Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

venerdì 9 maggio 2008

Finocchiaro a Casilli: "Non la riconosco come mio capogruppo"

Resta alquanto agitato il mare all'interno di Forza Italia a Lipari. L'ennesimo atto di una lacerazione, sempre più evidente all'interno del gruppo consiliare, si è consumato oggi con una lettera che il consigliere Lelio Finocchiaro ha inviato al suo collega Casilli e per conoscenza al sindaco di Lipari, a tutti i consiglieri e a tutti gli assessori.
IL TESTO INTEGRALE:
"Egr. Consigliere,
Verificata la sua abitudine, più volte da me deprecata, di volere assumere decisioni in qualità di CapoGruppo di Forza Italia, decisioni che Lei , a mio modesto avviso,non ha alcuna autorità a prendere perchè assunte senza la dovuta presenza di Consiglieri, e tendenti a presentarle come cose già fatte e non già derivanti da pareri liberamente espressi dai componenti del Gruppo
che lei dovrebbe rappresentare.
Assodata la sua non condivisibile abitudine a convocare riunioni senza di ciò avvertire la totalità di componenti il Gruppo. Non potendo per ciò avere alcuna certezza o informazione delle iniziative da Lei prese o che sta per intraprendere. Venendo meno quelle che, a mio parere,sono le caratteristiche che devono essere proprie a chi ricopre un incarico tanto delicato, che sono: fiducia e affidabilità.....
Le rendo noto che , a far data dalla presente, mio malgrado non posso più riconoscerLa come mio Capo gruppo in Consiglio Comunale, e qualunque decisione o iniziativa non potrà, dalla stessa data, essere presa anche a nome mio, riservandomi autonomamente di decidere di volta in volta".