Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

martedì 20 novembre 2007

Acquacalda continua a restare col fiato sospeso

Le mareggiate di questi giorni hanno fatto tornare prepotentemente alla ribalta la necessità più che immediata della protezione dell'abitato di Acquacalda (Lipari) dall'azione dei marosi che interessa particolarmente l'ampia fascia della zona di San Gaetano. Decine di abitazioni che, insieme al limitrofo lungomare, ogni qualvolta il mare è in tempesta, vengono investite in pieno dalle onde con il rischio, sempre reale, di essere travolte dalle stesse.
Cittadini costretti a barricarsi in casa facendo ricorso a tutto ciò che nel tempo è stato “testato” per affrontare l'emergenza. Ma la paura è tanta. specie quando le onde si infrangono roboando contro le case. A ciò bisogna aggiungere che, in più punti, il mare ha scavato sotto la sede stradale e sotto le case e il rischio di crollo è dietro l'angolo.
Proprio per fare fronte alle esigenze di protezione civile della frazione l'amministrazione del sindaco Mariano Bruno è riuscita a concentrare dei finanziamenti per la predisposizione di un idoneo progetto di difesa dell'abitato e per l'effettuazione dell'intervento. Intervento che sembra essersi arenato, o per lo meno rallentato, sui soliti intoppi burocratici.
E a sollecitare al sindaco una risposta sull'iter dello stato dei lavori di difesa dell'abitato di Acquacalda intervengono i consiglieri comunali del centro-sinistra. In una lettera al primo cittadino hanno evidenziato come “numerosi cittadini chiedono a che punto sono i lavori di difesa dell'abitato di Acquacalda più volte annunciati ed ancora, metaforicamente, in alto mare, soprattutto alla luce dell'arrivo imminente della cattiva stagione e delle conseguenti mareggiate”. Da ricordare, e forse questa potrebbe essere la chiave di volta, che nei giorni scorsi la Regione ha dato l'autorizzazione per gli interventi sul demanio di Acquacalda