Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta e Alessio Pellegrino.
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 25 giugno 2011

Maria di Porto Salvo a Lipari. Il presidente del comitato Giunta ha incontrato le forze dell'ordine e diramato un invito per gli armatori

Non si tralascia nulla in previsione degli ormai imminenti festeggiamenti di Maria S.S. di Porto Salvo, previsti per il 15/16/17 luglio a Lipari. In attesa di ufficializzare gli eventi che faranno da corollario alla festa religiosa il presidente del comitato organizzatore Franco Giunta ha organizzato una riunione con le forze dell'ordine (Circomare-Guardia Costiera- Carabinieri- Guardia di Finanza-Vigili Urbani), impegnate come sempre a consentire la perfetta riuscita dei festeggiamenti sia in terra che in mare, e con i suoi più stretti collaboratori.
All'incontro erano presenti, tra gli altri, il comandante Giuseppe Donato del Circomare e il comandante della motovedetta dei carabinieri Giovanni Cambria. Entrambi con alcuni dei propri uomini. 
Giunta ha anche ringraziato tutti per il prezioso lavoro svolto lo scorso anno e per quello che faranno quest'anno. Un  grazie anche all'assessore Corrado Giannò che, nonostante le ristrezze economiche, si sta impegnando per fornire al presidente Giunta il miglior supporto possibile.
Intanto lo stesso presidente Giunta ha diffuso, tra gli armatori locali, un invito a partecipare alla processione a mare.
Questo il testo dell'invito:

Come da tradizione, anche quest'anno vi sarà la processione del simulacro della Vergine di Porto Salvo che Domenica 17 Luglio alle ore 19,00 passerà benedicente per le strade della città e, soprattutto solcherà i mari della nostra bella Isola.
A tal proposito si invitano tutti gli armatori con i propri mezzi navali che ogni anno con grande devozione e generosità danno la loro disponibilità per la buona riuscita della processione a mare.
Inoltre, si invitano tutti coloro che con i propri mezzi natanti:pescatori, naviganti,... vogliono fare corona attorno al simulacro della Vergine Maria, esprimendo con questo semplice gesto la propria fede in Dio e nella Madre di Gesù e Madre nostra.
L'imbarco avverrà nel pontile a giorno di Sottomonastero.
Sicuri della vostra sensibilità e unanime partecipazione, vi ringraziamo per il vostro impegno e per la vostra presenza.
PER IL COMITATO
IL PRESIDENTE
FRANCESCO GIUNTA

Riabilitazione a Lipari. Servizi sospesi da oggi. Insorge il sindaco Lo Schiavo

Il sindaco di Santa Marina Massimo Lo Schiavo insorge contro le gravi problematiche del Centro di riabilitazione psicomotoria di Canneto (Lipari) con una nota inviata al direttore Asp Giuffrida e, per conoscenza, all'assessore alla Sanità Massimo Russo e al Prefetto d Messina Francesco Alecci OGGETTO: Centro di riabilitazione di Lipari – gravi problematiche
Si apprende con sconcerto della soppressione da parte della “Società Cooperativa Rigenera”, a far data dal 25 giugno 2011, di importanti servizi, prestati fino ad oggi nei confronti degli utenti del Centro di Riabilitazione dei Lipari.
Si è anche a conoscenza che la stessa Società non evade con puntualità, violando diritti fondamentali del lavoratore, le spettanze dei professionisti che per essa lavorano nell’arcipelago.
Ritenendo gravi e lesivi della dignità umana detti atteggiamenti, considerato inoltre che l’ambito di applicazione degli stessi è di grande delicatezza, con la presente chiedo alle S.S. Ill.me di attenzionare tale situazione al fine di ripristinare i servizi sospesi, e risolvere le sopra descritte problematiche.
Certo di un immediato riscontro, si porgono distinti saluti.
Il Sindaco
Massimo Lo Schiavo

Nozze vip a Panarea

Nozze vip quest'oggi a Panarea.
Tantissimi i personaggi del mondo dello spettacolo, dello sport e dell'imprenditoria che dovrebbero sbarcare stamani nell'isola per il matrimonio.
Ieri sera è arrivato il tecnico della Nazionale, Cesare Prandelli.
A proposito di vip vi è da evidenziare che proseguono le vacanze eoliane per Masssimo Lopez (Panarea) e per il neo tecnico del Cesena, Marco Giampaolo (Lipari)

L'Mpa raduna i suoi "militanti"

Oggi e domani l'attenzione del mondo politico è tutta rivolta al Palaghiaccio di Catania per capire come si evolve e verso quali traguardi punta l'Mpa di Raffaele Lombardo che, a sei anni dalla sua costituzione, intende rinnovarsi. Un'assemblea "senza relazioni da approvare o meno. Si parlerà di alleanze, di Terzo polo, di questo governo e di come rilanciarne l'iniziativa politica", ha avvertito il fondatore del Mpa nel rilevare che gli interventi, di non più di tre minuti ciascuno, saranno preceduti da una breve introduzione dell'ex sottosegretario alle Infrastrutture e ai trasporti Giuseppe Reina, dimessosi il 12 novembre dello scorso anno per protesta nei confronti del governo Berlusconi e del Pdl, "in quanto questo governo - ha spiegato Lombardo - attraverso i suoi atti e le scelte, non ha dato neppure il minimo indispensabile al Sud. Quel patto che avevamo sottoscritto non è stato attuato ed è stato violato e calpestato. Io credo che sul piano politico si debba rafforzare l'idea autonomista, che l'alleanza con i partiti del terzo polo sia da rafforzare e che il rapporto con il Partito democratico sia stato importante. In tutte queste cose noi siamo stati anticipatori a livello nazionale. Spero che lo si voglia riconoscere anche da parte di chi si sente avversario o concorrente. Queste esperienze, o questi esperimenti, sono state anticipazioni, sempre nell'interesse di un processo riformista che equivale, dal nostro punto di vista, all'interesse della Sicilia e dei siciliani". Non solo. Per il presidente della Regione va corretto un errore gravissimo che, dall'entrata in vigore dello Statuto speciale, ha contrassegnato la vita politica siciliana, dominata dal centralismo dei partiti nazionali. "Le regioni a statuto speciale – ha detto – vanno governate da partiti autonomisti, alleati di questo o di quest'altro, ma se possibile dotati di maggioranza assoluta. E' necessaria un'azione capillare di sensibilizzazione perché se ne acquisisca la consapevolezza" E, infatti, non c'è paragone tra la Sicilia e il Trentino-Alto Adige, la Val d'Aosta e perfino la Sardegna e il Friuli, dove i locali partiti autonomisti hanno vigilato per il rispetto dei propri statuti da parte delle forze politiche centraliste che, via via, si sono alternate nella gestione dello Stato italiano. Per raggiungere quest'obiettivo, a giudizio di Lombardo, "fondamentale è la militanza. Selezionati i militanti questi devono avere l'elettorato attivo e passivo e, insieme, ci si dovrà muovere con disciplina e rispetto delle regole. Se c'è un capo eletto democraticamente non solo questo va seguito ma guai a chi osa contestarlo. Chi lo fa, va cacciato. Chi ci sta deve accettare le regole che non possono essere violate, così come non saranno consentiti frazionismi o correntismi che sono, spesso, alla base della distruzione di qualunque gruppo sociale e partito politico. Se insieme a tutti coloro che hanno a cuore il Mezzogiorno e l'Autonomia, saremo disponibili, senza egoismi o volontà di predominio, a costruire un grande movimento meridionalista - ha replicato il capogruppo del Mpa a Montecitorio Carmelo Lo Monte - lo dovremo costruire con il metodo del consenso e senza padroni, né padrini". E ha ricordato a Lombardo che la sua carica di presidente federale del Mpa non gli "dà in nessun modo la facoltà di violare ogni regola interna". Lapidario il commento del capogruppo del Pd all'Ars Antonello Cracolici: "Lombardo è un solista con qualche strumento stonato". L'intervento del fondatore del Mpa è previsto per la tarda mattinata di domani, quando, esauriti gli interventi, tirerà le conclusioni.
Intanto, ieri, ad Aci Castello, intervenendo al convegno della Cgil su "legalità e sviluppo", il presidente di Confindustria Sicilia Ivan Lo Bello ha parlato a lungo della situazione politica siciliana: "Non mi candiderò mai a presidente della Regione né intendo fare politica. E' stata la nostra scelta fin dall'inizio e consiglierò anche ai miei colleghi imprenditori di non farlo perché in Sicilia il problema non è solo la politica ma anche una società debole che ha bisogno di avere testimoni forti". "Uno può avere un impegno civile forte - ha detto ancora Lo Bello - e noi vogliamo averlo nella società, non nel mondo politico. La politica deve fare un processo di crescita, deve capire che il mondo è cambiato, deve stare più attenta nei rapporti durante le campagne elettorali con le cosche mafiose. La politica – ha concluso – deve capire che la crescita passa dalle imprese, da un mercato del lavoro serio, non dalle vecchie commistioni che sono state un po' la cifra dominante in Sicilia negli anni Settanta ed Ottanta".

Piccolo Borgo Antico oggi a Malta

Oggi 25 Giugno, in occasione della “giornata della commedia Greca” a Malta, il Piccolo borgo antico, dopo i numerosi successi degli anni passati, presenterà il Dyskolos una commedia di Menandro, l'unica pervenuta ai nostri giorni nella sua interezza.
Numeroso si prevede il pubblico presente.
Saranno due gli appuntamenti del gruppo artistico con il popolo Maltese per dare la possibilità ai molti di  essere presenti all’ evento.
La regista Tindara Falanga ha espresso grande soddisfazione per questo gruppo, che da anni, con impegno trasmette agli amanti del teatro amatoriale forti emozioni.
Sarà presente anche il Sindaco di Leni Riccardo Gullo.

venerdì 24 giugno 2011

Il "Giulio furioso" bacchetta, attacca ma non lascia....per redimere la giunta peccatrice.

La nave da e per Napoli opererà a Filicudi Pecorini

La nave da e per Napoli farà operazione, già da domani, a Pecorini; le navi NGI e Siremar da e per Milazzo dovranno operare nella radice del porto principale. Struttura che resterà anche il punto d'attracco degli aliscafi . Questo quanto emerso oggi nella riunione-sopralluogo tenutasi a Filicudi alla luce dei lavori delle opere di messa in sicurezza che riguardano lo scalo principale dell'isola.
Alla riunione, convocata dal comandante di porto Giuseppe Donato hanno preso parte il rup, architetto Biagio De Vita, il geometra Renzo Giunta per il comune di Lipari, i delegati delle società di navigazione. Assente il Genio civile OO.MM.
Nei prossimi giorni il comandante Donato emetterà l'apposita ordinanza.

QUALCUNO VOLO’ SUL NIDO DEL CUCULO…

Il nido del cuculo, indicato come luogo di mestizia e tristezza ( anarchia, assenteismo, abusivismo, degrado, abbandono) è stato visitato dal qualcuno che destandosi solleva il problema denunciando con forza quanto da 4 anni è stato “coperto e d ostentato”-
Oggi grazie al Vice Sindaco CHINA, sono fiero di essere appartenuto a quella schiera di consiglieri e cittadini che hanno sempre combattuto che ciò non accadesse.-
Ai consiglieri di maggioranza non voglio ripetere “ve lo avevo detto” perché io sono per il costruire e non per il rivangare.-
Grazie Vice Sindaco CHINA c’è sempre tempo per potersi confessare e Lei, in forza della Sue esperienza ha avuto il coraggio di dire le cose come stanno, con chiarezza e fermezza, condividendo a pieno quanto noi sino ad oggi abbiamo detto per il bene del paese.-
A Lei vanno i miei sentiti ringraziamenti e spero che tutti gli Eoliani si accodino alla Sua coraggiosa denuncia.-
Non è Lei che si deve dimettere o vergognarsi come dicono, ma qualcun altro…….
Sono convinto che il Suo partito abbia condiviso la Sua grande azione politica e che tutto l’MPA sia con Lei riserandogli il meritato plauso.-
La lista Nuovo Giorno commossa ringrazia.-
Ai consiglieri di maggioranza ed agli Assessori dico…IMPARATE dal Vice Sindaco CHINA ed non abbiate paura di dire quello che pensate.-
Ancora grazie amico GIULIO.-
 Adolfo Sabatini
Consigliere Comunale Nuovo Giorno

PERCHE’ L’ASP NON NOMINA UN COMMISSARIO AZIENDALE ALL’OSPEDALE DI LIPARI? (di Saverio Merlino)


Sulla pagina Facebook del nostro Gruppo “Voglio nascere a Lipari ma forse non potrò più farlo”, ormai sul Web da più d’un mese, con 1058  membri e con oltre 300 post,  giornalmente, arrivano  lamentele, non solo per la difficoltà di non poter più partorire a Lipari ma anche d’altre  problematiche riguardanti l’Ospedale di Lipari.
E, tal proposito, altri gruppi, a cui stanno altrettanto cuore le sorti  dell’Ospedale di Lipari,  sono “nati” su Facebook (Angeli per la vita e Contro la chiusura del reparto di pediatria di Lipari).
Mi capita di raccogliere, spesso anche involontariamente, o perché fermato volontariamente, o leggere sui giornali on line, notizie sempre poco piacevoli  attinenti questioni legate alla salute pubblica nel nostro Arcipelago.
Rimostranze che, spesso,  arrivano anche  dagli ausiliari, infermieri, medici e capi struttura.
Il Gruppo non può che fare da contenitore per tutte queste notizie, informare e protestare, democraticamente e civilmente, con le Autorità preposte nella speranza d’essere ascoltati,  come capita, in questi giorni, anche da parte della Presidenza della Repubblica.
Ma mi viene spontaneo chiedermi e chiedere:
Ma è possibile che queste lamentele non arrivino anche al Direttore Generale dell’ASP e all’Assessorato Regionale alla Sanità?
Abbiamo letto, qualche giorno addietro, sui giornali on line (Eolie news del 14 giugno), che l’Assessore Regionale alla Sanità  dott. Russo avrebbe disposto una attenta ricognizione sul funzionamento dei Pronto soccorso dell'ospedale di Lipari.
Ma l’ASP che fa?
Perché  non nomina, con urgenza, una sorta di “Commissario Aziendale” per verificare se risponde a realtà quello che da più parti viene lamentato e, principalmente, per raccogliere egli stesso quello che il personale medico, paramedico, capi struttura e cittadinanza stessa hanno da dire?
Perché non conferire tale incarico,  per esempio, all’Avv. Giancarlo Niutta, che conosce molto bene le Eolie e che ha dato prova di aver saputo dare una spinta innovativa verso una compiuta aziendalizzazione dell’ASP Messinese?

Saverio Merlino

Nuova campagna sicurezza stradale


Dal dirigibile Goodyear sorveglia attentamente le strade ed il comportamento degli automobilisti e dove c’è pericolo lei interviene, con l’aiuto di preziosi “alleati”, come gli agenti della Polizia di Stato, i volontari di Cittadinanzattiva o persino i viaggiatori del CTS. Si chiama Goodhero ed è la nuova eroina della Goodyear sulla sicurezza stradale che presto vedremo in TV sotto forma di cartone animato doppiato da Claudia Gerini. L’idea, si inserisce nel progetto “Sicuri Insieme – Goodyear per l’educazione stradale” e vuole sensibilizzare soprattutto i giovani sul tema della sicurezza stradale. Per questo il linguaggio utilizzato è dichiaratamente al passo coi tempi.
Le dieci puntate del cartone animato andranno in onda tutti i giorni su Deejay Tv a partire dal 2 maggio alle 14.00, alle 16.00 ed alle 19.00. Goodhero, la si puo seguire su Facebook e Twitter, è persino un’applicazione per iPhone ed iPad, scaricabile gratuitamente, con annesso gioco per mettere alla prova le conoscenze in fatto di sicurezza. In ciascun episodio viene sviluppato un importante tema legato all’uso responsabile dell’auto: dalla distrazione all’eccesso di velocità, dalla manutenzione del veicolo ai comportamenti del guidatore. “Dobbiamo impedire che i giovani si sentano onnipotenti quando sono sulla strada – ha detto Claudia Gerini – e solo usando il linguaggio e quei media, come le trasmissioni radio e Tv nell’ambito musicale, che sono vicini al mondo dei giovani abbiamo la possibilità di fare breccia nel loro modo di pensare”.
                                                                                                                      B.M.Tedros

Rapporto Pit servizi di Cittadinanzattiva

E’ un quadro allarmante, quello che emerge dall’XI Rapporto Pit servizi- Cittadinanzattiva dal titolo “Consumatori: diritti e servizi in stallo”,  presentato stamane a Roma.
Il cittadino si affatica tra mille difficoltà mentre peggiora la qualità dei servizi in quasi tutti i settori. Nel 2010 le telecomunicazioni si confermano il comparto con i maggiori problemi, almeno secondo le circa 9000 segnalazioni giunte al Pit servizi nel corso dell'anno. Il 21% dei consumatori segnala criticità nel settore delle tlc, ancora lontano dal garantire un adeguato sistema di tutela, seguono i servizi pubblici locali (17%), di un solo punto staccati dai servizi bancari (16%) e dall’energia (16%). Non ci fanno bella figura nemmeno la Pubblica Amministrazione (12%) e i trasporti (10%), in cui si fa sempre più urgente una liberalizzazione del settore. In coda ci sono i servizi postali (4%), quelli assicurativi (3%) e i beni e contratti (1%).

                                                                             B. M. Tedros

Filicudi. Vertice per verificare condizioni di sicurezza in ambito portuale

Sta per avere inizio a Filicudi la riunione tra Circomare, Comune di Lipari e Genio Civile dalla quale dovrà emergere se vi sono le condizioni di sicurezza necessarie per fare convivere i lavori di messa in sicurezza in ambito portuale con l'operatività dello stesso.
Intanto gli uomini del Circomare-Guardia Costiera hanno provveduto a trasferire al centro di recupero della stessa Filicudi una tartaruga caretta-caretta recuperata nelle acque di Lipari.

"Non ci sono parole per ringraziare" di Marco Giorgianni......E l'editoriale del direttore

Ho ascoltato una intervista del “VICE SINDACO” ,e sia da cittadino, che da  candidato a sindaco, nelle scorse elezioni,  alternativo a questa amministrazione,  sento il dovere di ringraziarlo per il coraggio e l’onestà dimostrati con quanto  detto, ai quali io non posso che aggiungere  “sono d’accordo su tutto”.
Riassumendo, se l’udito non mi inganna, il Vice Sindaco ha affermato, descrivendo la conduzione di questa amministrazione:
Paese senza DIO e senza Regno”, nel quale la gente “tradita e sfiduciata” attende risposte che non arrivano da parte di una amministrazione caratterizzata da un “Sindaco despota, da Assessori che si accontentano e non capiscono”.
Un paese “sporco, maleodorante”, “nel quale non si ha idea di come si fa turismo”, nel quale imperano “Anarchia”, ”Assenteismo”, ”Degrado”, ” Abbandono”e “Abusivismo”.
Un conduzione di questa Amministrazione che si occupata solo di “feste, festini e processioni”, non si occupa del quotidiano e che ha portato il paese sull’orlo del precipizio. Un paese che se non dimostra la capacità di darsi una scossa e cambiare tendenza, “quando vota”, “non avrà alcuna possibilità di salvezza” e diventerà un “paese da terzo mondo”.
Il Vice sindaco ci informa anche della sua ricetta per l’uomo nuovo, che ha le caratteristiche per salvare questo paese, identificandolo con un “D’ Alia”.
A tutto ciò io non posso che far seguire il mio più sentito GRAZIE, NON CI SONO PAROLE PER RINGRAZIARE.
Concludo con un’ invito affettuoso  a tutti i Consiglieri di opposizione che in tutti questi anni, hanno tentato di dimostrare quanto esposto dal Vice Sindaco,con  in quali ho  condiviso e condivido un progetto politico alternativo a questa classe dirigente impietosamente messa a nudo, nelle sue capacità dal numero due dell’amministrazione.
A loro, e a tutti quelli che in questi anni, con la loro vicinanza li hanno sostenuti e condivisi chiedo:
 Astenetevi da continuare ad evidenziare le mancanze e l’inadeguatezza di questa Amministrazione, che noi avevamo preannunciato ai nostri concittadini, smettete di tentare di essere “la voce” di protesta e di denuncia, che abbiamo promesso, quattro anni fa, e che non è  mancata. Rinunciate perché non sarete mai in grado di dimostrare con la stessa forza ed incisività ciò che in dieci minuti ha certificato il Vice Sindaco, il totale e indiscusso fallimento di questa Amministrazione.
Grazie, Marco Giorgianni 

L'Editoriale di Salvatore Sarpi - L'uscita del vice-sindaco Giulio China- riassunta in questa nota di Marco Giorgianni ,che da attento politico qual'è ha preso la palla al balzo, mettendo il dito in una piaga sempre "più infetta"- presumerebbe, in un "paese normale" , che le sue parole dure, sferzanti, fossero seguite da un atto concreto. 
O, da parte del vice-sindaco che, alla luce di quanto denunciato, non si capisce cosa resti a fare in questa amministrazione; 
o da parte del sindaco Bruno che, alla luce delle dichiarazioni di China, non può non prendere atto che è venuto a mancare il rapporto "di fiducia" che dovrebbe intercorrere tra lui e gli assessori che ha nominato; 
o, ancora, da parte del partito che ha designato China in amministrazione (ma siamo certi che il buon Giulio rappresenti  qualcuno?).
Si "presumerebbe" che ciò accadesse in un paese normale, in una amministrazione normale ma........ state certo che non accadrà nulla di tutto ciò. Resterà solo una "tempesta in un bicchiere d'acqua" (un delle tante). Giulio  continuerà a fare l'assessore -vice sindaco insieme agli altri "assessori che si accontentano e non capiscono". Il sindaco Bruno farà finta che nulla sia accaduto. E mentre ognuno continua a recitare la propria parte il paese langue.

Terremoto sui Nebrodi. Leggermente avvertito alle Eolie. Alle 5 e 05 scossa tellurica anche nel mare eoliano.

La mezzanotte è scoccata da appena due minuti quando si sente un forte boato e poi la terra inizia a tremare in modo forte. Pochi secondi, tanto quanto basta per scatenare il panico in molte località della Provincia di Messina, specie nei paesi dei Nebrodi.
La scossa di terremoto che si è verificata nella notte è stata, secondo i dati dell'Ingv, di magnitudo 4,1 della scala Richter. Un'intensità moderata, che può determinare anche danni. Ma, per fortuna, dai rilievi effettuati dai Vigili del Fuoco e dalla Protezione Civile, non pare ce ne siano stati.
La scossa s'è verificata abbastanza in superficie, ad appena 7,4 chilometri al di sotto del suolo, e anche per questo è stata avvertita in modo molto forte dai residenti dei paesi più vicini all'epicentro: Alcara Li Fusi, Capri Leone, Castell’Umberto, Ficarra, Frazzanò, Galati Mamertino, Longi, Militello Rosmarino, Mirto, Naso, San Marco D’Alunzio, San Salvatore di Fitalia, Sinagra, Tortorici e Torrenova.
Da una prima analisi, la scossa sembrava essere di magnitudo 4,4 Richter e a una profondità di 10 chilometri, ma l'Ingv ha subito corretto i dati precisi.
Tra i Comuni più popolosi vicini all’epicentro troviamo Capo d’Orlando sulla costa e Floresta nelle zone interne. La scossa è stata avvertita in modo intenso anche a Barcellona Pozzo di Gotto e Milazzo e, seppur più debolmente, s'è sentita alle isole Eolie, a Messina, a Reggio Calabria e in tutte le zone Tirreniche della Provincia Reggina, e anche nel Palermitano, tra Cefalù e Bagheria.
Alle 5.05 un evento sismico è stato registrato nel mare delle Eolie. Il terremoto di magnitudo 2.2 è stato localizzato alla profondità di 116.1

Tirrenia: camera, si' unanime a mozioni su privatizzazione

Si' unanime dell'Aula della Camera alle mozioni di maggioranza ed opposizione sulle iniziative per garantire la continuita' territoriale marittima con la Sardegna e sulle procedure di privatizzazione della Tirrenia.
In base ai testi approvati, il governo risulta impegnato, tra l'altro ''a fare in modo che, nell'attuale fase di vera e profonda emergenza, la compagnia di navigazione Tirrenia svolga pienamente la propria missione pubblica di garanzia dei collegamenti marittimi, assicurando la continuita' territoriale ai residenti e ai non residenti, e la naturale funzione di calmiere delle tariffe; a promuovere la definizione di un quadro normativo che, in accordo con l'Unione europea e nel rispetto delle prerogative della regione Sardegna, risolva in maniera definitiva la continuita' territoriale marittima con la Sardegna, cosi' come avvenuto nel settore del trasporto aereo''.
Il governo e' poi impegnato ''a fornire con urgenza elementi al Parlamento sulle procedure di privatizzazione in atto relative alla societa' Tirrenia spa e a chiarire le motivazioni che non hanno consentito alla Tirrenia spa di dare corretta attuazione agli obblighi previsti dal contratto di servizio per garantire la continuita' territoriale; a valutare l'opportunita', anche alla luce della situazione fino ad ora illustrata, di assumere iniziative per istituire in tempi brevi un'autorita' indipendente per il settore dei trasporti con compiti di regolamentazione del mercato di riferimento''

giovedì 23 giugno 2011

Panarea. Operazione di polizia marittima a Calajunco e domani si decide per Filicudi

Operazione di polizia marittima oggi pomeriggio nella baia di Calajunco a Panarea ad opera del Circomare Lipari-Guardia Costiera. Gli uomini del comandante Giuseppe Donato sono intervenuti elevando alcuni verbali di 344 euro ad alcuni diportisti che, in violazione dell'ordinanza vigente, erano in sosta ed ancorati all'interno della baia.
Domani, invece, su iniziativa del comandante Giuseppe Donato, sarà effettuato a Filicudi un sopralluogo congiunto tra la stessa Autorità marittima, il comune di Lipari e il Genio civile opere marittime. Obiettivo verificare se vi sono le condizioni di sicurezza necessarie nello scalo principale dell'isola per una "convivenza" tra il traffico passeggeri e commerciale e i lavori in corso. Ove queste non sussistessero si potrebbe arrivare alla chiusura dello scalo e bisognerebbe cercare soluzioni alternative.
D'altronde è impensabile si possa impunente mettere a rischio la pubblica incolumità.

Gesualdo Campo: "Prg, regolamento edilizio, programma di fabbricazione, piani particolareggiati del comune di Lipari efficaci "a tutti gli effetti"

Pubblichiamo un documento inviato da Gesualdo Campo (Direttore generale assessorato regionale dei beni culturali e dell'idendità siciliana) ed inerente prg, regolamento edilizio, programma di fabbricazione e piani particolareggiati del comune di Lipari:
A definitivo riscontro della Soprintendenza in riferimento, con cui codesto servizio ha trasmesso copia della determina 23 novembre 2010 n.133 con la quale il dirigente dell'area tecnica del Comune di Lipari "ha preso atto dell'avvenuta efficacia e/o esecutività" del prg in oggetto "per decorrenza dei termini perentori fissati dall'art. 19, commi 1 e 2, della L.R. 71/78"; visti i commi 1 e 2 dell'art.19 efficacia degli strumenti urbanistici, salvaguardia della legge regionale 27 dicembre 1978, n.71 che cosi' recitano:
1) decorsi i termini per l'approvazione del prg, del regolamento edilizio, del programma di fabbricazione e dei piani particolareggiati senza che sia intervenuta alcuna determinazione di approvazione con modifiche di ufficio, di rielaborazione totale o parziale degli stessi, da parte dell'assessorato regionale del territorio e dell'ambiente, i predetti strumenti urbanistici diventano efficaci "a tutti gli effetti".
2) la susseguente determinazione dell'assessorato, da effettuarsi nel termine perentorio di 180 giorni, deve fare salvi tutti i provvedimenti emessi dal Comune nelle more dell'intervento assessoriale, ci conferma che l'efficacia di legge a tutti gli effetti del prg soddisfa, quanto al Comune di Lipari, il rinvio, contenuto in alcune norme del vigente Ptp delle Eolie, della autorizzazione paesaggistica "all'approvazione dei nuovi strumenti urbanistici", fermo restando l'apprezzamento di compatibilità di competenza".

Cartelli (wellcome) già sistemati. Ci scrive l'assessore Ferlazzo

Gentile Direttore, i cartelli sono già stati sistemati stamane. 
Purtroppo per un refuso di stampa era stato commesso un errore. Diciamo invece che nel fronte del cartello è indicato il numero dell'imbarco (gate) 1-2-3, infatti i cartelli sono tre. Ed è in arrivo il potenziamento del sistema di avviso acustico fino in testata per chi deve imbarcarsi sugli aliscafi.
Come vede questo Amministratore produce fatti...un si futti u stipendiu!!!
 Cordialmente.
Ivan Ferlazzo
 
(Nota del direttore) Prendo atto e pubblico la nota dell'assessore Ferlazzo. Mi compiaccio per quanto si è posto in essere per favorire l'imbarco sui mezzi di linea (era comunque l'ora). 
Nel ribadire che nessuno, in questa redazione, ha scritto che lei "si futti u stipendiu" ci permetta un piccolo appunto.
Passi il "refuso di stampa" ma è possibile che nessuno abbia controllato i cartelli prima di "esporli" al pubblico... ? 
Dolo e ignoranza no...ma superficialità si. ....mi consenta!!!
Ovviamente il cartello non è stato "sistemato" come nella foto

"Benvenuti" (Wellcome) a Lipari.

Vero è che gli eoliani sono famosi per l'accoglienza. Ma dare senso a questa intensità rafforzando la L di Welcome ci sembra un po troppo. Scriverlo così come si fa abitualmente non era più logico?
Per la cronaca questo è il cartello che si trova a Lipari-Sottomonastero. Ma sembra ce ne siano altri in giro.....
Un grazie all'autrice della foto...

E' italiano il consigliere dei vip. Il "Sole 24 ore" ha intervistato il liparoto Luca Del Bono

"E' italiano il consigliere dei vip: intervista con Luca Del Bono"
E' questo il titolo di un pezzo pubblicato sul "Sole 24 ore" e che parla del giovane e rampante imprenditore originario di Lipari.
Tra l'altro nell'articolo si legge: Nato "sotto il vulcano delle Eolie" da padre siciliano e madre inglese, Luca Del Bono è un mix di passione italiana e determinazione britannica. Con queste caratteristiche in pochi anni è diventato un punto di riferimento nella Londra che conta.

Noemi Campbell, le Eolie e le foto in esclusiva di Gaetano Di Giovanni

Come pubblicato stamani, in anteprima assoluta, Noemi Campbell ieri sera, unitamente al suo compagno, è sbarcata a Lipari per l'ormai consueta cena estiva a base di pesce. Per Naomi non è certo la prima volta a Lipari e nelle Eolie  e non è di certo la prima volta che viene "beccata" dal nostro amico fotografo-professionista Gaetano Di Giovanni.
Mentre altri, per coprire la notizia, pubblicano foto prese da internet e scattate chissà dove noi vogliamo proporvi oggi (oltre a quella già pubblicata stamani) altre foto della "Venere nera" scattate alle Eolie da Gaetano negli anni scorsi. Tra l'altro si tratta di foto assolutamente inedite.
Ad arricchire di più il servizio una ulteriore foto (la prima in alto a destra) scattata ieri sera dove si vede Naomi
in abito da sera con fantasie beige e nere




TURISMO:TRANCHIDA,ATTREZZARSI PER AFFRONTARE TRASFORMAZIONI MERCATO

"I dati positivi sugli arrivi nel 2010 e in questi primi mesi del 2011 e le previsioni sulla stagione estiva sono confortanti e rappresentano un punto di partenza per le politiche del turismo. Dobbiamo iniziare, tuttavia, a ragionare in una prospettiva strategica a medio e a lungo periodo. Bisogna dirimere i nodi che possono rendere l'offerta turistica della Sicilia non competitiva in un quadro globale o anche solamente mediterraneo". Lo ha detto l'assessore regionale al Turismo, Daniele Tranchida, chiudendo i lavori della Conferenza regionale sul Turismo, organizzata dal dipartimento regionale al Turismo al Mondello palace hotel di Palermo.
"C'e' una grande trasformazione in atto nel mercato turistico con cui la Regione, certamente, deve fare i conti, in termini di programmazione, di risorse e di controlli. Ma anche gli operatori devono adeguarsi alle trasformazioni strutturali del sistema che propone nuovi strumenti e nuove sfide".
"Il turismo puo' essere il motore trainante della nostra economia - ha proseguito Tranchida - se saremo capaci di creare delle interconnessioni con il sistema dei beni culturali, con la valorizzazione del paesaggio e del patrimonio agroalimentare e di metterlo in sintonia con le realta' della ricerca, dell'artigianato e delle nuove energie. La Regione ha intrapreso, anche attraverso l'attivazione di una cabina di regia, la strada dell'integrazione degli interventi dei diversi rami dell'amministrazione per il miglioramento dell'offerta turistica anche all'estero. Esempi sono la collaborazione tra assessorati al Turismo e alle Risorse agricole per la manifestazione itinerante di equitazione 'Jumping tour' e quello avviato tra assessorati al Turismo, ai Beni culturali e alle Risorse agricole per selezionare e portare a Mosca, a settembre, in occasione dell'apertura della mostra su Antonello da Messina, alcune aziende che rappresentino le eccellenze della Sicilia nei diversi ! settori per farle incontrare con gli operatori russi, o, ancora, il lavoro sinergico che e' stato fatto per il rientro della dea di Morgantina".

L'assessore Ferlazzo torna a replicare a Sabatini su rendiconto e stipendificio

Riceviamo e pubblichiamo:
Caro consigliere Sabatini,
premesso che il Sindaco è fuori Lipari per impegni istituzionali da qualche giorno, e quindi non avrà avuto modo di leggere la sua nota, il sottoscritto non ha fatto altro che difendere l'operato della Giunta Comunale di cui fa parte che, dopo soli 4 giorni dalla di ingresso al protocollo dell'Ente della nota di notifica del decreto di nomina del commissario, ha provveduto ad approvare il documento in questione, e questo non appena pervenuto dal servizio competente.
Vedo che alle sue domande ha già risposto, ma resta il fatto che accusare la Giunta di opera di distruzione per non avere approvato il "rendiconto della gestione dell'esercizio finanziario del 2010", quando questa, non appena trasmesso dal servizio, lo ha approvato immediatamente ed all'unanimità, come consuetudine per tutte le delibere, mi sembra davvero un'esagerazione.
Io non so perchè Lei usi toni così esasperati contro noi Amministratori, arrivando addirittura ad accusare il sottoscritto di far parte di uno stipendificio. Per sua informazione, è vero che faccio parte di un gruppo di LSU che svolgono attività presso il Comune, tuttavia al momento, nonostante non fosse obbligatorio, ho sospeso la mia attività come LSU (quindi non percepisco stipendio) ed il mio indennizzo netto come Assessore è di € 995,00 mensili. E come Lei ben vede tutte le mattine, sono sempre presente a Lipari.
Caro Sabatini, se la sua intenzione era quella di infangare il mio nome, e farmi passare per mantenuto dal Comune, penso proprio che ha sbagliato persona.Cordialmente.
Dott. Ivan Ferlazzo
Assessore Comune di Lipari

A volte...tornano...e li ri-paparazziamo. Noemi Campbell ieri sera a Lipari, fotografata da Gaetano Di Giovanni

Per la serie a "volte tornano" breve incursione ieri sera a Lipari di Naomi Campbell con il fidanzato,il magnate russo Vladislav Doronin.
Sono arrivati intorno alle 21, cena in un noto locale di Lipari  e passeggiata a piedi fino a Marina Corta. Prima di risalire sul tender si sono fermati in piazza dove si sono fermati ad ascoltare Gaetano Mondelloche ha cantato una canzone siciliana e poi sono ripartiti  immediatamente verso Capri.
Ovviamente la Campbell, così come accade sempre più spesso con tutti i personaggi che sbarcano a Lipari, non è sfuggita all'attento amico-collaboratore e fotografo professionista Gaetano Di Giovanni.
Gaetano, che come si ricorderà con la Venere nera ha avuto qualche anno fa un "incontro ravvicinato", finito in ospedale, ci ha gentilmente concesso questa foto.

mercoledì 22 giugno 2011

GEO-TOUR DELLE ISOLE EOLIE ORGANIZZATO DALLA SIGEA. DOMANI CONVEGNO ALL'HOTEL GATTOPARDO

Domani alle 18,00, presso l’Hotel Gattopardo di Lipari, organizzato dalla Società Italiana di Geologia Ambientale (SIGEA) sezione Sicilia, si svolgerà il convegno dal tema “Gestione dei rischi geoambientali e tutela dei beni naturalistici nelle Isole Eolie”. La manifestazione si inserisce nel più ampio programma del Geo- tour dell’arcipelago meridionale delle Isole Eolie, previsto dal 23 al 26 giugno, ideato e promosso dalla SIGEA.
Il programma del geo-tour, oltre al convegno, prevede escursioni a Vulcano, Salina e visita del museo archeologico di Lipari.
Il convegno di apertura vedrà la partecipazione di docenti universitari e studiosi di primo piano. In
particolare, interventi sono stati programmati: dal prof. Piermaria Luigi Rossi, ordinario di geochimica e vulcanologia dell’Università di Bologna e tra i maggiori esperti del vulcanismo eoliano; dal prof. Giovanni Randazzo, professore associato di Geologia Ambientale presso il Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Messina e responsabile per l’Italia del progetto europeo eSEC; dal dott. Franco Italiano, geochimico, primo ricercatore dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia di Palermo e dal dott. Pietro Lo Cascio naturalista ed esperto dell’ambiente e territorio eoliano.
Viva soddisfazione è stata espressa dal presidente di Sigea Sicilia, Biagio Privitera, per la nutrita adesione all’evento, più di 120 iscritti, da parte di esperti, docenti e professionisti provenienti da molte regioni italiane.
L’evento, oltre agli aspetti di approfondimento scientifico e culturale, costituirà anche occasione di aggiornamento professionale per i geologi che parteciperanno.

TG PARLAMENTO DEL 22 GIUGNO, EDIZIONE POMERIGGIO

L'Ars salva lo scranno del deputato Pid È stata respinta la richiesta della commissione verifica poteri che aveva deliberato la decadenza del politico per «incandidabilità originaria». D'ALIA, L'ASSEMBLEA PERDE CREDIBILITA'

L’Assemblea regionale siciliana salva lo scranno al deputato regionale del Pid Santo Catalano. Con voto a scrutinio segreto l’Ars ha infatti respinto la richiesta della commissione verifica poteri che aveva deliberato la decadenza del politico per «incandidabilità originaria»: 38 i contrari e 35 i favorevoli (74 i deputati presenti in aula, 73 i votanti).
IL CASO DEL DEPUTATO PID - Catalano era subentrato a sala d’Ercole al deputato Fortunato Romano, ma subito dopo il suo arrivo a Palazzo dei Normanni è emersa - attraverso un esposto - una sentenza in base alla quale il politico non poteva essere candidato: Catalano aveva patteggiato in appello una condanna a un anno e 11 mesi per abusivismo edilizio e, in concorso, per abuso d’ufficio. Due giorni fa la prima sezione civile del tribunale di Palermo aveva dichiarato l’ineleggibilità del politico alla carica di parlamentare. Alla fine della votazione dal pubblico, autorizzato a seguire i lavori parlamentari, è partito un applauso; alcuni deputati del centrodestra si sono alzati per abbracciare e baciare Catalano.
D'ALIA, L'ASSEMBLEA PERDE CREDIBILITA'- "La decisione dell'Assemblea regionale siciliana sulla vicenda Catalano non fa onore all'Assemblea stessa e rischia di minarne la credibilità". Lo dice il capogruppo dell'Udc al Senato e coordinatore regionale siciliano del partito , Gianpiero D'Alia, commentando il voto dell'Ars che oggi ha respinto la dichiarazione di nullità dell'elezione del deputato regionale del Pid Santi Catalano.

Il grazie e l'abbraccio della famiglia Barrica a quanti si stanno unendo al loro dolore

Mi permetto, tramite il Tuo affidabile quotidiano on-line, pregarti, distinto amico direttore, abbracciare quanti stanno partecipando al sincero dolore che ha colpito la nostra famiglia per la perdita di papà Benedetto.
Per Te, invece, caro Salvatore, anche un grazie per la sensibilità professionale evidenziata anche in questa indescrivibile occasione.
A nome dei Barrica, Luigino.

Dura replica del consigliere Sabatini all'assessore Ferlazzo

Mi è stato raccontato da molti politici vicini al sindaco Bruno, che è suo solito inveire contro i suoi Assessori o Consiglieri Comunali che a suo dire, non “replicano” all’opposizione tutta.-
Caro Assessore Ferlazzo, Lei è l’unico che come sempre risponde agli “ordini” del grande capo e ripetendo a “pappagallo” cerca di aggredire e screditare la mia azione politica.-
Le pongo due domande:
1) E’ vero che in data 1 giugno 2011 la dr.ssa Caterina Chinnici DECRETA e nomina il dr. Mastro Lembo Ventura Domenico commissario ad acta presso il Comune di Lipari con il compito di verificare l’iter procedurale di approvazione del rendiconto di gestione dell’esercizio 2010?
2) E’ vero che ove occorra il Commissario può DIFFIDARE il Sindaco/Presidente?
Non c’è bisogno che Lei mi risponda perché quanto da me asserito E’ VERO basta leggere la nota inviata dall’assessorato alle autonomie locali.-
Il ............(omettiamo i due termini usati da Sabatini poichè a rischio querela) ....E’ LEI basta leggere l’allegato.-
Ed è Lei che fa parte dello stipendificio, visto che Lei è un lavorante di una cooperativa che svolge attività presso il Comune, ma guadagna un bello stipendio da Assessore. Sono certo che è stato attento a dividere i due incarichi e non svolgerli conteporaneamente.
Per quanto riguarda le magie, io non ho bisogno di rivolgermi a Mago Merlino, mi rivolgo semplicemente alla gente Eoliana che come me è INDIGNATA del Vostro modo di fare politica ed alla quale chiedo la “magia di mandarvi a casa prima possibile.-
Cordialmente.-
Adolfo Sabatini
Consigliere Comunale Adolfo Sabatini

Tirrenia: sindacati, preoccupati per possibile rinvio cessione

"Siamo fortemente preoccupati per l'esito della procedura di privatizzazione". Cosi' , e Uiltrasporti si esprimono sulle notizie stampa di un possibile rinvio della firma del contratto di cessione di Tirrenia alla Cin, spiegando che "questa ennesima incognita nel processo di privatizzazione e' un altro capitolo di una gestione maldestra di tutta la procedura stessa da parte del Governo". "Da quando ha avviato la privatizzazione - sostengono unitariamente le tre sigle sindacali dei trasporti - il Governo ha determinato solo confusione ed incertezza, non ultimo anche nella mancanza di attenzione alla questione delle tariffe. Anche l'iniziativa di messa in linea di un servizio aggiuntivo di collegamento con la Sardegna rischia di complicare ulteriormente la conclusione della vicenda". Secondo Filt, Fit e Uilt "il Governo deve intervenire in questa vicenda, facendo finalmente la propria parte e definendo tutte le condizioni per la conclusione positiva del processo di aggiudicazione e per la tutela degli interessi della collettivita'". "Da parte nostra - sostengono infine le tre sigle - la trattativa sindacale prosegue con la disponibilita' a trovare una soluzione ai problemi che ancora rimangono sulle tutele contrattuali ed economiche dei lavoratori e sulle garanzie occupazionali".

Tirrenia, scontro Cin-D'Andrea

È scontro, sia pure con toni garbati, tra il commissario straordinario di Tirrenia, Giancarlo D'Andrea, e l'acquirente in pectore della società pubblica, ossia Compagnia italiana di navigazione (Cin), che nei giorni scorsi ha impresso uno stop, non si sa quanto temporaneo, all'acquisizione (si veda Il Sole 24 Ore di ieri). Il conflitto emerge nelle lettere che l'ad di Cin, Ettore Morace, e D'Andrea si sono scambiati venerdì scorso.
A una prima missiva, in cui il commissario chiedeva all'acquirente di firmare il contratto il 23 giugno, come d'accordo in precedenza, Cin ha risposto sottolineando che l'ingresso sul mercato di Saremar, società ex Tirrenia, oggi controllata dalla Regione Sardegna, sulle rotte Porto Torres-Vado Ligure (che viene inaugurata oggi) e Civitavecchia-Golfo Aranci (già operativa), avviene con «tariffe che alterano in modo rilevante il quadro concorrenziale» e «non sono stabilmente sostenibili, se non con il finanziamento delle rotte attraverso fondi pubblici». Cin spiega, poi, che aveva fatto affidamento sulla volontà, da parte del ministero dello Sviluppo economico, «di procedere a puntuali contestazioni delle violazioni di legge e del disposto della convenzione commesse da parte della Regione Sardegna e di Saremar e a disporre le relative sanzioni», nonché sull'intenzione del ministero «di inserire nello schema di convenzione previsioni a tutela di Cin, una volta divenuta acquirente di Tirrenia», contenenti «l'impegno dei ministeri vigilanti di prevenire e sanzionare lo svolgimento, da parte delle compagnie regionali, di attività estranee alle convezioni e/o svolte in violazione della legge». Questi temi, prosegue Cin, non sono stati risolti e pertanto la compagnia reitera la richiesta di definire le questioni «prima di dare seguito all'offerta di acquisto presentata – la cui validità è, allo stato, oggetto di valutazione – e procedere alla sottoscrizione del contratto».
D'Andrea, però, non ci sta. E, sempre venerdì 17 giugno, risponde, per iscritto, che i temi sollevati da Cin non «sono mai stati considerati e comunque citati come presupposti o condizioni dell'offerta» e dell'aggiudicazione; e aggiunge che le società regionali «possono liberamente esercitare attività d'impresa nel settore del cabotaggio marittimo sulle rotte ritenute più profittevoli, al di fuori del regime convenzionale in essere». D'Andrea conclude rinnovando «l'invito a voler sottoscrivere il contratto nella data a suo tempo concordata». Insomma, muro contro muro. E nello scontro entra anche la Sardegna.
«La concorrenza che facciamo a Tirrenia con Saremar – afferma il governatore sardo Ugo Cappellacci – è alla stregua di quella che farebbe qualsiasi privato. Abbiamo infatti creato una contabilità separata tra le rotte sovvenzionate (quelle per le isole minori, ndr) e le due linee verso il continente, che non avranno sovvenzioni. Del resto, siamo stati costretti a gestire inhouse Saremar per opporci al caro-traghetti imposto dalle altre compagnie che, a nostro parere può configurare, quello sì, un cartello». Per raggiungere un accordo, Cappellacci giudica praticabile l'ipotesi di un ingresso della Regione in Cin, col 10%, «a patto, però, che si stabiliscano regole con le quali la Regione possa far valere il suo peso per le rotte soggette a contributo». A fronte di un simile scenario, aggiunge,«ci potrebbe essere l'ipotesi di un ritorno di Saremar all'interno di Tirrenia. Ma finora si tratta di pura teoria». Nel frattempo, i sindacati manifestano preoccupazione per la frenata sulla privatizzazione e la giudicano «un altro capitolo di una gestione maldestra di tutta la procedura da parte del governo».

TG PARLAMENTO DEL 22 GIUGNO, EDIZIONE MATTINA

La festa di San Calogero vissuta con emozione in Australia

Riceviamo da Gesuele Fonti, e pubblichiamo, una mail inviatagli dall'Australia da Angelo Manfrè
"Qui fa freddo ma quando ho visto le foto e il video di San Calogero mi sono passate tutte le malattie.
Troppo emozionante, un vero grazie a te e tutti quelli che ti hanno aiutato a  riprendere la festa da parte mia e da tutti gli eoliani di Melbourne in particolare di Pianoconte".
Un caro saluto 
Angelo Manfrè
E' deceduto a Lipari Benedetto Barrica, aveva 80 anni. 
I funerali si svolgeranno domani, giovedì 23 giugno, alle 17,30 nella chiesa di San Pietro
Ha dedicato la sua vita al lavoro e alla famiglia. Di quest'ultima, alla quale ha sempre riservato larga parte della sua esistenza, si è fatto "pieno carico" alla morte della moglie Concettina, avvenuta prematuramente.
Lo ricordiamo anche fortemente impegnato nel mondo del calcio, nel glorioso CS Lipari.
Ai figli Rina, Rita, Patrizia, Natalino e Luigino e ai familiari tutti le nostre condoglianze

«Il concordato Pumex Spa solo adesso omologato» . Stralcio della nota inviata alla Gazzetta del sud dal professor Galletti

Pubblichiamo uno stralcio della nota inviata dal professor avvocato Galletti alla Gazzetta del sud (in edicola oggi) a seguito dell'articolo pubblicato dalla stessa nei giorni scorsi e che parlava di "si al concordato preventivo per la Pumex"
Nella mia qualità di commissario giudiziale del concordato Pumex S.p.A. sottoposto a procedura di concordato preventivo innanzi al Tribunale di Barcellona davanti al giudice, dott.ssa Assunta Cardamone, sono costretto a rassegnare, in relazione all'articolo pubblicato il 16 giugno dal titolo "Sì al concordato preventivo. La Pumex salvata dal crac", a firma di Leonardo Orlando, alcune necessarie precisazioni.
Nella camera di Consiglio del 14 giugno il Tribunale di Barcellona P.G. contrariamente a quanto riportato nell'articolo, non ha "definitivamente ammesso al concordato preventivo" la società debitrice, bensì ha provveduto all'omologazione dello stesso, sulla scorta del motivato parere redatto dal sottoscritto, ai sensi dell'art. 172 l.f.; il provvedimento di "ammissione al concordato" era, infatti, già intervenuto un anno addietro, con decreto emesso dallo stesso Tribunale di Barcellona P.G. che, in data 16 luglio 2010, aveva dichiarato aperta la procedura, ammettendo, per l'appunto, la società al concordato, nominando il sottoscritto commissario giudiziale per la procedura in oggetto.
Ancora, all'udienza del 18 febbraio 2011, fissata per l'approvazione del concordato, i creditori privilegiati non hanno manifestato alcuna dichiarazione di voto, non avendone peraltro, per legge, alcun diritto.
Ancora, prima dei creditori privilegiati, dovranno essere effettuati alcuni pagamenti in regime di prededuzione. Ancora la società debitrice dovrà – omologato il concordato – dare, sotto la vigilanza del sottoscritto commissario, puntuale esecuzione allo stesso, adempiendo alle obbligazioni concordatarie, nei termini e secondo l'ordine dei pagamenti stabiliti nella proposta di concordato, sicché non risulta affatto scongiurato definitivamente il fallimento ("salvata dal crak") della società stessa".
Il Commissario giudiziale
Prof. Avv. Massimo Galletti