Cerca nel blog

sabato 6 novembre 2021

Avviso per tutti gli iscritti nelle liste per il Collocamento Mirato del territorio della Regione siciliana


 

Eolie rappresentate al "World Travel Market". L'articolo del nostro di rettore sulla Gazzetta del sud del 6 novembre 2021

Fondali liberati da 100 "Fad". L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud del 6 novembre 2021

Comitato diabetici di Lipari: "Dall'Asp poco o niente"

(di Michela Mantineo) Dopo le tante sollecitazioni da parte di questo comitato, Diabetici Lipari, all’Asp e ai diretti interessati per il ripristino di alcuni servizi per noi essenziali, constatiamo che ancora, ad oggi, abbiamo ottenuto poco o niente ! 
Il comitato chiede nuovamente delucidazioni ed azioni efficaci per avere un diabetologo addentrato nei cronici di tipo 1 e 2; ripristino sportello AG che svolge tante delle visite di routine essenziali per tali pazienti ; supporto tecnico e personale per un percorso affidabile che prevede la figura di un psicologo per i diabetici.

Ad oggi tutto questo è fermo negli uffici dell’Asp e dei dirigenti sotto forma di Pec inviate in data 17/03/3021 e 17/05/2021 ma non abbiamo ancora ricevuto risposta né visto alcuna novità.

Si prometteva, nell’immediato, ripristino della stanza riguardante sportello AG rimessa poi a norma e mai stata riutilizzata. Dopo poco accertiamo il crollo del tetto e si è tornati al punto di partenza !!

Ci chiediamo come sia possibile che delle isole che hanno centinaia di diabetici di tipo 1 e 2 siano messe da parte e lasciate al loro destino. All’ospedale, già molto carente delle figure mediche che ci spettano come eoliani e cittadini si aggiunge quest’altro disservizio.

Se vuoi curarti il diabete e non hai possibilità di andare fuori…?!?! “Crepi” se non per il diabete per delle complicanze pesanti che esso porta con sé!!!

Dunque il comitato Diabetici Eolie chiede umanità e servizi che spettano di diritto !!! Non bisognerebbe elemosinare per il diritto alla salute !!!!

Calcio. Prima Categoria: Pari del Lipari IC sul campo dell'OR.SA.

Nell'anticipo, disputato oggi pomeriggio, il Lipari IC ha pareggiato per due a due sul campo dell'OR.SA. Promosport. 

Il primo tempo si era concluso con i ragazzi di Riganò e Tesoriero in vantaggio per due a zero (reti di Felice Puglisi e Tomas Favaloro).

L'OR.SA. ha agguantato il pari a 5 minuti dalla fine su calcio di rigore.

I messaggi di solidarietà a Giorgianni

(Giacomo Biviano, pres. consiglio comunale Lipari) La mia solidarietà al Sindaco di Lipari, Marco Giorgianni per il vile atto vandalico subito ai danni della propria autovettura. Ad essere incinta non è solo e sempre la mamma degli imbecilli ma, purtroppo, anche quella dei vigliacchi criminali. Solo così vi possiamo qualificare.

(Francresco Coscione) Esprimo la mia assoluta e incondizionata solidarietà al Sindaco di Lipari, Marco Giorgianni per il vile atto di cui è stato bersaglio. Smettiamo di dire che si tratta delle solite ragazzate. È un atto premeditato e attuato, mi pare di capire, in pieno giorno, segno della certezza di impunità di cui ci si sente padroni.

Ruote squarciate all'auto del sindaco Giorgianni e non solo a lui

 Le ruote dell'auto del sindaco di Lipari, Marco Giorgianni, sono state squarciate, stamattina, da ignoti, mentre questa si trovava posteggiata nel parcheggio di piazza Mazzini, che dista una cinquantina di metri dal palazzo comunale, dove egli era al lavoro.

Un atto vandalico, decisamente. da condannare ma che potrebbe non essere una "ritorsione" nei confronti del primo cittadino. Altre auto parcheggiate nella zona hanno subito, infatti, la stessa sorte.

Sull'accaduto indagano la polizia municipale e i carabinieri che, per risalire al responsabili, potrebbero avvalersi dei filmati degli impianti di video sorveglianza che, però, non coprono tutta l'area interessata.

La foto è di Controcorrente eoliana

Da lunedì riprende la rubrica "Ricordando"


 Da lunedì riprende, sul blog e sui gruppi di Eolienews, la rubrica "Ricordando" dedicata ai defunti. Ribadiamo che le foto, tratte dal nostro archivio, vengono pubblicate in modo del tutto casuale e a titolo gratuito dal direttore e non su richiesta dei lettori.

Anniversari, ricordi, commemorazioni con foto e data a vostra scelta sono a pagamento. Questa comunicazione per evitare dinieghi e/o malintesi.

E' deceduto Bartolo Peluso

Le onoranze funebri sono a cura della ditta
ALFA E OMEGA di Lipari
Alla famiglia le condoglianze della famiglia Sarpi e di Eolienews

"Il nostro immenso dolore ha trovato conforto nella vicinanza di tutti". I ringraziamenti del fratello di Desirée a nome della famiglia

La mia famiglia ed io vorremmo ringraziarVi tutti. 
Il nostro immenso dolore ha trovato conforto nella vicinanza di tutti Voi, in ogni Vostro piccolo gesto, in ogni abbraccio, in ogni parola.

Grazie al corpo dei Vigili del Fuoco per il loro tempestivo intervento, Grazie al comando dei carabinieri di Lipari nella persona del Comandante, Grazie alla Polizia Municipale,Grazie al Sindaco e al Vice Sindaco, per la loro partecipazione commossa,per la loro sensibilità, per l’affetto dimostrato.

Grazie alla compagnia di navigazione Siremar per averci permesso di riabbracciare Mia Sorella. Porteremo sempre nel cuore ognuno di Voi.

Domenico Villani

Accadde alle Eolie. Sindaco di Lipari e giunta dopo le elezioni 6 novembre 1960

Come eravamo, luoghi, cose e personaggi delle Eolie di un tempo (40° puntata): Attività sul corso V.E. a Lipari (1968)

Da lunedì 8 novembre in Cattedrale a Lipari la novena per l'ultima festività dell'anno dedicata a San Bartolomeo

(di Monsignor Gaetano Sardella) Lunedì 8 Novembre inizia in Cattedrale l'ultima festa dell'anno in onore di San Bartolomeo. La storia ce la consegna come ringraziamento per gli scampati pericoli dei terremoti. Ma noi non ci vegogniamo ancora oggi di chiedere al Santo Patrono protezione con un Suo sguardo particolare sulla meravigliosa Isola di Vulcano che vive un momento delicato.

La domenica giorno 14 inaugureremo il nuovo organo che è stato donato alla Cattedrale.
Uniamoci nella preghiera in questi giorni cercando anche di fare il viaggio a San Bartolo.

Buon Compleanno a Martina La Greca, Rita Casella,Fabio Spanò, Malika Sammoudi, Giuseppe Pellegrino, Daniela Pollara, Roberta Acquaro, Silvia Barbera

 

Proverbio del giorno

 
Dimmi con chi vai e ti dirò chi sei.

Oggi è il 6 novembre. Buongiorno Eolie, buongiorno mondo con quest'alba eoliana


 

venerdì 5 novembre 2021

Lussu il film con Renato Carpentieri e Galatea Ranzi in anteprima a Lipari, Salina e Messina: il 13, 14 e 15 novembre


                                                COMUNICATO

 

LUSSU

In anteprima a Lipari, Salina e Messina il film che racconta

la straordinaria vita di Emilio Lussu

 

LUSSU di Fabio Segatori con Renato Carpentieri e Galatea Ranzi verrà presentato in anteprima alle 18:00 di sabato 13 novembre nell’isola di Salina, presso la Sala Polivalente del Comune di Malfa; domenica 14 alle 18:00 all’Hotel Aktea di Lipari e lunedì 15 alle ore 21,30 presso la Multisala Iris di Messina. 

“È un film d'avventura, ma è tutto vero” dice il regista Fabio Segatori che l’ha anche prodotto con Paola Columba per Baby Films Srl. 

Emilio Lussu fu al contempo uomo d'azione e di pensiero: quattro medaglie al valore militare nella Grande Guerra, antifascista e autore di Un anno sull'Altipiano, uno dei più bei libri pacifisti. A interpretarlo, con una prova di grande intensità e umanità, Renato Carpentieri. Galatea Ranzi è invece Joyce Salvadori Lussu, la compagna di una vita, scrittrice e attivista per la liberazione dei paesi in via di sviluppo. 

Il film è stato girato tra la Sardegna, Salina e Lipari, dove è stata ricostruita la spettacolare evasione dal confino fascista compiuta nel 1929 da Lussu assieme al fraterno amico Carlo Rosselli, col quale fonderà a Parigi “Giustizia e Libertà”. Lussu e sua moglie Joyce misero poi in salvo decine di antifascisti ed ebrei mentre l'O.V.R.A. li braccava in tutta Europa.

Nel cast, oltre a Giacomo Fadda e Carolina Signore nei ruoli dei protagonisti da giovani, ci sono gli attori siciliani Giuseppe Capodicasa, Simone Di Mauro, Michelangelo Zanghì e dell’attrice francese, residente a Malfa, Clara Schwartzenberg.

A organizzare le riprese della parte eoliana il produttore siciliano Gigi Spedale. 

Molte le sequenze d’azione e gli effetti speciali. Gli attori sono stati ripresi in studio e poi inseriti digitalmente all'interno dei repertori provenienti dagli archivi di tutto il mondo, tra i quali anche lo Steven Spielberg Film and Video Archive.

Emilio Lussu è stato un politico che non ha mai pensato al proprio tornaconto personale. Una storia incredibile per i giovani d’oggi” dice Segatori “Il film è dedicato a loro, perché le storie se non si raccontano, non esistono”. 

LUSSU è stato prodotto con il sostegno del Ministero della Cultura, della Regione Sardegna, della Sardegna Film Commission, dell’Assessorato regionale Turismo e Spettacolo siciliano, della Sicilia Film Commission, del Comune di Malfa e con la collaborazione del DAMS dell’Università di Messina, della Cineteca Sarda dell’Archivio Lussu, del Comune di Lipari e del Centro Studi e Ricerche di Storia e Problemi Eoliani.

Lipari, 5 novembre 2021

Vulcano, valori alti di temperatura e gas. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud del 5 novembre 2021

Comune di Lipari: Raccolta organico prevista per lunedì 8 sarà effettuata martedì 9 insieme alla plastica

Isole di Sicilia al World Travel Market di Londra

Le isole di Sicilia sono tornate a partecipare ad una fiera internazionale all’estero, dopo il lungo stop dovuto alla pandemia e lo hanno fatto scegliendo una delle principali fiere turistiche a livello mondiale: il World Travel Market di Londra 
 I segnali registrati al WTM sono di ottimismo ma, nel contempo, di grande incertezza rispetto ai tempi della ripresa e sul come risulterà mutata l’industria turistica nel post pandemia, soprattutto, rispetto al turismo internazionale. 
“In quest’ottica - dichiara Christian Del Bono, presidente di Islands of Sicily, la DMO delle isole minori della Sicilia - abbiamo ritenuto importante, con la presenza al WTM, contribuire a dare un segnale positivo e di grande volontà, di recuperare gli imprescindibili flussi turistici provenienti dall’estero che, in tempi pre pandemici, incidevano per circa il 50% sulle presenze turistiche della nostra regione e di molte delle sue isole minori”. 

Per i 4 Comuni eoliani in arrivo dalla Regione circa 1.280.000 euro complessivi

Al via il pagamento dei fondi della terza trimestralità ai Comuni siciliani. Si tratta di circa 59 milioni di euro dei trasferimenti regionali per l’anno 2021 a valere sul Bilancio regionale. Sono stati pubblicati, infatti, i decreti dell'assessorato regionale per le Autonomie locali e la funzione pubblica, con cui si autorizzano l'assegnazione e l'erogazione delle risorse finanziarie ai Comuni.

Nello specifico, si tratta di 58.983.534,79 euro di trasferimenti ordinari relativi alla terza trimestralità 2021, che andranno nelle casse dei 390 Comuni siciliani, di cui 25.493.297,65 euro ai Comuni con oltre 5 mila abitanti e 33.490.237,14 ai restanti Comuni.

«Il governo Musumeci è al fianco dei Comuni siciliani - ha detto l'assessore regionale alle Autonomie locali, Marco Zambuto - Abbiamo fortemente e volutamente accelerato il processo di trasferimento delle risorse, in modo da assicurare i trasferimenti necessari alle amministrazioni locali, molte delle quali in grave dissesto economico-finanziario e bisognose con urgenza di fondi a garanzia del loro funzionamento».

Lo scorso aprile era stato erogato l'acconto delle somme pari a circa 22 milioni, a luglio era stato liquidato il saldo della prima e della seconda trimestralità per un totale di circa 118 milioni di euro; adesso scatta il pagamento della terza trimestralità 2021 con l'erogazione effettiva di 52.835.750,09 euro al netto degli importi dovuti alla Regione, a titolo di quota parte dei piani di recupero delle anticipazioni concesse dalla Ragioneria generale. A seguito del riparto definitivo dei fondi sarà determinata la quarta trimestralità.
Queste le cifre destinate ai Comuni eoliani
Leni € 140.765,83
Lipari € 788.784,53
Malfa € 179.100,06
Santa Marina Salina € 172.981,83

Accadde alle Eolie: Lipari - Pro Barcellona 2 a 0, novembre 59, campionato di calcio di II° categoria


 

Come eravamo, luoghi, cose e personaggi delle Eolie di un tempo (39° puntata): Agosto 1963, quando a Marina Corta "spuntarono" le palle


Buon Compleanno a Ivana Merlino, Nando Favorito, Fabiola Taranto, Giuseppe Raccuia, Francesco Megna

Proverbio del giorno


Chi si fa i fatti suoi, campa cent’anni.

giovedì 4 novembre 2021

Centenario Milite ignoto: Video della cerimonia della scopertura della lapide a Lingua (S.M. Salina)

 La foto è di Angelo Cervellera. Il video di Linda Sidoti. Ad entrambi il nostro grazie.

IL VIDEO:

Il nome di Scoglio "assente" a Lipari. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud del 4 novembre 2021


... e Sottomonastero continua a restare sott'acqua. Denaro buttato al vento... anzi al mare

Domani a Pizzo Calabro la consegna delle borse di studio finanziate da Caronte & Tourist

COMUNICATO STAMPA

Messina - 4/11/2021 - Si svolgerà venerdì 5 novembre a Pizzo Calabro, presso la sede dell’ITTL Nautico di Via Riviera Prangi, la cerimonia di consegna delle borse di studio proposte dalla Fit-Cisl Calabria e finanziate da Caronte & Tourist ai migliori diplomati dell’Istituto nell’anno scolastico 2020/2021.

Alla cerimonia saranno presenti il Dirigente Scolastico, Francesco Vinci; il Commissario Prefettizio del Comune di Pizzo, Antonio Reppucci; il Comandante della Capitaneria di Porto di Vibo, Massimiliano Pignatale; l’HR Manager del Gruppo Caronte & Tourist, Tiziano Minuti; il Coordinatore Nazionale della Fit-Cisl, Vincenzo Pagnotta; il segretario generale della Fit-Cisl della Calabria, Giuseppe Larizza.

Tutti d’accordo - spiega in una nota la società di navigazione - sull’importanza della scuola e della formazione per offrire ai giovani un futuro che in realtà è il futuro del nostro Paese. Mancano tuttavia azioni incisive e soprattutto risorse al di là dei programmi. E così la scuola non tiene il passo con le esigenze del mondo del lavoro con il quale restano scarsi ed episodici i collegamenti.

Quella della sinergia tra mondo della scuola, sindacato e aziende è dunque la strada che occorre continuare a percorrere; fare rete per formare e sostenere quei giovani talenti che con passione e motivazione guardano alle professioni marittime.

Sono stati due anni complicati - ha ricordato Tiziano Minuti - ma gli imprenditori del mare hanno comunque continuato a fare il loro lavoro che è quello di trasportare persone e merci.

Innanzitutto imprenditori, certo, ma anche coprotagonisti nel processo di crescita dei territori in cui si opera e delle comunità che vi risiedono.

Riconoscimento grave e permanente svantaggio derivante dall'insularità. Ok dal Senato al primo passaggio del ddl costituzionale

Via libera dell'Aula del Senato - all'unanimità, con 223 voti favorevoli - al ddl costituzionale, d'iniziativa popolare, per la modifica dell'articolo 119 della Costituzione, sul riconoscimento del grave e permanente svantaggio naturale derivante dall'insularità.

Si tratta della prima deliberazione di palazzo Madama saranno necessari quattro passaggi, due alla Camera e due al Senato, perché si tratta di un ddl che modifica la Carta costituzionale.

Vento eoliano chiede verifica su mancati collegamenti con Panarea - Ginostra e Stromboli

Alla Società di Navigazione Liberty Lines

Al Sindaco del Comune di Lipari

Oggetto: Mancati collegamenti con Panarea - Ginostra e Stromboli (03/11/2021 e 04/11/2021)

Con la presente nota, a seguito di numerose richieste pervenute da Stromboli, Panarea e Ginostra si segnala quanto segue:
In data 03/11/2021, giornata in cui la gran parte dei mezzi veloci collegavano le Isole Eolie con la Sicilia, la partenza in aliscafo prevista per le h. 14:00 da Milazzo che avrebbe dovuto collegare Panarea, Ginostra e Stromboli, veniva sospesa, pare per avverse condizioni meteo, lasciando decine di persone ferme nei vari scali in attesa di poter raggiungere le loro destinazioni.

In data 04/11/2021 per la corsa prevista alle ore 06:00 da Milazzo si decideva, prima della partenza, di omettere gli scali di Stromboli e Ginostra lasciando di fatto isolani e increduli turisti bloccati nei rispettivi scali.
Decisioni assolutamente insindacabili in quanto ben sappiamo che esse spettano solo ed esclusivamente ai comandanti, responsabili dei mezzi e della sicurezza di passeggeri ed equipaggio.
Di certo però, da come si può evincere da diversi filmati e foto pubblicate dagli scali di destinazione il mare non appariva poi così pessimo. Addirittura un gruppo di passeggeri (oltre 15 pax) che si trovavano a Lipari decidevano ieri, nelle stesse ore, di raggiungere Panarea con una barca e lo facevano senza particolare difficoltà né di navigazione né di ormeggio allo scalo.

Anche a Stromboli di fatto nella giornata di oggi le condizioni meteo, come si evince anche da foto e filmati, non apparivano poi così proibitive tanto che qualche ora dopo un altro aliscafo attraccava senza problemi. A Ginostra addirittura il mare appariva davvero calmo, (è notorio agli uomini di mare che quel tipo di mare, senza nessuna forza del vento rende Ginostra uno degli scali più sicuri e riparati dell’intero arcipelago delle Eolie) come si evince da foto e filmati.

Consapevoli che gli approdi fatiscenti non facilitano il lavoro dei marittimi, anzi rappresentano il vero dramma per tutte le Isole dell’Arcipelago ci chiediamo quali siano i criteri con il quale si decide ore prima se omettere o meno uno scalo? Ci chiediamo, inoltre, come mai con le stesse condizioni meteo alcuni aliscafi operano ed altri no nei medesimi scali? Non sarebbe forse meglio, quando le condizioni meteo consentono la navigazione, di avvicinarsi agli scali per constatare visivamente se operabili o meno?
Ad oggi sappiamo bene che affidarsi alle previsioni dei portali, così appare dall’esterno, inducono al potenziale errore. Potenziale errore che potrebbe comportare gravi conseguenze per la continuità territoriale e per isolani e turisti che da una corsa che salta rischiano di subire importanti conseguenze e danni (vedi aerei persi, visite mediche saltate, ecc. ecc.).

Con lo spirito di collaborazione che ci contraddistingue da sempre e consapevoli della vicinanza della Liberty Lines e dei suoi operatori marittimi alle comunità insulari, chiediamo alla società di voler verificare quanto sopra esposto ed applicare eventuali correttivi, se ritenuti necessari, al fine di scongiurare disagi come quelli verificatesi nei giorni scorsi e migliorare il servizio. Al Sindaco di Lipari, chiediamo invece di intervenire per supportare le istanze dei cittadini e per il miglioramento del sistema portuale eoliano. Certi di aver fatto cosa gradita nel segnalare il disappunto degli utenti, il malcontento popolare, che in questi giorni imperversa nelle nostre isole e restando in attesa di vostro riscontro porgiamo
Distinti Saluti

Gianluca Giuffrè (responsabile decentramento e isole di Vento Eoliano)
Avv. Annarita Gugliotta (consigliere comunale di Vento Eoliano)
Avv. Francesco Rizzo (consigliere comunale di Vento Eoliano)

Lipari, 04/11/2021

Lipari e Filicudi, 4 novembre 21: Giornata dell’Unità nazionale e delle forze armate (video e foto)



Per il video e le foto grazie al Gruppo Volontari Protezione Civile Lipari

CCNL per i servizi ambientali, sciopero nazionale 8 Novembre 2021

Comunicato segreterie nazionali FP CGIL, Fit Cisl, Uiltrasporti, Fiadel

CCNL Servizi ambientali, sciopero nazionale 8 Novembre 2021

Nella giornata di martedì 28 settembre si sono interrotte le trattative per il rinnovo dei CCNL del comparto dell’igiene ambientale.
Tale decisione è scaturita dalla profonda insoddisfazione per l’andamento del negoziato, sia nel merito che per i tempi che lo stesso sta avendo.
Negli ultimi mesi abbiamo tenacemente provato a sviluppare – anche nel dettaglio – i temi della piattaforma sindacale e i bisogni dei lavoratori affinché si potesse sottoscrivere un rinnovo contrattuale di prospettiva, più coerente con l’indispensabile sviluppo industriale delle aziende, ma soprattutto come necessario strumento rinnovato nelle regole e nelle tutele per lavoratrici e lavoratori.


Le Associazioni datoriali sia pubbliche che private, nonostante il senso di responsabilità mostrato dai lavoratori del comparto durante tutta la fase pandemica, in questi mesi hanno solo mantenuto degli atteggiamenti spesso ondivaghi e con pregiudiziali varie, che hanno poco a che vedere con il rinnovo del CCNL, se non nella logica di abbattimento del costo del lavoro.
Evidentemente, si ha anche la necessità di perdere tempo e di condurre delle battaglie ideologiche senza considerare i reali bisogni delle imprese e dei lavoratori.

Ovviamente, la breve riunione di martedì 28 settembre – nei termini della procedura di legge – si è chiusa con un nulla di fatto e ha sancito la rottura del tavolo delle trattative con il conseguente recapito, alle Associazione datoriali e alla Commissione di Garanzia, della dichiarazione di sciopero per tutte le imprese pubbliche e private, da svolgersi per tutta la giornata di lunedì 8 novembre 2021.

Lo sciopero nazionale sarà per l’intera giornata e riguarderà tutti i turni di lavoro con inizio nella medesima giornata.
La rottura delle trattative, oltre al grave ritardo di 27 mesi di mancato rinnovo, si è consumata – come più volte ricordato – sulle mancate risposte alle istanze presentate dal Sindacato e su delle proposte datoriali che noi riteniamo inaccettabili:
• Flessibilità estrema sull’organizzazione del lavoro attraverso il sistema degli orari;
• Ridimensionamento del sistema delle relazioni industriali per privare i lavoratori della rappresentanza e della partecipazione all’interno dell’azienda;
• Precarizzare i rapporti di lavoro soprattutto per lavoratori part/time;
• Eliminare totalmente il limite massimo dei lavoratori part/time presenti in azienda;
• Parte economica esclusivamente legata agli indici inflattivi e alle dinamiche del corrispettivo economico del committente all’azienda;
• Mancato riconoscimento delle professionalità dei lavoratori addetti agli impianti.
La conclusione del rinnovo contrattuale non può prescindere da obiettivi come:
• CCNL unico e di filiera attraverso l’allargamento del campo di applicazione verso gli impianti di riciclo;
• Rafforzamento delle relazioni industriali attraverso un sistema maggiormente partecipativo dei lavoratori;
• Evoluzione delle condizioni di lavoro per tutelare la salute degli operatori;
• Sviluppo delle norme sul mercato di lavoro;
• Sviluppo dei processi di formazione continua;
• Miglioramento in maniera armonica della classificazione del personale;
• Perfezionamento degli articoli contrattuali relativi ai lavoratori degli impianti;
• Esigibilità contrattuale della clausola sociale;
• Accordo economico che non tenga conto solo delle percentuali inflattive e che sviluppi maggiormente il welfare contrattuale e le varie indennità.


Il Sindacato non torna più indietro, perchè la sfida alla modernizzazione del settore, anche attraverso le risorse dal PNRR, è solo una: ciclo integrato dei rifiuti e crescita dimensionale delle aziende, qualità ambientale a tariffe contenute per i cittadini, economia industriale e nuove tutele contrattuali per lavoratrici e lavoratori in un rinnovato contratto unico del lavoro.

Non vogliamo e non possiamo davvero pensare che il contratto nazionale possa essere immaginato come strumento di precarizzazione e flessibilità senza regole, capace di concorrere solo con delle brutte pratiche che accadono sempre più spesso in alcune aree del Paese.

Non possiamo permettere che si mettano in discussione le tutele per lavoratrici e lavoratori, il sistema di relazioni industriali e la rappresentanza sindacale, che non si condividano strumenti contrattuali per migliorare le condizioni e i carichi di lavoro, ma che si voglia la precarizzazione e lo sfruttamento di lavoratrici e lavoratori come unico modello per competere.

La mobilitazione sarà lunga e dura certi che il rinnovo contrattuale, come sempre, sarà frutto delle idee e della determinazione di tutte le lavoratrici e di tutti i lavoratori.
Il settore dei servizi ambientali sciopera l’8 novembre 2021.

VULCANO: BOLLETTINO SETTIMANALE DELL'INGV

VULCANO BOLLETTINO SETTIMANALE 

SETTIMANA DI RIFERIMENTO 25/10/2021 - 31/10/2021

(data emissione 02/11/2021) 

1. SINTESI STATO DI ATTIVITA' 

Alla luce dei dati di monitoraggio si evidenzia: 

1) Temperatura delle fumarole crateriche: Le temperature registrate sia sull'orlo craterico che sul fianco interno sono in lieve crescita. 

2) Flusso di CO2 in area craterica: Non ci sono aggiornamenti del flusso di CO2 nel sito VCS; gli ultimi dati (del 20.10.202) indicavano valori molto elevati. 

3) Flusso SO2 in area craterica: Il flusso di SO2 si pone su un livello elevato di degassamento 

4) Geochimica dei gas fumarolici: Non ci sono aggiornamenti disponibili 

5) Flusso di CO2 alla base del cono di La Fossa e nell’area di Vulcano Porto: Valori di flusso di CO2 molto elevati nei siti di Rimessa, C. Sicilia e Palizzi (P4max); valori in linea con quelli della scorsa settimana nel sito Faraglione. 

6) Geochimica degli acquiferi termali: Valori di temperatura e conducibilità in lieve crescita nel pozzo C. Sicilia; le temperature registrate si attestano comunque su valori molto elevati mentre la conducibilità su valori molto bassi; nel pozzo bambara il livello si mantiene costante, mentre la conducibilità continua a crescere.

 7) Sismicità locale: Leggero decremento per le scosse con più alta frequenza ed un leggero incremento per gli eventi VLP. 

8) Sismicità regionale: Modesta sismicità da fratturazione con Ml>=1.0. Un cluster di terremoti di bassa energia (Ml massima pari a 2.2) si è verificato in un volume focale posto a circa 3 km ad Est del Porto di Ponente. 

 9) Deformazioni - GNSS:  I dati GNSS evidenziano che, dopo le marcate variazioni registrate tra metà settembre e metà ottobre, nell’ultima settimana non ci sono deformazioni significative 

10) Deformazioni - Clinometria: La rete clinometrica mostra che, dopo le variazioni registrate tra il 13 settembre ed il 10 ottobre, non ci sono variazioni significative. 

11) Altre osservazioni: Gravimetria: Si registrano 3 leggere variazioni di ampiezza, a carattere locale, visibili solo alla stazione VSOCR .

 2. SCENARI ATTESI 

Scenari attesi del bollettino settimanale del 02/11/2021 Vulcano 

I possibili fenomeni attesi nel breve/medio termine sono di seguito elencati:

 - ulteriore aumento del degassamento fumarolico e diffuso;

 - incrementi della temperatura dei gas e dei loro flussi, con variazioni della falda termale; 

- incremento della sismicità legata alla attività idrotermale e comparsa di sismicità vulcano-tettonica;

 - incremento delle deformazioni; 

- movimenti di versante; 

- possono avvenire in maniera improvvisa fenomeni esplosivi impulsivi quali esplosioni freatiche. 

N.B. Eventuali variazioni dei parametri monitorati possono comportare una diversa evoluzione degli scenari sopra descritti. Si sottolinea che, per le loro intrinseche e peculiari caratteristiche, alcune fenomenologie vulcaniche possono verificarsi senza preannuncio o evolvere in maniera imprevista e rapida, implicando quindi un livello di pericolosità mai nullo.

Accadde alle Eolie: Quattro novembre 2019, sfilano i bersaglieri a Lipari


 

E' deceduta la signora Giovanna Saltalamacchia ved. De Pasquale.

Le onoranze funebri sono a cura della ditta 
ALFA E OMEGA di Lipari
Ai suoi cari le condoglianze della famigliaSarpi e di Eolienews

Buon Compleanno a Carla Lo Schiavo, Alfio Gugliotta, Alessandra Morsillo, Patrizia Ziino Vitagliana, Zsuzsa Kerekes, Manuel Torre, Rosa Oliva, Rosaria Chindamo, Lina Favaloro, Valentina Biviano, Rosalba Zavone, Maria Cavallaro

E' deceduto Antonino Lopes

Le onoranze funebri sono a cura della ditta 
ALFA E OMEGA di Lipari
Alla famiglia le nostre condoglianze

4 Novembre: "Ripasso" di storia. Cosa si festeggia e perchè

(da lastampa) Oggi, 4 novembre, l’Italia celebra la Giornata dell’Unità nazionale e delle forze armate

Perché si celebra il 4 novembre?
La giornata è stata istituita nel 1918 per commemorare la fine della Prima guerra mondiale per l’Italia. Il 4 novembre è la data dell’entrata in vigore dell’armistizio di Villa Giusti.
Cos’è l’armistizio di Villa Giusti?
È l’accordo firmato a Padova il 3 novembre 1918 dall’Impero austro-ungarico e dall’Italia, alleata con la Triplice Intesa (il Regno Unito, la Francia e la Russia).
Cosa prevedeva l’intesa?
Le condizioni dell’armistizio prevedevano che all’Italia venissero consegnati tutti i territori austriaci previsti dal patto di Londra, ma la trattativa era subordinata a quella che si teneva a Versailles. L’unico punto in discussione era pertanto la data di cessazione delle ostilità.
Con quali altre feste non va confusa?
Con altre due giornate: l’anniversario dell’Unità d’Italia che cade il 17 marzo, data che richiama la proclamazione del Regno d’Italia (1861); e, in secondo luogo, la Festa della Repubblica italiana che si festeggia il 2 giugno, data del referendum istituzionale del 1946.
Il 4 novembre è un giorno festivo per chi lavora?
No, ma fino al 1976 lo è stato. Dal 1977, a causa della riforma del calendario delle festività nazionali introdotta con legge n. 54 del 5 marzo 1977. Anche per questo la sua importanza è andata in declino negli Anni Ottanta e Novanta. Ma a partire dagli Anni Duemila, grazie anche all’impulso del presidente Carlo Azeglio Ciampi, è tornata ad essere celebrata con orgoglio dalle istituzioni e, in parte, dai cittadini.

Proverbio del giorno

Male non fare, paura non avere.

Oggi è il 4 novembre. Buongiorno Eolie, buongiorno mondo con questa cartolina da Stromboli


 

mercoledì 3 novembre 2021

Salina contesta il piano regionale dei collegamenti. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud del 3 novembre 2021

Pericolo truffe: I carabinieri incontrano i cittadini. Oggi pomeriggio incontro a Canneto

I carabinieri di Lipari sono impegnati in una campagna di sensibilizzazione contro le truffe, che colpiscono, specialmente, le fasce più deboli della cittadinanza.

Un fenomeno, purtroppo, sempre più diffuso e che si manifesta attraverso sedicenti funzionari Inp, operatori telefonici e postali, così come attraverso messaggini nei quali si viene "invogliati" a rilasciare i propri dati ecc.

Nell'incontro, tentosi a Canneto, presso la sala parrocchiale, il comandante della stazione di Lipari , Luciano Le Donne ha informato, i cittadini che sono intervenuti, dei pericoli possibili, dei comportamenti da tenere e ha evidenziato che se è vi è qualche dubbio o si pensa a situazioni anomale è bene chiamare l'Arma. 

Ha anche evidenziato che in giro per l'isola vi sono degli operatori della società Icsos, regolarmente autorizzati per una raccolta dati e che hanno tanto di cartellino.

UN BREVE VIDEO:

L'addio commosso della comunità a Desirée Villani. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud del 3 novembre 2021