Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta e Alessio Pellegrino.
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 14 dicembre 2013

Il dottor La Cava interviene sulla possibile nomina di Starvaggi ad assessore

La nomina del nuovo assessore dovrebbe quantomeno essere accolta con favore non fosse altro perchè si da spazio a un giovane di (a detta di tutti) grande volontà, e sopratutto perchè l'anomalia di questi mesi con la nomina di un tecnico non Eoliano è stata sanata.
Purtroppo dobbiamo leggere sempre e comunque commenti negativi per lo storico autolesionismo che ci contraddistingue .Starvaggi,che anche chi commenta non troppo favorevolmente la sua designazione riconosce come un ragazzo valido,avrebbe la colpa grave di essere stato per qualche mese nell'amministrazione Bruno.
Mi domando se interessa avere una persona capace e sopratutto Eoliano o se dobbiamo cadere nella contraddizione perenne che ci vede da un lato fare proclami dove si invita tutti a lavorare per il bene del paese e dall'altro a stigmatizzare una designazione solo per mere questioni politiche.Ma siamo affezionati o no alla politica o lo siamo a fasi alterne e dunque in questo caso difendiamo il perfetto mauale politico?
Se Starvaggi è considerato un giovane in grado di dare un apporto in termini di programmazione e lo era pure per la Giunta Bruno,ciò dovrebbe andare a suo merito sempre "nell'interesse del Paese"

Sergio La Cava

Calcio a 5 di C2. Ludica "corsara" sul campo del Merì. Sconfitto il Salina

Vittoria in trasferta oggi pomeriggio per la formazione di calcio a 5 della Ludica Lipari. Gli eoliani si sono imposti per 11 a 10 sul campo del Merì. Marcatori delle reti liparesi sono stati: Pellegrino Daniele (4), Lo Schiavo Giuseppe (3), Puglisi (2), Rosi e Tibuleac. 
Sempre nel campionato di C2 di calcio a 5, battuta d'arresto per il Salina superato in trasferta per 5 a 2 dall' OR.SA. PG
La Ludica ha agganciato a quota 24 il Merì. Il Salina resta a quota 13 dove è stato raggiunto proprio dall'OR.SA . Entrambe hanno disputato una partita in meno.

Sicilia: lunedi' nero per trasporti, stop a bus e sciopero lavoratori ex Siremar

Lunedì nero per i pendolari in Sicilia. Anche nelle città dell'Isola, infatti, gli addetti del Tpl, autobus, pullman, metropolitane, aderiranno allo sciopero nazionale, indetto da Filt Cgil, Fit Cisl Uiltrasporti, Ugl, Fna, Faisa Cisal, per chiedere il rinnovo contrattuale. Lo stop ai mezzi pubblici sarà dalle 9.30 alle 13.30. 
Ad aggravare la giornata di passione, però, nella Regione ci sarà anche un altro sciopero, questa volta regionale e di 24 ore, indetto da Filt Cgil, Fit Cisl, Uslac/Uncdim/Smacd Sicilia. Si tratta di quello dei circa mille lavoratori della Compagnie delle Isole, ex Siremar.
''L'azienda- lamentano i sindacati- interpreta in modo unilaterale il contratto nazionale, in particolare sui riposi compensativi e, nonostante i tanti incontri con i sindacati, ha applicato tagli alle retribuzioni del personale navigante sottoposto sempre ad un notevole carico di lavoro. Insistiamo, poi, sulla necessità di migliorare i servizi per gli utenti ancora troppo carenti''. Già durante l'esecutivo della Fit Cisl, tenutosi nei giorni scorsi a Palermo, il segretario generale del sindacato, Amedeo Benigno, aveva fatto il punto sulla crisi del settore trasporti in Sicilia, puntando il dito contro "i ritardi degli stipendi nelle aziende del Tpl, i tagli delle corse, i treni soppressi, servizi inadeguati". "Il 2014 deve essere un anno di svolta per il sistema dei trasporti in Sicilia da troppo tempo al collasso" aveva detto, chiedendo un incontro al presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta, per discutere di "tutti questi nodi fondamentali per garantire la mobilità dei siciliani''.

Sul C.so Vittorio Emanuele di Lipari ci doveva essere un bel presepe ...e invece no

Doveva essere allestito quest'oggi sul Corso Vittorio Emanuele di Lipari, per la gioia dei bambini, un bel presepe.
Doveva...perchè.. salvo colpi di scena..questo non accadrà.
L'iniziativa dello staff del Bar La Precchia, collaborato dagli amici e da chi voleva rendere il Corso più "natalizio", è però naufragata. E dire che tutto era pronto: dalle rocce, alle piante, ai personaggi che dovevano fare parte del presepe, ai volontari che dovevano procedere all'allestimento. C'era anche il palco del comune che doveva essere la base dove posizionare il presepe.
E proprio il palco...per meglio dire le sue dimensioni...hanno costituito "l'intoppo" e spinto gli ideatori a rinunciare al presepe, facendo smontare anche la struttura (vedi foto).
Ma cosa è accaduto? Come è nostra abitudine abbiamo voluto sentire tutte le campane: l'amministrazione comunale (nelle vesti dell'assessore Sardella), gli organizzatori (nelle vesti dell'operatore commerciale Nelson).
L'assessore Sardella, che abbiamo contattato dopo aver saputo che il presepe era "saltato", ci ha detto che "nessuno ha imposto di smontare il palco e, quindi, di non fare il presepe. Piuttosto era stato chiesto di riportare le dimensioni del palco a quelle autorizzate".
Dall'altra parte  il signor Nelson il quale ci ha detto: " abbiamo deciso di non fare più il presepe e di fare smontare, a mie spese il palco, poichè, in mia assenza, si è proceduto a "sollecitare" la riduzione delle dimensioni del palc-presepe. In caso contrario si sarebbe proceduto a fare elevare verbale per occupazione abusiva del suolo pubblico. Eppure ieri quando il palco è stato montato nessuno ha trovato niente da ridire".
Al di là di questo non ci resta che prendere atto che si è sprecata una opportunità che avrebbe fatto felici i nostri bambini e..non solo.
Due domande (come direbbe qualcuno)...sorgono spontanee.
Agli operai che ieri hanno montato il palco non sono state date le misure?
Non crediamo assolutamente (vista la professionalità dimostrata in più occasioni) che abbiano fatto di testa loro.
E poi. Risponde al vero che era presente anche l'assessore Sardella e che, questi, anche in momenti successivi non abbia avuto niente da ridire e che la problematica è venuta fuori solo nel primo pomeriggio di oggi?
Ci piacerebbe sapere e piacerebbe anche ai lettori-cittadini saperlo.

Da Partylandia auguri a Federica Ferrara che oggi festeggia il 18° compleanno

Lo staff di Partylandia porge i più sentiti auguri a Federica Ferrara che stasera festeggia il suo 18° Compleanno.
A Federica vanno anche gli auguri di Eolienews

ISTITUTO CONTI : INIZIATIVE PER TELETHON E CAMPAGNA "DIFFERENZIAMOCI" (Comunicati stampa)

COMUNICATO STAMPA N° 1
ISTITUTO CONTI E CAMPAGNA DI SENSIBILIZZAZIONE “IO ESISTO”- TELETHON 2013, per la ricerca scientifica sulle malattie genetiche.
L’Istituto d’Istruzione Superiore “Conti” di Lipari promuove, sotto l’egida del Ministero della Pubblica Istruzione, una serie di iniziative finalizzate alla campagna Telethon 2013 - “IO ESISTO” e che vede il personale scolastico e gli studenti impegnati a favorire la raccolta di fondi che saranno devoluti alla fondazione per la ricerca scientifica italiana nel campo delle malattie genetiche, a volte rare o invalidanti, che colpiscono soprattutto i bambini.
La Campagna di sensibilizzazione e raccolta di fondi per Telethon sarà attiva dal 16 al 21 dicembre c.a.
La scuola comunicherà agli OO.CC. e alla cittadinanza i proventi dell’iniziativa.
Lipari 14/12/13
Il Dirigente Scolastico (Prof. Tommasa Basile)

COMUNICATO STAMPA N°2
Telethon 2013 – IO ESISTO – Proiezione film e raccolta fondi
Mercoledì 18 p.v. alle ore 14,30, presso l’aula magna d’Istituto Conti sarà proiettato un film per la campagna Telethon 2013.
Per l’ingresso sarà richiesto agli studenti un contributo volontario per la raccolta fondi “Telethon 2013”.
Si precisa che l’iniziativa è promossa dagli studenti rappresentanti del Consiglio d’Istituto.
GLI STUDENTI RAPPRESENTANTI D'ISTITUTO

COMUNICATO STAMPA N° 3
Venerdì 20 dicembre, conclusasi la festa studentesca, organizzata per augurare Buone Feste a tutti gli studenti e al personale scolastico dell'Istituto Isa Conti Eller Vainicher di Lipari, avrà luogo presso il locale della palestra, del medesimo istituto, la consegna dei premi messi in palio dagli sponsor nell'ambito della raccolta fondi pro-Telethon.
I premi saranno aggiudicati per sorteggio a chi ha contribuito alla stessa raccolta.
Questo l'elenco dei premi messi in palio:
1° Cordless – offerto da Marturano rgm
2° Telefono cellulare – offerto da Marturano Rgm
3° Collana – offerta dall'Istituto Isa Conti
4° Panettone – offerto da Eolie&food
5° Occhiali da sole – offerto dalla ditta Sottile
6° Tre sciarpe e gadget Telethon
Si ringraziano gli sponsor e tutti coloro che hanno collaborato affinchè tutto questo potesse avvenire.
GLI ALUNNI RAPPRESENTANTI D'ISTITUTO

COMUNICATO STAMPA N° 4
   ISITITUTO CONTI E RACCOLTA DIFFERENZIATA
PARTE ALL’ISTITUTO CONTI DI LIPARI LA CAMPAGNA “DIFFERENZIAMOCI” FINALIZZATA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA DI CARTA, CARTONE E PLASTICA.
GLI STUDENTI HANNO ALLESTITO I CONTENITORI CHE SARANNO COLLOCATI NELLE AULE E NEGLI UFFICI. LA RACCOLTA DEL MATERIALE AVVERRA’ OGNI GIOVEDI’ AD OPERA DELL’ATO DI LIPARI.
L’INTERVENTO E’ STATO APPROVATO DAGLI OO.CC. E SOSTENUTO DALLE FAMIGLIE ED ENTRERA’ A PIENO REGIME DAL GIORNO 16 C.M.
SI RINGRAZIA LA SOCIETA’ ATO DI LIPARI PER LA COLLABORAZIONE E LA SENSIBILITA’ DIMOSTRATA A QUESTA ISTITUZIONE SCOLASTICA.
Lipari, 14/12/13
Il Dirigente Scolastico (Prof. Tommasa Basile)

L'amministrazione Giorgianni, Starvaggi, la bramosia di partecipare al "banchetto" e le "lasche intese" (di Luca Chiofalo)

Sono sinceramente felice per la designazione di Davide Starvaggi come nuovo assessore al turismo del comune di Lipari; lo sono perché conosco l’onestà e il  valore della persona, la dedizione al lavoro e la serietà del suo impegno, avendo con lui condiviso molti anni di scuola.
Fin qui, simpatia comprensibile e condivisibile da molti, ma, trattandosi di una designazione politica, non posso esimermi, per amore di ragionamento, dal fare anche altre valutazioni.
La nomina di Starvaggi, già assessore nell’ultima legislatura Bruno e schierato apertamente nel campo opposto all’attuale maggioranza alle scorse amministrative, si inserisce nel quadro dell’irrefrenabile tentazione Eoliana per le “lasche” intese.
Non larghe come quelle nazionali, imposte da un risultato elettorale che ha prodotto un sostanziale pareggio e dunque uno stallo superabile solo con alleanze innaturali, ma intese che allentano, che rilassano…
Accordi e designazioni tese a ridurre al minimo l’opposizione consiliare e le frizioni politiche, anche calpestando gli impegni categorici e dirimenti della passata campagna elettorale, quando dai balconi dell’attuale maggioranza si arringava la certezza che nessun esponente della passata gestione avrebbe mai fatto parte della nuova compagine amministrativa.
Ammesso che Starvaggi sia quanto di meglio si possa trovare in giro, la maggioranza che fa capo al sindaco Giorgianni, considerata anche la larga vittoria elettorale che non richiederebbe soccorsi esterni, qualora la nomina si concretizzasse,  ammetterebbe la necessità di “pescare” nel campo avversario (se esiste) per mancanza di soluzioni “interne”. La mossa può sembrare politicamente astuta perché allarga, probabilmente, il sostegno consiliare, riducendo la già sparuta e silente opposizione; ma, mi chiedo, ai cittadini-elettori che hanno scelto di votare la proposta di centro-sinistra, convinti di un cambio di uomini e metodi, questo modus operandi sarà gradito…?
A mio parere l’inefficienza del sistema politico eoliano dipende, in misura significativa, proprio dalla mancanza di una netta separazione tra le parti che dovrebbero concorrere  alla dialettica politica e amministrativa: troppa contiguità e “comparanze” non aiutano, bloccano, piuttosto, ogni velleità di cambiamento.
Per essere chiari, se la maggioranza facesse la maggioranza, accollandosi oneri ed onori del proprio compito senza cedere a “convenienti infiltrazioni”, e l’opposizione facesse l’opposizione, lealmente e costruttivamente ma senza sconti, indicando soluzioni alternative per la gestione della cosa pubblica e controllando con attenzione l’operato dell’amministrazione senza la brama di partecipare al “banchetto”, tutto funzionerebbe meglio…!   
P.S. comunque, auguri a Davide, sono certo farà bene.
CORDIALMENTE
Luca Chiofalo

I bambini della scuola dell'infanzia di Lipari centro (Istituto Comprensivo Lipari 1) hanno Cantato il Natale con gli animali. Foto

I bambini della scuola dell'infanzia di Lipari centro (Istituto Comprensivo Lipari 1) hanno augurato stamattina
BUON NATALE E BUONE FESTE
con lo spettacolo musicale dal titolo
"Cantiamo il Natale con gli animali"
Lo spettacolo si è tenuto, alla presenza di genitori, parenti ed amici al Palazzetto dello sport "Nicola Biviano" di Lipari.
Noi c'eravamo e abbiamo realizzato un piccolo reportage fotografico





Borgata Lami e un piccolo contributo per la "Navetta del sorriso"

Domani, domenica 15 dicembre, sul Corso Vittorio Emanuele, davanti al Supermercato D’Anieri, l’Associazione Borgata Lami sarà presente per chiedere ai cittadini un piccolo contributo per un’azione concreta di solidarietà: per la “Navetta del sorriso che trasporta gratuitamente i pazienti eoliani costretti a fare chemioterapia all'ospedale di Taormina.
Per noi dell’Associazione Borgata Lami questo Natale è dedicato a questo nobile progetto che aiuta alcuni nostri concittadini e sicuramente domani e in altre occasioni durante le festività natalizie, Lipari saprà rispondere concretamente a questo abbraccio di solidarietà

IL PRESIDENTE
Saverio Merlino

Ci scrive il legale di Antonio Saltalamacchia per una precisazione

Gentile Direttore,
quale legale  del  Sig. Saltalamacchia Antonino, parte offesa nel procedimento penale celebrato innanzi il Giudice di Pace di Lipari nei confronti dei Sigg.ri Cappadona Ignazia, Mandarano Maria, Mandarano Antonio e Mandarano Massimo di cui è stata data notizia sul Suo Giornale alcuni giorni addietro riguardo alla "assoluzione" dei suddetti imputati, mi corre obbligo far notare che tale pronunciamento poggia la propria motivazione sulla insufficienza delle prove a conforto delle tesi del querelante e non certo perchè "il fatto non sussiste" o "per non averlo commesso".
Per tutta una serie di fatti analoghi , e financo più gravi, posti in essere in danno del Saltalamacchia da componenti della famiglia Cappadona-Mandarano sono infatti pendenti altri procedimenti penali mentre, a seguito della assoluzione del mio cliente in altrettanti procedimenti sorti su querela delle suddette controparti, il Saltalamacchia mi ha conferito incarico di procedere in sede civile per ottenere il ristoro dei danni, morali e materiali, allo stesso conseguiti da tali iniziative.
Distintamente
Avv. Angelo Pajno

Come eravamo: Don Gaetano Sardella e il nostro direttore Salvatore Sarpi..."qualche" anno fa

LE REGOLE DEL PALAZZO: GIACCA, CRAVATTA E FACCIA TOSTA. ARS, LA DIRETTIVA DEL COLLEGIO DEI QUESTORI

Il bon ton sbarca a Palazzo dei Normanni dopo due decenni di indulgenza grazie, o a causa, di una direttiva dei deputati questori, che detta regole ferree sull’abbigliamento di coloro che frequentano il Palazzo. Norme sul traffico interno, a seconda delle giornate d’Aula, di lavoro delle Commissioni, o delle pause parlamentari.
I destinatari principali della direttiva dei questori sono i frequentatori del palazzo, non le frequentatrici.Larghissima parte delle regole riguarda infatti l’uso della giacca e della cravatta. Indumenti che vengono preferibilmente usati dagli uomini. Tolleranza zero, naturalmente. Chi non indossa giacca e cravatta non potrà entrare, circolare, recarsi dove vuole.
La normativa di Palazzo dei Normanni ha suscitato insofferenza e provocato proteste nel Movimento di Beppe Grillo, che a Palazzo dei Normanni è piuttosto nutrito (14 deputati regionali). L’irritazione è stata tale da avere suggerito una pesante ritorsione “personale”, verso uno dei firmatari della direttiva, il deputato questore Rinaldi, che ha avuto di recente guai con la giustizia nella sua Messina. Una storia che non c’entra niente con la giacca e la cravatta, ma tutto fa brodo quando c’è da incazzarsi e mostrare di esserlo alla platea.
Ciò premesso, come disse qualcuno importante, c’è un tempo per tutte le cose, e la direttiva della giacca e cravatta non era certo in cima alle aspettative di alcuno, dentro e fuori il Palazzo, dove peraltro scorazzano ospiti paganti e non a frotte dalla mattina alla sera, perché il complesso monumentale è uno dei luoghi più visitati al mondo. È perciò faticoso per chi deve dirigere il traffico all’interno fare convivere i bisogni dell’attività parlamentare con quelli, altrettanto legittimi, dei turisti e dei partecipanti ai numerosissimi convegni ospitati nelle varie sale. Coniugare l’attività parlamentare e l’attività politico-culturale e turistica non è una faccenda semplice. Soprattutto non si risolve con la giacca e la cravatta.
Il merito, infine. La giacca e la cravatta non regala nulla, né toglie nulla all’austerità del palazzo ed all’austerità dei suoi riti, che vanno tenuti in gran considerazione a prescindere dalla qualità e dalle intenzioni dei frequentatori occasionali e residenziali. Palazzo dei Normanni è la sede della massima istituzione democratica della Sicilia. Come tutti i Parlamenti pretende rispetto e sobrietà, forma e sostanza.
L’abito non fa il monaco, ma il monaco sprovvisto dell’abito non è credibile, fa più fatica a conquistarsi rispetto ed ascolto. Il Parlamento è il tempio della democrazia, ha bisogno di carisma, di una diversità formale affinché sia pensato come un luogo importante.
La giacca e la cravatta non sono l’abito della cerimonia, sono piccoli segni di rispetto formale per il luogo. Vale la pena prendersela? Sul resto, i camminamenti e il traffico interno, ci torniamo un’altra volta. È complicato capirci qualcosa. Il Palazzo, talvolta, è un labirinto. Si può frequentarlo per anni e non capirci niente. In tutti i sensi.

Depurazione a Vulcano. La signora Berart scrive al portavoce Giacomantonio

Egregio Signor Giacomantonio. 
avrei bisogno gentilmente delle informazioni relative al depuratore di Vulcano. La ringrazio per anticipo per la sua risposta.
-su quale capacità totale stimata è stato progettato il futuro depuratore di Vulcano. In abitanti equivalente totale?
-qual'è stata la stima totale degli abitanti equivalenti stagionali?
-qual'è stata la stima totale degli abitanti equivalenti giornalieri?
-in base a quale studio della popolazione sono state fatte queste stime?
-i costi della depurazione delle acque saranno esclusivamente a carico degli abitanti di Vulcano ? (residenti, albergatori, operatori turistici e vacanzieri che possiedono una seconda casa a Vulcano).
- quale ripartizione e tipologia dei vari costi verrà applicata ?
-E stata fatta una stima approssimativa del costo al m3 depurato?
- il Comune di Lipari ha avvisato l'UNESCO della costruzione di un depuratore direttamente su un 'edificio vulcanico patrimonio mondiale dell' UNESCO?
RingraziandoLa per la Sua disponibiltà e gentilezza Le porgo i miei piu distinti saluti.
Christine Berart

Auguri a..

Eolienews augura Buon Compleanno ad Elodia Ristuccia, Matteo Sgroi, Sara Pedone, Giulia Zaia, Giacomo Famularo e Costans Ziino

I PRECARI, CROCETTA E LE MILLE INCERTEZZE “SOLTANTO PROMESSE: LUNEDÌ MOBILITAZIONE”

Situazione grave” e “senso di responsabilità” che non c’è. Termini che vanno e, puntualmente, ritornano. La manifestazione palermitana di oggi ha nuovamente fotografato le paure dei precari siciliani, scesi in piazza in attesa di “risposte concrete” dal governo. Fino a quando non si metterà tutto “nero su bianco”, e le promesse non diventeranno certezze, in migliaia continueranno ad alzare la voce.
E così sarà anche fra pochi giorni: per lunedì i sindacati hanno confermato lo stato d’agitazione.
“La grande mobilitazione di oggi dei lavoratori precari delle pubbliche amministrazioni siciliane ha dimostrato la determinazione di Cgil, Cisl e Uil nel chiedere ai governi nazionale e regionale una risposta chiara e definitiva per prorogare e stabilizzare definitivamente i rapporti di lavoro precari”. Così hanno sottolineato i segretari generali Michele Palazzotto (Fp Cgil), Luigi Caracausi (Cisl Fp) e Enzo Tango (Uil Fpl). “Abbiamo rappresentato al presidente della Regione – dicono in una nota – la gravità di una situazione che è vincolata ad una serie di condizioni ancora da realizzarsi e che impongono l’assunzione di responsabilità politica tanto a Roma quanto a Palermo”.
Nel corso dell’incontro svoltosi in tarda mattinata a palazzo d’Orleans, mentre fuori migliaia di lavoratori continuavano a manifestare, Crocetta ha comunicato ai sindacati di aver concordato con il governo nazionale un emendamento al ddl di stabilità nazionale che supererebbe i vincoli normativi e finanziari per consentire le proroghe a tutti i precari siciliani. Al contempo deve continuare l’iter di approvazione del ddl regionale all’Ars in concomitanza con l’approvazione dei documenti finanziari regionali.
“Solo la realizzazione di queste ipotesi di legge – sostengono i sindacati – può garantire maggiore serenità ai lavoratori, quanto meno per cio’ che riguarda le proroghe, ma si devono realizzare le condizioni politiche favorevoli diversamente da quanto e’ avvenuto all’atto dell’approvazione del decreto legge 101 dove sia il governo nazionale che gran parte della deputazione siciliana sono stati colpevolmente disattenti”.
Per questo motivo, Cgil, Cisl e Uil hanno chiesto a Crocetta di “farsi carico di un’intesa politica con il governo nazionale per ottenere l’approvazione della norma necessaria a garantire un futuro piu’ sereno ai lavoratori”. “Allo stato attuale delle cose”, le organizzazioni fanno sapere di avere confermatolo stato di agitazione “per tenere alta l’attenzione sulla vertenza e mettere in atto tutti gli strumenti di pressione possibile sia a Roma che a Palermo per ottenere che i percorsi legislativi arrivino a compimento”.
Da lunedì, dunque, previste assemblee di un’ora in tutti i posti di lavoro, “fino a quando non ci saranno chiari segnali che la norma venga approvata; diversamente, verranno intraprese forme di lotta piu’ incisive per garantire i diritti dei lavoratori”.

Finanziaria regionale. Di Mauro "Follia Crocetta cancella borse di studio e sostegno ai Comuni"

"E' bastato leggere i primi articoli della finanziaria proposta dal Governo per inorridire: abolizione delle Borse di studio per gli studenti universitari, scomparsa del Fondo regionale per i Comuni, riduzione unilaterale degli accantonamenti tributari, istituzione pro-forma di un ridicolo Fondo da 5 milioni per l'aiuto ai Comuni a rischio di dissesto."
È la denuncia di Roberto Di Mauro, presidente del Gruppo del Partito dei Siciliani MPA all'Assemblea Regionale Siciliana,  dopo aver visto la Finanziaria proposta dal Governo Regionale.
"In pochi articoli - per Di Mauro - è condensata la filosofia, o forse la follia, della proposta di Crocetta: uccidere definitivamente non solo la possibilità ma anche la speranza dello sviluppo, affossare i Comuni, aumentare la conflittualità con lo Stato; un progetto che sembra più destinato a cancellare la Sicilia dalla cartina politica che non a rilanciarne l'economia e lo sviluppo."
"Se queste sono le premesse - conclude Di Mauro - non possiamo che annunciare battaglia, nella speranza che una parte dei deputati rinsavisca e che durante l'iter parlamentare si riesca a rendere questa legge davvero utile ad affrontare le necessità di sviluppo della Sicilia."

venerdì 13 dicembre 2013

Buona serata agli amici di Eolienews e fb con questa stupenda foto di Lipari

La foto è di Donatella Coppolino

Calcio a 5 Femminile-Serie D. La composizione del girone della Ludica Lipari

E' STATA UFFICIALIZZATA LA COMPOSIZIONE DEL GIRONE PROVINCIALE DI SERIE D FEMMINILE DI CALCIO A 5. 
INSIEME ALLA LUDICA LIPARI VI SONO: ATENE ; DESPORT GAGGI ;  PARROCCHIA S. ALESSIO; PERLA ALCANTARA ; POL. MONFORTESE ; SAPONARA ; TRISCELE

Un traghetto green per CdI-Siremar

CdI- Siremar sarà la prima compagnia di navigazione italiana a dotarsi di un traghetto già conforme con le normative ambientali che entreranno in vigore dal 2016. La nave passeggeri Palladio verrà infatti sottoposta a sei mesi di refitting presso lo stabilimento Fincantieri.
Intanto Salvatore Lauro chiede che l'Italia decida quale strada seguire in tema di propulsione navale a gas naturale liquefatto 

Comunicato: Lipari, il primo comune in Sicilia ad aprire ad un dialogo continuo con i cittadini ed i visitatori per smartphone o tablet.

Lipari è il primo Comune in Sicilia a mettere a disposizione dei cittadini e di chi viene alle isole Eolie una nuova applicazione che installata sui telefonini o sugli IPad permette di ricevere tutta una serie di informazioni importanti per sentirsi inseriti pienamente nella nostra comunità: proposte culturali, iniziative di sport e spettacoli, informazioni sulla viabilità, notizie della protezione civile, orari di uffici e servizi (navi, aliscafi…).
L’ideatore di questo progetto è l’azienda Halley di Marcon. Inizialmente era stato realizzato per le Amministrazioni Pubbliche e le Aziende Sanitarie e via via si sono aggiunte banche, farmacie, negozi, bar, ristoranti. L’applicazione chiamata “Gong” si può scaricare gratuitamente sugli smartphone e sui tablet. Promotori del progetto nel nostro comune sono stati i dipendenti Livio Ruggeri ed Elodia Sabatini. Sul sito istituzionale del Comune www.comunelipari.it si troverà l’apposito link mentre nei prossimi giorni saranno distribuiti attraverso negozi e locali pubblici stampati informativi con il codice QR che una volta fotografato dallo smarphone  o dal tablet  consentirà di scaricare gratuitamente l’applicazione Gong.
Il servizio è accessibile anche dai turisti e in genere dai non residenti interessati alle notizie dell’Arcipelago purché scaricando l’App scrivano come comune di residenza “Lipari”. Una attenzione particolare - ha detto il Sindaco Marco Giorgianni presentando il progetto stamattina alle 12 nell’Aula consiliare – è rivolta ai nostri cittadini all’estero. “E’ pensiero di questa Amministrazione iniziare con loro dapprima un semplice contatto augurale e, successivamente, avvicinare la loro distanza, aprendo le porte al dialogo. Infatti l’obiettivo, in generale, di questo progetto non è solo quello di informare i cittadini ma di avviare con loro un dialogo chiedendo loro un riscontro o un giudizio su una notizia o evento segnalato”. 

Colletta alimentare, un gesto di carità per continuare a sperare. I ringraziamenti della Caritas di Lipari

Sabato 28 novembre si è svolta a Lipari la 17° edizione della giornata nazionale della colletta alimentare nazionale, la popolare “spesa della solidarietà” in favore dei più bisognosi.
L’iniziativa, promossa dal Banco Alimentare Nazionale, a cui quest’anno ha aderito  la Caritas di Lipari, è diventata un importante momento di coinvolgimento e sensibilizzazione sociale della comunità liparese al problema della povertà attraverso l’invito a un gesto concreto di gratuità e di condivisione: fare la spesa per chi ha bisogno.
Durante tutta la giornata, grazie ai diversi volontari dell’associazione dell’isola, ciascun cittadino ha donato parte della propria spesa per rispondere al bisogno di quanti vivono nella povertà.
Il risultato della Colletta alimentare ha dimostrato come in un momento difficile per la nostra comunità eoliana, in cui si avvertono segnali di impoverimento reale, tra la gente la Carità cristiana sia stata più forte di ogni desiderio ideologico di giustizia sociale.
Un semplice gesto come quello di donare cibo a chi non lo ha non è stato un generico gesto di altruismo che mette a posto le coscienze, ma un gesto reale di condivisione del bisogno materiale e del destino dell’uomo che si incontra.
E’ stata l’esemplificazione di come per costruire il bene comune si debba partire da quelle azioni concrete che vanno al di là di tutto e che rispondono ai bisogni dell’anima e del cuore umano.
Le ragioni di fondo di questo gesto di carità sono state descritte nel discorso di Papa Francesco all’Udienza Generale del 5 Giugno 2013 e pensate per favorire un dialogo con tutti coloro che a vario titolo hanno partecipato alla Giornata Nazionale della colletta Alimentare
«La vita umana, la persona non sono più sentite come valore primario da rispettare e tutelare, specie se è povera [...]. Il consumismo ci ha indotti ad abituarci al superfluo e allo spreco quotidiano di cibo, al quale talvolta non siamo più in grado di dare il giusto valore, che va ben al di là dei meri parametri economici. [...] Invito tutti a riflettere sul problema della perdita e dello spreco del cibo per individuare vie e modi che, affrontando seriamente tale problematica, siano veicolo di solidarietà e di condivisione con i più bisognosi. [...] quando il cibo viene condiviso in modo equo, con solidarietà, nessuno è privo del necessario, ogni comunità può andare incontro ai bisogni dei più poveri».
Con queste ultime parole vorremo ringraziare tutti i cittadini che con la loro solidarietà hanno donato, i  supermercati che hanno risposto all’iniziativa, i volontari che hanno raccolto, e, con l’occasione,  tutti coloro che ci offrono quotidianamente abiti e oggettistica per le persone in stato di bisogno, tutti i volontari fissi e occasionali che con noi collaborano per il silenzioso lavoro al servizio di chi ha bisogno nelle diverse realtà locali.

Oggi la mia mamma Lucia compie novantatré anni (di Saverio Merlino)

Quando arrivarono gli ultimi giorni di vita di mio Padre, che ho amato e amo più di ogni attimo di respiro che mi regala Dio, i mie occhi si rivolsero, impauriti, versa mia mamma.
Lei, forte, come lo è stata sempre era lì, fedele al suo “uomo”, al suo amore, sempre presente nel bisogno, protettiva con lui come lo era con noi figli.
Era lì, magnifica, nella semplicità così come lo è oggi.
Mia mamma, una donna d’altri tempi, una donna che rivedo nei racconti del libro di Marilena Maffei “donne di mare” dedicato alle donne eoliane, che sicuramente ha navigato, coraggiosamente, mari in burrasca, nella sua lunga vita.
Mamma hai illuminato con il tuo sorriso anche i cieli neri di paura e disperazione tuoi e di tutti noi figli, hai seminato, con sapienza e hai sicuramente raccolto uno dei frutti più belli del creato “l’amore” dei tuoi figli e di chi ti vuole bene.
In queste ore che festeggiamo i tuoi novantatré anni di vita, io, Maria Antonia, Gianni, Albaraosa, Ivana con le nostre famiglie ti auguriamo ancora tanti di questi compleanni.
Siamo cresciuti (e tanto…) ma abbiamo ancora necessità del tuo smisurato,  semplice amore con il desiderio di farti respirare anche il nostro.
Sei la nostra grande donna, sei stata il nostro forziere di saggezza, la stella del nostro cammino, la quercia possente della nostra famiglia ed anche per questo ti ringraziamo  se spesso non riusciamo a dimostrartelo, sappi che ti vogliamo tanto, tanto bene.
 Buon compleanno mamma.

Luminarie natalizie nelle vie del centro di Lipari

Da stamattina è al lavoro la ditta incaricata per posizionare lungo le vie del centro di Lipari le luminarie natalizie. Visto le ristrettezze economiche ci si limiterà a questo? Oppure un piccolo segnale del Natale sarà apposto anche nelle frazioni e nelle isole del comune?

Judoka dello Sporting Club Judo Lipari in trasferta a Livorno.

In partenza per Livorno, per partecipare ad una competizione di judo, gli atleti dello Sporting Club  Judo Lipari.  A gareggiare saranno: Andrea De Salvo, Enya  Livoti , Francesca Russo e Leonardo Ziino .
Andrea ed Enya  gareggeranno  domani pomeriggio, Francesca e Leonardo domenica mattina. 
La gara si terrà al Pala-Modigliani

TAGLI ALLE INDENNITÀ, ECCO QUANTO GUADAGNERÀ UN DEPUTATO ARS

C'è aria di trucco o forse no? Un pregiudizio longevo accompagna la casta. Anche quella siciliana. Non da ieri. Il recente taglio alle indennità, punta a ripristinare una misura tra revisione della spesa e ruolo istituzionale.
Un deputato regionale prima dei tagli incassava fino a poco più di cinquemila euro netti di stipendio e tremila per l’attività politica. La quota extra da 2.000 a 4.800. Adesso, il passaggio ad 11.000 lordi al mese, 8.300 netti, produce un risparmio per l’Ars oltre il 10%.
Alla vigilia del voto conclusivo, occhi puntati ancora sui parlamentari siciliani. Distinzione tra stipendio e diaria, ma soprattutto definizione della parte tassabile e di quella esentasse. Dettagli, ma non solo.

Sindaco e vice sindaco di Lipari a Roma per due impegni importanti: il tribunale e le società partecipate in liquidazione

COMUNICATO
Giornata intensa quella di ieri giovedì 12 dicembre a Roma del Sindaco Marco Giorgianni e del vice Sindaco Gaetano Orto. L’impegno sicuramente più importante è stato quello presso il Ministero di Grazia e Giustizia per il problema del Tribunale. Qui Sindaco e vice Sindaco hanno incontrato la dott.ssa Anna Maria Palma Guarnier vice capo del Dipartimento affari di giustizia e presidente del Gruppo di lavoro costituito presso il Gabinetto del Ministro di Grazia e Giustizia per verificare lo stato della riforma dei tribunali ed adottare eventualmente dei decreti correttivi. L’incontro era stato chiesto a più riprese dalla nostra Amministrazione e l’ultimo sollecito era avvenuto il 21 novembre scorso. Alla dott.ssa Palma Guarnier ed al gruppo di lavoro, Sindaco e vice Sindaco hanno relazionato sugli effetti negativi prodottosi nel territorio delle Eolie a seguito della chiusura della sezione distaccata del Tribunale. Agli amministratori Eoliani è parso che quanto da loro rappresentato non solo fosse già a conoscenza del gruppo di lavoro ma fosse anche ampiamente condiviso. Da qui l’auspicio che dai risultati dei lavori della Commissione scaturisca un risultato positivo per il nostro Arcipelago.
Oltre che al Ministero di Grazia e Giustizia la nostra delegazione si è recata al Ministero dello Sviluppo economico accompagnata dal dott. Luigi Amato liquidatore della società Eolie servizi spa e Gal Leader 2. Oggetto dell’incontro la situazione dei due patti territoriali eoliani, quello generalista e quello dell’agricoltura e della pesca e la possibilità di recupero di finanziamenti legati a questi Patti  relativi alla realizzazione di opere pubbliche. Il recupero è quasi sicuro per il Patto dell’agricoltura  e della pesca giacché quello delle Eolie si trova collocato al 25 posto nel progetto di rimodulazione mentre risulta molto più arduo per quello generalista che è molto più indietro nella graduatoria. A questo proposito il dott. Amato ha eccepito che la richiesta di rimodulazione per il patto generalista non risalirebbe al 2008 bensì al 2005 e quindi la situazione in graduatoria sarebbe molto più favorevole risalendo fino al 14-15 mo posto.
I funzionari del ministero si sono riservati di approfondire la questione e quindi rivedere la graduatoria. Altro nodo importante discusso è stato quello delle società che si trovano entrambe in liquidazione mentre per ottenere i finanziamenti devo rientrare “in bonis”. Al Ministero è stata prospettata l’eventualità che “in bonis” rientri solo il Gal Leader 2 che è quella che ha una situazione finanziaria meno impegnativa e a questa verrebbero riportati entrambi i Patti territoriali sia quello generalista che quello dell’agricoltura e della pesca e quindi i finanziamenti relativi alla rimodulazione. Si avvierebbe invece alla conclusione della liquidazione Sviluppo Eolie spa. Secondo i funzionari del Ministero questo potrebbe essere possibile se il partenariato del Patto generalista che è diverso da quello del patto dell’agricoltura e della pesca acconsente al passaggio al Gal Leader 2. 

PRIMI SCORCI DI FINANZIARIA REGIONALE, AL VIA I PREPENSIONAMENTI. PREVISTI TAGLI DA 100 MILIONI ALLA SANITÀ

Primi cenni di finanziaria regionale. Il testo è arrivato all’Ars ieri sera. Parte la corsa, presumibile, aiprepensionamentiUn taglio da 100 milioni alle spese per gli ospedali per beni e servizi e un mutuo da 60 milioni per i Comuni.
Bisognerà fare in fretta specialmente sui precari, con il finanziamento della legge dedicata. Dal cilindro esce metà coniglio e metà Araba Fenice, Sicilia e-Servizi: resterà in vita, almeno per il momento, la società che gestisce tutti i software della Regione.
Queste le altre partecipate: Azienda siciliana trasporti, Sas-Servizi ausiliari, Riscossione Sicilia, Irfis, Sviluppo Italia Sicilia, Siciliacque, Parco scientifico e Seus-118.

On. Velo ottimista sul "futuro giudiziario" di Portoferraio e delle isole minori

Sono molto ottimista sul futuro del Tribunale di Portoferraio e delle isole minori dopo l'incontro di ieri con la dott.ssa Palma del ministero della Giustizia alla quale abbiamo illustrato la grave situazione creatasi nell'isola d'Elba dallo scorso settembre, a seguito della soppressione della sezione distaccata del tribunale di Portoferraio". Lo ha detto Silvia Velo, vicepresidente del Gruppo Pd alla Camera, commentando l'incontro con Annamaria Palma Guarnier, presidente della Commissione monitoraggio sulla riforma delle circoscrizioni giudiziarie. La delegazione era guidata dalla deputata Velo ed era composta dal presidente della Conferenza dei sindaci dell'isola d'Elba e sindaco del comune di Portoferraio, Roberto Peria, e dal sindaco del comune di Campo nell'Elba, Vanno Segnini. "Anche il ministro Cancellieri – prosegue Velo – durante un colloquio informale, mi ha assicurato di voler trovare una soluzione per la situazione venutasi a crea nella isole minori di Ischia, Lipari ed Elba. In quest'ultima, in particolare, si è creata una situazione grave che si configura come un caso unico nel panorama italiano: 30mila abitanti, 300mila in estate, otto Comuni ed è l'unica isola in cui il porto di collegamento al continente non è sede di tribunale. Dal 13 settembre scorso sono aumentati i disagi per i cittadini e gli operatori come anche i costi a carico della pubblica amministrazione. L'incontro con la commissione monitoraggio sulla riforma delle circoscrizioni giudiziarie di oggi – conclude Velo – è stato un momento importante per trovare al più presto una soluzione adeguata per uscire da questa situazione di fortissimo disagio".

Francesco, il Sacrista. (di Aldo Natoli)

Spesso noi giornalisti ci occupiamo di personaggi illustri per richiamare l'interesse dei lettori. Ma esistono, anche nel nostro Paese dei personaggi che pur non essendo appariscenti, svolgono in silenzio e lontano dai  cosiddetti "riflettori" un lavoro del quale ne beneficia tutta la Comunità.
E' questo il caso di Francesco Ziino, notoriamente chiamato soltanto "Francesco", che da anni svolge il ruolo di sacrista della Chiesa Cattedrale di Lipari e delle Chiese gestite dal Rev. Gaetano Sardella, che segue come un ombra. L'intenso lavoro di Francesco consente a tutta la comunità cattolica di trovare Chiese sempre aperte ed in perfetto ordine; altari addobbati a festa. Ma soprattutto ha consentito a tutti noi, grazie all'intenso lavoro pastorale di Mons. Sardella, di riscoprire festività che ci hanno tramandato i nostri Padri. Ma Francesco è anche punto di  riferimento per giovani, anziani, ammalati e indigenti. 

Grazie Francesco. 
Aldo Natoli

Eolie da sogno. Strombolicchio e Stromboli

CONFIDI, L’OK AL DDL SBLOCCA 34 MILIONI PER LE IMPRESE

L’Ars ha approvato l’articolato del ddl sui Confidi. La norma sblocca 34 milioni di euro da destinare alle imprese.
Il voto finale è previsto per martedi’. Per Nello Dipasquale, deputato regionale del Megafono, firmatario del disegno di legge “si tratta di un provvedimento che ha l’obiettivo di sbloccare definitivamente le somme che erano state stanziate dalla Regione in favore dei Confidi per soddisfare le richieste di accensione di mutui da parte delle imprese, sia per la propria attivita’ produttiva che per quella di ristrutturazione. Dopo 5 anni di attesa tali somme, stanziate nel 2007 ma erano rimaste bloccate – continua il parlamentare -, potranno finalmente essere trasferite ai Confidi e dunque potranno presto andare in circolo all’interno del sistema economico dell’isola. Mancava proprio una norma che ne permettesse l’utilizzo”.
“In questo modo – ha detto il presidente della commissione Attivita’ produttive dell’Ars, Bruno Marziano – non si risolvono tutti i problemi del settore ma e’ un segnale positivo e incoraggiante al mondo delle imprese. Specialmente in questa fase di crisi, i Confidi rappresentano uno strumento importante per il sostegno alle imprese nell’accesso al credito”

Auguri a...

Eolienews augura Buon Compleanno ad Elena Caronia, Luciana Merlino e Roberto Restuccia.
Auguri anche a chi porta il nome di Lucio, Lucia e similari

Canoni d'affitto delle abitazioni. Non si può più pagare in contanti

I canoni d’affitto d’abitazione, ad eccezione per le case di edilizia popolare, non potranno essere piu’ pagati in contanti ma solo con sistemi tracciabili. Lo ha stabilito la Commissione Bilancio della Camera votando in sede referente un emendamento al disegno di legge di stabilita’. Lo stesso emendamento stabilisce che sia affidata ai Comuni l’attivita’ antievasione di monitoraggio e dei contratti di locazione, attraverso l’anagrafe condominiale. (AGI)

Canneto Dentro. Sbancamento in corso (foto Pino Martinucci)

Nella foto di Pino Martinucci, che ringraziamo, è ben visibile l'operazione di sbancamento in corso a  Canneto Dentro per la realizzazione del depuratore.
Lavori di una certa  imponenza che stanno, come era ovvio, modificando l'aspetto originario del sito.
Ma nel caso di pioggia  di una certa consistenza che dovesse verificarsi in questi giorni - chiede il signor Martinucci e lo chiediamo anche noi - c'è il rischio che detriti, terra e quant'altro "assalti" il torrente trascinando tutto verso Canneto?

Corso di autosoccorso. Comunicazione

COMUNICATO STAMPA 
SI COMUNICA CHE LA SECONDA SESSIONE DEL CORSO DI AUTOSOCCORSO SI TERRA’ NELLE GIORNATE DI SABATO 14 E DOMENICA 15 DICEMBRE 2013 PRESSO IL PALAZZO DEI CONGRESSI DI LIPARI A PARTIRE DALLE ORE 08,30 CON LA REGISTRAZIONE DELLE PRESENZE.
SI INFORMANO, INOLTRE, I CORSISTI, CHE I PROSSIMI APPUNTAMENTI (SALVO CASI DI FORZA MAGGIORE) SI TERRANNO:
21 E 22 DICEMBRE 2013
11 E 12 GENNAIO 2014 – CONCLUSIONE PRIMO CORSO.
L’ESPERTO DI P.C.
DOTT. GIUSEPPE LA GRECA

Oggi al comune di Lipari sarà presentata l'App "Gong"

Sarà presentata oggi, alle ore 12,00 -  al comune di Lipari, nell’Aula Consiliare,  l'App "Gong", quale nuovo strumento di comunicazione diretta tra Amministrazione e cittadini.

        Strumento immediato di comunicazione a cui potrebbero essere interessate anche le Associazioni culturali e sportive, ma soprattutto le attività economiche, in primo luogo quelle commerciali e artigianali, per sviluppare un nuovo canale di promozione delle attività e dei prodotti.

giovedì 12 dicembre 2013

Lavori in corso a Vulcano. Le foto e il rammarico di Christine Berart

(Christine Berart) Sto tornando da Vulcano. Anche là stanno cominciando a costruire per le strutture del ciclo dell'acqua.
Vedendo le pendici del vulcano, il vulcano universale mi veniva rabbia e pena , una pena immensa. Come è possibile lasciare fare tali cose, sventrare le pendici di un edificio vulcanico unico al mondo.. che pena.. Povero popolo delle isole Eolie....hai perso il tuo amore verso la tua terra, verso te stesso.

Art.1. Riunione degli associati ed elezione del nuovo segretario comunale del movimento

Il movimento "ART. 1 Autonomia e Libertà" , intende riunire venerdì 20 dicembre gli associati locali per fare una riflessione circa le attività svolte da questa amministrazione e dai consiglieri eletti nella lista contrassegnata dal simbolo del movimento e per dare un nuovo slancio all'azione di un gruppo fin troppo penalizzato da alcuni dissidi interni.
Certamente sono stati commessi,in questi mesi,errori di valutazione ma siamo certi di poter uscire dall'ambiguità con azioni precise e mirate a creare le condizioni per un vero rilancio economico delle isole.
In occasione dell'incontro programmato si procederà alla elezione del nuovo segretario comunale del movimento che avrà il compito di essere cassa di risonanza dei problemi degli isolani ma anche catalizzatore di professionalità capaci di condividere un percorso politico con spirito di sacrificio e con l'animo di chi per passione mette a disposizione il proprio tempo e le proprie risorse nell'interesse della collettività.
Siamo assolutamente convinti che la politica sia un mestiere nobile che va fatto con grande spirito di sacrificio ma anche con la dovuta formazione perché la fiducia ed il mandato conferiti dagli elettori non possano infrangersi con la inesperienza o con la fragilità di chi non sa distinguere tra ciò che è giusto e ciò che è opportuno fare. 
Alessandro La Cava (Presidente Art1)

Tempi stretti e calcolo a rischio errori. Soluzione in vista per la mini Imu a Gennaio (Cittadinanzattiva Sicilia onlus Assemblea Territoriale di Lipari – Is Eolie)

La scadenza del 16 dicembre si avvicina, ed il saldo Imu 2013 è a forte rischio di errori nei calcoli vista la complessità della materia ed i tempi incredibilmente stretti. Lunedì 9, è scaduto il termine per le amministrazioni locali per la pubblicazione delle aliquote Imu 2013. Sette giorni esatti quindi tra la pubblicazione delle aliquote ( 9 dicembre) e il pagamento (16 dicembre). Sette giorni di fuoco per professionisti e centri di assistenza fiscale.
CONTO SALATO - Oltre alla corsa contro il tempo che amplia i margini d'errore, la certezza è che l'importo della seconda rata potrà essere molto più pesante rispetto all'acconto pagato a giugno. Il calcolo Imu 2013 che attende alla cassa 15,3 milioni di persone e 700mila imprese si prospetta caro soprattutto nei Comuni che hanno alzato l’aliquota Imu ordinaria. Così in quei comuni in cui l’aliquota Imu ha registrato l’aumento massimo, passando dallo 0.76% all’1,06%, un immobile pagherà di saldo Imu il 78,95% in più rispetto all’acconto di sei mesi fa.
LE VARIABILI DI CALCOLO - Dove invece le aliquote non sono state alzate, per individuare il saldo occorre calcolare l'imposta totale dovuta con le aliquote 2013, e sottrarre quanto pagato a giugno a titolo di acconto, vale a dire il 50% dell'imposta dovuta in base alle aliquote dello scorso anno.
INCOGNITA TERRENI  - L'esonero dall'Imu per il saldo di dicembre riguarda solo i terreni agricoli posseduti e condotti da soggetti in possesso della qualifica di imprenditore agricolo professionale (Iap) o di coltivatore diretto. In tutti gli altri casi il saldo è invece dovuto.
MINI-IMU GENNAIO VERSO UNA SOLUZIONE - In riferimento poi all’aumento delle aliquote Imu 2013, si è prospettato negli ultimi giorni il problema della mini Imu che chiamerà alla cassa entro il 16 gennaio 2014 i proprietari di prime case che hanno scampato il pagamento ora a dicembre, per effetto del D.L. 133 del 2013, ma non potranno evitarlo a gennaio. Proprio in relazione alla mini-Imu, il problema della copertura finanziaria per evitare questa beffa per circa 10 milioni di cittadini residenti in 800 e oltre comuni italiani, nella giornata di ieri la Commissione Bilancio della Camera ha giudicato ammissibile un emendamento presentato dal deputato PD Angelo Rughetti, secondo cui si agisce sulla Tasi, la componente della tassa rifiuti che copre i servizi indivisibili comunali, applicandola su tutti gli immobili insieme all’Imu, arrivando coì al tetto massimo dell’1,6%, anche dell’1,26% per consentire ai comuni di recuperare risorse ed evitare il pagamento della mini Imu.
Cittadinanzattiva Sicilia onlus Assemblea Territoriale di Lipari – Is Eolie

Lipari avrà, quasi certamente, un presidio giudiziario

Entro il mese di Gennaio 2014 potrebbero tornare a tenersi a Lipari le udienze giudiziarie. Un "presidio giudiziario" dovrebbe svolgere le funzioni di quella che è stata la sezione distaccata del tribunale di Lipari. Ad ufficializzare il tutto dovrebbe arrivare un decreto del Governo Letta. 

DENUNCIA DEL SINDACATO BANCARI FIBA DELLA SICILIA. UNICREDIT SMANTELLA, 8 AREE TRASFERITE DA PALERMO A NAPOLI

Il sindacato bancari Fiba della Sicilia è in agitazione: il gruppo bancario Unicredit vuole sopprimere la Region dall’Isola, una sigla che comprende otto aree commerciali, e trasferirla a Napoli. Un altro colpo mortale, protesta Carmelo Raffa, Coordinatore Fabi di Palermo e Responsabile Vicario Unicredit Group.
Il sindacato ha deciso alcune azioni di protesta. “La Region Sicilia di Unicredit, guidata da Giovanni Chelo, è composta da otto aree commerciali”, ricorda Raffa, “Palermo, Catania, Messina, Siracusa, Trapani, Agrigento, Ragusa e Enna-Caltanissetta. Ci hanno tolto tutto, prosegue il rappresentante sindacale, ma almeno ci lascino un po’ di dignità. È impossibile che si arrivi a tanto. I siciliani hanno dato troppo per il sistema creditizio perdendo in quindici anni 12.000 posti di lavoro oltre quelli dell’indotto”.
“Unicredit – aggiunge il leader del sindacato bancari più rappresentativo della Sicilia – è la banca più importante e di riferimento nella nostra Regione dovrebbe pensare a dare un valore aggiunto all’Isola e non, ancora una volta, a togliere e strappare qualcosa ai siciliani”. “La Region non sono soltanto 6 sillabe – ricorda Raffa – ma altri posti di lavoro che andrebbero via e per di più in una Regione che ha mantenuto l’autonomia gestionale per il Banco di Napoli, Istituto che alla pari del Banco di Sicilia emetteva carta moneta fino all’arrivo del fascismo”.
Nelle prossime ore la Fiba sentirà i Responsabili delle altre sigle: “È indispensabile la massima coesione ed unità sindacale ma non sufficiente perché questa volta tutte le Istituzioni siciliane e le Forze politiche non dovranno rimanere alla finestra”.
“Noi non ci fermeremo – conclude Raffa – e nelle prossime ore metteremo in piedi azioni incisive di protesta”.

I bambini della scuola dell'infanzia di Lipari centro (Istituto Comprensivo Lipari 1) 
AUGURANO
BUON NATALE E BUONE FESTE
con lo spettacolo musicale dal titolo 
"Cantiamo il Natale con gli animali"
Lo spettacolo si terrà il 14 Dicembre, alle ore 10, presso il Palazzetto dello sport "Nicola Biviano" di Lipari

"Sulle tracce di S. Calogero. Un itinerario trasversale da Sciacca alle Eolie". Incontro oggi a Palermo

Cultura e tradizioni, risorse e paesaggio: il culto di San Calogero

"Sulle tracce di San Calogero: un itinerario trasversale da Sciacca alle Isole Eolie per la scoperta e la valorizzazione delle risorse reali del territorio": è il tema dell'incontro che si terrà oggi, 12 dicembre, presso lo Spazio Cultura della Libreria Macaione, in via Marchese di Villabianca 102, a partire dalle 17:30 a Palermo.
L'incontro verterà sulle potenzialità turistiche ed attrattive dei luoghi isolani interessati dal culto del Santo, quali Sciacca, Termini Imerese, Petralia Sottana e Lipari, raccontati attraverso il contributo delle esperienze di esperti del settore e imprenditori locali.
Giunge dunque al termine l'esperienza annuale del "Decalogos Tour 2013", ciclo di approfondimenti promosso da ITIMED con l'obiettivo di sviluppare possibili itinerari integrati per valorizzare le risorse, generare benessere sociale e nuovi modelli economici compatibili con le vocazioni del territorio, realizzato in collaborazione con Spazio Cultura, Accademia di Psicologia Applicata, Centro Ricerca nuovo Umanesimo "Edoardo Caracciolo", Consorzio Universitario della provincia di Palermo , Cooperativa Terradamare e G&G di Giovanna Gebbia.
I lavori saranno condotti dalla giornalista Marianna La Barbera alla presenza dell'architetto Antonella Italia, presidente dell'associazione culturale; interventi di Giuseppe Verde del Servizio Turistico Regionale del Comune di Sciacca, di Loredana Guarino del Servizio Gestione Aree Protette del Dipartimento Foreste della Regione Sicilia, di Calogero Romano agronomo e presidente dell'associazione "Carciofo spinoso di Menfi".

Al "Conti" di Lipari è autogestione da stamani

E' autogestione da stamani per gli studenti dell'Istituto "Isa Conti" di Lipari. Gli alunni, rappresentanti d'istituto, hanno incontrato stamani il dirigente scolastico, professoressa Tommasa Basile e i professori per portarli a conoscenza della decisione.

Cuccia "cede" il posto in giunta a Starvaggi ?

 Le dimissioni di Matteo Cuccia da assessore del comune di Lipari aprirebbe, secondo "radio-comune" le porte della giunta Giorgianni a Davide Starvaggi (nella foto con l'ex assessore Giannò).
Per Starvaggi la presenza all'interno di una giunta municipale non sarebbe una novità. Ricordiamo, infatti, che ha ricoperto il ruolo di assessore nella fase finale dell'amministrazione di centro-destra guidata dal sindaco Mariano Bruno

L'ARS APPROVA IL TAGLIO DEGLI STIPENDI DEI DEPUTATI. “FINALMENTE SAPREMO QUANTO GUADAGNA IL GOVERNATORE”

L’Ars ha approvato i primi articoli delle norme che recepiscono il decreto Monti anche in Sicilia. Tra gli articoli che hanno avuto il via liberaanche quello che fissa al tetto massimo di 11.100 euro lordi (da 16 mila) il compenso dei deputati. L’indennità e la diaria varieranno in base dell’indice Istat. Fissato anche il compenso per il presidente della Regione, che sara’ uguale a quello del presidente dell’Assemblea.
“Finalmente sapremo quanto guadagna il presidente della Regione”, ha detto il presidente della Assemblea, Giovanni Ardizzone con una battuta al termine della approvazione

Lipari. Si è dimesso l'assessore Cuccia. Il comunicato stampa

COMUNICATO STAMPA
Dimissioni dalla carica di Assessore al Turismo, alla Programmazione ed allo Spettacolo
Quando ho accettato questa incarico avevo la consapevolezza di dover effettuare un percorso di programmazione anomalo perché vissuto nel cuore della dinamica politica con tutti i fenomeni negativi che questo comporta . Ma questa nuova esperienza si basava sia su una motivazione emozionale ( ho rispettato una promessa fatta ad un amico eoliano scomparso che mi spingeva a “fare” per lo sviluppo di queste) che razionale. Infatti da Tecnico ho sempre considerato il decisore politico il vero attore dello sviluppo. Ma un buon decisore politico deve avere un alter ego, un soggetto con cui confrontarsi, in uno spazio neutro. Un luogo ove misurare le sua capacità di visione della politica per tradurre in progettualità la capacità di risposta ai bisogni della gente, pensando ai tempi dello sviluppo turistico e non ai tempi della politica utilizzando strumenti come un piano strategico di respiro pluriennale.
La mia presenza in giunta era l’espressione di una scelta coraggiosa del primo cittadino che vede nella progettualità, nella programmazione in un periodo medio lungo, l’unica via di uscita dalla crisi che attanaglia queste Isole da anni. Perché sono anni che conosciamo i problemi strutturali e culturali di chi amministra e fa impresa. Occorreva dare un segnale di cambiamento nella mentalità nella visione strategica di un settore chiave. Quindi le condizioni al mio insediamento sembravano, sia pur al minimo del livello, favorevoli:  nuova giunta, il sostegno dell’area imprenditoriale, strumenti nuovi di programmazione. Su questa base occorreva un nuovo percorso che si basava in realtà su un documento vero di programmazione: il Piano strategico nazionale per il turismo 2013.
Si doveva partire da una considerazione di sistema: il prodotto turistico è il risultato dell’azione di diverse leve di intervento che sono ben conosciute dagli esperti o comunque tali ( almeno dovrebbero): Governance, Comunicazione e promozione, Canali di vendita, Offerta prodotti, Ricettivo, Trasporti e infrastrutture, Formazione e competenze, Investimenti, Assetto normativo. Se vogliamo il bene di queste Isole dovremo fare i conti con tre temi chiave per il turismo e la programmazione: Qualità - governace-promozione e strategia di comunicazione.
La qualità dell’offerta con riferimento alla ricettività includendo quella alberghiera, ma anche l’offerta extralberghiera, soggetta ad un rapido sviluppo. Bisogna considerare in primo luogo lo sviluppo della cultura della qualità, comprendendovi in primis l’adeguamento agli standard europei e l’affinamento della professionalità degli operatori e degli addetti nel settore. Le professioni turistiche vanno sottoposte ad un processo di rinnovamento e di adeguamento alle nuove realtà. L’implementazione di una governance del turismo che comprenda l’insieme dei punti di vista dei diversi attori, che sia in grado di formulare con efficacia delle proposte, e che preveda l’assunzione di decisioni condivise per lo sviluppo armonico e sinergico del sistema turistico.
La promozione, ed ancor prima la più generale strategia di comunicazione, che dovrà comprendere tre ambiti principali: il “saper dire”, la scelta del cosa comunicare e il miglioramento degli strumenti della promo comunicazione, compreso la scelta di luoghi della comunicazione. Se una visione c’era e c’è la progettualità e le attività non sono mancate. Già al mio insediamento si è attivato un forum sul turismo che aveva avviato un processo, sia pur non adeguato, di concertazione. Il primo frutto importante è stato un calendario degli eventi sviluppato per brand di prodotto, mai fatto prima. Lo sviluppo di importanti sinergie con il mondo della scuola con la sigla di un protocollo storico tra i maggiori istituti alberghieri per la nascita di una database per gli stage ed tirocini formativi che ha portato e porterà un valore aggiunto per tutti gli operatori . Nello stesso senso le visite di tour operators interessati a sviluppare nuovi prodotti turistici internazionali che sono ormai in contatto permanente con l’amministrazione.
La chiave dello sviluppo turistico è relativamente semplice da una parte un sistema di animazione territoriale turistico basato un circuito di grandi eventi legati al Brand Sito Unesco dall’altra la valorizzazione della filiera di servizi finalizzati in un sistema di pacchetti turistici. Occorrevano e occorrono nuovi modelli per sostenere l’offerta di qualità ecco perché sono nate : “Le vele nere” vera sintesi del nuovo corso per il turismo eoliano. La vision riprende quella del musicista Mauro Pagani: pensare alle isole come un crocevia culturale attrattore di viaggiatori, luogo dove il turista, visto come “pirata”, si trasforma in viaggiatore che porta via con se qualcosa del luogo, ma lascia anche qualcosa di se al sito visitato. L’isola diventa un luogo in cui glamour, fascino, mistero e incontro di culture si intrecciano. L’isola diventa un luogo di incontro per i viaggiatori. Il punto focale del rapporto tra il turista e il luogo visitato viene incentrato sullo scambio di culture. Il turista si deve innamorare del luogo che sta visitando, deve portarlo dentro di se e desiderare di ritornarvi.
Partendo da questo presupposto si può ricostruire l’immagine dell’isola basandosi sul tema del grande viaggiatore culturale, che lascia al sito più di quanto prende, arricchendone la cultura, il territorio e la società.
In questo caso con la volontà la professionalità e la determinazione di pochi grandi isolani, alcuni albergatori si è costruito un prodotto turistico culturale che potrà segnare la presenza delle Eolie nel panorama turistico internazionale in futuro. Il seguito nazionale ed il successo dell’evento sta generando grande curiosità non solo degli operatori ma anche di altre amministrazioni interessate al format.
Vivendo l’isola da questo particolare punto di osservazione ho potuto fare una esperienza unica che mi ha permesso leggere con amarezza tutti i limiti della nostra amministrazione e della politica locale. Le idee chiare non bastano se la realtà si misura sugli interessi , e lo dico con leggerezza, di botteguccia. Tutto ciò rischia di naufragare nella palude delle piccolissime beghe, mentre intanto la nave affonda.
Alla base della mia azione c’è sempre stata la volontà di contribuire ad una crescita del paese, di queste meravigliose schegge di luce che sono le nostre isole . Ma per trasformare un contributo in progettualità concreta occorrono le condizioni per poter operare. La mia posizione di tecnico mi impone di sostenere le scelte migliori per la programmazione e lo sviluppo di questo territorio, nel quale la concertazione e la condivisione delle scelte sono elementi fondamentali. Ciò è possibile solo in un clima oggettivamente favorevole per l’amministrazione che in questo periodo è venuto meno, determinando così la mia scelta. Pertanto l’’attuale clima politico-istituzionale mi suggerisce di fare un passo indietro per consentire di ristabilire le migliori condizioni per il proseguo dell’attività amministrativa dell’Ente .
Vorrei ringraziare tutti i membri della Giunta ed il personale ammnistrativo con i quali ho condiviso una esperienza che mi ha arricchito dal punto di vista umano. Vorrei ancora ringraziare tutti gli eoliani, sono tanti, che hanno mostrato sensibilità verso le attività condotte con una fattiva collaborazione offrendo un sostegno avvolte inaspettato.
Ho cercato di offrire un contributo per una nuova strategia di sviluppo ed una moderna visione del turismo proiettata verso una dimensione internazionale del turismo delle Eolie. Perché non c’è turismo nel futuro se non si considerano tutte le isole e non si realizzano concrete sinergie tra i comuni,
Sono profondamente convinto della bontà dell’azione del Sindaco che sosterrò comunque offrendo il mio contributo e la mia collaborazione in qualunque momento sarà possibile.
Credo fermamente nell'azione di risanamento e di rinnovamento che si sta faticosamente portando avanti e, auguro al Primo cittadino ed al mio successore buon lavoro.
Cuccia Matteo