Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta e Alessio Pellegrino.
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 16 febbraio 2008

Monaco: Eolie al centro dell'attenzione






Eolie
decisamente protagoniste alla Borsa del Turismo di Monaco dove fra l'altro sono l'unica realtà siciliana presente. Oltre al più che soddisfacente afflusso di pubblico e di operatori del settore turistico presso lo stand eoliano, curato dalla Congressi Eolie di Aldo Natoli, si deve registrare un notevole interesse anche da parte dei giornali specializzati. In particolare- come ci informano gli assessori Corrado Giannò ed Ivan Ferlazzo presenti in Germania- la nota rivista italo-tedesca di Norimberga “Vivere magazine” dedicherà alle Eolie la copertina del prossimo numero e un ampio servizio di dieci pagine. Il grande interesse verso le Eolie, da parte della stampa specializzata e dei tour operator, ha vissuto sicuramente un momento importante durante la conferenza stampa organizzata dall'Enit e che ha visto l'intervento anche di Alessandro Seminara (amministratore di Sviluppo Eolie), Ivan Ferlazzo e Corrado Giannò (amministratori del comune di Lipari) e di Norberth H. Bargmann (direttore della Borsa del turismo di Monaco). Tutti hanno sottolineato le peculiarità climatiche, naturalistiche-vulcanologiche, storico ed artistiche dell'arcipelago e naturalmente i motivi che hanno spinto l'Unesco nel 2000 a conferire all'arcipelago il titolo di “Patrimonio dell'Umanità”. Motivi che, unitamente alla calda e ospitale accoglienza tipica degli eoliani(già largamente sperimentata dai turisti tedeschi), fanno ben sperare per il futuro turistico.
“Nella conferenza stampa- ci ha dichiarato l'assessore Corrado Giannò- abbiamo riscontrato un grande interesse verso le nostre isole e ciò ci rende sicuramente orgogliosi di avere operato la scelta di partecipare alla Borsa del Turismo di Monaco. Interesse che dovrebbe, siamo certi, tramutarsi in un considerevole flusso turistico verso l'arcipelago ”. “Dopo le esperienze positive delle precedenti due borse del turismo a cui abbiamo preso parte- gli fa eco l'assessore Ivan Ferlazzo- l'esperienza tedesca rappresenta sicuramente un momento promozionale di grande rilevanza per il nostro arcipelago e ci ha permesso di toccare con mano e comprendere quanto le Eolie siano al centro dell'attenzione del movimento turistico internazionale”. Le Eolie hanno preso i tedeschi anche per la “gola”. Cannoli, 'nacatole, sesamini, spicchitedda e malvasia, offerti da alcuni produttori isolani, sono andati a ruba.
Foto: Conferenza stampa

Brevi dalle Eolie

Manca l'ambulanza è un uomo colto da ictus è stato trasportato dalla guardia medica sino all'elipista di Vulcano con un pulmino utilizzato in genere per il trasporto dei turisti. L'uomo è stato poi trasferito in una struttura specializzata con l'elicottero del 118. Proteste vibrate dal sindaco Mariano Bruno che, in una lettera, ha evidenziato come la problematica relativi ai mezzi di soccorso interessi tutte le isole del comune, eccetto Lipari.


Secondo conclave nel giro di quindici giorni fra il sindaco Mariano Bruno, la sua amministrazione, i consiglieri comunali di maggioranza e i dirigenti del comune. Si terrà martedì prossimo. Affronterà, tra l'altro, la questione “tassa rifiuti”, la gestione e l'operatività degli uffici comunali.

Ex lavoratori Italpomice: Corridoio speciale


Stamattina l'on. Santi Formica, dopo aver tranquillizzato i lavoratori ex Pumex sui tempi ridottissimi per il loro utilizzo in ASU(attività socialmente utili) e sul successivo passaggio ed impiego attraverso la “Beni culturali S.p.A.”, ha annunciato che “un corridoio speciale, attraverso la cassa integrazione in deroga, si sta attivando sia per quanto riguarda gli ex dipendenti dell'Italpomice (8) così come per tutti quei lavoratori che, a causa delle dimensioni dell'azienda cessante o la mancanza di alcuni requisiti, non rientrano fra coloro che possono accedere ai tradizionali strumenti di supporto del reddito”. Formica ha detto di essere “contrario ad un territorio eoliano “ingessato” anche se non bisogna perdere di vista le straordinarie prerogative ambientali delle isole”.
Nella foto: Una parte dei presenti all'incontro con Formica

L'assessore regionale al Lavoro incontra gli ex operai della pomice

L'assessore regionale al Lavoro Santi Formica è sbarcato a Lipari per incontrare amici e simpatizzanti in vista della campagna elettorale per le elezioni regionali. Erano presenti, fra gli altri, il dottore Roberto Materia e il presidente del consiglio comunale Pino Longo(nella foto). A portare i saluti all'assessore al Lavoro è anche intervenuto il sindaco di Lipari, Mariano Bruno.
All'incontro ha partecipato anche una delegazione di lavoratori della pomice e alcuni componenti il loro nucleo familiare.
Non appena arrivato all'hotel "La Filadelfia", che ha ospitato l'incontro, l'on. Formica si è soffermato a discutere con gli ex dipendenti del settore pomice fornendo loro ulteriori garanzie e chiarendo alcuni dubbi. Soluzione in vista anche per gli ex dipendenti Italpomice
Carlo Merlino, a nome degli ex operai della pomice, ha consegnato all'assessore Formica e al presidente del consiglio Pino Longo delle opere realizzate in ossidiana e pomice(nella foto) per ringraziarli dell'impegno profuso in loro favore

Piano di gestione Unesco: Per gli "insulti" agli eoliani il sindaco Bruno preannuncia querele

"Il professore Aurelio Angelini e l'equipe, che ha predisposto il piano di gestione del sito Unesco delle Eolie, facciano le loro scuse ufficiali agli eoliani per le frasi diffamatorie e lesive della dignità della nostra popolazione riportate nel piano stesso oppure la mia amministrazione darà mandato ai legali di presentare querela nei loro confronti".
Lo ha annunciato il sindaco di Lipari Mariano Bruno questa mattina nel momento in cui, dando il benvenuto all'assessore Formica, ha esposto alcune delle problematiche che affliggono il comune.
Il periodo a cui si riferisce Bruno è quello in cui il P.d.g. Unesco parla di “Un grumo inestricabile fatto di ignoranza, atavicità remissiva di fronte ai poteri forti, di pervicace tutela di interessi personali o di clan, di acquiescenza supina o complice condivisione di un'illegalità diffusa”.

Rifiuti: Atto stragiudiziale dell'ATO ai comuni eoliani

Un atto stragiudiziale è stato fatto notificare dall'ATO 5 “Eolie per l'ambiente” ai comuni eoliani rientranti nel suo ambito. Il presidente Saro Venuto e l'amministratore delegato Domenico Fonti hanno evidenziato che è indifferibile l'assegnazione del servizio di gestione integrata rifiuti solidi urbani attraverso una gara di evidenza pubblica. L'importo del servizio, che riguarda anche la differenziata, è stato quantificato in 1.978.000 euro. La società d'ambito ha informato i comuni che si procederà ad una gara di evidenza pubblica anche per quanto riguarda il servizio di trasporto marittimo a mezzo nave dedicata, con estensione al servizio di trasferimento gommato fino a discarica autorizzata. L'importo in questo caso è di 2.400.000 euro annui.
Alla luce di questo atto stragiudiziale che mette i comuni di fronte ad una situazione praticamente impossibile da modificare è ovvio che è saltata la paventata possibilità che si potesse gestire il servizio “in house”. Logico, quindi attendersi, almeno per quanto riguarda il comune di Lipari un aumento della tassa rifiuti quantificabile intorno al 30%-40%. L'atto stragiudiziale è datato 06.02.2008 ed evidenzia che “decorsi, cinque giorni, liberi,dal ricevimento della notificazione di questi atti(ndr. Vi è allegata la perizia del servizio) la società d'ambito, in assenza di osservazioni, procederà a bandire le due gare pubbliche senza ulteriore indugiare”.
Da quanto abbiamo potuto appurare, trascorsi i termini, l'ATO sta lavorando per la predisposizione dei bandi di gara.
Sull'atto stragiudiziale è intervenuto con una lettera al sindaco il capogruppo di Eolie nel cuore Giacomo Biviano. Il testo in: www.webalice.it/s.sarpi/DOCUMENTI.html

venerdì 15 febbraio 2008

MONACO: Le Eolie alla Borsa del Turismo




Le isole Eolie , dopo Vienna e Madrid, sono presenti ad un'altra borsa del turismo, quella in corso a Monaco di Baviera. A rappresentare il comune di Lipari gli assessori Ivan Ferlazzo e Corrado Giannò. La società Sviluppo Eolie da Alessandro Seminara. Sono presenti anche operatori del settore turistico e della ristorazione.
La borsa tedesca ha aperto i battenti ieri 14 febbraio e chiudera´ il 18. Da subito lo stand delle Isole Eolie, prospicente quello dell'Enit, e´ stato uno dei piü gettonati. Sia ieri che oggi sono stati tantissimi i visitatori che hanno apprezzato la cortesia, le prelibatezze culinarie offerte. Quello delle Eolie è l'unico stand siciliano presente ed e´ curato dalla Congressi Eolie .
Domani mattina alle 11 conferenza stampa di presentazione, alla quale prenderanno parte una cinquantina di giornalisti

BIT di Milano: Per la Regione uno stand "tutto nuovo"

Uno stand tutto nuovo, con un gioco di immagini e colori per dare l’idea di un’isola dinamica e giovane, pur nella sua millenaria storia. Si presenterà così la Sicilia alla Borsa internazionale del turismo che aprirà i battenti giovedì prossimo a Milano. L'immagine sarà quella di una regione proiettata nel futuro e caratterizzata dai quattro elementi che la contraddistinguono: l’acqua, la terra, l’architettura e la cultura.
“La rassegna di quest’anno - afferma l'assessore regionale al Turismo, Dore Misuraca - vuole confermare che la Sicilia è una destinazione unica" Sulle pareti dello stand, decine di gigantografie immortalano gli scorci più caratteristici della Sicilia.
Nuovo lo slogan: “Sicilia, impossibile da immaginare, magica da vivere”. Testimonial due siciliani doc: l’attore Beppe Fiorello e la prima ballerina dell'Etoile di Parigi, Eleonora Abbagnato.

Si commemorino le vittime di tutte le dittature

"In memoria di tutte le vittime delle dittature". Lettera al presidente del consiglio comunale di Lipari, Pino Longo dai componenti del comitato cittadino del PD Pino La Greca e Saverio Merlino.
I due, plaudendo all' iniziativa di Longo volta a convocare ogni anno una seduta straordinaria del consiglio comunale per ricordare quanto accadde nelle Foibe, l'hanno però ritenuta "insufficiente e non pienamente all'altezza della storia vissuta dalle nostre isole, e soprattutto dell'isola di Lipari, luogo di confino politico per decenni, così come ben narrata nel volume “Il confino Politico a Lipari”. Ripercorrendo i delicati passaggi di una pagina della storia che ha quali "protagoniste" le Eolie hanno chiesto a Longo di convocare "una seduta del consiglio comunale straordinaria che rammenti agli eoliani una pagina gloriosa della nostra storia, ed onori le vittime del confino politico fascista in egual misura e modo con le vittime delle Foibe”. Foto: Confinati politici a Lipari (fonte Centro studi eoliano)

Brevi dal palazzo municipale

Si è riunita ieri la commissione consiliare sui servizi idrici che sta valutando e discutendo sulla modifica del regolamento idrico comunale in vista del consiglio comunale del 25 febbraio. I consiglieri Megna e Fonti stanno insistendo, dove ve ne fosse la possibilità, per arrivare anche ad una rimodulazione delle aliquote in modo da agevolare le fasce d'utenza più parsimoniose.
Sempre ieri il sindaco Mariano Bruno, presente il comandante del Circomare Luca Politi, ha incontrato una delegazione degli operatori turistico-commerciali di Marina Corta. In campo la possibilità di programmare la stagione stante i lavori in corso nella struttura portuale.

Messa in sicurezza di Sottomonastero: Pronto un comitato

Contro lo schema di massima della portualità predisposta da “Condotte d'acqua” si formò il comitato “Porti si ma non così”, per “contrastare” o, per meglio dire, chiedere sostanziali modifiche al progetto di messa in sicurezza del molo di Sottomonastero sta per ripetersi una analoga iniziativa. Operatori del settore, lupi di mare ed esercenti commerciali si sono riuniti per valutare se è il caso di costituirsi ufficialmente in comitato per potere dire la propria in un confronto aperto e sereno con il Genio civile opere marittime e con il sindaco Mariano Bruno che ha già confermato l'impegno per una possibile opera di “mediazione”(così come già avvenuto per Marina Corta).
Ma come mai il progetto redatto dal Genio civile opere marittime è già al centro delle contestazioni di chi con il mare ci vive ed opera e anche di chi risiede e lavora nella via sottostante il molo?

Il prolungamento che dovrebbe svilupparsi per 110 metri, partendo dal molo dove oggi approda la nave dei rifiuti in direzione porto Pignataro, non viene assolutamente ritenuto idoneo poichè si finirebbe per “ingabbiare” al suo interno il mare, creando, in caso di condizioni meteomarine avverse, una specie di effetto “mulinello o vortice” che avrebbe ripercussioni non solo sull'attività marittima ma anche sull'agibilità delle zone limitrofe che già adesso vengono invase da acqua salmastra in occasione di particolari condizioni meteomarine.

Centro-sinistra: Canneto oggetto di due interrogazioni

Due interrogazioni del centro-sinistra di Lipari relative a Canneto(primo firmatario Sarino Centorrino)
Una interrogazione chiede un intervento di manutenzione dell'area giochi di Canneto dove si segnala “il cattivo stato di alcune aree all'interno del piccolo parco giochi della Marina Garibaldi. Considerato che buona parte dei bambini sia di Canneto sia di Lipari usufruiscono di questa piccola area per lo svago e la socializzazione si chiede di sapere se l'amministrazione ha già programmato o ha in programma di effettuare un intervento di manutenzione ordinaria”.
Una ulteriore interrogazione riguarda gli interventi di manutenzione e pulizia torrenti di Canneto. Si segnala “il cattivo stato e la sporcizia presente nei torrenti della frazione che necessitano al più presto di una pulizia straordinaria e di un intervento di manutenzione”. Si chiede di sapere “se l'amministrazione ha già programmato o ha in programma di effettuare un intervento di manutenzione ordinaria e pulizia straordiaria dei torrenti della frazione di Canneto”

giovedì 14 febbraio 2008

Condotte d'acqua: Appello di Legambiente Lipari

Riceviamo da Legambiente Lipari un comunicato stampa che prende spunto da una notizia Ansa che, in qualche modo interessa, la società Condotte d'acqua. Partendo da tutto ciò Legambiente Lipari chiede, fra l'altro, “al Sindaco di Lipari, Dott. Mariano Bruno, se non ritiene opportuno rivedere le sue posizioni sul progetto del Mega Porto e, sciogliendo la società con Condotta d’Acque Spa, restituire alla fruizione dei cittadini eoliani i beni ceduti per 50 anni (Case Gialle ed ex biglietteria aliscafi di Marina Corta)a titolo di quota societaria”.
Per il testo integrale vi rinviamo a http://www.albaeoliana.it/ (sito ufficiale della Sinistra democratica di Lipari)

Eolie: Arriva la Gianni Morace ex Carpaccio

Torna nelle Eolie la “Vittore Carpaccio” la novità è che adesso si chiama “Gianni Morace” ed è di proprietà dell'Ustica Lines che l'acquistò dalla Siremar. Ed è proprio la società di Stato che riporterà il traghetto nelle Eolie avendolo noleggiato dall'Ustica per 45 giorni. Effettuerà la linea Napoli- Eolie- Milazzo e viceversa in attesa del rientro della Laurana. L'isola di Stromboli, impiegata in questo periodo nel collegamento con il capoluogo partenopeo, tornerà sulla tratta Milazzo- Lipari e viceversa. Il “Gianni Morace”, ex Carpaccio, viaggerà di notte essendo dotata di cabine.
Sulla tematica il sindaco di Lipari Mariano Bruno ha inviato una lettera al Ministro dei Trasporti, Alessandro Bianchi. Il testo:
"Eccellentissimo Signor Ministro,desidero ringraziarLa per la gentilezza usata nei miei confronti, comunicandomi personalmente, per le vie brevi, dell’imminente impiego della nave già Carpaccio, oggi “Gianni Morace”, sulla linea Eolie-Napoli, e delle assicurazioni fornite circa un Suo interessamento sul futuro delle regionali collegate Tirrenia, in particolare della Siremar. Tuttavia, riguardo al primo aspetto, vorrei augurarmi che il noleggio della nave in questione, che prevederebbe l’utilizzo di equipaggio appartenente alla società noleggiatrice, non debba, conseguentemente, comportare una riduzione del personale Siremar. Nella certezza che Ella profonderà il massimo impegno a che venga scongiurato tale rischio a salvaguardia di tanti posti di lavoro, l’occasione mi è gradita per rinnovarLe i sentimenti di gratitudine".

mercoledì 13 febbraio 2008

Isole ecologiche: Interrogazione del centro-sinistra

“Negli ultimi cinque anni-si legge- abbiamo assistito al proliferare di discariche di rifiuti ferrosi ed ingombranti sull'intero territorio comunale, accumuli di rifiuti negli angoli più suggestivi, senza un'azione organica ed organizzata per porre termine a questo malcostume.Nell'ultima decade di gennaio, infine, la creazione di una discarica abusiva nella zona di Canneto Dentro con tutti i problemi connessi. Considerato che dovere di un'amministrazione è quello di dare risposte ai bisogni ed alle necessità dei cittadini organizzando, nel caso in parola, un servizio mirato per il ritiro ed il successivo smaltimento dei rifiuti ingombranti e ferrosi". I consiglieri chiedono se:" L'amministrazione ha previsto e/o programmato la realizzazione di isole ecologiche a Lipari e nelle altre isole del comune per consentire ai cittadini di conferire tale tipologia di rifiuti in sicurezza senza incorrere nei rigori della legge per lo smaltimento abusivo; quali eventuali soluzioni alternative intende proporre l'amministrazione oltre la semplice previsione di aumento della tassa sui rifiuti, come da più parti si annuncia, nella misura del 30 o del 40%”.

S. Bartolo: Si preparano grandi festeggiamenti






Come tutti gli anni il 13 febbraio, Lipari si prepara a celebrare il Patrono San Bartolomeo. Il Santo viene festeggiato nell'isola quattro volte l'anno. Quella di oggi, conosciuta ormai come la festa di San Bartolo dei pescatori, si celebra febbraio in ricordo della prima traslazione. Particolarmente caratteristica la messa all'asta dello stendardo che viene fatta nel pomeriggio a Marina Corta ai piedi della statua del Patrono. Chi si aggiudica l'asta (una volta si raggiungevano cifre iperboliche) porterà lo stendardo in processione. I fondi saranno utilizzati per i festeggiamenti. Nella pagina alcune foto risalenti al 13 febbraio dello scorso anno

Lipari: Si lavora alla modifica del regolamento idrico

Si è riunita ieri pomeriggio al comune di Lipari l'apposita commissione consiliare, presieduta da Antonio Casilli, per affrontare la tematica del servizio di rifornimento idrico che sarà oggetto del consiglio comunale del 25 febbraio. Sono state gettate le basi per predisporre quanto necessario per arrivare ad una sostanziale modifica del regolamento, più volte richiesta dai consiglieri comunali Gesuele Fonti e Francesco Megna (Il Faro)

Intanto l'assessore Giulio China(MPA) ha reso noto che su suo input il dirigente del IV settore Domenico Russo ha firmato la proposta di modifica del regolamento idrico che prevede, fra l'altro, a partire dalle fatture relative al 2005(non ancora emesse) la soppressione del quantitativo minimo di 80 mc che sino ad oggi è stato fatto pagare agli utenti indipendentemente se veniva consumato o meno.

Stromboli: Il fisco...ignora...l'onda anomala

Nelle foto: I danni dell'onda anomala a Panarea (Maurizio Ferrara) e l'onda nel momento in cui nasce a Stromboli(INGV)
Dopo l'onda anomala del 2002 che ha messo in ginocchio per qualche anno l'economia di Stromboli(e non solo) adesso arrivano anche le batoste fiscali. Inaspettate, visto quanto previsto nell'ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri del 7 marzo 2003, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 18 marzo 2003 e che elencava una serie di “interventi urgenti diretti a fronteggiare i danni verificatisi nel territorio delle Eolie, derivanti dagli effetti indotti dai fenomeni vulcanici nell’isola di Stromboli”. Interventi e disposizioni che riguardavano anche la fiscalità. Una ordinanza che sembra essere passata inosservata poichè sempre più numerose arrivano, infatti, le lamentele da parte delle imprese operanti nel comune di Lipari e specificatamente a Stromboli per avvisi di accertamento con aumenti del reddito imponibile ai fini delle imposte per gli anni successivi al 2002, determinati in base al mancato “adeguamento” agli studi di settore.
In altre parole, se un'impresa ha dichiarato il reddito X ,determinato dalla normale attività svolta nell'isola di Stromboli nel corso dell'anno 2003, l'ufficio rettifica la dichiarazione dei redditi sulla base di studi di settore chiedendo oggi l'adeguamento X+ 1 con il conseguente pagamento di maggiori imposte e sanzioni. E non sono cifre irrilevanti visto che si va da un minimo di 3.000 euro sino a 20.000 euro almeno per i casi segnalati. “Gli studi di settore- ci ha evidenziato il dottore Pino La Greca che abbiamo contattato per saperne di più- si basano su equazioni matematiche applicate a medie statistiche generalizzate che non contemplano certo i casi di palese crisi economico-sociale come quella vissuta dalle isole Eolie all'indomani del fenomeno “onda onomala”.
Nonostante l'evidente contraddizione con l'ordinanza del Presidente del Consiglio del 2003 l'agenzia delle entrate di Milazzo notifica avvisi di accertamento e non prende in considerazione né valuta le circostanze evidenti della crisi manifestatisi nel territorio delle Eolie”.
Nell'ordinanza, emanata dopo che il 30 dicembre 2002 a seguito dell'emergenza di natura vulcanologica che ha comportato una situazione di oggettiva crisi nell'isola di Stromboli e nell'intero territorio delle Eolie, veniva evidenziato che “il fenomeno di smottamento della Sciara del fuoco, unitamente al conseguente maremoto, ha causato gravi danni alle strutture ed infrastrutture pubbliche e private presenti sull'isola di Stromboli nonche' sulle prospicienti isole costituenti l'arcipelago eoliano con gravi conseguenze al tessuto socio-economico delle isole, nonche' al regolare funzionamento dei servizi pubblici essenziali”. Nel constatare lo stato di crisi il Presidente del Consiglio ha previsto anche specifiche azioni a tutela delle aziende e dei soggetti residenti nel comune di Lipari quali: un contributo a favore di coloro per i quali venga accertato il lucro cessante derivante dagli eventi; un contributo correlato alla sospensione dell'attività e quantificato sulla base dei redditi del 2001 ; un contributo a favore dei titolari degli esercizi commerciali pari al 70% del prezzo di acquisto di merci deperibili, deperite o distrutte a causa degli eventi vulcanici; la sospensione, fino al 30 giugno 2003, dei versamenti dei contributi previdenzali e di assistenza sociale, dei premi per l'assicurazione obbligatoria contro gli infortuni e le malattie professionali. Addirittura veniva evidenziato come, stante quanto accaduto, vi fosse la possibilita' di rinegoziazione dei mutui contratti dalla popolazione residente nell'isola di Stromboli con gli istituti di credito e bancari.
Alla luce delle contestazioni avanzate agli operatori di Stromboli è logico chiedersi come, in presenza di un evento calamitoso così importante con le inevitabili conseguenze strutturali ed economiche (suffragate fra l'altro dall'ordinanza del Presidente del consiglio dei Ministri), si possa pensare che gli operatori possano rientrare negli studi di settore predisposti per situazioni non certo d'emergenza.

martedì 12 febbraio 2008

Sottomonastero: La messa in sicurezza "contestata"

Anche il prolungamento del molo nel porto commerciale di Sottomonastero a Lipari, da realizzarsi nell'ambito della messa in sicurezza delle strutture portuali eoliane, sembra destinato ad incontrare ostacoli. Così come accaduto per Marina Corta (dove a seguito di forti contestazioni dei pescatori venne leggermente spostato il primo cassone del prolungamento) il progetto redatto dal Genio civile opere marittime è già al centro delle contestazioni di chi con il mare ci vive ed opera e anche di chi risiede e lavora nella via sottostante il molo.
Il prolungamento che dovrebbe svilupparsi per 110 metri, partendo dal molo dove oggi approda la nave dei rifiuti(in evidenza nella foto) in direzione porto Pignataro, non viene assolutamente ritenuto idoneo poichè si finirebbe per “ingabbiare” al suo interno il mare, creando, in caso di condizioni meteomarine avverse, una specie di effetto “mulinello o vortice” che avrebbe, secondo i contestatori ripercussioni non solo sull'attività marittima ma anche nell'agibilità delle zone limitrofe che già adesso vengono invase da acqua salmastra in occasione di particolari condizioni meteomarine. L'ideale- sempre secondo i lupi di mare liparesi e alcuni professionisti che operano sul mare- sarebbe realizzare il prolungamento spostandosi di una ventina-trentina di metri rispetto al progetto attuale, in direzione dell'attuale pontile a giorno utilizzato per l'approdo di aliscafi e catamarani. E' chiaro che, rispetto a Marina Corta, non si tratta di un lieve spostamento ma di una modifica più che consistente. Quel che ci si augura è che, prima che inizino I lavori si avvii un confronto costruttivo, rispettoso delle professionalità di ognuno ma che tenga conto anche delle aspettative e delle conoscenze di chi queste isole le vive. Non mancherà, in questo senso, ovviamente per quanto possibile, l'impegno e la mediazione(così come già avvenuto per Marina Corta) del sindaco Mariano Bruno proteso, come è logico e come ha sempre evidenziato, a realizzare strutture realmente al servizio della collettività.
Una opera “morta” o, addirittura, peggiorativa della situazione attuale non serve a nessuno.

Brevi dalle Eolie

Finalmente funzionante l'ambulanza elettrica di Panarea. E' stata fatta ripristinare dal sindaco Mariano Bruno con l'ausilio di alcuni residenti. E' stata utilizzata pressochè subito per trasferire dalla guardia medica all'elisuperficie di Panarea il 71enne M.S. colto da malore e per il quale si è reso necessario il trasferimento con l'elicottero del 118. Nei giorni scorsi vi erano state forti polemiche poichè l'ambulanza era guasta ed un altro paziente era stato trasferito all'elisuperficie(nella foto) con una motoape.



Convocata per domenica 24 febbraio alle 11,00, presso l'hotel La Filadelfia, l'assemblea ordinaria dei soci dell'Avis di Lipari. Dieci i punti all'ordine del giorno. Ai lavori- così come annuncia in un comunicato il presidente Giovanni Biviano- saranno presenti il presidente dell'Avis provinciale di Messina Nino Parisi ed il consigliere regionale Nino Catania.
Alla fine dei lavori assembleari ci sarà il tradizionale pranzo sociale.



Il corpo bandistico " Città di Lipari" potrà ospitare una scuola d'insegnamento musicale. La notizia, accolta con grande soddisfazione dal presidente Pino La Cava, è stata ufficializzata dal presidente regionale dell'A.N.B.I.M.A. Sicilia Salvatore Feminò durante una sua visita a Lipari.
Questo in quanto il 13 gennaio scorso è stato siglato un importante protocollo d'intesa tra l'ANBIMA Sicilia e l'Istituto di Alta formazione musicale "Vincenzo Bellini" di Caltanissetta. Protocollo che autorizza l'ANBIMA ad aprire delle scuole d'insegnamento musicale nelle sedi delle associazioni bandistiche con maestri titolati. Gli allievi, al termine del ciclo di studi, sosterranno gli esami per conseguire i relativi titoli.
I percorsi didattici, con programmi ministeriali, saranno monitorati dai professori del conservatorio due volte l'anno.

Turismo: Finanziamenti per piccole e medie imprese

Centodieci milioni di euro per le piccole e medie imprese siciliane che decidono di investire sul turismo. Li mette a disposizione l'assessorato regionale al Turismo per l'attuazione di progetti per alberghi e ristoranti, campi da golf e centri benessere, ostelli della gioventù e società di charter nautico. I progetti in questione devono essere presentati entro il 25 agosto e potranno ottenere un contributo in conto capitale pari al 35% dell'investimento netto e fino al 15% dell'investimento lordo. I finanziamenti non saranno distribuiti su tutto il territorio della Sicilia ma solo nei comuni inseriti in appositi elenchi dal Dipartimento regionale al Turismo. Accanto ai Comuni cosiddetti maturi (Giardini Naxos, Lipari, Sant'Alessio Siculo e Terrasini), alle aree metropolitane (Palermo, Catania e Messina), e ai Comuni con particolari attrattive archeologiche o monumentali (Agrigento, Aidone, Caltagirone, Calatafimi/Segesta, Castelvetrano, Erice, Marsala, Modica, Monreale, Noto, Piazza Armerina, Ragusa, Siracusa, Santa Flavia, Taormina, Termini Imerese), la Regione ha inserito i territori sede di portualità turistica e tra questi h inserito anche Licata. Gli imprenditori locali, che già stanno investendo ingenti risorse nel campo turistico, realizzando piccole e medie strutture ricettive o società di servizi, potranno attingere anche a questi ulteriori fondi per sostenere i programmi di espansione delle proprie aziende turistico – ricettive.

Randagismo canino: Interrogazione del centro-sinistra

Il randagismo canino continua ad essere al centro dell'attenzione. Dopo l'iniziativa della dottoressa Francesca Basile, a cui abbiamo dato spazio nelle notizie di ieri, si deve registrare una interrogazione a firma dei consiglieri comunali del centro sinistra. Il testo integrale in: www.webalice.it/s.sarpi/DOCUMENTI.html

Autorizzazioni: Il consigliere Sabatini scrive al Prefetto

Il testo della lettera che il consigliere comunale Adolfo Sabatini (Nuovo Giorno) ha scritto al Prefetto di Messina:
"Preg.ma Sua Eccellenza dott. Alecci,
ho avuto modo di prendere la parola nella qualità di consigliere comunale, durante l’incontro che Lei benevolmente ha concesso presso il comune di Lipari durante la Sua visita.-
Il mio accorato appello, sollecitava tutti le autorità presenti in rappresentanza degli Enti preposti alla tutela dei vincoli ed al rilascio delle prescritte autorizzazioni e/o concessioni a rilasciare i pareri di competenza, prima della stagione estiva.-
Quel giorno, Sua Eccellenza ricorderà, ho proposto una conferenza di servizi, al fine di analizzare le istanze degli operatori turistici eoliani e conseguentemente fissare una data entro la quale gli istanti potessero integrare l’eventuale documentazione mancante.-
C’è in tutti gli Eoliani la volontà di rispettare le regole, ma è pur vero che il non avere riscontro ad un’istanza prima dell’inizio dell’estate, rischia di mettere il cittadino nelle condizioni di sbagliare.-
Faccio appello a Sua Eccellenza, affinché si adoperi per la risoluzione della problematica evidenziata nell’interesse della collettività.-
Sarei onorato di poterLe esporre quanto sopra in un eventuale incontro che Sua eccellenza vorrà concedermi".

Eolie nel cuore: Comunicato sul rinvio del consiglio comunale

Riceviamo dai tre consiglieri comunali di "Eolie nel cuore" un comunicato stampa dal tema: Ulteriore rinvio del consiglio comunale.
"Oggi, per la seconda volta- scrivono Lo Cascio, Centorrino(nella foto) e Biviano- abbiamo assistito alla mortificante sceneggiata di un incomprensibile rinvio del Consiglio Comunale, voluto dalla maggioranza e perpetrato – a nostro avviso – a danno della comunità eoliana e degli importanti problemi che attendono da mesi un dibattito in sede istituzionale. Motivandola con la decisione di “approfondire le tematiche”, i consiglieri di maggioranza hanno assunto la decisione di rimandare ulteriormente non soltanto la discussione al punto “problematica servizio idrico”, ma l’intero ordine del giorno, che comprendeva temi scottanti e urgenti come la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti, i collegamenti marittimi e intermediali, l’aggiornamento della situazione relativa all’istituzione dell’Area Marina Protetta, la campagna antincendio nel territorio comunale per il 2008, i problemi della frazione di Canneto e quelli relativi alla imminente stagione turistica.
Ciò avviene per la seconda volta (il primo consiglio era stato rinviato già il 4 febbraio), mentre gli argomenti di cui sopra – oggetto di autoconvocazioni proposte da consiglieri della minoranza – si trascinano da mesi senza dibattito a fronte di un atteggiamento di arroganza, o quanto meno di totale indifferenza, ostentato della maggioranza.
Il Consiglio Comunale viene rimandato al 25 febbraio: ben 21 giorni a disposizione per “approfondire le tematiche” del servizio idrico. Ci aspettiamo che un lasso di tempo così ampio possa portare a brillanti soluzioni, predisposte da amministrazione e maggioranza, che ci auguriamo essere supportate anche dagli opportuni e favorevoli pareri degli Uffici competenti (primo tra tutti, quello relativo alla copertura finanziaria per gli interventi che verranno proposti). Sarebbe l’unica, parziale, compensazione al tempo sottratto con altrimenti inutili rinvii al dibattito che deve – necessariamente, e a dispetto di quanto forse credono i consiglieri di maggioranza – caratterizzare la vita democratica della nostra comunità".

Judo: Due qualificati alla finale nazionale

Si è disputata ieri a Messina al Palarescifina la Qualificazione Regionale del Campionato Italiano Cadetti di judo, valida per la partecipazione alla finale nazionale che si terrà sabato 23 e domenica 24 febbraio al palazzetto del centro olimpico federale di Ostia.
Per lo Judo Lipari si sono guadagnati l'accesso alla finale nazionale Andrea Biviano (CTG. 66 KG.) e Cassandra Finocchiaro (CTG. 63 Kg)
Nella foto: Biviano sul podio

lunedì 11 febbraio 2008

Emergenza randagismo: La dott.ssa Francesca Basile denuncia

Una lettera-denuncia è stata inviata dalla dottoressa Francesca Basile, ex assessore del comune di Lipari, al sindaco e al dirigente del IV settore del comune di Lipari e al direttore sanitario del Distretto di Lipari AUSL n.5 Messina, con oggetto: Emergenza randagismo.
Il testo:
"La sottoscritta – premesso: - che migliorare la qualità della vita della propria comunità è dovere primario di ogni istituzione; - che il deprecabile fenomeno del randagismo dei cani nel nostro Comune si trascina ormai da parecchi anni e ha assunto, soprattutto negli ultimi tempi, dimensioni rilevanti e preoccupanti tali per cui la sua soluzione non può più essere rimandata; - che ci sono state diverse segnalazioni alla locale stazione dei Carabinieri, al Comando di Polizia Municipale e al Distretto di Lipari AUSL 5 di episodi incresciosi che hanno visto cittadini protagonisti di incontri ravvicinati con branchi di cani potenzialmente pericolosi, per non parlare delle numerosi stragi di bestiame nelle frazioni alte dell’isola di Lipari; - che è doveroso, come cittadina, segnalare un potenziale rischio per la sicurezza e l’incolumità delle persone a causa della presenza di numerosi cani randagi in giro per l’isola; - che da diversi mesi nella Via Isa Conti Eller Vainicher, nella quale risiedo, branchi di cani randagi scorazzano liberamente specie negli orari tardo serali, seminando panico e creando disagi nella popolazione residente; - che la presente scaturisce da un episodio gravissimo che la scrivente ha vissuto in prima persona nella notte del 10 febbraio quando un branco di cani, per l’ennesima volta, non solo ha fatto irruzione nel patio della sua abitazione ma ha aggredito ferocemente, dilaniandolo e privandolo di vita, il gatto di proprietà della stessa;
CHIEDE
ai destinatari della presente: quali provvedimenti e/o cautele idonee a rimuovere ed eliminare il potenziale pericolo rappresentato dai cani randagi sono state ad oggi intraprese e quali provvedimenti urgenti, previsti dalle disposizioni di legge vigenti in materia di randagismo, intendano adottare vista la gravissima situazione di emergenza che si è venuta a determinare.
Certa che la presente segnalazione venga benevolmente accolta e nell’attesa di ricevere una risposta scritta, si porgono distinti saluti".
Dott.ssa Francesca Basile

Calcio: Per la Ludica solo un pari

Solo un pari casalingo per uno a uno per la Ludica Lipari che ieri ha affrontato al Franchino Monteleone il Gaggi, diretta concorrente nella lotta per il secondo posto nel campionato di seconda categoria. Un pari, comunque, che sta stretto agli eoliani







Annullo filatelico speciale a Lipari in occasione del 150° anniversario delle apparizioni di Nostra Signora di Lourdes a Bernadetta Soubirous. E' stato concesso da Poste italiane S.p.A. su richiesta di don Antonello Angemi, canonico della Parrocchia di San Giuseppe dove è esposta e venerata la Madonna di Lourdes.
Due le cartoline su cui è stato posto l'annullo filatelico speciale , entrambe raffiguranti la Beata Vergine. Nell'apposito stand hanno operato la signora Cinzia Maiorana, referente del settore filatelia di Poste italiane di Messina, e la signora Anna Maria Ferlazzo, impiegata dell'ufficio postale di Lipari centro. Da domani l'annullo sarà disponibile in tutta Italia.

Ballo: Ancora affermazioni per la "Nuova Isla Dance"

Si è tenuto ieri al Palaoreto di Palermo il "5° Trofeo Angel Festival" competizione open di ballo per tutte le classi (dalla F alla internazionale) e categorie di età (dai 6-9 anni alla over 56). Vi hanno preso parte 60 gruppi e 528 coppie.
L'associazione liparese "Nuova Isla Dance", dei maestri Bartolo Bonfante, Maria Iacono, Alessandro Iacullo e Giusy Lorizio, ha presentato nella categoria 19-34 la coppia formata da Gilberto Iacono e Martina D'Auria (entrambi di Vulcano) i quali si sono piazzati al primo posto nelle discipline Liscio Unificato e Ballo da Sala e terzi nei balli Latino-americani

domenica 10 febbraio 2008

Ex discarica di Lami: Merlino scrive al sindaco

Il presidente dell'associazione "Borgata Lami", Saverio Merlino ha scritto al sindaco su un tema delicatissimo: l'ex discarica.
"Con gran sollievo abbiamo preso atto che l’Amministrazione presieduta dalla S.V. ha decretato, nel mese di Giugno 2007, la chiusura della discarica dei RSU di Lami Malopasso perché ormai completamente satura. Oggi, però, ci si deve rendere conto anche dell’oggettiva sussistenza di un notevole degrado ambientale di quell’area.
Questa Associazione, come abbiamo avuto modo di rappresentarle, è nata principalmente per intervenire affinché migliori la qualità della vita sia dal punto di vista sociale che ambientale della Borgata di Lami, consapevoli che quel territorio possiede anche le potenzialità per intraprendere la via per uno sviluppo che miri a recuperare e valorizzare le bellezze paesaggistiche, il patrimonio rurale e quello agricolo.
Pertanto, desideriamo chiederle se Codesta Amministrazione ha avviato le procedure per l’attuazione del progetto di gestione post mortem della discarica di Malopasso che preveda, inoltre, la messa in sicurezza permanente (per evitare le infiltrazioni d’acqua piovana e la fuoruscita del percolato), il ripristino, il recupero e il risanamento ambientale del sito, e una serie d’interventi parziali (sistemazione del torrente Castagna, alberature, etc.) al fine di migliorare, da subito, la qualità ambientale della zona di Lami-Castagna-Malopasso.
Vogliamo chiederle, ancora, se ha disposto, anche nella qualità di massima autorità sanitaria del territorio, un continuo controllo e vigilanza sull’area in questione considerato che, tuttora, incoscienti e bifolchi continuano a scaricare rifiuti speciali nella zona dell’ex discarica.
Le comunichiamo che questa Associazione si impegna a denunciare, prima pubblicamente e poi alle autorità competenti, coloro che dovessero continuare a perpetrare nell’inquinamento della zona di Castagna-Malopasso.
Nel ringraziarla anticipatamente per l’attenzione che vorrà dimostrare ai problemi della Borgata di Lami, le chiediamo, infine, copia, se predisposto, del suddetto progetto di risanamento ambientale e della pratica di finanziamento dell’opera.

Sport: "Piccoli uomini" crescono















Nessun atleta costretto alla panchina, la competizione messa in secondo piano, forte valorizzazione dell' aspetto ludico del confronto. Sono questi gli aspetti positivi di una iniziativa portata avanti dalla parrocchia liparese di S. Giuseppe partita in questi giorni e che si concluderà il giorno della festa del papà.
Il “Memorial Angelo Ziino”, torneo di calcetto in cui si confrontano, suddivisi in categorie diverse, ragazzi che vanno dai sei ai quindici anni, vuole essere principalmente un momento di aggregazione, per certi versi anche di comunione fra questi sportivi in erba, le loro famiglie e la collettività isolana. Un impegno che al di là dell'agonismo sportivo, quello puro e sano tanto per intenderci, si pone come obiettivo di accompagnare e coadiuvare questi ragazzi nella fasi più importanti quelle dell'adolescenza e della formazione. Ed ecco allora che le gare diventano occasione per ritrovare quella genuinità spontaneità tipica dei ragazzi, un messaggio e una speranza affinchè attraverso lo sport si formino generazioni libere in qualche modo dai tarli che affliggono la società di oggi e che spesso e sempre più coinvolgono giovani e giovanissimi. Socializzare per crescere meglio, coniugando spontaneità e allegria, sana competizione e rispetto degli altri, un messaggio che vola e rimbomba specie quando a correre dietro ad un pallone, senza schemi e tattiche sono sopratutto i piccolissimi che vediamo nelle foto.

Lipari: Eletto comitato cittadino del PD


Si è tenuta oggi l'assemblea costituente del circolo territoriale del PD del comune di Lipari. Nel corso dell'assemblea si è procededuto all'elezione del circolo territoriale composto da 30 elementi, 15 uomini e 15 donne. Questi i risultati:
DELEGATI ELETTI PER ASSEMBLEA PROVINCIALE
1) Giacomo Biviano 2) Tiziana De Luca 3) Giuseppe Cincotta 4) Ambra Mirabito
ELETTI COMITATO CITTADINO
1) Allegrino Antonino 2) Castelli Nunziata 3) Cincotta Giuseppe 4) Alizzo Tiziana
5) Cacciapuoti Renato 6) Carnevale Maria 7) Carnevale Emanuele 8) Coppoletta Rosanna
9) Giacomantonio Michele 10) Carrà Claudia 11) Gullo Riccardo 12) Cacace Roberta
13) La Greca Giuseppe 14) Giorni Orfilia 15) Montalbano Domenico 16) De Luca Tiziana
17) Sciacchitano Livio 18) Golmento Gjustyna 19) Paino Gaetano 20) Lopes Anna Maria
21) Utano Francesco 22) Pajno Ersilia 23) Marmora Fausto 24) Squaddara Tina
25) Saltalamacchia Antonino 26) Marturano Daniela 27) Mirabito Ambra 28) Di Marca Antonino 29) Zurardelli Giannina 30) Ziino Domenico
MEMBRI DI DIRITTO
1) Saverio Merlino 2) Nino Paino 3) Giacomo Biviano
Successivamente il circolo nominerà il segretario cittadino. Il candidato più accreditato a ricoprire tale carica è l'ex segretario dei DS Pino La Greca

Calcio: Per la Ludica inizia il "tour de force"

Inizia oggi la "settimana di fuoco" per i calciatori della Ludica Lipari(2 categoria) che dovranno affrontare nel pomeriggio alle 14.30 al Monteleone il Gaggi, il 14 febbaio il Duilia e il 16 febbraio il S. Alessio in trasferta. Quella con il Gaggi è una partita fondamentale per la Ludica nella rincorsa al secondo posto in atto appannaggio della squadra ospite.
Rimostranze più che giustificate da parte della società liparese per la decisione della Lega di posticipare al 14(invece del 13) l'incontro in trasferta con il Duilia. Una decisione illogica se si considera che i ragazzi del presidente Cirino(in prevalenza lavoratori e studenti) hanno a distanza di soli due giorni un'altra trasferta a S. Alessio (anticipo del turno del 17 febbraio)
Nella foto: Il presidente Giuseppe Cirino