Cerca nel blog

sabato 18 luglio 2020

Eva Grimaldi a Lipari. Due foto tratte dal suo instagram



Pescando nel nostro archivio. Video della Processione della Madonna di Porto Salvo (anno 2007)

L'organo di Eolo avvolto da erbacce. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud del 18 luglio 2020


Festa di Maria SS. di Porto Salvo: Le Sante Messa di domani

I ringraziamenti della famiglia Bertè


Premiato ancora il saggio "L' Arciconfraternita dei Captivi" dello storico Giuseppe La Greca

I ringraziamenti dei cari di Antonino Barca


“Rideonstrait (Cavalcare lo Stretto)” e “Porta del Mare”: presentati due progetti al MIT per la promozione del turismo e lo sviluppo economico

Messina, 18 luglio 2020. Promozione del turismo e sviluppo economico: questi gli obiettivi che la Camera di commercio intende perseguire con i due progetti “Rideonstrait (Cavalcare lo Stretto)” e “Porta del Mare”, presentati al ministero delle Infrastrutture.

La prima proposta progettuale vede accanto all’Ente camerale (capofila), la città metropolitana di Messina e la Camera di commercio di Reggio Calabria (partner). «Si è partiti da un’attenta lettura dei sistemi di trasporto – afferma il presidente della Camera di commercio, Ivo Blandina - a supporto della domanda turistica nel bacino territoriale di Messina, Milazzo, Taormina, Isole Eolie e Reggio Calabria. Dall’analisi del contesto, sono emerse numerose criticità infrastrutturali e gestionali che si traducono in costi sociali, economici e ambientali gravosi per il complesso della mobilità regionale e che ostacolano la diffusione di un modello turistico sostenibile».

L’idea è quella di promuovere la diffusione di un modello alternativo di mobilità, ispirato al paradigma “Mobility as a Service” per l’erogazione dei servizi turistici e di mobilità sostenibili, accessibili on-demand e in forma personalizzata per l’utente, attuando un sistema informativo territoriale unico con lo sviluppo di una piattaforma tecnologica integrata multi-operatore e multiregionale, denominata RideOnStrait, che consentirà di pianificare, prenotare e pagare con un biglietto unico integrato e elettronico i viaggi e le visite ai siti turistici in tempo reale e di disporre di una rete integrata di servizi turistici accessori. «Il che consentirà di promuovere, da un lato, la diffusione di un modello alternativo di mobilità incentrato sulle esigenze di spostamento dei turisti – prosegue Blandina - fornendo un servizio di mobilità innovativo, efficiente, multimodale e a basse emissioni di carbonio. Dall’altro, di contribuire allo sviluppo economico dell’area attraverso un’offerta turistica socialmente equa, economicamente sostenibile e rispettosa dell’ambiente».

Il secondo progetto, che vede la Camera di commercio partner del Comune di Milazzo (ente capofila), ha come obiettivo principale la riqualificazione urbanistica e funzionale del porto di Milazzo, per fornire servizi innovativi ai turisti crocieristi e in transito verso le Eolie e ai cittadini.

«In tal modo, s’intende contribuire in modo sostanziale alla creazione di un polo multifunzionale, collocato nell’area portuale del Comune di Milazzo – prosegue il presidente della Camera di commercio - al fine di promuovere il turismo e l’economia dell’intero territorio».

Il riferimento è il “Programma di Azione e Coesione complementare al PON Infrastrutture e Reti 2014-2020”. «La logistica integrata e la sostenibilità ambientale sono le macrofinalità che il PAC 2014\2020 intende portare avanti con queste manifestazioni di interesse – afferma la segretaria generale dell’Ente camerale, Paola Sabella - guidate dal ministero per le Infrastrutture, di concerto con le Regioni e finalizzate alla promozione dei sistemi di trasporto sostenibile del Mezzogiorno. Un vero e proprio volano per superare le strozzature nelle principali infrastrutture di rete e rilanciare, così, le economie dei territori in un momento come questo che registra profonde difficoltà per il nostro Paese».

Buon Compleanno!

Auguri a Emma Favata, Maria Grazia Longo, Carmen China, Silvio Merlino, Aicha Rossi, Matteo Ventrice, Filippo Galletta, Lilli Sciacchitano, Vincenza Greco, Aurora Bianchi, Gabry Mirabito, Gianluca Lo Schiavo, Edda Paino

Le Eolie nelle stampe d'epoca (trentasettesima parte)

La penisoletta del Purgatorio a Marina Corta (Lipari)

Accadde alle Eolie, pagine della nostra storia recente. Anno 1995 : Processione in mare della Madonna di Porto salvo


La Chiesa festeggia oggi San Federico di Utrecht


..e alla scuola calcio della Ludica Lipari...irrompe Moreno Morello

La foto è di Giancarlo Niutta

venerdì 17 luglio 2020

Messa all'aperto a S. Marina Salina nel giorno in cui si festeggia la Patrona Santa Marina.




Per le foto grazie a Linda Sidoti e Massimo Lo Schiavo

Panarea. Strada abusiva realizzata su un antico sentiero. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud del 17 luglio 2020

Domenica 19 luglio, alle ore 9, a S. Pietro, S. Messa di suffragio per Saverio Camporeale nell’11° anniversario del suo transito.


Gli "sbuffi" dello Stromboli in tempo reale

Ospedale di Lipari, rinnovata la convenzione con i cardiologi.

Il comitato "L'ospedale di Lipari non si tocca" informa: "La convenzione con i cardiologi è stata rinnovata. Adesso aspettiamo di capire se hanno inserito le domeniche e le reperibilità notturne"

Regione e Dolce&Gabbana insieme per promuovere la Sicilia, al via il progetto "Cinema all'aperto"

La Regione Siciliana ha scelto Dolce&Gabbana, da sempre ambasciatore dell'Italia e della Sicilia nel mondo, per la direzione creativa di un programma mirato alla promozione e alla valorizzazione dell’Isola.
Ad inaugurare la collaborazione, il progetto “Cinema all’aperto”: uno schermo itinerante, realizzato in alcune fra le più belle piazze siciliane, che proietterà il film "Devotion", diretto da Giuseppe Tornatore e prodotto da Dolce&Gabbana, con le musiche inedite di Ennio Morricone.
L'anteprima mondiale del film avrà luogo sabato 18 luglio al Teatro Antico di Taormina, nell'ambito del Taormina Film Fest 2020.
Le proiezioni proseguiranno in agosto attraverso una serie di eventi in alcune città della regione che, per l'occasione, si animeranno con esposizioni agro-alimentari e allestimenti tipici del folklore siciliano.
“Il genio artistico e creativo di Domenico Dolce e Stefano Gabbana ha contribuito a diffondere nel mondo l'immagine solare e positiva della Sicilia - commenta il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci - . L'originalità e la qualità delle loro creazioni sono il miglior biglietto da visita per una regione in cui natura, colori, profumi, storia e cultura si fondono in un paesaggio talmente affascinante da colpire il cuore e la mente del viaggiatore e stimolare la fantasia di chi ancora non ha visitato questa splendida terra”.
L'idea del progetto "Cinema all'aperto" si ispira al film di Tornatore del 1988 "Nuovo Cinema Paradiso", la cui pellicola fu restaurata nel 2014 da Dolce&Gabbana in collaborazione con Luce Cinecittà e la Cineteca di Bologna.
Di seguito il calendario delle tappe in cui si realizzerà il progetto del "Cinema all'aperto", e il soggetto documentario del film Devotion.

- Siracusa – Piazza Duomo – 1 agosto

- Caltagirone – Scalinata di via Scala – 5 agosto

- Castellammare del Golfo – Piazza Stenditoio – 8 agosto

- Palermo – Piazza Politeama/Piazza Massimo – 12 agosto

- Polizzi Generosa – Piazza Trinità – 16 agosto

Stromboli: Tutti a distanza di sicurezza o ci sarà un poco di assembramento, con mascherine "latitanti"?

La foto è di Beniamino Ginatempo

Lipari, stroncato da un infarto perde la vita sulla strada di casa

Tragica fine per un uomo di Lipari, stroncato, presumibilmente, da un infarto mentre stava rientrando a casa. 
La tragedia si è consumata, una quarantina di minuti fa, in prossimità delle case Gescal, dove l'uomo risiedeva.
Purtroppo non c'è stato nulla da fare per strapparlo alla morte. 
Il suo corpo, su disposizione dei carabinieri, è stato trasferito, dalla ditta Alfa e Omega, all'obitorio del cimitero di Lipari

NDD delle 13 e 20 - L'uomo deceduto si chiamava Tindaro Li Donni e aveva 57 anni. Riteniamo solo ora di diffondere le sue generalità, essendo stati informati i familiari. 

Ritrovate chiavi.

Queste chiavi sono state ritrovate ieri sera sulla via Filippo Mancuso a Lipari, all'altezza della scuola guida.
Chi le smarrite può ritirarle presso il tabacchi - ricevitoria Scafidi - Spinella di Corso Vittorio Emanuele

Buon Compleanno!

Auguri a Domenico Russo, Giancarlo Scoglio, Susanna La Greca, Vanessa D'Auria, Simone Cincotta, Antonio Mandile, Roberta Natoli, Daniele Profilio, Marinella Lazzaro, Dario La Guidara, Daniela Mantineo, Emanuel Raffaele.

Le Eolie nelle stampe d'epoca (trentaseiesima parte)


Chiesa Vecchia  a Quattropani (Lipari)e Salina sullo sfondo

Accadde alle Eolie, pagine della nostra storia. 17 luglio 2010: Il ministro Prestigiacomo a Santa Marina Salina

Le foto si riferiscono alla presenza a Santa Marina Salina del Ministro Stefania Prestigiacomo intervenuta in occasione della scopertura della targa, che ricorda che quel Comune è Patrimonio dell'Umanità dell'Unesco, e per presenziare alla Processione di Santa Marina.

Aree protette: da governo Musumeci le Linee guida per aumentare la sicurezza

Chiusura dell'area in caso di allerta meteo, subito dopo un evento sismico o in presenza di un terreno saturo di pioggia. Installazione di cartelli informativi, all'ingresso e lungo i sentieri, in cui vengono descritte le condizioni di rischio e dove sono riportati i comportamenti da adottare.
D'ora in poi, i gestori dei siti naturalistici e delle zone protette della Sicilia dovranno adottare questi accorgimenti per continuare a consentirne una regolare fruizione al pubblico. Le disposizioni, che mirano a innalzare il livello di sicurezza dei visitatori, sono contenute in un documento stilato e trasmesso ai destinatari dal segretario generale dell'Autorità di bacino, Francesco Greco, su input del presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci.

«Si tratta di una serie di Linee guida - spiega il governatore dell'Isola - che obbligheranno i responsabili di tante zone meravigliose, ma purtroppo fragili dal punto di vista geomorfologico, a colmare un pericoloso vuoto di informazioni destinate a chi vi si addentra. Riguardano, in particolare, aree del nostro territorio che hanno una classificazione di rischio elevata e che, dunque, necessitano di un'attenzione costante e di un'adeguata e tempestiva divulgazione delle condizioni in cui si trovano e dei comportamenti corretti da adottare in caso di improvvise criticità. Con l'Autorità di bacino, da noi istituita dopo un trentennio, oggi possiamo colmare anche questo pericoloso vuoto».

Accanto alle misure di allertamento, «necessarie - si legge nel documento trasmesso ai gestori delle Aree protette - per consentire l'attività di tempo libero», sono indicati anche alcuni “suggerimenti” da adottare per innalzare ancora di più il livello di sicurezza dei visitatori: dall'invito a evitare assembramenti al di sotto di zone particolarmente a rischio, al costante monitoraggio con drone ad alta risoluzione dei costoni incombenti per valutare l'evolversi dei fenomeni di dissesto. E, ancora, l'installazione di sensori di rilevamento del livello dei corsi d'acqua ad almeno cinque chilometri di distanza dalle aree di fruizione. Le previste azioni di pre-allerta potranno essere immediatamente messe in atto senza bisogno di alcuna autorizzazione.

Tutte le comunicazioni e le informazioni che riguardano la sicurezza del pubblico dovranno, inoltre, essere divulgate attraverso i siti istituzionali dei Parchi, delle riserve e degli assessorati competenti.

Giorgianni nomina il quinto assessore. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud del 17 luglio 2020


giovedì 16 luglio 2020

Stop ai "pirati" che invadono le suggestive grotte delle Eolie. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud del 16 luglio 2020



Accadde alle Eolie, pagine della nostra recente. 16 luglio 2017: In 4 foto, i 40 minuti della pioggia torrenziale che mise in ginocchio Lipari.



L'Organo di Eolo a Pianogreca sommerso dalla vegetazione.

Un nostro lettore, il signor Luciano Manfrè, ci segnala lo stato di abbandono dell'Organo di Eolo, il sito di rilevanza archeologica, ubicato lungo la strada per Pianogreca. Come è ben evidente semi -sepolto dalle erbacce.
Un intervento di decespugliazione di un reperto, segnalato in diversi libri e per questo ricercato dai turisti culturali, sarebbe opportuna.
Facciamo appello al direttore del museo affinchè questo avvenga. D'altronde basterebbe "dirottare" per qualche ora in quella zona, uno o due degli operai che stanno intervenendo sul parco archeologico di Diana.
Ma cos'è l'Organo di Eolo o Arpa eoliana? Documentato e cantato da pittori e poeti, in realtà l'Organo di Eolo / Arpa Eoliana, ritrovato per caso negli anni ’80, quando fu tracciata la strada per Pianogreca, non è altro che un calidarium di età romana, una piccola sala termale dove il vento, penetrando nell’ intercapedine sotto il pavimento e nei tubi della stufa, emetteva un effetto musicale che la leggenda e i liparesi hanno chiamato per l'appunto Organo di Eolo o Arpa Eoliana.
Jean Houel, pittore francese del 1700, ha documentato nel suo “Viaggio pittoresco alle isole Eolie” con delle bellissime tavole – oggi conservate al museo dell’Hermitage di Leningrado – l’esistenza di questo organo.

Festeggiamenti per San Cristoforo. Al via oggi il novenario.


Grotte del bue marino e del cavallo non si può accedere neanche a nuoto.

Nelle grotte del Bue marino a Filicudi e del Cavallo a Vulcano - evidenzia in una nota Aeolian Islands Preservation Fund, intevenendo su una pubblicazione di Filicudi Wildlife Conservation - non è possibile accedere nè in barca nè a nuoto per ragioni di sicurezza come da precedenti ordinanze della capitaneria.

Rinviato il Festival Eoliano della comicità

"A seguito della proroga al 31 luglio delle misure di contenimento contenute nelle linee guida del nuovo DPCM 14 luglio 2020 della Presidenza del Consiglio dei Ministri - si legge in un comunicato del sindaco di Lipari - diversamente da come si era prospettato al momento dell’organizzazione dell’evento, ci pare più opportuno rimandare il “Festival Eoliano della Comicità – III Edizione” a una data successiva, al fine di non dover svolgere la manifestazione con limitazioni significative ad assicurarne una opportuna fruizione, considerato il livello qualitativo e di partecipazione raggiunto dall’evento in questi anni".

Buon Compleanno!

Auguri a Carmela Mannuccia, Carmelo Mangano, Assunta Russo, Margherita Puglisi, Francesco Poltero, Gita Lunel, Carmelo Sergi

Gruppo internazionale investirà 'per destagionalizzare turismo Eolie'

 (Adnkronos) – Il gruppo internazionale GMB financial Spa avente sede a Milano, e che si occupa di progetti anche nel campo della sicurezza e del turismo, ‘porterà avanti un importante investimento di diverse centinaia di migliaia di euro alle Eolie e in Sicilia’. ‘E’ nostra intenzione investire in Sicilia – riferisce il direttore generale di GMB financial, Giovanni Maria Bonci – ieri a Messina, annunciando che a partire dai primi di Settembre metterà in moto tutta una serie di operazioni finanziarie nel comparto turistico per aiutare il rilancio della Sicilia post Coronavirus. L’azienda che fa parte del gruppo GEI Holding Spa, sta ponendo la sua attenzione sulle Isole Eolie.
‘L’obiettivo in questo caso – ha aggiunto Bonci – è quello di promuovere il turismo invernale rivolgendosi a quella fascia di turisti per i quali il clima delle Eolie anche nelle giornate autunnali ed invernali, è sempre temperato o comunque di gran lunga più caldo di quello dei loro paesi di origine in ugual periodo’.
‘Alle isole Eolie – ha precisato il Direttore Generale di GMB financial Spa – stiamo creando una sinergia con le Amministrazioni comunali, per sviluppare un percorso enogastronomico, turistico e culturale che valorizzi i prodotti tipici locali, le attività agricole, la bellezza del territorio anche attraverso la promozione di eventi culturali di rilievo: queste ultime affidate alla Direzione artistica del Regista Eros Salonia’. ‘Inoltre- prosegue Bonci – investiremo in Sicilia sulla vigilanza privata, una parte essenziale della protezione pubblica, un settore in continua crescita e sviluppo per i servizi di sicurezza che sono sempre più necessari e di utilità sia nel pubblico che nel privato’.

Le Eolie nelle stampe d'epoca (Trentacinquesima parte)

Interno di una casa a Stromboli

Accadde alle Eolie, pagine della nostra storia recente. Sedici luglio 2010: Inaugurato il molo lato sud di Marina Corta


Calandra. Catello Pongolini: "Ecco il pescato del giorno!". Su quanto sta accadendo nell'area balneare urge fare luce!

E' chiaro che nell'area di Calandra c'è qualcosa che non va. Il materiale recuperato, a più riprese da Pongolini, dice a chiare lettere due cose: 
1) il signore in questione si "porta da casa" tutto il materiale che fotografa (ma non crediamo davvero sia così) ed allora va denunciato
2) Va fatto un attento sopralluogo in spiaggia ed in mare e urge eliminare tutti questi "corpi estranei" che, secondo il Pongolini, sarebbero arrivati con il deposito della pomice prelevata dalle vasche a monte. 
Una situazione intollerabile in una delle aree balneari dell'isola e sulla quale anche la Guardia Costiera deve urgentemente fare luce!
Sottolineiamo, infine, che il materiale nella foto è stato prelevato, intorno alle nove da un operatore ecologico. 

La Chiesa festeggia oggi la Madonna del Carmine


mercoledì 15 luglio 2020

A Panarea distrutto antico sentiero e macchia mediterranea. Ma incredibilmente nessuno ha visto nulla. E dire che Panarea non è una metropoli.

(ANSA) - ROMA, 15 LUG - "A Panarea, isola dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco, dove esiste una riserva naturale orientata e dove l'integrità del paesaggio è tutelata da severi vincoli, accade che un antico sentiero pedonale e la macchia mediterranea che cresceva a ridosso del tracciato vengano devastati a colpi di ruspa per realizzare una strada abusiva, distruggendo i muri in pietra a secco e gli scalini scolpiti nella roccia centinaia di anni fa". E' la denuncia di Pietro Lo Cascio, ex consigliere comunale di Lipari e coordinatore dell'Associazione Nesos che lavora per la protezione e la conoscenza del territorio eoliano.
    "È questa la sorte di uno dei percorsi più belli e poetici dell'isola, aggredito durante i mesi di lockdown e oggi trasformato in una spianata. Un'operazione impietosa e, incredibilmente, impunita. Impunita perché, al momento - riferisce Lo Cascio - la stazione dei Carabinieri ha avviato una indagine contro 'ignoti'". "Secondo informazioni raccolte da alcuni abitanti di Panarea - dice ancora Lo Cascio - si parla di una strada destinata a raggiungere una località dove si vorrebbe realizzare un cimitero privato, in sostituzione di quello esistente. In questo inquietante scenario, è facile prevedere che, se non si interverrà tempestivamente - continua Lo Cascio - i lavori riprenderanno alla fine della stagione turistica, completando un'opera che non solo rappresenta un grave reato ambientale, ma finirà per cancellare del tutto una preziosa testimonianza della millenaria storia di relazioni tra l'uomo e il territorio, della quale i sentieri costituiscono uno straordinario esempio e un patrimonio da tutelare". (ANSA).


Nota del direttore di Eolienews - Sin qui la notizia Ansa. Noi aggiungiamo che su quello che appare un evidente abuso è già intervenuto l'ufficio illeciti del Comune. Il sentiero congiunge il cimitero dell'isola con la zona della Capperaia Chiudiamo con una considerazione: In un'isola come Panarea, che non è certo una metropoli, possibile che nessuno abbia visto nulla o che possa indirizzare verso i responsabili di questo scempio?

Nubifragio a Palermo: STRADE COME FIUMI E AUTO TRASCINATE DALL'ACQUA (foto e video)

Un vero e proprio nubifragio su Palermo, e la città si ritrova letteralmente sommersa. Tra le situazioni più critiche si registrano quelle in viale Regione Siciliana. L’arteria che attraversa la città è un un fiume in piena: traffico in tilt, macchine trascinate dalla furia dell’acqua e automobilisti, tra cui anziani, che a nuoto cercano di raggiungere un luogo sicuro, abbandonando i mezzi. Sul posto, le forze dell’ordine. 
Decine, le chiamate al centralino dei vigili del fuoco. I punti più critici sono i sottopassi della circonvallazione, da viale Lazio a via Belgio e via Leonardo da Vinci: automobili rovesciate travolte e trascinate. In centro storico - nella zona di Ballarò - l’acqua, in alcuni vicoli, raggiunge il mezzo metro e le persone restano chiuse in macchina. IL VIDEO E' DI TELEONE CHE RINGRAZIAMO:

Stromboli, il sentiero del rilancio. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud del 15 luglio 2020