Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

giovedì 24 gennaio 2019

Naufragio Cris M. Al via il procedimento al Tribunale di Barcellona. Imputato il comandante Arena

Sbarca in tribunale a Barcellona la vicenda del Cris M., l’aliscafo, diretto a Salina, che, l'otto settembre scorso, impattò contro gli scogli alle pendici di Monte Rosa.
Nel procedimento, avviatosi davanti al Gip Fabio Gugliotta, è imputato il comandante Salvatore Arena, accusato di naufragio e lesioni colpose. L’accusa gli contesta di non avere applicato correttamente le procedure di sicurezza per la navigazione.
Ieri, tra l'altro, sono state presente le richieste di costituzione di parte civile da parte dei danneggiati.
l giudice, accogliendo la richiesta della difesa, ha chiesto un termine per esaminare la possibilità di risarcire i danneggiati, aggiornando l’udienza al prossimo 3 febbraio.
Come si ricorderà Libertylines in un comunicato stampa, diffuso nei giorni successivi all'incidente, evidenziò come da una preliminare valutazione dei tecnici societari “non è risultato alcun guasto tecnico né avaria dell’aliscafo”

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.