Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta e Alessio Pellegrino.
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 17 maggio 2014

Santa Marina Salina. Si è concluso il "Progetto Ustica - formazioni di volontari dell'autosoccorso"

 COMUNICATO STAMPA
Si è concluso questa mattina a Santa Marina Salina il "Progetto Ustica- formazione di volontari dell'autosccorso". Il Progetto, promosso dalla Regione Siciliana - Assessorato della Salute in collaborazione con la ASP di Messina e le Centrali operative 118 di Messina e Caltanissetta, prevede la formazione di cittadini delle isole minori che in caso di emergenza possano essere di supporto ai soccorsi, soprattutto nelle prime fasi, e nelle operazioni di protezione civile.
Il Progetto Ustica, nato in Sicilia due anni addietro con la prima formazione di laici a Ustica, è il primo esperimento di questo tipo su tutto il territorio nazionale e, grazie alla collaborazione con l'ANCIM, potrà essere attivato in tutte le isole minori italiane.
"Siamo riusciti ad aggiungere un altro tassello nel processo di miglioramento dell'offerta sanitaria su Salina " spiega il Sindaco Massimo Lo Schiavo " che si aggiunge a tutto ciò che abbiamo realizzato come Amministrazione Comunale in questi anni. Riuscire ad avere in loco dei volontari perfettamente capaci di apportare i primi soccorsi e gestire nelle fasi iniziali qualunque tipo di emergenza è un importante traguardo, soprattutto per un territorio insulare come il nostro dove le difficoltà sono sempre dietro l'angolo".
Nella giornata di ieri, venerdì 16 maggio, sono stati simulati sul territorio i principali scenari di emergenza che si possono verificare nell'isola ( soccorso in montagna,incidente stradale con avvicinamento all'elicottero 118,recupero in mare, collisione in ambito portuale e scena del crimine), nei quali i corsisti hanno interagito realmente con tutta l'organizzazione dei soccorsi( in particolare con la Centrale Operativa del 118 ponendo in essere tutte le nozioni apprese in aula.
"Durante le esercitazioni di ieri " continua il Sindaco Lo Schiavo "ho potuto constatare di persona come sia importante l'apporto che questi soccorritori laici, coordinati adeguatamente, possono fornire al personale medico di emergenza; e proprio per coordinare questi neo - soccorritori laici , il prossimo passo da fare è la creazione di un gruppo di volontariato della protezione civile che operi sul territorio".
Alle esercitazioni di ieri, coordinate dal Responsabile del servizio 10 del Dipartimento alla Sanità, Dr. Lio e alle quali hanno preso parte una trentina di addetti ai lavori, hanno partecipato i Carabinieri, la Guardia Costiera, le Guardie della Riserva e il corpo di Polizia Municipale, dimostrando i reali ed immediati tempi di risposta alle chiamate di emergenza.
E' doveroso, infine, ringraziare le ditte "Zavone & Follone" e "Nautica Levante" che hanno messo a disposizione alcune imbarcazioni utilizzate nel soccorso a mare e nella simulazione in ambito portuale

Genovese interrogato per tre ore

Mancava un quarto d’ora alle tredici quando si sono spalancati i cancelli del carcere di Gazzi. Da pochi minuti era finito l’interrogatorio di garanzia dell’on. Francantonio Genovese. Un faccia a faccia di tre ore con il gip Giovanni De Marco durante il quale il parlamentare messinese si è difeso con i denti. I primi ad uscire sono stati i legali di Genovese gli avvocati Nino Favazzo e Carlo Enrico Paliero, poi il procuratore aggiunto Sebastiano Ardita ed i sostituti Liliana Todaro e Fabrizio Monaco. Nessun commento da parte dei magistrati così come accaduto già giovedì dopo il voto della Camera. I legali di Genovese hanno invece confermato di aver presentato istanza di scarcerazione. Hanno chiesto che il deputato del PD venga rimesso in libertà o in alternativa che gli vengano concessi i domiciliari. Per il momento rimane rinchiuso in una cella singola del centro clinico dove ha trascorso la seconda notte dopo aver avuto anche un lungo colloquio con il cappellano del carcere padre Alessandrà.
L’interrogatorio, iniziato intonro alle 10 è durato tre ore. Genovese, così come aveva anticipato ieri il suo legale, ha voluto rispondere punto su punto a tutte le accuse, spiegando ed argomentando tutti gli aspetti dell’inchiesta che il giudice De Marco ha voluto approfondire. Chiarimenti e spiegazioni sui temi più controversa di una vicenda  che ha messo sottosopra il mondo della formazione professionale messinese e siciliana e che ha già portato ad una lunga serie di arresti eccellenti. Nell’ambito dell’operazione Corsi d’oro condotta da Squadra Mobile e Guardia di Finanza.  Pesanti le accuse dalle quali Genovese deve difendersi: associazione a delinquere finalizzata a riciclaggio, peculato e truffa. Per la Procura sarebbe lui il vertice di una vera e propria organizzazione di stampo familiare che avrebbe intascato milioni di finanziamenti pubblici erogati nell’ambito della formazione professionale, evadendo il fisco per milioni di euro e garantendosi al contempo sterminati consensi elettorali. 

Verifiche potabilità acqua e gestione della rete idrica. Lo Cascio presenta interrogazione

Al Signor Sindaco
del Comune di Lipari

INTERROGAZIONE CONSILIARE SU VERIFICHE POTABILITÀ ACQUA E GESTIONE DELLA RETE IDRICA.

Gentile Signor Sindaco,
alla luce dell’ordinanza da Lei emessa e successivamente revocata a proposito della potabilità dell’acqua della rete idrica comunale, nonché di precedenti interventi analoghi che hanno interessato temporaneamente alcune contrade, la interrogo per conoscere
 1) se sono state condotte altre analisi da parte di soggetti terzi oltre a quelle prodotte da un professionista su incarico della società che gestisce la rete, e in caso contrario se non ritiene opportuno affiancare le stesse con periodiche analisi effettuate dall’ARPA o dall’ASP, nell’ottica di garantire la massima trasparenza e imparzialità e la tutela degli utenti;
2) se il Comune prevede di ridurre le bollette dell’acqua per il periodo (o i periodi) corrispondente alla durata in vigore dell’ordinanza, considerando anche il fatto che numerosi cittadini hanno dovuto acquistare ingenti quantitativi di acqua potabile in virtù del rispetto della stessa, e in quale misura;
3) se, alla luce del risultato dei referendum nazionali del 12-13 giugno 2011 che hanno sancito la volontà popolare circa il mantenimento del servizio idrico da parte di soggetti pubblici, non ritiene di volere affrontare concretamente e urgentemente il tema della gestione in house del servizio, nel rispetto di criteri economici e democratici e del principio dell’acqua come bene comune e non privatizzabile.
 In attesa della Sua gentile risposta, porgo distinti saluti
 Pietro Lo Cascio (consigliere comunale de La Sinistra)

Educamp, campi scuola estivi a Lipari. Lunedì incontro con i genitori alla scuola S. Lucia (Comprensivo Lipari)

ISTITUTO COMPRENSIVO LIPARI
Agli alunni e alle loro famiglie
Plessi di scuola primaria e scuola secondaria di 1°grado

OGGETTO: Incontro Coni-Educamp con le famiglie degli alunni
Si informano i genitori degli alunni delle classi di scuola primaria e secondaria di 1° grado che lunedì 19 maggio p.v., alle ore 12, presso l’Aula Magna della sede centrale S.Lucia, ci sarà un incontro con le famiglie interessate all’iniziativa Educamp, promossa dal Coni e dal Ministero dell’ Istruzione, Università e Ricerca, che riguarda l’organizzazione di campi scuola estivi, da tenersi a Lipari, nel corso della prossima estate 2014 e rivolti agli alunni che frequentano le classi di scuola primaria e secondaria di 1°grado.
L’iniziativa è già stata presentata nei giorni scorsi agli alunni, in diverse classi di questo Istituto, e prevede la promozione e la condivisione, attraverso l’attività fisica, di principi come il rispetto dell’individualità di ciascuno, del gruppo e delle regole, e di valori quali il benessere psico-fisico, la socializzazione, l’integrazione oltre a un sano e corretto stile di vita.
IL DIRIGENTE SCOLASTICO
Prof. Renato CANDIA

Fomal srl a Canneto-Lipari


"Sfogliando" l'archivio di Eolienews. Il mare in tempesta a Canneto (2 febbraio 2014). Il video dello "spettacolo" dei marosi che si infrangono sul pontile

Come erano le Eolie ..e gli eoliani

Nelle foto di oggi:
1) La chiesa di Pianoconte senza campanile
2) La scritta che accompagnava questa foto
3) La Confraternita femminile del Sacro Cuore a Pianconte
Per queste foto e per altre che pubblicheremo a seguire un grazie ad Angelo Manfrè che si trova in Australia




Giornata internazionale dei musei. Domani al Bernabò Brea ingresso gratuito dalle 9 alle 13 e 30

COMUNICATO STAMPA 
 Giornata Internazionale dei Musei - 18 maggio 2014 
 ll Museo Archeologico di Lipari aderisce alla manifestazione indetta da ICOM – International Council of  Museums, e partecipa all’ International Museum Day, per condividere a livello internazionale i valori  fondamentali su cui si basa la nascita, la crescita e la vita di ogni Museo, al di là di confini e limiti. 
Il tema del 2014, Make connections with collections – Creare connessioni con le collezioni, ricorda che i  Musei hanno come finalità primaria la documentazione e la creazione di contatti tra i visitatori, la storia ed  il passato, le nuove generazioni e le culture del mondo, attraverso una valorizzazione sempre più capillare e  partecipata. 
L’ICOM definisce i Musei risorse strategiche per gli scambi culturali, per l’affermazione dell’interculturalità e la facilitazione del dialogo tra i Popoli, al fine di consentire una maggiore comprensione reciproca, una  cooperazione e una interazione soprattutto rivolta ai giovani ed alla loro crescita culturale. 
La Giornata internazionale dei Musei scelta per il 2014, è domenica 18 maggio e In tale occasione come in  tutti i Musei della Regione Siciliana anche al Museo Archeologico di Lipari l’ingresso sarà libero e gratuito,  dalle ore 09,00 alle ore 13,30. 
Maria Amalia Mastelloni (Direttore Museo Archeologico regionale - Lipari)

NOTA DEL DIRETTORE DI EOLIENEW- Il direttore del "Bernabò Brea", a margine del suddetto comunicato stampa,  evidenzia come "la chiusura pomeridiana festiva non è legata a scelte di questa Direzione ma è dovuta ad accordi intercorsi a tavoli di concertazione con le OO:SS in sede centrale, per motivi di contratto e di bilancio"

"Colori violenti" nel centro storico. Il signor Pongolini ricorda ....

Oggi scade l’ordinanza n° 17 del sindaco Giorgianni, vietava applicazioni di colori “violenti” ecc ecc nel centro storico. 
I tanti che si sono adeguati, nel rispetto delle regole e del nostro Sindaco, che le emette, sperano dagli organi competenti (ufficio tecnico, corpo dei vigili urbani) di accertare la non ottemperanza di molti, questo per non rendere vano l’opera di abbellimento che tanti hanno iniziato. 
Sempre, fiduciosi nelle istituzioni, attendiamo. Sarebbe ora di mostrarci nel pieno delle nostre bellezze, ricordandoci tutti come eravamo belli. 
Il circolo degli anziani ci ha dedicato un interessante mostra e chi di noi non ha una vecchia foto “ricordo”.
Catello Pongolini.

"Notte dei musei". Aderisce anche il Bernabò Brea. Oltre alla visita gratuita previste altre iniziative

Il Museo archeologico "Bernabò Brea" di Lipari aderisce alla ” Notte dei Musei” che si terrà oggi 17 maggio. 
Il museo sarà aperto al pubblico dalle 20,00 alle 23,00. L'ingresso sarà gratuito 

venerdì 16 maggio 2014

16 Maggio...e a Ginostra grandina alla grande (foto)

Sulle tracce di Carlo Rosselli. A Lipari la nota giornalista e scrittrice inglese Moorehead. In cantiere una biografia in collaborazione con il Centro Studi, il dottore La Greca e la dottoressa D'Ambra

Comunicato stampa
Del 16 maggio 2014
Importante sessione di studi e sopralluoghi nell’isola di Lipari, nelle giornate da lunedì a mercoledì, da parte dell’autrice inglese Caroline Moorehead presso il centro Studi di Lipari e in collaborazione con lo storico e ricercatore eoliano, Giuseppe La Greca e la dottoressa Sonia D’Ambra.
La giornalista e scrittrice inglese, Caroline Moorehead, ha scritto importanti biografie: Bertrand Russell, Heinrich Schliemann, Freya Stark, Iris Origo, Martha Gellhorn, ed il recentissimo Lucie de la Tour du Pin, in un incontro a Londra con Marcello Sorgi ha saputo del Centro Studi di Lipari e delle sue attività.
La Moorehead, giornalista di fama internazionale (scrive sul “Times” e “l'Independent”, e per la rete televisiva BBC) si dedica alla difesa dei diritti umani ed ha scritti diversi volumi su questo delicato problema, tra i quali una storia del Comitato Internazionale della Croce Rossa , “il sogno di Dunant”, basata sugli archivi inediti di Ginevra , “Fastidiose persone”, un libro sui pacifisti. Il suo lavoro più recente in questa categoria è sui rifugiati nel mondo moderno dal titolo “Cargo umano”, pubblicato nel 2004 . Moorehead ha pubblicato anche “Un treno in inverno“, un libro che si concentra su 230 donne francesi della Resistenza che sono state inviate ad Auschwitz , e delle quali solo quarantanove sono sopravvissute.
Le ricerche eoliane dell’autrice inglese sono concentrate sugli anni trascorsi a Lipari da Carlo Rosselli e dalla sua famiglia, tra il 1928 ed il 1929; anni in cui il confinato antifascista, oltre ad architettare la grande fuga del 1929 ha scritto “Socialismo liberale”.
Ancora una volta, la storia delle Eolie, diventa occasione per promuovere le nostre isole sotto tutte le forme. Ci auguriamo che il lavoro della Moorehead e i contributi del Centro studi e del Dott. Pino La Greca, consentano la pubblicazione di una biografia sull’illustre confinato e facciano conoscere le nostre isole nei tanti paesi in cui la Mooerehad è pubblicata e letta.

L’ufficio stampa del Centro Studi Eoliano
IL COMUNE DI LIPARI,
INVITA TUTTI A PARTECIPARE AL SECONDO APPUNTAMENTO CON
LET’S CLEAN UP EUROPE LIPARI
OPERAZIONE SPIAGGE”
ISOLA DI LIPARI – SPIAGGIA DI MARINA LUNGA
(Da Porto Sottomonastero a Distributore Agip)
SABATO 17 MAGGIO DALLE ORE 10,00 ALLE ORE 17,30
Punto di incontro (Agenzia degli Aliscafi)
Si invitano Associazioni e Volontari a partecipare numerosi all’iniziativa!

Da Partylandia auguri di Buon Compleanno per Giordana Raffiti

Lo staff di Partylandia augura Buon Compleanno a Giordana Raffiti per il suo 20° Compleanno

Dalla Confraternita Maria S.S. Addolorata auguri al confrate Franco Bertè e ai suoi cari per la nascita di Lorenzo

La Confraternita Maria S.S. Addolorata di Lipari formula i più cari auguri al suo confrate Franco Berte' per la nascita del caro nipotino 
Lorenzo 
unitamente a Papà Dario e Mamma Elisa, alla nonna Gina e alla zia Chiara

Auguri anche dal direttore di Eolienews

Ex Pumex: l’emendamento al disegno di legge del PD

 REPUBBLICA ITALIANA
ASSEMBLEA REGIONALE SICILIANA
XVI LEGISLATURA
————– ° ————-
DISEGNO DI LEGGE n. 724/A
Emendamento
MODIFICATIVO all’Art. 11
Aggiungere il seguente comma:
 5. Al fine di garantire la prosecuzione degli interventi di cui al comma 10 dell’articolo 4 della legge regionale 12 maggio 2010, n.11, l’Assessorato regionale delle autonomie locali e della funzione pubblica è autorizzato a trasferire al Comune di Lipari la somma di 600 migliaia di euro per l’esercizio finanziario 2014.
Panarello, Laccoto, Maggio, Milazzo, Arancio
Nota del direttore - Ricordiamo che ieri l'aula dell'ARS ha rimandato la manovra correttiva (nella quale è stato inserito l'emendament)o  in commissione. Dovrebbe tornare in aula a fine mese

Gli auguri di Eolienews ai festeggiati di oggi. Gli auguri dalla famiglia Sarpi a Gaetano Di Giovanni

Eolienews augura Buon Compleanno ad Antonio Iacullo, Bartolina Sgroi, Giordana Raffiti, Andrea Magazzù, Marianna Esposito, Anna Grazia Travia e Caterina Guidara

Il direttore di Eolienews e la famiglia Sarpi augurano Buon Compleanno al collaboratore, inserzionista ed amico Gaetano Di Giovanni

Biviano (PD) : Diserbamento strade comunali con i fondi della tassa di sbarco.

Al Sindaco del Comune di Lipari

All' Assessore all'Ecologia

All' Assessore alla Viabilità

All' Assessore al Bilancio

Al Dirigente del III settore.


OGGETTO: Diserbamento strade comunali.

Con la presente intendo segnalare l'assoluta necessità di procedere al più presto ad un serio diserbamento e decespugliamento delle nostre strade. In particolar modo le vie delle zone rurali si presentano abbandonate, contorniate da rovi pendenti e sfalci di ogni tipo. Nei giorni scorsi un gruppo di giovani della frazione di Pianoconte ha provveduto volontariamente alla pulizia e al diserbamento di alcuni tratti di strada al fine di rendere decoroso il paesaggio ed evitare possibili incidenti automobilistici a causa della scarsa visibilità.
Non si può, però, sottovalutare il problema o affidarsi a interventi incerti eseguiti da enti terzi in tempi e modi non consoni ad un territorio turistico o al solo, se pur ammirevole , volontariato dei nostri giovani.
Sono certo che gli impedimenti agli interventi di pulizia e diserbamento delle nostre strade sono stati determinati dall'approvazione in ritardo dell'ultimo bilancio di previsione e alla mancanza di risorse adeguate in capitoli specifici. A tal fine suggerisco di trovare una buona parte delle risorse necessarie attraverso la gestione del bilancio provvisoria nei capitoli provenienti dalla tassa di sbarco in quanto la spesa e assimilabile agli interventi previsti ( titolo 1 - funzione 9 - servizio 6 - intervento 3 ).
Chiedo, inoltre, di sollecitare l'ente Provincia ad eseguire gli interventi di diserbamento di sua competenza in quanto ricadenti nei tratti di viabilità maggiormente trafficati e pericolosi, caso contrario di informare il prefetto per il pericolo d'incolumità determiantosi.
Certo di un vostro intervento porgo i migliori saluti.
Il Consigliere Comunale
Dott. Giacomo Biviano

Come eravamo - Maggio 1971: Mafiosi a Filicudi (breve video)

Imminente la demolizione del fabbricato Esso.

Il fabbricato che ospita la stazione Esso sarà demolito. 
Questo nonostante gli appelli tesi a rinviare l'operazione dopo la stagione estiva. 
La demolizione è ormai questione di giorni. 
Per evitare il caos, che  potrebbe verificarsi a Marina Lunga in presenza di un unico punto di rifornimento carburante (Agip), è prevista una ordinanza sindacale che vieta la sosta delle auto, da entrambi i lati, dalla chiesa di Porto Salvo sino al distributore Agip 

Genovese si è costituito a Gazzi

L'onorevole Francantonio Genovese, dopo il si della Camera al suo arresto, si è  costituito (come aveva preannunciato) presso il carcere messinese di Gazzi.
L'onorevole del PD ha varcato la soglia della casa circondariale intorno alle 21 di ieri sera.
La parola passa adesso ai suoi legali

Collegamenti marittimi. L'Eschilo non effettuerà oggi la corsa delle 13 in partenza da Lipari

L'aliscafo ESCHILO della CdI sosterrà una visita tecnica, oggi venerdì 16 maggio 2014. Per tale motivo verrà omessa la corsa Lipari- Vulcano –Milazzo prevista per le ore 13:00.

E lo Stromboli si svegliò imbiancato

Il crollo, durante la  notte, della temperatura, che ha portato una violentissima grandinata, ha imbiancato la vetta dello Stromboli.
Ovviamente  il bianco è scomparso con il primo sole ma è il chiaro segno di un "tempo folle"

giovedì 15 maggio 2014

Ars, la Finanziaria torna in Commissione Bilancio. 30 mila lavoratori senza stipendio a maggio

Finanziaria subito Ko all’Ars. Con un voto trasversale, proposto da centrodestra e appoggiato dal Pd, il testo con cui dovevano essere pagati gli stipendi a 30 mila lavoratori è stato rispedito in commissione. Potrà essere votato solo fra 15 giorni. 
Il motivo dello scontro che ha portato al rinvio è la nuova modifica al testo base presentata dal governo. L’assessore all’Economia, Roberto Agnello, ha detto che il mutuo da 100 milioni che doveva servire per finanziare Comuni e forestali non può essere portato avanti perché la legge altrimenti non avrebbe superato l’esame del Commissario dello Stato. 
L’assessore ha suggerito allora di utilizzare per Comuni e forestali i risparmi che si prevede di ottenere dalla spesa sanitaria. Un piano che non è stato condiviso da centrodestra e Pd. Tutto rinviato quindi di 15 giorni. Ma la Finanziaria dovrà ripartire dalla commissione Bilancio. Saltano così gli stipendi di maggio e probabilmente anche quelli di giugno

La Camera vota sì all'arresto di Francantonio Genovese

La Camera vota si alla richiesta di arresto per il deputato del Pd, Francantonio Genovese: 371 i si, 39 i contratri. Tredici deputati si sono astenuti nella votazione.
Alcuni voti contrari si sono visti anche nelle file del Pd: si sono aggiunti ai no del gruppo di Forza Italia.
Stando a fonti del partito Democratico il deputato, imputato per associazione a delinquere, riciclaggio, peculato e truffa, che si trova a Messina, è pronto a costituirsi.
Le accuse
Genovese è accusato dalla procura di Messina di essere stato il capo di un sodalizio criminale che attraverso truffe, riciclaggio, peculato e reati vari ha sottratto milioni di euro di finanziamenti europei alla formazione professionale per arricchirsi e fare propaganda elettorale.

La Meloni stamani a Messina in supporto a Ciccio Rizzo

Incontro con la cittadinanza stamane a Piazza Cairoli (Messina) alla presenza di Giorgia Meloni (presidente Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale) e Ciccio Rizzo (candidato per il collegio Sicilia-Sardegna) nell'ambito della campagna elettorale delle imminenti Elezioni Europee di domenica 25 maggio.

Lo Schiavo (S.M. Salina) "Pronto ad uscire dall'Unesco se si da via libera a impianti turistici in zone di pre-riserva"

” Pronto a scrivere all’Unesco per chiedere di uscire da questo riconoscimento se devo far diventare le zone di pre-riserva zone di impianti turistici e non di salvaguardia cosi come prevedono le norme! Non sarà Salina a permettere questo scempio primo di tanti in tutta la Sicilia! La provincia di Messina si assumerà questo pesante onere!! ” . 
Lo ha scritto oggi su Facebook il sindaco di Santa Marina Salina, Massimo Lo Schiavo.
La presa di posizione arriva a seguito del’ostinazione dell’ente gestore della Riserva naturale a rilasciare un nulla osta per la realizzazione di uno stabilimento balneare a Lingua. E ciò nonostante le denunce di Legambiente e il diniego dell'amministrazione di Santa Marina Salina.
Lo Schiavo si appella al nuovo assessore regionale affinchè tuteli le zone di preriserva

"Perchè non parco marino e terrestre?". Lo Cascio scrive a Merlino (PD)

Caro Saverio,
desidero ringraziarti per l’invito al convegno sul “Parco Marino”, e lo faccio con una nota pubblica, dato che l’invito ricevuto è rivolto a un consigliere comunale e dunque pertinente al ruolo istituzionale che ricopro.
Parteciperò con grande interesse, certo che tale occasione non si limiterà all’illustrazione delle potenzialità e dei vantaggi dell’area marina protetta – che ritengo ormai ben note – ma a quella delle iniziative politiche che il PD – forza di governo locale, regionale e nazionale – ha avviato per la concreta, definitiva istituzione di uno strumento previsto per legge ormai più di venti anni fa.
Tuttavia, non nascondo di essere stato sorpreso dalla scelta del PD di affrontare un percorso parziale in luogo di uno complessivo e certamente più esaustivo – il Parco marino e terrestre – previsto da una legge del 2007, ricordando che quest’ultimo è (o era stato) ufficialmente condiviso dal vostro partito. E’ meglio l’uovo o la gallina?
Cordiali saluti
Pietro Lo Cascio (consigliere comunale de La Sinistra)

Arresto del deputato Francantonio Genovese. Si vota tra poco con voto palese

(adnkronos)- Dopo un lungo braccio di ferro, la conferenza dei capigruppo a Montecitorio ha deciso: il voto sull’arresto del deputato Pd Genovese non sarà rinviato, ma avverrà oggi alle 16.30. La decisione è collegata all’impegno di tutti i gruppi a non chiedere il voto segreto, ma a procedere con una votazione palese, condizione posta dal Pd per bocca dello stesso premier Renzi. Il timore del Partito Democratico era che, in caso di voto segreto, i deputati grillini si pronunciassero nel segreto dell’urna contro l’arresto per poi attribuire la responsabilità di un possibile “salvataggio” di Genovese ai parlamentari del Pd.
Per sollecitare una votazione immediata i grillini avevano letteralmente ‘assediato’ la sala in cui si svolgeva la riunione dei capigruppo dopo aver polemizzato con la presidente della Camera, Laura Boldrini per aver convocato la conferenza dei capigruppo anziché procedere direttamente al voto d’Aula come da programma.

Stromboli. Ufficio postale chiuso quest'oggi. Essendo sconosciuto il motivo...spunta un cartello

Gli auguri di Eolienews ai festeggiati di oggi

Eolienews augura Buon Compleanno a Giordano Profilio, Lucia Vitagliano, Nicole Venuto, Saverio De Fina, Carmelo Torre e Odette Ziino

Peppe Fonti "Matrix". Il noto dj liparese al Festival Internazionale della di Genova. (articolo, foto e video)

Da domani 16 maggio al 18 maggio 2014, alla fiera di Genova, si svolgerà il Festival Internazionale della Musica, la vetrina musicale per eccellenza. 
La manifestazione ospiterà artisti affermati e nuovi talenti provenienti da ogni parte del mondo. 
Tra i tanti ospiti illustri, tra cui lo Zoo di 105, ci sarà anche "Giuseppe Fonti" aka Matrix, giovane dj liparese che avrà il compito di rappresentare la Sicilia e le Eolie in un evento così importante. Giuseppe è uno tra i dj italiani piu' in voga in questo momento. Costantemente in giro con il suo tour dove tocca le più prestigiose consolle d'Italia e non solo. 
A chi ancora non lo conosce(pochi) proponiamo un video di una delle sue ultime serate: 
Giuseppe Fonti @ Nolita Club (Alessandria)

Regione. Super stipendi, deputati contro alti burocrati

E ora all’Ars va in scena lo scontro fra deputati e alti burocrati. Ultimo atto di una spending review che fatica a far breccia nelle antiche mura: gli onorevoli colpiti dai tagli agli stipendi chiedono di ridurre i compensi e le pensioni d’oro dei dirigenti. 
Si deciderà oggi, quando all’ordine del giorno arriverà una proposta del Pd che prevede di riportare tutto sotto i 200 mila euro lordi annui. L’Ars, a differenza di quanto fa la Regione, non pubblica i compensi dei dirigenti. Sono note solo alcune fasce di reddito che rendono ugualmente l’idea - per dirla con le parole di Crocetta - di dirigenti che guadagnano più di un deputato. 
Il segretario parlamentare, il top della carriera amministrativa, guadagna 12.008 euro netti al mese (per quindici mensilità) cioè 180.120 euro netti all’anno. Ma, per stessa ammissione dell’Ars, la cifra non tiene conto degli scatti successivi al ventesimo anno di servizio.

Ars, riprende la seduta per l’esame della manovra finanziaria

Riprende alle ore dodici di oggi, dopo i due rinvii di ieri, la seduta dell’Assemblea regionale siciliana per l’esame dell’articolato della manovra finanziaria da 133 milioni di euro. Ieri era stato chiesto un rinvio anche per la presenza del premier Matteo Renzi a Palermo.

Come eravamo. Personaggi eoliani che non ci sono più: Ciccino Biviano e Francesco Cincotta

Letture Malapartiane il 16 Maggio al Centro Studi di Lipari

Riprendono gli appuntamenti culturali di "Lipari, l'isola della bellezza colta". dopo il positivo risultato dell'appuntamento del 25 aprile scorso, riprendono gli incontri a carattere culturale presso la sede del Centro Studi in via Maurolico. il prossimo 16 maggio sono di scena le "Letture Malapartiane", dopo l'introduzione della Prof. Silvia Campantico, il pubblico sarà intrattenuto da una serie di letture di poesie e racconti scritti da Curzio Malaparte a Lipari e su Lipari, da parte di Tilde Pajno, Paola Centorrino e Daniele Cannistrà. la serata si concluderà con l'illustrazione di una proposta per l'istituzione di un percorso letterario malapartiane all'interno dell'isola di Lipari a cura di Giuseppe La Greca.
Vi aspettiamo
L'ufficio stampa del Centro Studi

Movimento 5 Stelle Meetup di Lipari "come accedere al “Fondo di garanzia per il Microcredito Siciliano

Con la presente vogliamo fornire qualche informazione circa le modalità di accesso al “Fondo di garanzia per il Microcredito Siciliano” , uno strumento finanziario creato dai portavoce del M5S all’Assemblea Regionale Siciliana decisi a donare parte dei propri emolumenti e competenze a quelle aziende ed imprese che non riescono ad accedere al credito tradizionale a causa di mancanza di garanzie reali oppure per insufficiente storico creditizio.
A chi si rivolge
Micro, Piccole e Medie imprese con sede legale e unità produttiva nel territorio regionale, costituite anche in forma cooperativa e in consorzi di imprese, in possesso dei requisiti di PMI previsti dalla Raccomandazione della Commissione n. 2003/361/EC. L’importante è che siano finanziamenti eticamente compatibili. Saranno bocciate, ad esempio, richieste di prestiti per slot machines o per incentivazioni al gioco di azzardo.
Tipologia di finanziamento
A seconda del settore la pratica viene istruita da Fondazione di Comunità Onlus (settori agricoltura e pesca) o da Impact Hub (tutti gli altri settori). Valutata la pratica, la stessa viene trasmessa a Banca Etica che eroga il finanziamento. La restituzione è fino a max 8 anni e la somma massima richiedibile è 25.000€.
Per ovvi motivi di correttezza e trasparenza il Movimento 5 Stelle non gestisce direttamente i fondi, i quali sono affidati a Banca Etica che si occupa di erogare i finanziamenti, dunque precisiamo che nessun portavoce o aderente al Movimento può in nessun modo interferire o influenzare la procedura di accesso al microcredito.
Per inoltrare la richiesta va compilato il form al seguente indirizzo:
http://siracusa.impacthub.net/credito-e-microfinanza/
e alla voce “Accesso al credito” va scelta l’opzione “Fondo di garanzia Microcredito”. Indicando la propria mail si verrà ricontattati per tutte le informazioni. Per chiunque fosse interessato ma abbia difficoltà nell'utilizzo di internet si può rivolgere presso la Farmacia Internazionale, a Lipari sul Corso Vittorio Emanuele,vi daremo una mano ad inoltrare la richiesta.
Movimento 5 Stelle Meetup di Lipari
m5stellelipari@hotmail.com

mercoledì 14 maggio 2014

FINANZIATO IL PROGETTO DEL GAL ISOLE DI SICILIA LE VIE DELL’ACQUA E DELL’ARIA Il primo network relazionale e emozionale per il Landscape watching delle isole di Sicilia

Si comunica che, relativamente al bando di cui alla Misura 421 “Cooperazione interterritoriale e interregionale, transnazionale”, con DDG n. 1387 del 13/05/2014 sono stati approvati dall’Assessorato Reg.le dell’Agricoltura, dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea, gli elenchi provvisori delle domande di aiuto ammissibili a finanziamento presentate in adesione al bando pubblicato sulla GURS n° 32 del 12/07/2013.
Il nostro GAL, Isole di Sicilia, è risultato tra i 6 inseriti utilmente in graduatoria provvisoria di finanziamento sui 12 GAL che hanno partecipato al bando rispetto ai 17 GAL presenti in tutta la Sicilia.
Il progetto, redatto dall’Ufficio di Piano diretto dall’Arch. Roberto Sauerborn, dal titolo “Le vie dell’Acqua e dell’Aria” per un importo di €. 500.000,00, parte dalla consapevolezza che “nell’attuale congiuntura economico turistica, è fondamentale la messa a sistema delle Isole Minori della Sicilia con territori della terraferma con cui siano anche riconoscibili e condivisibili temi comuni di sviluppo socio-economico. E, pertanto, si vuole mettere in Rete, in Sistema, luoghi dalla forte vocazione turistica come le Isole Minori della Sicilia in cui sono anche presenti luoghi dalla spazialità derealizzata, ancora poco conosciuti dal turismo internazionale, con altrettanti, ma non solo, luoghi dalla spazialità derealizzata della terraferma così da costituire un network relazionale e emozionale per il Landscape watching.
La sfida e l’impegno di questo progetto constano nel rinunciare alla descrizione globale e totalizzante, alla ricerca di un centro o di una struttura unificante, per decifrare, invece, lo spazio della dispersione e rendere le peculiarità di ogni isola, di ogni territorio, meno opache.
Così, il progetto proposto intende valorizzare itinerari della ruralità microinsulare e non solo mai visti e così costruire, suggerire opportunità di lavoro grazie alla possibilità di fare turismo con nuovi e diversi modi di fruizione dei territori con sistemi non tradizionali anche grazie alle nuove tecnologie che facciano della visita una identificazione esperienziale. Tali sistemi (imbarcazioni veloci con fondo trasparente, idro-gommoni volanti, idrovolanti, sistemi di locomozione sostenibili, app informative, ecc.) consentono una migliore accessibilità in termini di fruizione e godimento dei territori e del loro patrimonio rurale.
Tutto ciò, in termini di marketing, allude all’utilizzo delle tecniche di geo-marketing per lo studio e l’analisi delle singole isole e all’utilizzo delle tecniche di marketing esperienziale per la comunicazione dell’intero Sistema delle Isole di Sicilia come autentico Parco del Mediterraneo, che si offre in genetica relazione con l’isola madre, la Sicilia dove troviamo i territori, le società dei GAL partner che sono connessi anche “visivamente” con le isole.
 Infatti, il progetto verrà portato avanti oltre che nel territorio del GAL isole di Sicilia, anche nei territori del GAL Nebrodi Plus e del GAL Elimos.
 Al progetto aderiscono complessivamente cinque GAL di cui tre localizzati all’interno del territorio siciliano, uno in Calabria e uno in territorio rumeno. Essi sono: Gal Elimos (Capofila), Gal Nebrodi Plus, Gal Isole di Sicilia, GAl Batir (Calabria), Gal TOVISHAT della provincia di Zalau (Romania).Completano il quadro partenariale i seguenti soggetti: UNIVERSITA DI MESSINA DISPA; SOPRINTENDENZA DEL MARE; l’ENTE SVILUPPO AGRICOLO di Sicilia.
A cura del GAL ISOLE DI SICILIA
Il Presidente Marco Giorgianni

Caso Genovese, no al voto subito su arresto. Grillo: “Non fatelo fuggire”

L’arresto di Francantonio Genovese può aspettare. Prima meglio far passare le elezioni europee del 25 maggio. La Camera continua a discutere del decreto lavoro dopo aver respinto la richiesta del Movimento cinque stelle di passare subito al seguente ordine del giorno, ossia la richiesta di arresto del deputato Pd, sui cui pendono le accuse di associazione a delinquere, riciclaggio, peculato e truffa formulate dalla procura di Messina. Il 7 maggio scorso la Giunta delle autorizzazioni della Camera aveva autorizzato la richiesta di arresto per il deputato con una maggioranza formata da Pd, M5S e Sel: 12 i voti favorevoli, 5 quelli contrari all’arresto. 
Grillo in un video sul suo blog scrive: “Non lasciatelo scappare” 
Perché il voto su Genovese potrebbe slittare - Secondo quanto confermano fonti della maggioranza, dovrebbe essere data la precedenza in Aula al voto sulla riforma di Maurizio Lupi sull’ emergenza abitativa, approvata oggi al Senato e in calendario già per questa sera alle 20.30 in commissione alla Camera. Il decreto scade infatti il 27 maggio, ma la prossima settimana è previsto uno stop dei lavori parlamentari per gli ultimi giorni di campagna elettorale. Dunque, dovrebbe essere fatta presente l’esigenza di approvare già questa settimana, entro il 16 maggio, il dl Casa. Intanto, in Aula prosegue l’ostruzionismo di Sel sugli ordini del giorno al decreto Lavoro e il voto finale sul provvedimento rischia di slittare a domani. Questo dato, insieme alla necessità di approvare in tempi brevi il decreto sulla casa – viene spiegato – potrebbe portare a un’inversione dell’ordine dei lavori dell’Aula e al conseguente slittamento a dopo le europee del voto sull’arresto di Genovese.
‘Allarme garantisti’ nel Pd – Il voto della Camera a meno di due settimane dal voto europeo mette il Pd in grande difficoltà. Per un motivo principalmente: perché, si dice in Transatlantico, comunque vada per Genovese, i Cinque stelle avranno da quel voto vantaggi per la campagna elettorale. Tanti se verrà arrestato; ancor di più se nella votazione segreta l’Aula negasse l’autorizzazione. Una possibilità che spaventa il Pd non così convinto di avere i voti necessari per l’arresto visto che, al suo interno, sarebbe corposa la presenza di “garantisti” sì disposti a votare un’autorizzazione a procedere, ma non l’arresto in sé e per sé creando un “caso Alfonso Papa“anche nel Pd. Eletto alla Camera con il Pdl e coinvolto nello scandalo P4, Papa si fece 101 giorni di carcere, anche se il tribunale del Riesame successivamente dichiarò illegittimo quell’arresto. Papa fu il primo deputato ad andare in carcere dopo 25 anni: prima di lui bisogna risalire al caso di Massimo Abbatangelo, del MSI.
Genovese, ex sindaco di Messina e campione delle preferenze (con 19.590 voti fu il più votato d’Italia alle primarie parlamentari del Partito democratico), è il primo parlamentare di questa legislatura, la XVII, per il quale è stato chiesto l’arresto. La procura messinese indaga su di lui dal giugno 2013 per truffa e peculato nell’ambito un’inchiesta sui finanziamenti alla formazione professionale, inchiesta che ha portato all’arresto tra gli altri della moglie Chiara Schirò.

Agenzia Entrate applica lo statuto. Le tasse delle imprese alla Regione

(AGI) – Palermo, 14 mag. – “La buona notizia e’ che l’articolo 37 dello Statuto si incomincia ad applicare in Sicilia e non era un bufala come dicevano i nostri oppositori politici. D’altra parte abbiamo lavorato in questi anni e ora si vedono i frutti”. Cosi’ il presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta, a Palazzo d’Orleans, commentando la deliberazione dell’Agenzia delle Entrate che oggi ha dato il via libera all’attuazione dell’articolo 37 dello statuto autonomistico siciliano, secondo cui la tasse versate dalle imprese per attivita’ svolte in Sicilia, anche nel caso la sede aziendale non sia nell’Isola, devono andare nelle casse della Regione.
“Chiaramente -ha proseguito- quest’anno i fondi disponibili saranno solo 49 milioni di euro, pero’ ci interessa che venga introdotto il principio. Man mano negozieremo nuove risorse e quelle risorse sono destinate ad incrementarsi automaticamente.
E’ una svolta, un vecchio sogno degli autonomisti siciliani. A noi -ha concluso- interessa che sia stato affermato un principio e ci sembra un grandissimo regalo che venga riconosciuto alla vigilia dell’anniversario dell’autonomia della Regione che e’ domani”. (AGI) .

Ex villetta Saltalamacchia a Lipari. Assolti Marino e Russo. Rinvio a giudizio per De Vita. Blasco e Scafidi optano per il rito abbreviato

Il mancato sgombero della  villetta (acquisita al patrimonio comunale) realizzata  a suo tempo da Silvano Saltalamacchia, in zona Balestrieri, in area sottoposta a vincolo cimiteriale, e poi venduta al pubblico incanto al dottor Salvatore Scafidi, è approdato stamani in aula a Barcellona. 
Il Gip Anna Adamo, dopo una arringa attenta e circostanziata degli avvocati Saro Venuto e Giuseppe Soraci, ha assolto, per non aver commesso il fatto l'ispettore di polizia municipale Giacomo Aldo Marino e il dottor Domenico Russo (comparsi in giudizio in quanto in periodi diversi hanno ricoperto l'incarico di comandante pro tempore della polizia municipale di Lipari). 
I due erano accusati di abuso d'ufficio e favoreggiamento nei confronti dell'ex questore Scafidi per non aver, per l'appunto, fatto sgomberare la villetta che questi aveva acquistato al pubblico incanto e che era rientrata tra i beni acquisiti al patrimonio del comune di Lipari.
Gli avvocati hanno sostenuto  che il ruolo di Marino e Russo non era, in quella situazione, di natura esecutiva ma doveva limitarsi ad un ruolo di supporto nel momento in cui l'ufficio comunale competente avesse proceduto allo sgombero.
Rinviato, invece, a giudizio l'architetto Biagio De Vita.  Il processo è stato fissato per il 24 settembre
Gli altri due soggetti coinvolti nella questione ovvero l'attuale comandante della polizia municipale Stefano Blasco e l'ex questore Salvatore Scafidi hanno optato per il rito abbreviato. Il giudizio abbreviato è fissato per il 5 novembre
Per la cronaca occorre evidenziare, come dopo una serie di passaggi, il 20 novembre 2007 veniva emessa l’ordinanza di sgombero ma il 18 gennaio 2008, di fatto alla scadenza dei termini, il dottor Scaffidi presentava nuovo ricorso al TAR che bloccava la procedura di sgombero. "Blocco" attestato da una comunicazione dell'allora capo-area Placido Sulfaro

"Messina In Passerella" per il Centro Clinico NEMO SUD

COMUNICATO
Messina In Passerella per il Centro Clinico NEMO SUD 
Anche quest anno più di 1000 persone hanno partecipato a “Messina in Passerella”, evento di raccolta fondi giunto alla sua II edizione, promosso dal Centro Clinico NEMO SUD. Sabato 10 maggio al Palacultura di Messina tante sorprese per sostenere il centro riferimento per tutto il Sud Italia nel campo delle malattie neuromuscolari gestito da Fondazione Aurora Onlus e sito presso i Policlinico “G.Martino”.

Ha aperto la serata Letizia Bucalo, responsabile Comunicazione, Marketing e Raccolta Fondi del Centro NEMO SUD, e lo ha fatto raccontando la sua esperienza e quella di tutti gli operatori al fianco dei pazienti che “ormai”- dice- “sono parte delle nostre vite. I loro volti, la loro voglia di andare avanti è una lezione. Essere affetti da queste patologie non deve significare che la vita è finita ma piuttosto he questa può essere vissuta in modo differente. Il Centro NEMO SUD ha come obiettivo quello di migliorare la qualità della vita di queste persone. Lo facciamo con il sorriso, condividendo con loro gioie e momenti di dolore”.
Ecco perché il NEMO SUD ha accolto con grande piacere la proposta, poi concretizzatasi , del regista Vincenzo Tripodo e dell’ActorGym tutto, di realizzare un video “Happy from NEMO SUD” che potesse aiutare il Centro nella sua promozione e con la sua prima campagna 5x1000. Il Video è stato proiettato in anteprima proprio durante l’evento “Messina in Passerella” ed ha fatto sorridere ed applaudire con calore tutti i presenti. Subito dopo questa proiezione, a sorpresa, sale sul palco, insieme a Letizia Bucalo e Massimiliano Cavaleri, presentatore della serata, l’attrice MariaGrazia Cucinotta, Madrina del NEMO SUD. 
 Una sorpresa per tutti tranne che per la Bucalo e Cavaleri che sono stati bravi a nascondere questo ingresso così da non rovinare “l’effetto sorpresa”. L’Attrice ha avuto parole di compiacimento per il lavoro che gli operatori tutti del Centro svolgono ormai da più di un anno. Ha esortato tutti i presenti a donare e supportare questa struttura ed ha ricordato quanto sia importante sostenere la ricerca. La sua uscita di scena davvero particolare è stata anch’essa applaudita perché simpatica ed in stile “hollywoodiano”: insieme alla Responsabile del Centro ed al bravo presentatore ha scattato un selfie riprendendo anche tutta la platea.
Tanti, ma davvero tanti i momenti che hanno reso questo evento indimenticabile. La Signora Italia Cicciò, decana delle giornaliste di Sicilia, che ha chiuso la sfilata della categoria “giornaliste” accompagnata dalla colonna sonora del Dott. Zivago. Splendida e sorridente ha ricordato a tutti quanto sia importante donare e sostenere la scienza. Ed ancora davvero toccante l’intervento della Banda della Brigata Aosta che ha chiuso la sua esibizione con l’Inno di Mameli ascoltando il quale l’intera platea si è alzata tenendo la mano sul cuore.
Il Prorettore Salvatore Cuzzocrea, salito sul palco del Palacultura, ha portato i saluti del Magnifico Rettore Pietro Navarra e complimentandosi con gli operatori del Centro per il lavoro che ogni giorno svolgono con amore e professionalità ha raccontato di una sua visita al NEMO SUD durante le scorse festività natalizie sottolineando quanto sia importante la ricerca nel campo scientifico.
Il Prof. Giuseppe Vita, Direttore del Dipartimento di Neuroscienze dell'Università degli studi di Messina e promotore del Centro, insieme alla Dott.ssa Sonia Messina, Direttore Clinico del NEMO SUD hanno ringraziato GENERALI spa agenzia di Messina che ha donato al Centro, da dicembre e fino alla sera dell’evento, 4.000 euro dimostrandosi solidale nei confronti dei pazienti e delle loro famiglie. Sul palco André, Amato, Ainis della Compagnia Assicurativa hanno dichiarato ai presenti di voler continuare a sostenere il Centro ed i suoi operatori dicendosi orgogliosi di aver potuto contribuire al miglioramento dei servizi offerti ai pazienti che ad esso si rivolgono.
Sono stati 190 i professionisti messinesi che hanno sfilato divisi in 11 categorie: 1) Architetti vs Ingegneri 2) Commercialisti 3) Club Service e Associazioni 4) Avvocati 5) Giornaliste 6) Coppie 7) Fratelli e sorelle 8) Politici 9) Azzurri d'Italia 10) Gente della Notte 11) NEMO SUD. Trasformati in “modelli” e “modelle” per una sera, hanno messo da parte imbarazzo e timidezza in segno di solidarietà e indossare abiti di aziende e negozi locali.
Interessante l’iniziativa promossa da Chiara e Federica di Civico67 che hanno realizzato artigianalmente un migliaio di bracciali con i colori del NEMO SUD. La vendita di questi accessori andrà interamente in beneficenza al Centro. La campagna apertasi proprio in occasione della sfilata di solidarietà continuerà per tutta l’estate e fino a settembre. E’ possibile acquistare i bracciali e quindi sostenere il Centro presso il negozio sito in Via Ghibellina.



NOTA DEL DIRETTORE DI EOLIENEWS 

Alla sfilata tra gli avvocati è stato invitato a partecipare anche l'avvocato (ormai eoliano d'adozione) Giancarlo Niutta. 
All'evento, in quanto finalizzato al sociale, il professionista non ha ovviamente detto di no...anzi, dopo aver sfilato, si è soffermato, esponendo il cartello "Auguri mamme",  rivolto a tutte le mamme presenti in sala. .

Pericolo per il boschetto di lecci centenari: nuovo intervento del Codacons

COMUNICATO STAMPA

Pericolo per il boschetto di lecci centenari: nuovo intervento del Codacons

Il Codacons, a seguito della lettera pubblicata su alcune testate on line su istanza del legale della ditta proprietaria dei terreni in Contrada Culia (Canneto / Lipari), ritiene doveroso precisare quanto segue.
Il Codacons concorda, ovviamente, con il legale della ditta proprietaria dei terreni nella parte in cui sostiene che - prima di affermare l’esistenza di qualcosa - occorre effettuare dei sopralluoghi e verificare quanto si riferisce.
Tale attività viene sempre effettuata dal Codacons (che ha tra i suoi principali scopi istituzionali quello della tutela ambientale), che non fa mai riferimento a circostanze non conformi al vero.
Le foto che si allegano dimostrano che il boschetto di lecci centenari - che taluno ritiene “inventato” - esiste nella realtà ed è ben folto.
Dalle foto si nota che non vi è, come erroneamente riferito, un solo albero “caducante”, ma vi è un boschetto con circa 6/10 alberi di lecci (di cui uno/due di maestose dimensioni e ove nidificano centinaia di uccelli, come si evince dal continuo e melodico canto di uccelli che echeggia dalle folte chiome degli alberi e che è udibile da chiunque si rechi sul posto).
Va anche evidenziato che la zona nella “Carta dei tipi forestali” della Regione Siciliana del Corpo Forestale rientra nell’area LE2 “Lecceta termo mediterranea costiera e della cave iblee” e che la legge statale tutela gli alberi monumentali.
Occorre, inoltre, precisare che dal progetto e dallo stesso rendering emerge con chiarezza che verrà realizzata una “nuova” strada nel terreno privato per unire la “Nchianata di Culia” (mulattiera comunale non carrabile che presenta ancora gli antichi gradini di pietra) con i garages dei fabbricati da realizzare. Dal rendering emerge anche che tale strada verrà sostenuta da enormi muri di sostegno. Inoltre dallo stesso rendering risulta che il complesso edilizio presenterà lato mare un fronte di tre piani, con l’ultimo piano arretrato e servito da un terrazzo.
Va anche evidenziato che lo sbancamento interessa un’antica colata pomicifera - rectius uno strato di sette metri di pomici - che intorno a 1.600 anni fa, durante le eruzioni della Forgia Vecchia, fu espulso con esplosioni del cratere.
Tale pomice non può confondersi con la successiva eruzione di ossidiana/lava vischiosa fuoriuscita da Forgia Vecchia, a cui il Codacons non ha fatto riferimento.
Deve, infine, rilevarsi che il nominativo della ditta proprietaria dei terreni non è mai stato riferito o divulgato dal Codacons in alcun comunicato stampa.
Con l’occasione si sottolinea che chiunque può esporre al Codacons le proprie segnalazioni (personali o collettive) e che l’associazione è da sempre impegnata affinché nella Pubblica Amministrazione siano garantite trasparenza, efficienze ed equità dei servizi.
L’impegno non riguarda unicamente la difesa del singolo, ma anche e soprattutto quella dell’ambiente e della collettività: in dimostrazione di questo impegno sociale ed ecologico vi sono le battaglie in difesa dei paesaggi in via di cementificazione (fatto avvenuto in più occasioni tra cui Val D’Aosta, il parco di Migliarino, la Costa Smeralda in Sardegna, la baia di Isola Bella di Taormina e le Isole Eolie,) nonchè la recente iniziativa “Tesori archeologici dimenticati” con la quale ci si ripromette di stimolare la riscoperta, il recupero e la fruizione del nostro patrimonio archeologico abbandonato al degrado e all’oblio (a Catania, per esempio, sono state promosse varie iniziative per la valorizzazione della necropoli scoperta oltre mezzo secolo fa sotto l’edificio de La Rinascente, che non viene resa fruibile ai cittadini ed ai turisti).

Stazione marittima di Milazzo. Anche messaggi intimidatori

Non solo furto di denaro (circa 850 euro) alle biglietterie e al bar della stazione marittima di Milazzo. 
Gli addetti ai lavori e gli inquirenti hanno, infatto, trovato chiari "messaggi" intimidatori:  un proiettile sul bancone del bar, il disegno di un proiettile sul pavimento della biglietteria Ustica Lines, un profondo taglio ad “X” in una sedia della biglietteria CdI. 
Si stanno visionando i filmati per individuare i responsabili.

L'App Estateolie sugli store. Come scaricarla. E su Estateolie potrete consultare anche il nostro sito Eolienews

Da qualche giorno è disponibile sugli store l'App Estateolie.
Applicazione unica nel suo genere che vi porterà a scoprire le isole Eolie. 
Estateolie2app, consultabile anche offline, è dotata di ben 600 indirizzi, distribuiti su tutto l’arcipelago ed immediatamente fruibili, tramite geolocalizzazione. Musei, vulcani, spiagge, luoghi, chiese, piazze, vie e quartieri. Inoltre informazioni su dove dormire, mangiare e divertirsi alle Eolie. 
Una guida completa di sentieri naturalistici e itinerari subacquei il tutto corredato da descrizioni, fotografie e video.
Le caratteristiche principali di questa applicazione sono:
- Guida di viaggio alle Eolie organizzato in categorie
- Galleria fotografica per ogni punto di interesse
- Mappa di posizionamento e di indicazioni per ogni punto di interesse
- Visualizzare più di una categoria sulla mappa
- Visualizzazione della distanza di ogni punto di interesse
- Salva i punti di interesse nei "Preferiti"
- Motore di ricerca
- Previsioni Meteo

E' possibile scaricarla già da adesso, cliccando sui seguenti link:
-->> Versione per iOS (iPhone, iPod)
-->> Versione per Android (Samsung, Lg, Nokia..ecc.)
-->> Versione per i tablet (iPad, Samsung Galaxy)
Sito web:
http://www.estateolie2app.com/


SU ESTATEOLIE E' POSSIBILE CONSULTARE ANCHE L'INFORMAZIONE DI EOLIENEWS.
Una volta scaricata l'app, basta scorrere il menù fino alla voce 'notiziari online'

Fiocco rosa in casa Peluso-Mantineo. E' nata Chiara.

Alle 4 e 10 di stamani è venuta alla luce 
Chiara
 figlia di Cinzia Peluso ed Enrico Mantineo.  
La bimba pesa 3,100 Kg. 
Alla neo-arrivata gli auguri di una vita ricca di serenità, di ogni bene e soddisfazioni 
Ai carissimi Cinzia ed Enrico le felicitazioni della famiglia Sarpi e di Eolienews.

Rinviato per condizioni meteo avverse il corso di Protezione civile previsto per oggi a Lipari

Comunicazione.
Causa condizioni meteo marine avverse, il corso di Protezione Civile previsto per oggi 14/05/2014 è stato posticipato al 28/05/2014.
Su disposizione dei docenti della Regione Sicilia, Dipartimento di Protezione Civile, Servizio di Messina,
il controllo delle presenze, nei giorni in cui si terrà il corso (quindi a partire dalla prossima data)  avverrà entro le ore 9:15.
L'assenza dei corsisti entro tale orario sarà motivo di esclusione.

Ufficio di Protezione Civile 
La Responsabile 
Fiorella Restuccia