Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta e Alessio Pellegrino.
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 8 gennaio 2011

"Una fiaba insieme". Il progetto della Filippo La Rosa onlus

Riceviamo dalla Filippo la Rosa Onlus e pubblichiamo:
Per l'Epifania è stata postata la rappresentazione della fiaba inedita di Tindara Falanga “una Befana d’altri tempi” che ha concluso il progetto Una Fiaba Insieme, che ha visto l’Associazione Filippo La Rosa onlus impegnata con i propri collaboratori e sponsor insieme a genitori e Bambini. Questo primo progetto Pilota che ha visto un ampio consenso ed un gradito riconoscimento durante il periodo pre e post Natalizio, sarà riproposto per le scuole dell’infanzia delle frazioni di Canneto, Quattropani e Pianoconte e per i bimbi dell’Asilo delle Suore di Madre Florenza Profilio.
Tutti i genitori che hanno apprezzato l’iniziativa e volessero informazioni sulle attività dell’Associazione e proporre una loro eventuale collaborazione o iscrizione posso consultare il sito www.filippolarosaonlus.blogspot.com o chiamare al numero 3319215333.
L’Associazione Filippo La Rosa ringrazia tutti i volontari e i ragazzi della Compagnia Piccolo Borgo antico che hanno interpretato ed interpreteranno le fiabe per genitori e bimbi. Tramite il blog vi informeremo sulle date successive e del programma che prevede, con data da destinarsi, un evento conclusivo per tutti i bimbi.
I momenti della lettura dei tre porcellini e di Hansel e Gretel e due clip Video possono essere visti, su espressa richiesta dei genitori esclusivamente su http://www.filippolarosaonlus.blogspot.com/
Le fiabe sono state interpretate da:
Tindara Falanga, Denise Corrieri, Milena Cincotta, Gianluca Veneroso

Eolie. Ancora una splendida giornata di sole

E' Gennaio ma alle Eolie sembra primavera. L'arcipelago, per il terzo giorno consecutivo, è "baciato" da un tiepido sole e tutto ciò concilia escursioni, passeggiate, "blitz" di qualche famigliola in riva al mare di Canneto.

Nelle foto: la baia di Lipari illuminata dal sole e una famigliola sulla spiaggia a Canneto.

Premiazione miglior Presepe e Nacatola D.O.C. Evento organizzato dalla Pro Loco Isole Eolie

Si è rinnovato a Lipari , al Palazzo dei Congressi in Via Falcone- Borsellino , l’appuntamento con gli eventi “Miglior Presepe” e “ Nacatola D.O.C.”, che quest’anno sono arrivati alla V° Edizione. L'appuntamento è organizzato dalla Pro Loco Isole Eolie a partire dal 2006.
Nel corso della serata si sono alternati diversi ospiti. Si sono svolti dei giochi e vi è stato l’arrivo della Befana con calze-dono per tutti i bambini. Effettuato, inoltre, il sorteggio dei premi messi in palio dagli aderenti al Centro Commerciale Naturale “Isola di Lipari”.
Alla competizione per il miglior Presepe hanno partecipato: la Scuola Elementare di Lipari Sez.2 B; la Scuola Elementare di Lipari Sez.4; Il sig. Merlino Luigi; Il Sig. Lo Schiavo Bartolomeo; l’Ass. SS. Cosma e Damiano.
Durante la serata è stato proiettato un filmato relativo ai presepi.
La commissione di giudizio, composta da Alessandro Lo Schiavo e Bartolo Ziino , ha cosi deciso: 1° posto per Merlino Luigi: 2° posto per Lo Schiavo Bartolomeo; 3° posto per la Scuola Elementare di Lipari Sez.2B
Andando avanti nella serata, dopo alcuni giri di tombola, è stata la volta della Nacatola D.O.C, alla quale hanno preso parte: la Pasticceria Subba ,la Sig.ra Pispisa Teresa, la Sig.ra Zaia Francesca e la Sig.ra De Salvatore Francesca.
La giuria composta dalla maestra Laura Serio  e da altre 3 persone scelte tra il pubblico, per dar la possibilità di degustare e decidere quale fosse la migliore nacatola, ha assegnato il 1° posto alla Pasticceria Subba; il 2°a De Salvatore Francesca; il 3°a Zaia Francesca
A rappresentare e coordinare gli eventi della Pro Loco Isole Eolie durante la serata è stato il collaboratore e Web Master Alessandro Lo Schiavo

CCN "Isola di Lipari" I biglietti vincenti del sorteggio effettuato il 5 gennaio

A conclusione delle festività il 5 Gennaio 2011 è stato effettuato il sorteggio dei biglietti distribuiti gratuitamente dagli associati del CCN “Isola di Lipari”. I possessori dei biglietti vincenti di seguito elencati (non presenti in sala al momento dell’estrazione) possono ritirare i buoni regalo contattando il Presidente del CCN Rag. Demetrio De Salvatore o il V.P. Dott.ssa Svetlana Roussak.
Verde 53 C -  Rosa 34 B  - Azzurro 40 A - Rosso 37 A -  Bianco 59 F - Azzurro 18 E-  Azzurro 78 B - Giallo 28 F - Verde 15 C - Verde 58 C - Giallo 13 B - Azzurro 47 A - Rosso 31 B - Giallo 37 F - Verde 21 B - Giallo 38 C - Giallo 76 C - Giallo 77 C - Rosso 04 C - Azzurro 61 A - Verde 89 C - Verde 90 B Rosso 02 D - Bianco 72 F - Giallo 56 A - Giallo 14 E - Bianco 78 A - Verde 20 C - Azzurro 01 F - Azzurro 11 E - Rosa 35 G - Rosso 14 A- Bianco 03 E - Verde 14 C - Verde 40 B

Randagismo a Pianoconte e dintorni. Il consigliere Biviano risollecita intervento

Al Sindaco del Comune di Lipari
Dott. Mariano Bruno
Al Dirigente del IV settore
Dott. Stefano Blasco
A S.E. il Prefetto di Messina
Dott. Francesco Alecci
Azienda Sanitaria provinciale –
Area Dipartimentale Sanità Pubblica Veterinaria di Messina
OGGETTO: Emergenza randagismo nei pressi della scuola elementare e media della frazione di Pianoconte – bivio San Calogero – Reiterazione richiesta d’intervento urgente.
Gentili Signori,
Con nota prot. 45425 del 17/12/2010 ho chiesto alle SS.VV di attivarsi immediatamente affinchè venissero catturati i gruppi di cani randagi che da mesi terrorizzano gli abitanti di Pianoconte all’altezza dell’incrocio che conduce nella strada provinciale di San Calogero, nei pressi della scuola elementare e media.
Ad oggi nessun intervento è stato posto in essere per scongiurare qualsiasi pericolo per gli abitanti, permanendo di fatto una situazione drammatica e preoccupante vista anche la presenza di numerosi bambini che giornalmente si recano a scuola.
Ad onor del vero il solo Assessore Finocchiaro a preannunciato al sottoscritto un incontro nel breve periodo con tutti i soggetti competenti per una definitiva risoluzione del problema.
Prendendo atto della volontà manifestata dall’Assessore non posso però non reiterare, stante l’urgenza del caso, la richiesta al Sindaco e all’Amministrazione di adottare in tempi brevissimi un provvedimento urgente per la cattura dei randagi nella suddetta località.
Qualora il suddetto provvedimento non venisse adottato in tempi brevissimi, al massimo entro ulteriori 7 giorni dal ricevimento della stessa, chiedo al Prefetto di Messina di attivarsi personalmente sulla questione e di adottare i dovuti provvedimenti su quanti non hanno provveduto e/o disposto la cattura immediata dei randagi.
Se si riterrà necessario informerò personalmente la Procura della Repubblica del caso denunciando quanti non hanno provveduto a garantire la sicurezza dei cittadini dalle possibili aggressioni segnalate.
Distinti saluti.
Il Consigliere Comunale
Partito Democratico
Dott. Giacomo Biviano

venerdì 7 gennaio 2011

Ginostra. E' scontro Lo Schiavo-Bruno. E il ginostrese invita il presidente di Marevivo a visitare la frazione

Associazione Ambientalista MAREVIVO

prof. Riccardo Lo Schiavo
Delegato Generale Ginostra-Stromboli
via Portella n. 1 - 98050 Ginostra (ME)
Ginostra 07\11\2011
Dott.ssa Rosalba Giugni
Presidente nazionale Marevivo Roma
e p.c. Capo Dipartimento
Protezione Civile Roma
Dirigente Servizio Regionale
Protezione Civile Messina
Sig. Sindaco Comune di Lipari

Egregia dott.ssa Giugni,
solo da pochi giorni (l’ufficio postale qui è aperto una sola volta alla settimana…imprevisti a parte…) ho ricevuto le note del Sindaco di Lipari prot.4787 del 15 novembre 2010, e successiva del 25/11/2010, prot. 42899.
Prima di rispondere ho poi preferito aspettare la riunione di fine d’anno di soci e simpatizzanti della locale sezione.
Anche in tale occasione è stato evidenziato come le affermazioni ed i toni del dott. Mariano Bruno si commentano evidentemente da sé e non necessitano di alcuna ulteriore replica.
Ritengo tuttavia opportuno quasi “approfittare” dell’accusa formulatami da parte del primo cittadino eoliano di “utilizzare la sigla di Marevivo” per rivolgerLe l’invito di visitare Ginostra, così da potere verificare personalmente le problematiche che “soffocano” la frazione, nonché la inattaccabile veridicità e la puntuale fondatezza di tutte le mie iniziative di denuncia.
Potrà quindi constatare di persona quali sarebbero i risultati “dell’impegno profuso sin dal lontano 2002”, nonché delle “iniziative intraprese con solerzia ed attenzione”, dalle Amministrazioni Bruno.
 
Nell’auspicio che vorrà accettare il mio invito, Le anticipo che sarà mia cura estenderlo al sig. Sindaco di Lipari che magari di presenza ed in loco potrà valutare se continuare rivolgersi con accenti e contenuti a mio avviso “poco istituzionali” al sottoscritto e alla locale sezione di MAREVIVO, o avviare delle iniziative CONCRETE in favore di Ginostra, assumendo un atteggiamento di costruttivo confronto; chissà magari non vedremo più i sacchi di spazzatura portati via dal mare (foto 1)… e dopo oltre due anni le luci del pontile tutte (pannellini fotovoltaici, fanali rosso e verde compresi (foto 2) funzionanti….
In attesa di un Suo cortese riscontro, Le porgo i più cordiali saluti.
Riccardo Lo Schiavo

Ginostra in festa per l'arrivo del nuovo asinello-taxi

La piccola Ginostra festeggia l'arrivo del nuovo "asinello taxi". Con il traghetto della NGI, proveniente da Milazzo, e' sbarcato un esemplare di asinello destinato al trasporto di merci e bagagli nella frazione. Nel piccolo borgo ai piedi dello Stromboli non ci sono strade e l'unico mezzo di trasporto e' l'asino.
Regina, questo il nome che e' stato dato all'animale, e' arrivata per sostituire Contessa, ormai vecchia e stanca di fare la spola dal molo al villaggio con su in groppa ogni sorta di peso. I trentadue abitanti hanno festeggiato l'arrivo del quadrupede con un brindisi nella piazzuola del paesino.

Pontili di Porticello. Cottimo per la demolizione l'undici gennaio

Il cottimo appalto avente per oggetto i lavori di smantellamento dei pontili in ferro pericolanti siti in località Porticello dell’isola di Lipari (importo a base d’asta € 97.944,76) sarà espletato l'undici gennaio 2011 alle ore 16,00, nell’ufficio del Dirigente del 4° Settore in via Madre Florenzia Profilio (Comando Polizia Municipale) di Lipari.
In un primo momento l'espletamento del cottimo era previsto per il 9 gennaio.

I NUMERI PROVVISORI PER CONTATTARE COMUNE DI LIPARI, CIRCOSCRIZIONI E SCUOLE

I SOTTOELENCATI NUMERI TELECOM SONO STATI INSTALLATI IN EMERGENZA
 PER LAVORI ALLA CENTRALE TELEFONICA COMUNALE
SARANNO ATTIVI FINO ALLA MESSA IN FUNZIONE DEL NUOVO IMPIANTO TELECOM
Lipari Piazza Mazzini, 1 Centralino 9812853
Gab. Sindaco 9811644
LL.PP.Illeciti-Condono 9880870
Protocollo 9812846
Idrico 9812868
Serv.Soc. 9811790
Anagrafe/S.C. 9813461
Elettorale/CED 9814820
Ragioneria 9812309
Tributi 9887203
Vigili  9812856
Lipari Scuola Elem. 9880420
Lipari Scuola Media  9812643
Lipari – Canneto Scuola Elem. 9811588
Lipari - Canneto Scuola Media 9812909
Lipari – Pianoconte Scuole 9822060
Lipari – Quattropani Scuole 9886046
Lipari - Acquacalda Scuole 9821137
Vulcano Porto Contrada Levante – Circoscrizione 9852237
Vulcano Piano Scuola 9853103
Panarea Circoscrizione 983063
Panarea Scuola Materna 983054
Alicudi Scuola  - 9889698
Filicudi Circoscrizione – 9889018
Filicudi scuole – 9889044
Stromboli Circoscrizione – 9880443
Stromboli Scuola Materna – 986128
Stromboli Scuole Elem/Medie – 986285
PER TRASMETTERE FAX CHIAMARE E CHIEDERE LA CONNESSIONE

Tirrenia: La strategia di un fallimento

U.S.C.L.A.C. / U.N.C.Di.M.
UNIONE SINDACALE CAPITANI UNIONE NAZIONALE CAPITANI CAPITANI LUNGO CORSO AL COMANDO DIRETTORI DI MACCHINA
Segreteria Nazionale
TIRRENIA : LA STRATEGIA del FALLIMENTO
Avevamo ben sperato, tanto da non indire azioni di sciopero, a seguito della dichiarazione dell’Amministratore Straordinario Tirrenia e Siremar Giancarlo D’Andrea a non sopprimere la Bari – Durazzo, e pensavamo di potere chiudere onorevole accordo per permettere ai Lavoratori Marittimi del T.P. di essere destinatari della C.I.G.S. motivata dalle particolari esigenze di adeguamento della Flotta Sociale alla Stockolm Agreement.
L’incontro del 05 gennaio 2011 presso il Ministero del Lavoro ci ha ricondotto alla realtà : siamo in presenza di una controparte assolutamente inaffidabile nelle dichiarazioni di intendimenti che, non essendo certamente sprovveduta, sta perseguendo un disegno ben preciso di smantellamento completo della Tirrenia di Navigazione.
Una logica da capitalismo primordiale e dispotico, in netto contrasto con il conclamato obiettivo di contenimento dei riflessi della crisi globale sull’occupazione, ci fa assistere alle decisioni dell’Amministratore Straordinario, già Amministratore unico Tirennia s.p.a. e Siremar s.p.a. di fiducia Fintecna, in contraddizione con se stesso nello spazio di 24 ore. E’ questo il motivo per cui stiamo valutando di concertare con altre OO.SS. azioni di contrasto al nefasto schema che sempre più il dott. D’Andrea va delineando, cosa ben diversa delle 100 unità da avviare alla C.I.G.S. Alcune voci di corridoio, infine, dicono che a seguire si prepara ad intervenire, così come gli è consueto, sulla Genova - Porto Torres e a lasciare a giorni alterni la Civitavecchia - Olbia. Sono grossissimi interrogativi su cui vogliamo risposte certe e definitive di smentita.
Sollecitiamo il Governo ad intervenire poiché non può starsene alla finestra nel mentre è seriamente compromessa l’occupazione del settore, a stragrande maggioranza del Sud Napoletano e Siciliano già flagellate da endemica disoccupazione con percentuali a due cifre. Il Ministro Matteoli non può dimenticare di essersi impegnato a mantenere i livelli occupazionali e reddituali e a non perseguire la logica dello nella dismissione di Tirrenia e Siremar.
Nel concludere, malgrado la situazione delineata, ci dichiariamo disponibili per un rapido e serio confronto teso a traguardare tutti gli aspetti connessi al reale fabbisogno di Personale Navigante delle due Società di Navigazione con la sospensione temporanea dell’Art. 82 C.C.N.L. Tirrenia nel transitorio periodo di necessità della C.I.G.S. per 100 unità complessive ovvero sino al 31/05/2011 e l’effettuazione delle necessarie e più volte richieste promozioni atte ad eliminare l’anomalia delle figure c.d. .
LA SEGRETERIA NAZIONALE

Diportisti ritrovano delfino morto nelle acque antistanti Lipari

Comunicato stampa del 7/01/2011

Nella mattinata di ieri (06/01/2011) 2 diportisti, hanno trovato un delfino morto probabilmente appartenente alla specie Stenella coeruleoalba. l'individuo, che misurava circa 2,5 mt, è stato rinvenuto nelle acque a circa 2 miglia dall'isola di Lipari, non presentava tagli o ferite. La notizia è stata data stamattina alla società di ricerca Necton, da dieci anni impegnata nello studio dei cetacei, che ha inserito l'avvenimento all'interno della propria banca dati.Staff
NECTON Marine Research Society

La Befana a Lami. Una iniziativa che si ripropone di anno in anno

L'Associazione Borgata Lami, insieme all'Associazione Filippo La Rosa Onlus con la splendida interpretazione dei ragazzi della Compagnia Piccolo Borgo antico,  nell'ambito del progetto una Fiaba insieme, hanno animato dopo la messa dell'Epifania nella chiesa di Lami, un incontro con grandi e piccini.
La lettura scenica di una fiaba scritta per l'occasione da Tindara Falanga, è stata interpretata dai giovani della compagnia che hanno allietato  i piccoli bambini molto divertiti ed attenti.
Una tradizione che continua, tra la semplicità della piccola Borgata Lami che vede sempre di più il coinvolgimento di altre associazioni ed il  sostegno della parrochia e del parroco don Luigi Profilio.
Dall'associazione un grazie a Tutti coloro che hanno partecipato numerosi, ed ai giovani artisti della compagnia Piccolo Borgo Antico che hanno interpretrato  la fiaba "una Befana d'altri tempi".
 In particolare grazie a: Il Re Girotondo: Domenico Marturano; Il Servitore Ciondolino: Gabriele Famularo; le Sorelle: (Gilda ) Jessica Biviano e (Isadora) Milena Cincotta; Il Mago e narratore: Giuseppe Villa;  a Tindara Falanga per la sempre gradita e cortese disponibilità

Presepe del mare dell'Associazione SS. Cosma e Damiano. Il comunicato finale e l'elenco dei vincitori delle opere messe in palio

COMUNICATO
Il sorteggio si è svolto, come da programma, nella serata del 6 gennaio 2011 alla presenza di un foltissimo pubblico.
Durante l'operazione di assegnazione dei bellisssimi premi in palio, messi a disposizione da generosissimi artisti, è stata data lettura di alcuni pensieri scritti nell'apposito libro posto all'ingresso della Chiesetta delle Anime del Purgatorio.
L'inaspettata affluenza di pubblico ha concluso la celebrazione del Natale di quest'anno che, oltre alla inaugurazione dell'8 Dicembre, ha registrato una lusinghiera partecipazione sia la deposizione del Bambino Gesù nella "Pinnata" la sera del 24, che il "Babbo Natale che viene dal Mare" del giorno di Natale.
Tantissimi visitatori ci hanno sollecitato a non disfare il Presepe realizzato quest'anno. La Natività nel borgo marinaro eoliano, con la sua architettura e la ricerca dei particolari, è stata considerata una finestra dalla quale poter osservare una parte interessante della nostra cultura, che ritengono importante poter mostrare ai tanti visitatori delle nostre isole.
Noi concordiamo con loro, in quanto lo spirito che ci ha guidato nella realizzazione del Presepe del Mare, è stato un atto d'amore per la nostra realtà, che vogliamo condividere con quanti amano le nostre isole, a partire da uno dei simboli più belli: Marinacorta con la sua penisoletta del Purgatorio.
Per questo motivo ci attiveremo per poter garantire al meglio tale proposito e rendere fruibile il Presepe anche nel periodo estivo.
In questa iniziativa, credendo fermamente che la bellezza necessita dell'apporto e dell'impegno di ognuno di noi, abbiamo coniato lo slogan che vuol essere un appello: LA BELLEZZA HA BISOGNO ANCHE DI TE.
ELENCO DEI BIGLIETTI  ESTRATTI TRA I SOTTOSCRITTORI DEL PRESEPE DEL MARE DI MARINA CORTA E RELATIVI VINCITORI DEI PREMI
1) 2143 Massimo Vitagliano
2) 177 Lucio Bernardi
3) 2069 Raimondo
4) 2581 Angela Merlino
5) 2411 Istit. Lipari 1 (Amendola)
6)  2369 Bambi Panarea
7)  2248 Nellina De Pasquale
8) 1730 Manicotto Francesco
9)  1944 Eleonora Valenti
10) 2247 Nino Venuto
11) 2277 “Squatro”
12) 2039 Anna Maria Paino
13) 1669 Bartolo Restuccia
14) 2163 Alessia Giunta
L’Associazione, oltre gli autori delle opere messeci gratuitamente e generosamente a disposizione, ringrazia il pubblico che ha voluto visitare ed apprezzare la nostra iniziativa contribuendo sia alla sua realizzazione che allo scopo primario: la ristrutturazione della Chiesetta delle Anime del Purgatorio di Marinacorta in Lipari.
Per il ritiro dei premi si prega di contattare:
Enzo il Negro (0909813163); Mimmo Ziino (3492861953)

Portualità della Lipari porto. Sabatini richiede rilascio atti

Al Signor Sindaco del Comune di Lipari
dott. Mariano Bruno
S E D E
Con la presente si CHIEDE il sollecito rilascio di:
- copia Delibera Consiliare del 14.09.2006 n. 59, con la quale si approvava studio di fattibilità per la realizzazione di infrastrutture e servizi per la costituzione di una rete portuale integrata (crocieristica, diportistica, commerciale, etc.) nelle aree e negli spazi acquei del demanio marittimo e del demanio comunale ricadenti nel Comune di Lipari, e ciò mediante il cambio di destinazione di funzione del porto di Marina Corta (destinazione a diporto lato nord e a pesca lato sud), il completamento del porto di Sottomonastero con infrastrutture per servizi passeggeri, la realizzazione a Marina Lunga di infrastrutture dedicate al diporto ed il completamento del porto turistico di Pignataro, dedicandolo esclusivamente al diporto, e lasciando la destinazione a rifugio della banchina del sopraflutto con i propri ormeggi. Con il medesimo atto deliberativo, il Consiglio Comunale ha individuato nella società mista il modello di gestione ai sensi del combinato disposto degli artt. 116 del D.Lvo 267/2000 e dell’art. 10 della L.R. 23.12.2000 n. 32 che specificatamente prevede il ricorso a tali società per la gestione dei porti di interesse locale;
- copia degli atti che in data 19.10.2006 hanno consentito al Comune di Lipari di provvedere a pubblicare sul Supplemento alla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea il Bando di Gara per la selezione del socio privato di maggioranza della costituenda società per azioni con l’obbligo di prestazioni accessorie ai sensi dell’articolo 2345 c.c. in relazione allo studio di fattibilità della riorganizzazione della rada di Lipari già approvato dal Consiglio Comunale; gara poi espletata con l’affidamento al concorrente “Società italiana per condotte d’acqua Spa” con sede in Roma;
- copia dell’atto costitutivo del 01.10.2007 con cui l’Ente Comune ha costituto una società mista pubblico - privata a maggioranza privata, con la società “Società Italiana per Condotte d’Acqua s.p.a.”, denominata “Lipari Porto S.p.A.”.
Adolfo Sabatini
Consigliere Comunale di Nuovo Giorno

giovedì 6 gennaio 2011

Canneto. Sono arrivati i Re Magi

Nella Basilica Romana Minore di San Cristoforo in Canneto la Messa dell'Epifania è stata impreziosita dall'arrivo dei RE MAGI, giunti al momento Offertoriale per donare al Bambino Gesù oro, incenso e mirra, gioiosamente accolti dal parroco Don Gennaro Divola e dai fedeli presenti.










L'ampio servizio fotografico è stato realizzato da Marina Centorrino

Trasporti. Sullo spostamento dell'Antonello da Messina la Federalberghi scrive anche al Ministro

Oggetto: spostamento m.n. Antonello da Messina e reiterazione richieste di garanzia sui collegamenti marittimi.

In data 4 gennaio 2011, la Siremar comunica che da giorno 05 c.m. la m/n Antonello da Messina, attualmente in servizio nel comparto Isole Eolie, sarà trasferita nella rotta Palermo - Ustica e al suo posto subentrerà la m/n veloce Isola di Stromboli.
In data di oggi (ieri per chi legge ndr), Mariano Bruno, Sindaco di Lipari, e Massimo Lo Schiavo, Sindaco di Santa Marina Salina, evidenziano l’inaccettabilità di tale trasferimento, in quanto la motonave risulterebbe “non idonea a navigare con mare mosso o, peggio ancora, non pienamente governabile nei porti eoliani in condizioni meteo marine non ottimali”.
Esprimiamo la nostra piena solidarietà e il nostro supporto ai Sindaci di Lipari e di Santa Marina Salina perché è inammissibile, nel 2011, le isole Siciliane debbano ancora trovarsi a lottare - magari anche tra loro - per ciò che dovrebbe ormai essere un automatismo: l’impiego di mezzi adeguati alle tratte e agli approdi disponibili sulle isole.
Cogliamo, inoltre, l’occasione per:
1. Segnalare i gravi disagi che continuano (nonostante le proteste e le manifestazioni cittadine) ad interessare i collegamenti navi ed aliscafi relativi all’isola di Stromboli. I disagi vanno ben oltre l’aver impedito a dei turisti di raggiungere l’isola per il capodanno a causa di un’improvvisa avaria della Laurana in collegamento da Napoli. Come già più volte evidenziato da più parti, tanto che la RAI, qualche settimana fa ne ha dato notizia attraverso il TG 1 delle 20.30, gli abitanti di Stromboli ma anche quelli di Panarea, Alicudi e Filicudi si vedono privati del diritto alla salute e allo studio.
2. Chiedere che venga verificata la fondatezza delle numerose proteste per la cancellazione di corse per condizioni meteo avverse apparentemente ingiustificate. Tra le proteste recenti, oltre a quelle registrate alle Eolie, anche quelle pervenute da Favignana (relativamente alla mattina di Natale) e da Pantelleria (isolata per circa una settimana a partire dal 21 dicembre).
3. Ribadire l’assenza di risposte esaustive alle nostre ultime missive ed in particolare a quella del 20 settembre 2010 con la quale chiedevano tutta una serie di chiarimenti e garanzie sul futuro dei servizi attualmente erogati dalla Siremar SPA.
4. Esprimere la nostra insoddisfazione e preoccupazione perché ad oggi, sul sito web della Siremar, risultano pubblicati soltanto gli orari fino al 30 aprile 2011.
In attesa di riscontro, porgiamo distinti saluti.
Christian Del Bono

Tirrenia. Nessun accordo. Sciopero confermato

I sindacati dei trasporti Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti confermano lo sciopero di 24 ore dei lavoratori Tirrenia in programma venerdì 14 gennaio. Lo hanno deciso al termine dell'incontro che si è svolto ieri al Ministero del lavoro sulla procedura di cassa integrazione, durante il quale non è stato raggiunto alcun accordo sulla cig e l'azienda ha confermato la sospensione della linea Bari-Durazzo.
«Devo prendere atto che non vi era in realtà nessuna volontà di pervenire all'accordo e che l'inevitabile quanto prevedibile inasprimento del contenzioso con i lavoratori già duramente provati da una condizione di incertezza e di paura causata dall'essere dipendenti di una compagnia artatamente posta in amministrazione straordinaria, sia una scelta ponderata e strategicamente funzionale a pervenire al fallimento della società a tutto vantaggio di pochi e a totale danno dei lavoratori e del Paese», afferma il segretario generale della Uiltrasporti Giuseppe Caronia.
Il «rassicurante» annuncio di ieri del commissario straordinario Giancarlo D'Andrea circa il «limitatissimo» numero di lavoratori che sarebbero stati interessati dalla cigs (100 contro i 722 precedentemente previsti nell'ipotesi di accordo rigettato dal sindacato) «lasciava ben sperare su una positiva soluzione dell'incontro» di oieri al Ministero, spiega Caronia, sottolineando che «incredibilmente e in totale contraddizione con quanto dichiarato martedì, il Commissario ci ha comunicato attraverso Fedarlinea la decisione della soppressione della linea Bari-Durazzo, a suo dire improduttiva, smentendo quindi clamorosamente se stesso non solo rispetto ai suoi precedenti affidamenti circa il rinvio della decisione sulla chiusura di questa linea, ma in modo del tutto evidente e spettacolare anche rispetto al numero dei lavoratori che inevitabilmente più numerosi andranno in cassa integrazione».
Alla luce di questa situazione, secondo Caronia, il Governo «non può più stare alla finestra e disattendere l'impegno assunto con il sindacato di una diretta gestione» della vertenza e deve «subito riconvocare un tavolo di confronto con le parti».
Nel riconfermare infine la sciopero del 14 gennaio, la Uiltrasporti preannuncia, in mancanza di positivi riscontri, ulteriori iniziative di lotta.
«Nel riconfermare lo sciopero respingiamo le motivazioni della richiesta di cassa integrazione che violano gli accordi tra Governo e Sindacati e chiediamo nuovamente la convocazione urgente di un incontro presso la Presidenza del Consiglio». Lo sottolinea la Filt Cgil commentando l'esito dell'incontro i al Ministero. «Nell'incontro non si è arrivati a nessun accordo, in quanto la Tirrenia ha ribadito le motivazioni unilaterali di ricorso alla cassa integrazione, contenute nell'avvio della procedura, confermando la sospensione della linea Bari Durazzo», spiega la Filt in una nota, aggiungendo che «a nostra volta ribadiamo la contrarietà al ricorso alla cassa integrazione che di fatto predetermina degli esuberi, lo scorporo di un'importante linea di navigazione e la disparità di trattamento tra i lavoratori».

mercoledì 5 gennaio 2011

Filt Cgil conferma lo sciopero di Tirrenia/Siremar per il 14 gennaio e contesta risultato incontro ministeriale

"Nel riconfermare lo sciopero respingiamo le motivazioni della richiesta di cassa integrazione che violano gli accordi tra Governo e Sindacati e chiediamo nuovamente la convocazione urgente di un incontro presso la Presidenza del Consiglio" sottolinea la Filt Cgil commentando l'esito dell'incontro che si è svolto oggi al Ministero del lavoro sulla procedura di cig, al termine del quale i sindacati hanno confermato per il 14 gennaio lo stop di 24 ore di tutti i lavoratori della compagnia.
"Nell'incontro al Ministero del Lavoro non si è arrivati a nessun accordo, in quanto la Tirrenia ha ribadito le motivazioni unilaterali di ricorso alla cassa integrazione, contenute nell'avvio della procedura, confermando la sospensione della linea Bari Durazzo" spiega la Filt in una nota, aggiungendo che "a nostra volta ribadiamo la contrarietà al ricorso alla cassa integrazione che di fatto predetermina degli esuberi, lo scorporo di un'importante linea di navigazione e la disparità di trattamento tra i lavoratori".

Calcio.Per una rimaneggiatissima Ludica Lipari nulla da fare con il Pistunina

Nulla da fare per la Ludica Lipari contro il Pistunina nell'incontro che oggi pomeriggio si è giocato sul campo neutro di Santa Lucia del Mela. Gli eoliani, in formazione largamente rimaneggiata per infortuni e squalifiche, sono stati superati per 2 a 1 . La rete della Ludica è stata messa a segno da capitan Currò.
Gli eoliani, nonostante l'handicap di infortuni e squalifiche, non hanno sfigurato...tutt'altro. Purtroppo la classifica continua a non muoversi

Vigili del fuoco di Lipari. Bilancio 2010

Vigili del Fuoco (Distaccamento Lipari) Bilancio attività istituzionale anno 2010


C O M U N I C A T O   S T A M P A
 Il 2010 è stato un anno molto intenso per i Vigili del Fuoco del Distaccamento Lipari. Il dato statistico dell’attività di soccorso è eloquente: 470 interventi espletati a fronte dei 375 del 2009. Questi numeri, se ancora ve ne fosse bisogno, confermano l’importanza della presenza, alle Eolie, del Distaccamento dei Vigili del Fuoco che, ricordiamo, ha giurisdizione sull’intero arcipelago.
 L’anno che sta terminando, dunque, ha visto i Vigili del Fuoco di Lipari svolgere un’intensa attività di soccorso al servizio della collettività ed è stato foriero d’alcune importanti novità:
1.     L’implementazione del soccorso nelle isole Eolie grazie alla dislocazione di automezzi per il soccorso opportunamente allestiti, in cinque isole (Vulcano, Salina, Panarea, Filicudi e Stromboli).
2.     L’attivazione di un presidio straordinario nell’isola di Stromboli, dal 05 al 15 agosto, in concomitanza con la presenza sull’isola del Capo dello Stato.
3.     L’apertura di un presidio nautico, dotato di gommone SAR, per tutto il mese di agosto sino a metà settembre che, ha permesso di trasportare con celerità il personale del Distaccamento da un’isola all’altra.
Entrando più nel dettaglio dell’attività di soccorso del 2010, la tipologia d’intervento più “gettonata” è stata quella dell’incendio, infatti, il personale è intervenuto 55 volte per incendio di sterpaglie e/o macchia, 5 per incendio autoveicoli, 6 abitazioni e depositi. Si sono verificate poi 34 frane (caduta massi, crolli vari), 22 salvataggi e/o recuperi di animale, 7 soccorsi a persona, 3 fughe di gas, 5 incidenti stradali, 10 allagamenti, 23 tra verifiche statiche e sopralluoghi di varia natura, 130 i servizi di assistenza agli elicotteri del 118, numerosissimi, infine, gli interventi di varia natura.
Tra i sinistri di maggiore rilievo e difficoltà del 2010 vanno sicuramente ricordati: l’incendio di un deposito di elettrodomestici nel centro di Lipari, di uno scantinato a Canneto, il salvataggio di un’escursionista in contrada Palmeto, e quello di due coniugi nelle ex cave di pomice ed infine gli incendi di bosco del 14 agosto a Vulcano Piano e quasi in contemporanea a Lipari nella frazione di Quattropani.

La Siremar trasferisce l'Antonello da Messina. Protestaon Bruno e Lo Schiavo

Lettera dei sindaci di Lipari Mariano Bruno e Santa Marina Salina, Massimo Lo Schiavo al commissario straordinario di Siremar D'Andrea, al dirigente regionale del Dipartimento Infrastrutture e mobilità, Falgares e al direttore generale del Ministero, Pujia
OGGETTO: trasferimento navi dal comparto Eolie
VISTA la nota di codesta Spett.le Società, pervenuta il 04.01.2011, prot. n. 17, con la quale comunica che da giorno 05 c.m. la m/n Antonello da Messina, attualmente in servizio nel comparto Isole Eolie, sarà trasferita nella rotta Palermo - Ustica, e al suo posto subentrerà la m/n veloce Isola di Stromboli;
RITENUTO inaccettabile la decisione della Società Siremar di destinare la m/n veloce Isola di Stromboli al comparto Eolie durante il periodo invernale, in quanto non idonea a navigare con mare mosso o , peggio ancora, non pienamente governabile nei porti eoliani in condizioni meteo marine non ottimali;
RITENUTO che tale decisione si tradurrà in danni e disagi per la popolazione eoliana, che sarà costretta a subire ancora una volta disagi e privazioni;Tutto ciò premesso, al fine di non arrecare ulteriori danni economici e sociali alla popolazione eoliana, e al fine di non peggiorare l’immagine delle Isole Eolie- sito Unesco Patrimonio dell’Umanità- con la presente si chiede che la M/n Antonello da Messina sia mantenuta in servizio nel comparto Eolie.

Via libera a due importanti opere pubbliche a Lipari e Vulcano

(Gazzetta del sud- Peppe Paino) Oltre sei milioni e mezzo di euro dalla Regione, dopo alcuni anni di attesa, per due importanti opere pubbliche a Lipari e Vulcano, nell’ambito del secondo atto integrativo dell’Accordo di Programma Quadro ( Apq) Sviluppo locale, Azione per le isole minori. La giunta Lombardo con delibera n° 486 dello scorso 22 dicembre ha autorizzato il Dipartimento alla Programmazione ad emettere i provvedimenti di finanziamento per i progetti (I° lotto) di riqualificazione di Piazza Mazzini pari a 4.750,000 euro e di riqualificazione urbana, mediante la realizzazione di una piazza con annesso verde pubblico ed adiacente parcheggio, a Vulcano Porto per un milione 855 mila euro e 500. Della somma messa a disposizione per piazza Mazzini, l’importo effettivo per le opere ammonta a 3 milioni 72.500 euro; per le opere di Vulcano saranno a disposizione invece, quasi un milione 365 mila euro. Il sindaco Mariano Bruno, appresa la notizia, ha dichiarato che si farà di tutto per far partire i lavori al più presto possibile. E chiaro che, con tutto il rispetto per quanto previsto a Vulcano, dove comunque si completerà l’intervento di restyling avviato negli ultimi anni nella zona del porto, si guarda con grande interesse all’evoluzione della storica “Civita” così come ancora oggi viene chiamata piazza Mazzini o Municipio. Anche perché così come ricordato dall’ing. Franco Cavallaro, dello studio Cavallaro e Rugolo di Messina che ha progettato l’intervento “ sarà con i lavori del II° lotto, per i quali l’amministrazione ha richiesto un altro finanziamento nell’ambito delle misure previste sul Turismo, che il sito raggiungerà la sua effettiva valorizzazione con il parcheggio sotterraneo nell’area laddove oggi sono situati l’ex parco giochi e gli ex bagni pubblici e con l’ascensore che dal porto di Sottomonastero consentirà a turisti e residenti di raggiungere più velocemente la piazza. Che sarà- ha concluso Cavallaro- senza auto e a misura d’uomo”. Cavallaro ha anche ricordato che le opere sono state concertate con gli abitanti e gli esercenti dell’area.

martedì 4 gennaio 2011

Ancora cinque appuntamenti nel calendario di NatalEolie 2010

COMUNICATO STAMPA
Sono ancora ben cinque gli appuntamenti previsti dall’Amministrazione Comunale di Lipari, di concerto con le varie associazioni, nel ricco calendario delle manifestazioni in occasione del “NatalEolie 2010”
Domani 5 Gennaio 2011 a Vulcano Porto alle ore 09.30 sarà di scena “LA BEFANA E LA SUA MOTOSLITTA NEL PAESE DEI BALOCCHI”, mentre nella stessa isola ma alle ore 18.00 nella zona del Piano verrà messo in scena “E ARRIVARU I RE MAGI”.
Sempre domani ma questa volta a Lipari presso il Palazzo dei Congressi alle ore 21 sarà la volta della serata dal titolo “ASPETTANDO LA BEFANA” a cura dei Cantori Popolari delle Isole Eolie.
Nel corso della stessa diversi gli ospiti, i giochi e l’arrivo della BEFANA con calze-dono per tutti i bambini presenti in sala oltre alle premiazioni della Nacatola d.o.c. e del miglior Presepe, a cura della Pro Loco; e del sorteggio legato ai premi messi in palio dagli aderenti al Centro Commerciale Naturale “Isola di Lipari”.
Insomma una serata da trascorrere tutti insieme in allegria e spensieratezza.
Il 6 gennaio si comincia alle ore 09.30 con il triangolare femminile di Pallavolo, Palasport Nicola Biviano, che vedrà impegnate oltre alla compagine locale del Club Meligunis, la Polisportiva Tonnarella di Furnari e la Mivida Volley di Barcellona P. G.
A conclusione del torneo ricco buffet per tutti i partecipanti e gli intervenuti.
In serata alle ore 21.00, al Palazzo dei Congressi, spettacolo dell'Associazione Angels’ Dance in collaborazione con l’Associazione Aeolian Gym dal titolo “GIROTONDO INTORNO AL MONDO” serata di solidarietà per l'infanzia in Etiopia.
Anche in questa circostanza attesissimo l’arrivo della Befana.
Le manifestazioni sopra elencate sono ad ingresso libero, si invita la cittadinanza a non mancare.
Assessorati:
BB.CC., SPETTACOLO e SERVIZI SOCIALI
Comune di Lipari

LA CASSA COMUNALE E’ RICCA di Aldo Natoli


(Aldo Natoli) Mentre il Governo Nazionale e quello Regionale sollecita i Sindaci ad attuare dei tagli nelle spese connesse all’attività amministrativa ed in particolare agli incarichi per le consulenze esterne, il Sindaco del Comune di Lipari continua ad elargire somme per incarichi legali  nonostante  strombazzi ai quattro venti che  le casse comunali non sono molto floride. Eppure l’Ente dispone di un proprio Ufficio Legale. Sicuramente tale Servizio è gravato da numerosi impegni lavorativi di  difesa dell’Ente e quindi, in alcuni casi, diventa necessario affidare la difesa a legali esterni, ma che venga trasferita all’esterno l’assistenza legale ed amministrativa per la definizione di un iter procedurale di urbanistica che è di esclusiva competenza del Dirigente del 3° Settore, certamente non urgente, a mio modesto parere non solo costituisce uno spreco di denaro ma addirittura  un danno per l’erario comunale. Comunque se si spende vuol dire che i soldi ci sono. E questo è un buon segno per noi contribuenti che sicuramente nell’anno appena cominciato ci  vedremo abbassate le varie tasse comunali.

Canneto-Calandra: Un contenitore dei rifiuti "innovativo".

Un "innovativo cassonetto dei rifiuti" fa bella mostra di se (si fa per dire) quasi all'ingresso del parcheggio di Calandra a Canneto.
All'interno di una auto (nella foto), con tanto di targa, è depositato di tutti. Con grave nocumento dell'igiene pubblica considerando che ci vengono segnalati topi e altri animaletti.
E' incredibile come l'auto (una Peugeot 205 cabrio) continui a passare inosservata e dire che, con il suo "prezioso carico giace lì da diversi auto.
Insieme ai residenti auspichiamo un intervento della polizia municipale. Un intervento che possa anche interessare l'intera zona dove ci vengono segnalati altri mezzi in disuso, in sosta permanente.

Filicudi. Cani uccisi con "esche" di carne avvelenata

Peppe Paino (Gazzetta del sud) "Follie filicudare" lungo la provinciale e comunale Pecorini-Canale nei pressi delle abitazioni, a della strada. Sono stati sparsi pezzi di carne, si presume intrisi di un potente diserbante, e sono già morti, dopo atroci sofferenze e cure inutili, almeno quattro cani da affezione. Alcuni abitanti, temendo anche ripercussioni per la salute pubblica (la carne ha assunto un aspetto verdastro) si sono rivolti alla locale stazione dei Carabinieri ed è già stata interpellata direttamente, attraverso il presidente della Circoscrizione Giovannino Rando, la direzione dell'Asp 5 di Messina per far analizzare le "esche" depositate in prossimità della case. Sulla questione è stato anche richiesto l'intervento del sindaco Mariano Bruno, nella qualità di massima autorità sanitaria. Quello dell'avvelenamento di cani, non solo da affezione, è un problema spesso sottovalutato nelle Eolie. Eppure bisognerebbe chiedersi come mai solo a Lipari esiste il triste fenomeno del randagismo che crea disagi e pericoli, ultimamente come segnalato di recente dai consiglieri comunali Gesuele Fonti e Giacomo Biviano anche nei pressi della scuola di Pianoconte.

lunedì 3 gennaio 2011

Il "glossario delle imprecisioni": lodevole ma incompleto. (di Christian Del Bono)

Il Consigliere del Comune di Lipari Lelio Finocchiaro, l’1 gennaio ’11, pubblica sui notiziari online un “glossario delle imprecisioni” che stanno accompagnando il progetto di rifunzionalizzazione della rada di Lipari.
In una nota introduttiva al “glossario”, egli lamenta inoltre “l’assordante silenzio” dell’associazione commercianti e della “Federalberghi”, deducendo che questo possa dipendere da presunte “convenienze politiche”.
L’impegno e la creatività del Consigliere Finocchiaro sono sicuramente apprezzabili laddove però l’elaborazione di un glossario presupporrebbe un’oggettività di base che scaturisca da un approccio tecnico-scientifico, oserei dire, quasi asettico della questione trattata. Nel proprio glossario il Dott. Finocchiaro racchiude, infatti, tutta una serie di luoghi comuni e di disinformazioni prodotte a vario titolo sull’argomento ma a mio modesto avviso non coglie l’opportunità di completare l’opera trattando con pari dignità anche quelle questioni che invece potrebbero rappresentare delle reali e fondate preoccupazioni per i cittadini e per gli operatori economici.
Se davvero per come scrive il Consigliere Finocchiaro, si trattasse semplicemente “della possibilità che Lipari abbia o meno un suo nuovo porto con caratteristiche turistiche e commerciali”, molto probabilmente la questione sarebbe già stata risolta.
Si sta invece parlando di un progetto di rifunzionalizzazione dell’intera rada di Lipari (da Marina Corta a Pignataro) con tutta una serie di implicazioni di carattere definitivo e significativo. Ne cito soltanto alcune per far meglio comprendere quanto dirò in seguito sul motivo che ha spinto Federalberghi a non pubblicare ancora una propria posizione ufficiale. Si tratta di implicazioni di natura ambientale (in questo caso, positive o negative che siano, saranno sicuramente irreversibili); di carattere economico (bisogna ancora ben valutare quali sono i dati, per il territorio, del conto costi-benefici dell’iniziativa); di natura gestionale (derivanti dai termini della convenzione con il soggetto pubblico e con i soggetti privati che operano e che opereranno nell’area); di marketing del “prodotto turistico” Isole Eolie (qual è la fetta di mercato che si intende dedicare al turismo da diporto rispetto a quella da dedicare ad altre forme di turismo?); di carattere strategico (quali sono le altre opere infrastrutturali che saranno realizzate affinché anche il resto dell’isola possa essere in grado di offrire un reale contributo alla destagionalizzazione dei flussi turistici?); di pianificazione territoriale (presupponendo delle deroghe agli strumenti urbanistici).
È, quindi, del tutto evidente che trattasi di una questione assai delicata che presuppone un approccio integrato e partecipato.
Da qui la decisione di Federalberghi - nel trattare argomenti di basilare importanza per lo sviluppo delle nostre isole, dovendo rappresentare la sintesi del pensiero di un gran numero di associati – di porsi con la massima serietà, adottando un approccio pragmatico e ovviamente scevro da qualsivoglia pressione politica (e non potrebbe essere diversamente considerato anche che tra gli associati figurano imprenditori di ogni pensiero e credo politico).
Infine, per la cronaca, in Federalberghi Eolie si era programmato di ufficializzare la posizione dell’Associazione subito dopo la riunione pubblica organizzata dalla Lipari Porto. Ma, considerato che nel corso di tale riunione non è stato (per vari motivi) possibile analizzare entrare nel merito di tutta una serie di delicate tematiche, a seguito di un successivo incontro tra gli associati, si è ritenuto di contattare il Presidente della Lipari Porto, Ferdinando Corrado, con il quale sono già state definite le modalità attraverso le quali effettuare i dovuti approfondimenti.
Christian Del Bono

Tirrenia/Siremar. Dopodomani riunione al ministero

Il 5 gennaio prossimo si terra' presso il ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali una riunione che interessa il gruppo Tirrenia, nello specifico la possibilita' di estendere la cassa integrazione al personale navigante in turno particolare''. E' quanto afferma il segretario nazionale della Fit Cisl Beniamino Leone.
''Ci auguriamo sia l'occasione per raggiungere un accordo - auspica Leone - che dovra' prevedere in un'ottica temporanea, ovvero fino al completamento dei lavori da eseguire alle navi  Tirrenia  per l'adeguamento alle norme sulla sicurezza previste dallo stockholm agreement la deroga per i marittimi in RO-CRL-TP''.
''La Fit Cisl - aggiunge Beniamino Leone - si impegnera' al massimo per conseguire gli obiettivi prefissati nell'interesse dei lavoratori; qualora si giungesse ad un accordo positivo potrebbero esservi ragioni sufficienti per revocare lo sciopero proclamato per il giorno 14 gennaio prossimo, in quanto risulterebbero soddisfatte le istanze mosse dal sindacato. Nello specifico sarebbero complessivamente accolte le richieste di non cedere la linea Bari-Durazzo, di ottenere la liquidazione per intero l'importo della 13* mensilita' ai dipendenti della Tirrenia accolta dal Commissario straordinario ed in ultimo l'inserimento del turno particolare nella cassa integrazione''.

Il "glossario delle imprecisioni". Nota del consigliere Pietro Lo Cascio

Riceviamo e pubblichiamo:
Ho letto con la dovuta attenzione il ricco ed elaborato “glossario” proposto dal consigliere Finocchiaro a proposito del porto e delle variopinte dicerie che gravano attorno alla descrizione dell’opera, e confesso di essere stato colpito – in particolare – da un passaggio riportato al punto 5 (piazzola degli elicotteri), che riporto testualmente: “è evidente che la trovata è stata messa in giro con il solo scopo di ingigantire, soprattutto agli occhi degli ambientalisti, il possibile impatto naturistico”. Poiché l’autore si premura di dotarci di un dovizioso glossario per ristabilire le verità, ho avuto il dubbio che mi fosse sfuggito qualcosa, non tanto in merito agli elicotteri, bensì sul loro “impatto naturistico”; di naturistiche, infatti, conoscevo le spiagge di alcune isole greche e croate – ma ce ne sono anche in Italia – dove la gente gira pacificamente in costume adamitico. Concordo con il consigliere Finocchiaro sul fatto che l’immagine di passeggeri scesi da un elicottero così come mamma li ha fatti e che si aggirano nudi nel porto di Lipari possa produrre un certo impatto. Tuttavia, ho umilmente consultato il vecchio e sempre valido “Devoto e Oli” – insuperato vocabolario della lingua italiana – cercando significati alternativi che potessero risultare di maggiore aiuto; qui, sotto “naturismo”, c’è anche un riferimento a quella corrente che riconosce alla natura la capacità di sanare le malattie e tende a ridurre la terapia nei limiti di una funzione ausiliaria delle difese naturali: essendo nota e apprezzata la professione esercitata dall’autore del “glossario”, si potrebbe ammettere, in tal caso, una sua inconscia ma lecita avversione verso questi “naturisti” e il loro possibile impatto. Resta il mistero su cosa c’entrino gli “ambientalisti”, che a mio avviso – in una questione di porti commerciali, pescherecci e turistici, economia locale, garanzie per i cittadini, monopolio, privatizzazione, concessioni revocate e concessioni d’uso date per pochi spiccioli – vengono evocati in modo improprio e spesso fuori luogo.
Di una cosa, però, non dubito minimamente: la buona fede del consigliere Finocchiaro. Me ne convince ulteriormente, se fosse necessario, un altro suo passaggio, a proposito del punto 2 (porti si ma non così), che riporto per completezza: “in realtà quando non si vuole qualcosa, ma non si ha il coraggio di dichiararlo chiaramente, oppure quando è evidente la non opportunità di una negazione, allora si dice “si, ma non così”, ed allora si da la stura a una serie di obbiezioni il più delle volte di secondaria importanza, tramite le quali si tende in realtà a delegittimare il tutto”. È vero: io ho udito il consigliere Finocchiaro dire proprio così durante un recente consiglio comunale sul parco nazionale delle Eolie – argomento sul quale si era precedentemente astenuto – quando dichiarava che sarebbe stata una cosa apprezzabile, ma non così, e dunque votava contro. Come non apprezzare dunque la candida e sincera ammissione che oggi, a qualche settimana di distanza, mi permette di comprendere finalmente il pensiero recondito del consigliere, che scopro essere anche un fine glossografo.
Pietro Lo Cascio (Consigliere comunale Sinistra, Ecologia e Libertà)

Di tutto un po

 Cambio al comando della tenenza GDF di Lipari- Cambio di guardia al comando della tenenza della Guardia di Finanza di Lipari. Andato in pensione per raggiunti limiti d'età il comandante Giuseppe Celi, il comando è stato affidato al luogotenente Salvatore Tringali.

Per l'Epifania triangolare di pallavolo femminile- Il Club Meligunis, con il patrocinio del Comune di Lipari, ha organizzato per giovedì 6 gennaio un triangolare di pallavolo femminile.  Le squadre partecipanti, oltre a quella eoliana, saranno la Polisportiva Tonnarella di Furnari e la Mivida Volley di Barcellona P. G..
Il torneo inizierà alle ore 9:30 e le partite si disputeranno in tre set. Al termine della manifestazione vi sarà un rinfresco. 
Il presidente del Club Meligunis, Angela Ivaldi, invita tutta la cittadinanza a partecipare numerosa.

"Ho sempre agito alla luce del sole". Il dott. Russo risponde sul depuratore a Natoli e Giacomantonio

SPETT.LE
Redazione Giornalistica di Eolienews
Alla c.a. Direttore Responsabile
Oggetto: Impianto di Depurazione dell’isola di Lipari.
Egr. Direttore, ho letto i due articoli del Dott. Michele Giacomantonio e del Geom. Aldo Natoli pubblicati il 30/12/2010 sul Bolg on-line da Lei diretto e ritengo doveroso, a nome del Commissario Delegato e del Suo Ufficio, inviarLe le seguenti precisazioni. Innanzi tutto, si resta sorpresi ed amareggiati dalla circostanza che ancora, dopo dodici anni, ci si oppone, con una inusuale veemenza e con pretestuose motivazioni, alla realizzazione di talune infrastrutture (depuratori e dissalatori) delle Isole Eolie, necessarie per la tutela della salute e dell'ambiente e, non ultimo, per contenere la spesa pubblica (nazionale e regionale).
Peraltro, si segnala che il Comune di Lipari risulta già in “procedura di infrazione comunitaria” perché privo di un sistema di depurazione adeguato alla vigente normativa. Di conseguenza, è evidente che ulteriori ritardi alla realizzazione di tali opere avranno conseguenze economiche gravose, i cui costi saranno ovviamente ripartite dalla Regione Siciliana nei confronti dei Comuni responsabili delle mancate realizzazioni delle infrastrutture in questione. Infine, una tale situazione oltre a procrastinare i possibili danni alla salute dei cittadini, avrebbe effetti negativi sulle attività produttive interessate e sull’immagine turistica dell’Isola.
Questa struttura Commissariale ha già dato, nei giorni scorsi, formale risposta al Consiglio Comunale circa le perplessità da quest’ultimo espresse, ed in particolare a quelle concernenti la localizzazione dell’impianto di depurazione. Nessuna scelta arbitraria puo' essere invero addebitata al Commissario per l’Emergenza pro tempore , il quale subentrato nel febbraio 2009, nel prendere atto di alcune scelte già adottate dai predecessori, ha portato avanti le iniziative affidate con il coinvolgimento di tutti gli Organi istituzionali nazionali, regionali, provinciali e locali.
Quindi, analogamente alle risposte gia' fornite al Consiglio Comunale, al Difensore Civico ed ai cittadini che hanno inoltrato una petizione contro la realizzazione del depuratore di Lipari, anche in questo caso si ritiene opportuno riepilogare i punti salienti che hanno determinato la scelta in questione, segnalando innanzi tutto, che l’ubicazione del nuovo depuratore di Lipari è stata oggetto di un processo di analisi tecniche ed economiche che hanno interessato diverse ipotesi di soluzione e sulle quali si sono espressi qualificati Organismi Tecnici della Protezione Civile e del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, investiti dell’argomento. In particolare:
a) dagli atti risulta che nel corso di una riunione tenutasi presso il Dipartimento della Protezione civile in data 29 Ottobre 2008 si è convenuto che il Sindaco di Lipari si attivasse nei confronti dei Consiglieri Comunali per informarli della necessità di tornare alla ipotesi di utilizzare l’area di Canneto Dentro dopo che la Segreteria Tecnica ex D.P.R. 14 maggio 2007 della Direzione Generale Qualità della Vita del Ministero dell’Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare del Ministero dell’Ambiente, a seguito di sopralluogo effettuato in data 28 luglio 2008, aveva bocciato le iniziali ipotesi di localizzazione nell’area del “Porto Pignataro”. Degli esiti della suddetta attività il Commissario Delegato, all’epoca Prefetto di Messina, ha dato informazione con la nota prot. n. 310.2008 del 12 novembre 2008, riferendo che la collocazione del depuratore “tanto nell’area di Canneto Dentro quanto in quella di Pignataro loc. Monterosa è ritenuta dal Consiglieri non appropriata, mentre sono stati indicati come possibili altri due siti: uno in località Punta Castagna e l’altro al di sotto del Campo sportivo di Via Falcone e Borsellino”; sempre nella stessa nota il Commissario Delegato ha riferito di “avere avuto notizia dell’esistenza di un’area di proprietà privata di circa 2000 mq, situata alle spalle del cimitero di Canneto ed attualmente adibita a sede della stazione di trasferenza dei rifiuti solidi urbani, e che presenterebbe caratteristiche tali da renderla adatta alla collocazione dell’impianto in argomento”;
b)anche in relazione alle indicazioni pervenute dai Consiglieri comunali di cui al precedente punto, sono state analizzate dagli Uffici dello scrivente altre localizzazioni e si è pervenuti alla identificazione di cinque alternative di localizzazione: “Località Monterosa”, “Punta Castagna”, l’area sotto il “Campo Sportivo di Lipari”, l’area alle spalle del “Cimitero di Canneto” e quella di“Canneto Dentro”. In data 19 maggio 2009, per arrivare alla decisione finale, il Sottoscritto con il supporto tecnico di Sogesid e dell’Ing. Pietro Colonna, rappresentante della Segreteria Tecnica ex D.P.R. 14 maggio 2007 della Direzione Generale Qualità della Vita del Ministero dell’Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare, ha eseguito un sopralluogo finalizzato a selezionare, sul piano strettamente tecnico– progettuale e urbanistico territoriale, le possibili soluzioni localizzative dell’impianto di Depurazione di Lipari, concludendo che tra le collocazioni esaminate quella di “Canneto Dentro” risultava l’unica fattibile sotto il profilo tecnico ed urbanistico;
c)nel luglio 2009 lo Scrivente, con il Commissario Delegato, ha effettuato con gli esperti dell'Ufficio Commissariale alla presenza del Sindaco, Dott. Mariano Bruno, un sopralluogo sulle possibili allocazioni fino a quel momento proposte, verificando che l’area di “Canneto Dentro” effettivamente risultava una scelta equilibrata, anche nella visuale di riqualificare, dal punto di vista ambientale, l’area che allo stato si presenta oltremodo degradata;
d)l’ipotesi di localizzazione del nuovo impianto a “Canneto Dentro” poteva essere, tuttavia, concretizzata a condizione che non si interferisse con il programma di insediamenti produttivi per il quale il “Consorzio degli artigiani di Lipari” aveva da tempo avviato l’iter burocratico necessario;
e)successivamente si è ritenuto opportuno incontrare i rappresentanti del Consorzio degli Artigiani di Lipari, preoccupati della scelta di allocazione del depuratore nell’area di “Canneto Dentro” per potenziali interferenze che detta opera poteva comportare con il loro programma;
f)nei primi mesi del 2010 è stato predisposto, di conseguenza, un rendering relativo all’ubicazione del depuratore di Lipari nell’area di “Canneto Dentro” per dimostrare la compatibilità di questa opera con la destinazione artigianale dei terreni attigui al depuratore;
g)il 20 maggio del 2010 è stata indetta, presso il palazzo comunale di Via Falcone Borsellino di Lipari, una riunione pubblica alla quale hanno preso parte, oltre il Commissario Delegato ed il Suo Ufficio, il Sindaco, alcuni consiglieri tra cui il Cons. Famularo e il Cons. Centurrino e il Presidente del Consorzio degli Artigiani di Lipari, Sig. Pellegrino. In tale occasione è stato presentato il predetto rendering che ha ricevuto gli apprezzamenti da parte di tutti gli intervenuti. Dell’iniziativa promossa dal Commissario Delegato e dei contenuti della presentazione è stata data ampia pubblicità, sia preventivamente, sia attraverso le interviste rilasciate ai giornalisti locali;
A seguito di tutta l’attività fino a quel momento posta in essere in data 22 settembre 2010, presso la Prefettura di Messina, è stata convocata una Conferenza di Servizi preliminare sul Progetto preliminare “II STRALCIO: Sezione B - Isola di Lipari: Nuovo impianto di depurazione di Lipari ed opere fognarie accessorie. Sezione C - Isola di Vulcano: Nuovo impianto di depurazione – Rete fognaria del centro urbano”, il cui scopo principale era acquisire la condivisione degli altri Organi competenti sulle scelte progettuali operate, fra cui la localizzazione, in vista della possibilità di adottare i poteri di deroga previsti dalle Ordinanze di Protezione Civile emanate allo scopo di realizzare l’intervento. Alla conferenza di Servizi hanno preso parte tra l’altro il Sindaco di Lipari, il Responsabile del Servizio Idrico e Fognario, Geom. Alessandra Dal Zotto, il Presidente del “Consorzio Artigiani", Sig. Fulvio Pellegrino, i quali, con tutti i presenti, hanno fornito il proprio contributo al progetto presentato senza eccepire argomentazioni ostative di alcun genere, anzi hanno “apprezzato lo sforzo che l’Ufficio del Commissario ha fatto per contemperare le esigenze degli Artigiani con quelle del progetto” (Sig. Fulvio Pellegrino) e sollecitato la necessità di accelerare i tempi di esecuzione, data l’emergenza in atto (Sindaco di Lipari).
A seguito degli esiti favorevoli della Conferenza di Servizi Preliminare, il Commissario Delegato, supportato dalla propria struttura, ha espletato le procedure per l’affidamento della progettazione definitiva e dato mandato ai professionisti individuati di redigere, conformemente anche a quanto stabilito in sede di Conferenza di Servizi preliminare del 22 settembre 2010, il progetto definitivo.
In data 6 dicembre 2010, presso la Prefettura di Messina si è tenuta la Conferenza di Servizi per l’approvazione del Progetto Definitivo “II STRALCIO: Sezione B - Isola di Lipari: Nuovo impianto di depurazione di Lipari ed opere fognarie accessorie. Sezione C - Isola di Vulcano: Nuovo impianto di depurazione – Rete fognaria del centro urbano”, nel corso della quale, mentre i funzionari del Comune di Lipari (Geom. Placido Sulfaro e Geom. Alessandra Dal Zotto) hanno espresso parere favorevole, il Sig. Giuseppe Longo (Presidente del Consiglio Comunale), delegato, a Suo dire, dal Sindaco di Lipari a presenziare alla riunione, ha chiesto un ulteriore periodo per esprimere il proprio parere, periodo che è stato concesso dal Commissario Delegato fino al 13 dicembre 2010. Le scelte progettuali sopra descritte sono, peraltro, oggetto della procedura di rilascio del provvedimento di Compatibilità ambientale. Alla luce dell'iter innanzi descritto, ad un lettore attento e privo di pregiudizi, non sfuggirà che quanto sino ad oggi messo in atto dalla struttura Commissariale è frutto di un lavoro "tecnico", condotto in modo "oggettivo" ed imparziale , teso a realizzare le infrastrutture necessarie (depuratori e dissalatori), e che ha coinvolto, in ogni momento, ed in particolare nelle fasi decisionali più delicate, tutti gli attori istituzionali. Un Ufficio, quello commissariale, che ha sempre agito alla “luce del sole”, senza perseguire alcun fine “oscuro” contrariamente a quello che talune persone, sicuramente in mala fede, e peraltro rasentando in qualche occasione i reati di calunnia e diffamazione aggravata vorrebbero far apparire.
Nel porgere distinti saluti, si chiede la pubblicazione integrale on line della presente.
Responsabile Unico del Procedimento
(Dott. Domenico Russo)

La recensione della rivista "Rockambula" sull'album degli Alcool Etilico

Ascoltando l'omonimo album degli Alcool Etilico ho scorto sicuramente l'amalgama che può nascere in un gruppo avviato e nato più di dieci anni fa. Questo favorisce sicuramente l'aspetto creativo ed esecutivo, che ho scorto senza fatica in questo disco. Un aria neo melodica mista a leggeri ma puntuali accenti di rock targato Italia, su tutte In vino veritas che come cavalcata può ricordare il vecchio e buon Ghigo Renzulli ai tempi d'oro. Il proseguo dell'ascolto è pressoché sotto lo stesso tiro, melodiche stoccate tratteggiate da fraseggi distorti e tastieristici che consolidano un proprio timbro armonico. Da annoverare in questa analisi sicuramente Pistola o memoria, che a mio avviso sorregge l'intero album per ritmica e aperture che ricordano gli Heroes de silencio fusi al nostro caro e vecchio zio Ligabue. Non stupirà per originalità ma questo Alcool Etilico merita sicuramente un ascolto o meglio più di uno!
Paolo Pavone di Rockambula

"....e vinni lu Bambineddu "

Si è rinnovato ieri sera a Lipari, nel caratteristico scenario della piazzetta antistante la chiesetta di San Bartolomeo extramoenia, quello che è ormai il tradizionale appuntamento con il presepe vivente "...e vinni lu Bambineddu"..messo sapientemente in scena dai Cantori popolari delle isole Eolie diretti dal maestro Nino Alessandro.













 




Presepe del mare e estrazione biglietti

Il prossimo Lunedì 6 gennaio 2011, subito dopo la Santa Messa delle 18,30, celebrata nella Chiesa parrocchiale di San Giuseppe, nella Chiesetta delle Anime del Purgatorio a Marinacorta verranno estratti i biglietti vincenti che si aggiudicheranno le 14 opere pittoriche in palio tra i sottoscrittori.
Oltre che a visitare il PRESEPE DEL MARE invitiamo quindi la cittadinanza ad offrire un piccolo contributo per una nobile causa.
LA BELLEZZA HA BISOGNO ANCHE DI TE

domenica 2 gennaio 2011

Messa a Ginostra. C'è la disponibilità dei sacerdoti lavoratori sposati

Riceviamo e pubblichiamo:
Rinnoviamo la nostra disponibilità a rendere come sacerdoti sposati un servizio ministeriale alla comunità di Ginostra in questi primi giorni del 2011 fino all'8 Gennaio e nella prossima estate del 2011 dal 20 luglio al 20 Agosto. Speriamo che la diocesi di Messina, Lipari, Santa Lucia del Mela raccolga ipositivamente la nostra disponibilità...

Al Vescovo di Messina e al Vicario Generale di Messina è stata inviata la seguente mail: Eccellenza Reverendissima Mons. Calogero La Piana,
abbiamo seguito sul web la vicenda di Ginostra...
Noi siamo sacerdoti sposati con regolare percorso canonico e dispensa e matrimonio religioso... Siamo sacerdoti validamente ordinati e l'ordinazione sacerdotale rimane anche  per noi "in eterno". Pertanto prorpio per poter esercitare il ministero sacerdotale e il servizio al popolo di Dio ci rendiamo disponibili a collaborazioni con diocesi bisognose di sacerdoti per la cura pastorale di parrocchie in difficoltà per la mancanza di sacerdoti in servizio.
Nel caso specifico di Ginostra ci rendiamo disponibili al servizio ministeriale, qualora ci fosse la possibilità di essere accolti, per un primo servizio nella prossima estate del 2011 dal 20 luglio al 20 agosto. Potrebbe essere un modo per valutare il nostro servizio in vista di un inserimento stabile in diocesi di qualche nostro sacerdote sposato (invieremmo a Ginostra se fosse possibile ospitarlo in canonica o in altri posti un nostro sacerdote sposato, ex parroco con esperienza di dieci anni in parrocchia, con la moglie).
La preghiamo di valutare favorevolmente la nostra richiesta in risposta all'effettivo bisogno di una vostra parrocchia. La nostra collaborazione potrebbe aprire le porte a un futuro riaccoglimente dei sacerdoti sposati italiani nel ministero attivo in servizio alle diocesi. La nostra disponibilità è anche rivolta a tutti i vescovi italiani, nella speranza che il Papa possa riaccogliere i sacerdoti sposati nel ministero come ha fatto recentemente con molti pastori protestanti e sacerdoti anglicani sposati.
Restiamo in attesa di un cortese cenno di risposta.
Buon Anno e Buone Feste
Ci benedica
In Cristo
Ass. Sacerdoti Lavoratori Sposati

Lettere al direttore. Da Ginostra ci scrive Riccardo Lo Schiavo

Gentile Direttore,
mi occupo delle problematiche di Ginostra, ahimè(!!!) da oltre venti anni.
In questo non breve lasso di tempo, avendo preso atto di far parte di una comunità dal peso politico prossimo allo zero... (a ragione dell'esiguo numero di elettori),ho imparato che l'unica "arma" a nostra disposizione è la "CREDIBILITA'".
Anzitutto per amore della verità.... ma anche per tale consapevolezza, ogniqualvolta scrivo qualcosa sto attentissimo ad osservare un semplice criterio: quello della più assoluta (quasi maniacale) precisione ed OGGETTIVITA'.
Ciò premesso, veniamo al dunque... I lavori per la messa in sicurezza del respingente degli aliscafi sono stati avviati ma non credo si possano ritenere conclusi; difatti la putrella di sostegno del respingente è stata collocata in sede, "imbullonata", saldata, ma non fissata alla parete del cassone.
Non sono certo un tecnico, e non posso dunque giudicare se questo "dettaglio" giustifichi o meno la mia apprensione, ma finchè non saranno debitamente collocati tutti i perni e bulloni penso di potere asserire che per una piena sicurezza della struttura i lavori vanno  completati - e non solo per quanto riguarda il respingente.. ma questo sarà oggetto di una prossima nota indirizzata alle competenti autorità.
Cordiali saluti.
Riccardo Lo Schiavo

Centro Studi di Lipari. L'attività del 2010

Il Centro Studi Eoliano Augura a tutti un  Felice Anno Nuovo. Con l'occasione Vi forniamo il resoconto delle attività relative al 2010:
FEBBRAIO: Il Centro Studi organizza un'Aperitivo eoliano alla BIT(borsa internazionale del turismo) di Milano per la presentazione dell'attività turistica 2010.
APRILE: Proiezione a Roma del film Un amore così fragile così violento, tratto dall'omonimo romanzo di Leros Pittoni, ambientato a Lipari e recentemente riedito dal Centro Studi; Aperitivo eoliano a Palermo, presso il nuovo Mondadori Multicenter, per la presentazione della XXVIIª edizione del festival "Un mare di cinema - premio Efesto d'oro".
MAGGIO: L'Aperitivo eoliano approda al Festival del cinema di Cannes per promuovere la rassegna Un mare di cinema ed il concorso di  Eolie in video; Primo appuntamento dei "Pomeriggi culturali eoliani" 2010 con la presentazione a Messina, presso il Salone degli Specchi del Palazzo della Provincia, del volume L'Emigrazione eoliana in Argentina di Susanna Tesoriero, edito dal Centro Studi; Convegno "La lunga notte di Lipari" promosso dal Centro Studi, per la presentazione del libro di Giuseppe La Greca: La lunga notte di Lipari - anarchici e socialisti a confronto, edito dal Centro Studi. Sono intervenuti: Giorgio Benvenuti, Santi Fedele, Alberto La Volpe, Paolo Mauri, Lidia Ravera, Marcello Sorgi e Giuseppe Tamburano. Il convegno, durato due giorni, è stato affiancato da una mostra fotografica sul confino coatto a Lipari ed a chiusura è stata fatta una rappresentazione teatrale, a cura della compagnia Piccolo Borgo Antico, della novella del Decamerone "Gostanza e Martuccio", ambientata a Lipari.
GIUGNO: Presentazione del libro Alle Eolie per sempre di Grazia Zucconelli, edizioni Sangel. Prefazione a cura di Clara Raimondi, è intervenuto insieme all'autrice il Prof. Enzo Donato.
LUGLIO: XXVIIª Edizione del Festival "Un Mare di Cinema - Premio Efesto d'Oro". La manifestazione si è svolta dal 08 al 18 Luglio e per la prima volta quest'anno ha toccato tutte e sette le Isole Eolie. Variegato calendario d'appuntamenti dislocati in ogni isola, proiezioni di film sulle Eolie, mostre pittoriche e fotografiche. Il festival quest'anno è stato diviso in varie sezioni. Il progetto Campus, in cui si è previsto un ciclo di lezioni di cinema dedicato agli studenti appassionati di cinematografia. Oltre a studenti degli atenei siciliani, hanno partecipato alle lezioni studenti provenienti dal Marocco e dalla Polonia. I seminari sono stati tenuti dagli esperti: Sebastiano Gesù, Martin Landau, Giovanna Gagliardo, Amhed Boulane, Renato Tomasino, Gennaro Schembri, Laura Delli Colli e Marco Bellano. Il progetto Un Mare di Storie ha visto una serie di incontri con autori che scrivono di cinema ed un approfondimento ad ampio raggio sulla letteratura cinematografica. La sezione Ricorrenze, all'interno della quale sono stati proiettati i più importanti film girati nell'arcipelago eoliano(come la proiezione del fil di Michelangelo Antonioni "L'avventura" girato a Panarea e proiettato in un noto hotel della medesima isola). Anche quest'anno, all'Anfiteatro del Castello di Lipari, sono state proiettate le anteprime mondiali della 20th Century Fox. Tra cui uno spezzone del film di Michele Placido "Vallanzasca - gli angeli del male". I cortometraggi del Festival "Eolie in Video" sono stati proiettati nei giardini del Centro Studi Eoliano; quest'anno, oltre che dall'Italia, sono pervenute opere dalla Germania, America, Australia ed Austria. La cerimonia conclusiva del Festival si è svolta all'Anfiteatro, presso il Maracuja, nell'isola di  Vulcano. PREMIO < EFESTO D'ORO ANNO 2010 > E' stato assegnato al premio Oscar americano Martin Landau, al regista Michele Placido, alla produttrice Elide Melli ed agli attori Francesco Scianna e Kim Rossi Stuart. La giuria del concorso internazionale per cortometraggi "Eolie in Video 2010", composta dal regista Amhed Boulane e dalle giornaliste Laura Delli Colli e Giovanna Gagliardo ha assegnato all'unanimità il premio al film XIE ZI di Giuseppe Marco Albano (Italia); La giuria popolare, composta dai ragazzi delle scuole medie eoliane, ha decretato miglior cortometraggio il film L'UOMO DEI SOGNI di Alessandro Capitani (Italia); Il premio Campus, decretato dagli studenti che hanno partecipato alle lezioni, è andato al corto FINDING GRANDMA di Gretchen Becker (Stati Uniti). Per la XXVIIª edizione dei "Pomeriggi culturali eoliani", in Luglio sono stati presentati,nel giardino del Centro Studi, i seguenti volumi: Presentazione del libro "A Stromboli" di Lidia Ravera, edito da Laterza. E' intervenuto assieme all'autrice il giornalista Marcello Sorgi. Presentazione del libro "L'ingrediente perduto" di Stefania Barzini, edito da Sonzogno. E' intervenuta assieme all'autrice la Dott.ssa Clara Raimondi. Mostra fotografica "La Lipari del Prof. Renato De Pasquale", collezionista di foto d'epoca eoliane. Presentazione del libro "Don Vito - le relazioni segrete tra Stato e mafia nel racconto di un testimone d'eccezione" di Massimo Ciancimino e Francesco La Licata, edizione Feltrinelli. Hanno presenziato insieme a Massimo Ciancimino, i giornalisti Sandro Ruotolo e Marcello Sorgi. Presentazione, presso l'hotel Casajanca, del libro "La lunga notte di Lipari" di Giuseppe La Greca, edito dal Centro Studi Eoliano. Sono intervenuti con l'autore Tilde Paino e Barbara Brundu. Presentazione del libro "L'arte salutare a Lipari alla fine dell'800" di Gaetano Barresi, edito dal Centro Studi Eoliano. E' intervenuto con l'autore il Prof. Davide D'Amico. Presentazione del libro "Navigando nella storia delle Eolie" di Michele Giacomantonio, edizione Pungitopo. Sono intervenuti assieme all'autore il Prof. Giuseppe Iacolino, Angelo Raffa e Marcello Sajia. Presentazione del libro dedicato al Prof. Davide D'Amico: "Amarcord di un trapianto di fegato". Sono intervenuti il Dott. Gianni Iacolino, il Prof. Nicolò Bassi ed il Prof. D'Amico. Presentazione del libro "Terremoto Calabro-messinese 1908/2008", edito da Alinari, di Raffaele Azzaro, Caterina Piccione e Gianluca Valensise. Ha presentato, l'autrice Piccione.
AGOSTO: "Mostra delle divise storiche dei Carabinieri", nell'ambito dei festeggiamenti per il 150° anniversario dell'Unità d'Italia. Presentazione del CD musicale di Marco Manni "Schegge d'ossidiana". Sono intervenuti col cantautore eoliano, Benito Merlino e Renato Candia. "Rassegna nuovi autori": gli scrittori non professionisti Giovanni Albano, Giovanni De Maria, Bruno Gallo, Giancarlo Niutta e Nicola Stolfi, presentano i loro libri. Presentazione nell'isola di Salina, presso la libreria Amanei, delle novità editoriali 2010 del Centro Studi Eoliano. Presentazione del libro "Sitael" di Alessia Fiorentino, edito da Flaccovio. E' intervenuto con l'autrice, il giornalista Marcello Sorgi. Presentazione del libro "Le amanti del vulcano" di Marcello Sorgi, edito da Rizzoli. Insieme all'autore, sono intervenuti Luca Barbareschi, Candida Morvillo e Francesco Rizzo. Presentazione nell'isola di Panarea, presso il Sagrato della Chiesa di San Pietro, delle novità editoriali 2010 del Centro Studi Eoliano. Presentazione del libro "La lunga notte di Lipari" di Giuseppe La Greca, edito dal Centro Studi Eoliano. Sono intervenuti con l'autore il giornalista Alberto La Volpe e Marco Saltalamacchia. Presentazione nell'isola di Stromboli, presso la Libreria sull'isola, delle novità editoriali 2010 del Centro Studi Eoliano. Lectio magistralis del Prof. Vincenzo Consolo, neo Presidente Onorario del Centro Studi Eoliano e presentazione del libro "Alexandre Dumas e Guy de Maupassant. Diari di viaggio alle isole Eolie" a cura di Clara Raimondi, edito dal Centro Studi Eoliano. E' intervenuto con l'autrice, lo scrittore Elio Russo. Presentazione nell'isola di Filicudi, presso l'hotel Villa Rosa, delle novità editoriali 2010 del Centro Studi Eoliano. Rappresentazione teatrale della commedia "Diana e Kromalov - un lunghissimo viaggio di nozze" di Alessio Pracanica, con Paola Centurrino e Daniele Cannistrà. Presentazione della nuova collana sull'emigrazione eoliana edita dal Centro Studi, con i libri "Era come andare sulla luna" di Massimo Marino, "Emigrazione eoliana in Argentina" di Susanna Tesoriero, "Emigrazione eoliana negli USA" di Margaret Allen. Assieme agli autori è intervenuta la Prof.ssa Maria Carnevale. Conversazione sul tema: "Perché amiamo il mare. Dialogo tra gene e psiche". Hanno relazionato, Alberto Siracusano, Presidente della Società italiana di psichiatria e Giuseppe Novelli, Professore ordinario di genetica all'università di Tor Vergata di Roma. Presentazione del libro "Uno sviluppo sosteM/Nibile" di Paola Pajno, edito dal Centro Studi Eoliano. Sono intervenuti con l'autrice, il Presidente dell'UCID, Prof. Angelo Ferro, il Dott. Giovanni Gorno Tampini ed il Mons. Giovanni Marra. Mostra "Profondità e Leggerezza" degli artisti Ciampaglia Bartolo, Conti Renata e Varvaro Aurora. Presentazione del libro "In cerca dell'anima" di Franco Scaglia e Mons. Vincenzo Paglia, edito da Piemme. Sono intervenuti con gli autori, Mons. Giovanni Marra ed il Dott. Michele Giacomantonio. Aperitivo eoliano alla biennale di Venezia, per fare un resoconto delle attività svolte nel corso della XXVIIª edizione del Festival "Un mare di Cinema - Premio Efesto d'Oro" e per esporre le iniziative previste per l'edizione 2011 della Rassegna.
SETTEMBRE: Anteprima, nei giardini del Centro Studi, del documentario presentato alla 67ª Mostra del Cinema di Venezia: "Fughe e Approdi. Ritorno alle Eolie tra cinema e realtà", della regista Giovanna Taviani.
DICEMBRE: Il Centro Studi Eoliano, anche quest'anno, è stato presente alla 9° edizione della Fiera Nazionale della piccola e media editoria di Roma "Più libri, più liberi", all'interno della quale è stato organizzato un Aperitivo eoliano per presentare l'ultima novità pubblicata: il libro "Cineolie", di Nino Genovese, che racchiude tutta la cinematografia eoliana; Edizioni Centro Studi Eolie. Sono stati 30 anni di impegno, di ricerca, di entusiasmo e di passione.
Un grazie a chi ha condiviso con noi questa avventura, agli amici, ai sostenitori.