Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta e Alessio Pellegrino.
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 28 luglio 2018

Guardia Costiera. Controlli e sanzioni. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del su di oggi

Efficienza energetica, mobilità sostenibile ed adattamento agli impatti e ai cambiamenti climatici nelle isole minori ammissibili tutti i progetti del Comune di Lipari. Quattro già finanziati.

Comunicato
Si comunica con grande soddisfazione che, con decreto del Ministero dell’Ambiente n. 201 del 23/07/2018 sono stati dichiarati ricevibili tutti e sei i progetti presentati dal Comune di Lipari relativi al bando sugli “Interventi di efficienza energetica, mobilità sostenibile ed adattamento agli impatti e ai cambiamenti climatici nelle isole minori”. In particolare quattro di questi interventi destinati alle isole di Lipari, Vulcano, Filicudi ed Alicudi, hanno già ottenuto con lo stesso decreto, la necessaria copertura finanziaria per circa 1.000.000,00 di euro ciascuno, essendosi classificati tra i primi 15 già finanziati. Il Comune di Lipari ottiene così un finanziamento complessivo pari a circa 4.000.000,00 di euro su una disponibilità per tutte le isole minori italiane pari a 15.000.000,00.
Gli interventi prevedono azioni sostanziali nel sistema di distribuzione idrica per limitare le perdite e per l’efficientamento dei sistemi di pompaggio e di immagazzinamento. Questo tipo di interventi sono previsti in modo particolare nell’isola di Lipari e di Vulcano, anche per la sostituzione del tratto di rete idrica tra Vulcano Porto e Vulcano Piano, oggetto negli ultimi anni di continue interruzioni.
E’ previsto anche l’acquisto di mezzi elettrici per il trasporto dei disabili nelle isole minori, ma anche per supportare iniziative volte a mitigare i problemi di viabilità nella frazione di Canneto.
Per le isole di Filicudi ed Alicudi sono anche previsti importanti interventi legati al ripristino della vegetazione.
Auspichiamo che anche i progetti presentati per le isole di Panarea e Stromboli, anch’essi ritenuti ammissibili ma non ancora finanziati, che prevedono l’acquisto di numerosi mezzi elettrici necessari per la sostituzione di quelli a combustione, ottengano anch’essi la necessaria copertura finanziaria, vista la loro positiva valutazione da parte del Ministero.
L’Amministrazione Comunale 

Processione di San Cristoforo a Canneto (quarto gruppo di 5 foto del nostro collaboratore Bartolo Ruggiero)


Rifiuti non raccolti a Ginostra perchè mancano i sacchi . Segnalazione di Giuffrè ai vari organismi

Al Sindaco del Comune di Lipari
All’ufficio ASP di Messina
Al NOE Nucleo Ecologico Carabinieri di Catania
Alla Stazione Carabinieri di Stromboli

Oggetto: Rifiuti nella borgata di Ginostra
Come periodicamente avviene, ancora una volta da giorni gli operatori ecologici della frazione sono impossibilitati alla raccolta rifiuti solidi urbani perché non gli vengono forniti i sacchi dalla ditta interessata.
Tutti i rifiuti in stato di putrefazione sotto il sole cocente in piena stagione turistica rimangono accatastati alla rinfusa e sparsi alla mercé di animali vari e maleodoranti presso i punti di raccolta in mezzo all’abitato creando seri problemi igienico sanitari e rappresentando grave pericolo per la salute pubblica oltre al degrado ambientale con ricaduta negativa sull’economia del borgo. Bisogna tapparsi il naso per attraversare le strade ed i cattivi odori raggiungono le abitazioni vicine).
Fiducioso urgenti e risolutivi interventi.
Si inviano  Distinti Saluti
Giuffrè Pasquale
Ginostra, 28/07/2018

Rifiuti, inefficienze e non solo. Interrogazione dei consiglieri comunali di Vento Eoliano.

AL SINDACO DEL COMUNE DI LIPARI
RAG. MARCO GIORGIANNI

AL RESPONSABILE SERVIZIO ECOLOGIA DEL COMUNE DI LIPARI
GEOM. PLACIDO SULFARO

E P.C. AL COMANDANTE DELLA CAPITANERIA DI PORTO DI LIPARI
T.V. FRANCESCO PRINCIPALE

ALLA PREFETTURA DI MESSINA - UFFICIO TERRITORIALE DEL GOVERNO


PROT. - XVI-2018 -

Oggetto: Interrogazione urgente a risposta scritta – Servizio di raccolta e smaltimento rifiuti Comune di Lipari
· Viste le numerose segnalazioni pervenute in merito al servizio di raccolta e smaltimento rifiuti presso il Comune di Lipari. Servizio spesso carente, inefficiente e non funzionale ( visti i rifiuti accatastati per terra anche per ore, ritiro in orari non pertinenti , mancanza di sacchi per la spazzatura, cassonetti di prossimità maleodoranti ed in pessime condizioni, malgrado il recente impegno di spesa per sostituirli, deposito rifiuti ingombranti in ogni dove). Situazione ampiamente documentata ormai da qualche mese e di palese constatazione , che non potrà che peggiorare in vista del mese di agosto.
· Vista la recente ordinanza del Presidente della Regione Siciliana , finalizzata a fronteggiare l'emergenza rifiuti , cercando di ottenere percentuali più alte di raccolta differenziata , adeguandoci così agli standards nazionali ed europei imposti; volta finanche a contenere i costi del servizio di smaltimento, stoccaggio e conferimento in discarica.
· Visto che tale ordinanza, impone ai Comuni che non abbiano raggiunto almeno la soglia del 30% di raccolta differenziata, ( soglia ben al di sotto dei limiti previsti dalla legge in materia) di attivarsi immediatamente predisponendo, entro il 31.07.2018, tutti gli atti necessari per avviare il servizio trasporto e smaltimento dei rifiuti indifferenziati ( eccedenti quelli , contingentati , ammessi in discarica) al di fuori del territorio della regione siciliana a partire dal 1 ottobre 2018;
· Vista l’ennesima proroga concessa all’attuale ditta che effettua il servizio di raccolta e smaltimento rifiuti , con scadenza 30 settembre 2018 e lo stato di agitazione degli operatori ecologici che lamentano il mancato pagamento di più mensilità di retribuzione.
· Visto il sequestro preventivo del centro comunale di raccolta rifiuti avvenuto ad inizio mese presso l' isola di Vulcano, ad opera del Nucleo Operativo Ecologico dei Carabinieri.
· Vista la zona di deposito rifiuti realizzata nel luglio 2017 presso la frazione di Ginostra , antistante il molo di attracco, spesso straripante di sacchi di spazzatura tra un lezzo insopportabile , a causa della cadenza non regolare della nave adibita al trasporto dei rifiuti ( situazione più volte rappresentata attraverso pec ed interrogazioni degli scriventi) . Inoltre nella frazione lamentano anche la mancanza di sacchetti per la spazzatura ;
tutto ciò premesso con la presente
si chiede
- Come intende l' Amministrazione Comunale fronteggiare la fase di emergenza estiva e quali sono i servizi che la ditta esecutrice dovrà eseguire e a che costo, nel rispetto del capitolato d’appalto da ora fino al 30.09.2018 ( cadenza lavaggio cassonetti, sostituzione cassonetti di prossimità, orari di ritiro per utenze domestiche e commerciali dove si effettua il porta a porta, svuotamento cassonetti di prossimità, spazzamento, etc ) , se verranno richiesti alla ditta servizi aggiuntivi, se si a quanto ammonterà l’ipotetico impegno di spesa e quale sarà la copertura finanziaria;
- Se per i disservizi patiti in questo periodo e le inefficienze/inadempienze sono state comminate delle sanzione dalla stazione appaltante e a quanto ammontano;
- In merito al decreto del Presidente della Regione Sicilia quali azioni intende intraprendere l'Amministrazione al fine di evitare un ipotetico Commissariamento e relative sanzioni;
- Quale soglia di raccolta differenziata è stata raggiunta nel comprensorio Eoliano e quando verrà indetta la gara settennale per l’ assegnazione del servizio di raccolta e smaltimento;
- In merito al centro comunale di raccolta di Vulcano , come si intende operare per la regolarizzazione del plesso ed il dovuto adeguamento alla vigente normativa;
- In merito alla zona di deposito e stoccaggio di rifiuti presso la frazione di Ginostra , si chiede di conoscere se lo smaltimento dei rifiuti nella frazione avviene nel rispetto delle norme cogenti e quali azioni ha intenzione di intraprendere la S.V. al fine di addivenire ad una risoluzione definitiva dell'annosa questione rifiuti nella frazione, non continuando ad operare nell’emergenza.
Si chiede inoltre che l' Amministrazione si faccia parte diligente con la ditta al fine di corrispondere quanto dovuto agli operatori ecologici a titolo di mensilità arretrate.
In attesa di solerte riscontro per iscritto porgiamo cordiali saluti.
D.ssa Annarita Gugliotta, nella qualità di proponente e capo gruppo
Avv. Francesco Rizzo, Consigliere Comunale
Rag. Franco Muscarà , vice capo gruppo
(Consiglieri Comunali del “Vento Eoliano con Rizzo Sindaco”)

“San Bartulu Prutitturi”. Magnifica rappresentazione dei Cantori popolari delle Eolie e positivo, unanime riscontro tra il pubblico




 Comunicato

E’ stato l’insostituibile scenario del teatro al Castello di Lipari ad ospitare, giovedì scorso, la manifestazione teatrale “San Bartulu Prutitturi”.
Un evento di una straordinaria portata, di un livello di primissimo piano messo in scena con dovizia di particolari da “I Cantori Popolari delle Isole Eolie” in occasione dell’Ordinazione Sacerdotale di Don Bartolo Saltalamacchia, ex componente sempre vicino all’Associazione.
Oltre alla travagliata e breve vita del Santo, si è voluta narrare ed esaltare la grande venerazione che, dal ritrovamento del suo corpo, tutta la popolazione isolana gli ha sempre tributato con forte devozione.
Una devozione ancor più rinforzata dai suoi  miracoli, dalle sue apparizioni e dalle controversie vicissitudini delle sue spoglie.
Un credo così forte tanto da far sì che per ben quattro volte, nel corso dell’anno, sono i festeggiamenti a Lui dedicati.
Dalla ricorrenza che rievoca la protezione dai terremoti, alla festa dei pescatori, passando per quella dei contadini sino ad arrivare al grande momento della “Grande Festa” del 24 Agosto, quando tutte le genti e da ogni isola, così come dalla costa Siciliana, raggiungono Lipari per pregarlo, venerarlo e festeggiarlo.
Si sono ammirati, nel corso della rievocazione animata, momenti durante i quali con passione e maestria i Cantori hanno rappresentato lo sviluppo e la dinamica di queste feste votive, evocando nenie, canti e danze.
Il tutto grazie alla voce del cantastorie che ha saputo rendere partecipe il pubblico, trascinandolo con se durante l’arco dell’intera manifestazione.
Così tra il serio ed il brioso, dietro una impeccabile regia del direttore artistico Nino Alessandro, i Cantori hanno celebrato quella che è una irrinunciabile tradizione che vede il popolo eoliano rispettoso, nella vastità delle sue espressioni gli elementi della natura alla quale, è indissolubilmente legato: l’acqua, la terra, l’aria ed il fuoco.
Questo, in breve, quanto si è cercato di rappresentare in una di quelle serate di mezza estate che, difficilmente, chi ha avuto la fortuna di godere, potrà così facilmente dimenticare.                               
I Cantori Popolari delle Isole Eolie

Ricordando ...Giovanni Adducci

Per ricordare gli eoliani defunti, spazio giornaliero con foto tratte dal nostro archivio. 
Oggi il ricordo è per un eoliano d'adozione, un grande amico delle nostre isole e degli isolani. 

Processione di San Cristoforo a Canneto (terzo gruppo di 5 foto del nostro collaboratore Bartolo Ruggiero)

Brevi, brevissime del 28 Luglio (in aggiornamento)

Scossa di terremoto in mare tra le Eolie e Milazzo. E' stata registrata dall'Ingv di Roma alle ore 01.18. la magnitudo è stata di 2.3 .
La scossa, verificatesi ad una profondità di 171 km., non è stata avvertita dalla popolazione

"A tavola con il cappero". Il programma di domani

Il Santo e la frase del giorno

La Chiesa festeggia oggi i Santi Nazario e Celso

Annullata la mostra "Il copialettere". Roux : " Mano destra in questo Comune non sa cosa fa la mano sinistra"

COMUNICATO STAMPA
Si comunica che la Mostra “il Copialettere” a cura dell’Associazione Nostos, programmata all’interno delle attività estive del Comune di Lipari, che avrebbe dovuto svolgersi dal 28 luglio al 4 agosto, non avrà luogo per indisponibilità dei locali, verbalmente ed allegramente messi a disposizione dall’assessore delegato agli eventi culturali : i locali, infatti, sono e restano occupati da altra associazione.
Che la mano destra non sappia cosa fa la mano sinistra, in questo Comune, è triste realtà...e cosa già nota.
Il tutto diventa paradossale e certamente allarmante quando il superficialismo e la mancanza di professionalità dei nostri giovani e goliardi amministratori vanificano l’opera di una Associazione Culturale che ha profuso invano, per settimane, tempo, entusiasmo e denaro.
C’è da temere, con sgomento, che con gli stessi criteri, si amministri in toto la cosa pubblica !
L’incapacità programmatica, organizzativa ed operativa di questi amministratori, crea nelle Associazioni un profondo senso di disagio, specie in quelle, come la nostra, che non chiedono sovvenzioni e finanziano autonomamente le proprie iniziative, esclusivamente animate dalla volontà di “fare qualcosa per il proprio paese”.
Il richiesto e concesso patrocinio del Comune, concordato con l’Assessore competente, doveva concretizzarsi nella cessione temporanea, esclusiva e gratuita dell’area espositiva, identificata nei locali di Lipari Porto S.p.a, a Marina Corta. Ottenuta verbalmente la certezza di quanto richiesto, l’Associazione ha lavorato alacremente, per settimane, a preparare l’evento.
Il progetto prevedeva la ricostruzione scenografica di un ufficio anni ‘20/50 (con arredi e macchinari originali); l’esposizione e la consultabilità di vecchi libri contabili manoscritti, e....del “Copialettere” (strumento per stampare a contatto e archiviare la corrispondenza).
La mostra prevedeva una zona descrittiva multilingue e un’area multimediale per la proiezione di un vecchio e prezioso film sull’argomento, edito da un prestigioso museo londinese.
Nel momento di concretizzare il trasferimento di arredi e accessori nell’area espositiva, ci si rende conto che la stessa continua ad essere occupata da altra associazione, che non intende cedere l’area
occupata. L’assessore ... risulta non “ essere al corrente “ che i locali erano stati concessi (dal Comune) alla Lega Navale !!!
Si tenta inutilmente una mediazione e si confida nell’intervento risolutore degli amministratori (i soli titolati ad intervenire e depositari del potere di intervento) per uscire dall’impasse.
A ventiquattr’ore dall’inaugurazione, dopo giorni di generose quanto inutili ricerche di soluzioni, e frastornati da irraccontabili rimpalli levantini, ... l’area risulta ancora occupata.
Ci viene proposto dall’Assessore di ridurre e ridimensionare l’area espositiva e, dal Presidente di Lipari Porto, di trovare noi un accordo con gli occupanti e di usare anche la stanza adiacente : dobbiamo/vogliamo credere che il Presidente ignorasse che quel locale è attualmente adibito a .... bagni pubblici !!!
Delusi dall’intero contesto, e mortificati da quest’ultima “offerta”, comprendiamo di dover abbandonare l’impresa e cancellare le iniziative, compresa quella in programma dall’11 al 18 agosto dal titolo “I mattoni del mito” : anche questa già ampiamente “ lavorata “ e pubblicizzata.
Visti i costi affrontati dall’Associazione per la realizzazione del progetto così miseramente abortito, ... mai più Nostos collaborerà con l’attuale amministrazione, ringraziandola per quanto non ha saputo fare e non ha fatto.
Vogliamo ringraziare, invece, e di cuore, l’Assessore Merenda per la pazienza profusa quale unico interlocutore rimasto che, essendo responsabile di altro settore, non possedendo alcuna conoscenza degli accordi precedenti e degli impegni assunti dai Suoi omologhi, ... si è trovato senza alcun potere d’intervento : generosamente , ma sconsolatamente impotente ... ed isolato !
Il rammarico è grande e la fatica sembra triplicata dalla vanificazione degli sforzi..
Non ci resta che ri-imballare mobili e materiale espositivo e ripulire l’area.
Siamo delusi ma non vinti...
Non sarà certo questa amministrazione che, mortificando la cultura in questo paese, ci toglierà il “vizio” di agire in futuro.
Gli uomini passano...le cose fatte restano...
L’Associazione Nostos
Piero Roux

Buongiorno ai lettori con questa foto di Assuntina Sulfaro e i nomi dei festeggiati di oggi...con tanto di auguri!

Da Panarea vista su Basiluzzo e Stromboli
Buon Compleanno a Turya Touria El Mselek, Nicolas Alessandro, Antonello Branca, Marta Falanga, Floriana Giuffrè, Fabrizio Biviano, Faranda Stella Pamela

Recuperato nella notte a Calajunco (Panarea) il turista francese rimasto "imprigionato" in una falesia


 Raggiunto da un vigile del fuoco, imbragato e recuperato nella notte il 24enne turista francese rimasto imprigionato in una falesia, all'interno di un costone roccioso impervio, nella baia di Calajunco a Panarea. Le sue condizioni, nonostante la grande paura, sono buone.
L'operazione di soccorso, della quale vi avevamo dato notizia ieri sera, mentre era in corso, è andata a buon fine e ha visto impegnati in maniera sinergica i vigili del fuoco di Lipari, la Guardia Costiera e i locali Carabinieri.
Il giovane stava facendo il bagno nella baia, unitamente ai parenti, quando ha deciso di tentare, con mani e piedi nudi, la scalata del costone. Operazione non riuscita in quanto ad un certo punto non è riuscito più ne ad andare avanti, ne a tornare indietro, rischiando, per la limitatezza dello spazio, di precipitare giù.
L'allarme, lanciato dai parenti, è stato raccolto dai Carabinieri di Panarea che, oltre ad allertare i Vigili del Fuoco, da un sovrastante costone limitrofo, gli hanno lanciato una fune alla quale, in qualche modo, assicurarsi per resistere sino all'arrivo dei pompieri.
Questi (caposquadra Cucinotta Santino),  giunti a Panarea con una unità della Guardia Costiera di Lipari, raggiungevano la parte superiore del costone roccioso dove era imprigionato il francese e, supportati dal mezzo dell'ufficio marittimo che con un faro ha illuminato a giorno il sito, hanno predisposto una manovra "SAF" con un Vigile del fuoco che, come anticipato, si calava nella falesia, imbracava il turista, in modo che potesse essere tirato su. L'operazione, che ha visto operare in sinergia tre forze dell'ordine, si concludeva intorno alle 23, cioè circa 5 ore dopo da quando era scattato l'allarme.

venerdì 27 luglio 2018

Turista finisce in un dirupo a Calajunco.


E' mobilitazione per prestare soccorso a Calajunco (Panarea) ad un giovane turista, sembrerebbe francese, che si è avventurato nella zona, finendo in un dirupo dal quale non riesce più a risalire. 
Da Lipari, con un mezzo della Guardia Costiera, è partita la squadra dei Vigili del fuoco. 
Il soccorso considerando l'asprità della zona e il buio non si preannuncia dei più facili. 
La zona è illuminata a giorno dal faro dell'unità della Guardia Costiera e i vigili del fuoco stanno tentando il recupero (vedi foto)
A girare l'allarme e la richiesta d'intervento sono stati i locali carabinieri. 
Per le foto si ringrazia il comandante del Circomare Lipari, t.v. Francesco Principale

Ospedale, infermieri esausti, il caso approda all'Ars. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud di oggi


Festival di San Bartolomeo. Il 24 Agosto a Lipari, il concerto di Marco Masini


Ricordando...Bartolo Ziino e Bartolo Merrina

Per ricordare gli eoliani defunti abbiamo creato nuovo spazio giornaliero con foto tratte dal nostro archivio

EOLIE, ATTIVITA’ DI CONTROLLI IN MARE E SULLE SPIAGGE. SANZIONI PER VENTIMILA EURO.

Comunicato 
L’attività operativa dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Lipari, volta a garantire il rispetto delle norme in materia di sicurezza della balneazione e della navigazione, demanio marittimo e tutela ambientale, negli ultimi giorni ha interessato le isole di Lipari e Stromboli.
Nell’ambito della più complessa operazione Mare Sicuro 2018, i militari hanno effettuato numerosi controlli a bordo di varie unità da diporto in navigazione nelle acque dell’arcipelago eoliano, verificando la regolarità dei documenti e delle dotazioni di sicurezza previsti.
Nei casi in cui la verifica ha dato esito positivo, ai diportisti è stato rilasciato apposito “Bollino Blu” secondo le direttive impartite dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.
L’attività in parola ha interessato particolarmente le isole di Lipari e di Stromboli, focalizzando i controlli sulle unità adibite a noleggio e locazione, sulle unità che effettuano cabotaggio e traffico locale, sulle unità da diporto in navigazione all’interno della fascia dei 150 metri dalla costa riservata alla balneazione e su tutte quelle attività commerciali insistenti sul demanio marittimo.
Sono state riscontrate delle irregolarità in tal senso che hanno portato i militari della Guardia Costiera all’elevazione di diverse sanzioni amministrative per un totale di circa ventimila euro. Sono state, quindi, verbalizzate una quindicina di unità adibite a noleggio con a bordo più dei dodici passeggeri previsti dalla normativa, tredici unità da diporto troppo vicine alla costa, due unità intente ad effettuare attività di noleggio in maniera abusiva.
Lungo le spiagge dell’isola di Stromboli, inoltre, sono state sanzionate delle attività commerciali sul demanio marittimo per delle difformità con la vigente normativa e sequestrati cinque gavitelli non autorizzati e solitamente utilizzati come ormeggi.
L’operazione Mare Sicuro, che continuerà fino al prossimo 16 settembre, vedrà l’intensificarsi dell’attività di vigilanza da parte della Guardia Costiera di Lipari sia via mare che via terra, in particolar modo nel mese di agosto, dato l’aumento esponenziale del turismo stagionale nelle acque dell’arcipelago eoliano.
Lipari, 27 luglio 2018.

Sedie in prima fila...in pieno centro a Canneto

Inciviltà, senza dubbio alcuno, da parte di chi ha "parcheggiato" le sedie. Ma la ditta che espleta il servizio di raccolta rifiuti non vede e non segnala al "ramo competente" per la rimozione?

"Un mare di cinema" del Centro Studi. Gli appuntamenti di domani

Ginostra...rifiuti accatastati...in bella vista...non solo al porto

Nella foto di Riccardo Lo Schiavo, scattata tre ore fa, rifiuti in bella vista e accatastati...nel cuore del borgo. 
L'impressione è che c'è qualcosa che non funziona...e non solo nella frazione strombolana

Canneto, San Vincenzo....così da oltre quindici giorni. E con i rifiuti che "crescono" aumentano rischi ed ospiti indesiderati

Ecco come si presentano stamane i cassonetti di Canneto, località San Vincenzo. Ci segnalano che tale situazione, che si amplia ogni giorno di più, va avanti da una quindicina di giorni. Una britta immagine di degrado lungo la strada che porta al cimitero e dove aumentano, giorno dopo giorno, i rischi per la salute pubblica. Oltre al fetore (a proposito ma i cassonetti quando li lavate?) vengono segnalati quali ospiti indesiderati zanzare, blatte e topi. 
 Precisiamo, onde evitare che ci si possa attaccare agli specchi, che la mancata raccolta nulla ha a che fare con lo stop degli operatori ecologici in corso da stamane alle 10,00. Lavoratori che sono riuniti in assemblea dopo che sono "all'asciutto" di un paio di mensilità. 



Ricordando ... Maria Pia Acunto

Per ricordare gli eoliani defunti abbiamo creato nuovo spazio giornaliero con foto tratte dal nostro archivio

Santo e frase del giorno

La Chiesa festeggia San Pantaleone

Processione di San Cristoforo a Canneto (secondo gruppo di 5 foto del nostro collaboratore Bartolo Ruggiero)

Notturni d' arte ad Agosto al Museo "Bernabò Brea" di Lipari

Buongiorno ai lettori con questa foto di Beatrice Giambò e i nomi dei festeggiati di oggi...con tanto di auguri!

Dalla scogliera veduta su Vulcano - 
Buon Compleanno a Carmelina Milone, Franco Cavallaro, Dino Romeo, Roberta Vorzitelli, Orietta Biancucci, Giuseppina Lauricella, Aldo Lanzafame, Loredana Barile, Ida Coluccio

giovedì 26 luglio 2018

Cave di Caolino. Consigliere Fonti chiede documentazione completa in vista del consiglio comunale

Prot. 13/2018
Lipari 26 luglio 2018

Al Signor
Presidente del Consiglio Comunale
Lipari

Oggetto: Consiglio Comunale convocato per il giorno 02 agosto 2018 – cave di caolino -

Gent.mo Signor Presidente, in vista del prossimo consiglio comunale in oggetto indicato, è necessario che questo consigliere comunale sia messo nelle condizioni di poter valutare nel suo complesso la questione e proporre all’assemblea eventuale ordine del giorno.
A tal fine, la prego volersi attivare affinché vengano messi a disposizione degli atti del Consiglio la seguente documentazione, necessaria in questa prima fase, ai fini della valutazione della questione, e precisamente:
 Tutti gli atti propedeutici e successivi, alla chiusura della strada, nessuno escluso, compreso incarico per la posa in opera di paletti in ferro per la chiusura dell’arteria;
 Planimetria dell’intera area con evidenza dei confini di eventuali proprietà comunali confinanti con la ex cava e del tracciato della strada comunale che conduce a Palmeto;
 Copia di eventuali autorizzazioni edilizie, paesaggistiche, forestali, idrogeologiche nonché di eventuali cambi di destinazione di uso di immobili, rilasciate nella zona;
 nominativo e responsabile dei dati sensibili della telecamera posta all’ingresso del tratto pedonale;
Consigliere Comunale
Gesuele Fonti


NDD - Nel frattempo, grazie all'incisiva opera dei consiglieri comunali (alcuni di loro hanno compiuto un sopralluogo), sono "scomparse" le telecamere, così come alcuni paletti e le transenne.