Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta e Alessio Pellegrino.
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 12 gennaio 2019

Alicudi, Filicudi, Stromboli, Panarea : isolamento finito. Molo di Ginostra : si ripristini l'ottimale operatività. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud di oggi.

Pallavolo. Vittoriose le under 14 della DigitalSuite volley Lipari

(di Giuseppe Vassallo) Agevole vittoria casalinga per le ragazze under 14 della DigitalSuite volley Lipari contro le pari età della CUS UNIME GIALLA. 
Senza storia l'incontro che ha visto sin dalle primissime battute una supremazia delle giovani eoliane della Meligunis. Poco meno di 20 minuti sono serviti per chiudere il primo set con il punteggio di 25-12, medesimo leitmotiv nei successivi due set chiusi rispettivamente con i parziali di 25-11 e 25-10. Vittoria importante ed in scioltezza che permette alla compagine eoliana di rimanere in lotta per la zona play off del campionato di categoria.

Calcio a 5 - Serie C2. Ludica Lipari parte con il piede sbagliato nel 2019

Sconfitta in trasferta per 14 a 11 per la Ludica Lipari sul campo del Nicosia.
Per la formazione liparese a segno Re Gianluca (7),  Puglisi F. (3), Mirko Taranto

Offerta lavoro.

Cercasi badante giorno e notte, referenziata, con massima serietà possibile. Vitto e alloggio. Per info chiamare al 345/1650479 sig.Lucia

Consulta Regionale dei nove Ordini degli Architetti della Sicilia: "I Bandi tipo approvati dalla Regione Siciliana sono uno strumento prezioso per aprire il mercato dei lavori pubblici"

Abbiamo condiviso, sin dalle prime battute, il Decreto n°30 Gab dello scorso 5 dicembre, a firma dell’Assessore alle Infrastrutture Falcone, attraverso il quale  la  Regione Siciliana ha dotato le stazioni appaltanti che operano  nell’isola dei bandi tipo per l’affidamento di servizi di architettura e ingegneria a liberi professionisti,  puntando su regole certe ispirate alla trasparenza, alla centralità del progetto, all’apertura del mercato ed allo snellimento  delle procedure di affidamento”.  Sono queste le dichiarazioni del Presidente della Consulta Regionale degli Ordini degli Architetti Siciliani, Giuseppe Falzea, che si associa alle dichiarazioni recentemente espresse dalla Consulta Regionale degli Ordini degli Ingegneri della Sicilia.   
I bandi tipo aprono il mercato - continua Falzea - perché, entro i limiti imposti dalla normativa vigente, riducono notevolmente il ricorso ai requisiti speciali, come quelli economico-finanziari e tecnico-organizzativi.
Per fare degli esempi, citiamo qualcuno degli elementi che aprono decisamente il mercato dei lavori pubblici alle strutture professionali medio-piccole, che rappresentano più del 90% degli Operatori Economici attivi sul territorio regionale:
  • Viene abbattuto il muro dei requisiti economico-finanziari, come quelli del fatturato, che per anni ha chiuso il mercato dei lavori pubblici ai giovani ed ai professionisti meno giovani che non hanno avuto la possibilità di lavorare negli ultimi anni; i bandi tipo promuovono infatti la sostituzione del requisito del fatturato con una semplice polizza assicurativa, puntando sul dispositivo di cui all’art. 83 comma 4 lettera c) del codice;
  • Negli Avvisi per manifestazioni di interesse, finalizzati alla formazione di elenchi di professionisti per affidamenti diretti viene espressamente sconsigliato il ricorso ai requisiti speciali, che sono previsti, sebbene come opzione facoltativa, dall’art. 32 comma 2 del codice;
  • Nei casi in cui sono previsti requisiti per i quali il codice stabilisce una forbice, come ad esempio per i requisiti tecnico-organizzativi, viene suggerito sempre il valore più basso, al fine di promuovere una maggiore concorrenza ed una più ampia  apertura del mercato;
  • La partecipazione ai concorsi di progettazione è aperta a tutti i professionisti, a prescindere dal possesso dei requisiti economico-finanziari e tecnico-organizzativi; requisiti che possono essere dimostrati dal vincitore, attraverso la costituzione di un raggruppamento temporaneo di professionisti, a valle della procedura concorsuale ed in particolare, nel momento dell’affidamento delle fasi successive della progettazione. Ciò alimenta una vera e propria rivoluzione culturale, promuovendo la centralità del progetto di qualità nei processi di trasformazione del territorio e restituendo potere contrattuale ai giovani talenti ed ai professionisti in grado di produrre progetti di qualità, anche se non sono in possesso di fatturato significativo o di uno studio professionale con tanti dipendenti”.
“Siamo dinanzi ad un risultato storico, che inseguiamo da anni - aggiunge Alfonso Cimino, Presidente dell’Ordine degli Architetti di Agrigento e Coordinatore del Dipartimento Lavori Pubblici della Consulta regionale degli Architetti -. I bandi tipo approvati dalla Regione, infatti, produrranno una notevole accelerazione negli affidamenti ai liberi professionisti ed una notevole apertura del mercato, offrendo alle Amministrazioni nuovi strumenti per potere fruire più agevolmente dei fondi strutturali comunitari”.
Con nostra grande soddisfazione - continua Cimino - la Sicilia è la prima Regione di Italia a varare i bandi tipo, riservando una particolare attenzione ai modelli da utilizzare per ciascuna procedura. Infatti, al decreto sono allegati ben 11 bandi tipo specifici, che le stazioni appaltanti potranno utilizzare per potere bandire i concorsi progettazione (ad un grado o a due gradi) o i concorsi di idee e per potere affidare servizi di architettura e di ingegneria a liberi professionisti, ricorrendo, in relazione agli importi a base di gara, ad affidamenti diretti, a procedure negoziate ed a procedure aperte o ristrette.  Per ogni tipo di procedura, è dunque previsto un bando tipo, scaricabile dal sito web del Dipartimento Regionale Tecnico, nella versione editabile, costantemente aggiornata dallo stesso DRT”.   
Il nostro auspicio - conclude Falzea - è che il decreto 30 Gab dell’Assessore Falcone possa stimolare altre regioni a seguire l’esempio virtuoso della Sicilia e che soprattutto lo stesso decreto possa segnare un’auspicata inversione di tendenza rispetto a quelle politiche, che non condividiamo,  portate avanti negli ultimi tempi sia a livello centrale che regionale, tese a centralizzare la progettazione presso la pubblica amministrazione, sottraendola al libero mercato e privandola delle garanzie di qualità assicurate dalla concorrenza”.

Coppie alle Eolie: Rossellini - Bergman / Stewart - Lancaster

Roberto Rossellini e Ingrid Bergman a Stromboli - 1949Rod Stewart e Penny Lancaster a Lipari - Luglio 2008

Eolie: Fuoco, Mare, Terra e Cielo (video di Meteosicilia)

Sbloccati i 400 milioni della manovra per i mini-investimenti dei piccoli Comuni. Lipari è nell'elenco dei Comuni a cui spettano 100.000,00 euro. A S.M. Salina, Leni e Malfa 40.000,00 euro

Roberto Piemonte ci segnala questa notizia: 
Mentre sulle grandi opere una linea comune del governo resta per il momento introvabile, sui piccoli investimenti la macchina si avvia, con la firma di Salvini al decreto del Viminale che distribuisce 400 milioni ai Comuni fino a 20mila abitanti per le mini-opere. Il provvedimento, preparato in tempi record dagli uffici del Viminale, è il primo dei 161 decreti attuativi previsti dalla legge di bilancio, e serve a finanziare gli interventi di messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio culturale.
Gli importi per ogni municipio, differenziati per fasce di popolazione, non sono da capogiro: si tratta di 40mila euro per ogni ente fino a 2mila abitanti, 50mila fino a 5mila abitanti, 70mila fino a 10mila abitanti e 100mila fino a 20mila abitanti. Ma il meccanismo gioca soprattutto sui tempi, con l'obiettivo di avviare in fretta piccoli lavori diffusi sul territorio. Per non perdere il contributo, i Comuni dovranno infatti avviare i lavori entro il 15 maggio: i sindaci dovranno certificare il tutto alla banca dati della Pa, e il Viminale effettuerà controlli a campione insieme al ministero delle Infrastrutture.
Il via libera ai fondi, rimarca Salvini, arriva «mentre pochi sindaci fanno polemiche» sull'applicazione del decreto sicurezza. La spaccatura emersa con la lettera dei 400 sindaci a difesa del decreto è stata per il momento sopita dal direttivo Anci di ieri, dove però sono state rilanciate le critiche delle città (anche queste a guida Pd, dalla Milano di Sala alla Firenze di Nardella) per tagli e mancate compensazioni della manovra. Di sicurezza e bilanci i sindaci parleranno lunedì prossimo a Conte a Palazzo Chigi.

Mons. Angelo Paino: Un Pastore per Messina. Il Seminario Arcivescovile "S. Pio X", retto da Don Lo Nardo, organizza una mostra domani a Messina



Buon 28° Anniversario, Amore mio!

"Forse Dio ha voluto che incontrassi nella mia vita un po' di gente, prima di incontrare la persona giusta. Così, quando, finalmente, sei arrivata tu, ho saputo come essergli riconoscente di questo Suo bellissimo dono. 
In questo giorno, 28 anni fa, abbiamo unito le nostre mani e, insieme, abbiamo percorso i viali della nostra vita, spesso incontrando ostacoli.. superati con tutto il nostro Amore, Rispetto e Pazienza.. 
In tutti questi anni, hai sempre dimostrato di essere una moglie e mamma meravigliosa 
Questa data sarà sempre come la prima volta, colma di amore e felicità.... "
Buon Anniversario Amore mio
Robertino

Filicudi....il respingente di Pecorini porto continua a restare in acqua, i mezzi costretti a saltare lo scalo e le medicine arrivano "al volo"




Non potere contare sull'aliscafo di linea quando basterebbe un piccolo intervento su uno dei due porti dell'isola per consentirgli l'approdo, in caso di condizioni di meteo avverse che interessano l'altro scalo. Accade a Filicudi dove oggi - così come ci evidenzia Francesco Cannistrà -  l'aliscafo di linea non ha potuto operare nè nel porto principale, per via della forte risacca, nè nello scalo di Pecorini, dove il mare era piatto, per via dell'assenza di un respingente che, da circa due mesi, è finito in acqua e non è stato recuperato e reinstallato. Ovviamente ciò crea grande disagio per la mobilità degli isolani che vedono transitare i mezzi di linea "sotto il loro naso" e, per fortuna, il buonsenso degli equipaggi consente, come accaduto oggi, il rifornimento "al volo" di medicine. Dall'aliscafo, avvicinatosi il più possibile allo scalo di Pecorini, il pacco con i farmaci, alcuni indispensabili, sono stati lanciati sul molo.

Croce Rossa domani distribuisce a Lipari alimenti per le famiglie più indigenti.

Domenica 13 p.v. dalle ore 9.00 alle ore 13.30 i Volontari della Croce Rossa Italiana del Comitato di Milazzo-Isole Eolie - sede di Lipari avranno il piacere di distribuire alle famiglie più indigenti dell'isola un piccolo aiuto.  .
A tal proposito le derrate alimentari donate dai cittadini di Lipari durante la colletta effettuata nelle scorse settimane saranno suddivise equamente per raggiungere il loro buon fine. 
Pertanto, si pregano gli interessati di munirsi di copia fotostatica della dichiarazione ISEE (che dovrà essere inferiore a 4.000€) e copia della carta d'identità del titolare dell'ISEE. 
Per correttezza e trasparenza non verranno accettate deleghe. 
Il gesto dei Volontari della Croce Rossa è un piccolo aiuto concreto a dimostrazione che la Croce Rossa è presente ed è sempre più vicina ai più vulnerabili ed alle necessità del territorio.

Ricordando ... Bartolo Cincotta.

Per ricordare gli eoliani defunti, spazio giornaliero con foto tratte dal nostro archivio.

Auguri ai lettori di Eolienews, festeggiati oggi

Buon Compleanno a Consuelo Cataliotti, Iris Gugliotta, Lollo Cincotta, Fulvio Zavone, Renato Speranza, Gaetano Reale, Mara Perna, Alessandro Barchetta, Sergio Mollica

Accadde alle Eolie. 12 Aprile 2009 : Pasqua sottotono e "bagnata"

ENPA (Sezione isole Eolie) : Bilancio dell'attività 2018

COME OGNI ANNO FACCIAMO IL BILANCIO DELLA NOSTRA ASSOCIAZIONE, FACENDO CONOSCERE AI NOSTRI AMICI SOSTENITORI IL VALORE DEL LAVORO DI VOLONTARIATO SVOLTO SUL NOSTRO TERRITORIO:
ADOTTATI 58 GATTI RANDAGI E 15 CANI RANDAGI;
STERILIZZATI 139 GATTI RANDAGI E 10 CANI RANDAGI;
Con la campagna ENPA svolta a Vulcano, Panarea e Salina abbiamo sterilizzato 130 GATTI RANDAGI.
...NEL 2018:
ABBIAMO COMPERATO euro 3840,00 di cibo;
ABBIAMO speso euro 3572,00 per MEDICINALI E VETERINARI;
ABBIAMO RICEVUTO euro 3370,00 di DONAZIONI.
LA NOSTRA ASSOCIAZIONE RIESCE A SOPRAVVIVERE GRAZIE E UNICAMENTE ALLE DONAZIONI E TANTO VOLONTARIATO.
UN ATTO D'AMORE VERSO I NOSTRI AMICI PELOSI PUOI FARLO ANCHE TU DIVENTANDO SOCIO.
LA TESSERA ANNUALE COSTA euro 25,00 

ANCORA GRAZIE A TUTTI VOI!!!!

Oggi è il 12 Gennaio. Buongiorno con questa cartolina dalle Eolie e con il Santo del giorno

Veduta di Valdichiesa (Salina) -
Santo del giorno: San Bernardo da Corleone - 

San Bernardo da Corleone


Il suo vero nome era Filippo. Nacque a Palermo, terzo di sei figli. La sua giovinezza fu turbolenta, vissuta in un ambiente di soldati mercenari agli ordini della Spagna. Un giorno durante una rissa, ferì a morte un compagno un certo Vito Canino e cercò rifugio in un monastero. Fu questo l'inizio di una profonda trasformazione. Nel 1623 chiese di essere ammesso tra i cappuccini di Caltanissetta come fratello laico, e scoprì lo spirito di umiltà, di obbedienza e di penitenza.

Iniziato il processo di canonizzazione nel 1673, venne dichiarato beato solo il secolo successivo, nel 1768 da Clemente XIII e infine proclamato santo nel 2001.

Secondo una leggenda, durante il soggiorno a Bivona molti frati furono colpiti da un'epidemia di influenza. Quando anche Bernardo, che in quel momento rivestiva l'ufficio di infermiere, si ammalò riducendosi in fin di vita, staccò dal tabernacolo della chiesa la statuetta di san Francesco e la infilò nella manica del saio, rivolgendosi al santo con le seguenti parole:
« Serafico padre, tu lo sai che i tuoi frati di Bivona sono ammalati... chi si prenderà cura di essi? Ti avverto che non uscirai di qui se non quando mi avrai guarito »
Il giorno successivo, Bernardò tornò in salute e poté riprendere l'assistenza ai confratelli.
Sempre a Bivona, a Bernardo un crocifisso avrebbe parlato dicendogli: "Non cercare tanti libri, ti bastano le mie piaghe per leggere e meditare". Dopo quest'episodio il frate rinunciò al desiderio di imparare a leggere.

venerdì 11 gennaio 2019

Lipari, Vulcano e Salina escono dall'isolamento. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud di oggi.

Concorso Aipf: Cinque ambiti di analisi. La salvaguardia delle Eolie. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud di oggi.


Nuova puntata di Geoscienze News, il TG web dell'INGV, realizzato in collaborazione con il canale Scienza&Tecnica dell’Ansa.

 Nella prima parte dedicata al bollettino sismico, gli esperti dell'INGV fanno un quadro degli ultimi eventi avvenuti in Italia. Nell'approfondimento, i ricercatori fanno il punto su i terremoti avvenuti nel 2018.

Calcio. Terza Categoria. Tornano in campo domenica Interclub Lipari e Malfa.

Tornano domenica in campo le formazioni eoliane impegnate nel campionato di calcio di Terza Categoria. 
La capolista Interclub Lipari (13 punti ed una gara casalinga da recuperare) viaggia sul campo del GS Don Peppino Cutropia. Nella file della formazione liparese milita anche Lillo Munafò, attuale capocannoniere del torneo. 
Il Malfa (4 punti) ospiterà, invece, il Real Torre.

Dal nostro archivio - video: Le mie Eolie d'inverno (1° parte)

Vi proponiamo un video che riprende aree di bellezza unica dell'isola di Lipari. Un viaggio per immagini: dal Cappero a Fontanelle da San Calogero ad uno stupendo tramonto su Filicudi e Alicudi.

Vento Eoliano scrive al sindaco e al Prefetto per ripristinare piena operatività del molo di Ginostra


Ci lascia la signora Catena Mandarano ved. Barretta.

E' deceduta la signora Catena Mandarano ved. Barretta. Aveva 85 anni. 
Ai figli (in particolare a Marinella), ai generi, alle nuore, ai nipoti e ai familiari tutti le sentite condoglianze della famiglia Sarpi e di Eolienews.

Auguri ai lettori di Eolienews, festeggiati oggi

Buon Compleanno a Massino Bertano, Albarosa Sgroi, Naima Karoui, Giuseppe Giuffrè, Giacomo Zavone, Cornelia Kästli, Margiolis Argote, Virginia Cafarella, Felice Merlino, Marco Lo Schiavo, Matteo Mollica, Fabrizio Monteleone

Accadde alle Eolie. 11 Giugno 2010 : Salina. Ancora "5 vele" da legambiente e Touring club

..


Pescando nel nostro archivio video. Un airone bianco a Lipari.

La Befana alle Eolie (Di Mirella Fanti)

 

La Befana vien di notte
Con le scarpe tutte rotte
Vien di notte la Befana
Col cappello alla romana


L’ antica tradizione della vecchina vestita di stracci che porta doni ai bimbi buoni oppure carbone nelle calze appese ai camini viene – come si sa – da Roma, dove ogni anno da tempo immemorabile si festeggia il 6 gennaio, giorno dell’Epifania, a piazza Navona, centro pulsante dei rioni storici della Capitale.
E’ appena uscito in occasione delle feste natalizie un divertente film dedicato proprio a questa figura leggendaria – di giorno maestra e di notte….Befana !!!
L’immaginario popolare attribuisce poteri speciali ai personaggi eccentrici e sfortunati che animano le notti fredde e buie delle grandi città – carbonai, spazzacamini, mendicanti, folli e stralunati. Nella lotta tra il bene e il male delle fiabe e dei racconti fantastici l’eroe o l’eroina vengono aiutati e salvati proprio da chi ha l’aspetto più indifeso, fragile, ingenuo, ridicolo. La simbologia universale della fantasia rovescia tutti gli stereotipi e trasforma il mondo a suo piacimento invertendo le ingiuste leggi della realtà: il povero, il pazzo, il senza terra, il diseredato, la cenerentola, la vecchia, gli infelici e gli ultimi trovano giustizia e felicità.
I bambini e gli anziani si incontravano un tempo in questa regione sospesa delle storie sussurrate nella penombra di un fuoco o di un lumino notturno prima di addormentarsi, gli uni tra le braccia degli angeli, gli altri tra i sospiri dei ricordi.
Una dirigente, una docente ed una collaboratrice scolastica quest’anno si sono immedesimate nella vecchina dalle scarpe rotte che vola sulla scopa per spazzare via i mali e la sfortuna. Vorremmo spazzare via l’intolleranza, il disprezzo, il razzismo. Vorremmo resuscitare il passato di una Nazione che credeva nel progresso, nella democrazia, nell’uguaglianza.
Noi Befane moderne non pretendiamo di sanare i mali del nostro tempo, né di salvare tutti i bambini della terra, ma di portare in dono ai nostri bambini e ragazzi la nostra sapienza, esperienza, speranza di un domani migliore nutrito dai valori dell’umanità: solidarietà, amicizia, rispetto, condivisione, cultura.

A TUTTI I NOSTRI STUDENTI, DOCENTI, GENITORI, ATA, ESPERTI, ASSOCIAZIONI
A TUTTA LA COMUNITA’ DELLE ISOLE, AI NOSTRI COLLEGHI DELLE ALTRE SCUOLE
AI NOSTRI AMICI DEI GIORNALI ON LINE DELLE ISOLE
UN GRANDE AUGURIO DI UN BUON ANNO DI PACE E SERENITA’
Prof.ssa Mirella fanti
DS IC Lipari 1

Oggi è l'11 Gennaio. Buongiorno ai lettori di Eolienews con questa cartolina dalle Eolie. Santo del giorno: Sant'Igino Papa

Canneto

Nacque in Atene e fin dalla sua giovinezza si distinse per il suo eccellente carattere, per le sue virtù e le eminenti qualità morali ed intellettuali. 

Eletto Papa nel 139, istituì dei gradi ed una gerarchia nel clero. Durante il suo pontificato che durò solo quattro anni, non infierirono tanto le persecuzioni contro la Chiesa, ma sorsero due eresie che non erano certo da preferirsi ad una persecuzione. 

Un certo Cerdone, che all'apparenza sembrava un fervente cristiano, si pose ad insegnare che vi sono due dei : uno dell'Antico Testamènto, rigoroso e severo, l'altro del Nuovo, buono e misericordioso. 

Il Santo Papa, che era vigilantissimo, si accorse di questo errore, e condannò Cerdone, scomunicandolo. Questi finse di pentirsi, ed Igino lo accettò di nuovo nella comunione dei fedeli; ma continuando l'ipocrita ad insegnare nascostamente i suoi errori, lo scomunicò per la seconda volta. 

I fedeli, in seguito a questa scomunica di Cerdone, riflutaronò la sua dottrina falsa, eccettuati pochissimi che vollero ostinatamente ritenere l'errore. 

Ma ecco sorgere un nuovo pericolo per la Chiesa e per il gregge di Cristo: pericolo che mise il santo Pontefice in trepidazione per le anime affidate alla sua cura. 

Assieme a Cerdone vi era un altro eresiarca, di nome Valentino, il quale insuperbito del suo sapere, ed offeso per non essere stato creato vescovo, si pose a rinnovare parecchie empietà di Simon Mago, alle quali egli aggiungeva altre stravaganti assurdità. Dapprima insegnò in Alessandria, poi a Roma; tuttavia Papa Igino non lo scomunicò, ma cercò di farlo ravvedere e guadagnarlo a Gesù Cristo. 

Dopo aver difesa la Chiesa contro coloro che volevano lacerarne le membra, dopo aver difesa la dottrina del Vangelo, mori nel 142. Si crede che Sant' Igino non abbia subìto il martirio, ma tuttavia sia stato annoverato fra i martiri, per le persecuzioni che ebbe a sopportare nel tempo del suo pontificato. 

Fu sepolto in Vaticano accanto al Principe degli Apostoli. . 

giovedì 10 gennaio 2019

Il mare avanza a Calandra, abitazioni in pericolo. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud di oggi.



L'Etna mantiene alta la tensione. Lo Stromboli sorvegliato speciale. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud di oggi



Calandra (Canneto). Ordinanza interdice area demaniale marittima.


Collegamenti. Si muovono anche gli aliscafi di Libertylines

Approfittando del miglioramento delle condizioni meteo si muovono anche gli aliscafi di Libertylines.
Da Lipari, alle 16 e 30,  per Rinella e S.M. Salina partirà l'aliscafo Eschilo che, in atto, si trova a Pignataro. 
Da Milazzo alle 17 e 30 partirà il "Carlotta" M. per Vulcano - Lipari - Salina

REGIONE: LA LOGGIA PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE PARITETICA

Enrico La Loggia è il nuovo presidente della Commissione paritetica Stato-Regione per le norme di attuazione dello Statuto autonomistico siciliano. La Loggia, docente universitario e avvocato, è stato parlamentare nazionale per cinque legislature e ha ricoperto anche il ruolo di ministro per gli Affari regionali. A designarlo quale componente della Commissione paritetica, insieme al professore Felice Giuffrè, docente di diritto costituzionale dell’università di Catania, il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci. In rappresentanza dello Stato, gli altri due membri - gli avvocati Lidia Dimasi e Rocco Bianco - sono stati indicati dal ministro per gli Affari regionali e le autonomie Erika Stefani.
«L’elezione di Enrico La Loggia a presidente di un così importante organismo - evidenzia il governatore della Sicilia Musumeci - premia le competenze del giurista, ma rappresenta anche un riconoscimento a una Regione che lentamente si rialza e acquista buona reputazione. Alla Paritetica porteremo, già dai prossimi giorni, alcuni temi prioritari del nostro programma di governo, in materia finanziaria e di riforme istituzionali e ordinamentali, rimasti per troppo tempo inevasi. Al neo presidente e a tutta la Commissione le congratulazioni e gli auguri di buon lavoro da parte del governo regionale».
La Commissione paritetica, composta da membri designati in misura uniforme dal governo centrale e dalla Regione - in Sicilia prevista dall’articolo 43 dello Statuto - ha il compito di proporre le norme per l'attuazione dello Statuto stesso. In tutte le ‘Regioni speciali’, infatti, la modifica delle norme di attuazione è il frutto di un consenso congiunto tra autorità centrale e regionale e non di un voto del parlamento italiano.

Laurana collegherà alle 14 e 30 Milazzo con Vulcano - Lipari

Comunicato
Si comunica che alle ore 14:30 la motonave Laurana partirà da Milazzo per Vulcano e Lipari, per ritornare nel tardo pomeriggio a Milazzo. Ringraziamo per la collaborazione la compagnia di navigazione Siremar Caronte&Tourist, che anche in questo caso èvenuta incontro alle necessità di spostamento dei nostri concittadini.
L’Assessore ai Trasporti
Davide Merenda

NDD - La Laurana, dopo il completamento delle operazioni nel porto di Lipari, partirà per Milazzo (diretta)

Calandra (Canneto) In tre foto (2019 - 2013 - 2011) com'era e com'è.

Non crediamo servono commenti, le foto sono più che eloquenti

Ricordando... Assunta Cincotta.

Per ricordare gli eoliani defunti, spazio giornaliero con foto tratte dal nostro archivio.

Auguri ai lettori di Eolienews, festeggiati oggi

Buon Compleanno a Masino Spanó, Pina Sapienza, Onofrio Taranto, Giulio Russo, Andrea Ziino, Brian Scaduto, Paola Marietti, Piera Di Salvo, Andrea Ziino, Maria Antonietta La Greca, Enzo Mottola, Gabriele Biviano

Accadde alle Eolie. 10 Giugno 2010 : "Adotta un monumento". Gli allievi del Comprensivo "S. Lucia" di Lipari hanno ripulito l'ipogeo del periodo tardo romano

Calandra, è sempre più emergenza. Il mare continua ad avanzare. Villetta attaccata ulteriormente dai marosi.

A Canneto , l’avanzamento del mare, nella zona di Calandra, oltre ad aver letteralmente inghiottito la spiaggia, sta attaccando le abitazioni e/o strutture che sorgono nelle immediatezze. L’avanzamento del mare e i marosi hanno letteralmente distrutto il muro di recinzione di questa villetta e, oltre a scavare nelle fondamenta, hanno inghiottito il giardino e parte del terrazzino. 
La villetta non è, al momento, abitata ma si teme possa subire ulteriori gravi danni che ne possano compromettere la stabilità. 
Ricordiamo che Canneto, ormai da tempo, è soggetta all’invasione, durante le giornate di avverse condizioni meteo-marine, dei marosi lungo la Marina Garibaldi e che l’amministrazione Giorgianni si sta adoperando per realizzare la protezione dell’abitato. 
 Il timore è che, prima che l’opera si concretizzi completamente, possano esserci ulteriori danni e disagi