme che abitano a Pantelleria, Mistretta, Santo Stefano di Quisquinia, Bronte, Nicosia e Mussomeli continueranno a partorire in trasferta.
La comunicazione è arrivata via fax agli uffici di piazza Ottavio Ziino. Il ministero si congratula per il piano di "ottimizzazione dell'assistenza sanitaria nelle piccole isole e nelle località disagiate" presentano dall'assessore Lucia Borsellino. Ma - ecco la doccia fredda - per ottenere il via libera deve essere concertato con Veneto e Toscana. Sì perchè il bando ministeriale per accedere al finanziamento milionario affida alle tre regioni il compito di scrivere un progetto unico articolato in tre sezioni. Alla Sicilia spetta la parte relativa all'assistenza territoriale, mentre alla Toscana l'aspetto dell'integrazione tra ospedale e territorio e al Veneto quello dell'emergenza.
Ma solo la Sicilia ha fatto i "compiti a casa", mettendo subito nero su bianco il progetto, anche sotto la pressione delle proteste di piazza cittadini e sindaci Veneto e Toscana, invece, hanno continuato a prendere tempo. Tanto che piazza Ottavio Ziino ha deciso di presentare da sola il piano al tavolo ministeriale. Ricevendo però un altolà. Dall'assessorato spiegano che ieri gli uffici hanno riscritto una nuova scheda progettuale che contiene anche le aree di intervento di Veneto e Toscana e l'hanno già spedita alle due regioni ritardatarie per l'approvazione.
Mentre l'iter si allunga, continuano le barricate delle donne di Pantelleria che ormai da settimane presidiano l'ospedale dell'isola contro la chiusura, a dicembre scorso, del punto nascita. Per Monica Modica, che per il movimento "Il Megafono" ha la delega per le problematiche delle isole minori, <<tra quanto annunciato e la realtà la differenza è davvero tanta, perchè - attacca - e la politica vive di tempi lunghi e spesso anche proclami, le mamme non possono aspettarli. Serve una deroga immediata alla chiusura, per consentire, intanto, a quelle mamme gravide di partorire sulle proprie isole>>.

L'UDC non ha 2 assessori. Lauria, Profilio e Natoli si autosospendono a tempo indeterminato dal direttivo

AL PRESIDENTE DEL DIRETTIVO UDC
Gaudenzio Mollica
LIPARI
AL SEGRETARIO PROVINCIALE UDC
Chiara Giorgianni
MESSINA 

Considerato che sono state disattese le indicazioni  prese a maggioranza dal Direttivo nella seduta di Sabato 06 c.m. circa l’assegnazione di due posti nella composizione dell’Amministrazione Comunale all’UDC, i sottoscritti  Lauria Bartolo, Profilio Luciano ed Aldo Natoli si autosospendono a tempo indeterminato dal Direttivo UDC.
Reiterano la richiesta di ricevere copia del verbale della riunione del  Direttivo e porgono distinti saluti.
Lauria Bartolo (Consigliere Comunale)
Profilio Luciano ( Consigliere Comunale)
Aldo Natoli

La Greca: "Dopo le dimissioni di Cincotta un commissario per il PD eoliano"

Caro Giuseppe,
sapevo della tua volontà ormai da diverse settimane, da quando, cioè, hai rimesso il mandato al Comitato Comunale, e poi ribadendo la tua volontà nell'ultimo incontro di lunedì scorso. 
Ritengo, e su questo aspetto, spero che gli altri membri del comitato comunale si dichiarino d'accordo con me, che occorre chiedere, alla luce del mancato tesseramento, che perdura ormai da diversi anni, che l'Unità comunale di Lipari venga commissariata, procedendo, con criteri di trasparenza e democraticità al nuovo tesseramento; soltanto dopo sarà possibile riorganizzare il comitato comunale. 
Sarà cura di tutti noi rapresentare ai segretari regionale e provinciale, l'urgenza di procedere alla nomina del commissario per ripristinare le condizioni di una normale dialettica politica interna.
In merito alla questione che tu citi nella tua nota conosci bene la mia posizione politica e non personale (anche per i rapporti parentali che mi legano alla famiglia di Tiziana), ma di questo avremo modo di parlarne nelle sedi e nei modi più opportuni.
Fraterni saluti
Pino La Greca

PD: La lettera di dimissioni di Cincotta

Con la presente comunico di aver rassegnato questa mattina le dimissioni da segretario del PD di Lipari alla segreteria provinciale.
Sono certo di aver agito sempre nell’interesse esclusivo del partito, senza mai aver frapposto interessi di carattere personale.
Per essere chiari, Tiziana De Luca (mia moglie) fa attività politica da tantissimi anni, prima ancora che ci conoscessimo, ed ha sempre partecipato attivamente alla vita politica e sociale del paese, vantando una militanza nel PD da tanti anni, portando avanti tante battaglie nell’interesse della comunità. E’ stata candidata in consiglio comunale con la lista “Eolie nel Cuore” e designata assessore già nella tornata elettorale del 2007, con candidato sindaco Marco Giorgianni,  e credo che ha tutte le carte in regole per ricoprire l’incarico di assessore nell’interesse esclusivo del paese.
Ringrazio chi in questi anni ha collaborato con il sottoscritto e resto a disposizione del partito da semplice militante.
Lipari, 13 aprile 2013                                         
Giuseppe Cincotta

Dopo l'ufficializzazione della giunta Giorgianni. Per Sgroi e Portelli si aprono le porte del consiglio comunale

L'ingresso dell'avvocato Gaetano Orto (PD) e del ragionier Giovanni Sardella (UDC) nella nuova giunta Giorgianni comporterà, così come espressamente richiesto dal sindaco, la rinuncia al ruolo di consigliere comunale. Al loro posto subentreranno, rispettivamente, Claudio Sgroi e Giovanni Portelli.

Legge rifiuti zero. Domani a Lipari raccolta di firme

COMUNICATO STAMPA.
In contemporanea con iniziative analoghe indette dal comitato promotore in tutto il territorio nazionale, domenica 14 aprile dalle ore 18 alle ore 21 in via Vittorio Emanuele angolo “Palma” a Lipari sarà presente un punto di raccolta firme per la sottoscrizione della proposta di legge di iniziativa popolare “Legge Rifiuti Zero: per una vera società sostenibile” (G.U. n. 74 del 28/3/2013).
Coordinamento de “La Sinistra”

Angelo Sidoti sul disegno di legge approvato dalla giunta regionale e presentato ieri dal sindaco Giorgianni

Un breve commento sulle tre pagine pubblicate su internet in merito a "norme per la resa dei servizi connessi alla gestione dei rilevanti flussi turistici delle isole minori siciliane...".
Sembra chiaro dalle tre pagine che il ticket è di due tipi:
1) ticket di sbarco alle isole minori siciliane nella misura massima di Euro 5,00 (integra o sostituisce l'attuale tassa di sbarco deliberata dal Consiglio Comunale lo scorso anno?)
2) ticket per l'accesso alla sommità dei vulcani nella misura massima di Euro 5,00 (penso che interessi solo l'Isola di Vulcano e di Stromboli nelle altre isole non ci sono fenomeni di vulcanismo attivo).
Nel testo non trovo alcuna indicazione esplicita che tali ticket si applicano solo ed esclusivamente ai turisti cosiddetti mordi e fuggi (ovvero giornalieri). Il termine giornaliero viene solo indicato nel primo comma dell'art.1 quando si parla di limitazione di sbarco.
La riscossione è demandata alle compagnie di navigazione e/o da altri soggetti individuati dall'amministrazione. Domando: come farà l'amministrazione a tenere sotto controllo gli altri soggetti esattori del ticket? E come verranno individuati?
Oggi finalmente sappiamo per cosa possono essere utilizzate tali "nuove entrate". Di certo sono tutte attività meritevoli ed in aiuto al Comune.
Farei attenzione però:
a) entrate effettive .... si parla di n.300.000 /400.000 soggetti all'anno. Ma questo si potrà verificare solo a consuntivo (chissà se con la crisi prevista questo numero non vada al ribasso)
b) il loro utilizzo spero che non serva per "pagare i costi" di nuovi attività (implementare la dotazione del corpo di polizia del 10%, per corrispondere straordinario dei dipendenti comunali, per remunerare squadre della protezione civile etc etc.)
Certo si diminuirebbe il livello di disoccupazione (spero che il sistema di assunzione sfugga al modello clientelare ormai diffuso) ma forse gli obiettivi del nostro Comune dovrebbero essere sopratutto altri.
Individuare maggiori entrate è sicuramente un risultato positivo ma non dimentichiamo che è importante ridurre l'attuale costo della macchina amministrativa e non mantenere uscite stabili o forse addirittura incrementarle.
I lavori passano agli Organi di Governo locali Giunta e Consiglio Comunale quindi non ci resta che aspettare.
Angelo Sidoti

Presentata la nuova giunta municipale di Lipari (video)

Ecco la giunta Giorgianni. L'architetto Berzioli nominato consulente

Il sindaco Marco Giorgianni ha presentato quest'oggi alle 12 alla stampa quella che è la nuova Giunta municipale(a breve il video integrale della presentazione). 
Della nuova giunta (nella foto) fanno parte: 
l'avv. Gaetano Orto (Pd) vicesindaco con delega al bilancio, contenzioso, servizi idrici, fognari ed elettrici; il prof. Roberto Cuccia (diretta espressione del Sindaco) che si occuperà di Turismo, Spettacolo e Programmazione e agirà- come ha anticipato il primo cittadino- più fuori che sull'isola in modo da acquisire finanziamenti e curare da vicino l'avanzamento della progettualità; il rag. Giovanni Sardella(UDC) che si occuperà di polizia municipale, cimiteri e, viabilità e verde pubblico; la dott.ssa Tiziana De Luca (PD) che si occuperà di Pubblica Istruzione e delle problematiche giovanili
Il sindaco Giorgianni ha mantenuto la gestione dell'urbanistica, dei trasporti e dei lavori pubblici.
Il sindaco ha anche annunciato di aver nominato un secondo consulente a titolo oneroso( dopo Angela Mazziotta) si tratta dell'architetto Gabriella Berzioli che si occuperà principalmente dei servizi idrici, fognari e elettrici a Gabriella Berzioli.
A proposito della Berzioli, componente della prima giunta Giorgianni, il primo cittadino ha precisato che non rientra nel gioco degli incarichi politici (quindi negli accordi con il PD) ma si tratta di una sua scelta personale considerate l'indubbia professionalità dell'ex amministratrice.
Nella foto: da sx a dx: Roberto Cuccia, Gaetano Orto, Giovanni Sardella, Tiziana De Luca, il sindaco Marco Giorgianni

PD Eolie: Si è dimesso Cincotta

L'avvocato Giuseppe Cincotta ha rassegnato le dimissioni da segretario del PD di Lipari alla segreteria provinciale.

Mare d'inverno domani ad Acquacalda

L’associazione “Fare Verde Onlus - Gruppo Provinciale Messina” in collaborazione con il movimento civico “Vento Eoliano” e con la partecipazione dell’associazione “CEA Eolie”, comunica che in data 14 aprile 2013, ad Acquacalda, dalle ore 9.30, si terrà la manifestazione “Il Mare d’Inverno”.
Il Mare d’Inverno, evento nazionale giunto alla ventunesima edizione, serve a ricordare che l’inquinamento di mare, spiagge e litorali dura tutto l’anno, anche se molti se ne ricordano solo quando arriva l’estate.
Ogni anno grazie a questa operazione, migliaia di volontari in tutta Italia raccolgono rifiuti di ogni genere ed eseguono un monitoraggio delle più diffuse forme di inquinamento.
Gli attivisti che puliranno le spiagge coglieranno l'occasione per redigere anche un censimento dei rifiuti più invadenti.
Al termine della manifestazione sarà predisposto un report che verrà inviato alle seguenti istituzioni: ATO, Provincia Regionale, Capitaneria di Porto, Ministero delle Infrastrutture, ARPA, ASP di Messina e all’Osservatore Regionale per i Rifiuti, per l’adozione degli eventuali provvedimenti di competenza.
La Cittadinanza tutta, le Associazioni, i Rappresentanti Istituzionali sono invitati a partecipare.

SOS FORMAZIONE: “3.500 LAVORATORI A RISCHIO LICENZIAMENTO”

“Sulla formazione professionale l’azione del governo regionale e’ opaca e incerta; e’ stato abbandonato un percorso di rinnovamento avviato col precedente governo, in assenza pero’ di un altro progetto, con un salto nel buio che sta gettando nel caos il sistema e che rischia di produrre licenziamenti a raffica”. Lo sostengono Cgil e Flc Sicilia, che sull’argomento hanno tenuto oggi una conferenza stampa, contestando passo per passo iniziative e dichiarazioni dell’assessore regionale al ramo e del presidente della Regione e presentando la loro piattaforma per la riforma del settore, sulla quale chiedono il confronto.
“Da anni ci battiamo per il rinnovamento, la messa in trasparenza e l’efficienza del settore – ha detto Giusto Scozzaro, segretario generale della Flc Cgil Sicilia – e contro qualunque forma di malaffare e di clientelismo. Al presidente della regione chiediamo adesso di prospettarci un percorso credibile”. Secondo i conti della Flc sono 3.551 i lavoratori della formazione professionale che rischiano il licenziamento a partire da giugno a causa “dell’incapacita’ dell’esecutivo – ha sostenuto Scozzaro – di governare la crisi, di intervenire su procedure e tempi dei pagamenti che per quanto riguarda gli enti si protraggono anche fino a 5 anni, cosa che ha messo in crisi innanzitutto quelli sani, con le conseguenze immaginabili sui lavoratori”.
Per la formazione professionale Flc e Cgil chiedono un percorso di “discontinuita’ politica, etica e formale rispetto al passato – ha detto Antonio Riolo, della segreteria regionale Cgil – che si sostanzi in un piano preciso concordato con le parti sociali”. Sollecitano pero’ anche una “continuita’ nell’azione della pubblica amministrazione per costruire un sistema di formazione efficiente e collegato al mercato del lavoro, tutelando i lavoratori”.

SGARLATA, ASSESSORE IN TRINCEA: “USO DISSENNATO DI FONDI PUBBLICI”

Il dopo Zichichi è già cominciato. Si chiama Maria Rita Sgarlata, assessore in trincea. Il battesimo si è consumato oggi a Palermo, a Palazzo Steri. ”I miei predecessori mi hanno lasciato tanto lavoro, che faremo senza farci attirare dai grandi progetti, seguendo una politica dei piccoli passi, riprendendo e ricostruendo la macchina amministrativa dei beni culturali che in questi anni si è  un po’ inceppata“.
Non usa troppi giri di parole il neo assessore regionale ai Beni Culturali e all’identità siciliana, a margine di un incontro con il rettore dell’ateneo palermitano, Roberto Lagalla, alla prima uscita ufficiale dopo la nomina di lunedì. La questione più spinosa è quella del bilancio, che dovrà essere approvato entro fine mese. “Ho dovuto difendere strenuamente i capitoli di spesa relativi al funzionamento delle soprintendenze e delle biblioteche e agli interventi di somma urgenza che non possiamo eliminare perché ci consentono di preservare il patrimonio monumentale e storico-artistico della regione”, ha spiegato.
“Soldi ce ne sono pochi – ha continuato l’assessore – a causa di un uso dissennato dei fondi regionali ed europei. Siamo quindi nella necessità di razionalizzare, riorganizzando mansioni e funzioni, ma guardando anche ad una nuova programmazione che si basi sulle competenze: per questo, auspico una ripresa dei rapporti tra soprintendenze, università ed enti di ricerca, perché è da lì’ che dobbiamo ripartire”.

I giovani ci osservano(di Gianna Sidoti)


In questi giorni le parole che si sentono più di frequente sono crisi, disperazione, sgomento … tra tutte predomina la parola PAURA. E’ diventato di uso comune lamentarsi di tutto e di tutti sia delle grandi cose come delle piccole. Certamente quello che viviamo è un momento difficile ma è anche un momento storico gravido di desideri di nuovi equilibri. Gli italiani sono riusciti a risollevarsi da due guerre mondiali, dalla dittatura, da periodi veramente di “fame”, hanno sempre trovato le risorse per rimboccarsi le maniche e ricominciare. Perché adesso tutto sembra nero? Perché anche i mezzi di informazione sono diventati i canali di  contagio delle peggiori pestilenze  di notizie? Pensiamo ai nostri giovani, ai ragazzi che devono ancora prendere posto in questa società, quale incoraggiamento gli stiamo dando? Una volta si tenevano i ragazzi lontani dalle cattive notizie adesso li imbocchiamo di ansie e di preoccupazioni. Proviamo noi adulti a riscoprire dentro di noi un po’ di buonsenso, un briciolo di speranza anche nel nostro modo di parlare soprattutto ai nostri figli, ai nostri giovani, riscopriamo la capacità di interpretare piuttosto che di demolire. Io sono cresciuta con una zia molto anziana che aveva solo due vestiti uno giornaliero e uno per la festa ma sotto il grembiule aveva sempre una caramella per me. Non credo che ci voglia molto per imparare a trovare un senso anche alle piccole cose, per sentire che la felicità non è sinonimo di abbondanza ma di autenticità.
Gianna Sidoti

"Nessuno può mettermi una museruola" (di Giuseppe Alessandro D'Angelo)

Gentilissimo Direttore.
Approfitto per l’ennesima volta della Sua stragrande disponibilità, per chiudere una situazione che sta diventando antipatica e poco piacevole un po’ per tutti. Dopo le missive inviate alle redazioni, sono stato vittima di una forma di “invito, suggerimento, al silenzio” da parte del Nostro Segretario PD, utilizzando a mò di “postino di Maria De Filippi” un amico comune.
Come disse la famosa Premio Nobel della Fisica: Marie Skłodowska Curie “Nella vita non c’è nulla da temere, solo da capire” sarebbe proprio intenzione del sottoscritto “che sicuramente non ha nulla da temere” cercare di capire e far capire i diversi punti di vista. Ma questo non è possibile con il “silenzio” ma bensì, con il DIALOGO, il CONRONTO e non… con la calunnia.
Credo che, con le mie parole, non abbia minacciato, oltraggiato, offeso, aggredito, umiliato, delegittimato nessuno, infatti scrissi, che non volevo entrare in merito alla lista stilata dai Dirigenti PD, poiché, sono, indubbiamente tutte persone validissime, che godono di grande stima sia all’interno del Partito che tra la Comunità Eoliana, di incondizionata professionalità e comprovata moralità, come l’Avv. Orto, la Dott.ssa Berzioli, il Dott. La Greca, Saverio Merlino, in testa a tutti il Dott. Giacomantonio, ma, tanti, tanti, altri e lungi da me nel giudicare le persone a prescindere, o per secondi fini, credetemi, non è onorevole, fa malissimo e ne so qualcosa. il Mio legittimo dissenso era circoscritto esclusivamente nel metodo “circolo chiuso” adottato, indubbiamente antidemocratico e nella disponibilità di poter espletare un così gravoso impegno Amministrativo da parte di una neomamma, ma per l’esclusivo interesse dell’Amministrazione e dei cittadini tutti. Di fatti, gli eventi scaturiti, causa della poca chiarezza da me evidenziata nelle missive, come si può facilmente constatare, Mi hanno dato ragione.
Personalmente non mi vedo coinvolto in questo conflitto interno di partito, semplicemente perché non ho NULLA da CHIEDERE ne da PRETENDERE, la migliore “poltrona” a cui aspiro è quella di casa mia, davanti alla televisione al rincasar della sera, quando non è impegnata da mia moglie “che credo, ne abbia indubbiamente più diritto di me”. L’importante è avere coscienza dei propri limiti per non rimanere delusi ne da se stessi, ne dalla società così detta civile.
Ad onor del vero intendo altresì precisare, Citando Dante Alighieri in un verso del canto XVI° del Paradiso: “Sempre la confusion de le persone principio fu del mal de la cittade”, che il comportamento del Nostro Avv. Cincotta, non è per NULLA in linea con il “codice etico del Partito Democratico” di cui egli stesso, ne dovrebbe essere a conoscenza e garante, in quanto Segretario di sezione, ma, il paradosso è, che avrei voluto citare fra tutte, qualche “diciamo grave irregolarità e palese conflitto d’interesse” ma avrei dovuto fotocopiare l’intero codice!!! altro che Divina Commedia. Concludo dicendo, che Nessuno può mettermi una museruola, privandomi dell’esprimere liberamente ed in coscienza un mio legittimo pensiero, poiché, come diceva Rita Levi Montalcini “Nella vita non bisogna mai rassegnarsi, arrendersi alla mediocrità, bensì uscire da quella "zona grigia" in cui tutto è abitudine e rassegnazione passiva, bisogna coltivare il coraggio di ribellarsi” anche al costo di sembrare agli occhi dei meno predisposti logorroico e petulante, come cita il grande Nietzsche “Non esistono fatti, ma solo interpretazioni”.
Tanto di dovere distinti saluti
Candidato al Consiglio Comunale lista PD ultime elezioni Amministrative.
Giuseppe Alessandro D’Angelo

Sindaci isole minori in audizione martedì all'Ars

Con nota del 12 aprile 2013 la II Commissione Legislativa del’ARS – Bilancio e Programmazione, su richiesta del Sindaco e Coordinatore Regionale ANCIM Massimo Lo Schiavo, ha convocato in audizione nella seduta di martedì 16 aprile, tutti i Sindaci delle Isole Minori al fine di poter ascoltare dai Primi Cittadini le istanze e i suggerimenti di cui necessitano i territori insulari, in previsione dei lavori relativi alla stesura del Bilancio di Previsione della Regione Siciliana.
“Questa audizione è un segno di grande attenzione nei nostri confronti” dichiara il Sindaco Lo Schiavo “segno che gli sforzi che l’ANCIM Sicilia ha profuso iniziano a dare frutti, come il lavoro già avviato dalla IV Commissione  sul ddl Isole Minori che caratterizzerà normativamente le nostre isole”.
“Si rende necessario, oggi più che mai” conclude il Sindaco Lo Schiavo “dare il giusto respiro e significato ai nostri territori che hanno subito ciò che definisco “ingiusta parametrazione normativa” con numerose umiliazioni e danni sociali ed economici.”

Il consigliere comunale Ugo Bertè precisa

In merito alle dichiarazioni rese da alcuni membri di Art.1 vorrei precisare che: nessuno di questi signori è autorizzato a scrivere in nome e per conto di art.1. 
Ritengo le loro riflessioni e le loro affrettate ricostruzioni frutto del chiacchiericcio sterile che si sviluppa sul web.
Troppo spesso le notizie che trapelano sono fatte filtrare ad arte da chi ha interessi diversi e che, veicolando sciocchezze, alimenta la polemica.
Mi rattrista constatare la superficialità e la banalità di certe dichiarazioni, il mio numero di telefono lo conoscono tutti i membri del movimento che potevano confrontarsi invece di rendere pubblici eventuali proclami deliranti.
I nomi proposti da art 1 al sindaco sono tre Giachino Busacca , La Cava Vincenzo e La Cava Francesco e successivamente Marco Miuccio. 
Se il sindaco non ha trovato compatibili queste figure con il ruolo di assessore io non posso proprio farci nulla. 
Riguardo ai nomi che sono circolati in questi giorni riconosco solo quello di Marco Zaia ma solo per averlo proposto ad un incontro  per un eventuale collaborazione, viste le indubbia capacita professionali e umane.
Tutti gli altri nomi sono frutto della fantasia che contrasta con quell'ottica di fattiva collaborazione e di quello spirito di squadra che ha permesso la nostra presenza in consiglio. 
Mi riservo di valutare la nuova giunta sulla base di fatti concreti e utili allo sviluppo del mio paese.
Ugo Bertè (Consigliere comunale Art.1)
Vendesi motoscafo open Saver 540 con motore fuori bordo Honda 75 cv 4 tempi, con poche ore di moto e in ottime condizioni e carrello stradale omologato Ellebi. La barca è dotata anche di stereo con presa usb, cuscineria, dotazioni e tendalino appena rifatto
Per informazioni contattare il 331.366.11.85

Pasqua 2013 a Stromboli (terza parte)

Incontro a Quattropani sulle problematiche dell'ADSL e le iniziative

Si è svolto mercoledì scorso a Quattropani un incontro con gli abitanti della  frazione per discutere dei disservizi  di telefonia che da oltre due mesi interessano l’intera frazione.
A seguito dell’incendio alla centralina Telecom, del primo febbraio 2013, situata nella zona di Castellaro, tutti gli utenti di Quattropani (circa 270) sono rimasti privi di telefonia fissa e ADSL. Nell’arco di un mese, lentamente e con una serie di disguidi tecnici (inversioni di numeri, etc…), la fonia è ripresa a funzionare per la maggior parte degli utenti.
Diversa  è la situazione  sul traffico dati (ADSL) che ancora, dopo oltre 2 mesi, risulta interrotto su tutta la frazione.
Visti il notevole ritardo e la superficialità con la quale la Telecom sta gestendo il disagio di un’intera frazione nella quale la copertura del sevizio di telefonia mobile è limitata, alcuni rappresentanti della frazione si sono rivolti allo studio legale Rizzo per avere chiarimenti e supporto in merito alla vicenda.
Durante l’incontro sono intervenuti  la dottoressa Annarita Gugliotta e l’avvocato  Gaetano Orto che hanno rappresentato agli utenti i loro diritti e il tipo di richiesta che sarebbe stata possibile avanzare.
Sono stati  distribuiti due  moduli: uno per chiedere l’indennizzo per il prolungato ritardo, l’altro, da inviare al ministero, per richiedere l’immediata attivazione dell’ADSL e contestualmente l’adeguamento della velocità di connessione agli standard previsti (attualmente la navigazione non raggiunge 1 Mbps ) o in alternativa la riduzione  del canone ADSL.
Nella stessa serata hanno compilato entrambi i modelli oltre 50 utenti.
Approfittiamo per informare che i modelli posso essere ritiratiti presso il bar Bonino e gli studi  Rizzo e Orto. Inoltre i due legali sono disponibili, a titolo gratuito, per qualsiasi chiarimento e assistenza.
Daniele Cannistrà
Fabrizio Giuffrè 

Minibasket. Oggi a Lipari si disputa un triangolare degli "aquilotti"


Sabato 13 aprile con inizio alle ore 15.00 l'ASD Basket Eolie ospiterà al Palasport "N. Biviano" di Lipari un triangolare di minibasket riservato alla categoria Aquilotti (nati anni 2002 - 2003). L'evento rientra nel calendario del Trofeo Aquilotti organizzato dal Comitato Provinciale FIP Settore Minibasket di Messina. Le società partecipanti saranno: ASD Basket Eolie, Cocuzza S. Filippo del Mela e PGS Auxilium di S. Agata di Militello.
Entra quindi finalmente nel vivo la stagione cestististica della società Eoliana che, a causa del mal tempo, ha dovuto rinviare diversi incontri. Dopo gli ottimi risultati ottenuti a Milazzo domenica scorsa, dove la Basket Eolie ha vinto gli incontri cat. Aquilotti contro Scarabeo Milazzo e PGS Auxilium di S. Agata Militello ed ha sfiorato l'impresa con la cat. Scoiattoli (nati anni 2004 - 2005) contro la blasonata Pall. Nebrodi di Capo D'Orlando e lo Scarabeo Milazzo, ancora un week end ricco di minibasket per i giovani cestisti Eoliani. Domenica inoltre al Palalberti di Barcellona P.G. la Basket Eolie, diretta dall'Istruttrice Nazionale Minibasket Annalisa Piazza, sarà ospite della Alias Barcellona con la categoria Esordienti (nati anni 2001).
Info e foto degli eventi su www.basketeolie.it
ASD Basket Eolie
Ivan Ferlazzo

venerdì 12 aprile 2013

Inaugurazione a Santa Marina Salina di un monumento per i caduti del Santa Marina

Il Comune di Santa Marina Salina si appresta a collocare un monumento in memoria delle vittime dell'affondamento del piroscafo Santa Marina. L'assessore Linda Sidoti, attraverso il nostro giornale, invita eventuali parenti delle persone decedute in tale evento, alla cerimonia di inaugurazionedel monumento. Inaugurazione che si terra il prossimo 9 maggio nella piazza di Santa Marina. Il monumento è stato donato dalla signora Maria Rosaria Leanza, figlia di un maresciallo dei Carabinieri, vittima della tragedia. L'opera è stata realizzata dallo scultore eoliano Sergio Santamarina. 

ELENCO DELLE VITTIME DELL'AFFONDAMENTO DEL PIROSCAFO SANTAMARINA IL 09 MAGGIO 1943
EQUIPAGGIO MERCANTILE:
1 BASILE ONOFRIO MESSINA 1888; 2 ORTESE EMILIO MESSINA 18883 DI MEGLIO GENNARO TORRE DEL GRECO 18934 MILANI VINCENZO 5 CUZZOCREA PAOLO MOTTA S. GIOVANNI 18976 CALVO DOMENICO MESSINA 18907 SACCHETTINO GIUSEPPE NAPOLI 18858 FORMICA GIUSEPPE MESSINA 19089 FLORIO PASQUALE TORRE FARO 190910 ALFONSETTI MICHELANGELO SCILLA 1888; 11 FOTI VINCENZO MILAZZO 06-12- 188412 ANDALORO GIUSEPPE MILAZZO 12-10-189513 BITTO VINCENZO MESSINA 1885
EQUIPAGGIO MILITARE:
14 PORRETTO GIUSEPPE PALERMO 27-05-1891; 15 GALLAZZI ARNALDO MILANO 14-06-191216 FIORENTINO NATALE GIOVINAZZO 19-01-1917
PASSEGGERI MILITARI:
17 D'ALESSANDRO ALFONSO NAPOLI 20-01-1918; 18 STRAMANDINO ANTONIO S.FILIPPO DEL MELA 02-02-191619 BENINATI GIOVANNI LIPARI 09-01-191920 BARCA DOMENICO LIPARI ( PIANOCONTE) 01-11-191521 CURRO' ANTONINO LIPARI DI ANNI 2222 SCUDERI ANTONINO ACICASTELLO 20-09-190523 MANTELLO FRANCESCO GRAMMICHELE 14-03-1909; 24 CASELLA SALVATORE S.ANGELO DI BROLO 20-06-191225 PAVONE SEBASTIANO ACIREALE 02-02-189626 PORTELLI GIUSEPPE LIPARI (CANNETO) 24-11-189927 LEANZA EDOARDO CESARO' 18-04-189828 COSTA GIUSEPPE LIPARI 17-01-190029 D'ANIERI ANTONINO LIPARI 10-01-190830 MARTINIS ANTONINO CROTONE 23-06-190231 NATOLI FELICE SANTA MARINA SALINA 25-04-191932 MIANO NICOLA CASTROREALE 01-02 1912
PASSEGGERI CIVILI:
33 PICONE ANTONINO LIPARI (PIANOCONTE) 09-06-192634 ACUNTO STEFANO LIPARI 16-05-1909; 35 MARTURANO GIUSEPPE LIPARI (PIANOCONTE) 09-10-191036 RUSSO GRAZIA LIPARI 187837 BONINO BARTOLOMEO QUATTROPANI 23-05-190338 BASILE GIOVANNI LIPARI 25-01-191539 MOLLICA ROSARIO LIPARI (CANNETO) 08-10-191740 BIVIANO ROSINA NEW YORK 20-07-192241 RUSSO FRANCESCO CARINI 09-01-189142 TAURO GIUSEPPE LIPARI 19-06-193043 CURRO' IOLANDA LIPARI (ACQUACALDA) 15-01-193044 MAGGIORE GIACOMO LIPARI 19-04-187445 MANNELLO TOMMASO LIPARI 24-05-191446 SPANO' ANTONINO LIPARI ( CANNETO) 01-08-192447 BONGIORNO MARINO SANTA MARINA SALINA 14-07-188448 SGRO' SALVATORE S.LUCIA DEL MELA 20-12-189649 GERMANO EDEL ROMA 29-10-190950 GERMANO CLARA PALERMO 08-05-190751 PISTORESI GIULIA LIPARI 15-06-189152 DI MENTO GIUSEPPE SPADAFORA 04-09-189153 GRECO GIUSEPPE MILAZZO 28-08-189754 CASELLA MICHELE S.ANGELO DI BROLO 05-08-192655 ROMAGNOLO ROSARIO MILAZZO 24-02-1923 56 GITTO LORENZO MILAZZO 13-05-189057 PENDOLA ANTONINO S.AGATA MILITELLO 07-11-191958 VINCENTI LUIGI MESSINA 06-09-192159 CASSATA LUIGI MONTALBANO ELICONA 12-05-191560 IMBESI FRANCESCO S.LUCIA DEL MELA 01-10-188061 MAIURANA GIUSEPPE LIPARI 07-10-190162 LIBERATORE ANGELA LIPARI 08-09-1905
TOTALE 62 DI CUI 13 EQUIPAGGIO MERCANTILE, 3 EQUIPAGGIO CIVILE, 16 MILITARI PASS.E 30 CIVILI PASS.

Aprile: In arrivo due navi da crociera

Riprendiamo un servizio che, nostro malgrado, eravamo stati costretti ad interrompere lo scorso anno. Ovvero quello relativo all'arrivo a Lipari delle navi da crociera.
Per quanto riguarda Aprile sono previsti due arrivi:
il 14 (arrivo alle 7 - partenza alle 22)
il 29 (arrivo alle 10 - partenza alle 18)

Il Disegno di legge presentato oggi dal sindaco Giorgianni


Proroga per l'attività di vendita del pescato nel porto di Sottomonastero


Giorgianni orgoglioso: "Dopo solo 10 mesi di amministrazione ottenuto disegno di legge di grande importanza"

"Per le Eolie, per le isole minori, in particolare, per il comune di Lipari è un fatto storico". Ha esordito così il sindaco di Lipari, Marco Giorgianni, nella conferenza stampa nella quale ha presentato il testo del disegno di legge (approvato dalla giunta regionale) che sarà sottoposto alla votazione dell'ARS. "In soli dieci mesi di mia amministrazione- ha orgogliosamente affermato- siamo riusciti ad avere un provvedimento di una importanza unica, che in attesa del più complesso disegno di legge sulle isole minori, contribuirà ad affrontare alcuni problemi che ci affliggono:  "il pagamento del ticket di sbarco per chi arriva con i barconi; i trasporti marittimi e la sanità".Sarà, comunque, il consiglio comunale a stabilire il da farsi sia in termini di cifre (si parla di cinque euro); se legare o meno il ticket alla scalata dei vulcani; il tempo minimo e massimo di permanenza nelle isole dei turisti che sbarcano dai barconi; la disciplina dell'accesso numerico contemporaneo alle isole. 
"I proventi- ha annunciato Giorgianni- andranno a finire nel bilancio comunale"
Ha anche annunciato che a breve si riunirà la commissione regionale biglietti per quanto riguarda il ticket di accesso al castello.Domani alle 12,00 conferenza stampa per presentare la nuova Giunta.
A margine della conferenza stampa il sindaco Giorgianni ha categoricamente smentito la notizia pubblicata da un blog di essere coinvolto nell'indagine dell'impianto di pre-trattamento liquami. Ha anche annunciato di avere chiesto un incontro con il commissario Pelaggi poichè ritiene che il "ciclo delle acque" non riguarda solo gli interventi futuri ma anche la situazione attuale. L'incontro si dovrebbe tenere la settimana prossima in Prefettura
La conferenza stampa:


2° PARTE

Natoli: "Elaboriamo un programma comune e mettiamoci al lavoro, questo piagnisteo non serve a niente e non commuove più nessuno"

Forse oggi si farà la nuova giunta, forse domani. Giorno più giorno meno poco importa. Cambiano le persone, si attendono idee nuove, energie dedicate al rilancio delle isole. Gli albergatori piangono, i commercianti piangono, le imprese edili piangono, chi lavora nei servizi piange. Insomma, un pianto greco che non risparmia nessuno. In questo clima dimesso e gemebondo l'unico modo per venirne fuori è metter da parte il vittimismo, prendere il coraggio a due mani e cominciare a fare.
Fare non significa cominciare da zero, perché noi non partiamo dal nulla. Partiamo da una storia che si perde nella notte dei tempi, da un museo unico al mondo che conserva le testimonianze di parte di quella storia. Partiamo dalla presenza di uno dei due unici vulcani attivi nel Mediterraneo, partiamo da risorse naturali straordinarie ed inimitabili. Eppure piangiamo; piangiamo perché non c'è la giunta, perché non ci sono i turisti, perché non ci sono i servizi, e piangiamo. E mentre piangiamo i servizi non migliorano, i turisti non arrivano e qualche ragazzo comincia a prendere la via dell'emigrazione.
Non piangiamo sui nostri limiti, sull'incapacità di promuovere e valorizzare un territorio che non dovrebbe conoscere la parola crisi, sull'inconsistenza delle nostre qualità imprenditoriali, politiche, amministrative, culturali, formative. Piangiamo invece imprecando contro il destino, le tasse, lo Stato, la Regione, la Provincia, il Comune, l'Europa, l'Unesco, l'Onu.
Siccome lavorare per promuovere, formare, ben amministrare costa fatica, c'inventiamo scorciatoie deliranti che spaziano dai megaporti agli aeroporti. Forse sarà meglio liberarsi da qualche illusione: i nostri problemi dobbiamo risolverli da soli, se aspettiamo che qualcuno ci tiri fuori dai guai allora possiamo continuare a piangere perché la situazione non cambierà. E non cambierà nemmeno se ciascuno continuerà a pensare che il proprio problema, il proprio interesse sia l'unico problema ed interesse al mondo.
Ripartire da ciò che la fortuna ci ha concesso, dal patrimonio che abbiamo facendo tesoro delle dure lezioni del passato. Lavorare insieme ad un programma comune che abbia al centro la salvaguardia e la promozione del territorio, la formazione dei giovani, la valorizzazione della cultura locale, quella vera però, non quel surrogato indigeribile fatto di provincialismo e velleitarismo che talvolta ammorba le nostre serate estive. Il che vuol dire accettare l'esistenza una dimensione pubblica e sociale verso la quale ognuno di noi è responsabile. In pratica significa ordinare il territorio, fornirlo di servizi minimi accettabili, governare il caos di auto, abusivi, improvvisazioni che stressano i turisti e li fanno fuggire, ed allo stesso tempo bisogna guardare fuori, alle esperienze positive che hanno rilanciato altre realtà, entrare in relazione con chi ha voglia di mettere a disposizione le proprie qualità ed il proprio prestigio per ridare lustro alle nostre isole. Considerare l'attività di promozione vitale, ma anche agire onestamente mantenendo sempre ciò che si promette all'ospite. Avere l'accortezza di guardare lontano, di immaginare come sarà il futuro e quindi comportarsi di conseguenza. Fare leva sulla creatività, sulla fantasia e sulla gentilezza. Il tempo dell'arricchimento basato sulla predazione è finito. Se mai c'è stato, l'arricchimento si è esaurito lasciando inciviltà, ignoranza e crisi. Ed infine, essere onesti con chi si prende la responsabilità di amministrare, a qualsiasi livello, in qualsiasi ufficio ed in ogni campo: chi è inadatto a ricoprire certi ruoli si faccia da parte. Abbiamo vissuto dieci anni di amministrazione comunale da incubo, adesso il sindaco eserciti i suoi poteri in piena autonomia sapendo che non potrà condividere le sue responsabilità con nessuno e non potrà invocare alcuna giustificazione. Faccia quello che deve senza riguardi per partiti, equilibri politici o irritabilità di consiglieri comunali. Pretenda sempre qualità ed impegno dai suoi collaboratori, nel suo, ma soprattutto nel nostro interesse.
Elaboriamo un programma comune e mettiamoci al lavoro, questo piagnisteo non serve a niente e non commuove più nessuno.
Lino Natoli

Fare sistema (di Luca Chiofalo)

Tra disservizi, numeri scoraggianti ed una tassazione divenuta insostenibile, stiamo per entrare nel pieno di un'altra stagione da precari del turismo.
La crisi morde e le Eolie soffrono (forse più di altri) le difficoltà del comparto, per una mancanza atavica di programmazione e per l’incapacità locale di fare sistema.
Pare che il nuovo governo regionale voglia avviare un progetto di rilancio per il turismo siciliano, ma, prima di sbilanciarmi negli elogi, aspetterei i risultati.
La ripresa alle Eolie, “patrimonio dell’umanità", dipende da pochi interventi mirati e, come premessa irrinunciabile, da una legislazione speciale che consideri le esigenze peculiari delle isole oltre che il mero contenimento dei costi.
Un ruolo fondamentale di stimolo ai tempi lenti della politica tocca ai cosiddetti corpi intermedi, cioè le associazioni delle categorie lavorative, che conoscono il territorio e possono rappresentare il disagio dilagante.
L’onere di tale compito, alle Eolie, non può essere lasciato, come giustamente lamenta il presidente locale, esclusivamente sulle spalle di Federalberghi.  I commercianti, la categoria più numerosa, dovrebbero fare, nel loro stesso interesse, un’assunzione di responsabilità e partecipare più attivamente ai processi propositivi e decisionali che riguardano il futuro dell’arcipelago. Qualche anno fa, demmo vita all’ ASS.COMM.EOLIE con il proposito di dare unità e rappresentanza ad una categoria divisa e marginale. La partecipazione iniziale fu significativa, ma, con l’approssimarsi delle elezioni amministrative, crebbero le strumentalizzazioni politiche legate ad ogni nostra presa di posizione e la partecipazione (come l’accordo) del gruppo dirigente ebbe un calo verticale. Sbagliammo, evidentemente, qualche passaggio ma vista l’attuale, scoraggiante situazione forse è più chiaro a tutti che, se si vuole rappresentare efficacemente e credibilmente una categoria, bisogna evitare l’abbraccio mortale della politica, conservando autonomia e capacità critica.
Tutte le iniziative simili sono da intendere come sintomo di vitalità della categoria, ma hanno futuro ed incidenza solo se effettiva espressione del sentire comune di larga parte degli operatori commerciali.
Con la consapevolezza diffusa di dover fare sistema e acquisendo la capacità di “stimolare” la politica senza divenirne ostaggi o cortigiani, potremmo sostenere di aver compiuto i primi passi nella giusta direzione.
CORDIALMENTE
LUCA CHIOFALO      

Sidoti analizza "ticket e politica"


Credo che sul tema Tassa o Ticket di sbarco (di ingresso?) l'amministrazione deve fare chiarezza sentendo le organizzazioni di categoria (Federalberghi,Confindustria Sezione Turismo, Confesercenti etc etc).
La disponibilità ed i provvedimenti della Giunta Crocetta rimbalzano anche su testate giornalistica nazionali di oggi. Quale sarà l'effetto?
Il titolo del Corriere della Sera oggi è questo "Le Tasse più care di Crocetta".
Unico effetto positivo evidenziato che sul territorio siciliano aumenteranno le risorse che derivano dalle imposte pagate dalle imprese con stabilimenti nell'Isola.
Nello stesso articolo si parla di tassa di soggiorno, in altri di ticket o tassa di sbarco (Blog Sicilia). Ma insomma di cosa stiamo parlando?
Sul Corriere si dice espressamente che "i soldi saranno gestiti dai sindaci per migliorare la qualità dei servizi offerti ai turisti". Ad oggi praticamente NULLA.
Quindi nessun tipo di "finanza alternativa" per rimpinguare le casse del Comune di Lipari al massimo una timida possibilità di destinare ad altra voce le somme attualmente stanziate (visto che il ticket produrrà nuove entrate). Ma di che importo stiamo parlando? Pochi spiccioli....
Chiarita la natura di questa tassa, ticket o imposta ritengo sia opportuno acquisire anche qualche parere legale oltre a valutar bene con le associazioni di categoria e gli "altri comuni dell'Isola" (bisogna lavorare insieme) gli effetti che l'applicazione di questo provvedimento potrebbe determinare sul territorio.
Un piccolo accenno alla politica locale ed alla formazione della Giunta.
Ritengo che il PD debba fare un pò di autocritica. Pertanto, non pigiate troppo l'acceleratore anzi tirate il freno a mano. Troppe richieste ovvero:
1) n.2 Assessori
2) n.1 Consulente
3) n.1 Componente del Nucleo di Valutazione e lasciamo perdere tutta la vicenda del Leader ed altre di diverse natura.
Ad una persona in particolare chiedo veramente di darsi un pò di contegno sopratutto quando si trova in pubblico... Frena anche la bocca... Le voci arrivano anche fuori da Lipari.
Angelo Sidoti

Ghost Mission. Revocato obbligo di dimora per Russo, Salmieri e Rando

Dopo quello dei vigili urbani Franco Cataliotti e Giacomo Marino arriva dal Tribunale del riesame di Messina l'annullamento dell'ordinanza di misura cautelare dell'obbligo di dimora anche nei confronti dell'ex dirigente del comune di Lipari, Domenico Russo, del funzionario comunale Stefana Salmieri e del funzionario Franco Rando  
Il provvedimento- come si ricorderà- era stato emesso dal GIP del Tribunale di Barcellona per quanto riguarda l'operazione "Ghost Mission", ovvero quella relativa a presunti rimborsi gonfiati presentati a  carico del comune di Lipari, ed era stato eseguito il 19 marzo. 
Il ricorso per conto del dottor Domenico (Nico) Russo è stato presentato  dagli avvocati Daniela Agnello e Giuseppe Soraci del Foro di Messina.
Il ricorso della signora Stefana Salmieri dall'avvocato Antonio Langher.
Il ricordo di Franco Rando è stato presentato dagli avvocati Gaetano Orto e Luca Frontino
Mentre- come si ricorderà- era stata rigettata la richiesta di annullamento dell'obbligo di dimora presentata dai legali dell'ex sindaco Mariano Bruno

Incidente a Canneto. Il bimbo trasferito in elicottero al Policlinico

E' stato trasferito nottetempo al Policlinico di Messina, con l'elicottero del 118, il piccolo E.A. (di 8 anni) investito ieri sera a Canneto, nei pressi dell'ex ufficio postale, da un centauro. Al bimbo è stata diagnostica la sospetta frattura della tibia e del perone della gamba destra. 
Conseguenze decisamente più lievi per il centauro che, comunque, da quanto apprendiamo, oggi avrebbe raggiunto l'ospedale di Milazzo.

Alle 12 conferenza stampa del sindaco Giorgianni

Il sindaco di Lipari, Marco Giorgianni, ha indetto per le dodici, presso il palazzo municipale di Piazza Mazzini, una conferenza stampa. Non dovrebbe trattarsi della conferenza relativa alla presentazione della nuova giunta (che dovrebbe avvenire domani) ma, piuttosto, per quanto concerne il ticket di sbarco

Riconoscimento per il club Meligunis di Lipari. Il comitato provinciale FIPAV gli assegna l'organizzazione della "Finale regionale Under 18 femminile"

COMUNICATO
Il Club Meligunis, unitamente agli sponsor, rende noto che il  il Comitato Provinciale FIPAV Massina, ha assegnato a codesta società l’organizzazione della “FINALE REGIONALE UNDER18 FEMMINILE” che si svolgerà nei giorni 7 e 8 maggio presso il palazzetto dello sport Nicola Biviano.
La manifestazione prevede la partecipazione delle migliori quattro squadre siciliane che usciranno dalle nove vincenti dei gironi provinciali e dalla seconda fase delle finali interprovinciali che si stanno disputando in questo periodo, determinando le finaliste.
Si coglie l’occasione per ringraziare i comitati nelle persone del Presidente Regionale Enzo Falzone, il Presidente Provinciale Antonio Lo Tronto e il consigliere Regionale Alessandro Zurro delegato per le grandi manifestazioni  per averci dato la possibilità di organizzare questo importante evento, che sicuramente conferisce al nostro territorio motivo di orgoglio, riconoscendo alle nostre isole l’immagine culturale e sportiva che meritano e far sì che diventino un punto di riferimento per la programmazione futura di altri importanti eventi pallavolistici; è infatti nostra intenzione chiedere che le Isole Eolie rientrino nel circuito nazionale e internazionale del beach volley in quanto riteniamo il nostro territorio idoneo a sostenere tale impegno oltre a coniugare perfettamente il binomio sport e turismo.

Partylandia augura Buon Compleanno a Maddalena e Dennis

Lo staff di Partylandia augura Buon Compleanno a 
Maddalena Mandarano che compie 5 anni e a Dennis Raffaele che ne compie 3

giovedì 11 aprile 2013

COMUNICATO STAMPA del 11 Aprile 2013
Rinviato a data da destinarsi il raduno dei cicloamatori dell’associazione “Vibo Bikers” che doveva tenersi a Salina domenica 14 Aprile 2013 in occasione della 1^ tappa “Onda d’urto 2013”.
In riferimento all’evento organizzato con il patrocinio dei Comuni di Santa Marina Salina e di Vibo Valentia che doveva tenersi domenica 14 Aprile nell’isola, si comunica che il tutto è stato rinviato a data da destinarsi per problemi organizzativi dell’associazione “Vibo Bikers” presieduta da Alessandro Vangeli.

Del Bono (Federalberghi): "Ben vengano le sinergie con commercianti e ristoratori"

“Abbiamo apprezzato quest’oggi a Lipari la volontà dei commercianti e dei pubblici esercenti di agire in squadra nell’interesse del comparto”, dichiara Christian Del Bono, presidente Federalberghi isole Eolie e isole minori Sicilia. “Auspichiamo che l’iniziativa - nell’occasione promossa da Confesercenti Messina (alla presenza di Giovanni Calabrò, Benny Bonaffini, Michele Sorbera e Dominga Monte) - che scaturisce dal profondo disagio economico che attraversa il settore, possa davvero unire il comparto in modo duraturo, aldilà delle sigle sindacali”.
“Troppo spesso, in passato, come albergatori, insiste Del Bono, ci siamo trovati da soli nel condurre innumerevoli battaglie e a condurre azioni e richieste tese a sensibilizzare le pubbliche amministrazioni sull’insostenibilità dell’imposizione fiscale, per la lotta all’evasione e l’abusivismo, così come per le politiche dei trasporti, e per il supporto alla promozione del territorio. “Poter contare sulla sinergia e sul contributo dei commercianti e dei ristoratori può sicuramente rappresentare un importante passo avanti nel confronto tra le parti sociali e tra queste e la pubblica amministrazione”.
Tra gli argomenti sollevati nel corso della riunione, le rimostranze per la tassa per il suolo pubblico e la TARSU, definite oltremodo onerose, oltre alle preoccupazioni per l’adozione della TARES. È, inoltre, emersa, anche tra i rappresentanti dei commercianti, la necessità di lavorare concretamente alla programmazione dello sviluppo turistico del territorio.
“Abbiamo, già dato la nostra disponibilità, conclude Del Bono, a lavorare a un documento condiviso nell’ambito del quale rappresentare le istanze comuni ai due comparti, offrendo però – come è nostra abitudine - anche degli spunti costruttivi per soluzioni concrete e praticabili”.

Alessandra Falanga: " Cuccia? Non fa parte della rosa presentata a Giorgianni da Art.1"

Ritengo sia sacrosanto diritto di un Sindaco nominare in piena autonomia una Giunta, essendo loro le persone che dovranno aiutarlo, affiancarlo e supportarlo, ritengo altresì giusto, che queste vengano scelte tra i partiti/movimenti che lo hanno affiancato nella campagna elettorale.
Premesso ciò, in questi giorni ho letto di tutto sui notiziari on line, nomi più o meno probabili ed improbabili.
Vorrei precisare che il movimento di cui faccio parte, Art. 1 ha presentato la sua rosa di candidati, se questi nomi piacciano o no, non mi è dato sapere... sicuramente sconosco l'ultimo nominativo che viene attribuito al mio movimento, l' Ing. Cuccia, che non me ne voglia, è una stimata professionale e rispettabilissima persona ma non fa parte della rosa dei candidati Art. 1.
Alessandra Falanga, componente direttivo Art. 1