Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

giovedì 24 dicembre 2009

Proroga dello stato d'emergenza e gemellaggio istituti Conti-Cadore (dalla Gazzetta del Sud di oggi)

Prorogato al 31 dicembre 2010 lo stato di emergenza nel territorio delle isole Eolie interessato da fenomeni vulcanici. Lo ha stabilito il Consiglio dei ministri, riunitosi sotto la presidenza dell'on. Altero Matteoli. La proroga dello stato d'emergenza nel territorio eoliano è stata disposta per consentire il completamento degli interventi di protezione civile in atto.
Come si ricorderà lo stato di emergenza nelle isole Eolie venne proclamato per la prima volta all'indomani dell'eruzione dello Stromboli, con relativa onda anomala, verificatasi il 30 dicembre 2002. Successivamente alla proroga dello stato di emergenza il Governo provvederà a nominare il commissario o funzionario delegato. Ruolo ricoperto nel 2009 dal sindaco Mariano Bruno. I fenomeni vulcanici a cui la proroga dello stato d'emergenza fa riferimento non riguardano soltanto ciò che è legato all'attività dello Stromboli ma anche al fenomeno di degassazione sottomarina nel tratto di mare antistante gli isoletti che fanno da corollario a Panarea.
Riflettori dunque ancora puntati sulle isole "Patrimonio dell'umanità". E a tal proposito molto significativo il gemellaggio fra l'istituto d'istruzione superiore "Conti Eller Vainicher" di Lipari e il liceo linguistico "Cadore" di Auronzo nelle Dolomiti.
I due motivi trainanti del gemellaggio "Fuoco e ghiaccio: sulle orme di Dolomieu", che non è solo tra due scuole ma coinvolge due realtà territoriali molto distanti tra loro geograficamente e culturalmente, sono stati al centro degli interventi dei sindaci di Lipari, Mariano Bruno e di Auronzo, Bruno Zandegiacomo Orsolina, e di quelli dei presidi delle scuole gemellate Tommasa Basile (Conti) e Renato Fiori (Cadore).
La cerimonia si è tenuta nella sala consiliare del municipio di Auronzo. A questa farà seguito analoga iniziativa da tenersi a Lipari.
Lo spunto per questo gemellaggio, fortemente voluto dai due sindaci, è stato dato dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, alla consegna ufficiale della targa Unesco "Dolomiti patrimonio dell'umanità" nello scorso agosto. Il Capo dello Stato, in quell'occasione, citando i siti delle Eolie e delle Dolomiti evidenziò come l'Unità d'Italia passasse anche attraverso due località geografiche apparentemente così lontane e così diverse.
Ad Auronzo è stata la preside Basile ad illustrare il progetto di gemellaggio scolastico. Si tratta di un piano educativo, che ha ottenuto il sostegno del ministro per l'ambiente, Stefania Prestigiacomo, proiettato nel futuro, rivolto alla costruzione di un turismo sostenibile.
Il riconoscimento Unesco – è stato affermato – deve diventare un'importante opportunità per la creazione di nuove figure professionali in campo turistico. Il tutto nella consapevolezza del patrimonio, non solo naturalistico, che questi territori possiedono.
Le due scuole hanno lavorato su una serie di ipotesi che riguardano l'eco-turismo sostenibile, certificati di sostenibilità e di qualità, i parchi, le aree marine protette e, soprattutto, le nuove professionalità.
Le scuole e le amministrazioni comunali vogliono rappresentare la possibilità, sulle orme di Dolomieu (geologo francese pioniere della moderna mineralogia e vulcanologia che scrisse di entrambi i siti , che fuoco e ghiaccio siano elementi significativi di un paese come l'Italia, nella ricorrenza del 150mo anno dell'Unità nazionale.
Il gemellaggio vedrà uno scambio di "ambascerie" nel quale vi sarà una scuola ospitante ed una scuola ospitata. L'intervento proposto renderà il viaggio parte integrante di un progetto formativo consentendo agli studenti di avvicinarsi e conoscere non solo dei luoghi ma anche la loro storia, le loro tradizioni, la cultura, gli abitanti.
Il primo scambio in programma è previsto per il prossimo mese di febbraio durante il quale Auronzo ospiterà circa 80 studenti liparoti. Visita che sarà ricambiata ai colleghi auronzani fra aprile e maggio.