Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta e Alessio Pellegrino.
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 15 dicembre 2007

Trasporti marittimi: Cuffaro "sogna" ad occhi aperti

Il presidente della Regione, Salvatore Cuffaro, interviene nel dibattito sullo scorporo delle quattro società che fanno capo alla Tirrenia con conseguente trasferimento delle competenze e degli oneri della Siremar alla Regione Siciliana. “ La Sicilia potrebbe anche essere disponibile - dice il presidente della Regione- a valutare l'ipotesi di trasferimento delle competenze dallo Stato, ma solo a patto che vengano rispettate alcune condizioni inderogabili. Si tratta, innanzitutto, dell'immediata proroga delle convenzioni in corso per i prossimi cinque anni così da assicurare, senza soluzione di continuità, il diritto alla mobilità dei cittadini residenti delle isole minori garantendo, allo stesso tempo, lo sviluppo di questi territori attraverso la garanzia del trasporto merci e turistico, senza contrazione di offerta per mancata disponibilità di risorse”. “Ottenuta la proroga delle convenzioni -continua il presidente - potremmo avviare concretamente una riflessione sul trasferimento delle competenze a patto di ricevere, parallelamente, i fondi necessari per il funzionamento ed il miglioramento del servizio per i prossimi 20 anni. Siamo pronti, inoltre, a fare la nostra parte anche a tutela dei livelli occupazionali”.

LIPARI: ASSEGNATA LA BORSA DI STUDIO "ANNA LEONE"


Si è tenuta a Lipari, su iniziativa del Centro Studi Eoliano, la cerimonia di consegna della borsa di studio per il biennio 2004-2006, intitolata alla memoria della Dott.ssa “Anna Leone” e giunta quest’anno alla terza edizione. La cerimonia è stata preceduta dagli interventi del prof. Ferro, socio onorario, che ha ribadito l’importanza del ruolo svolto negli anni dal Centro Studi per favorire e sviluppare la conoscenza del patrimonio culturale locale nel mondo. Il sindaco di Lipari Mariano Bruno ha ricordato con commozione la figura autorevole della dottoressassa Leone . A seguire il presidente del Centro, Nino Saltalamacchia ha illustrato i programmi che l'associazione culturale ha in cantiere per il nuovo anno. Il dott. Massimo Marino ha poi proceduto, per conto della commissione giudicante, formata dai soci onorari del Centro Studi, ad assegnare la borsa di studio alla dott.ssa Simona Piredda, autrice della tesi: “Dal Cugnu a murtidda al timpone del corvo: tipologia e distribuzione dei toponimi liparitani”. La dottoressa, nata in provincia di Novara ma di origini eoliane, legatissima alle isole, ha affrontato un lungo viaggio, reso tra l’altro meno agevole dalle avverse condizioni meteo, pur di essere presente. La commissione ha deciso di concedere una menzione speciale per quattro tesi: "Meligunis Thermae, uno stabilimento termale alle isole Eolie" delle dottoresse Silvia Lisotto e Francesca Rondina; "Il faro di Gelso a Vulcano, nel contesto dei fari di Sicilia" della dottoressa Simona Gitto; "Un confinato politico antifascista meridionale: Antonino Fleres” del dottor Giovanni Luca Gentile; "La cultura materiale dell'isola di Filicudi” del dott. Giulio Cervelliera. La cerimonia si è conclusa con il tradizionale scambio di auguri
Nella foto d'archivio: Il presidente Saltalamacchia con Paola Cortellesi

ALICUDI: RESTAURATA L'ANTICA CHIESETTA

Dopo i necessari interventi di restauro l’antica chiesa di Alicudi (dedicata a S. Bartolomeo e sita in cima all'isola, a circa 500 metri sul livello del mare) è tornata a risplendere in tutta la sua bellezza. All’inaugurazione erano presenti, fra gli altri, il vescovo ausiliare Mons. Francesco Montenegro, il sindaco di Lipari Mariano Bruno, il comandante della polizia municipale Giacomo Marino, il maresciallo dei carabinieri di Filicudi Fabio Scardino, il comandante della tenenza della Guardia di Finanza di Lipari Giuseppe Celi e il consigliere comunale Mario Cincotta. Mons. Montenegro ha celebrato la Santa Messa alla presenza di un nutrito gruppetto di fedeli

"Rete" tra le scuole delle piccole isole italiane

Un congresso per rilanciare l'idea di un sodalizio tra le scuole delle piccole isole italiane si è svolto a Pantelleria. Si tratta del V Congresso delle scuole delle isole minori italiane. Promotori, Cristina Mostacci e l'eoliano Enzo Donato, rispettivamente presidente e segretario uscenti.
In occasione dei lavori di aggiornamento dello Statuto e del rinnovo delle cariche si è ribadito il bisogno di fare rete e di far funzionare il Consorzio. Il direttivo, rappresentativo degli equilibri tra i profili professionali e l'appartenenza alle Regioni, risulta così composto: Linda Guarino, Enzo Donato, Franco Pavia e Caterina Cullotta (isole minori della Sicilia), Nicolo Capriata, Marisa Murgia (isole minori della Sardegna ), Maurizio Piscitelli (Campania ), Francesco Ferraiuolo (Lazio), Claudia Danesi (Toscana ). Il direttivo, nella sua prima riunione, ha nominato presidente Marisa Murgia; vicepresidente Maurizio Piscitelli; segretario Franco Pavia; responsabile della I Commissione di lavoro Nicolo Capriata; responsabile della II Commissione di lavoro Linda Guarino; III Commissione Maurizio Piscitelli; responsabile IV Commissione Enzo Donato. Si è anche parlato del doppio punteggio per gli insegnanti che operano nelle isole minori

venerdì 14 dicembre 2007

LIPARI: PINO LONGO SOLLECITA PER IL DIFENSORE CIVICO

Drastica presa di posizione del presidente del consiglio comunale di Lipari Pino Longo. L'esponente di AN(nella foto) ha scritto al dirigente del 1° settore Giovanni Famularo, e per conoscenza al sindaco Mariano Bruno, evidenziando che “è intendimento della presidenza porre fine alle inadempienze cui è incorso sinora il consiglio comunale e dare concreta attuazione alle disposizioni statutarie e regolamentari dell’ente relativi all’elezione del difensore civico”. L'istituzione della figura del difensore civico, per cui Longo si batte da tempi non sospetti, è prevista nell'ambito dello Statuto comunale ma quanto previsto sulla carta non è stato mai tradotto in fatti concreti.
Il presidente Pino Longo ha quindi richiesto al dott. Giovanni Famularo di predisporre entro 20 giorni gli atti propedeutici prescritti dalle precitate disposizioni, al fine della convocazione dello stesso consiglio.

A LIPARI ALTRI TRAMPOLINI DI LANCIO: RISPOSTA DEL CONSIGLIERE FONTI AL COLLEGA BIVIANO

Botta e risposta tra i consiglieri Gesuele Fonti (nella foto) e Giacomo Biviano dopo che quest'ultimo ieri aveva sollevato forti perplessità sulla strada di collegamento realizzata in località Annunziata di Lipari e che aveva definito "trampolino da lancio per gli sci". Fonti, difendendo la scelta di intervenire su quella strada, suggerisce al collega, in previsione di vacanze invernali, altri "trampolini di lancio". Il testo integrale della nota di Gesuele Fonti in: www.webalice.it/s.sarpi/DOCUMENTI.html

LIPARI: PASSO IN AVANTI NEL PRG

Il novantanove per cento delle osservazioni presentate dall'amministrazione liparese sono state ritenute legittime dai progettisti del piano regolatore generale del comune di Lipari che quindi provvederanno a calarle nello strumento urbanistico. Il Prg del maggior comune delle isole Eolie, il cui iter va avanti ormai da quasi trent'anni e cioè dal 1978 quando l'amministrazione dell'avvocato Emanuele Carnevale affidò l'incarico all'equipe del professore Nicola Giuliano Leone, si appresta quindi a compiere l'ennesimo passo in avanti. La novità è emersa nel corso dell'incontro tenutosi a Palermo tra i progettisti, l'assessore comunale all'urbanistica Natale Famà e il sindaco Mariano Bruno. Adesso l'equipe del professor Nicola Giuliano Leone si dovrà occupare dell'esame delle osservazioni presentate dai privati e/o da altre amministrazioni, ad esempio la Provincia. Questa fase dovrebbe completarsi subito dopo l'Epifania. L'elaborato tornerà quindi a Lipari nelle mani dell'amministrazione comunale che dovrà verificarlo e renderlo pubblico, attraverso l'affissione all'albo pretorio del comune. La fase successiva prevede il controllo ed esame del PRG da parte della Sovrintendenza di Messina e del CRU (comitato regionale urbanistica). Poi, se tutto andrà per il verso giusto, si andrà ad approvarlo a livello regionale.

RIUNIONE A ROMA DELLA "PORTI DI LIPARI S.P:A. "

Si è riunito ieri a Roma per la prima volta il consiglio d'amministrazione della “Porti di Lipari S.p.A”, la società mista a prevalente capitale privato incaricata di realizzare la nuova portualità dell'isola di Lipari. E' stato nominato il vice-presidente nella persona dell'ing. Claudio Giuffrida ed è stata ufficializzata la nomina del dott. Stefano Tomarelli quale Amministratore delegato. Entrambi nominati da Condotte d'acqua, il socio privato. Il comune in precedenza aveva ufficializzato la nomina del presidente dott. Fernando Corrado e del rag. Rossano Giorgi, componente del C.d.a. . (nella foto) Nel corso della riunione sono stati portati a termine quelli che sono gli adempimenti di legge. Prima dell'inizio della stessa ha portato i suoi saluti il sindaco Mariano Bruno. Nei prossimi giorni sarà convocata l'assemblea ordinaria.
A Lipari intanto vi è attesa per la sentenza del TAR di Catania sul ricorso presentato dagli otto consiglieri comunali del centro-sinistra di Lipari avverso gli atti propedeutici che hanno portato alla costituzione della società mista a prevalente capitale privato "Porti di Lipari Spa". Società che dovrebbe realizzare la nuova portualità da 75 milioni di euro nell'isola di Lipari

PILLOLE D'INFORMAZIONE DALLE EOLIE

Esercitazione congiunta ieri pomeriggio nel porto di Sottomonastero a Lipari fra la guardia costiera e i vigili del fuoco del distaccamento. La simulazione è stata effettuata a bordo del traghetto green lipari. Sono stati simulati un incendio in coperta, un principio d'incendio in sala macchine e un intervento di soccorso a favore di un traumatizzato, per la precisione del tecnico di bordo. Quindici complessivamente gli uomini impegnati: sei della guardia costiera e 9 dei vigili del fuoco. I pompieri, al comando del caposquadra Francesco Maio, sono intervenuti nella simulazione utilizzando autoprotettori, estrattori di fumo e la barella spinale, utilizzato per soccorrere il traumatizzato.

Si riunirà il prossimo 19 dicembre alle 16.00 il consiglio comunale di Lipari. L'ha convocato in sessione ordinaria il presidente Pino Longo. Un solo punto all'ordine del giorno: Interrogazioni e interpellanze

E' sbarcata a Lipari la troupe di Pianeta Mare. Effettuerà un reportage sull'arcipelago che sarà poi messo in onda a Gennaio. Da qualche giorno,invece, Sonia Raffaele, una giovane di Lipari, è fra I concorrenti di Affari tuoi, il programma Rai condotto da Flavio Insinna.

giovedì 13 dicembre 2007

Riganò: Già chiusa l'esperienza spagnola?

Potrebbe finire già a gennaio l'avventura spagnola dell'attaccante liparese Cristian Riganò, ex del Messina ed in forza dalla scorsa estate al Levante. La compagine iberica, all'ultimo posto nella Liga e con gravi problemi di carattere economico che impediscono da oltre tre mesi il pagamento degli stipendi ai calciatori, potrebbe dare il via libera all'attaccante ma non solo a lui. Riganò potrebbe sbarcare a Siena per sostituire il partente Bucchi. Insieme a lui sembra certo che lasci il Levante un'altro ex messinese, il portiere Storari. Per lui si sarebbe già mosse Getafe, Betis Siviglia e Olimpiakos.
Foto: Riganò con la maglia del Levante

LIPARI: AD ANNUNZIATA TRAMPOLINO DI LANCIO PER SCIATORI?

Potrebbe essere un trampolino di lancio per sciatori la stradella realizzata dal comune in contrada Annunziata (Lipari). Lo afferma nella sua richiesta di chiarimenti indirizzata al sindaco Mariano Bruno il consigliere Giacomo Biviano. Il testo integrale della lettera in : www.webalice.it/s.sarpi/DOCUMENTI.html
Come da noi anticipato circa un mese fà, con un servizio andato in onda nel TG del "Tirreno sat" la strada (nella foto) è stata transennata e chiusa al passaggio veicolare e pedonale. In precedenza anche il geometra della Provincia Vito Torre aveva contestato al comune di aver agito senza autorizzazione creando un innesto della stradella sulla provinciale Lipari-Pianoconte-Quattropani, fra l'altro in piena curva.

Canneto: Quale protezione per l'abitato e dove?

Quale protezione dell'abitato di Canneto e, nello specifico, per quale zona della popolosa frazione dell'isola di Lipari?
Il quesito è più che pertinente specie dopo che nella frazione si sta spargendo il “venticello del dubbio” . La protezione dell'abitato di Canneto, per la quale è stato annunciato vi sono da parte della Regione le disponibilità finanziarie(700 mila euro), si teme possa rivelarsi una vera e propria sorpresa. Un vero e proprio colpo di scena o per meglio dire colpo basso a quelle che sono le legittime aspettative della larga maggioranza dei cittadini della popolosa frazione dell'isola di Lipari. L'area d'intervento, infatti, non sarebbe quella centrale, dove più forte e pericolosa è l'azione dei marosi, specie dopo l'abbassamento naturale della precedente protezione, ma una zona decentrata che va da Unci verso Monte Rosa. La notizia, ovviamente, ha fatto trasecolare chi vive e opera lungo la Marina Garibaldi e, più volte all'anno, deve fare i conti con le mareggiate che spesso oltrepassano la strada e lambiscono pericolosamente le case. Per capirne di più e nell'ottica della necessaria chiarezza verso i cittadini abbiamo contattato l'assessore Corrado Giannò che proprio il mese scorso è stato a Palermo per seguire la questione finanziamenti. “La protezione dell'abitato di Canneto- ci ha dichiarato- si svilupperà da Unci in direzione Canneto centro. Sarebbe da folli agire diversamente. Per quanto riguarda quella parte che da Unci si diparte verso la montagna è prevista la realizzazione di una stradella di collegamento, adeguatamente protetta, in quanto quella zona nelle carte dello stradario comunale è una parte della Marina Garibaldi”. Sin qui le dichiarazioni dell'assessore sulle quali non abbiamo motivo di dubitare almeno sino a prova contraria che, in questo caso, potrà eventualmente esserci nel momento in cui inizieranno i lavori.

Come si ricorderà sulla necessaria protezione dell'abitato di Canneto erano intervenuti I consiglieri Megna e Fonti.

DIFFIDA

Si diffida chiunque, senza autorizzazione del responsabile di Eolie news, utilizza in tutto o in parte i servizi riportati su questo sito. Stessa diffida anche per l'uso delle immagini pubblicate. Si ricorda che notizie e servizi sono di proprietà dell'autore. Avendo accertato uno "scopiazzamento" delle ns/ notizie e /o foto per il momento si diffida chiunque senza titolo se ne appropria. Da oggi eventuali violazioni saranno denunciate agli organismi competenti per il riconoscimento del diritto d'autore.

LIPARI: UN CASO UMANO DA RISOLVERE

Una casa in locazione che abbia almeno tre stanze, oltre ovviamente ai servizi.
La sta cercando con tutta la forza possibile, che spesso è anche quella disperazione, un giovane manovale liparese, B.F.. Eppure, nonostante il suo impegno, la sua disponibilità a pagare una cifra “normale” non riesce a trovare una soluzione al suo problema. Tante le porte chiuse in faccia, tanti coloro disponibili ad affittare un qualcosa che somiglia ad una civile abitazione ma con prezzi da piena stagione turistica.
Eppure si tratta di un caso umano, di un atto di sensibilità nei confronti di una famiglia che si trova a fronteggiare una situazione drammatica, una di quelle che ti cambia inevitabilmente la vita.
B.F., sposato, tre figli, ha un bimbo di pochi mesi di vita che, sfortunatamente, ha dei gravi problemi di salute e necessita di vivere in una stanza sterile. Lontano dagli altri fratellini e da qualsiasi tipo di contatto che potrebbe pregiudicare definitivamente le sue possibilità di vita.
Il manovale liparese e la moglie, che sino ad oggi hanno vissuto in una casa con due stanze, non vogliano rinunciare a lottare per il loro bambino, chiedono soltanto di poter creare intorno a questi le migliori condizioni possibili. In un mondo dove troppo spesso i bambini sono oggetto di violenza e soprusi una famiglia “normale” può ancora sperare di vincere la sua “battaglia d'amore”?
E' un quesito che attende una risposta dai nostri concittadini, dalla pubblica amministrazione, dalla Chiesa.

mercoledì 12 dicembre 2007

LAMI: CONCERTO NATALIZIO

La neonata associazione "Borgata Lami", presieduta da Saverio Merlino, ha organizzato per il 20 dicembre nella chiesa della frazione un concerto natalizio eseguito dalla Compagnia Popolare Liparense. Nell'immagine il manifesto che pubblicizza l'iniziativa.

BISONTE SELVAGGIO: NELLE EOLIE PROBLEMI PER TRASPORTI E RIFIUTI

La Siremar ha comunicato che, a causa dell'agitazione degli autotrasportatori, attualmente in corso, è possibile che le consegne del carburante necessario per il rifornimento delle unità sociali (navi ed aliscafi) subisca contrattempi o cessazioni momentanee. Di questo l'hanno informata le ditte che le forniscono il carburante. Di conseguenza-informa la Siremar- ciò potrebbe causare a brevissima scadenza l'impossibilità di assicurare con regolarità i collegamenti.
E problemi, sempre collegati al blocco dei tir, si sono registrati già da per quanto riguarda lo smaltimento dei rifiuti eoliani. Due mezzi della ditta Multiservizi srl che espleta, per conto dell'Ato Eolie, il servizio di trasferimento rifiuti dalle Eolie alla discarica di Mazzarrà S. Andrea sono stati bloccati oggi all'altezza dello svincolo di Milazzo e gli autisti “invitati” a parcheggiare i mezzi. Ciò ha impedito il trasferimento alla discarica di altri sette scarrabili carichi di immondizia che si trovano a bordo della nave Green Lipari ormeggiata nel porto di Milazzo.

LIPARI: E' corsa al pieno di carburante

Tutti in coda a far benzina anche a Lipari. La psicosi, latente nei giorni precedenti , è esplosa nella sua interezza stamattina. Intorno alle 11 di oggi, nell'unico distributore in questo momento aperto (l'altro è chiuso per lavori) si è formata una fila lunghissima che, nel giro di pochi minuti, ha paralizzato il traffico sia sulla via Falcone e Borsellino,dove la coda è arrivava in prossimità del comune, sia sulla via Torrente Cappuccini. Una fila, una corsa alla benzina inutile e fortemente esasperante perchè a Lipari, così come ci hanno confermato I titolari della pompa di carburante, non vi è assolutamente nessun problema in questo momento e non ce ne dovrebbero essere neanche nei giorni a venire. Il carburante nei serbatoi della ditta che gestisce il distributore e più che sufficiente e lo stesso dicasi per quello depositato nel bunker di Marina Lunga e che serve anche per rifornire i mezzi marittimi.
Lipari isola felice, almeno in questo, di conseguenza qui il problema non è assolutamente il carburante ma l'atteggiamento dei cittadini che con la corsa all'acquisto finiscono per creare disagi alla circolazione e a se stessi. Basti pensare che stamattina un residente ha fatto una fila di quasi un'ora per fare il pieno e ha perso almeno altri venti minuti per uscire dall'ingorgo che si è creato. Qualche problema in più si registra nelle isole minori (ad eccezione di Alicudi e Ginostra dove non ci sono strade transitabili con le auto). Qui ad incidere su una parziale emergenza ci si è messo anche il maltempo dei giorni scorsi e il conseguente isolamento. Qualcuno già da stamattina ha pensato bene di sbarcare a Lipari con contenitori più o meno capienti per fare il pieno o meglio dire la scorta di carburante. E ciò anche se il trasporto di carburante a bordo dei mezzi di linea non è legale e avviene in modo arbitrario e abusivo. Pochi problemi anche per il settore alimentare. I supermercati sono ancora ben forniti e se manca qualcosa è a livello di prodotti freschi.

ISOLE MINORI: IL GOVERNATORE CUFFARO SU ACQUA E ATO

“Condivido appieno la stima del fabbisogno idrico delle isole minori siciliane, che dovrebbero usufruire di 2 milioni di metri cubi d’acqua per il 2008. Approvvigionamento condiviso anche dal ministero della Difesa deputato alla fornitura dell’acqua potabile e, dunque, al rinnovo del contratto con l’azienda che svolge il servizio di rifornimento idrico per le isole”.
Lo ha detto il presidente della Regione siciliana, Salvatore Cuffaro, nel corso della conferenza plenaria di servizio che si è svolta a palazzo d’Orleans. Incontro “in linea con un preciso progetto strategico del governo regionale – ha continuato - destinato al sostegno di uno sviluppo sostenibile delle isole minori”.
La cifra che il governo nazionale dovrebbe stanziare per la fornitura e il trasporto attraverso le navi cisterna è stata quantificata in circa 28 milioni di euro.
“Solo con queste risorse corrispondenti alla fornitura di 2 milioni di metri cubi d’acqua – ha precisato Cuffaro - si potrà sopperire alle necessità idropotabili delle isole e al loro fabbisogno annuale senza pregiudicarne economia”.
All’incontro hanno partecipato i sindaci di Lipari, Pantelleria, un rappresentante in delega del sindaco di Lampedusa, dell’Ufficio comune del Pit e dell’Ufficio speciale per le isole minori della Presidenza della Regione, struttura di coordinamento e supporto tecnico per le problematiche insulari.
Il prossimo 23 gennaio è stato fissato un secondo incontro con i sindaci delle isole per accogliere, discutere e individuare le linee guida da sviluppare per la programmazione 2007-2013.
I delegati hanno chiesto, inoltre, al presidente della Regione la costituzione di un Ato rifiuti unico per tutti i comuni delle isole minori, la cui valenza è stata condivisa da Cuffaro.

EOLIE: Tornano alla normalità i collegamenti

Sono ritornati alla normalità quest'oggi i collegamenti marittimi con l'arcipelago eoliano. Mototraghetti ed aliscafi hanno raggiunto tutte le isole delle Eolie rompendo un isolamento che per Alicudi, Filicudi, Panarea, Stromboli e la piccola frazione di Ginostra è durato quattro giorni. Stando alle previsioni dovrebbe però trattarsi di una tregua momentanea. In arrivo vi è infatti un'altra perturbazione.

CANNETO: INTERROGAZIONE SULLA PROTEZIONE DELL'ABITATO

Una interrogazione sulla protezione dell'abitato di Canneto (Lipari) è stata presentata dai consiglieri comunali del gruppo consiliare del FARO, Francesco Megna e Gesuele Fonti. Il testo integrale dell'interrogazione su: www.webalice.it/s.sarpi/DOCUMENTI.html

martedì 11 dicembre 2007

SALINA: SARA' COMPLETATA DARSENA TURISTICA

A Salina potranno essere completate le opere del Porto darsena commerciale di Santa
Marina. Il Dipartimento regionale del Turismo ha ammesso a finanziamento il ''progetto di rimodulazione per la funzionalita' del molo'', danneggiato dalla mareggiata del dicembre 2005. ''Prima che il Porto fosse collaudato - spiega il sindaco, Massimo Lo Schiavo - una fortissima mareggiata, verificatasi il 13 e 14 dicembre 2005, aveva danneggiato la struttura, con il conseguente distacco del quinto cassone dal resto del molo, rendendola pericolante e non piu' stabile. Da allora i disagi sono stati enormi. Ripristinare la funzionalita' del molo commerciale, grazie a questo finanziamento, e' fondamentale per il Comune di Santa Marina Salina. Ringraziamo per questo l'assessore Misuraca e il direttore del dipartimento, Pier Carmelo Russo che, tenendo conto delle esigenze delle isole Eolie, hanno voluto accelerare l'iter amministrativo''.
Il bando di gara sara' pubblicato entro gennaio 2008.

POMICE: INTERROGAZIONE DELL'ON. PAPANIA

Il senatore Nino Papania, vice presidente della Commissione lavori pubblici e comunicazione di
Palazzo Madama, ha presentato una interrogazione ai ministri dello sviluppo economico, per i beni e le attivita' culturali e dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, per chiedere ''sono a conoscenza dell'esistenza di un problema connesso alla cessazione della attivita' estrattive della pomice nelle isole Eolie''.
Papania chiede di sapere se ci ''siano state e continuino ad esserci le risorse per concorrere a questo progetto di riconversione che rappresenterebbe la punta di diamante per una grande azione di sviluppo dell'intero arcipelago (e, sicuramente, anche dei territori prospicienti) oggi in forte crisi occupazionale, anche per le limitazioni della pesca e per un turismo che rimane fortemente stagionalizzato''.
L'interrogazione del senatore Papania prende le mosse dalla conclusione, sembra definitivamente, dell'attivita' estrattiva della pomice a Lipari attraverso le societa' Pumex Spa ed Italpomice, ''lasciando senza lavoro circa un centinaio di dipendenti''

PORTUALITA' DI LIPARI: ATTESA SENTENZA DEL TAR

Arriverà in settimana la sentenza del TAR di Catania sul ricorso presentato dagli otto consiglieri comunali del centro-sinistra di Lipari avverso gli atti propedeutici che hanno portato alla costituzione della società mista a prevalente capitale privato "Porti di Lipari Spa". Società che dovrebbe realizzare la nuova portualità da 75 milioni di euro nell'isola di Lipari.
"Eccesso di potere per difetto d'istruttoria, irragionevolezza e illogicità; violazione e falsa applicazione dell'art. 97 della Costituzione e dei principi di buon andamento, efficacia ed efficienza della pubblica amministrazione; violazione e falsa applicazione dell'art. 3 L.R. 10/04/91 n° 10, difetto di motivazione" queste le contestazioni sollevate dagli otto consiglieri di minoranza nel ricorso affidato all'avvocato Angelo Vitarelli e che è stato discusso davanti al tribunale amministrativo regionale.
I ricorrenti hanno chiesto l'annullamento, previa immediata sospensione, della deliberazione consiliare del 20 agosto scorso. Atto con il quale la maggioranza consiliare ha dato il via libera alla concessione in godimento per 50 anni di alcuni beni immobili di proprietà comunale per la costituzione, con Condotte d'Acqua Spa, della società mista Porti di Lipari Spa. Un conferimento, quello dei locali ex biglietteria aliscafi e dell'ex pescheria di Marina Corta, che secondo la minoranza consiliare, sarebbe avvenuto in maniera del tutto illegittima anche "per i gravi errori di metodo compiuti dal perito nominato dal tribunale di Barcellona P.G." . Va sottolineato come, l'ufficio legislativo e legale della Regione siciliana, a seguito di un altro ricorso dei consiglieri di opposizione, ha richiesto al comune, per l'inoltro al Cga, tutti gli atti relativi all'approvazione del bando per la riqualificazione dei porti di Lipari

lunedì 10 dicembre 2007

LIPARI: Sul mercatino interrogazione di Fonti e Megna

Puntuali come sempre i consiglieri comunali Francesco Megna e Gesuele Fonti (nella foto) del gruppo consiliare di maggioranza (IL FARO) hanno inoltrato l'ennesima interrogazione al sindaco di Lipari sui problemi che ricadono sulle più ampie fasce della collettività isolana. Questa volta nel "mirino" la sospensione del mercatino quindicinale del 19 dicembre.
IL TESTO INTEGRALE DELL'INTERROGAZIONE IN: www.webalice.it/s.sarpi/DOCUMENTI.html

LIPARI: PROTESTE PER LO STOP AL MERCATINO

La sospensione del mercatino quindicinale di Lipari nelle date del 19 dicembre e 2 gennaio sta creando come era prevedibile forte malcontento fra la popolazione e non solo fra quella dell'isola maggiore delle Eolie. In molti hanno intravisto l'intenzione di voler in qualche modo favorire le attività commerciali isolane a discapito dei cittadini meno abbienti e già fortemente penalizzati in termini economici dalla crisi occupazionale, peggiorata negli ultimi tempi con i 45 licenziamenti alla Pumex e i 12 all'Italpomice di Acquacalda. Il mercatino, in questo senso, specie per le famiglie numerose, rappresenta quindi la possibilità di accedere ad un minimo di "beni natalizi" a prezzi più accessibili. Come si ricorderà un'ordinanza del dirigente del IV settore Domenico Russo aveva sospeso il mercatino del 19 e rinviato di sette giorni quello del 2 gennaio motivando tale decisione con lo sbarco nell'isola di Lipari, in quel periodo, dei mezzi dell'impresa che dovrà effettuare i lavori nel porto di Sottomonastero e che sosteranno nell'area portuale. Questo- secondo il comune- unitamente ad un presunto "notevole movimento turistico natalizio" finirebbe per creare problemi di ordine pubblico. Forse, considerando che appare alquanto utopistico che la ditta inizi i lavori proprio durante delle festività natalizie e di fine anno, sarebbe più logico pensare ad un "rinvio" dello sbarco dei mezzi edili a Lipari e consentire ai cittadini di poter accedere al mercatino. A favore di questa tesi ma, in ogni caso nettamente contrari alla decisione che penalizza solo i cittadini, sono i consiglieri comunali del gruppo consiliare "Il Faro" Francesco Megna e Gesuele Fonti che, già nelle prossime ore, inoltreranno al sindaco una interrogazione urgente.

ISOLE MINORI: TOCCA QUOTA 72 ORE L'ISOLAMENTO

Ha toccato quota 72 ore l'isolamento delle isole di Panarea, Stromboli, Alicudi, Filicudi e della piccola frazione di Ginostra nell'isola di Stromboli. Nessun mezzo di linea anche oggi è riuscito a raggiungere queste località per via del mare in tempesta. La situazione più critica si registra, comunque, nella piccola Ginostra dove scarseggiano alcuni beni di prima necessità. Solo i mototraghetti di Siremar e NGI hanno invece collegato Lipari, Salina e Vulcano con Milazzo e viceversa.