Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

giovedì 24 gennaio 2019

Criticità idrica all'istituto Conti. L'assessore De Luca fa effettuare rifornimento e afferma "Non ci possiamo permettere di mandare i nostri studenti a casa perché manca l’acqua". Pone anche l'attenzione sulla necessità di recuperare le ore di lezione perse.


Al D.S. Ist. D’istruzione superiore “Isa Conti Eller Vanicher” di Lipari
c.a. Prof.ssa Tommasa Basile

e, p.c. Alla Città Metropolitana di Messina
c.a. Sindaco Metropolitano Dott. Cateno De Luca

  
OGGETTO: Criticità idrica plesso Ist. d’istruzione superiore “Isa Conti Eller Vainicher”

A seguito di numerose segnalazioni verbali da parte di genitori di alunni del plesso scolastico in oggetto specificato, nonché da parte di Consiglieri Comunali del Comune di Lipari, si è appreso che è stata interrotta l’attività didattica nelle date 21 e 22 c.m. a causa della mancanza d’acqua nello stabile scolastico citato. Questo episodio è l’ultimo dei numerosi verificatesi nell’arco dell’anno scolastico.

Al di là delle competenze, nella qualità di Assessore comunale alla Pubblica Istruzione, pur non avendo ricevuto un’istanza formale, ho immediatamente contattato i referenti scolastici e l’ufficio idrico dell’Ente che si è mosso con tempestività nel verificare l’apertura della linea idrica e ieri è stata inviata un’autobotte per sopperire ai serbatoi stranamente vuoti e riguardo ai quali, come dichiarato dalla Dirigente sui blog locali, saranno valutate cause e responsabilità.

Ciò premesso, poiché tale disagio si aggiunge alla costante criticità di una discontinuità didattica legata al mancato arrivo degli insegnanti che spesso non raggiungono le Eolie per cause meteo marine avverse, suggerisce una maggiore cautela nell’interrompere un pubblico servizio, una più capillare e corretta informazione ai genitori rispetto ad eventi eccezionali, non solo, come in questo caso, non imputabili al Comune di Lipari, ma in generale, e la garanzia del raggiungimento delle ore settimanali ed i giorni di scuola stabiliti dalle norme e dal Consiglio d’Istituto al fine di una reale qualità formativa degli alunni.

L’Istituto Conti offre un’ampia offerta in termini di Corsi ed impegno della Dirigenza scolastica, ma condividendo i disagi e essendo solidale con le famiglie che lamentano una non regolare attività didattica si richiede di voler trovare modalità e tempi per il recupero delle ore perse, una attenta verifica dell’ impianto idrico al fine di evitare che si verifichino ulteriori guasti e una maggiore collaborazione da parte di chi viaggia nel raggiungere la sede di lavoro e nel garantire la loro presenza al fine di assicurare tutte le ore di lezione

Non ci possiamo permettere di mandare i nostri studenti a casa perché manca l’acqua in quanto ne è pregiudicato il complessivo impegno dell’istituzione scolastica “ISA Conti” e l’istruzione dei nostri giovani che hanno bisogno di credere nell’importanza della loro formazione e nella scuola che frequentano.

Si rischia, a giusta causa, di svuotare le nostre isole di quelle vitali generazioni di giovani che preferiranno attraversare il mare e andare fuori dal territorio eoliano pur di realizzare il loro sacrosanto diritto all’istruzione, tutto questo a carico delle famiglie che dovranno affrontare ulteriori disagi e annessi sacrifici.


                        L’Assessore alla Pubblica Istruzione
                                                                                            (Tiziana DE LUCA)

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.