Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta e Alessio Pellegrino.
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 29 luglio 2017

La discarica all'ingresso dell'area per i rifiuti differenziati a Canneto dentro. Fonti: "Inciviltà va contrastata con ogni mezzo"

” L’entrata dell’area dei rifiuti differenziati di Canneto è diventata una putrida discarica a cielo aperto. 
L' inciviltà di taluni nostri concittadini va contrastata con ogni mezzo. Chi ha il dovere di farlo…, di applicare la legge,deve intervenire con sollecitudine altrimenti rischia di diventare complice di questo misfatto. Inoltre che dire di chi oltraggia i defunti che giacciano a pochi metri …se non “miserabili..!.” . 
Così scrive su fb, oggi, Mimmo Fonti

Come eravamo: Anno 1979 - Gita del 5°

In basso da sx a dx: Arnaldo Lumia, ?, Falanga, Daniela Lo Schiavo, Erminia Maiorana, Anselmo Urso
In alto da sx a dx: Il professor Ruccio Tauro, Salvatore Sarpi, ?, professor Antonio Previti, Armando Biviano e Maurizio Brundu
Per la foto, grazie a Giovanni Tauro

Ci stiamo stancando di ripeterlo sempre. Il servizio non "decolla"....i rifiuti invece SI

Ore 12 e 30: Passeggiando (che cattiva idea quest'oggi e non solo per il caldo) da Lipari verso Pianoconte. Dimenticavamo: 2 ore dopo la situazione...sempre la stessa. Se qualcuno controllasse potrebbero scattare le penali?


Francesca's Photos per servizi fotografici e video


Rispetto per le regole...zero. E c'è chi ne subisce le conseguenze

A Lipari accade anche questo. Una famiglia, in località Sant'Anna, dopo aver "profumatamente" pagato un'autobotte d'acqua (una delle tante in questa calda estate) non riesce ad approvvigionarsi perchè, nonostante, i divieti le auto impediscono al camion di accedere.
Eppure sono intervenuti prontamente i vigili che hanno provveduto a far sgomberare l'area e a posizionare, a terra, i cartelli di divieto di sosta. 
Peccato che una volta andata via la polizia municipale (che certo non può restare a piantonare la zona) le macchine tornino a posteggiare e i cartelli finiscono sul marciapiede.
Questione di educazione civica anche...ma sopratutto mancanza di educazione e di rispetto.


Problemi al mezzo veloce sulla Eolie - Messina. Liberty lines riprotegge passeggeri e li porta a destinazione in anticipo rispetto al previsto

Passeggeri prontamente e tempestivamente riprotetti da Liberty lines a seguito di un problema all'aliscafo Natalie M. che doveva effettuare la corsa Eolie -Messina delle 9 e 50. 
I 90 passeggeri sono stati trasferiti a Milazzo con l'aliscafo Mirella Morace e da qui, non appena arrivati, con due bus messi a disposizione della società hanno raggiunto Messina con addirittura 30 minuti d'anticipo rispetto a quello che era il previsto orario d'arrivo del mezzo veloce.
In tutte le fasi del viaggio, sia in mare che in terra, i passeggeri hanno potuto usufruire dell'opera delle hostess

Soldi spicci a Marina Corta per la festa del Patrono


Gli auguri ai festeggiati di oggi

Buon Compleanno a Giusi Lorizio, Letizia Famularo, Bartolomea Cafarella, Vito Torre, Silvano De Fulvio, Tindaro Fichera, Benedetto Marcello Tedros, Lorena Portelli, Mariabeatrice Bonica

Comune di Lipari: Ecco cosa prevede il Capitolato speciale d'appalto per il servizio di spazzamento e raccolta (VII° Puntata) Oggi parliamo di PENALI

Penali da applicare alla ditta in caso di disservizio. Siamo curiosi di sapere se ci sono state contestazioni e, di conseguenza, sono mai state applicate. Oppure per chi dovrebbe controllare va tutto bene.
Noi, da incompetenti, qualcosa "che non ci convince" l'abbiamo trovato. Sottoponiamo ai lettori e ai consiglieri comunali, nel caso in cui volessero vederci chiaro, quanto è previsto, in questo senso, nell'Art. 13 del Capitolato speciale d'appalto nell'ambito del servizio di spazzamento e raccolta.
Ognuno potrà così rendersi conto di cosa è effettivamente previsto e confrontarlo con ciò che viene fatto.





Cartoline da Quattropani. Ieri, terzo giorno senza raccolta. Forse oggi...chissà!

Le foto si riferiscono a Valle Pera e Salita Area morta

venerdì 28 luglio 2017

Benvenuta Sara!

E' venuta alla luce all'ospedale di Patti,
Sara Sampieri
figlia di Antonino e Stefania Bertè
Alla bimba l'augurio di una vita serena e ricca di ogni bene.
Felicitazioni per i genitori, per i nonni, in particolare per gli amici Carmelo e Maria, e per i parenti tutti

"Scupa nova fasci rumuri" o inversione di tendenza?. Dopo l'operazione vicoli della polizia municipale ci scrive un lettore

Caro direttore,
leggo nel suo giornale di una "operazione vicoli" a Lipari contro il parcheggio selvaggio (a dir poco) di scooter e motocicli.....bravi!
Spero che sia una inversione di tendenza e non sia solo fumo o l'applicazione alla lettera del nostro detto "Scupa nova fasci rumuri".
Mi auguro che i controlli proseguano anche a Marina Lunga, dove il marciapiede è intransitabile, o dove, come tempo fa sottolineato da un suo lettore, il senso vietato di marcia è diventato ormai normalità. 
Mi augurerei che si vedessero, finalmente, anche i monopattini elettrici sfrecciare in controsenso anche in pieno corso.
Franco Mandarano

Antidroga. Gdf all'opera a Sottomonastero

Operazione antidroga della Guardia di finanza, stamane, nel porto di Sottomonastero a Lipari con il supporto di unità cinofile.
I controlli proseguiranno per tutta la stagione estiva

Pontile di Vulcano. Parte interrogazione di Lorizio e Fonti (Noi Eoliani)

Al Signor
Sindaco del Comune di
Lipari
Al Signor
Segretario Comunale
p.c. Presidente del Consiglio Comunale
Lipari
Capi Gruppo Consiliari
oggetto: interrogazione URGENTE a risposta scritta.

I sottoscritti consiglieri comunali Giuseppina Lorizio e Gesuele Fonti
PREMESSO che, in data 9 settembre 2015, la nave Pietro Novelli in servizio di linea tra Milazzo Isole Eolie, giunta in mattinata nel porto di Vulcano, ha urtato violentemente il molo adibito ad attracco di aliscafi e mezzi veloci, (pare a causa delle condizione meteo marine avverse) rendendolo inagibile;
VISTO, che a seguito della non più operabilità del predetto scalo (pontile aliscafi) l’amministrazione, anche al fine di evitare l’interruzione del servizio dei mezzi veloci, ha approntato uno approdo alternativo precario al molo delle navi;
CONSIDERATO che la predetta soluzione (alternativa?) sia stata più volte attenzionata come causa di disagio per i numerosi vacanzieri e per i residenti la cui maggioranza e con frequenza quasi giornaliera si vede costretta a spostarsi sulla terra ferma o nella più fornita isola di Lipari per poter assolvere a personali incombenze;
ACCERTATO che, la mancanza di una copertura (riparo) anche parziale e/o temporanea nell’attesa di un intervento dignitoso per tutti i fruitori, rischia di essere causa di pericolo per chi s’approccia all’imbarco. Le temperature fortemente elevate di questo periodo o le piogge battenti invernali, vento , grandine, possono divenire causa di condizioni rischiose per l’incolumità pubblica, (colpi di calore, insolazioni, svenimenti, cadute, disagi oggettivi per i portatori di handicap e per i minori e/o neonati;
APPURATO che, con frequenza “ordinaria” accade che contestualmente nello stesso approdo si trovano ad operare a distanza ravvicinata navi ed aliscafi contemporaneamente e di conseguenza il secondo aliscafo, per questioni di sicurezza, il più delle volte è costretto ad attendere in rada il concludersi delle operazioni di sbarco/imbarco, facendo suo malgrado, accumulare ritardi con il protrarsi dell'attesa, degl’inermi passeggeri, all'aria aperta.
CONSIDERATO che, Vista la posizione del porto, una imprevista ma possibile incursione di improvvise raffiche di libeccio potrebbero causare seri problemi e arrecare alto rischio sicurezza dei passeggeri in attesa;
Stante quanto sopra, con la presente interrogazione si chiede di conoscere:
✓ I motivi per cui non è stato prontamente ripristinato il pontile degli aliscafi nell’isola di vulcano già agibile e messo fuori uso dalla nave novelli;
✓ Se l’ente si è fatto parte diligente pretendendo dalla società di navigazione l’attivazione del sinistro per il risarcimento del danno arrecato nei tempi previsti;
✓ In caso contrario, se è stata avviata azione legale per il risarcimento del danno;
✓ Quali sono i motivi che hanno impedito la realizzazione di una copertura, anche precaria, per il riparo dei viaggiatori nell’attuale molo atteso che per far fronte ad eventuali spese si può attingere dal contributo di sbarco.
Infine, si ribadisce che la presente riveste carattere di urgenza, in ogni caso si richiama all’art.27 della L.R. 26/8/1992 n. 7.
Giuseppina Lorizio
Gesuele Fonti

Stato di pericolo della strada di Capistello. Interrogazione del Vento Eoliano

AL SINDACO DEL COMUNE DI LIPARI
RAG. MARCO GIORGIANNI

ALL’ ASSESSORE ALLA VIABILITA’
AVV.  GAETANO ORTO

E p.c. COMANDO POLIZIA MUNICIPALE DI LIPARI

PROT.  VIII-2017
Oggetto:  Stato di pericolo c.da  Capistello Lipari

I  sottoscritti Consiglieri Comunali del Comune di Lipari, gruppo “Vento Eoliano con Rizzo Sindaco”  D.ssa Annarita Gugliotta  e  Avv. Francesco Rizzo, con la presente attenzionano  lo stato di pericolo in cui versa la strada che conduce a  Capistello . In particolare trattasi della precarietà in cui versano i guard rail e i muri di contenimento delimitanti la strada .
Inoltre il diserbamento nella contrada in questione non avviene con costanza ed assiduità, rendendo pericolosa la circolazione.
Diverse sono state le segnalazioni  pervenuteci dagli abitanti della zona, per di più la scorsa settimana la strada è stata teatro di un incidente stradale.
Per i fatti suesposti si chiede di intervenire con urgenza al fine di verificare lo stato di fatto in cui versano i guard rail e i muri di contenimento ed ove necessitasse di provvedere alla messa in sicurezza della strada.

Fiduciosi di una sua repentina risposta per iscritto porgiamo  Cordiali Saluti.

D.ssa Annarita Gugliotta
Avv. Francesco Rizzo

(Consiglieri Comunali del “Vento Eoliano con Rizzo Sindaco”) 

Il cordoglio dell'IC "Lipari 1" per la dipartita di Annamaria Lopes

La Dirigente Scolastica, i docenti, il personale ATA, le famiglie e gli alunni dell'IC "Lipari 1" esprimono il loro cordoglio e la loro vicinanza ed affetto all' amico e Sindaco Riccardo Gullo ed alla sua famiglia per la perdita della cara Annnamaria Lopes.
Mirella Fanti

Pavone (Confintesascuola) : "Occorre tavolo di concertazione per problemi docenti" e pone l'accento sulle ”classi pollaio”

Riceviamo da Bartolo Pavone ( Confintesa scuola) e pubblichiamo
Carissimo direttore,
ho ricevuto tantissime telefonate da parte di docenti della provincia di Messina, nonché molti eoliani immessi in ruolo in altre province d’Italia che sono veramente disperati per il mancato trasferimento e in forte crisi per l’ipotesi di non ottenere l’assegnazione provvisoria per il prossimo anno scolastico.
Ho letto, anche, che non è stato firmato a livello regionale il contratto integrativo per le assegnazioni provvisorie e utilizzazioni per la Sicilia, da parte dei colleghi rappresentativi, Uil,SNALS,Cgil, CISL,Gilda, perché , probabilmente, hanno capito che sarà molto difficile far rientrare migliaia di docenti siciliani.
Orbene: da una mia verifica fatta per la provincia di Messina, ho potuto rilevare che ben ventinove istituzioni scolastiche non hanno classi a tempo pieno o tempo prolungato, mentre, altre scuole non in tutte le classi. Se veramente si vuole dare risposte serie e concrete alle esigenze strutturali richieste dalla legge 107/2015 e alle problematiche della specifica realtà locale siciliana , isole comprese, occorre, secondo il mio modesto parere, tra l’altro, esposto anche negli anni precedenti, che tutte le istituzioni presenti nel territorio di concerto con quelle nazionali, aprano un tavolo di concertazione, al fine di garantire efficaci ed eque azioni per l’esercizio del diritto allo studio degli studenti siciliani di ogni ordine e grado, e dare l’opportunità’ ai docenti siciliani di poter rientrare nella regione o province di origine.
Ma non solo, occorre esaminare, attentamente, l’elenco ufficiale che individua oltre 1.260 istituti scolastici dislocati nelle nove province siciliane, le cui aule sono “classi pollaio”, ossia non possono ospitare un numero eccessivo di studenti rispetto alle dimensioni delle stesse aule. Desidero ricordare che, per essere aula pollaio è necessario che vi siano queste condizioni:
classi formate con più di venticinque alunni; classi formate in aule con dimensioni inferiori a quarantacinque mq netti (48 per le superiori) + 2 mq netti per ogni persona presente in aula diversa dall’alunno (insegnante di sostegno, esperto esterno, presenza simultanea, ecc) e con numero di alunni superiori ai venticinque; classi formate con qualsiasi numero di alunni ai quali non è garantito l’indice minimo di 1,80 mq netti procapite (materne, elementari e medie) e di 1,96 mq netti procapite per le superiori; classi formate da più di 25 alunni in aule con superficie inferiore ai 45/50 mq netti. Come vede, le materie oggetto d’interventi mirati per garantire un diritto allo studio e una scuola di qualità a qualsiasi livello, ci sono. Basta avere la volontà di fare. Grazie per la sua disponibilita’.
Bartolo Pavone segr.regionale Confintesa Scuola Sicilia

Da Vento eoliano richiesta di intervento per la pulizia urgente degli alvei torrentizi e caditoie a Vulcano.

Al Signor Sindaco del Comune di Lipari
Rag. Marco Giorgianni
All’Assessore ai Servizi Idrici
Avv.Gaetano Orto
e.p.c.
Ufficio Protezione Civile
Lipari
Al Comando Vigili di Lipari
D.ssa Francesca De Pasquale
Al Comandante della Stazione dei Carabinieri
Stazione di Vulcano

OGGETTO: Richiesta di intervento per la pulizia urgente degli alvei torrentizi e caditoie Isola di Vulcano.
Con la presente, i sottoscritti Consiglieri Comunali del Comune di Lipari, gruppo Vento Eoliano:
Franco Muscarà, nella qualità di vice capo gruppo
Annarita Gugliotta, nella qualità di capo gruppo
Francesco Rizzo, Consigliere Comunale,
Premesso:
Che gli alvei e caditoie dei corsi d’acqua che si snodano nei pressi del centro abitato e lungo le vie principali dell’isola si presentano ricoperti di vegetazione spontanea materiale sabbioso e sassi di varie dimensioni, che in caso di precipitazioni eccezionali, come già verificatesi nel corso delle stagioni autunnali precedenti potrebbe ostacolare il normale deflusso delle acque meteoriche e contribuire all’ostruzione di luci provocando degli sbarramenti e quindi conseguenti esondazioni, allagamenti nei terreni adiacenti, smottamenti e possibili danni a persone e/o cose, con possibile grave pregiudizio per gli edifici adibiti a private abitazioni e attività turistiche.
Che l’attuale stato di intasamento degli alvei torrentizi e caditoie, a causa del fasciame della folta vegetazione è aggravato anche dalla presenza di materiale sabbioso già accumulato nelle precedenti precipitazioni avvenute nel corso dell’anno.
-Che nella fattispecie i torrenti interessati dei lavori sono:
– Via Provinciale Sotto Cratere (centro urbano)
– Strada Provinciale Vulcano Piano
– Strada Provinciale Vulcano Gelso
Che pertanto occorre procedere al decespugliamento e al taglio della vegetazione invadente, altresì la sistemazione e la pulizia dei detriti, materiale sabbioso di varia natura ove necessaria, degli alvei e scoli d’acqua al fine di agevolare il naturale ruscellamento delle acque meteoriche
SI CHIEDE
Agli Enti in indirizzo di volere predisporre un urgente intervento di bonifica e pulizia degli alvei torrentizi e degli scoli dei tombini al fine di garantire il ripristino delle normali condizioni di sicurezza e prevenire potenziali pericoli e rischi di esondazioni.
Certi di un suo repentino Porgiamo cordiali saluti
Sig. Franco Muscarà
Annarita Gugliotta
Avv. Francesco Rizzo

Scomparsa gatta in località Monte a Lipari



 Da domenica 16 luglio Milu', questa dolcissima gatta bianca dal pelo lungo, è sparita dalla zona Monte. 
Nel caso in cui qualcuno l'abbia vista o trovata, con o priva di vita, e volesse essere così gentile da farmi avere notizie ne sarei davvero grata.
Chiamare il 324 6824700 oppure 333674540

Musica con amplificazione non consentita...anzi no!. Comune fa marcia indietro e cambia l'ordinanza dopo la nostra pubblicazione

Questa l'ordinanza che mantiene lo stesso numero 44/17 di quella eliminata dal sito istituzionale dopo la nostra pubblicazione e che, praticamente, viene modificata per quanto concerne la musica diffusa con amplificazione. 
Il primo ad accorgersi di una incongruenza nella precedente ordinanza Daniele Corrieri che ci ha contattati

Ci lascia la signora Annamaria Lopes in Gullo

E' deceduta la signora Annamaria Lopes, moglie del sindaco di Leni, Riccardo Gullo.
Nel porgere le nostre sentite condoglianze alla mamma Luciana, al marito Riccardo, al figlio Giancarlo e ai familiari tutti, riportiamo il pensiero del professor Angelo Cervellera
"Le parole in circostanze tristi e dolorose sono poca cosa e non servono ad attenuare il dolore. Purtroppo ciò che arriva senza essere chiamato è destino quel destino che come un mare senza sponde con una furia improvvisa ci sommerge e travolge. La notizia della immatura scomparsa della Cara Annamaria, ci lascia sgomenti e prostrati dal dolore. La morte non ce l'ha portata via completamente, perchè in noi che l'abbiamo amata, rimarrà sempre vivo il Suo ricordo!!!! Nella tremenda solitudine del dolore, esprimo il senso dell'accorato cordoglio mio personale, della mia famiglia e..di una intera Comunità Alla Mamma Luciana, al figlio Giancarlo, al marito Riccardo e ai familiari tutti. Ciao Annamaria R.I.P."

Regolamentazione emissione sonore per intrattenimenti musicali e divieto somministrazione bevande da asporto in contenitori di vetro e alluminio. Nuova ordinanza del sindaco Giorgianni

Questo il testo dell'ordinanza 47/2017



"Operazione vicoli" della polizia municipale a Lipari

Vicoli come aree di sosta indiscriminata, al punto da impedire in certe aree anche il transito pedonale e stamane è scattata una operazione della polizia municipale di Lipari.
Sarebbe consistente il numero di verbali elevati.
I controlli proseguiranno anche nei prossimi giorni ed in altre zone
NOTA: In risposta al commento, sulla nostra pagina fb, di Gennarino Saltalamacchia ci viene fatto sapere che i vigili sono andati anche nel vicolo "riservato ai dipendenti comunali" e anche qui si è proceduto a verbalizzare tutti, senza guardare in faccia nessuno

Comune di Lipari: Ecco cosa prevede il Capitolato speciale d'appalto per il servizio di spazzamento e raccolta (V° Puntata)

Continuiamo a portare a conoscenza dei cittadini, cosa prevede per il Comune di Lipari il Capitolato speciale d'appalto nell'ambito del servizio di spazzamento e raccolta.
Ognuno potrà così rendersi conto di cosa è effettivamente previsto e confrontarlo con ciò che viene fatto.
Premettiamo che sono previste delle penali (sarà l'argomento della puntata di domani) per l'eventuale non rispetto di quanto previsto
Nel frattempo vi ricordiamo che nella nostra pagina fb https://www.facebook.com/groups/eolienews/ è possibile partecipare ad un sondaggio sulla qualità del servizio




Pd, Paolo Starvaggi il nuovo segretario provinciale.

Sarà il coordinatore della segreteria nazionale del partito Lorenzo Guerini a "tenere a battesimo" il primo Congresso Pd dell'era post-genovesiana.
Dopo 2 anni di gestione commissariale ed a distanza di 3 anni dall'elezione dell'ultimo segretario provinciale sarà Paolo Starvaggi a prendere la staffetta di Basilio Ridolfo (affondato da una stagione di veti interni, veleni e incapacità da parte della segreteria regionale di gestire il "caso Messina" al punto che si arrivò al "congelamento" e scongelamento del segretario varie volte).
Starvaggi è figlio di una volontà comune da parte di tutte le anime, di costruire il partito in modo unitario ed avrà il compito difficilissimo di avviare una stagione nuova ma in pieno periodo elettorale quando servono grandi doti diplomatiche e soprattutto la capacità di dire molti no.
La sua oggi pomeriggio al Teatro Vittorio Emanuele sarà una proclamazione, perché nei giorni scorsi si sono svolte le votazioni a livello provinciale ed il Congresso sancirà oltre al suo insediamento anche quello dei 200 componenti dell'Assemblea neo eletta. Subito dopo si procederà all'elezione della Direzione provinciale.
Starvaggi, avvocato, è candidato unitario ed anche unico, dal momento che Francesco Calanna, sceso in campo inizialmente "per scelta personale e non di corrente, non per creare lo scontro ma per aprire il dibattito", nei giorni scorsi si è ritirato dalla corsa. La sua candidatura non era stata sposata né condivisa dal gruppo cui fa riferimento, la corrente Emiliano, rappresentata da Giuseppe Antoci e Beppe Lumia. Proprio nei giorni del ritiro della candidatura Calanna, ex presidente dell'Esa più volte confermato da Crocetta è stato nominato nell'ufficio di gabinetto del neo assessore alle infrastrutture Bosco (area Megafono, che ha preso il posto del centrista Pistorio).
Ai lavori del Congresso saranno presenti anche rappresentati dei sindacati, ordini professionali ed attività imprenditoriali.
«Questo evento non è semplicemente una "ripartenza" – sottolinea Starvaggi –, perché nonostante le difficoltà organizzative che il PD ha affrontato negli ultimi anni, noi iscritti e simpatizzanti abbiamo continuato la nostra attività a livello locale. Oggi l'obiettivo è di ricreare una struttura che garantisca coordinamento ed affronti la sfida di individuare una piattaforma programmatica che si occupi in modo serio e concreto delle principali problematiche del nostro territorio. Il Partito Democratico torna quindi a farsi carico di un processo di ascolto, dialogo e mediazione insieme ai cittadini».
A reclamare il Congresso, dopo 2 anni di commissariamento, erano state tutte le anime del Pd dello Stretto, soprattutto in vista di una lunga stagione elettorale che si concluderà con le amministrative del 2018.
"Il Congresso- dichiara Salvo Nicosia, coordinatore della commissione provinciale del Congresso- oltre a coincidere con un periodo particolarmente cruciale per la politica nazionale e regionale, giunge a completamento di una fase travagliata della vita del PD a Messina. Vuol essere quindi l'occasione per dare avvio ad una nuova stagione, fatta di dialogo interno e soprattutto di ascolto, che sappia interpretare con donne e uomini legati a quel territorio le istanze e i bisogni dei messinesi".
Se il partito avrà nuovamente un segretario provinciale, Messina dovrà invece attendere ancora per il segretario cittadino, nonostante siano trascorsi 4 anni dalle dimissioni, nella primavera del 2013, di Giuseppe Grioli.
Il delicatissimo appuntamento elettorale del partito a quanto pare dovrebbe slittare a settembre, ma alla luce del fatto che a quel punto le Regionali saranno alle porte, con ogni probabilità il rinnovo degli organismi slitterà a fine anno, anche perché, ad urne chiuse, ci saranno nuovi equilibri, nuovi leader e nuove correnti.
Intanto da stasera, il Pd post Genovese ricomincia da Starvaggi.(tempostretto.it)

Gli auguri ai festeggiati di oggi

Buon Compleanno a Marta Falanga, Fabrizio Biviano, Floriana Giuffrè, Angelo Sidoti, Nicolas Alessandro, Antonello Branca, Pamela Stella Falanga e Touria El Mselek

Cai: tredici ragazzi sulle vette dell'Etna, Stromboli e Vulcano

Una settimana alla scoperta dello Stromboli, Vulcano ed Etna. I protagonisti di quest'avventura sono i tredici giovanissimi del Corso di Alpinismo Giovanile della Sezione CAI di Legnano che quest'anno compie 39 anni.
Anniversario quest'ultimo festeggiato con la partecipazione del “Trekking dei Vulcani”: i tredici ragazzi hanno attraversando i vulcani dal versante Sud e a quello Nord.
«Nel lontano 1978 si teneva nella Sezione CAI di Legnano il primo Corso di Alpinismo Giovanile - spiega Silvia Bonari presidente del Cai legnanese -. Per celebrare degnamente questo anniversario, 13 ragazzi hanno partecipato a quest'avventura organizzata in collaborazione con l’Alpinismo Giovanile di Catania, Acireale e Bronte».
Ad accompagnare i giovani (tra gli 11 e 17 anni) sei accompagnatori di AG.«Stromboli ha regalato emozioni forti, la salita, iniziata alle 17 ci ha portato al tramonto ad assistere ad uno spettacolo veramente unico! I ragazzi ne sono stati colpiti ed emozionati - afferma Bonari -. L’Etna ha presentato paesaggi mozzafiato ed una discesa strabiliante nella Valle del Bove, l’incontro con una volpe affamata ha intenerito tutti. Vulcano si è proposto con il classico cratere che ognuno immagina, con sbuffi di gas e mare “gorgogliante”. Non abbiamo trascurato momenti culturali, dal museo archeologico di Lipari alla bellissima Noto, allo “sconosciuto “ (almeno per noi), ma interessantissimo Museo dello Sbarco a Catania, agli aspetti culinari che ci hanno visto apprezzare le golose granite e i famosi arancini».
Emozioni uniche per i ragazzi che hanno «messo alla prova quanto imparato nei Corsi di Alpinismo Giovanile - specifica Bonari -, trascorso una settimana in un territorio ricco ed accogliente, condiviso esperienze e rafforzato i rapporti di amicizia. Un’esperienza che, crediamo, ricorderanno per la vita».

Disposta l'autopsia per Manganaro, il rappresentante della San Carlo. Esami tossicologici per il giovane conducente della BMW

Resta profondo e inconsolabile il dolore per il tragico incidente che martedì scorso è costato la vita a Letterio Manganaro, 48enne agente di commercio di Scaletta Zanclea, conosciuto ed apprezzato nelle Eolie in quanto rappresentante della San Carlo.
Nella giornata di ieri il magistrato che segue la vicenda, dott.ssa Anna Maria Arena, ha conferito l’incarico al medico legale dott. Giovanni Andò, per eseguire l’autopsia sul corpo di Manganaro e, subito dopo questo adempimento legale, potranno svolgersi i funerali.
Del provvedimento sono stati informati i familiari della vittima, che sono assistiti dagli avvocati Ettore Cappuccio, per la sorella, e Antonietta Cintorrino, per i genitori.
Intanto, grazie al minuzioso lavoro svolto dei carabinieri di Scaletta Zanclea, che agiscono al comando del maresciallo Ivan Barsottini, sembrano essere stati chiariti alcuni punti chiave della dinamica del sinistro, che si è verificato sulla statale 114, al km 20,800 all’altezza di contrada Siberia, che dista a poca distanza dall’abitato di Itala.
È importante sottolineare la pericolosità di questo tratto di strada, che è caratterizzato dall’assenza di illuminazione pubblica e da numerose curve, nonostante la costante presenza di segnali stradali che invitano alla prudenza.
Intorno alle ore 21 di martedì il mezzo a due ruote condotto dalla vittima, che procedeva in direzione Catania e che quella sera doveva partecipare ad un addio al celibato, secondo la ricostruzione degli inquirenti, stava per essere superato da una BMW, guidata da un giovane di 21 anni residente a Mili San Marco.
Nel senso opposto di marcia sopraggiungeva una Peugeot e l’autovettura che era in fase di sorpasso dello scooter, per evitare l’impatto frontale, avrebbe bruscamente sterzato verso destra, urtando con lo specchietto lato passeggero il mezzo condotto da Manganaro.
Lo scooterista, che indossava regolarmente il casco, ha così perso il controllo del mezzo ed è rovinato a terra invadendo l’altra corsia di marcia, finendo contro la Peugeot, il cui conducente non ha potuto frenare in tempo.
Sono stati vani gli interventi dei sanitari del 118, che sono prontamente sopraggiunti sul luogo del sinistro, ed hanno solo potuto constatare la morte di Manganaro.
Per diverse ore la circolazione stradale è stata bloccata per consentire ai militari dell’Arma di effettuare i rilievi sul posto, che sono stati resi particolarmente difficoltosi dal buio che caratterizza tutta la zona.
Il conducente della BMW, in attesa dei risultati degli esami tossicologici, è stato denunciato all’autorità giudiziaria per omicidio stradale e, nel frattempo, si trova in stato di libertà.

Vulcano. Palloni Enel altamente pericolosi. Consigliere Muscarà ne chiede la rimozione

AL SIGNOR SINDACO DEL COMUNE DI LIPARI
RAG. MARCO GIORGIANNI
e.p.c.
ALL’ASSESSORE ECOLOGIA E SERVIZI r.s.u. TURISMO AMBIENTE
ERSILIA PAJNO

ALL’ASSESSORE DECENTRAMENTO FRAZIONI ED ISOLE MINORI
D’AURIA MASSIMO




OGGETTO: RICHIESTA DEMOLIZIONE PALLONI ENEL SULL’ISOLA DI VULCANO.

I palloni di Vulcano costituiscono un esempio tra i più fulgidi di arte moderna e la fortuna ha voluto che tali opere siano ubicate nell’isola di Vulcano.
Ora io dico e grido con tutta la mia forza che di tale opera ne abbiamo abbastanza.
Oggi come consigliere comunale ho il dovere di occuparmi seriamente della questione.
Invito pertanto il Sig. Sindaco a volersi occupare, insieme a me, seriamente dell’argomento ed a provvedere immediatamente allo smonto della struttura.
Ricordo al Sindaco che quei palloni sono al limite della decenza, costituiscono luogo di rifugio per soggetti in cerca di accomodamenti di fortuna e d’incontri furtivi, all’interno  rifiuti ed escrementi di qualsiasi genere.
Ricordo al Sindaco che da parte dello stesso, salvo errore , è stata emessa ordinanza di sgombero a causa della pericolosità della struttura che minaccia di cadere e rovinare sui passanti.
Ricordo al Sindaco che quei palloni avevano una funzione sociale e per tale motivo fu all’epoca concesso all’Enel di provvedere a montare la struttura
Ricordo al Sindaco che la sua attenzione deve posarsi su tutto il territorio ed anche su Vulcano da un quinquennio dimenticata.
Ricordo al Sindaco che, per legge, qualora viene emessa un’ordinanza lo stesso non può dimenticarsene perché così finirebbe per incorrere in grave omissione.
Ricordo al Sindaco che la struttura non può divenire appetito di speculatori perché deve essere utilizzata per quei fini sociali per i quali a suo tempo il Comune diede la sua concessione.
Ricordo al Sindaco che la cubatura costituita dalla struttura in essere non può divenire un vantaggio per privati che intendano approfittarne.
Ricordo al Sindaco che quegli spazi debbono essere utilizzati per un parco giochi per i bambini del quale siamo stati privati. Saremo sin d’ora grati a chi realizzerà opere per giovani e anziani.
Ricordo al  Sindaco che  il primo cittadino deve garantire tutti sia chi lo ha votato ed anche quelli che non erano dalla sua parte. Con l’abbattimento della struttura accontenterebbe tutti.
Ricordo al Sindaco che abbiamo ben chiaro che privati sarebbero i proprietari del terreno i quali sarebbero ben felici di liberarsi di un peso.
Ricordo al Sindaco che i palloni insistono al centro di Vulcano, altamente frequentato ,ed il loro costante pericolo che con la presente formalmente Le comunico, non consente di procrastinare i tempi per l’abbattimento.
Ricordo al Sindaco che questa costituirà UNA TRA LE MIE BATTAGLIE PIU’IMPORTANTI NELLA FUNZIONE DI CONSIGLIERE COMUNALE, LE PROMETTO CHE LE SCRIVERO’, in assenza di alcun atto concreto, OGNI 30 GIORNI e se questo dovesse finire per costituire problema di qualsiasi genere, non potrà avere a dolersene.
Abbattiamo TUTTI ASSIEME, CON LA FORZA DELLE PAROLE, I PALLONI DELL’ENEL
Distinti saluti 
IL CONSIGLIERE COMUNALE 
 Franco Muscarà                                                                                                                                             

giovedì 27 luglio 2017

Tragico incidente stradale. Perde la vita Letterio (Lillo) Manganaro. Era conosciuto nelle Eolie per essere il rappresentante della San Carlo

E’ morto sul colpo Letterio (Lillo) Manganaro, 48enne di Scaletta Zanclea rimasto vittima di un tragico incidente stradale avvenuto lungo la SS 114, all’altezza di Itala.
L'uomo era molto conosciuto ed apprezzato nelle Eolie dove lavorava come rappresentante della San Carlo
Secondo quanto ricostruito, l’uomo stava guidando il suo scooter in direzione di Alì quando, nei pressi di contrada Siberia, è stato travolto da una macchina che procedeva in senso contrario. 

E’ probabile che l’auto abbia invaso la corsia di Manganaro,  urtandolo, per evitare un'auto che aveva sorpassato il povero scooterista. Da qui la brusca caduta a terra, un impatto devastante, nonostante indossasse il casco. Quando l’ambulanza è giunta sul posto, per il 48enne non c’era più nulla da fare. 
I carabinieri hanno denunciato in stato di libertà per omicidio stradale il 21 enne di Mili San Marco che con la sua BMW ha urtato, facendo cadere, il Manganaro.
Ai familiari le sentite condoglianze di Eolienews

Festeggiamenti per San Cristoforo (anno 2017) Il video con un brano di Marco Manni e i musici di Eolie e i giochi d'artificio

Canneto 25 Luglio 2017

"Grazie LOVERAL S.r.l.". Cosi scrive su fb il consigliere Sabatini postando una foto


Nel post si legge ancora "Come una ditta privata può incidere negativamente..... Chiederò convocazione commissione consiliare per verificare le responsabilità"

Ringraziamenti


Aperitivo con Francesco Toldo all'Inter club di Lipari

COMUNICATO STAMPA 
APERITIVO CON “FRANCESCO TOLDO” 
L’Inter Club Isole “Peppino Prisco” è lieto di invitare tutti gli interisti sabato 29 Luglio alle ore 19:00 presso la sede sociale del Club per un aperitivo alla presenza del portierone nerazzurro…….. 
Vi aspettiamo numerosi….. 
Sempre….FORZA INTER 
 Il Direttivo Inter Club Isole Eolie 
Lipari, 27 Luglio 2017 

Meschinità...non servono altre parole per descrivere quanto è accaduto a Canneto nella notte tra il 25 e il 26

Disappunto, rabbia, dolore, senso d'angoscia e d'impotenza. C'è tutto questo e di più nella telefonata che ci è arrivata dalla signora Maria, la mamma del povero Domenico Villini, deceduto il 25 Luglio del 2004 a Canneto, mentre ballava sul palco, in occasione dei festeggiamenti di San Cristoforo. 
Anche stavolta, come accade, purtroppo, ormai da un paio di anni, il cuscino di fiori che la donna depone, sin dal 2004, ai piedi della targa che ricorda il tragico evento è scomparso nella notte a cavallo tra il 25 ed il 26.
Ma si può essere così meschini?

Mansioni superiori alla dottoressa De Pasquale

Con la Determina 193/17 sono state attribuite mansioni superiori alla dipendente Dott.ssa Francesca De Pasquale, in servizio presso il Corpo di Polizia Municipale, per un periodo di sei mesi.

"Facce" di un'isola in anarchia totale. Sul Corso V.E. con il sedere di fuori a soddisfare bisogni corporali. A Unci la spiaggia è anche per i camper

Foto Arianna Martello
Foto: Salvatore Sarpi

Il camper, che ha trascorso la notte "accampato" sulla spiaggia, è andato via un'ora prima dell'arrivo della Guardia Costiera, per trasferirsi sul molo di Porticello (anche questo sito vietato...sulla carta)

Momenti della Processione di San Cristoforo a Canneto (foto Bartolo Ruggiero - III° parte)



ARS: MARTEDI' 1 AGOSTO CERIMONIA DEL VENTAGLIO

Si svolgerà martedì 1 agosto la tradizionale cerimonia del “ventaglio”. Il presidente dell’Assemblea regionale siciliana, Giovanni Ardizzone, incontrerà i giornalisti alle ore 11.00, nella sala stampa di Palazzo Reale.

Comune di Lipari: Ecco cosa prevede il Capitolato speciale d'appalto per il servizio di spazzamento e raccolta (IV° Puntata)

Continuiamo a portare a conoscenza dei cittadini, cosa prevede per il Comune di Lipari il Capitolato speciale d'appalto nell'ambito del servizio di spazzamento e raccolta.
Ognuno potrà così rendersi conto di cosa è effettivamente previsto e confrontarlo con ciò che viene fatto.
Premettiamo che sono previste delle penali per l'eventuale non rispetto di quanto previsto
Nel frattempo vi ricordiamo che nella nostra pagina fb https://www.facebook.com/groups/eolienews/ è possibile partecipare ad un sondaggio sulla qualità del servizio