Cerca nel blog

sabato 6 aprile 2019

Ritrovamento sulla XXIV maggio. Il ritiro presso il Centro scommesse di Daniele Giunta.


Calcio a 5 : La Ludica Lipari femminile centra la prima vittoria

 
Prima vittoria stagionale per la Ludica Lipari che quest'oggi, al Freeland, ha superato per 4 a 3 il Cus Unime di Messina.

Lipari: In servizio solo due postini. Gravi disagi e malcontento. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud del 6.4.19

Alberto Urso vince sull'app TimMusic e stasera nuova sfida ad Amici


Lunedì a Torino, anteprima del documentario "Stromboli"

Lunedì 8 aprile la sala Tre del Massimo, via Verdi 18, ospita l’anteprima torinese di “Stromboli”, il documentario girato lo scorso anno da Alessandro Genitori ed Elis Karakaci e introdotto in sala dai registi a partire dalle 20 e e dalle 21,30. 
Si legge nella presentazione: “il film accompagna in una terra ricca di suggestioni per narrare la sua bellezza naturale che è stata set cinematografico con Stromboli (Terra di Dio) di Roberto Rossellini".

Lipari : Il Settenario in onore dell'Addolorata. Storia della Chiesa dell'Addolorata e della Confraternita e della Pia unione. La Via crucis biblica pregata nel settenario.

Allegati

Storia della Chiesa dell'Addolorata
Storia della Confraternita e della Pia unione
La Via crucis biblica pregata nel settenario prima di Pasqua (venerdì 5 e venerdì 12 aprile).

Ricordando... Agostino Dioguardi.

Per ricordare gli eoliani che non ci sono più, con foto tratte dal nostro archivio.

Auguri ai lettori di Eolienews, festeggiati oggi.

Buon Compleanno a Giovanni Sardella, Domenico Mandina, Katia Berzi, Santino De Pasquale, Eloisa D'ambra, Rosy Merlino, Giusy Liotta, Bartolo Merlino, Gisella Natoli, Jatu Begawan Spirit, Eleonora Lo Schiavo,Giuseppe Rosario Villa.

Navi ed aliscafi (XX° puntata) - 3 foto

Nelle foto di oggi:L'Eolo e la Lipari a Milazzo (anni 60); 2) Eduardo M. ed Eschilo; 3) Manifesto soc. Eolia

Accadde alle Eolie. 2 Agosto 2013: La Cucinotta a S.M. Salina inaugura la "Passeggiata Troisi".


Interruzione energia elettrica domani 7 Aprile.

REGIONE: PESCA, COMMISSIONE ARS APPROVA DDL GOVERNO

Il binomio "Sicilia-pesca" diventa sempre più centrale nel dibattito politico e legislativo regionale. L’apposito disegno di legge di riforma predisposto dal governo Musumeci è stato approvato dalla Commissione “Attvità produttive” dell’Ars. Un intervento legislativo che arriva dopo 18 anni di silenzio normativo in materia.
Le parole d’ordine sono “modernizzare, innovare e valorizzare” le attività degli imprenditori ittici, favorendo la pescaturismo, l’ittiturismo e la vendita diretta. Ma non solo. Il disegno legge che adesso approderà in Aula ha tra le sue finalità anche lo sviluppo di infrastrutture come mercati, porti e luoghi di sbarco, preservando i borghi marinari e sostenendo la cooperazione internazionale e mediterranea.
Soddisfazione per l’esito viene espressa dal presidente della Regione Nello Musumeci. «Auspichiamo che l’Aula - evidenzia il governatore - possa approvare il disegno di legge il prima possibile perché rappresenta una boccata d’ossigeno per migliaia di operatori».
Un occhio di riguardo, poi, è riservato alla sostenibilità ambientale. Tante le norme infatti sui luoghi in cui i pescatori potranno operare; gli strumenti da usare; le taglie minime al di sotto delle quali i pesci devono essere rigettati in mare. E ancora i periodi nei quali l'attività di pesca è consentita.
«Attraverso questo disegno di legge - afferma l’assessore per la Pesca mediterranea, Edy Bandiera - la Regione si riappropria della propria potestà in materia di pesca. Con la regionalizzazione di norme sostanziali andiamo ad agganciare i Fondi europei che utilizziamo al territorio, che diversamente rischierebbero di essere sterili e vani e di non lasciare traccia nel medio e lungo periodo».
Tra i punti di forza del disegno di legge sulla Pesca mediterranea, inoltre, c'è l’istituzione del “Registro identitario della pesca mediterranea e dei borghi marinari”. Tenuto dal dipartimento regionale della Pesca mediterranea, guidato da Dario Cartabellotta, il suo obiettivo sarà quello di identificare, documentare e classificare i saperi e le conoscenze marinare al fine di salvaguardarle dal rischio d'estinzione. Così come sarà istituita la “Rete dei Comuni della pesca di Sicilia”, al fine di favorire lo scambio di esperienze e buone pratiche tra coloro che operano all’interno dell’universo della pesca.

Oggi è il 6 Aprile. Buongiorno con questa "cartolina" dalle Eolie e con il Santo del giorno

Alba sul mare eoliano (di Luciano Vivacqua)

SANTO DEL GIORNO
Nacque a Verona, l'anno 1200. Benché i suoi genitori e tutti i suoi parenti fossero manichei, il nostro Pierino, protetto dalla divina grazia, rimase illeso da questa particolare religione, poiché a sette armi fu mandato dal padre ad una scuola cattolica, ove assieme ai primi elementi apprese la dottrina apostolica. 
Un suo zio vedendo il grande amore del fanciullo per la religione cattolica, tanto fece che lo tolse da quella scuola. 

Di comune accordo con il padre fu mandato all'Università di Bologna, ambiente allora di sfrenata scostumatezza.
Quanti fiori in mezzo a tanto marciume erano appassiti! Ma il giglio olezzante di Pietro, la candida sua anima, fu dal Divino Giardiniere serbata immacolata. 

Stomacato per tanto male, decise di abbandonare tutto e tutti e si chiuse nella pace del chiostro domenicano, sotto la guida del suo santo Fondatore. 
Suo principale studio era imitare i più fervorosi e cercare d'emularli. 

Ancora novizio, cadde in una gravissima malattia, che mise in pericolo la sua preziosa esistenza; per grazia di Dio superò questa crisi e, nonostante rimanesse assai indebolito, s'applicò agli studi così che meritò, ancora chierico, la cattedra di Sacra Scrittura e di teologia del suo convento. Fin d'allora con grande sapienza e zelo difese la dottrina cattolica e confutò gli eretici. 

Consacrato sacerdote, fu un instancabile ministro della parola di Dio nell'Italia Settentrionale e Centrale; migliaia erano le conversioni ch'egli operava colla sua parola e innumerevoli le anime che indirizzò alla santità. 

A suggello del suo apostolato, egli chiese al Signore il martirio, ma Gesù volle prima sottoporlo a un'altra prova, per meglio prepararlo a questo atto eroico.

Fu accusato da alcuni confratelli d'aver introdotto nella sua cella persone d'altro sesso ed essersi intrattenuto a lungo con esse. 

Pietro senza punto affermare o negare, umilmente confessò d'essere un grande peccatore. 
ll Superiore credendolo colpevole, gli proibì di predicare e lo mandò come penitente al convento di Jesi. Ma l'innocenza trionfa sempre e Pietro riconosciuto innocente fu d'allora in poi ammirato e venerato dagli stessi accusatori. Fu pure premiato dal Signore, il quale infuse nuova grazia alle sue prediche. Ma gli eretici vedendo l'immenso bene che compiva, pensarono di togliergli la vita. 
Conosciuta la via che avrebbe percorso per portarsi a Como, si posero in agguato, e al suo passaggio, assalitolo a colpi di sciabola l'uccisero il 6 aprile 1252. Prima di spirare balbettò una volta ancora il Credo, mentre il dito della sua destra, intinta nel proprio sangue scriveva nella sabbia: « Credo ». 

venerdì 5 aprile 2019

Altri sette anni di Loveral.

Sarà la Loveral a gestire il servizio rsu nel Comune di Lipari per i prossimi sette anni. La ditta, che già opera nel nostro Comune, si è aggiudicata la gara. 
Questo quanto trapela da fonti, da noi ritenute altamente attendibili.
Ricordando che nel servizio sinora svolta non sono mancati i problemi, anche con i lavoratori, ci auguriamo ci sia una svolta e che l'amministrazione "pretenda", senza sconto alcuno, tutto ciò che è previsto nel bando. 
Anche perchè non sono "noccioline" i fondi che spettano alla ditta che si è aggiudicata l'appalto.

Sempre più su! Segnalazione dei lettori in tempo reale!

Riceviamo e pubblichiamo: Prezzo della benzina da questa sera, una cosa a dir poco vergognosa, e nessuno si muove per sincerarsi della situazione. Aggiungiamo che nei due distributori il prezzo è uguale perché non c’è concorrenza e quando dovrebbe essere chiuso ( Self Service) il prezzo rimane invariato. LA VOCE DEL POPOLO DI LIPARI 


Salina. Appaltata la messa in sicurezza del costone “Vallone Nero” a Salina


Entro la fine di aprile prenderanno il via i lavori di messa in sicurezza del costone "Vallone nero" nel Comune di Santa Marina Salina, nelle Eolie. Lo comunica la Regione Siciliana.
La Tecnoperforazioni di Trento si è  aggiudicata, per un importo di 329mila euro, l’appalto per il consolidamento della parete rocciosa nella zona di Punta Brigantino dove, a una quota compresa tra i 15 ed i 25 metri, si trovano delle abitazioni che risultano minacciate dal dissesto idrogeologico.
Il progetto prevede, con tecniche che garantiscono gli equilibri morfologici e naturalistici, un sistema di protezione superficiale mediante la collocazione di rete in aderenza e di tiranti attivi, e una mantellata al piede del costone. Sarà inoltre risistemato il muro di contenimento, che era crollato, ed effettuata la pulizia nell’area sulla quale, in seguito a una ordinanza sindacale e a una della Capitanera di porto, vigeva un divieto di transito e di sosta, ma anche uno di balneazione sino ad ottanta metri dalla battigia.
"Con questo secondo intervento - spiega il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, alla guida dell’Ufficio contro il dissesto idrogeologico, diretto da Maurizio Croce - completiamo il consolidamento dell’area che restituiamo ai residenti e ai turisti, confermando una grande attenzione nei confronti delle nostre piccole isole, perle di vera bellezza".
A causa delle condizioni metereologiche avverse, la Via Crucis itinerante prevista per questa sera, nella zona di S. Vincenzo a Canneto è stata annullata.

Come eravamo: 17.3.11 - La Banda S. Bartolomeo in occasione del 150° Unità d'Italia.


REGIONE: LA SICILIA AL VINITALY CON 147 AZIENDE.

La Sicilia si presenta al Vinitaly di Verona, la più importante manifestazione dedicata al mondo del vino, (che si terrà dal 7 al 10 aprile 2019) con 147 aziende provenienti da tutti i più importanti territori dell’Isola vocati al vino di qualità. All’interno del tradizionale padiglione numero 2 (subito all’ingresso della Fiera), gli stand occupano una superficie di tremila metri quadrati. Prevista anche quest’anno un’area istituzionale che ospiterà incontri con buyer internazionali, masterclass dedicate ai territori più rappresentativi della Sicilia, degustazioni di vini sperimentali, oltre che la presentazione ufficiale della missione siciliana a cui parteciperà il presidente della Regione Nello Musumeci.
«La Sicilia - sottolinea il governatore - da decenni è protagonista a Verona. I vini rappresentano una delle eccellenze enogastronomiche dell’Isola, che servono anche da promozione per il territorio. Il “brand Sicilia” è sempre più capace di conquistare nuovi mercati senza temere concorrenti. I risultati ottenuti nell’ultimo anno sono straordinari e premiano quegli imprenditori che hanno saputo investire in qualità. La Regione è pronta a sostenere i loro sforzi e ad affiancarli nella conquista di nuove fette di mercato».
Proprio domenica, alle ore 15 nell’Area business dello stand della Sicilia, il governatore illustrerà alla stampa specializzata le strategie messe in campo dalla Regione in un settore che, anno dopo anno, cresce sempre di più. All’incontro con i giornalisti, insieme agli assessori all’Agricoltura Edy Bandiera e al Turismo Sandro Pappalardo, parteciperanno anche Andrea Farinetti, patron insieme al padre Oscar della catena di grande distribuzione Eataly e ultimo imprenditore non siciliano, in ordine di tempo, ad avere scommesso sulla Sicilia del vino e Stevie Kim, brand manager di Vinitaly International, fondatrice della Vinitaly Accademy, colei sta divulgando nel mondo, attraverso i suoi “Ambasciatori”, il vino siciliano nel mondo. Alla conferenza stampa saranno inoltre presenti i presidenti delle Associazioni di produttori, rappresentative delle imprese partecipanti: Leonardo Agueci (Providi e Vitesi, con 62 aziende), Alessio Planeta (Assovini, 44 aziende) e Antonio Benanti (Consorzio Etna Doc, 41 aziende).
Anche a questa 53ma edizione, per la Sicilia c’è un primato: è la regione più vitata d’Italia con oltre 97mila ettari, seguita dal Veneto con poco più di 94mila e dalla Puglia con 88mila. Il 75 per cento dell’estensione, pari a circa 73mila ettari, è composta da vigneti a “denominazione d'origine” (DO) o a “indicazione geografica” (IG), ovvero con produzioni che seguono specifici disciplinari orientati verso la qualità. I rimanenti 23mila ettari sono classificati come produzione di vino varietale/generico (vino da tavola).
«L'orientamento del Governo Musumeci - afferma l’assessore per l’Agricoltura Edy Bandiera - è di ridurre al minimo la superficie a “vino da tavola”, migliorando pertanto la qualità per incrementare la competitività sui mercati dei prodotti siciliani».
Tra le performance del vino siciliano, in questo 2019, non possono sfuggire i dati relativi all’imbottigliato di alcune denominazioni. In particolare la Doc Sicilia nel 2018 ha registrato una crescita del 173 per cento, rispetto all’anno precedente: oltre ottanta milioni di bottiglie contro i ventinove milioni del 2017. Trend di crescita del 5,4 per cento pure per la Doc Etna con tre milioni e seicentomila bottiglie nel 2018, duecentomila in più dell’anno precedente.
Si registra una flessione, invece, per l’Igt “Terre Siciliane” con 127 milioni di pezzi confezionati contro i circa 172 milioni di dodici mesi prima. Un dato che induce a ritenere che il vino siciliano si sta spostando verso la Denominazione d’origine (Do).
Al Vinitaly, negli spazi del “SolAgrifood” è prevista anche una rappresentanza di alcune tra le migliori aziende olearie della Sicilia, 27 produttori che porteranno a Verona gli oli dell’ultimo raccolto.

I ringraziamenti delle famiglie Broccio e Russo.


Nuovo comandante alla Tenenza della G.d.F. a Lipari



 Cambio al vertice della Tenenza della Guardia di Finanza di Lipari tra il Luogotenente C.S. Salvatore Tringali, che assumerà un nuovo incarico presso la Stazione Navale di Messina, ed il Luogotenente Francesco Bartolotta. 
Nella sobria ma sentita cerimonia, svolta alla presenza del Comandante Provinciale – Col. t. SFP Vincenzo Tomei e del Comandante del Gruppo di Milazzo – Magg. Michele Milazzo, è avvenuto il passaggio di consegne tra i due Luogotenenti della Guardia di Finanza.
Ad entrambi l'augurio di Eolienews per un proficuo lavoro nelle rispettive sedi.

Porto di Leni. Zanna (Legambiente Sicilia) chiede alla Regione valutazione previsioni progettuali e sospensione in "autotutela" del processo autorizzativo.

Ricordando... Dina Pollo.

Per ricordare gli eoliani che non ci sono più, con foto tratte dal nostro archivio.

E' deceduta la signora Maria Libro ved. Saltalamacchia.

Le onoranze funebri sono a cura della ditta Alfa e Omega di Lipari

Auguri ai lettori di Eolienews, festeggiati oggi.

Buon Compleanno a Santo Puliafito, Leonardo Merlino, Fabrizio Casamento, Paolino Spada, Simone Falconieri, Angelo Zaia, Candeloro Mollica, Giuseppe Biancheri, Hela Habubi. 

Navi ed aliscafi (XIX° puntata)

Nelle foto di oggi: L'Eraclide

Giulia Mastroeni, candidata sindaco a Leni :"No alle strumentalizzazioni. Nostro obiettivo il bene e la rinascita di Leni".

Gentile direttore,
 Le scrivo dopo aver letto articoli e commenti trovati online in cui sono stata presentata semplicemente come casalinga; Io lo sono e non credo sia un demerito considerando l’importanza della categoria. Trovo tuttavia che tale descrizione risulti insufficiente e riduttiva per descrivere sia me che la lista che rappresento.
Sono francamente dispiaciuta che non siano state sottolineate altre caratteristiche forse più calzanti, ad esempio il coraggio e l' impegno civico dimostrati presentando una lista composta per lo più da cittadini che, seppur di giovane età, portano con sé la voglia, l’energia e la determinazione di migliorare al solo fine di risollevare le sorti del nostro comune.

Capisco che non sarebbe stato altrettanto d'effetto però, considerando che lo scontro avverrà contro dei titani della politica locale, si sarebbe potuto mettere in evidenza la giovane età ad esempio!

Sono l'amore che provo e proviamo per la nostra isola, e l'entusiasmo che guida noi giovani che mi hanno spinto a fare questa scelta, che per qualcuno potrà sembrare avventata ma che per noi risulta necessaria, se non addirittura obbligatoria, per costruire il futuro del nostro paese, un futuro che ci appartiene. Perché a Leni c'è bisogno di una voce che sia fuori dal coro.
Ed anche di una lista che sia fuori dal coro!

Qualcuno sostiene che la nostra sia la lista “NO PORTO” , non capisco francamente come si possano scrivere cose del genere non avendo noi mai parlato né rivolto la parola a questi signori che evidentemente scrivono solo sulla base delle loro fantasie.
È un gruppo omogeneo il nostro ed aperto al dialogo; ritengo che da un dibattito tra persone dalle opinioni divergenti possano nascere le idee migliori.

E’ sotto gli occhi di tutti invece che questa campagna elettorale stia ruotando esclusivamente attorno alla questione porto, accantonando di fatto i bisogni e le esigenze della popolazione. Ritengo che Leni Rinella e Valdichiesa meritino cure ed accortezze costanti che le risollevino dal 'torpore' in cui ci troviamo.

Questo, direttore, è quello che ci anima: la voglia e il bisogno di vedere Leni tornare a splendere.
Siamo un gruppo di giovani il cui motore è l'entusiasmo, siamo convinti che a Leni serva una partecipazione politica più attiva e più giovane e siamo certi che i nostri compaesani lo capiranno.

Ad Maiora
Giulia Mastroeni

Chiese, Santi e Processioni (XLVII puntata) Via Crucis dei Bambini anno 2015 (4 foto)






Accadde alle Eolie. 5 Luglio 2012 : Pino Insegno si sposa a Lipari.

Teatro Eco Logico torna a Stromboli dal 22 al 30 giugno.

Torna uno degli appuntamenti più attesi di inizio estate: l’evento che dal 2013 trasforma l’isola di Stromboli in un grande palcoscenico dove i 4 elementi – l’acqua, il fuoco, il vento e le rocce nere – sono i protagonisti di un dialogo fra artisti e pubblico che mette al centro il rapporto fra arte e natura: torna dal 22 al 30 giugno la Festa di Teatro Eco Logico.
In programma 9 giorni di performance, spettacoli, musica e installazioni offerte al pubblico (tutti gli eventi sono ad ingresso libero) senza l’ausilio di corrente elettrica, una grande varietà di eventi che tracciano la mappa di un percorso di esplorazione dell’isola, alla scoperta di luoghi incantevoli dove la parola o il linguaggio di altre arti cercano un dialogo con l’ambiente. Tutto senza microfoni o luci artificiali. Voce naturale e luce del sole, o “l’altre stelle”.
500 anni fa moriva Leonardo Da Vinci, senza riuscire a permettere all’uomo di volare; 50 anni fa l’uomo non solo aveva imparato a volare, ma era approdato sulla luna. La VI Edizione della Festa di Teatro Eco Logico celebrerà questi due anniversari partendo da un’immagine di Leonardo, una buia caverna al cui ingresso si sente assalito al tempo stesso da paura e desiderio: la paura del buio di quella caverna e il desiderio di trovarvi, guardandovi dentro, qualcosa di meraviglioso. La Festa sarà dunque dedicata a quelle imprese, quegli avvenimenti, quegli uomini e quelle donne che, nei fatti o con l’immaginazione, hanno guardato nel buio, in ogni campo del sapere e del vivere, e così facendo hanno allargato i nostri orizzonti, hanno gettato luce dove era oscurità, hanno spostato i confini, o li hanno dissolti. Da Leonardo, appunto, al primo sbarco sulla luna, passando per Jules Verne, Ludovico Ariosto, L’Apollo 11, Leonard Bernstein e le donne pescatrici di Stromboli.
Tra gli ospiti di questa edizione: Flavio Albanese, Sandra Toffolatti, Stefano Mancuso, Giorgio Rossi, Francesca Pica, Andrea Cosentino, Mark Tano Palermo, Maria Pagliaro, Joana Estabanell Milàn, Chicca Cosentino, Laura Mazzi e i contributi scientifici di Micol Todesco, Guido Giordano, Gianfilippo De Astis.

GLI EVENTI
Il programma della Festa 2019 prevede, tra i numerosissimi incontri, la messa in scena site & time specific in quattro stazioni del Sogno di una notte d’estate di Shakespeare così come indicata nel testo: durante la notte del solstizio d’estate (dal tramonto del 23 al tramonto del 24 giugno) e nei momenti indicati dagli atti del play peruna vera e propria avventura notturna sotto le stelle di Stromboli; la lettura integrale, in tre giornate, del Viaggio al centro della Terra di Jules Verne, a cura di Cristiano Demurtas, commentata dagli studiosi dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e dell’Associazione Italiana di Vulcanologia Micol Todesco, Guido Giordano, Gianfilippo De Astis; Mare, spettacolo teatrale di e con Francesca Pica tratto da “Donne di Mare” di Macrina Marilena Maffei; Il volo di Leonardo, spettacolo teatrale di e con Flavio Albanese; Astolfo e la Luna, teatro di narrazione con Vittorio Continelli; Rock Around The Moon, conferenza spettacolo di e con Ettore Perozzi con la partecipazione musicale di Raffaella Misiti e Annalisa Baldi; “Agricubismo”, mostra di opere dell’artista Mark Tano Palermo; “Le Coincidenze Sospese”, incontro con Maria Pagliaro e Patrizia Menichelli sul Teatro dei Sensi di Enrique Vargas; “I Hate Music”, concerto della soprano Joana Estebanell Milàn, dedicato a Leonard Bernstein; “White Rabbit Red Rabbit”: il “salto nel buio” per un attore, a cui verrà presentato il copione solo una volta che è già in scena; Enoch Arden melologo di Richard Strauss con testo di Alfred Tennyson, a cura di e con Sandra Toffolatti. Non mancheranno le attività dedicate ai più piccoli a partire dal laboratorio per bambini a cura di Chicca Cosentino intitolato “La Materia dei Pensieri”
La Festa di Teatro Eco Logico è organizzata da Fluidonumero9, con il Patrocinio del Comune di Lipari, Associazione Italiana di Vulcanologia – AIV, Consiglio Nazionale delle Ricerche – CNR, Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Associazione Italiana Turismo Responsabile, Aeolian Islands Preservation Fund. Main partner dell’intera manifestazione èRicola, marchio noto per l’eccellente qualità delle materie prime utilizzate nei suoi prodotti e da sempre impegnato nella salvaguardia della biodiversità, l’evento è realizzato anche grazie al supporto di Enel Green Power ed Aeolian Islands Preservation Fund. Partner tecnici dell’iniziativa: Litografia Bruni, Basile Organic Wine Farm, Snav, Siremar. La Festa ospiterà l’incontro #umani di Medici Senza Frontiere.

Eolie, risveglio ballerino. Due scosse in 29 secondi.

Due scosse di terremoto nell'arco di 29 secondi hanno dato la sveglia agli eoliani poco prima dell’alba di oggi. Sono state registrate alle 04.54:28 e alle 04:54:57. La prima è stata di magnitudo 3.5, la seconda di 3.8, ad una prodondità di 9 e 10 km. nel mare di Alicudi. 
 Oltre che in quest'isola, le scosse sono state nettamente avvertite in ampie aree di Filicudi, Lipari, Salina e Vulcano.

Oggi è il 5 Aprile. Buongiorno con questa "cartolina" dalle Eolie e con il Santo del giorno

Faraglione a Vulcano (dal web)

IL SANTO DEL GIORNO: 
S. Vincenzo Ferreri nacque a Valenza nella Spagna il 23 gennaio 1350 da Guglielmo Ferreri e Costanza Miguel. Prima ancora che nascesse, la madre aveva avuto un segno della futura grandezza di lui: perciò lo tenne sempre come dono speciale di Dio e come tale lo andava educando. Frequentò le prime scuole nella natia Valenza, ove studiò la grammatica e la dialettica; in questa, per felice disposizione del suo carattere, superò tutti i condiscepoli. 
A 17 anni vestì l'abito di S. Domenico, mostrandosi per tutta la vita un modello di osservanza religiosa. Per l'elevatezza del suo ingegno, venne tosto designato a maestro di filosofia dei suoi condiscepoli di Valenza. A 28 anni conseguiva la laurea di dottore. Il cardinal Pietro De Luna lo ebbe carissimo e lo volle con sè in importanti uffici. Rifiutò però ripetutamente le dignità ecclesiastiche che di continuo gli venivano offerte. 

Spinto da celeste visione, domandò ed ottenne titolo e facoltà di missionario apostolico per cui, novello Paolo, si diede a evangelizzare tutti i paesi più importanti d'Europa: Spagna, Francia, Inghilterra, Italia, Germania; i principi e i vescovi andavano a gara per averlo. La predicazione fu il campo dove impiegò il suo grande ingegno e profuse l'ardente suo zelo: la sua fu una vita veramente apostolica, poiché in mezzo a tante fatiche, viaggi e predicazioni, non smorzò mai il rigore con cui trattava se stesso. 

Molto si adoperò per l'estinzione dello scisma d'Occidente e per far convocare un concilio generale a questo scopo: concilio che fu poi convocato nel 1417, a Costanza, e nel quale venne eletto Papa, con unanime consenso, Martino V. A lui Vincenzo rese prontamente omaggio della dovuta ubbidienza come al solo pastore legittimo. 

Oltre che essere un uomo di grande zelo S. Vincenzo era pure un uomo di pari virtù: era solito dire di sé; « Io sono un servo inutile e un povero religioso: tutta la mia vita non è che fetore, io non sono che corruzione nel corpo e nell'anima ». Digiunava tutti i giorni eccetto la domenica, e vegliava buona parte della notte in orazione. Il demonio, invidioso di tanta virtù, cercò coi più formidabili assalti di indurlo a peccare, ma fu tutto inutile, essendo egli forte della preghiera e della devozione a Maria SS. Immacolata. 

Dio fece molti miracoli per mezzo di lui, a conferma della sua santa vita e predicazione. 
Dopo tante fatiche, avendo speso tutte le sue forze per il servizio di Dio, andò a ricevere il premio degli Apostoli il 5 aprile del 1418. Fu canonizzato nel 1453 da Callisto III, al quale, ancor giovanetto, Vincenzo predicatore aveva profetizzato il pontificato e la propria canonizzazione per mezzo suo. 

giovedì 4 aprile 2019

Porto di Malfa, la Regione concede 19 milioni. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud del 4.4.19


Nella piccola Leni un'ampia offerta politica. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud del 4.4.19


REGIONE: MALTEMPO, OK A STATO DI CALAMITA’ PER DANNI DI FEBBRAIO. Tra i centri interessati Lipari, Alicudi, Filicudi e Panarea

Stato di calamità naturale per i danni subiti da una trentina di Comuni siciliani, a seguito del maltempo dello scorso febbraio. Lo ha deciso il Governo Musumeci che, contestualmente, ha chiesto a Roma la dichiarazione dello stato di emergenza nazionale. Gli eventi meteo avversi si sono verificati, in sette province dell’Isola, dal 22 al 24 febbraio.
«Interveniamo - commenta il presidente della Regione Nello Musumeci - in soccorso del territorio colpito da fortissime raffiche di vento, precipitazioni, nevicate e allagamenti diffusi che hanno causato ingenti danni ad abitazioni, collegamenti viari e strutture pubbliche».
Le relazioni tecniche redatte dal dipartimento della Protezione civile regionale, intervenuta per le prime operazioni di assistenza, hanno documentato i danni alle infrastrutture portuali, soprattutto nell’arcipelago eoliano, dove le intense mareggiate hanno impedito i collegamenti marittimi. Conseguenze si sono verificate anche sulla viabilità urbana ed extraurbana dove numerosi pali delle linee elettriche e telefoniche crollati sulle strade, con conseguente interruzione del servizio e della percorribilità delle arterie. Gravi ripercussioni subite anche nel comparto agricolo a causa della distruzione di serre, danni alle strutture commerciali, ricettive e turistiche presenti sulla fascia costiera, nonché ad abitazioni private.
I centri interessati dalla richiesta del provvedimento del Governo Musumeci sono: Capo d’Orlando e le isole Eolie (Lipari, Alicudi, Filicudi e Panarea), nel Messinese; Catania e Acireale, nella provincia etnea; Acate, Comiso, Vittoria, Santa Croce Camerina, Ispica, Pozzallo, Ragusa, Modica, Scicli, Chiaramonte Gulfi, Monterosso Almo, Giarratana, in provincia di Ragusa; Siracusa Augusta, Avola, Canicattini Bagni, Noto, Pachino, Portopalo di Capo Passero, Palazzolo Acreide, nel Siracusano; Villafranca Sicula, in provincia di Agrigento; Paceco, nel Trapanese; Palermo.