Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta e Alessio Pellegrino.
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 7 marzo 2009

Torna la nave veloce "Isola di Stromboli"...per restarci....si spera

Questa sera è tornata sulla linea Milazzo-Vulcano-Lipari e viceversa la nave veloce "Isola di Stromboli" della Siremar. L'assenza di questo mezzo ha fatto venire a mancare per lungo tempo(dal 29 ottobre del 2008) un collegamento storico per l'arcipelago quello mattutino da Lipari e quello serale da Milazzo. Collegamento garantito, in questo periodo, a singhiozzo dalla Laurana
Il mezzo, partito questa sera da Milazzo alle 18 e 30 con diversi eoliani a bordo che erano bloccati a Milazzo è arrivato a Lipari alle 20 e 40. Domani partirà per la città del Capo alle 7,00
Nella foto: L'approdo di stasera a Sottomonastero

Bartoluzzo: Lanciamo una petizione attraverso face book

Dopo gli "squilli di tromba" susseguenti alla morte del carissimo e compianto maestro Bartoluzzo Ruggiero è sceso il silenzio su possibili iniziative da parte della pubblica amministrazione che servissero in qualche modo a ricordare quello che è stato un vero e proprio "Ambasciatore delle Eolie nel mondo".
Oggi, come già scritto, Bartoluzzo avrebbe compiuto 84 anni vogliamo cogliere l'occasione per lanciare tra coloro che sono iscritti al gruppo che gli abbiamo dedicato http://www.facebook.com/topic.php?topic=7358&post=29741&uid=50918146363#/group.php?gid=50918146363 e tra coloro che lo faranno, magari in seguito, una petizione telematica affinchè si possa chiedere al comune di Lipari di intitolargli un qualcosa...una strada...una piazza... e perchè no, il palazzo dei congressi.
Se volete aderire a questa iniziativa scrivete sull'apposita bacheca del gruppo di Bartoluzzo su face book(vedi link) una semplice frase "Chiediamo che a Bartoluzzo venga intitolato qualcosa nel comune di Lipari". Se poi volete accompagnare la dicitura con un vostro ricordo del Maestro sarà gradito.
Grazie
PUBBLICHIAMO ALCUNI DEI MESSAGGI GIUNTI SINORA SULLA BACHECA DEL GRUPPO DI FACE BOOK "Omaggio a Bartoluzzo Ruggiero" E SULLA NOSTRA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA (MESSAGGI IN AGGIORNAMENTO)
(Livio Ruggiero) Caro Salvatore,
ho letto il servizio su mio padre e, naturalmente, ancora una volta, hai risvegliato in me dolci ricordi.
Voglio ringraziarti, anche a nome della mia famiglia, per l'affetto e la stima che conservi di " Bartoluzzo Ruggiero " .
Ogni volta che ne hai avuto l'opportunità, non hai mai mancato di esaltarne la figura che,
al di là della dimenticanza..., cosa di cui sinceramente me ne frego, resta il conforto
e l'affetto degli amici.
(Christian Ruggiero) Come figlio ovviamente non posso che sostenere tutte le iniziative che verranno intraprese. Contate pure su di me. Il festival della canzone eoliana come appuntamento annuale credo che sia la cosa che a mio padre avrebbe fatto più piacere. Ringrazio tutti anticipatamente per le iniziative e le proposte che state portando avanti.
(Alessandro Iacullo) Iniziativa che mi trova favorevole sia perchè anche io sono un appassionato di musica ma soprattutto perchè sono EOLIANO come lo è stato e lo sarà sempre IL MAESTRO che ha esportato, ovunque sia andato, un pò della nostra essenza! In un paese sempre più ricco di barriere prive di significato, spero che almeno questo ci trovi tutti in comune accordo. W Bartuluzzu!
(Eolie.Isole d'amare) Le tue canzoni che raccontano la storia e la vita delle Eolie e degli eoliani, eri per noi un testimone della Lipari di una volta, quella Lipari bella che oggi rimpiangiamo, proprio come rimpiangiamo il "cantastorie delle Eolie". L'ambasciatore delle Eolie nel mondo è proprio una splendida idea, chi meglio di Lui?
(Antonio Bellitto) Grande Maestro!!! Sempre nei nostri cuori!!!! Non ti scorderemo mai!!!!
(Giansanto) Come si usava un tempo per gli "uomini importanti" propongo oggi una scultura, una statua per il Maestro Bartoluzzo che lo raffiguri e ce lo ricordi mentre suona il suo mandolino, magari assieme ad Angelino Merlino, entrambi nella piazzetta di Marina Corta...
(Leonardo Orlando) Ho conosciuto Bartoluzzo e la sua musica nel mio breve soggiorno a Lipari, persona che riusciva ad entusiasmare gli ospiti delle Eolie
(Sebastiano Cannavò) ricordo ancora le tante serate di musica insieme...i matrimoni..le feste.un maestro di vita..
(Aurora Beninati) Caro Maestro "Vattuluzzu", di lei non dimenticherò mai, che oltre ad averci fatto divertire con la sua musica, le sue storie e le sue poesie, ci ha trasmesso il valore della parola data, dell'onestà e dell'umiltà. grazie di cuore.
Paolo Castello (Università di Catania) Chiediamo che a Bartoluzzo venga intitolato qualcosa nel comune di Lipari".
(Chiara Pittari) Penso sia giusto che ad un grande maestro come Bartoluzzo gli venga intitolato un qualcosa di lipari....!!!! resterai sempre nel nostro cuore auguri ......MAESTRO
(Annalisa Martinelli) Chiediamo che a Bartoluzzo venga intitolato qualcosa nel comune di Lipari!
(Giovanni Mollica) Intitoliamogli il Palazzo dei Congressi!!!!!!
(Pupyna Lauricella) Sei stato e sarai sempre un grande artista eoliano...che la tua musica giunga in ogni angolo del mondo..ma soprattutto che a Bartoluzzo venga intitolato qualcosa nel comune di Lipari...
(Fiona Belletti) Chiediamo che a Bartoluzzo venga intitolato qualcosa nel comune di Lipari
(Giuliano Pavone) Vartuluzzo sempre nei nstr cuori!!
(Manuela Tiraboschi D'Ambra (London) Auguri Vartuluzzo !!
(Giusy Lo Surdo) Chiediamo che a Bartoluzzo venga intitolato qualcosa nel comune di Lipari!
(Lucrezia Capuano) Assolutamente d'accordo con la proposta di intitolare al grande e simpatico maestro una strada,una piazza ed anche il palazzo dei congressi! Giusto e dovuto omaggio ad un grande artista eoliano che ha lasciato un vuoto inestimabile su quell'isola!
GRANDE MAESTRO!!!
(Chiara Macaione) Mi associo anch'io alla proposta di intitolare a Bartoluzzo qualcosa nel comune di Lipari.
(Melissa Prota) Mi sembra assolutamente doveroso intitolare una strada o cmq un edificio di Lipari a una delle personalità umane ed artistiche, che meglio di tutte ha rappresentato quest' arcipelago.
(Luigi Sabatini) AUGURI MAESTRO!!!........Eri.......Sei....e Sarai sempre nei Nostri cuori!!...Luigi Sabatini
(Elena Caronia) Chiediamo che a Bartoluzzo venga intitolato qualcosa nel comune di Lipari".

Le nomine a Sviluppo Eolie. Il comunicato stampa della società

Come da noi anticipato ieri Sviluppo Eolie ha nominato ieri il presidente e il vice-presidente e confermato l'amministratore delegato.
Questo il comunicato stampa della società diffuso ieri e che, per cause non dipendente dalla nostra volontà, abbiamo ricevuto solo oggi
Si comunica si è riunito il consiglio di amministrazione della società Sviluppo Eolie srl per eleggere gli organi amministrativi della stessa. All'unanimità il Consiglio di amministrazione ha eletto: Presidente del Consiglio di amministrazione l'Ing. Giovanni Mollica; Vicepresidente del Consiglio di amministrazione il Dott. Domenico Arabia; Amministratore delegato il Dott. Alessandro Seminara.
Compongono il Consiglio di amministrazione anche i consiglieri: Dott. Luigi Amato; Rag. Roberto Piemonte; Signora Eleonora Zagami; Dott.ssa Mimma Sparacino; Dott. Mario Virgona; Ing. Mauro Bellino.
Grande soddisfazione è stata registrata tra i presenti e apprezzamento per l'unanimità dei consensi espressi.

Difensore Civico: L'avvocato Carnevale denuncia e da l'incarico per il ricorso al TAR

Una denuncia nei confronti di undici consiglieri comunali (quelli di maggioranza) e del vice-segretario del comune di Lipari Giovanni Famularo è stata presentata ai carabinieri di Lipari dall'avvocato Emanuele Carnevale. La denuncia segue la deliberazione del consiglio comunale di Lipari dello scorso 26 febbraio con la quale è stata revocata in autotutela con i voti di Casilli, Cincotta, Finocchiaro, Guarino, Corda, Famularo, Gugliotta, Rifici, Mirabito, Longo e Giuffrè la precedente delibera del 06/02/2009 con la quale i consiglieri di minoranza(sei) e i due del gruppo “Il Faro” avevano eletto l'avvocato Emanuele Carnevale quale difensore civico. La delibera in questione era stata revocata in quanto " risulta essere stata adottata senza il rispetto della maggioranza qualificata così come richiesto e previsto dall'art. 60 dello statuto comunale". Lo stesso legale liparese ha dato mandato alla dottoressa Alessia Giorgianni di presentare ricorso al TAR contro la deliberazione del consiglio comunale. Intanto per domenica prossima alle 10, su convocazione del presidente Pino Longo, tornerà a riunirsi il consiglio comunale con all'ordine del giorno l'elezione del difensore civico. Il nome che circola con più insistenza è quello dell'avvocato Francesco Rizzo.

Salina, sconti in farmacia per gestanti e puerpere.Buoni acquisto predisposti dal Comune per incoraggiare le giovani coppie dell'isola

(Peppe Paino-Gazzetta del sud) L'amministrazione ha predisposto e approvato un regolamento che permette alle donne in gravidanza, alle puerpere e alle neo mamme residenti di acquistare, a prezzi ridotti, presso la Farmacia comunale del paese quanto necessario (ad esclusione dei farmaci) per loro e per i propri neonati.
«Questa decisione – spiega il sindaco Lo Schiavo – era stata già pensata durante la campagna elettorale del 2007, diventando uno dei nostri cavalli di battaglia, e oggi, dopo aver superato qualche ostacolo burocratico è divenuta realtà. Un piccolo aiuto, insomma, che quest'Amministrazione vuole dare alle tante famiglie che decidono di avere un bambino, in particolar modo in questo periodo di crisi economica generale, quando comprare anche solo il minimo indispensabile può diventare veramente difficile».
Sono ammessi a godere dei benefici di questo regolamento coloro che risiedono nel Comune di Santa Marina Salina da almeno tre anni, sia cittadini comunitari che extracomunitari, purché questi ultimi siano muniti di carta di soggiorno o di titolo equipollente che ne attesti la permanenza sul territorio nazionale.
Potranno usufruire delle agevolazioni le gestanti, sin dal primo giorno di gravidanza e per tutta la durata, nonché la madri o tutori, fino al secondo anno di compimento del secondo anno di vita dell'infante. Gli interessati dovranno presentare domanda al Comune, utilizzando l'apposito modello predisposto dall'Ufficio Servizi Sociali comunale allegando come documentazione: attestazione ISEE (inferiore o uguale a 10 mila euro), certificato di gravidanza rilasciato dallo specialista (per le gestanti) o certificato di nascita dell'infante (per le madri o tutori).
Una iniziativa che viene ritenuta sicuramente meritevole. Il regolamento approvato entrerà in vigore dopo trenta giorni dalla pubblicazione all'Albo Pretorio e sarà disponibile sul sito del comune www.comune.santa-marina-salina.me.it

Vigili urbani "insubordinazione e procurato allarme" in occasione del Carnevale eoliano? Il dubbio sollevato dal dott. Nico Russo che va anche oltre.

Carnevale Eoliano 2009. Il dirigente-comandante del corpo di polizia municipale, Domenico Russo, risponde alla nota dei 12 vigili urbani del 20 Febbraio 2009. La lettera, oltre che ai 12 vigili è stata inviata anche al Sindaco di Lipari, agli assessori, alla polizia municipale, alla viabilità e allo spettacolo, al prefetto e al questore di Messina. IL TESTO:
Oggetto: Festeggiamenti del “Carnevale Eoliano 2009” nell’isola di Lipari. Riscontro alla nota del 20/02/2009.

Ritengo oltremodo opportuno riscontrare la nota unitariamente sottoscritta dalle SS. LL. in data 20/02/2009 per rilevare contraddizioni e difetti che possono fuorviare le valutazioni dei suoi destinatari.
In occasione dell’incontro tenutosi presso il Comando del Corpo della Polizia Municipale con l’Assessore allo Spettacolo, finalizzato all’organizzazione delle manifestazioni carnevalesche, alcuni componenti facenti parte del Corpo che hanno manifestato al componente dell’Amministrazione la scelta di non effettuare lavoro straordinario quale forma di “protesta” per il mancato riconoscimento di lavoro straordinario la propria comprensione al problema manifestato, sensibilizzando l’Assessore intervenuto a farsi portavoce delle lagnanze dei dipendenti facenti parte il Corpo di P.M.
In quella stessa circostanza, ognuna delle SS. LL. intervenute, ha liberamente suggerito il proprio parere sulle ipotesi di viabilità da adottare durante la manifestazione che si sarebbe tenuta nel centro abitato di Canneto. Chiaramente si trattava di una circostanza non assolutamente adatta per affrontare il problema nella sua compiutezza anche in considerazione dell’Assenza dell’Assessore alla Viabilità che desse i propri indirizzi politici.
Nei giorni successivi, questo Comandante veniva convocato dall’Assessore alla Viabilità unitamente a quel personale del Corpo di Polizia Municipale che avrebbe potuto fornire suggerimenti o pareri oggettivi e competenti. In quel frangente ho chiesto di seguirmi al Responsabile della Frazione di Canneto, Isp. di P.M. Ficarra Francesco, il quale con sufficienza ha declinato l’invito/ordine del sottoscritto ritenendo di non dover dire nulla merito.
A parere di questo Comandante, quanto sopra non si configura quale “proficua collaborazione” e non dimostra professionalità.
Non avendo ricevuto alcuna proposta o parere benché formalmente richiesto dal Responsabile del Distaccamento di Canneto e sentito l’indirizzo dell’Amministrazione in ordine alla viabilità, lo scrivente ha adottato l’Ordinanza Dirigenziale n°7/2009. Tale provvedimento, del tutto legittimo e tra l’altro approntato dal Responsabile della Viabilità del Corpo di P.M., Isp. Francesco Cataliotti, lo è non solo in linea amministrativa ma anche tecnica e ciò in quanto ricordo alle SS. LL. che il sottoscritto è Dirigente e Comandante del Corpo della Polizia Municipale ed in quanto tale adotta i provvedimenti in ordine alla viabilità senza che debba essere preventivamente espresso alcun parere.
Appare comunque pretestuoso evidenziare agli Organi di Stato che vi siano pericoli per la pubblica incolumità quando le SS. LL. hanno garantito negli anni manifestazioni ben più complicate nel periodo estivo quando a snodarsi per le vie cittadine di Lipari, Canneto e borgate varie, vi sono migliaia di turisti con tanto di autoveicoli e motocicli al seguito, e mai alcun appunto è mai pervenuto al sottoscritto in ordine alla sicurezza,
Anche lo scrivente resta a disposizione del Prefetto, del Sig. Sindaco, del Questore, la cui presente è inviata per dovuta conoscenza, per valutare il comportamento dei dipendenti del Corpo di Polizia Municipale in indirizzo, e ciò al fine di verificar e se, nel voler rivendicare il mancato pagamento dello straordinario da parte dell’Amministrazione, sia lecito ostacolare i procedimenti della P.A., l’atto di insubordinazione ed il procurato allarme (art. 656 e 658 c.p.).
IL DIRIGENTE/COMANDANTE
Dott. Domenico Russo
(NDD) Senza entrare nel merito da quanto esposto dal dott. Russo, così come non abbiamo fatto in occasione della pubblicazione della lettera dei componenti la polizia municipale, e fatto salvo che le parti in causa agiranno come riterranno più opportuno, non possiamo esimerci dalla considerazione che si è di fronte ad una situazione da "muro contro muro" che non può che avere, al di là della indubbia professionalità degli interessati, contraccolpi sulla serenità di tutti. Certo la presunta "insubordinazione e il procurato allarme" non sono contestazioni da nulla e appare più che scontato che bisogna attendersi nuovi "capitoli"
Per chi volesse rileggere la lettera degli uomini della polizia municipale vi può accedere attraverso questo link http://www.blogger.com/post-edit.g?blogID=5705629886110191982&postID=12685276055451042

venerdì 6 marzo 2009

Trasporti. Definite a Palermo le diciotto priorità da trasferire al Ministro Matteoli

Riceviamo dall'assessore Corrado Giannò e pubblichiamo i punti contenuti nel documento "partorito" nella riunione di stamane sui trasporti marittimi tenutasi a Palermo alla presenza, tra gli altri, dell’assessore Bufardeci, dei deputati regionali Caputo e Apprendi e dei sindaci di Lipari Mariano Bruno e Santa Marina Massimo Lo Schiavo. Il Presidente della Regione Raffaele Lombardo e il vice Titti Bufardeci lo gireranno al ministro Altero Matteoli nel corso di un incontro in programma a Roma nella prossima settimana.
1) Emanazione di un decreto legge che preveda la procedura di scorporo della Siremar dalla Tirrenia, con conseguente storno delle somme necessarie a garantire la gestione;
2) Dimostrazione concreta circa la volontà della Regione siciliana relativamente all’acquisizione della Siremar;
3) Un intervento forte ed immediato sulla Tirrenia e, quindi, sulla Siremar, per il ripristino dell’assetto dei collegamenti, così come previsto nelle annualità 2007 e 2008 e la relativa pubblicazione degli itinerari orari sino al 31/12/2009;
4) Garanzie definitive sul mantenimento della linea Eolie – Napoli;
5) La possibilità di recuperare, nel corso dell’estate 2009, le corse indebitamente sottratteci dalla Siremar nel corso del 2008 e nei primi mesi del 2009 attraverso il potenziamento dei servizi esistenti verso il Centro Italia;
6) Garanzie sulla quantità e sulla qualità del naviglio da impiegare;
7) Convocazione urgente di tavolo tecnico nell’ambito del quale esaminare e ottenere le dovute garanzie sui collegamenti marittimi post 2009;
8) Ripristino linea C2 C/6;
9) Ripristino linea veloce Isola di Stromboli bigiornaliera fino al 30/06 e trigiornaliera fino al 30/09;
10) Ripristino linea C2/C6 effettuate con M/n Simone Martini;
11) Ripristino servizio aliscafi a pieno regime con numero 4 unità;
12) Ripristino servizi aliscafi Napoli – Eolie (regionale);
13) Ripristino del collegamento Napoli – Ustica – Favignana (regionale);
14) Ripristino unica corsa Trapani – Marittimo;
15) Istituzione di una corsa aggiuntiva di aliscafo che copra la tratta Ustica – Palermo nei periodi invernali;
16) Ripristino aliscafi Porto Empedocle – Linosa – Lampedusa (regionale);
17) Istituzione di servizio con aliscafi Linosa – Lampedusa e viceversa per tutto l’anno (regionale);
18) Relativamente al trasporto aereo che scade il 28 marzo c.a. chiediamo l’immediata convocazione di una conferenza dei sevizi per determinare scelte di collegamenti aerei sufficienti ed adeguati per capienza di passeggeri e orari sia da Trapani, Palermo, Catania, Lampedusa, Pantelleria che viceversa.

Tirrenia-Siremar al momento prenotazioni possibili sino al 5 maggio

"Per tutto il 2009 i collegamenti marittimi per le isole minori non subiranno tagli". Lo garantisce il Ministro alle Infrastrutture Altero Matteoli attraverso una nota del direttore generale dello stesso Ministero dott. Enrico Maria Pujia e inviata a Salvino Caputo, presidente della commissione regionale alle attività produttive che a sua volta l'ha inviata a tutti i sindaci delle isole minori siciliane.
E' stato anche comunicato che dallo scorso 3 marzo è effettuata da Tirrenia l'apertura delle prenotazioni, temporaneamente fino al 5 maggio 2009. Questo in attesa della definizione del nuovo assetto delle rotte attualmente in definizione con le regioni interessate

Bartoluzzo nel ricordo di Pietro Lo Cascio

(PIETRO LO CASCIO) Molti di noi conservano qualche ricordo personale, qualche aneddoto, la memoria di uno o più episodi legati alla figura di Vartuluzzo. Da chitarrista, anche io ne custodisco numerosi, più per avere incrociato il maestro in tante occasioni musicali che per avere avuto il piacere di suonare con lui. Eppure, una sera di venti anni fa, ci siamo seduti imbracciando i rispettivi strumenti e abbiamo fatto musica, insieme, io fissandolo con attenzione per accompagnarne le note, lui con impercettibili movimenti della testa o inarcando appena le sopracciglia per richiamare il cambio di un accordo o un finale sfumato. Era uno degli ultimi compleanni di mia nonna e, non sapendo cosa regalarle, organizzai questa sorpresa, dopo avere avuto la disponibilità del maestro. Il problema, posto subito, fu: chi mi accompagna? Vartuluzzo era infatti un “tradizionalista”, e il mio chitarrismo era troppo inquinato da influenze sudamericane per soddisfarlo, ma accettò di buon grado la mia offerta, forse per tolleranza, forse per simpatia. Venne fuori una bella serata, guastata alla fine dalla mia proposta di pagare il tempo dedicatomi dal maestro, che invece rifiutò omaggiandomi del titolo di collega, e tra colleghi si parla di soldi per queste cose. Così, Vartuluzzo regalò il concertino da terrazzo di quella sera d’agosto.
Non è per questo, naturalmente, che lo ricordo con affetto, né per le tante serate fatte di bonaria “rivalità” mentre magari suonavamo lui in un bar, io in un altro, e alla fine ci chidevamo a mo’ di rituale “come è andata?”. Lo ricordo invece come elemento fondamentale di una musicalità eoliana, popolare, rigorosamente legata ai canoni tradizionali di cui egli era davvero un sapiente cultore o più aperta a suggestioni “forestiere”, come quella di Angelo e Benito Merlino. Questa musicalità ha dato vita a una vivace parentesi culturale che oggi sembra essersi dissolta, decimata da un anno feroce che si è portato via due irripetibili maestri e, poco tempo prima, le belle note della fisarmonica di Nino Sulfaro. Pino Paino scriveva di Vartuluzzo come “l’ultimo aedo eoliano”, biasimando invece Angelo al quale non poteva “eolianamente perdonare alcune ricercatezze esotiche”; non riesco a condividere questo giudizio, poiché entrambi mi sembrano artefici di una musica ancora solidamente aggrappata a qualcosa che abbiamo lasciato alle spalle, qualcosa che era riflesso di una cultura, di una sapienza, del vivere su una piccola isola mediterranea e ancora non aggredito dalla banalizzazione del “tutto uguale dappertutto”. Vartuluzzo, Angelo, avevano imparato a essere musicisti prima che esigenze di omologazione avessero chiesto di perdere linguaggio, di cedere grammi di personalità, di assomigliare a qualche altra cosa. Parlavano la loro lingua, raccontavano le loro poesie fatte di note, su strade diverse ma profondamente vere. Chi ha avuto il privilegio di condividerne la musica, conserverà sempre un legame con questo mondo come se lo avesse visto e conosciuto, pur non avendolo vissuto. Per questo motivo avverto oggi il grande vuoto lasciato da questi maestri, e desidero ringraziare Vartuluzzo per ciò che ci ha regalato, forse inconsapevolmente, augurandogli con affetto buon compleanno.
Pietro Lo Cascio

Domani sciopero dei marittimi dell'Ustica Lines

Sciopero domani nel settore dei trasporti marittimi. E' stato indetto dalla Federmar-Cisal e nelle Eolie interesserà i collegamenti garantiti dalla Ustica Lines. Lo sciopero si protrarrà dalle 5 alle 22 e 30
Verso l'arcipelago, di conseguenza, sarà garantito(condi meteo permettendo) un collegamento da Milazzo e uno sulla rotta inversa.
Il collegamento da Milazzo è quello delle 7 e 20. Il mezzo della Ustica toccherà nell'ordine Lipari-Vulcano-Salina-Panarea e Stromboli. Da quest'isola poi effettuerà il percorso inverso. Da Lipari per Milazzo la partenza è prevista per le 13 e 20.
L'imperversare del vento, con raffiche anche di notevole intensità, sta causando, al momento e dopo le difficoltà mattutine, un blocco nei collegamento veloci da e per le Eolie.

Sviluppo Eolie: Giovanni Mollica eletto presidente

Giovanni Mollica (area AN) è stato eletto oggi presidente della società "Sviluppo Eolie". Ha riportato otto voti cioè l'unanimità dei presenti. Vice-presidente è stato nominato Domenico Arabia (comune di Santa Marina Salina). Riconfermato l'amministratore delegato Alessandrio Seminara.

Cca' nun ristau mancu un filu d'erba di PIERO ROUX

(PIERO ROUX) Il Ragioniere capo di Nottingham -Eolie (Sir Subba) respinge l'“ingiustificato attacco" e dirotta le ire di Robin -Casilli verso le roccaforti di Sir Biagio De Vita e Sir Nico Russo, signori del 3° e 4° settore.

Ginostra: Crollata parte della scala esterna della chiesa

(Da lipari biz) Un altro duro colpo per la già "martoriata" chiesetta di San Vincenzo Ferreri di Ginostra. Sotto i colpi della pioggia e delle intemperie, infatti, è crollata buona parte della scala esterna che conduce sul tetto dell'edificio da dove si raggiunge la campana. Campana che viene suonata nel borgo in occasione di dipartite, di matrimonio o festeggiamenti ma anche per avvenimenti speciali o particolari, per i quali è necessario richiamare l'attenzione dell'intera popolazione . Non a caso la campana fu suonata a lungo per allertare la gente in occasione dell'emergenza Stromboli.

Collegamenti marittimi: Precisazione

Riceviamo e pubblichiamo:
Si precisa che l'ultimo mezzo che ieri è partito da lipari per Milazzo è stato quello della N.G.I. delle 20.00. Perchè alle 20.00? Perchè per garantire il servizio si è accumulato un ritardo di tre ore circa. La società Ngi ,infatti, ieri è partita per Vulcano/Lipari/Salina e nonostante le condimeteo avverse in peggioramento (mare5/6) ha continuato la linea fino a Panarea e Stromboli. (CHE ERANO ISOLATE DA TRE SETTIMANE).
(NDD) La nota fà riferimento ad un nostro articolo di ieri, delle 16 e 55, dove scrivevamo che l'ultimo mezzo ad aver lasciato le Eolie sarebbe stato il traghetto Siremar. Dell'errore ci scusiamo con gli interessati e con i lettori.
Da evidenziare inoltre che questa mattina il traghetto Siremar ha effettuato una corsa diretta da Milazzo per Lipari saltando lo scalo di Vulcano. La N.G.I., che invece ha svolto servizio regolare, porterà a Vulcano chi da Milazzo è stato portato direttamente a Lipari e a Milazzo chi da Vulcano chi deve raggiungere Milazzo.

Lipari: Soccorso in mare. In azione la Guardia Costiera

Incidente in mare al largo della frazione di Canneto. Lo skipper napoletano di un motoscafo di circa 18 metri, proveniente da Milazzo e diretto a Napoli e in navigazione nel mare eoliano, unitamente ad un altro mezzo simile, è scivolato all'interno dell'imbarcazione riportando un forte trauma(si parla anche di fratture) alle costole.
Essendo l'uomo, P.B. 44 anni, non in condizione di condurre il natante è stato richiesto l'intervento del Circomare Lipari. Sul posto, con il gommone Alpha 5, sono giunti il maresciallo Miuccio, il capo La Fauci e il sottocapo Lo Netto. In precedenza il gommone della Guardia Costiera, per una errata comunicazione arrivata dal natante, lo aveva atteso alle Bocche di Vulcano.
Il maresciallo Miuccio (nella foto) ha preso il comando del grosso motoscafo e lo ha condotto, nonostante le proibitive condizioni meteomarine, sino al porto di Sottomonastero a Lipari dove ad attendere lo skipper infortunato vi era l'ambulanza che ha provveduto al suo trasporto all'ospedale di Lipari.
Le operazioni di soccorso sono state dirette da terra da Boselli e Gentile della sala operativa della Guardia costiera di Lipari. Le stesse operazioni sono state seguite passo passo dal comandante del Circomare Lipari, Luca Politi

Un locale al comune per l'attività dei gruppi di minoranza. La richiesta inoltrata al presidente Longo

Questa la lettera, primo firmatario Bartolo Lauria, indirizzata dai consiglieri di minoranza al Presidente del Consiglio Comunale di Lipari Rag. Giuseppe Longo e per conoscenza al Sindaco del Comune di Lipari e al Segretario Generale del Comune di Lipari
Oggetto: individuazione di un locale idoneo da destinare ai gruppi di minoranza
Signori,
gli scriventi consiglieri di minoranza del Comune di Lipari, Preso atto che i consiglieri di minoranza del Comune di Lipari non dispongono di un locale attrezzato all’interno del palazzo municipale ove poter predisporre atti e documenti per le sedute del consiglio comunale e che nel recente passato tale stato di cose ha creato non poche difficoltà nell’espletamento della ordinaria attività di consiglieri comunali.
Considerato che la maggioranza del consiglio comunale, diversamente dalla minoranza, usualmente si riunisce nei locali utilizzati dal Sindaco e dalla Giunta, utilizzando le attrezzature e le dotazioni degli uffici comunali per organizzare il proprio lavoro in previsione delle sedute del consiglio comunale, lo stesso dicasi per l’Ufficio del Presidente del Consiglio Comunale.
Ritenuto che tale stato di cose si configura come una evidente discriminazione nei confronti dei gruppi consiliari di minoranza e che, pertanto, occorre porre in essere tutti gli atti per dare attuazione al principio di parità tra i gruppi consiliari e per la rimozione degli ostacoli che di fatto costituiscono discriminazione diretta o indiretta nei confronti dei gruppi di Minoranza.
Alla luce di tutto quanto sopra detto chiediamo al Presidente del Consiglio Comunale di volerSi immediatamente attivare, unitamente all’amministrazione, per individuare tempestivamente un locale idoneo, dotato della strumentazione indispensabile per il funzionamento dei gruppi (computer e fotocopiatrice) all’interno del Palazzo Municipale da destinare ai gruppi di minoranza del consiglio comunale.
Si resta in attesa di un rapido riscontro e fattivo risultato.
Lipari
I consiglieri comunali

Arredo urbano e verde pubblico. "Cercasi operai". S.o.s. dell'assessore China

Ha per oggetto: Delega assessoriale " Arredo urbano e verde pubblico" la lettera inviata dall'assessore Giulio China al sindaco Mariano Bruno.
Il testo:
Con riferimento alla delega assessoriale in oggetto assegnatami con atto di determina 03/09, ritengo che il settore in argomento sia importantissimo per un Comune ad alta presenza turistica quale è il nostro. E' mia intenzione dare, già per l'imminente ponte pasquale, un riassetto all'arredo urbano del centro storico di Lipari, del lungomare di via Francesco Crispi, di Marina corta, Sottomonastero e Pignataro cercando, ove possibile, di razionalizzare l'utilizzo di fioriere e panchine, piantumando i vasi e le aiuole e provvedendo alla pulizia delle piante e degli alberi esistenti. Per poter attuare questo progetto ho necessità di avere a disposizione, urgentemente, il personale operaio ed i mezzi per la ricognizione e ricollocazione delle fioriere e delle panchine e gli operai per effettuare il servizio di potatura, giardinaggio ed innaffiamento.
Tengo a ribadire che senza personale non è possibile gerstire la delega assegnatami, pertanto chiedo un suo immediato intervento per avere la disponibilità dei dipendenti vista la totale assenza di personale assegnata a questo servizio. Con la speranza che la S.S. si compenetri ed assegni, al più presto, il personale al servizio.
Cordiali saluti.
L'Assessore Giulio China

Il "buon padre di famiglia" di PIERO ROUX

(PIERO ROUX) Il Robin Hood eoliano attacca il Ragioniere capo di Nottingham -Eolie al fine di reperire fondi per fronteggiare le esigenze di bilancio dei "compagni" della foresta di Sherwood-Eolie.
Intende forse deferirlo a Brunetta Cuor di Secchione - per inefficienza e possibile danno patrimoniale alle casse comunali?

Grazie!

Un grazie a tutti coloro che stanno aderendo alla nostra iniziativa per ricordare Bartoluzzo Ruggiero. Un grazie anche a tutti coloro che si sono iscritti nelle ultime 24 ore al gruppo di face book "Omaggio a Bartoluzzo"
Siamo passati dai 211 iscritti di ieri mattino agli oltre 390 di stamattina. Ai nuovi e ai vecchi iscritti ricordiamo di lasciare un messaggio sulla bacheca del gruppo per chiedere l'intitolazione a Bartoluzzu di qualcosa nel comune di Lipari
Grazie

giovedì 5 marzo 2009

Casilli scrive. Subba risponde immediatamente... "per non rendere vana l'azione propositiva" del consigliere e per non "renderlo correo"

Immediata e dettagliata, nonchè "pungente" la risposta del dottor Francesco Subba al consigliere Antonio Casilli che aveva inoltrato una nota di "Sollecito intervento e fornitura atti". Dalla lettera si evince inoltre che fra il consigliere Casilli e il funzionario Bartolo Mondello(resp. servizio tributi) ci potrebbe essere uno strascico giudiziario.
Il dottore Subba ha inviato la lettera al Consigliere Comunale Antonio Casilli e per conoscenza al Sindaco Dott. Mariano Bruno, all’Assessore al Bilancio Rag. Massimo D’Auria e al Responsabile del Servizio Tributi Dott. Bartolo Mondello.

Il testo:
Oggetto: Sollecito intervento e fornitura atti.

Riscontriamo la Sua nota relativa a problematiche del servizio tributi dell’ente, ricevuta per e-mail in data 05/03/2009, che viene assegnata dal sottoscritto per competenza al Dott. Mondello - responsabile del servizio tributi, e nel merito di quanto con la stessa argomentato si evidenzia quanto segue:
le Sue richieste di allineamento tributario alle partite del catasto elettrico e ad altri dati non appaiono proporzionali all’impegno, praticamente nullo per quanto a nostra conoscenza, che viene profuso per garantire il potenziamento del servizio tributi che, ribadisco, si ritrova in uno stato di gravissima precarietà dal punto di vista del personale (oggi sono rimasti solo Mondello e Ziino a presidiare lo stesso) e nonostante ciò riesce a dare buoni risultati in termini di accertamento dell’evasione dei tributi locali. Sembra quasi che le nostre costanti, assillanti richieste ed evidenziazioni della necessità di potenziamento di un servizio che non riesce più a far fronte alla quotidianità producano un effetto praticamente contrario… ovvero la richiesta di ulteriori adempimenti che non possono minimamente essere affrontati dalle unità in dotazione agli uffici. Ad ogni buon conto rappresentiamo che le richieste di fornitura dei catasti elettrici sono state formulate a più riprese alle relative società e se non riusciremo ad ottenere riscontro in tempi brevi daremo mandato al nostro ufficio legale per la tutela delle ragioni dell’ente. Non appena in possesso dei dati il servizio tributi, con l’organico attuale, non se ne farà praticamente nulla…..!
al fine di non rendere vana la Sua “azione propositiva” e non renderla “correo” di eventuali danni patrimoniali, che Le assicuriamo non possono certo essere addebitati a chi chiede di poter svolgere un’azione di accertamento dell’evasione e non è messo in condizioni di farlo, le comunichiamo che:
l’ICI è un’imposta che viene versata dai contribuenti in due rate la cui scadenza è stabilita dalla legge. Non esiste quello che Lei definisce “un ruolo ICI del Comune di Lipari aggiornato con tutte le partite iscritte”;
la copia di tutte le utenze SEL le saranno trasmesse, non appena la Società le fornirà al servizio tributi;
la copia di tutte le utenze ENEL le saranno trasmesse non appena la Società le fornirà al servizio tributi;
le copie delle utenze idriche comunali possono essere richieste ai competenti uffici del 4° settore;
le copie dei dati delle attività produttive possono essere richieste ai competenti uffici del 4° settore;
le copie dei suoli pubblici autorizzati possono essere richieste ai competenti uffici del 4° settore;
le copie delle lottizzazioni edilizie possono essere richieste ai competenti uffici del 3° settore;
le copie dei ruoli delle attività produttive (?????) possono essere richieste ai competenti uffici del 4° settore;
la copia di tutto il patrimonio immobiliare realizzato in questo territorio (?????) può essere richiesta ai competenti uffici del 3° settore.
Evidenziamo infine che gli avvocati che difendono l’ente sono nominati dall’organo esecutivo e non “dal responsabile del servizio tributi a spese dei contribuenti”. L’amministrazione ha deciso di affidare all’esterno l’incarico di difendere l’ente in commissione tributaria affinchè il Dott. Mondello possa dedicarsi, per quanto possibile, all’accertamento dell’evasione (mai scelta fu più azzeccata visto che l’accertamento dell’evasione produce dieci/quindici/venti volte quello che si paga per onorari al legale incaricato). Il Dott. Mondello, che ha più volte sottolineato, verbalmente e formalmente degli “ingiustificati attacchi a Suo carico” da parte della S.S., potrà valutare la difesa, anche in sede giudiziale, della propria onorabilità e professionalità.
Nel ritenere che la risposta sia stata abbastanza “immediata” e abbondantemente anticipata rispetto ai termini previsti dalla Legge 241/1990 restiamo a disposizione per ogni chiarimento ritenuto necessario.
Il Dirigente
(Dott. Francesco Subba)

A Lipari si è parlato di "Sportelli Turistici" o "Officine Turistiche". Favorevole la Federalberghi

(Christian Del Bono) Sicuramente interessante il Progetto “Sportelli Turistici” o “Officine Turistiche” che ha come obiettivo quello di promuovere forme di sviluppo turistico sostenibili nelle isole minori italiane. Molto apprezzato l’intervento del Prof. Midoro che ha sottolineato l’importanza di concentrarsi sulla progettazione e lo sviluppo di modelli innovativi che sfruttino al meglio le Information and Communication Technologies a basso costo piuttosto che andare a rincorrere tecnologie all’avanguardia e gravose attraverso le quali, magari, replicare forme di insegnamento e di apprendimento tradizionali. Il concetto è quello di immaginare modalità di apprendimento socialmente integrate che consentano di instaurare dei processi di mutuo beneficio tra la scuola e il territorio.
Federalberghi Eolie ha ribadito la propria disponibilità sostenere e promuovere, per gli ambiti di propria competenza, le iniziative che scaturiranno dal progetto. Ciò, in qualità di associazione che rappresenta una categoria di attori imprescindibile nella composizione del un sistema turistico: quella delle strutture ricettive. A questo proposito, sarà avviata un’azione di raccordo con le altre Federalberghi delle isole minori italiane così da stabilire ed adottare un’azione comune di supporto. Si auspica che il progetto possa, da una parte consentire agli studenti delle isole minori di appropriarsi maggiormente dei valori e delle conoscenze inerenti il proprio territorio, innescando anche dei processi di rafforzamento dell’identità dell’individuo, dall’altra di divenire essi stessi, assieme ai propri professori, ideatori di prodotti innovativi (ad es. itinerari tematici che utilizzino supporti multimediali) e di forme di turismo alternative e compatibili con uno sviluppo sostenibile del territorio.

Eolie: Si rompono tre vetri a bordo del Federica M. Apprensione ma nessun problema per i passeggeri. Gli ultimi collegamenti odierni sono Siremar

Momenti di apprensione stamattina a bordo del catamarano Federica M. della Ustica Lines. Mentre era in navigazione tra Vulcano e Milazzo sono andati in frantumi tre vetri posizionati nella parte bassa del natante, a prua. Probabilmente a causare il tutto è stata un'onda più violenta della altre. Nessun danno è stato riportato dai passeggeri che si trovavano a bordo del mezzo in navigazione sulla rotta Eolie-Milazzo. I componenti dell'equipaggio, dopo essersi accertati che i danni causati non pregiudicassero la navigazione, hanno proceduto con le dovute cautele verso la città del Capo. Qui, al momento, sono in corso i necessari interventi.
Intanto per quanto riguarda i collegamenti marittimi vi è da evidenziare che l'ultimo mezzo veloce in partenza da Lipari verso Milazzo è stato l'Antioco della Siremar che ha lasciato l'ormeggio da dieci minuti. Sempre della società di Stato l'ultimo mezzo in partenza da l'arcipelago verso Milazzo cioè il traghetto Pietro Novelli.

Violazione degli obblighi degli arresti domiciliari. Giovane di Canneto arrestato e posto ai domiciliari

Comunicato stampa del Comando Provinciale
I Carabinieri di Lipari hanno arrestato questa mattina Luca Natoli, 21 anni, residente a Canneto. Nei suoi confronti era stata emessa un’ordinanza di aggravamento della misura cautelare dell’obbligo di dimora. Lo stesso, secondo quanto riportato nel provvedimento, si è reso responsabile della violazione delle prescrizioni imposte. Dopo le formalità di rito Natoli è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

Rispondiamo una volta sola anche noi, ma con il CUORE e la FACCIA! di "Al cuor non si comanda"

Riceviamo e pubblichiamo:
Scusate se ci intromettiamo, ma il nostro Cupido, prima di volare ad acireale, ci ha fatto leggere alcune lettere che in questi giorni gironzolano sui siti di news eoliane e ha deciso di rispondere alla “redazione di Maria DeFilippi”.
Il vero problema sta proprio qui, cioè ma a chi deve rispondere Cupido?
E’ vero esiste la libertà di parola e di pensiero, ma nella vita si deve avere pure il coraggio di mettere la faccia nelle cose che si dicono o che si fanno. E’ veramente troppo facile nascondersi dietro ad un monitor con l’acronimo M.D.F. , criticando tutto del nostro gruppo, dall’alto della tua cultura, della tua obiettività, ma chi pensi di essere?
Dillo anche a Cupido chi sei, lui accetta le critiche, se fatte bene sono molto costruttive, invece come le fai tu sono solo da CODARDO.
Quando Cupido ha deciso di “volare ad acireale” ha solo contestato, in maniera pacifica e soprattutto senza attaccare nessuno, il parere della giuria, mettendoci la sua faccia, che alla fine è quella delle persone che l’hanno creato. E perdonaci se anche questa lettera è banale e sgrammaticata, noi saremo sempre “sgrammaticalmente CORRETTI” nella vita, tu invece sarai sempre istruito e perspicace ma allo stesso tempo VIGLIACCO E CODARDO dato che spari sentenze e giudizi nascondendoti con una e-mail inventata.
Questa è la prima e l’ultima lettera che Cupido personalmente scrive e fa pubblicare, da adesso lasciamo l’anonimo scrittore “cuor di leone” a contemplarsi da solo nelle sue lettere.
Firmato
Tutti i rappresentanti del gruppo carnevalesco “Al cuor non si comanda”
NDD) Per quanto riguarda Eolienews la storia si chiude qui... la polemica sterile..a distanza.. e principalmente non produttiva non ci interessa....da qualunque parte essa arrivi. In questa storia siamo stati, come è nella nostra storia e nel nostro DNA giornalistico" al di sopra delle parti, dando spazio ad una come all'altra parte. Così come abbiamo dato spazio a Bertè di "Uomini e donne" che si è dissociato da taluni iniziative.
Eolienews,quindi, non pubblicherà più lettere "improduttive" ma resta a disposizione, al contrario, per tutte quelle iniziative che portino ad una reale crescita. Sia del Carnevale ma anche e principalmente del sociale

Il consigliere Casilli sollecita il rilascio di atti funzionali alla quantificazione dei tributi

Una richiesta-sollecito di fornitura atti è stata inoltrata dal consigliere Antonio Casilli al Sindaco del Comune di Lipari, all'Assessore al Bilancio, al Dirigente del II° settore Dott. Subba e al Responsabile Ufficio Tributi.
IL TESTO:
Oggetto: Sollecito intervento e fornitura atti.
Lo scrivente fa presente che l’imposizione di ulteriori oneri alla cittadinanza in un periodo di recessione e crisi economica come quella che stiamo vivendo sia a livello locale che nazionale, sarebbe quanto mai avversata ed insostenibile.
Ritengo che tale strada vada percorsa soltanto come ultima ipotesi.
È buona amministrazione verificare in prima istanza (e come da me più volte richiesto), se vi sono modi per reperire fondi per fronteggiare esigenze di bilancio.
Il sottoscritto fa, per ciò, una propria analisi improntata alla gestione del Comune da “BUON PADRE DI FAMIGLIA”.
Premesso che lo scrivente già da diverso tempo si è interessato per l’attivazione dell’allineamento tributario del Comune di Lipari.
Fatto presente che come evidenziato in diverse missive l’ufficio preposto dovrebbe già avere il numero di tutte le utenze EAS ENEL e SEL.
In considerazione che da intercorsi verbali con l’ufficio tributi non siamo ancora in possesso dei dati di forniture elettriche per effettuare con i dovuti dettati di legge e quindi applicare una giusta tassazione a tutti gli utenti del comune di Lipari .
Al fine di non rendere vana l’azione propositiva dello scrivente nell’interesse di tutta la comunità e del mandato ricevuto dai cittadini ovvero la propria carica elettiva.
Con la presente e per le funzioni di cui sopra anche per non dover essere correo di possibile danno patrimoniale alle casse comunali
Chiede
Copia di tutti i ruoli ICI del Comune di Lipari aggiornato con tutte le partite iscritte, anche alla luce delle sanatorie rilasciate.
copia di tutte le utenze SEL.
copia di tutte le utenze ENEL.
copia di tutte le utenze idriche comunali
copia di tutti i dati delle attività produttive che subiscono ruoli imponibili da parte del comune di lipari.
copia dei suoli pubblici autorizzati sia in forma temporanea che di concessione
copia di tutte le lottizzazioni edilizie realizzate sul nostro territorio
copia di tutti i ruoli delle attività produttive, siano esse artigiane industriali che di servizi.
copia di tutto il patrimonio immobiliare realizzato in questo territorio.
Chiede in oltre di sapere se il responsabile del servizio tributi con funzioni di rappresentanza dell’ufficio quindi fiduciario dell’amministrazione possa a sua volta nominare per il Contenzioso Tributario altri avvocati a spese del contribuente.
Atteso che per le dovute risposte rientra primariamente nelle competenze dei dirigenti chiedo pertanto immediata risposta, oltre che per le funzioni da me esercitate anche ai sensi e per gli effetti di legge 241/90.
Lipari 04/03/2009 Antonino Casilli

Trasporti: Bruno tranquillizza il Comitato

Abbiamo ricevuto dal Comitato per il mantenimento dei trasporti marittimi nelle Eolie, e pubblichiamo, una lettera inviata dal sindaco Mariano Bruno allo stesso Comitato
Il testo:
In relazione alle ultime dichiarazioni o comunicati, intendiamo precisare che gli obiettivi dell'azione di protesta per la salvaguardia dei collegamenti marittimi delle Eolie non possono che essere quelli che ci hanno portati a condividere le mozioni approvate dai Consigli Comunali delle Isole Eolie. Pertanto, concordo con le priorità indicate e, in particolare, con la necessità di continuare a chiedere con forza quanto segue:
1) un decreto legge che preveda la procedura di scorporo della Siremar dalla Tirrenia con conseguente storno delle somme necessarie a garantirne la gestione;
2) dimostrazione concreta circa la volontà della Regione Siciliana ad entrare in partecipazione con la nuova Siremar;
3) un intervento fermo e immediato sulla Tirrenia e quindi sulla Siremar per il ripristino dell'assetto dei collegamenti cosi come previsto nelle annualità 2007 e 2008 e la relativa pubblicazione degli itinerari orari sino al 31/12/2009;
4) garanzie definitive sul mantenimento della linea Eolie-Napoli;
5) la possibilità di recuperare, nel corso dell'estate 2009, le corse indebitamente sottratteci dalla Siremar nel corso del 2008 e nei primi mesi del 2009 attraverso il potenziamento dei servizi esistenti verso il centro Italia;
6) garanzie sulla quantità e sulla qualità del naviglio da impiegare;
7) convocazione urgente del tavolo tecnico nell'ambito del quale esaminare e ottenere le dovute garanzie sui collegamenti marittimi post 2009.
A tal fine, facciamo presente che è stata predisposta ed appena trasmessa una lettera al Ministro Matteoli, al Presidente Lombardo e all'Assessore Bufardeci, nell'ambito della quale si chiedono, ancora una volta, garanzie concrete sulle istanze avanzate.
Ribadiamo, altresì, che nei prossimi giorni, sarà affrontato con i Sindaci delle Isole Minori Siciliane, l'intendimento dell'affidamento di un incarico legale ad esperti nel settore del diritto amministrativo e comunitario, al fine di approfondire le tematiche relative all'effettivo avvio dello scorporo della Siremar dal Gruppo Tirrenia.
Il Sindaco
Dott. Mariano Bruno

Auguri Maestro!

Fosse stato ancora in vita il maestro "Bartoluzzo Ruggiero", che con la sua musica è stato a lungo ambasciatore delle Eolie nel mondo, avrebbe compiuto oggi 85 anni.
Voglio ricordarlo con lo stesso trafiletto che gli dedicai su questo sito il giorno dopo il suo decesso:
Da ieri sera un mandolino suona negli immensi spazi del cielo. A suonarlo, con la maestria di sempre, è Bartoluzzo Ruggiero. Bartoluzzo che, per chi crede, ha concluso il suo viaggio terreno. La terra, l’arcipelago più nello specifico, ha perso un personaggio sicuramente unico. Unico dal punto di vista umano e professionale, unico nell’affrontare la vita e quanto questa nel bene e nel male riesce a dare. Bartoluzzo è stato uno dei personaggi di queste isole. Con il suo mandolino e le sue canzoni è stato l’ambasciatore(non sempre ripagato come avrebbe meritato) dell’eolianità e dell’orgoglio di esserlo in Italia e all’estero. Dall’età di 14 anni quando ha imparato a fare “cantare” il mandolino non ha mai smesso di suonare. Ha suonato per tutti e dappertutto: per la povera gente e per i personaggi famosi; nelle feste di piazza alle grandi platee; dalla piccola Alicudi all’immensa Australia.
Un piccolo grande uomo che ha lasciato il segno del suo passaggio”
Eolie news vuole anche ricordarlo attraverso tre foto appartenenti a momenti diversi della sua vita e della sua carriera.
Foto che potrete trovare anche, insieme ad altre, grazie anche a tutti gli amici che hanno voluto pubblcarle, sul gruppo di face book "Omaggio a BARTOLUZZO RUGGIERO - l’ambasciatore delle Eolie nel mondo!" che unitamente all'amico Francesco Megna abbiamo costituito qualche mese fa.
Gruppo al quale si può accedere per dare un'occhiata o per aderire attraverso questo link:

Il link sottostante permette di visualizzare il video relativo alla presenza di Bartoluzzo in Rai a "Piazza Grande" con Giancarlo Magalli

http://www.facebook.com/groups.php?ref=sb#/video/video.php?v=1037897187562&oid=50918146363

Dichiarare il territorio delle Eolie possibile "zona franca" dalla GAZZETTA DEL SUD DI OGGI

Non mancano le proposte per superare la crisi crescente
Dichiarare il territorio delle Eolie come possibile "zona franca"
Salvatore Sarpi
Chiedere per il comune di Lipari lo status di zona extradoganale. Lo evidenzia in una lettera inviata al sindaco di Lipari Mariano Bruno e al presidente del Comitato per la difesa dei trasporti marittimi il dottor Pino La Greca, già amministratore del comune eoliano. Plaudendo all'iniziativa del sindaco che «dopo diversi tentennamenti e prese di posizione ambigue della maggioranza ha adottato la mia proposta in merito allo scorporo della Siremar dalla privatizzazione della Tirrenia» ha sottolineato come «gli effetti della crisi sul tessuto economico del nostro territorio sono sempre più evidenti ed acuiti dalla incertezza legata ai collegamenti marittimi». La Greca, evidenziando come, per via della sua professione vive a contatto quotidiano con le piccole e medie imprese del territorio, ha lanciato la proposta di richiedere la zona extradoganale che costituirebbe un aiuto e un sostegno per le imprese imprese e le famiglie che vivono nel territorio delle Eolie. «La zona extradoganale (o zona franca) – ha scritto La Greca – è quella parte di una nazione in cui i beni in vendita non sono gravati dall'IVA e/o da altre tasse, (Irap, ad esempio, o addizionale Irpef), imposta e accise (soprattutto sui carburanti). La mancata applicazione dell'IVA sui generi di prima necessità sgraverebbe tutte le famiglie eoliane facendo incrementare i consumi locali. La riduzione delle imposte sui beni di consumo – ha concluso La Greca – potrebbe risultare particolarmente conveniente per l'acquisto di tanti prodotti e soprattutto dei carburanti, ciò consentirebbe un incremento nelle presenze turistiche rispetto ad altre zone limitrofe. Penso anche alla nautica da diporto». Lo stesso La Greca ha scritto all'on. Giovanni Di Mauro (assessore regionale alla cooperazione) e al rag. Giovanni Cincotta (Presidente del Consorzio di ripopolamento Ittico "Eolie") per chiedere chiarimenti sull'attività del consorzio anche alla luce delle ultime contrapposizioni tra esponenti locali dell'MPA e la designazione, resa pubblica durante il recente congresso nazionale del partito di Lombardo, di un noto professionista locale nel consorzio.

mercoledì 4 marzo 2009

Disservizi su disservizi. Anche alle poste. E il sindaco Bruno scrive a Poste italiane e anche al Prefetto

All’Amministratore Delegato di POSTE ITALIANE S.p.A., al Direttore Compartimentale di POSTE ITALIANE S.p.A., al Direttore Risorse Umane di POSTE ITALIANE S.p.A.. al Direttore di Filiale 2 di POSTE ITALIANE S.p.A. e p.c. a S.E. IL PREFETTO, al Direttore Ufficio Postale di Lipari. A tutti questi soggetti è inviata la nota del sindaco di Lipari Mariano Bruno avente per
OGGETTO: Disservizi postali isole Filicudi-Alicudi e frazione di Acquacalda.
"Continuano a pervenire proteste, con manifestazioni di malcontenti, da parte dei cittadini delle frazioni di Lipari e delle isole minori di questo Comune, per i continui disagi subiti a causa dei disservizi postali, anche procrastinati nel tempo.
E’ appena il caso di ricordare che l’argomento, in più occasioni ed anche attraverso vasti rapporti epistolari, è stato oggetto di segnalazione e di trattazione ma, in talune circostanze, con scarsi, se non addirittura nulli, risultati.
Tali condizioni di svantaggio, che provocano nocumento all’economia locale e pregiudicano il godimento di quei primari diritti, dettati da principi costituzionali e connessi anche alla “determinazione dei livelli essenziali delle prestazioni concernenti i diritti civili e sociali che devono essere garantiti su tutto il territorio nazionale” al cittadino, tanto dallo Stato quanto anche da quegli organismi che nello Stato, come le Poste Italiane, fanno sistema nell’erogazione di servizi indispensabili, vengono denunciati ancora dalla Circoscrizione di Filicudi-Alicudi, nonché da un portavoce della frazione di Acquacalda, con le note che si allegano in copia.
Rimangono, a tutt’oggi, prive di riscontro le note, numerosissime, inviate ai soggetti in indirizzo, a sostegno di tale tesi, con le quali questa Amministrazione, nel segnalare i gravi disservizi, in tutto il territorio comunale, richiedeva a codesta Società tempestivi interventi volti alla normalizzazione dei servizi indispensabili in trattazione, per assicurare condizioni minime di vita civile e sociale, per garantire dignità e giusto diritto alla comunicazione.
S.E. il Prefetto, a conoscenza della annosa problematica, si è certi vorrà prendere buona nota della mancanza di positivi, concreti riscontri, da parte delle Poste Italiane SpA, alla continue richieste dell’Ente e, ove lo ritenga opportuno, porre il Suo autorevole intervento per far cessare l’atteggiamento di incomprensione ed assenza di tale organismo, di fronte alle difficoltà, ripetutamente prospettatesi, che piegano le comunità locali, inascoltate, ad una condizione svantaggioso e, di conseguente, di legittima insoddisfazione per i profili sopra descritti.
IL SINDACO
(Dott.Mariano Bruno)

Ancora sul Carnevale

(nota del direttore) Dopo la lettera ricevuta ieri e pubblicata ne riceviamo oggi una ulteriore. Non sono abituato a "tagliare" ne lettere ne dichiarazioni di nessuno ma, in questo caso, siccome buona parte della lettera riguarda un articolo pubblicato da un'altra collega e su altro sito ritengo necessario, pubblicare su questo sito quanto può essere collegato direttamente a quanto su Eolie news riportato. Per il resto credo che sarà la collega Tiziana Medda(alla quale la lettera sarà stata sicuramente inviata) a decidere se dare spazio all'intera lettera, e quindi dei passaggi in cui viene direttamente chiamata in causa, oppure no. E, quindi, eventualmente anche a replicare.
Questa la parte della lettera che abbiamo ricevuto e che riteniamo di "competenza" di questa redazione
"Egregio direttore,
è necessario che io scriva nuovamente qualcosa perché, a quanto pare, la mia lettera non è stata assolutamente compresa. Devo pertanto, con la presente, ribadire che NON SONO UN COMPONENTE DI ALCUN GRUPPO IN MASCHERA.
Dunque, ha fatto bene il rappresentante del gruppo Uomini e Donne, Ugo Bertè, a dissociarsi. Ma il punto è un altro: sono io che non mi ero associato a loro.
Quando li ho citati nella lettera ho voluto solo fare un PARALLELISMO tra i due gruppi in quanto ciò che si era verificato, cioè il malcontento relativamente al quarto posto toccato al gruppo Al cuor non si comanda , era tutto impostato sulla bellezza dei costumi ecc...
Il tema di essere e apparire, trattato dal gruppo Uomini e Donne, nella circostanza, è risultato a mio avviso, assolutamente calzante. Finisce qui.
E´ stato più facile per voi inserire la mia lettera nel calderone delle polemiche, quando si tratta, invece, semplicemente, di un´osservazione di un comune cittadino che ha liberamente espresso la propria opinione.

Il "caso" di Livio finisce su Repubblica

(da Repubblica.it) VIENE DIMESSO MA VA IN COMA E MUORE, UN ESPOSTO A LIPARI
Sospetto caso di malasanita' a Lipari. Dopo la morte di Livio D'Ambra, sposato e padre della piccola Cristina, marittimo della societa' Siremar che a 44 anni e' stato colpito da una ischemia tronco-encefalica, i familiari hanno presentato un esposto per cercare di ottenere piena luce su quanto accaduto al pronto soccorso dell'ospedale civile delle Eolie. E' stato firmato dal cognato Salvatore Basile ed e' stato inviato al ministro della Salute, all'assessore regionale alla sanita', all'Asl 5 di Messina e del distretto di Lipari, al sindaco e al Tribunale dei diritti del malato. "Livio - ha scritto il cognato - si era recato con le sua gambe al Pronto Soccorso di Lipari verso le 8 dello scorso 30 gennaio, 'accusando' forti dolori al petto e alle spalle, e li', spiegando ogni sintomo, era rimasto sino a mezzogiorno, forse senza che fossero capite diagnosi e prognosi, praticandogli probabilmente cure non appropriate, sino a quando gli e' stato detto che poteva tornarsene a casa a 'farsi una borsa calda e una dormita". E' possibile - si domanda il congiunto - che a Lipari si rimanga al pronto soccorso 'per ore ed ore' senza 'studiare' approfonditamente il paziente, i suoi precedenti clinico/medici in base ai sintomi e senza contattare eventualmente il suo medico curante?". Dopo essere stato dimesso, Livio, accusando gli stessi sintomi era tornato in ospedale verso le 13.15, accompagnato dalla moglie Katia Raffaele. Qui, racconta Basile, "nel precipitare degli eventi qualcuno degli operatori era portato a considerarlo deceduto, poi 'preso per i capelli' e rianimato, ma con danni irreversibili, e' stato trasferito in eliambulanza a Messina, tra le 16 e le 17, e dopo essere stato pressoche' in coma per 24 giorni, e' morto il 23 febbraio".

La Greca "Per far fronte alla crisi chiediamo lo status di zona extradoganale".

Questo il contenuto di una lettera-proposta inviata dal dottor Pino La Greca al sindaco di Lipari e al presidente del Comitato per la difesa dei collegamenti marittimi delle Isole Eolie
Oggetto: Effetti della crisi sul tessuto economico del territorio delle Isole Eolie
Signori,
quale cittadino delle Isole Eolie ed ex amministratore del Comune di Lipari negli ultimi mesi mi sono rivolto alle SS.VV., per proporre ed le mie opinioni sulla complessa vicenda dei trasporti marittimi.
In questi giorni ho preso atto che il Sindaco dopo diversi tentennamenti e prese di posizione ambigue della Sua maggioranza ha adottato la mia proposta in merito allo scorporo della Siremar dalla privatizzazione della Tirrenia, segnatamente scrive al Ministro: “La invito a riproporre, attraverso un decreto legge, quanto previsto dalla legge 6 agosto 2008, n. 133, articolo 57, comma 3, ovvero il passaggio a titolo gratuito del pacchetto azionario della società Siremar dal gruppo Tirrenia alla Regione Sicilia. “; tuttavia gli effetti della crisi sul tessuto economico del nostro territorio sono sempre più evidenti ed acuiti dalla incertezza legata ai collegamenti marittimi.
La crisi trasporti si “aggancia” alla generale crisi che sta investendo il nostro Paese e che vede il Governo puntare su obiettivi a lungo termine che personalmente non condivido e che, nel nostro caso, anche con la auspicata risoluzione positiva della questione Siremar rischiano di lasciare un territorio in forte crisi economica non sono per il 2009 ma anche per gli anni successivi.
La mia professione mi pone a contatto quotidiano con le piccole e medie imprese del nostro territorio, sia a Lipari sia nelle altre isole del nostro Comune, e dopo varie riflessioni ritengo di poter suggerire sia all'amministrazione sia al Comitato una ulteriore iniziativa aggiuntiva a quella portata avanti per lo scorporo della Siremar; una proposta che aiuti e sostenga le nostre imprese e le famiglie che vivono nel territorio delle Isole Eolie. La proposta è semplice, chiediamo per il nostro Comune, a sostegno dell'economia eoliana, lo status di zona extradoganale.
La zona extradoganale (o zona franca) è quella parte di una nazione in cui i beni in vendita non sono gravati dall'i.v.a. e/o da altre tasse, (Irap ad esempio, o addizionale Irpef), imposta e accise (soprattutto sui carburanti).
La mancata applicazione dell'i.v.a., sui generi di prima necessità sgraverebbe tutte le famiglie eoliane facendo incrementare i consumi locali.
La riduzione delle imposte sui beni di consumo potrebbe risultare particolarmente conveniente per l'acquisto di tanti prodotti e soprattutto dei carburanti, ciò consentirebbe un incremento nelle presenze turistiche rispetto ad altre zone limitrofe. Penso anche alla nautica da diporto. In Italia la zona extradoganale più nota è quella di Livigno.
Naturalmente la proposta potrà essere approfondita, meglio analiticamente esposta, ma la ritengo una possibilità reale di aiuto alla nostra economia messa in ginocchio da questa situazione di perenne emergenza in cui ci ha condannato l'attuale governo.
Mi auguro che il mio suggerimento trovi consenso e si possa avviare un utile confronto su questo tema.
Cordiali saluti.
Giuseppe La Greca

Scuole di Lipari escluse dai finanziamenti di recupero e ristrutturazione per un errore burocratico? L'interrogazione del consigliere Casilli

Interrogazione del consigliere Antonio Casilli(Forza Italia) al Sindaco di Lipari, all’ Assessore ai Lavori Pubblici, all’Assessore all’edilizia scolastica, al Segretario Generale, al Ragioniere Generale Oggetto: Interrogazione, informazione su responsabilità.
Il sottoscritto Casilli Antonino ha di recente appreso che gli uffici preposti hanno provveduto ad affidare la manutenzione di alcuni edifici scolastici comunali attuando l’istituto della somma urgenza.
Con la presente informa:
siete a conoscenza che gli uffici preposti nell’anno 2005 hanno predisposto dei progetti per partecipare al "Bando pubblico di selezione per l'esecuzione di opere di recupero e ristrutturazione di edifici scolastici esistenti, di ogni ordine e grado", pubblicato nella GURS n. 10 del venerdi 11 marzo dello stesso anno?
Siete a conoscenza che nell’occasione del decreto dell’assessorato ai lavori pubblici ovvero in quella opportunità si sono redatti n. 4 progetti per RESTAURO delle relative scuole. Ovviamente per volontà dell’allora Ass. Guarino, chiaramente dell’amministrazione precedente, e che si era in attesa dei relativi finanziamenti??
Ebbene già da qualche giorno ho saputo da fonte certissima ovvero GURS n.12 del dicembre 2008 che fra i pochissimi progetti esclusi dal finanziamento regionale ci sono anche tutte e 4 le scuole di Lipari.
E con quale motivazione??!!m MANCA DICITURA ART.6 DEL BANDO.
Mi permetto di allegare il predetto art. 6.“Modalità di presentazione delle istanze di finanziamento- Le istanze di finanziamento presentate dai soggetti individuati al precedente punto 5, dovranno pervenire, a pena di inammissibilità, unitamente alla documentazione di seguito specificata, all'Assessorato regionale dei lavori pubblici, dipartimento lavori pubblici, servizio 2 - interventi di edilizia agevolata convenzionata, unità operativa di base XII, via Leonardo da Vinci n. 161 - 90145 Palermo, entro e non oltre 60 giorni dalla pubblicazione del presente bando nella Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana. L'istanza e la documentazione dovranno essere inviate in plico sigillato esclusivamente a mezzo raccomandata A/R postale o di altro vettore autorizzato ai sensi della legislazione vigente. Per il computo del suddetto termine di 60 giorni farà fede la data di spedizione apposta dall'ufficio postale o da altro vettore come sopra autorizzato. Il plico dovrà riportare all'esterno la seguente dicitura: "Bando pubblico di selezione per l'esecuzione di opere di recupero e ristrutturazione di edifici scolastici".
Naturalmente nei dovuti tempi e con i dovuti modi si poteva ribaltare il summenzionato elementare errore(e che altri comuni hanno risolto). Come da successivo DECRETO 19 novembre 2008. Rimodulazione della graduatoria di cui al bando pubblico di selezione per l'esecuzione di opere di recupero e ristrutturazione di edifici scolastici esistenti, di ogni ordine e grado.
La presente soprattutto per sottolineare che delle volte non è responsabilità politica se non si raggiungono importantissimi obbiettivi.
Interroga
Quali iniziative l’amministrazione intende intraprendere qualora vi siano responsabilità? Potrebbe questo caso essere mandato al nucleo di valutazione degli obbiettivi del personale?
Le SS.LL. per le proprie competenze ricercheranno responsabilità qualora ve ne siano?
È gradita immediata risposta scritta.
Antonio Casilli

Lipari: Sequestro di prodotti ortofrutticoli

Ancora un sequestro di prodotti ortofrutticoli a Lipari. E' stato effettuato dagli uomini della locale tenenza della Guardia di Finanza nei confronti di un ambulante di Viagrande. I prodotti ortofrutticoli, circa 840 kg., sequestrati per la violazione delle norme sanitarie inerenti il commercio ambulante, sono stati devoluti in beneficienza all'Istituto delle suore Francescane di Lipari.

Non capisco! Il pensiero e il fotomontaggio di Piero Roux sul Consorzio Ittico

NON CAPISCO
Agevolare il ripopolamento ittico? Ma i pesci non fanno tutto da soli? O hanno bisogno si faccia loro un corso professionale di copula? Il mistero intorno al Corsorzio Ittico si infittisce.
A proposito (lo ha già chiesto La Greca) quant'è il gettone di presenza per il presidente e per i componenti del CdA?
Una risposta a questa domanda potrebbe- forse- svelare l'arcano della diatriba tra le due ali dell' MPA ed A.N.
Fatemi sapere.
Piero Roux

Lipari: Da oggi il convegno "Marinando"

(Peppe Paino-Gazzetta del Sud) Potenziare l'offerta turistica attraverso degli strumenti che sia la comunità europea, sia fondi nazionali sono in grado di mettere a disposizione per iniziative di ampio respiro. E in tal senso le Eolie, dopo la soppressione dell'Azienda soggiorno e turismo, puntano sempre a presentarsi sui mercati in grande stile, attraverso una progettualità che passa anche attraverso il Cipe. In tal senso oggi e domani si svolgerà a Lipari presso il Grand Hotel Arciduca un seminario sulla comunicazione educativa organizzato dall'Istituto Comprensivo Statale II "S. Lucia".
Gli argomenti da trattare riguardano il coinvolgimento di tutte le isole siciliane al progetto ministeriale "Marinando" e al progetto "Sportelli Turistici" il cui studio di fattibilità è stato finanziato con delibere CIPE. Al seminario interverranno i rappresentanti di tutte le scuole delle isole minori italiane. Interverrà altresì il prof. Giuseppe Li Donni a porgere il saluto di benvenuto. Seguiranno nella giornata di domani le relazioni sul progetto "Marinando" del sindaco di Lipari Mariano Bruno, della assessore alla pubblica istruzione del Comune di Lipari Ivan Ferlazzo, della professoressa Fanti, del prof. Candia, della prof.ssa Basile, della dottoressa Cannella, della professoressa Guarino e della professoressa Marramaldo.
Nella giornata del 5 il tema trattato verterà sui "Laboratori Turistici". I relatori saranno Gustavo Ricevuto, provveditore agli Studi di Messina, il Dott. Vittorio Midoro, responsabile del CNR ITD di Genova e l'Avv. Giovanni Maggiore, assessore al Turismo del Comune di Lipari.
Sicuramente sarà una opportunità da seguire anche perché attraverso i laboratori turistici si potrà procedere alla qualificazione dell'offerta formativa dei giovani da poi indirizzare nel settore del turismo. Attraverso proprio la qualità dei servizi è possibile essere competitivi sui mercati e abbattere alcuni gap che spesso ragioni del tutto scollegate alle Eolie, leggi trasporti, penalizzano l'arcipelago. È auspicabile che si pensi finalmente a proposte concrete per i giovani come la tanto auspicata scuola alberghiera e della risorazione.

martedì 3 marzo 2009

Polemiche sul Carnevale. C'è chi si dissocia

Riceviamo e pubblichiamo:
Gent.mo direttore,
Io sottoscritto Ugo Bertè, rappresentante del gruppo "da grande voglio fare il tronista", più comunemente conosciuto come "Uomini e Donne", vorrei assolutissimamente dissociarmi dalla lettera che avete pubblicato in data odierna.
Esprimiamo massima solidarietà verso le parti attaccate in succinta lettera.
Cordiali Saluti
Ugo Bertè

La lettera da noi ricevuta, come si ricorderà "attaccava", in qualche modo, il gruppo "Cupido"

Consorzio ittico delle Eolie. La controversia del posto nel Cda e i quesiti di La Greca all'assessore regionale

Questa la lettera che il dott. Giuseppe La Greca ha inviato all’On.le Giovanni Di Mauro- assessore regionale alla cooperazione, commercio artigianato e pesca e per conoscenza al rag. Giovanni Cincotta- Presidente del Consorzio di ripopolamento Ittico “Eolie”
Oggetto: attività del consorzio di ripopolamento ittico "Eolie".
Onorevole assessore,
quale cittadino del Comune di Lipari seguo attentamente la vita politica all’interno della comunità Eoliana e nei giorni scorsi ho letto ripetutamente del Consorzio di ripopolamento ittico “Eolie” a seguito della designazione di un noto professionista locale nel consorzio in qualità di componente del consiglio di amministrazione nel corso del congresso nazionale dell’MPA tenutosi a Roma e della replica piccata del segretario locale dell’MPA che ha dichiarato ad un giornalista locale “Questa, come la nomina " zuccherino" di Megna a componente del Cda del Consorzio Ittico Eoliano, sono operazioni portate avanti dall'on. Fortunato Romano. Operazioni che noi non riconosciamo assolutamente".
“Quel posto nel Cda del consorzio- ha aggiunto Coppolina- spettava ad An. Una scorrettezza che non tolleriamo".

Naturalmente non è mia intenzione intervenire in questa polemica; lo stesso dicasi per il valore delle singole persone che compongono il consorzio ittico in questione; ne sui criteri che indirizzano l’attribuzione del singoli posti nel consiglio di amministrazione, tuttavia, quale cittadino-contribuente, mi sono posto più di una domanda, che per brevità le sintetizzo:
-a quanto ammontano le spese per il pagamento dei gettoni di presenza dei componenti del consiglio di amministrazione del Consorzio di ripopolamento ittico “Eolie”?
-ma ancor più importante, ad oggi quale o quali iniziative ha portato avanti in Consorzio di ripopolamento Ittico “Eolie”?
Naturalmente non credo che Lei avrà modo di rispondere alla mia nota ma mi auguro che il presidente del consorzio che sicuramente avrà modo di prendere conoscenza della nota avrà la cortesia di darmi un riscontro.
Distinti Saluti.
La Greca Giuseppe

Stromboli: Giovane messinese tenta il suicidio. Salvato dagli amici

Un giovane messinese ha tentato il suicidio nell'isola di Stromboli. L'uomo O.M., 30 anni, che sull'isola era ospite di alcuni amici, si è reciso le vene di entrambi i polsi . Trovato in una pozza di sangue da questi amici, dopo un primo tempestivo intervento del medico di guardia, è stato trasferito in elicottero all'ospedale Papardo di Messina. Il giovane messinese adesso è fuori pericolo. Da alcune indiscrezioni, pare che all’origine del gesto estremo vi sia una forte delusione amorosa e un forte stato depressivo. Su quanto accaduto stanno indagando i carabinieri della stazione di Stromboli, al comando del Maresciallo Andrea Rimo.

Quando l'abito non fa il monaco...anzi Carnevale! Uomini e donne rispondono al Cupido..deluso

Abbiamo ricevuto una lettera da "Maria De Filippi"(ovvero da quelli del gruppo Uomini e donne) la pubblichiamo poichè si tratta di un fatto legato al Carnevale, alle polemiche(le solite...nulla di nuovo sotto il sole...anzi considerando che la premiazione è stata di notte.....sarebbe meglio dire...sotto la luna) susseguenti alle decisioni della giuria. Dobbiamo però ribadire che questo sito (contrariamente a quanto scritto nella lettera che segue) non ha pubblicato le foto post-carnevale del gruppo "Al cuore non si comanda". Attenzione non per mancanza di volontà ma solo perchè Cupido non ha ritenuto di doverci donare questo "gesto d'amore"
Il testo della lettera che abbiamo ricevuto da "Maria De Filippi"(Uomini e donne)
Gent.mo direttore,
con la presente e-mail desidero innanzitutto ringraziarla perché con il suo sito riesce a garantire un servizio di informazione puntuale e impeccabile. E come ogni notiziario che si rispetti è possibile trovare all´interno del suddetto vari aspetti come la politica, la cronaca e il gossip. Proprio su questo ultimo punto vorrei soffermarmi.
Mi è capitato l´altro giorno di vedere sul vostro sito(vedi precisazione) le raccapriccianti foto inviate dal gruppo AL CUOR NON SI COMANDA. Le definisco tali non al fine di fomentare polemiche ma perché, diciamola tutta, a onor del vero, il sorriso inquietante di quel Cupido, i cuori li fa sicuramente trepidare...ma di paura!!!!!
La denuncia fatta dai suddetti dell´assenza alle Eolie di un Carnevale di qualità è emblematica! E´ vero: NON ESISTE UN CARNEVALE DI QUALITA´...MA PERCHE´ NON C´E´ GENTE DI QUALITA´... scusate, ma le ripetizioni sono inevitabili. Ma dico, può un´occasione di festa tramutarsi in un´interminabile polemica dai tali risvolti? Va bene ed è anche simpatico e naturale che subito dopo i festeggiamenti goliardici ci siano dibattiti, pareri dissonanti...ma da qui ad erigere come vessillo di un´ingiusta votazione il Cupido disoccupato ne passa!!!!Inconsapevolmente, i componenti di questo gruppo, hanno ben rappresentato l´allegoria del gruppo UOMINI E DONNE... ovvero hanno centrato tutta la loro protesta sulla banalità dell´apparire!!!
Infatti hanno contestato, cito testualmente ".. la scelta del quarto posto, che non rende onore e giustizia al duro lavoro che ha portato alla realizzazione degli splendidi abiti con stoffe pregiate e realizzati da un sarto di professione, quale Frank Puglisi , che non lascia dubbio alcuno sulla qualità degli stessi [...]" . Come se l´unica cosa importante fossero i vestiti!!!
Questi erano indubbiamente belli ma , a quanto pare, non sono bastati. E´ vero, già Aristotele scriveva nel lontano A.C. che "la bellezza è sempre una buona lettera di raccomandazione"... ma per fortuna, nella vita e nella fattispecie, hanno giocato un ruolo importante anche altri aspetti, quali l´originalità, l´allegria, l´allegoria ( che nel loro caso era assolutamente banale nonché sgrammaticata. E vano è stato il tentativo di nobilitarla citando una frase di Pascal che, poverino, si è involgarito anche lui nel trovarsi in quel foglio così mal scritto!!!).
Ma ora, bando ai pettegolezzi!! Ho ritenuto giusto replicare loro qualcosa visto che sono tante le persone che condividono la mia opinione ritenendo assolutamente inane e sterile la protesta.
Non bisogna dimenticare che il carnevale rimane un´occasione di festa, di aggregazione, di socializzazione. Pertanto, per il prossimo anno anziché spendere tanti soldi per vestiti e pensare di coinvolgere Armani, piuttosto che Versace suggerisco un tema che sicuramente sarà meno dispendioso, che so... ACQUA ROCCHETTA , PULITI DENTRO E BELLI FUORI: così, se è vero che la bellezza viene dal di dentro, non occorrerà curare troppo il fuori...
E poi, cari baci perugina ricordatevi a futura memoria che :Il cuore non si comanda...ma la lingua si!!!!!!!!
NDD Per onore della verità, così come riferitoci dalla collega Tiziana Medda alla quale è da ascrivere il pezzo "contestato", i ragazzi di Cupido non hanno rilasciato alcuna dichiarazione e il passaggio del pezzo di Tiziana in cui si parla dei vestiti è solo ed esclusivamente il frutto del pensiero della giornalista.

Eolie, Ustica e la Siremar di CHRISTIAN DEL BONO, PRESIDENTE DELLA FEDERALBERGHI EOLIE

(Christian Del Bono) Riporto sotto le dichiarazioni, pienamente condivisibili, del Sindaco di Ustica, Dott. Aldo Messina. Queste si aggiungono a quelle trasmesse ieri dal Sindaco di Lipari al Ministro Matteoli, al Presidente Lombardo e all’Assessore Regionale ai Trasporti, Titti Bufardeci. Ai tagli propinati agli abitanti di Ustica si sommano quelli agli abitanti delle Eolie: la soppressione della linea C/6 vel. Mtv. “Isola di Stromboli”, per il periodo 01.04-31.10.20; la soppressione delle linee C/2 e C/6, Mtv. “Isola di Stromboli”, dal 28.10.2008; la riduzione del servizio aliscafi che dalla primavera del 2008 ad oggi, per il 60%, è stato effettuato con 3 (e in alcuni casi anche con 2) aliscafi anziché 4. dal 24.02.2009; il ridimensionamento delle linee C/2 e C/6 che verrebbero, a seconda della disponibilità della nave per Napoli, a risultare operative solo 2 volte alla settimana anziché 7 (dette linee sono di fatto previste tutto l’anno) dal 01.04 al 30.06; la soppressione della linea C/6 Vel. “Isola di Stromboli”, bi-giornaliera (fino al 30.06 e tri-giornaliera per i mesi di luglio agosto e settembre).
Ai tagli, si aggiungono le preoccupazioni sul futuro della Siremar, rafforzate dalle dichiarazioni del Ministro Matteoli rilasciate nella seduta n. 156 del 19/02/2009 del Senato della Repubblica.
È quanto mai necessario riprendere l’azione coordinata di tutti i sindaci delle isole minori della Sicilia affinché questi - supportati dalla cittadinanza e dai propri consigli comunali - pongano in essere tutte le azioni necessarie a porre fine a questo processo di smantellamento e ridiano certezza al futuro dei nostri collegamenti marittimi. Che fine ha fatto il tavolo tecnico che il Ministro avrebbe dovuto convocare per il la prima settimana di febbraio?
Aldo Messina(sindaco di Ustica)
Proporrò al prossimo consiglio comunale di invitare i cittadini di Ustica a rimettere i certificati elettorali per le prossime Europee e di approvare una mozione con la quale si chiedono le dimissioni del Ministro alle Infrastrutture e Trasporti Altero Matteoli. Questa decisione dopo avere appreso, solo dopo aver consultato la pagina web del sito Si.Re.Mar.(http://www.siremar.it/annuale-ustica-Afi-gen-09.htm), che dal prossimo mese di aprile e sino al cinque maggio Ustica, unica isola siciliana ad essere collegata con la terraferma esclusivamente dalla società del gruppo Tirrenia, avrà non due corse giornaliere di aliscafo ma solo una. Una riduzione di collegamenti che mortifica le aspettative economiche degli isolani che sperano nelle vacanze di Pasqua e del primo maggio per un possibile rilancio economico. Non si può continuare a programmare il futuro turistico delle isole minori seguendo i comunicati di un ministro che afferma di trovare risorse economiche (46 milioni di euro) ma non li trova, approva una legge ( la 133 del 2008) con la quale prevede lo scorporo della SI.Re.Mar. dalla Tirrenia ma successivamente afferma in parlamento( 19.02.09) che lo spacchettamento regionale non è possibile, ordina alla Siremar(9.01.09) di non ridurre i collegamenti ma la società continua autonomamente a tagliare linee, si ostina a bocciare ogni forma di affidamento in house dei collegamenti marittimi regionali ma non dice chiaramente quale legge europea(non parere) escluda tale possibilità, nega il diritto alla deroga per i trasporti delle comunità insulari previsto dall’articolo 158 del trattato di Amsterdam che è invece riconosciuto da altri parlamentari italiani (vedi seduta parlamentare n. 97 del 20.11.08), contesta la nota del capo dipartimento del Ministero trasporti del 06.02.09 forse ignorando che proviene dal suo ministero, non dice ancora quale sarà la politica dei trasporti nell’imminente 2010.Solo per inciso la suddetta nota, con la quale si presentava alla Regione Siciliana il piano di tagli ai collegamenti marittimi, non prevedeva alcuna riduzione su Ustica: che è l’unica invece ad essere stata penalizzata. Solo grazie ad internet siamo messi a conoscenza del nostro futuro. Forse il Ministro ignora che le prenotazioni i turisti le effettuano alla Si.ReMar e non al suo ufficio di gabinetto e pertanto se le notizie riportate sul sito sono false faccia pagare chi ha sbagliato se sono vere dica chiaramente di avere fallito.

Realizzazione della scuola a Panarea e progetti di privati nella stessa area. L'interrogazione del consigliere Biviano

Realizzazione della scuola di Panarea è l'oggetto di una interrogazione che il consigliere Giacomo Biviano(PD) ha presentato al sindaco e al presidente del consiglio comunale di Lipari.
IL TESTO:
Signor sindaco,
nel mese di settembre Lei ha assicurato, nel corso di un incontro con i rappresentanti del consiglio di circoscrizione, ai nostri concittadini di Panarea la realizzazione della scuola e del campo di calcio; ribadendo che nei giorni successivi i tecnici comunali si dovevano recare sull’isola per avviare l'iter dell'esproprio del terreno.
Che la realizzazione di queste due importanti conquiste dell’isola sono possibili per l’ampia condivisione dall’intera popolazione sui siti ove realizzare tali opere;
Considerato che ad oggi si registrano incredibili ed inaccettabili ritardi da parte dell’amministrazione per il completamento delle procedure di esproprio e che l’eventuale ritardo nella realizzazione delle opere pubbliche priverebbe il Comune di Lipari del finanziamento ottenuto e la comunità di Panarea di due fondamentali opere pubbliche in grado di soddisfare i bisogni primari della popolazione residente attese ormai da una decina di anni;
tutto quanto sopra detto e considerato
Interroga la S.V.I.
Per sapere:
come mai a distanza di oltre sei mesi i tecnici comunali non hanno avviato le procedure per l’esproprio del terreno ove realizzare la scuola ed il campo di calcio dell’isola di Panarea, come da impegni assunti direttamente da Lei con i cittadini di Panarea;
se esiste agli atti dell’Ente un progetto di privati per la medesima area per la realizzazione di edilizia privata ed in quale data è stato introitato al protocollo dell’Ente;
quali atti ha posto in essere l’amministrazione dal settembre 2008 ad oggi in merito alla realizzazione della Scuola e del Campo di Calcio di Panarea.
Vista la gravità dei fatti si richiede risposta scritta entro i termini fissati dalla normativa in materia.

Abbattimento ticket per i nativi nelle isole ma non più residenti. Lettera da Ustica al presidente dell'Ancim Sicilia e ai sindaci

Una lettera con oggetto "Ticket nativi ma non residenti" è stata inviata dal signor Pietro Bertucci al Presidente dell’ANCIM Sicilia, al Sindaco di Lipari, al Sindaco di Ustica e p.c. al Presidente del Consiglio – Lipari e al Presidente del Consiglio – Ustica.
IL TESTO:
Signor Presidente,
mi chiamo Pietro Bertucci, sono nato ad Ustica e da qualche anno ho anche il piacere di risiedervi, poiché in pensione.
Lei non si ricorderà di me, ma ricorderà certamente una lunga intervista effettuata sull’aliscafo che da Ustica ci portava a Palermo. Allora era Sindaco di Ustica Attilio Licciardi ed io ero presidente del comitato civico “Il FARO”, che aveva come compito precipuo quello di mantenere sempre vivo negli emigrati usticesi il sentimento e l’orgoglio della propria appartenenza, delle proprie radici, attraverso l’informazione.
Attualmente mi trovo a Roma e, per caso, visionando delle cassette ho rivisto quella intervista e ho apprezzato una Sua risposta ad una mia domanda sui nostri emigrati: “…rappresentano una straordinaria risorsa da valorizzare… sono i migliori ambasciatori della nostra cultura…”. Convinto della Sua sincerità, ed non potrebbe essere altrimenti, Le chiedo, come Presidente dell’ANCIM, se non sia il caso di proporre, nei vari incontri che avrà con autorevoli esponenti dei trasporti a livello Regionale e Nazionale, eventuali agevolazioni tariffarie, oltre che per i residenti nelle Isole Minori, anche per i nativi e le loro famiglie (la “Ustica-Lines” già li praticava nella tratta Ustica – Napoli e viceversa).
I nativi non residenti delle Isole Minori, infatti, in molti casi, fanno il tragitto inverso dei residenti, in considerazione delle loro “ataviche” necessità sull’Isola.
Per dare più forza a questa iniziativa è stato inserito un apposito articolo nello statuto comunale di Ustica - cittadini usticesi non residenti -.
Intanto chiedo a Lei, come Presidente dell’ANCIM e Sindaco di Lipari, e al Sindaco di Ustica ed ai rispettivi Consigli Comunali se non sia opportuno rivedere quel ticket d’ingresso che questi Isolani nativi ma non residenti devono pagare.
La richiesta non è riferita solamente al costo del biglietto, ma ha un valore “morale”, fondato sull’orgoglio dell’appartenenza alle proprie radici culturali.
Sarebbe auspicabile porre in essere tutte quelle iniziative atte ad incoraggiare questi nostri concittadini che vivono “oltre il mare”, non sempre per loro libera scelta, ambasciatori in Italia e nel mondo, a ritornare più frequentemente, siano essi emigrati o discendenti, e, comunque, propulsori disinteressati dello sviluppo e della diffusione dei nostri prodotti e della nostra cultura. Mi creda, chi scrive per tanti anni ha sofferto come “umiliazione” il fatto di ritornare ad Ustica ed essere considerato forestiero-ospite-estraneo-turista a casa sua…
La ringrazio per quanto riterrà opportuno fare per questi nostri emigrati, con la speranza di organizzare un mega incontro, magari ad Ustica, in occasione dei festeggiamenti per San Bartolicchio.
Pietro Bertucci

Trasporti: Equiparazione tariffe per gli "emigrati" ai residenti (DALLA GAZZETTA DEL SUD DI OGGI)

Salvatore Sarpi -Equiparare nelle tariffe di trasporto i nativi non residenti nelle isole minori siciliane e le loro famiglie ai residenti, abolendo anche il famoso ticket d'ingresso stagionale. La richiesta, inoltrata al dott. Mariano Bruno, nella qualità di presidente dell'Ancim Sicilia, e al sindaco di Ustica, parte proprio da quest'ultima isola e se ne fa carico il signor Pietro Bertucci ex presidente del comitato civico "Il Faro".
Richiamando un incontro avuto qualche anno fa con il primo cittadino di Lipari che, in quell'occasione evidenziò come gli emigrati «rappresentano una straordinaria risorsa da valorizzare e sono i migliori ambasciatori della nostra cultura», Bertucci ha invitato Bruno «come presidente dell'Ancim a proporre, nei vari incontri che avrà con autorevoli esponenti dei trasporti a livello Regionale e Nazionale, eventuali agevolazioni tariffarie, oltre che per i residenti nelle Isole Minori, anche per i nativi e le loro famiglie».
«I nativi non residenti nelle isole Minori, infatti – si legge – in molti casi, fanno il tragitto inverso dei residenti, in considerazione delle loro "ataviche" necessità sull'isola. La richiesta di equiparazione ai residenti non è riferita solamente al costo del biglietto, ma ha un valore «morale, fondato sull'orgoglio dell'appartenenza alle proprie radici culturali. Sarebbe auspicabile – si legge ancora – porre in essere tutte quelle iniziative atte ad incoraggiare questi nostri concittadini che vivono "oltre il mare", non sempre per loro libera scelta, ambasciatori in Italia e nel mondo, a ritornare più frequentemente, siano essi emigrati o discendenti, e, comunque, propulsori disinteressati dello sviluppo e della diffusione dei nostri prodotti e della nostra cultura».
Evidenziando come lui stesso «per tanti anni ha sofferto come "umiliazione» il fatto di ritornare ad Ustica ed essere considerato forestiero-ospite-estraneo-turista a casa sua» ha anche ricordato come, per dare più forza a questa iniziativa è stato inserito un apposito articolo nello statuto comunale di Ustica che riguarda i cittadini usticesi non residenti.
(NDD- A breve sarà pubblicata la lettera integrale che Bertucci ha inviato a Bruno)

Legambiente si "riconcilia" con il sindaco Bruno e con il Comitato Trasporti. "Galeotta" fu la lettera al ministro Matteoli

COMUNICATO STAMPA
Le ultime dichiarazioni del Sindaco Bruno che -attraverso una lettera -invita il Ministro Matteoli:“a riproporre, attraverso un decreto legge, quanto previsto dalla legge 6 agosto 2008, n. 133, articolo 57, comma 3, ovvero il passaggio a titolo gratuito del pacchetto azionario della società Siremar dal gruppo Tirrenia alla Regione Sicilia” ed “il recupero delle corse indebitamente sottratteci dalla Siremar attraverso il potenziamento dei servizi esistenti verso il centro Italia” riconcilia Legambiente con lo stesso Sindaco e con il Comitato di Difesa dei Trasporti delle Isole Eolie.
Con questa richiesta – che speriamo venga condivisa dai Sindaci di S.Marina, Leni e Malfa nonché dalle amministrazioni delle altre isole siciliane e dallo stesso Presidente della Regione -il Sindaco di Lipari ha mostrato – finalmente - di voler dare voce alla espressione spontanea e democratica dei cittadini che, dopo aver occupato per giorni la M/n Laurana , si sono sentiti usati e traditi dall’amministrazione locale che mostrava di seguire un iter fatto di richieste e strategie non condivise.
A seguito della riproposizione dello “scorporo” , linea enunciata e condivisa- oggi -anche dal Sindaco Bruno - voluta a forza, fin dalla prima ora, dal Comitato e dalla maggioranza degli eoliani ( in primis gli abitanti di Stromboli)- Legambiente si dichiara a fianco dell’Amministrazione e del Comitato Civico e fa voti affinchè tutte le Associazioni Eoliane partecipino attivamente per l’affermazione di diritti che nessuno può arrogarsi di toglierci: la mobilità, la continuità territoriale, il lavoro; ovvero il diritto inalienabile di essere parte integrante di uno stato egualitario ed attento allo sviluppo ed al benessere socio-economico dei propri cittadini senza distinzione di appartenenza territoriale.
Forse la lotta sarà lunga ma gli obiettivi non sono discutibili e dovranno essere perseguiti con forza e determinazione fino all’ottenimento di quanto richiesto.
Gli eoliani hanno mostrato nel tempo, che davanti a sfide importanti, sanno essere un corpo solo, una sola anima, una sola volontà.
Legambiente Lipari
Piero Roux