Cerca nel blog

mercoledì 27 maggio 2020

Sette docenti eoliane chiedono di poter tornare a insegnare e vivere nell'arcipelago.

Le docenti eoliane chiedono di lavorare e vivere nelle loro isole. Il loro appello

“E’ il momento di pensare a leggi speciali per le scuole delle Isole Minori
L’ anno scolastico 2019- 20 che ci ha viste un po’ su e qualcuna giù, in assegnazione provvisoria nei nostri territori, volge al termine. Inizia il conto alla rovescia e un ‘altra estate di attesa è alle porte.
Trasferimento si, trasferimento no.
Sembra ormai un calvario, quello delle docenti delle Isole minori, che da quando sono entrate in ruolo, non hanno piu’ la certezza di una cattedra in continuità.
Non sanno mai fino a Settembre dove la sorte vorrà inviarle, neanche per il prossimo anno scolastico.
Il tempo di attesa è ormai un lungo susseguirsi di mesi e di speranze verso una “fine pena”, che ci consenta di ritornare nelle nostre scuole, nella nostra provincia, dalle nostre famiglie, alle nostre vite.
Ogni anno, per necessità, siamo costrette a presentare istanza di trasferimento, e come nel lontano 2015 attendiamo, con l ‘ansia dei giovincelli lavoratori appena assunti, di conoscere il risultato di questa che ormai, ben può definirsi una “roulette russa” che si è presa gioco dei docenti di tutto il Sud.

Non sono più chiari a nessuno i criteri utilizzati per i lavoratori della scuola.
C è una tale confusione tra ordinanze, decreti, accordi sempre nuovi tra le parti in causa, che noi non ci sentiamo più neanche persone, ma pacchi postali. Oggi qua , domani là.
Non siamo più né trentenni, alcuni neanche più, quarantenni, tutti con figli, madri e padri anziani a cui badare. Con famiglie divise, redditi “sparsi” che arrivano al di sotto di quello di cittadinanza per affrontare viaggi, vitto e alloggio e il resto.
Possibile che non si sia trovato ad oggi, il modo di farci rientrare?? Nelle nostre scuole mancano i docenti. Alle Eolie, difficilmente si accetta di venire in inverno. I disagi sono tanti e lo comprendiamo. I presidi hanno difficoltà a sostituire o rintracciare un docente disponibile anche per una sostituzione. Bisogna scorrere le graduatorie e spesso si arriva alle Mad.
Intanto nella stagione invernale il vento e il mare la fanno da padroni. Cosi, è successo che per settimane intere si sia rimasti senza insegnanti. Ci chiediamo: – Che fine ha fatto la legge – delega sulle Isole Minori??- Quella passata al Senato sotto il precedente governo e ora dimenticata??

Perché non considerare le peculiari difficoltà di questi nostri territori, e come recitava l’ art. 13 di quella stessa proposta di legge, consentire ai docenti residenti di restare sulle loro piccole isole’?
Sarebbe molto più utile e meno dispendioso. I bambini avrebbero la loro docente in loco, si smetterebbe di fare il balletto dei supplenti certamente più costosi e la continuità sarebbe assicurata cosi come il reddito delle stesse docenti che eviterebbero di spenderlo ovunque, vanificando così il proprio stesso lavoro e i propri sacrifici. L’ art 3 della Costituzione recita cosi: “Tutti i cittadini hanno pari dignità e sono eguali davanti alla legge…” “E’ compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana…”
Ecco, vorremmo essere lavoratori con pari diritto: a ricongiungersi ai propri familiari;al reddito prodotto con il proprio lavoro; ad occuparsi dei propri figli e dei propri vecchi; a vivere nel posto in cui hanno fissato il centro della propria vita e dei propri affetti oltre che la propria residenza e dimora. Ridateci un po’ di dignità e di pace.”

Questo è stato un anno particolare; siamo stati sorpresi da un ‘emergenza che non sembra ancora finita.
Solo questo, imporrebbe di attenzionare le piccole realtà come le nostre, fragili e isolate, con provvedimenti in deroga e appropriati! Diversamente, dovremmo ancora partire senza sapere, come e quando ritornare. Con lo spauracchio della seconda ondata di Covid, come si può davvero pensare a non lasciarci qui, dove siamo?? Dopo cinque, sei, sette anni di lavoro fuori sede?? Quando dovra’ finire questo esilio, se non adesso??
E dire che basterebbe applicare, nella procedura di mobilità, la precedenza ai trasferimenti, con buon senso, con logica, ma soprattutto come hanno sentenziato i giudici ordinari e amministrativi italiani, infinite volte, dando ragione ai fuori sede e in ultimo, perfino, il Cds con l’ Ordinanza n.2367/ 2019, ove si riconosce che il principio contenuto nel dlgs 297/94 è stato disatteso.
Quindi, se le Sentenze si rispettano, in questo paese, e sono vincolanti nei confronti di subisce una pronuncia, allora occorrerà uniformarvisi. Non si possono più lasciare le cose cosi.

Non si può essere “pendolari “ a vita, a 55 anni e oltre! La Pubblica amministrazione non funziona cosi. Abbiamo lavorato con la dad, ad ogni costo e per necessità . I Decreti sono fioccati a iosa, nel bene e nel male. Abbiamo imparato a divincolarci tra reti mal funzionanti, alle volte solo con i “piccoli” telefoni dei ragazzi che si sono impegnati fino allo sfinimento..
Bene!! Cosa vogliamo d’ora in poi per loro?’ Per il loro futuro?? Percorriamo insieme la strada del buon senso! Basta al pendolarismo perpetuo!!
Restituiteci alle nostre Eolie, alla nostra vita, ai nostri alunni. Prima che sia troppo tardi e non serva più né a noi, né ai nostri cari, né alle nostre Isole sempre più isolate , deserte e impoverite.
MARIA GRAZIA BONICA FILICUDI
SABINA GIUFFRE SALINA
ELISA GIUFFRE SALINA
TINA POLLICINO SALINA
ANGELA CENTORRINO LIPARI
CATERINA COSTA LIPARI
ROSANGELA ZIINO LIPARI”

Uno "sguardo" all'Albo pretorio del Comune di Lipari. Rubrica di Eolienews.

Pubblichiamo questo link cliccando sul quale si potrà accedere all'albo on line del comune di Lipari per visualizzare determine, ordinanze, autorizzazioni ecc. emesse dagli amministratori e/o dagli uffici.
Le stesse appariranno in ordine cronologico dall'ultima emessa a ritroso
http://www.comunelipari.gov.it/mc/mc_p_ricerca.php?x=97d21bd6b604cf80a60b1f2f90960edd

Lipari Boat Experience...realtà imprenditoriale eoliana..con qualità e competenza...al servizio del turismo

Come eravamo: Bagnanti e cabine, fine anni 60 a Marina Lunga (Lipari)


Giornata Mondiale della Medicina d’emergenza-urgenza: l’A.O. Papardo aderisce all’#EmDayChallenge sui social


COMUNICATO
Il 27 maggio si tiene la Giornata della Medicina d’emergenza-urgenza: quest’anno la campagna internazionale sui social media celebra i medici e gli infermieri che dedicano la propria esistenza a salvare la vita ai pazienti in condizioni di emergenza. L’emergenza sanitaria globale i occasione della pandemia da SARS-COV2 ha dimostrato in tutto il mondo l’importanza di una medicina d’emergenza accessibile a tutti e di alta qualità: medici e infermieri dell’emergenza-urgenza hanno creato una barriera contro il contagio, impegnandosi al massimo delle energie e delle risorse a disposizione, con turni incessanti che hanno garantito cura e assistenza h24 ai pazienti Covid e anche, sempre, ai non Covid.

Quest’anno l’Emergency Medicine Day si celebra con una Challenge fotografica sui social network: medici, infermieri, e anche simpatizzanti dell’emergenza nazionale sono invitati a postare sui social un’immagine rappresentativa contrassegnata con #Emdaychallenge e #EmergencyMedicineDay, per raccontare tutta la comunità del servizio pubblico dell’emergenza sanitaria, che appartiene a tutti noi.

Anche l’Azienda Ospedaliera Papardo ha aderito alla campagna con il personale sanitario del Pronto Soccorso, impegnato in prima linea nell’emergenza.

“Siamo orgogliosi del nostro personale - dichiara il Direttore Generale dell’A.O. Dott. Papardo Mario Paino - impegnato ogni giorno a gestire le emergenze. Oggi si celebra una giornata importante per i medici del Pronto Soccorso e vogliamo rivolgere il nostro grazie a tutto il nostro personale che mai come quest’anno, ha vissuto una emergenza nella emergenza, sacrificando spesso affetti e tempo per la famiglia. Il polo medico delle emergenze rappresenta una nostra eccellenza, a loro va la gratitudine di tutta la direzione.”

Disponibilità di transfer gratuito dal porto al nostro punto vendita di Milazzo.

A LIPARI... RESIDENCE LA GIARA, IL CONFORT DI UN ALBERGO, LA CONVENIENZA DI UN RESIDENCE 4 STELLE.

Elegante ed esclusivo, il Residence Hotel La Giara, è situato in una zona tranquilla a circa 200 m. dal centro di Lipari, isola madre delle Eolie. Immerso nel verde e a pohi passi dal mare, è sicuramente il luogo ideale per trascorrere un soggiorno piacevole e rilassante.
Costruito nel pieno rispetto dello stile eoliano, dispone di camere dotate di ogni confort che possono ospitare da 2 a 4 persone. Ciascuna camera è dotata di ingresso proprio, di patio o balcone, TV, aria condizionata, cassaforte, servizi in camera, telefono. Il trattamento offerto è di tipo alberghiero e comprende pulizia giornaliera, biancheria da letto e da bagno e prima colazione, offerta nell’accogliente terrazza della hall. La vicinanza al centro e al porto,raggiungibili a piedi attraverso un caratteristico vicolo, rende agevoli gli spostamenti, senza dover ricorrere all’utilizzo dei propri mezzi che possono sostare gratuitamente nell’ampio parcheggio della struttura.
IL RESIDENCE DISPONE DI WI-FI GRATUITO IN TUTTA LA STRUTTURA.
Per ulteriori informazioni e una visita virtuale della struttura www.residencelagiara.com

Come erano le Eolie e gli eoliani - Un "tuffo" nel passato - Video fotografico 1° parte (durata 10 minuti circa)

Federalberghi: "Comunicato Comitato 20-30 ci lascia perplessi e rammaricati oltre a risultare gratuito"

Riscontriamo con una certa meraviglia il comunicato del Comitato 20-30 apparso ieri sui notiziari online e rimaniamo perplessi e rammaricati per l’attacco gratuito e scomposto quanto infondato alla Federalberghi, salvo poi nello stesso comunicato auspicare che “la direzione da seguire sia dettata dalla ricerca di obiettivi comuni da raggiungere col gioco di squadra”. Trattandosi di un comunicato pubblico che sottintende mancanze da parte della Federalberghi e quindi potenzialmente lesivo della sua stessa immagine, appare opportuno chiarire i fatti.
1) Alla luce della documentazione da noi prodotta in questi mesi nella delibera del consiglio comunale del 22 maggio scorso non si riscontra traccia delle nostre richieste e abbiamo ritenuto di palesarlo, questa volta, pubblicamente. Pertanto, risulta del tutto incomprensibile la vostra dichiarazione: “i fatti dicono altro”.
2) Nel vostro comunicato, si presume che la nostra partecipazione alle riunioni con le altre associazioni sia dettata dal “senso di cortesia”. Non tralasciando l’importanza che ci piacerebbe questo elemento potesse continuare ad avere nella vita di ogni giorno, sarebbe davvero stupido da parte nostra essere stati negli anni presenti al 99% delle riunioni - invitati da enti, associazioni, comitati ecc. - solo per mera cortesia. Crediamo nell’associazionismo, lo dimostriamo da decenni con incessante lavoro nell’interesse della categoria e dell’arcipelago.
3) Veniamo altresì accusati di partecipare alle riunioni con le altre associazioni “senza condividerne i contenuti privilegiando l’atteggiamento individualista alla logica del gioco di squadra”. Premesso che a 3 delle 4 riunioni con le altre associazioni alle quali ho partecipato, il presidente Conti non era presente, alla prima (presenti Confesercenti, AssoimpreseEolie, Federalberghi e Assessore Chiofalo) si è deciso di istituire un tavolo tecnico. Alla seconda, ci è stata illustrata la ZFU e sia io che AssoimpreseEolie, pur apprezzando l’iniziativa, abbiamo evidenziato alcuni aspetti meritevoli di maggiore approfondimento. nella terza riunione si era deciso di produrre un comunicato. Il giorno seguente (quarta riunione del 16 maggio) visto che si proponeva una lettera in luogo del comunicato e che questa reiterava contenuti già esposti, ritenendo che sia il contenuto che la forma e la tempistica non fossero adatti alle circostanze sia Federalberghi che un'altra Associazione hanno deciso di non sottoscriverla. Nell’occasione, sottolineando l’importanza dell’associazionismo e rallegrandomi per le recenti iniziative in questo senso, avevo anche tentato di spiegare come associazioni/sindacati di categoria che appartengono ad un sistema regionale e nazionale abbiano delle regole e delle modalità operative differenti rispetto ad altre rappresentanze ma che non per questo l’azione delle une e delle altre non potesse essere sinergica e funzionale al raggiungimento di obiettivi comuni.
4) Quindi, nel comunicato, ci spiegate anche che” l’interesse è collettivo e che tutti dobbiamo farcene una ragione”. Ritengo che sia io che l’associazione che ho l’onore temporaneamente di rappresentare, questo concetto ce lo abbiamo ben chiaro e lo abbiamo dimostrato con i fatti in oltre mezzo secolo di attività.
5) Appare ancora più incomprensibile il motivo alla base dell’acrimonia nei nostri confronti, visto che la proposta di ZFU è stata addirittura inserita tra le azioni di rilancio dell’economia insulare in un documento unitario di Federalberghi Isole Minori (Italia), trasmesso all’ANCIM il 9 maggio. Questo a conferma della massima apertura da parte nostra a prendere in considerazione tutte le proposte utili allo sviluppo socio-economico delle nostre isole. 


Infine, è davvero singolare che ad una lettera inviata dalla Federalberghi Isole Minori della Sicilia al Consiglio Comunale del Comune di Lipari risponda il Comitato Eolie 20-30. Il Consiglio Comunale vi sarà grato ma, a scanso di equivoci, si rimane tutt’ora in attesa che lo stesso ci metta nelle condizioni di comprendere quali siano state le motivazioni per cui le istanze della Federalberghi non abbiano trovato spazio nella delibera del 22 maggio u.s.
Christian Del Bono
Presidente Federalberghi Isole Minori della Sicilia
Presidente Federalberghi Isole Eolie



Il top nell'abbigliamento per bambini/e e ragazzi/e
è
di Profilio Patrizia----
Via Vittorio Emanuele, 148
98055 Lipari - Isole Eolie (ME) 
tel/fax:      090-9880050
facebook: GIROTONDO LIPARI

A Canneto: Residence Mistral

Per la tua indimenticabile vacanze alle Eolie RESIDENCE MISTRAL
A Canneto - A dieci metri dal mare
Confort + Disponibilità
Visita il nostro sito all'indirizzo: http://www.mistralresidence.com/
E-mail: info@mistralresidence.com
Telef. 090.9880683 Fax 090.9812124

Sicilia, niente patente d’immunità ma confini chiusi fino al 7 giugno.

La Sicilia rimarrà “chiusa” ai turisti almeno fino al 7 giugno.
Mentre l’Italia riaprirà i propri confini già a partire dal 3, sull’Isola non si potrà accedere liberamente. Rimarranno infatti in vigore le regole dell’autocertificazione, della registrazione sul portale e della quarantena obbligatoria fino al primo weekend di giugno.
Non si tratta di una vera e propria novità, ma di un provvedimento già inserito nell’ordinanza del presidente Nello Musumeci del 18 maggio. Da Roma fanno sapere che questa sarà l’ultima concessione in deroga alla Sicilia in materia.
Intanto, viene accantonato il progetto di patente di immunità per i turisti, ritenuto inattuabile anche dal viceministro Sileri. No anche ai test sierologici rapidi, mentre rimarrà in vigore l’utilizzo dei termoscanner.
Una decisione controversa, fra l’esigenza di garantire la salute pubblica e di far ripartire al più presto i motori del turismo, già fortemente ingolfati dall’emergenza covid-19.

C.S. Lipari... Una storia a tinte rosso - blu: Enzino Sampieri

Circomare Lipari: Linee guida sulle modalità organizzative per il contenimento della diffusione del COVID-19 in materia di trasporto, nautica da diporto e balneazione

Il Circomare Lipari, nell’ottica di meglio diffondere le direttive di interesse diramate dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti in merito ai comportamenti da assumere nelle attività ludico-ricreative e commerciali in mare e su tutto il demanio marittimo, invita a visionare le LINEE GUIDA ministeriali, facilmente consultabili on-line al seguente indirizzo http://www.mit.gov.it/comunicazione/news/fase-2bis-linee-guida-mit-per-il-trasporto-nautico-e-la-balneazione
A tal proposito, l' Ufficio circondariale marittimo invita tutti al rispetto delle indicazioni emanate dal competente Dicastero ed al più alto senso civico che deve necessariamente distinguere ogni cittadino, rammentando che il rispetto delle stesse, oltre ad essere un obbligo giuridico, risulta fondamentale per il contenimento della pandemia in corso. 
"Certi della massima collaborazione - si legge in un comunicato - al fine di agevolare una ripresa delle normali attività, si rimane a disposizione per qualsiasi chiarimento".

Prova i capperi della Italiana Capers sud di Lipari...vedrai la differenza!


La ICS Italiana Capers Sud srl, costituita nel 1981 a Lipari, nelle splendide Isole Eolie, produce, confeziona e commercializza i capperi ed i frutti del cappero “Cucunci”.
La società è nata dalla volontà e dall’impegno di operatori che, con passione, hanno dedicato tutta la loro consolidata esperienza nel settore alimentare – conserviero per mantenere viva la tradizione della propria terra.
Sin dalla sua costituzione, l’attività della società si è sempre caratterizzata per la fedeltà ad unico e grande principio: la qualità; una qualità che si esprime in tutte le fasi del processo produttivo .
L’azienda dispone di un nuovo e moderno stabilimento e di adeguate attrezzature ed impianti tecnologicamente avanzati che le consentono di garantire e mantenere un elevato standard qualitativo.
L’azienda è dotata del Piano di Autocontrollo HACCP, del sistema di Rintracciabilità ed è certificata biologica.
PROVA I NOSTRI CAPPERI, VEDRAI LA DIFFERENZA !

ITALIANA CAPERS SUD SRL – Località Pianogreca s.n.c. – 98055 LIPARI ME (Sede legale della società)
info@capersud.it
Tel: 090.9811202 / 090.9812414 - Fax: 090.9814279 -
P. Iva 00757610837
Capitale sociale € 63.000,00 I.V.
C.C.I.A.A. 109066 Messina
Reg. Soc. n. 610 Trib. Barcellona (ME)


LIPARI SERVICE  di  Salvatore Natoli
Via S. Vincenzo (strada per Unci) Canneto
Via F.  Crispi (Marina Lunga)
tel. 090.8960940
Vendita: Imbarcazioni, Motori, Accessori e Ricambi
Ormeggio e noleggio imbarcazioni
Abbigliamento Nautico

Buon Compleanno!

Auguri a Piero Favaloro, Leo D'Albora, Giovanni Natoli, Maria Persiani, Nicola Milazzo, Angelo Coluccio, Alessia Martinez, Nicholas Cincotta, Mario Focardi, Massimo Favaloro, Paolo Faralla, Giuseppe Raffaele, Tindara Palamara

Ricordando... Marcello D'Albora



Foto - tessera e foto per tutti documenti da "I colori dell'isola" sulla XXIV Maggio a Lipari


Contribuisci alla libera informazione : Supporta Eolienews con un contributo

I nostri lettori ben sanno che Eolienews vive senza alcun contributo, grazie alla pubblicità, quella che è possibile in un momento difficile come questo, e con tanti sacrifici per informare in tempo reale per essere sempre sulla notizia.
Il nostro giornale ha anche bisogno del supporto di voi lettori, sotto forma di un modesto, anche piccolo contributo (quello possibile per ognuno di voi).
Può essere effettuato tramite:
- un versamento sulla Postepay n° 5333 1710 2104 44 21 

Il versamento sulla Postepay non deve essere necessariamente fatto alle Poste ma può essere fatto in uno dei punti autorizzati (ricevitorie - tabacchi)- un bonifico all' IBAN IT20 C 05034 26000 000000200502
L'Intestatario, in entrambi i casi è il direttore Salvatore Sarpi
( Codice Fiscale SRP SVT 59 B14 E606 P )


Per gli operatori turistico - commerciali il contributo può essere devoluto sotto forma di pubblicità, regolarmente fatturata. Contattateci al 3395798235.

Grazie anticipatamente

La Chiesa festeggia oggi Sant'Agostino di Canterbury


Primigi... occhio ai nuovi arrivi

Nei Primigi Store continua la PROMOZIONE "Tana libera tutti"
da oggi valida anche sulle calzature!
➡️30% di SCONTO su tutto il primaverile
➡️10% di SCONTO su tutto l'estivo

PRIMIGI STORE Lipari
VIA SAN VINCENZO snc
CANNETO LIPARI 
Tel: 090/9817388
facebook: PRIMIGI STORE LIPARI

Eolienews, l'informazione a portata di click....in tempo reale

Oggi è il 27 maggio. Buongiorno con questa cartolina da Lipari


martedì 26 maggio 2020


Come eravamo: Una formazione dell'Eoliana.

Da sx in alto: Massimo Castrogiovanni, Antonio Pellegrino, Felice Luca, Cris Merlino, Giovanni Cincotta, Franchino Monteleone, Pino Bertè
Accosciati da sx: Maurizio Fichera, il piccolo Fabrizio Monteleone, Marcello Saltalamacchia, Salvatore Sarpi, Tindaro Villani, Salvatore Tripi, Pino Leone, Fulvio Pellegrino. 

Anticipare gli orari estivi. La richiesta di 4 sindaci. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud del 26.05.20


Per una vacanza di pieno relax a Lipari, in una zona tranquilla e a poche centinaia di metri dal centro storico dell'isola, HOTEL-ALBERGO "VILLA DIANA"
Villa Diana è in Via Edwin Hunziker (ex via Tufo) n°1
98055 LIPARI (ME) - Tel. e Fax: 0909811403 
www.villadiana.com - www.edwinhunziker.it 
email: info@villadiana.com - PEC: villadianalipari@pec.it

Il Bar - Ritrovo da Carola a Panarea...vi sorprende sempre... con granite e tante prelibatezze squisitamente genuine

Anche nell'estate 2020 ....Carola ha preparato per voi nuove e vecchie granite 
Potrete gustarle, comodamente seduti davanti al mare, insieme alla strafamosa ed inimitabile "Pesca e Malvasia" 

Bar - Ritrovo da Carola è a Panarea sul porto

Video fotografico della mostra " Cento anni di scatti. Identità, appartenenze, presenze nelle Eolie del Novecento " ospitata diversi anni fa nella Galleria dell'Ascensore del Museo Archeologico Eoliano "Luigi Bernabò Brea" di Lipari.

Coronavirus: oggi 26 maggio in Sicilia tre nuovi contagi e un solo decesso.

Questo il quadro riepilogativo della situazione nell’Isola, aggiornato alle ore 15 di oggi, in merito all’emergenza Coronavirus, così come comunicato dalla Regione Siciliana all'Unità di crisi nazionale.
Dall'inizio dei controlli, i tamponi effettuati sono stati 137.682 (+2.421 rispetto a ieri), su 120.206 persone: di queste sono risultate positive 3.430 (+3), mentre attualmente sono ancora contagiate 1.430 (-3), 1.729 sono guarite (+5) e 271 decedute (+1).
Degli attuali 1.430 positivi, 93 pazienti (-5) sono ricoverati - di cui 10 in terapia intensiva (+1) - mentre 1.337 (+2) sono in isolamento domiciliare.
Questi i casi di coronavirus riscontrati nelle varie province dell’Isola, aggiornati alle ore 15 di oggi, così come segnalati dalla Regione Siciliana all'Unità di crisi nazionale.
Questa la divisione degli attuali positivi nelle varie province:
Agrigento, 38 (0 ricoverati, 102 guariti e 1 deceduto);
Caltanissetta, 18 (3, 144, 11);
Catania, 608 (29, 365, 98);
Enna, 67 (5, 325, 29);
Messina, 286 (29, 221, 57);
Palermo, 341 (24, 201, 34);
Ragusa, 28 (0, 62, 7);
Siracusa, 30 (3, 189, 29);
Trapani, 14 (0, 120, 5).
Il prossimo aggiornamento regionale avverrà domani.
Lo comunica la presidenza della Regione Siciliana.
YOUR WAY TO THE ISLANDS
PRENOTARE E' SEMPRE PIU' COMODO CON LIBERTYLINES! 
Puoi infatti scegliere di effettuare il pagamento della tua prenotazione sia tramite utilizzo della carta di credito sia effettuando un bonifico on line. 
Prenota subito il tuo viaggio sul sito LibertyLines! 

Supermercati Spesa mia. Le offerte dal 22 maggio