Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta e Alessio Pellegrino.
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 2 settembre 2017

Lotteria di San Bartolo. Effettuata estrazione. I nomi dei vincitori



E' stata effettuata oggi alla presenza del sindaco di Lipari, Marco Giorgianni, l'estrazione della Lotteria di San Bartolo.
Si è dovuto procedere all'estrazione manuale in quanto i numeri dei biglietti venduti non sono usciti sulle ruote. 
Il televisore 43 pollici, con decoder incorporato, se lo è aggiudicato Daniele Ziino
Il dipinto su tela del pittore Armando Saltalamacchia se lo è aggiudicato Angela Ivaldi

A Salina la "Festa degli eoliani nel mondo". Domani omaggio a Edward Re e Lena Santospirito

In corso a Salina la VI edizione della Festa degli eoliani nel mondo, istituzionalizzata dai Comuni di Santa Marina Salina e Malfa e organizzata in collaborazione con il C.I.R.C.E. . 
Diversi gli appuntamenti previsti nel corso della due giorni che prende il via oggi. Il clou si avrà domani con la Santa Messa che sarà celebrata nella frazione di Lingua, in suffragio degli eoliani emigrati e deceduti. Sempre a Lingua domani sera vi sarà l’omaggio a due eoliani Edward Re, illustre magistrato statunitense, nato a Santa Marina Salina, e Lena Santospirito, nata in Australia da genitori eoliani, figura di riferimento importantissima per gli immigrati italiani durante la Seconda Guerra Mondiale e nell'immediato dopoguerra, al punto da essere soprannominata “la mamma degli italiani”. Saranno consegnate delle targhe alla memoria e proiettati dei documentari sulla loro vita.

MESSINA, ‘ETICA POLITICA E VOTO DI SCAMBIO’, ARDIZZONE: GUARDARE CON OTTIMISMO AL FUTURO DA CITTADINI LIBERI

“La politica spesso si limita a legiferare e porre tutto su base sanzionatoria. Questo non risolve completamente il problema. Bisogna intervenire preventivamente agendo sull’etica che genera il buon operare della politica”. A dirlo è il presidente dell’Assemblea regionale siciliana, Giovanni Ardizzone, che ha partecipato oggi al convegno ‘Etica politica e voto di scambio’, organizzato dall’associazione universitaria Artu, svoltosi questa mattina nella sala Consulta della Camera di Commercio di Messina.
“L’etica – ha spiegato Ardizzone si forma in primo luogo in famiglia, insegna a non avere comportamenti illeciti, non solo perché c’è una sanzione, ma perché non è onesto compierli: lo dice la nostra coscienza. Il 416 ter del codice penale, scambio elettorale politico mafioso, – aggiunge - ha inasprito ulteriormente le pene. Questo deve fare riflettere. Se il voto non è libero si rende servo il cittadino. Attivare i principi fondanti della nostra Costituzione, a cominciare dal diritto al lavoro, è il primo passaggio per, appunto, rendere il cittadino libero. Per fortuna – osserva il presidente dell’Ars – le nuove generazioni si avvicinano sempre meno a queste forme di cattiva politica. Questo ci fa guardare con ottimismo al futuro”.
I lavori, che hanno visto la partecipazione di numerosissimi universitari, sono stati introdotti da Alessandro Arena, segretario dell’associazione Artu e da Simone Giuliano, consigliere al dipartimento di Giurisprudenza e moderati dal giornalista Antonio Siracusano, dopo il saluto del presidente del sodalizio Giuseppe Ziino. Relatori, il professore Giovanni Fiandaca, ordinario di diritto penale all’Università di Palermo e garante dei diritti del detenuto e monsignor Cesare Di Pietro, vicario generale dell’Arcidiocesi di Messina, Lipari e Santa Lucia del Mela.
Arena ha riassunto le diverse iniziative aperte al mondo universitario e alla città svolte in questo primo anno di vita di Artu, mentre Giuliano ha “evidenziato come spesso il comportamento scorretto della politica ha generato quel profondo scollamento con i giovani, che spesso imputano a certa politica di aver distrutto il loro futuro”.
Monsignor Di Pietro, nel suo intervento, ha ricordato, tra l’altro, gli insegnamenti di Giorgio La Pira, rammentando che “la città è un organismo di esseri viventi; le città hanno volto e anime non sono solo costruzioni di pietra. Già per questo dovremmo rispettare la nostra terra, la nostra città e non bisogna fuggire da essa”. Il vicario ha spiegato che si tratta non solo di fuga fisica, ma di fuga dai problemi della comunità; bisogna invece affrontarli – ha esortato - ognuno offrendo il proprio contributo, creando, come diceva il Cardinale Carlo Maria Martini, quelle reti di relazioni che si coagulano in amicizia e accoglienza”. La politica – ha concluso monsignor Di Pietro – è attuazione del bene comune che genera il progresso del cittadini. Dobbiamo tutti lavorare insieme con la coscienza di fare il meglio”.
Il professore Fiandaca, si è soffermato sull’analisi e applicazione del 416 ter, “che non riguarda solo chi esercita voto di scambio, ma anche chi invita a farlo, ma ha anche evidenziato come il penale non può bastare come unica risoluzione. Esistono – ha spiegato – radici sociologiche legate al territorio e un ruolo importante dovrebbero avere le agenzie educative. Etica e politica – ha spiegato il docente di diritto penale – dovrebbero quanto più possibile coincidere ma non è spesso così” e, citando il filosofo Max Weber, il docente divide l’etica della convenzione da quella della responsabilità. Bisognerebbe – ha concluso – sempre bilanciare l’idealismo dei princìpi e il relativo delle conseguenze è questo l’affascinante volto demoniaco della politica, politica che deve contraddistinguersi per passione; sentimento responsabile e lungimiranza”.

Al lavoro per agevolare i collegamenti da Messina per la Calabria

Saranno migliorati i servizi di collegamento con la Calabria per favorire un maggiore afflusso di passeggeri all’aeroporto «Tito Minniti» di Reggio. Il vicesindaco e assessore alla Mobilità e Trasporti, Gaetano Cacciola, ha partecipato a Reggio Calabria a due incontri preliminari per verificare la disponibilità di Caronte & Tourist e Liberty Lines ad agevolare i collegamenti da Messina con l’Aeroporto dello Stretto.
Alle due riunioni, oltre al vicesindaco Cacciola erano presenti il commissario straordinario della Sacal, Arturo De Felice, l’assessore alla Mobilità del comune di Reggio Calabria, Giuseppe Marino, Repaci e Famiani di Caronte & Tourist, Morace di Liberty Line, e rappresentanti dell’Atam di Reggio Calabria.

Ritrovato privo di vita l'uomo smarritosi a Santa Margherita

E' stato ritrovato senza vita Lillo Saccà, l'uomo smarritosi stamane a Santa Margherita. 
E' stato ritrovato in località Cugna in un'area leggermente impervia. 
Il recupero è stato effettuato dalla ditta Alfa e Omega e dai vigili del fuoco
L'ex imprenditore del settore edile sarebbe deceduto per cause naturali. 

Al figlio Alberto ed ai parenti tutti le condoglianze di Eolienews

Si è smarrito quest'uomo

Gira da quasi un'ora su fb questo appello del figlio: Se lo incontrate chiamatemi, per piacere si é smarrito stamattina in zona Santa Margherita 3358075530

Aggiornamento delle 18 e 33 : Purtroppo è stato ritrovato privo di vita in località Cugna. 

Alle Eolie moglie e figlia di Steve Jobs nello yacht da 100 milioni di dollari

(da Repubblica - Palermo) Il mega yacht "Venus" appartenuto a Steve Jobs, fondatore di Apple, è stato avvisato nel mare delle Eolie. Ottanta metri, 100 milioni di dollari di valore, a bordo ci sono la vedova Laurene Powell Jobs, il nuovo compagno Adrian Fenty, ex sindaco di Washington D.C e la figlia diciannovenne Eve. Lo yacht naviga tra Stromboli e Filicudi.
Il fondatore di Apple per la realizzazione dell'imbarcazione si rivolse all'olandese Feadship di Aalsmeer e chiese al suo ingegnere di disegnargli uno scafo che ricordasse un Apple Store: leggero, con tanto legno e vetro, con superfici a specchio ed enormi vetrate che inondano gli interni di luce, ma con leggere veneziane di legno elettriche che impediscono di sbirciare dentro. Jobs non è riuscito a vedere la barca ultimata, con interni progettati da Philippe Starck, ma ha seguito il progetto fino alla sua morte.

Favorevolmente impressionata da "Spartiti per le Eolie". Ci scrive la signora Tosi

Riceviamo e pubblichiamo
Buongiorno,
l’altro ieri ho letto con molto piacere l’articolo di Antonio Amico sull’edizione di “Spartiti per le Eolie”.
Il commento di Antonio Amico sulla IV edizione di “Spartiti per le Eolie” corrisponde con precisione alla mia esperienza di spettatrice alle due serate.
Ero di passaggio a Lipari perché dopo un mese a Filicudi volevo preparare il rientro in città gradualmente. Su segnalazione di un amico e anche perché non avevo mai visto la chiesa dell’Addolorata, sono andata ai concerti. È stato un regalo. Oltre alla bellezza della chiesa e all’intensità della musica, mi ha conquistata la naturalezza non solo degli interpreti, ma anche degli organizzatori. Per naturalezza intendo tutte quelle qualità che vanno dalla serietà all’entusiasmo,
senza protagonismo e autocompiacimento. La presentazione dei brani musicali di Jacques Michaut Paternò è stata efficace e colta, quasi quasi se ne voleva sentire di più.
Complimenti, e merita veramente che Euterpe e “Spartiti per le Eolie” abbia l’appoggio di quanti ritengono che attraverso la cultura si possono allontanare i cupi presagi del nostro futuro.
Paola Tosi

Previsioni meteomarine Eolie a cura di Giuseppe La Cava. Possibili brevi piovaschi in serata, domani scendono le temperature

POSSIBILI PIOVASCHI SI AFFACCERANNO ALLE EOLIE NELLE PRIME ORE SERALI DI OGGI, SABATO 2 SETTEMBRE. ISOLATAMENTE POTRANNO MANIFESTARSI SOTTO FORMA DI ROVESCI O BREVI TEMPORALI,SPECIE SULLA COSTA TIRRENICA REGGINA. I PIOVASCHI SI TRASFERIRANNO IN TARDA SERATA NELLA ZONA NORD DELLO STRETTO, QUANDO LE CORRENTI IN QUOTA SARANNO PIU' OCCIDENTALI.
AL PASSAGGIO DEL VELOCE FRONTE INSTABILE, PREVISTO IN NOTTATA, I VENTI AL SUOLO SI DISPORRANNO DA PONENTE SPIRANDO CON RAFFICHE FORTI MA IN ATTENUAZIONE NEL CORSO DELLE PRIME ORE DEL MATTINO, MENTRE IL MOTO ONDOSO TENDERA' AD AUMENTARE DIVENTANDO MOLTO MOSSO AL LARGO DELLE EOLIE TRA LA TARDA MATTINATA E IL POMERIGGIO DOMENICALE. 
IL MOTO ONDOSO TENDERA' A DIVENTARE MOSSO NELLA MATTINATA DI LUNEDI. 
E' PREVISTO UN CALO TERMICO QUANTIFICATO IN 8-10 C NELLA GIORNATA FESTIVA, CON TEMPERATURA MASSIMA CHE SI ATTESTERA' DI QUALCHE GRADO SOTTO LA MEDIA DEL PERIODO

Gli auguri ai festeggiati di oggi

Buon Compleanno a Silia Spurio, Manuel Todaro, Michele Patti, Giorgio Foti

Quattro ragazze della Ludica Lipari giocheranno quest'anno con il Real Taormina

(di Carmelo Sparacino) Ufficializzato il trasferimento per un anno all'A.S.D. Real Taormina C5 femminile delle giocatrici Portelli, Wijayaratne, Cristiano e Geraci. Dimostrate ragazze quello che valete anche fuori Lipari. In bocca al lupo e buon campionato.



NDD - La Ludica Lipari femminile quest'anno non parteciperà ad alcun campionato per motivi prettamente organizzativi, non economici

Oggi è il 2 Settembre. Buongiorno con questa cartolina dalle Eolie e con il Santo del giorno

ALBA A LIPARI (FOTO ANTONIO IACULLO)

SANTO DEL GIORNO
Visse nel IV secolo probabilmente nel Piceno. Le notizie che lo riguardano sono molto confuse: Pietro da Natalibusa narra che fosse un eremita di Gerico e giunto successivamente in Italia dove sarebbe morto, altre fonti lo ritengono originario della Cappadocia, altri ancora lo lo identificano come diacono di San Basilio, ricordato nella vita di S. Carotone.

Di Sant'Elpidio è stata anche redatta una vita intorno al XII secolo, e trovata in un leggendario della Biblioteca Capitolare di Spoleto, ma purtroppo non sono attendibili, ma la devozione così largamente diffusa ne conferma l'esistenza.

Il suo culto è però particolarmente vivo nel Piceno, dove diverse città portano il suo nome, e proprio per questo motivo si ritiene probabile che egli sia vissuto proprio in questa regione a nord di Ascoli Piceno. Alcune cittadine portano il nome del santo, come S. Elpidio a Mare, S. Elpidio Morico, Porto S. Elpidio. 

Lo scrittore Palladio, lo ricorda nella sua Storia Lausiaca come un eremita vissuto per molti anni in una spelonca presso Gerico. Sempre lui elogia e tesse le lodi di questo asceta che, allontanatosi dalla comune società e dalla compagnia degli uomini, scelse di ritirarsi in solitudine. 
Proprio nell'epoca in cui visse Sant’Elpidio, inoltre, quindi probabilmente nel IV secolo, si stava affermando una nuova forma di monachesimo, il cosiddetto "cenobitismo", cioè della vita comunitaria, il cui iniziatore fu San Pacomio. Fu lui a fondare i primi conventi di uomini e donne nella Tebaide, presso il Nilo, dove a capo di ogni struttura vi era l'abate, il cui compito era quello di fare osservare la regola comune, imporre la castità, il lavoro, il digiuno e la preghiera.

venerdì 1 settembre 2017

I ringraziamenti della famiglia Giorgianni


Anche quest'anno i "ragazzi della Zizzi" alle Eolie. Le loro barche ospitate a Lipari al pontile Lipari service di Salvatore Natoli


















Lascerà oggi Lipari il gruppo di ragazzi dell'associazione "Amici della Zizzi". Anche quest'anno le Eolie hanno ospitato, coadiuvando l'associazione, questi ragazzi, 12 per la precisione, meno fortunati di altri.
Le imbarcazioni (nelle foto) sulle quali hanno girato l'arcipelago sono state ospitate per tre notti a Lipari, presso il pontile della Lipari service di Salvatore Natoli, nella baia di Marina Lunga
Cercasi in locazione, per tutto l'anno, appartamentino o anche monolocale per 2 persone. Preferibilmente zona Pianoconte/Quattopani. Contattare il 3345963631

I ringraziamenti delle famiglie Acquaro e Favaloro

Marina Corta. "Cartoline" di un normale pomeriggio di degrado





Riceviamo e pubblichiamo:
"Ecco come si presentava l'accesso a Marina Corta oggi alle 17 e 18, con i cani che trasportano i rifiuti in giro"
Ci chiediamo ma è così difficile, specie per alcuni dei rifiuti, individuare chi li deposita fuori dagli orari e in modo inappropriato?

I Musici di Eolo propongono due brani di "Musica delle Lipari" per i lettori di Eolienews

Sperando di fare cosa gradita ai lettori di EolieNews e al direttore Salvatore Sarpi, che ci ha seguiti nel ruolo di presentatore in occasione di alcuni nostri spettacoli estivi, ed in segno di riconoscenza per il suo servizio giornalistico che rende con imparzialità e coerenza.
I Musici di Eolo propongono per il suo giornale alcuni brani di Musica delle Lipari :


Prossimo appuntamento con Musica delle Lipari, domenica 3 settembre a Lingua ( Salina), ore 22.30.
( spettacolo previsto all’interno della serata conclusiva ,VI edizione della Festa degli Eoliani nel Mondo, istituzionalizzata dai Comuni di Santa Marina Salina e Malfa, e organizzata in collaborazione con il C.I.R.C.E.)

Riaperto il tunnel di Monterosa. Circolazione torna alla normalità

Completato l'intervento alla condotta idrica è stato riaperto il tunnel di Monterosa che collega Lipari a Canneto. 
Per procedere ad asfaltare la parte interessata ai lavori si attende il carico delle condotte idriche che avverrà attraverso la nave cisterna. Ciò al fine di verificare se le riparazioni effettuate sono efficaci

MESSINA, ‘ETICA POLITICA E VOTO DI SCAMBIO’, DOMANI CONVEGNO ALLA CAMERA DI COMMERCIO

Sì svolgerà domani alle 10.30, nella sala Consulta della Camera di Commercio, il convegno "Etica politica e voto di scambio”.
L'incontro è organizzato dall'associazione universitaria Artu. Partecipano: il presidente dell’Assemblea regionale siciliana, Giovanni Ardizzone; il professore Giovanni Fiandaca, ordinario di Diritto penale all’Università di Palermo e garante dei diritti del detenuto e monsignor Cesare Di Pietro, vicario generale dell’Arcidiocesi di Messina, Lipari e Santa Lucia del Mela.
Modera il giornalista Antonio Siracusano. Introducono il dibattito, Alessandro Arena, segretario associazione Artu e Simone Giuliano, consigliere al dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Messina.

Giovane pescatore finisce in mare durante la navigazione. Scattano le ricerche ma lui ha raggiunto la riva a nuoto ed è tranquillamente a casa

Un 18enne pescatore liparese,  che si trovava su una barca che effettua il noleggio turistico con conducente, è finito in mare la notte scorsa mentre il natante era in navigazione tra Vulcano e Lipari. Nessuno sul momento si è accorto dell'accaduto, presumibilmente il rumore del motore ha coperto la sua richiesta d'aiuto, e soltanto all'arrivo nel porto liparese di Marina Corta è stata riscontrata la sua assenza a bordo. 
Immediatamente sono scattate le ricerche che hanno visto coinvolti, oltre alla stessa imbarcazione su cui si trovava, anche i mezzi del Circomare - Guardia Costiera di Lipari e dei Carabinieri. La zona, dove si ipotizzava potesse essere caduto in acqua, è stata battuta in lungo e in largo e nel cuore della notte si è sentito riecheggiare il nome del giovane chiamato a gran voce sia dal proprietario dell'imbarcazione sia dai turisti che si trovavano a bordo e che hanno voluto partecipare alle ricerche. 
Dopo oltre un'ora da quando è scattata la mobilitazione è arrivata la notizia che ha rassicurato tutti e che scongiurava una ipotizzata tragedia: il giovane aveva raggiunto a nuoto la spiaggia liparese di Portinenti e da lì aveva fatto ritorno tranquillamente alla propria abitazione. Per tutti un sospiro di sollievo
 

Sicilia, dopo 10 anni rinasce il Consiglio dei Beni Culturali

La Sicilia ha di nuovo un organismo regionale che si occupa della tutela dei Beni culturali. e stato ricostituito, infatti, con il decreto presidenziale 438, il Consiglio regionale dei Beni culturali.
I componenti dell’ente sono stati ridotti da 54 a 15, snellendo in particolare la parte politica che da 18 rappresentanti verrà ora la sola presenza degli assessori ai Beni culturali e all’Identità siciliana e al Bilancio e dei presidenti delle relative Commissioni parlamentari dell’Ars. Fanno inoltre parte del nuovo Consiglio il presidente della Regione, un componente del Consiglio nazionale dei Beni culturali e ambientali (Giuliano Volpe), un esperto designato dalla Conferenza episcopale siciliana, un dirigente responsabile di struttura intermedia del dipartimento regionale dei Beni culturali (Giuseppe Parello), tre docenti titolari di cattedre afferenti al settore della tutela e della valorizzazione dei Beni culturali e dell’ìEconomia della cultura, indicati dai rettori delle Università di Palermo, Catania e Messina, (Rosalba Panvini e Giuseppe Sobbrio), un esperto indicato della Fondazione Unesco-Sicilia (Francesco Riccobono), due componenti indicati dalla Consulta regionale degli Ordini degli architetti (Filippo Nasca) e degli ingegneri (Cataldo Pilato), un componente indicato del consiglio degli Ordine degli avvocati (Ivan Chiaramonte).
L’organismo sarà poi integrato con i componenti designati dalla Conferenza episcopale siciliana e dal rettore dell’Università di Palermo. Rimangono invariate le competenze del Consiglio: dal fornire indicazioni sulle più importanti decisioni in materia di tutela, studio, ricerca e valorizzazione anche in relazione a proposte legislative concernenti il risanamento dei centri storici, la difesa delle coste, l’istituzione di parchi archeologici e naturali, l'organizzazione di musei e gallerie, esprime anche pareri, tra gli altri, sulle concessioni di scavi, prestiti di opere d’arte, acquisti ed interventi sui beni culturali e concessioni demaniali.
«Dopo dieci anni – sottolinea l’assessore ai Beni culturali Carlo Vermiglio – ritorna operativo un organo consultivo tecnico strategico. Uno spazio di confronto e riflessione interdisciplinare che potrà dare impulso e indirizzo a politiche culturali al passo con i tempi».

Gli auguri ai festeggiati di oggi

Buon Compleanno a Mariacristina Zaia, Placido Spanò, Maria Costanzo, Paola Costanzo, Paolo Ficarra

PROROGATE VISITE GUIDATE AL PARCO ARCHEOLOGICO E AL MUSEO LIPARI

COMUNICATO STAMPA
Messina, 1 settembre 2017
Continuano per tutto il mese di settembre le visite guidate dell’associazione Guide Turistiche Eolie Messina Taormina alla scoperta del sito archeologico di Lipari, con il tour degli scavi e del Museo Archeologico, della Cattedrale e del Chiostro normanno.
L’iniziativa ha riscosso un incredibile successo di pubblico, grazie alla collaborazione di tutte le strutture ricettive delle isole Eolie, da Lipari a Salina, a Vulcano, che hanno diffuso informazioni sul tour, esposto il materiale pubblicitario, invitato gli ospiti a sfruttare l’occasione di guardare al patrimonio isolano attraverso lA descrizione di una guida abilitata.
I tour si svolgeranno per tutto settembre per concludersi domenica 1 ottobre, ogni venerdì pomeriggio alle ore 17.30 e ogni domenica mattina alle ore 10: per partecipare è necessaria la prenotazione.
Inoltre, domenica 4 settembre, come in tutti i musei d’Italia il biglietto di ingresso al museo archeologico Bernabò Brea sarà gratuito.
Il costo della visita guidata è di € 5 a persona (ragazzi 12-18 anni € 2, gratis fino a 12 anni) e non comprende il biglietto d' ingresso al Museo Archeologico di Lipari.
La guida viene effettuata in lingua italiana ma in base alla disponibilità anche in inglese, francese, tedesco, spagnolo o russo. Inoltre, su richiesta è anche possibile organizzare visite guidate per gruppi in giorni e orari diversi da quelli indicati e in diverse lingue straniere.
Per le prenotazioni è necessario contattare i numeri 329 2037436 oppure 328 8316110.
Si possono trovare tutti i dettagli dell'iniziativa sul sito web www.guideturistichemessina.it e sulla pagina facebook dell’associazione Guide Turistiche Eolie Messina Taormina.
L’Associazione “Guide Turistiche Eolie Messina Taormina” rappresenta un gruppo di guide turistiche multilingue abilitate della Regione Siciliana che da molti anni opera nella propria terra con passione, preparazione e competenza. Propone visite guidate di città, siti archeologici, musei, aree naturalistiche e non solo, garantendo professionalità, cortesia e competenza frutto di un costante impegno di studio e aggiornamento e di profonda conoscenza del territorio.

Progetto pilota compostiera di comunità su Stromboli. L'otto Settembre l'incontro promosso dall'Associazione Pro Stromboli

Gent.mo Direttore,
desidero ricordare e meglio precisare che giorno 8 Settembre 2017, si svolgerà un incontro promosso dall’Associazione Pro Stromboli presieduta e rappresentata da anni dalla infaticabile Aimée Carmoz, per dare vita ad un gruppo di lavoro in collaborazione con Enea, alla presenza del responsabile siti UNESCO Dott. Angelini, per far partire il progetto pilota sul compostaggio dell’organico.
L’Associazione Pro Stromboli da anni è impegnata per iniziative legate al compostaggio ed alla differenziata sostenendo tutte le spese della progettazione.
Il Biodistretto sarà partner di tale iniziativa per sostenerla unitamente ad altre associazioni quali: Attiva Stromboli di Paolo De Rosa e Difendi Stromboli di Paolo Amalfitano.
Mi sembra un bell’esempio di cooperazione per un interesse "comune e della comunità".
Cordiali saluti
Danilo Conti
Presidente Biodistretto Eolie

Oggi è il 1° Settembre. Buongiorno con questa cartolina dalle Eolie e con il Santo del giorno

Un tramonto non proprio "brillante" a Lipari...
ma di eccezionalità nei colori (foto Silvia Sarpi)

SANTO DEL GIORNO
Nato da nobile famiglia in Atene, questo santo passò i primi anni della sua vita nel paese natio. Di ingegno profondo, colto, amante della pietà, ben presto si cattivò la benemerenza del popolo e dei prìncipi e con essa gli onori del mondo. Ma sprezzante di tutto, Egidio fuggì da Atene, e si recò in Francia, ritirandosi in un luogo deserto presso la foce del Rodano, per attendere con più fervore al servizio di Dio. Poco tempo dopo passò in una foresta e vi stabilì la sua dimora, vivendo in preghiera, fra austerità e digiuni. Si nutriva di erbe, di radici, di frutti selvatici, dormiva su nuda terra, e suo guanciale era un sasso. Il Signore ebbe pietà di lui in quel luogo deserto e gli mandò una cerva che gli forniva giornalmente il latte. 

Scoperto durante una partita di caccia da Flavio re dei Goti, entrò nelle grazie di quel sovrano, e per i molti miracoli operati fu conosciuto in tutta la Francia sotto il nome di « santo taumaturgo ». Spinto da tutto il popolo e pregato dallo stesso re ad abbandonare quel romitaggio per recarsi alla corte, non cedette, ma ottenne che il re gli donasse quella selva. Acconsenti il re e vi fabbricò un monastero che regalò ad Egidio. 

Lì accorse gran numero di giovani desiderosi di vivere sotto la sua direzione. Il Santo prese a dirigerli nella via della santità colle regole di S. Benedetto. 

Con essi potè incivilire quella regione,. dissodò campi, fertilizzò terreni fino allora incolti, aprì vie di commercio e specialmente predicò Gesù a quei popoli, convertendo i peccatori e inducendoli a penitenza. Crescendo sempre più la fama di lui, molti si stabilirono vicino al monastero così da formare una città che ora porta il suo nome. 

Pieno di anni e di meriti S. Egidio verso la fine del secolo VM volò al cielo a ricevere la corona dei Beati. 
Più tardi, quando cioè i calvinisti profanavano con vandalico odio i santuari della Linguadoca, le preziose reliquie di S. Egidio vennero religiosamente trasferite a Tolosa ove si conservano con grandissimo onore, e la sua tomba è una fonte perenne di grazie e di miracoli. 
PRATICA. Che vale all'uomo guadagnare tutto il mondo se poi perde l'anima sua? 
PREGHIERA. Deh! Signore, ci renda accetti l'intercessione del beato abate Egidio, affinché quel che non possiamo coi nostri meriti, lo conseguiamo col suo patrocinio.

giovedì 31 agosto 2017

Acqua, altra estate di passione a Lipari. I nodi da sciogliere. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud di oggi

Riaperta Bagnamare ma si può transitare solo fino a Pignataro. Lavori in corso all'interno della galleria

Indicazione a Lipari

E' stato completato l'intervento sulla strada di Bagnamare ma come si evince
Indicazione sul versante di Canneto
dalla segnaletica il transito da Lipari centro è consentito solo fino a Pignataro. 

Chi deve raggiungere Canneto dovrà fare il giro di Serra. 
Lo stesso dicasi per chi da Canneto deve raggiungere Lipari centro e Pignataro.
Inutile avventurarsi a Bagnamare in quanto il transito all'interno della galleria non è possibile in quanto si stanno effettuando dei lavori. 
Domani, prima di sera, tutto potrebbe tornare alla normalità

Droga. Un arresto a Vulcano

Nell’ambito del contrasto al consumo di sostanze stupefacenti, i controlli, promossi e intensificati grazie ad un impiego massiccio di Carabinieri, hanno portato ad un ennesimo arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.
Nell’ambito dei servizi finalizzati al controllo dei turisti in ingresso a Milazzo soprattutto, in prossimità degli approdi da e per le sette isole dell’arcipelago, e della movida eoliana in particolare, i carabinieri della Stazione di Vulcano hanno tratto in arresto Enrico Caruso, di origini modenesi, 27 anni, ma di fatto domiciliato in Vulcano.
Il giovane è stato oggetto di prolungati servizi di osservazione che hanno consentito, a seguito di un’accurata perquisizione domiciliare, di rinvenire 220 grammi di marjuana. Nella giornata di ieri l’arresto è stato convalidato e il giovane rimesso in libertà in attesa dei successivi iter processuali.
La sostanza stupefacente, dopo essere stata sequestrata e repertata, sarà sottoposta ad analisi di laboratorio.

A Salina la VI edizione della Festa degli eoliani nel mondo

(di Linda Sidoti) Si svolgerà il 3 settembre a Lingua, Salina la serata conclusiva della VI edizione della Festa degli Eoliani nel Mondo, istituzionalizzata dai Comuni di Santa Marina Salina e Malfa, e organizzata in collaborazione con il C.I.R.C.E.
Invito tutti a partecipare all'evento e a preparare un dolce per la realizzazione del buffet.
Per info contattare Marisa Zavone e Linda Sidoti
Domenica 3 settembre 2017
Ore 17.45 Chiesa S. Bartolomeo -Lingua- Messa in suffragio degli Eoliani emigrati e defunti
0re 18.45 Museo Archeologico -Lingua - Presentazione del libro di Mimmo Gangemi, LA SIGNORA DI ELLIS ISLAND , Einaudi editore con C. Maltese e M. Saija. Sarà presente l'autore.
Ore 21.00 Piazzetta Marina Garibaldi - Lingua - "Festa degli Eoliani nel mondo" Omaggio ad Edward Re e Lena Santospirito.Consegna delle targhe alla memoria e proiezione dei documentari sulla vita degli onorati.
Ore 22.30 Buffet in piazza offerto dai ristoratori e dalla popolazione.
A seguire spettacolo " Musica delle Lipari"

Strada di Serra e pericoli. Lettrice ci segnala uno sprofondamento in piena curva

Buon pomeriggio Salvatore....
Volevo fare una segnalazione......  

Io capisco che abbiano chiuso al transito la strada di bagnamare per e da Canneto. Ma non si sono posti neanche lontanamente l'idea di controllare che la strada di Serra sia transitabile senza pericoli? 
Quest'oggi, intorno alle 13:10, mentre transitavo da Lipari per Canneto, all'altezza della curva di Serra, per capirci prima della casa del dottore. Zagami, sono finita in uno sprofondamentonon segnalato e che non puoi scansare. Mettendo a rischio e anche distruggendo gli ammortizzatori delle macchine. 
Lettera firmata

Rifiuti a Ginostra. Giuffrè continua a documentare l'incresciosa situazione al porto


Riceviamo da Gianluca Giuffrè e pubblichiamo:
Le foto sono chiare e danno idea di ciò che accade.
Continua l’illegalità ed il disastro ambientale nell’area portuale di Ginostra nell’indifferenza delle autorità competenti adibite al controllo del territorio.
Distinti Saluti
Gianluca Giuffrè

Presenta a Lipari la XVII° edizione del Giro podistico a tappe delle Eolie.

Il binomio sport-turismo è stato il tema conduttore della conferenza stampa di presentazione del “17° Giro podistico a tappe delle Eolie”, che si è tenuta nella Sala di Rappresentanza del Municipio di Lipari.
La manifestazione Fidal, promossa dalla Polisportiva Europa con la collaborazione della Mediterranea Trekking ed il patrocinio dei comuni di Lipari, Malfa e Santa Marina Salina, è in programma nell’arcipelago da domenica 3 settembre, quando gli iscritti riceveranno i pettorali, a sabato 9 settembre.
Previste cinque gare, di lunghezza variabile dai 6.5 km ai 14 km, da correre sulle strade di Vulcano (2), dove lunedì 4 sarà dato l’atteso via agonistico, Lipari (2) e Salina, ed una non competitiva ad andatura libera. In una di queste serate, sarà proiettato il docu-film sulla vita di Annarita Sidoti dal titolo “Una storia semplice” dell’autore Goffredo D’Onofrio e del regista Giuseppe Garau.
“Sono circa cento i partecipanti – ha dichiarato l’organizzatore Costantino Crisafulli – con la novità rappresentata dal cambio di percorso nel “tappone” di Salina. Si entrerà a Malfa per poi ritornare a Santa Marina Salina. Le altre tappe ricalcano fedelmente quelle della precedente edizione. Sono felice per la proiezione della pellicola “Una storia semplice” e ringrazio per l’interessamento la Fidal Messina. Annarita Sidoti, grandissima campionessa ed esemplare donna, è stata anche madrina di diverse edizioni del Giro”.
Per il presidente provinciale della Fidal Nunzio Scolaro “il successo del Giro è frutto di una collaudata sinergia tra gli organizzatori e le realtà locali. Il podismo funge bene da tratto di unione tra cultura e turismo”, mentre Igor Fedele, responsabile della Mediterranea Trekking, ha posto l’accento sull’importanza del “Giro delle Eolie” sia dal punto di vista turistico che per la derivante ricaduta economica sul territorio.

Bel gesto a Vulcano. "Restituito" il portafoglio alla mamma del povero Gaetano Giambò

Bel gesto a Vulcano!
Alla mamma del povero Gaetano Giambò, deceduto a Lipari in un tragico incidente stradale nell'agosto 2015, è stato restituito il portafoglio per il quale avevamo lanciato un appello attraverso il nostro giornale.
La signora Rosità - come avevamo evidenziato - aveva a cuore il portafoglio che era del suo figliolo e all'interno del quale vi era una foto di Gaetano da piccolo e mille lire a lui appartenute. Per lei è un caro ricordo...un modo per sentirlo ancora vicino!
Il portafoglio è stato fatto ritrovare nel cortile dell'abitazione che la signora occupa a Vulcano

Dovremmo essere i tutori del territorio, invece ....Discariche e degrado da Timpone Carrubbo a Punta Fontanelle a Lipari (Secondo gruppo di 7 foto)

Grazie a Gesuele Giampino vi proponiamo altre 7 foto di quest'area di notevole valenza paesaggistica e naturalistica, percorsa da centinaia di turisti, in preda al degrado: discariche, mezzi abbandonati ect. ect.
Vuoi vedere che la colpa è dei turisti?.
La verità è che dovremmo essere i maggiori tutori del nostro territorio, invece lo vandalizziamo

Raccolta dei rifiuti a Pianoconte, quando?

Le due foto che ci invia l'amico Luciano Vivacqua sono state scattate in via Quartara a Pianoconte alle 02:00 e alle 9:20 di stamattina. Come è ben evidente la raccolta, a quell'ora, non era stata ancora fatta. E' normale lasciare i rifiuti a marcire nella strada sotto il sole, o come, nei paesi civili, organizzare la raccolta prima che si alzi il sole?
O forse la ditta, per carenza di mezzi e di uomini, se è "qui", non può essere "lì"?

...e poi, quando ci sono gli incidenti, siamo tutti bravi a lamentarci

Una transenna posta, in prossimità del Crocifisso a Canneto, con tanto di segnaletica, indica chiaramente che sulla strada di Bagnamare, in direzione Lipari centro, non si può transitare, in quanto sono in corso dei lavori sul tratto stradale, sprofondato ieri.
Eppure stamane, le due volte che abbiamo percorso quella strada (in direzione Canneto), abbiamo incrociato, anche pericolosamente, diversi motorini e alcune auto. E solo uno, due erano turisti.
Rispetto delle regole e un po di buon senso no? 
Anche perchè poi, quando ci sono gli incidenti, siamo tutti bravi a lamentarci

Gli auguri ai festeggiati di oggi

Buon Compleanno a Stefania Merlino, Lucia Favorito, Alice Costanzo, Raoul Piemonte, Ivan Kostak

Panarea, Associazione Mediterraneo ha promosso, con ottimi risultati, bonifica di alcuni fondali

 
COMUNICATO
L’Associazione Mediterraneo di Panarea ha promosso nella data di ieri 30 Agosto 2017 la prima operazione di bonifica dei fondali nel tratto di costa compreso tra Punta Peppemaria e Baia di Drautto fino a Calajunco nelle batimetriche comprese tra i 2 e i 10 metri di profondità.
L’Associazione, già promotrice e organizzatrice di diversi eventi legati alla tutela e salvaguardia del mare nonché all’organizzazione di manifestazioni sportive a Panarea, in collaborazione con altre associazioni ambientaliste e privati cittadini, residenti e turisti sensibili al problema della tutela ambientale, ha iniziato a bonificare i fondali dai rifiuti che stagionalmente vengono riversati in mare dalle imbarcazioni da diporto nelle zone limitrofe alla costa o traportate dalle stesse correnti.
Dopo aver ottenuto regolare autorizzazione dalla Capitaneria di Porto, dall’ufficio regionale del Demanio marittimo e dal Comune di Lipari, Francesco Sesso, presidente dell’associazione e titolare del diving center Eolo Sub, con i propri mezzi e staff, con il supporto del diving center e del gommone di Amphibia guidato dal gestore del centro, di due barche di turisti residenti e del prezioso supporto della Ex coordinatrice dell’Aeolian Islands Preservation Fund, l’isolana Federica Tesoriero e di alcuni cittadini attivi (Filippo Alvisi, Stefano Acunto, Laura Iannone, Marco Landolina, Pierfrancesco Dall’Erba, Luca Pandolfini, Cyril Le Fevre, Valerie Sadoun, Enzino Tesoriero) ha effettuato la pulizia dei fondali dal porto fino a Cala Del Morto.
Il gommone della Capitaneria di Porto di Lipari ha raggiunto i volontari per controllare la sicurezza dell’operazione. Per i sub, infatti, è sempre più difficile immergersi a causa della disattenzione e del menefreghismo da parte di molti diportisti che non rispettano la distanza di sicurezza, mettendo in grave pericolo il lavoro più bello del mare.
I rifiuti raccolti sono stati vari: tantissima carta per alimenti, carta da cucina, salviettine struccanti o da neonato, bottiglie di birra, plastica generica soprattutto monouso, una sedia di plastica, gomma; pochi rifiuti speciali tra cui due copertoni, di cui uno enorme, bombole del gas, alcuni pezzi di ferro, di alluminio e di acciaio.
I rifiuti convenzionali sono già stati consegnati alla Ditta per lo smaltimento, mentre quelli speciali sono stati depositati momentaneamente nell’unica area di stoccaggio di Panarea, in attesa di essere comunicati alle autorità competenti e smaltiti nel modo corretto.
I volontari hanno anche effettuato una profonda pulizia di tutte le schifezze abbandonate a Cala Del Morto, molte di questi erano freschi di giornata.
Al rientro in Porto a Panarea, un folto gruppo di isolani ha accolto e dato una mano ai volontari di rientro dalla missione in mare dopo ben 5 ore di attività: la Capitaneria di Porto era presente nel momento del rientro.
L’Associazione vorrebbe organizzare un secondo momento di pulizia dei fondali a ridosso dell’area portuale, ma occorre aspettare che il traffico marittimo diminuisca onde evitare incidenti che, anche nella giornata di oggi, è stato complicato eludere: pare che sia evidentemente difficile distinguere una boa per l’ormeggio di una barca da un regolare pallone per sub o, almeno, così ha detto chi ci ha quasi tranciato durante l’operazione.
L’Associazione Mediterraneo insieme ai volontari esecutori vuole porgere i propri ringraziamenti al Comandante della Capitaneria di porto Tenente di Vascello, Paolo Margadonna, e agli uomini della Capitaneria per la loro preziosa e costante collaborazione sul mare, Il Comune di Lipari e in particolare l’Assessore Pajno, Claudio Cannistrà che si è subito adoperato per ricevere i rifiuti in porto, il diving Amphibia che ha collaborato, e i privati cittadini sempre pronti a dare una mano per il nostro mare.
Speriamo che questo piccolo gesto spontaneo e colmo di amore sia uno spunto importante affinché altre associazioni e altre attività si attivino per pulire i nostri fondali, a Panarea come in tutte le isole Eolie e che tutti questi piccoli passi che stiamo facendo ci portino a breve alla Istituzione dell’Area Marina Protetta delle Isole Eolie, il cui iter legislativo è al momento in corso e ISPRA dovrebbe ultimare a breve i monitoraggi in mare.
Il nostro futuro dipende dal mare, ma il futuro del mare dipende da noi. Attiviamoci tutti per proteggere le nostre bellissime isole, per essere un esempio e per far sì che ogni visitatore sviluppi un senso di rispetto maggiore: siamo noi a creare il cambiamento, tutti insieme, collaborando, senza stancarci mai.
Per il mare.

Caso di meningite. Le rassicurazioni di Giorgianni

COMUNICATO STAMPA
In merito a quanto apparso sugli organi di stampa per l’evento del 26 agosto 2017, data nella quale presso la Guardia Medica dell’isola di Vulcano si è constatato un caso di meningite di tipo B, l’Amministrazione Comunale, pur non coinvolta con comunicazioni formali non previste dalle procedure, è stata costantemente in contatto con le Autorità Sanitarie delegate ad affrontare l’evento.
Alla luce di ciò, ed al fine di tranquillizzare la comunità ed evitare che notizie parziali creino allarmismo si chiarisce quanto di seguito riportato:
-Il soggetto al quale è stata riscontrata la patologia in argomento, residente nel Comune di Milazzo, di anni 24, soggiornava nell’isola di Vulcano dal 21 agosto 2017;
-Trasferito lo stesso 26 agosto 2017, presso la struttura ospedaliera del Papardo di Messina, oggi presenta un quadro clinico assolutamente favorevole a conferma del riuscito esito della profilassi attuata
-allo stesso modo l’Autorità Sanitaria competente si è occupata di attivare le procedure di prevenzione e vigilanza previste dal protocollo da attuare in questi casi
Per chiarezza si è avuta conferma che sono state attivate dal competente Dipartimento di Prevenzione dell’ASP di Messina tutte le procedure previste dalle linee guida emanate del Ministero della Salute e sono state sottoposti a chemioprofilassi tutti i soggetti che hanno avuto contatti stretti e prolungati con l’ammalato.
Si precisa che le linee guida ministeriali definiscono come contatti stretti le persone che hanno avuto con l’ammalato un rapporto di vicinanza stretto e prolungato per almeno 8 ore.
Tanto per le necessarie informazioni utili a definire la reale portata dell’evento verificatosi
Dalla Residenza Municipale
IL SINDACO
(Marco Giorgianni)

Oggi è il 31 Agosto. Buongiorno con questa cartolina dalle Eolie e con il Santo del giorno

L'impetuosità e la bellezza del mare in tempesta 
contro la scogliera a Canneto (Lipari)

SANTO DEL GIORNO
S. Raimondo, soprannominato Nonnato (non nato) perchè venuto alla luce mediante operazione medica dopo la morte della madre, nacque nella Catalogna l'anno 1204 da nobile famiglia. Suo padre, dopo avergli per qualche tempo permesso di attendere agli studi, all'improvviso lo mandò a lavorare i campi. 

Raimondo approfittò di questa solitudine per impiegare maggior tempo nell'orazione e per meditare le verità della fede. Visitava spesso una chiesa nella quale si venerava un'immagine della SS. VergineT verso cui fin dall'infanzia professava tenerissima devozione, ed a cui si raccomandava affinché gli facesse conoscere lo stato di vita che doveva eleggere. Dopo aver molto pregato, si sentì ispirato ad entrare nell'ordine della Beata Vergine della Mercede, fondato da poco tempo da San Pietro Nolasco. A questo scopo si portò a Barcellona dal suddetto S. Pietro Nolasco, generale dell'ordine, e dalle sue mani ottenne l'abito religioso. In questo istituto fece tanto progresso nel cammino spirituale, che dopo qualche anno di professione, fu giudicato degno di esercitare l'ufficio di redentore degli schiavi. 
Andato ad Algeri, dopo aver dato tutto il denaro per il riscatto degli schiavi, diede se stesso in ostaggio per ottenere la liberazione di quei cristiani, che correvano il pericolo di rinunziare alla loro fede. Però il suo generoso sacrificio non servì che ad irritare maggiormente i maomettani, i quali lo trattarono con tanta crudeltà che poco mancò non morisse fra le loro mani. Ma essendone stato avvertito il governatore della città, per paura che venendo a morire, perdesse la somma per cui era tenuto in ostaggio, proibì di maltrattarlo eccessivamente e minacciò di far pagare la somma che gli aspettava per il suo riscatto a coloro che l'avrebbero fatto morire. Avuta la libertà di girare per la città di Algeri, Raimondo se ne servì per visitare i cristiani e consolarli: e convertì pure al Cristianesimo parecchi mussulmani. 
Avendo saputo questo, il governatore ne concepì tanto sdegno che, trasportato dall'ira, condannò il Santo ad essere impalato. S'interposero però quelli che erano interessati al commercio degli schiavi ed ottennero che gli fosse cambiata la pena con una lunga ed aspra fiagellazione. Ciononostante Raimondo continuò a operare delle conversioni. Questa volta però il governatore non solo lo fece battere e frustare, ma lo fece condurre per le vie della città carico di catene, poi chiamò un carnefice che gli trapassò le labbra e gliele chiuse con un lucchetto, dandone la chiave in consegna al giudice. Così Raimondo fu ridotto al silenzio e poteva aprir bocca soltanto nelle ore di refezione. Stette così in prigione otto lunghi mesi, finchè S. Pietro Nolasco ebbe mandato il denaro per il riscatto. 
Il Pontefice Gregorio IX, per onorare questo confessore di Cristo, lo creò cardinale. Ritornato a Barcellona nel suo convento, volle vivere da semplice religioso, fino al giorno in cui lasciò questa terra per volare a ricevere il premio, il 31 agosto 1240. 
PRATICA — Facciamo qualche sacrificio per i nostri fratelli. 
PREGHIERA. Dio, che rendesti mirabile il tuo beato confessore Raimondo nel liberare i tuoi fedeli dalla cattività degli empi, concedici per sua intercessione, che sciolti dai lacci dei peccati, compiamo con libertà di spirito la tua volontà. 

mercoledì 30 agosto 2017

L'ordinanza che dispone il senso unico di marcia sulla provinciale di Bagnamare a seguito del cedimento del manto stradale

Si apre buca sulla strada di Bagnamare. Possibile transito solo in direzione Canneto

Non c'è pace per la strada provinciale di Bagnamare. 
All'altezza dello svincolo per la vecchia mulattiera per Serra (casa Lisuzzo) si è aperta una buca, di circa un metro di profondità, quasi al centro della carreggiata.  A causare il cedimento una probabile perdita d'acqua dalla condotta ubicata nel sottosuolo, che ha "scavato" sino a quando la strada ha ceduto. 
Al momento del cedimento non stava, per fortuna, transitando alcun mezzo
Dopo l'intervento sul posto dei tecnici comunali , della polizia municipale e dell’assessore alla viabilità Gaetano Orto si è proceduto a delimitare la voragine. 
Sulla strada è consentito solo il transito in direzione Canneto.
Da Canneto per raggiungere Lipari si deve percorrere la strada di Serra.

Gli eucalipto "minati" con diserbante. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud di oggi


Scerbatura, disinfestazione e derattizzazione in tutti i plessi scolastici del comprensorio eoliano. Interrogazione dei consiglieri di Vento Eoliano

Al Signor Sindaco 
Rag. Marco Giorgianni 
Al Presidente del Consiglio 
Dott. Giacomo Biviano 
All’Assessore di Pubblica Istruzione 
Fabiola Centurrino 
Oggetto: Interrogazione urgente a risposta scritta per interventi di scerbatura, disinfestazione e derattizzazione presso tutti i plessi scolastici del comprensorio Eoliano. 
Premesso che ormai mancano pochi giorni all’inizio del nuovo anno scolastico 2017/2018, i sottoscritti Consiglieri Comunali del Vento Eoliano: 
Rag. Franco Muscarà in qualità di Vice Capo Gruppo 
Dott. Annarita Gugliotta in qualità di Capo Gruppo 
Avv. Francesco Rizzo Consigliere Comunale 
Fanno presente che in questi ultimi giorni hanno raccolto istanze di moltissimi cittadini, preoccupati per la situazione igienico sanitaria in cui versano sia le aree a verde e gli spazi interni di alcune scuole dove ritengono siano necessari interventi urgenti di scerbatura, disinfestazione e derattizzazione. 
Pertanto Chiedono: 
- Come intende adoperarsi l’ Amministrazione per far fronte a simile problema ormai sistematicamente ripetuto ogni inizio anno scolastico.

Che spettacolo...la natura: Fenicotteri a Stromboli


Alcuni fenicotteri, presumibilmente una famiglia, hanno fatto tappa a Stromboli, nel corso del "viaggio di trasferimento" verso l'Africa.
Per le foto, grazie ad Andrea La Certosa

#Porte d’artista da Unci a Calandra. Bellissimo progetto curato da Michele Bellamy Postiglione e voluto da Silvia Carbone



Si chiama #portedartista ed è il nuovo progetto curato da Michele Bellamy Postiglione e fortemente voluto da Silvia Carbone. Un progetto di riqualificazione urbana che si propone di trasformare porte e portoni fatiscenti e in disuso restituendoli a nuova vita, dignità e utilizzo trasformandoli in oggetti d’arte attraverso l’intervento pittorico di streetartist.
Manufatti artistici e non mere decorazioni, variopinte e colorate tracce disseminate nel tessuto urbano, come un racconto che si snoda fra citazioni e riferimenti alle proprie radici ma anche di rilevanti fatti di cronaca e di attualità.
“Per anni ho cercato di portare la gente in galleria perché attraverso l’arte capisse l’importanza di amare le proprie isole, di proteggere il territorio, di conservare la memoria storica, di adoperarsi nella costruzione di un modello di sviluppo e benessere sociale che non fosse un mero scimmiottamento di altre realtà ma rispettoso delle esigenze locali e non a vantaggio dei soliti pochi “ dichiara con amarezza Michele. E aggiunge: “tutto inutile anche a causa di ostacoli, assenza di interesse e aiuto da parte di chi poteva collaborare fattivamente a questo scopo. Ma l’amore per questa terra è più forte della delusione e con il supporto e l’entusiasmo di Silvia abbiamo pensato di importare la innovativa e attuale formula della urbanart e pensare il tessuto urbano come una galleria a cielo aperto, alla portata di tutti, turisti e residenti, fruibile in tutte le stagioni dell’anno. Confesso che adesso la curiosità è tanta e non senza aver ringraziato pubblicamente l’insostituibile Gennarino Saltalamacchia invito tutti a condividere pareri, considerazioni e immagini sui social visto e considerato che sono gli unici canali di comunicazione. ”
#portedartista per questa prima edizione ha invitato lo streetartist italo-francese Yuri Hopnn che ha voluto differenziare il proprio intervento con citazioni, ricordi, omaggi, critiche e altro che potete scoprire percorrendo la baia di Canneto da Unci a Calandra.