Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

giovedì 5 giugno 2008

LIPARI: "DETERMINATE" TARSU E ACQUA. Ecco cosa pagheremo

Stabilite con determina sindacale le nuove tariffe per l’anno 2008 per quanto concerne lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani nel comune di Lipari. Come era già stato da noi anticipato per le asfittiche casse dei cittadini si tratta di un durissimo colpo. Trentadue le categorie previste. L’aumento, in media, è quantificabile intorno al 63%. Il balzello più salato( euro 11,39 a metro quadrato) lo dovranno pagare i negozi di ortofrutta e alimentari con relativi depositi, che poi sono quelli che hanno subito il rincaro più consistente. Al secondo posto (euro 10,84 a metro quadrato) per ristoranti, trattorie, esercenti simili, bar, night club e discoteche. Sul podio anche i supermercati con euro 8,13 a metro quadro. Fra le categorie “particolari” pagheranno 7.81 a mq. le banche, 6.07 a mq. le farmacie. Per le abitazioni private e loro pertinenza la tassa sarà di euro 2,11 a mq. (ma sono previste fasce di riduzione che portano la tariffa sino ad un minimo di 1,48 per abitazioni principali con un unico occupante). Alberghi, pensioni, locande, affittacamere, case per ferie pagheranno 4,93 a metro quadro. Per le attività stagionali prevista una riduzione del 30%. Rispetto alla scorsa tariffa avvantaggiati i negozi e botteghe ad uso commerciale che pagheranno “solo” (situazioni particolari escluse) 3,64 euro a metro quadro. Laboratori e botteghe artigiani dovranno pagare euro 3,04 a mq., ma anche in questo caso sono previste riduzioni. Associazioni ricreative, sindacali, politiche, religiose, scuole pubbliche e private pagheranno 1,90 euro a mq. “Fanalino di coda” della Tarsu liparese gli stabilimenti balneari che si vedranno applicare la tariffa a metro quadro di 1,14 euro. Aumenti sensibili anche per quanto riguarda le tariffe idriche e fognarie del comune di Lipari.
Con determina sindacale, facendo seguito ad una indagine preliminare affidata con delibera di giunta del 28 maggio scorso alla società GF Ambiente di Calderaia di Reno che ha lavorato sulla base dei dati forniti dall’ufficio idrico e fognario del comune, il 29 maggio si è deciso di fissare la quota fissa dovuta da tutte le utenze gestite dal comune di Lipari in 52,04 euro all’anno. Per quanto riguarda la quota variabile è fissata in: per le zone alte dell’isola di Lipari, per l’isola di Alicudi e la frazione di Ginostra(Stromboli) in euro 1,74 per metro cubo; per i centri abitati di Lipari e Canneto serviti dal sistema fognario in euro 0,99 al metro cubo. Gli introiti previsti entreranno a far parte del bilancio comunale ma, stante le contestazioni su queste tariffe, il percorso per l’approvazione di quest’ultimo non si preannuncia per nulla agevole.
TASSA PER LO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI- PROSPETTO TARIFFE PER L'ANNO 2008
1) Locali adibiti ad uso abitazione privata e loro pertinenze: Euro 2,11
2) Locali adibiti ad uso abitazione privata e loro pertinenze al 80% : Euro 1,69
3) Locali adibiti ad uso abitazione privata e loro pertinenze al 60% : Euro 1,27
4) Locali adibiti ad uso abitazione privata e loro pertinenze al 40%: Euro 0,85
5) Abitazioni principali unico occupante e loro pertinenze: Euro 1,48
6) Abitazioni stagionali e loro pertinenze: Euro 1,80
7) Abitazioni con riduzione del 10%: Euro 1,90
8) Uffici pubblici e privati e loro pertinenze: Euro 5,42
9) Uffici pubblici e privati e loro pertinenze con riduzione del 30%: Euro 3,80
10) Stabilimenti industriali e relativi depositi: Euro 3.69
11) Negozi e botteghe ad uso commerciale e relative pertinenze: Euro 5,21
12) Negozi e botteghe ad uso commerciale e relative pertinenze con riduzione
del 30%: Euro 3,64
13) Supermercati: Euro 3,13
14) Negozi di ortofrutta e alimentari con relativi depositi: Euro 11,39
15) Teatri e cinematografi: Euro 4,55
16) Associazioni ricreative, sindacali, politiche, religiose, scuole pubbliche e private pagheranno: Euro 5,90
17) Autorimesse: Euro 2.66
18) Distributori, carburanti e campeggi :Euro 2,85
19) Stabilimenti balneari: Euro 1,14
20) Laboratori e botteghe artigiane: Euro 3,04
21) Laboratori e botteghe artigiane con riduzione del 40%: Euro 1,82
22) Laboratori e botteghe artigiane con riduzione del 60%: Euro 1,21
23) Laboratori e botteghe artigiane con riduzione 30%: Euro 2,13
24) Ristoranti, trattorie, esercenti simili, bar, night club e discoteche: Euro 10,84
25) Ristoranti, trattorie, esercenti simili, bar, night club e discoteche con riduzione del 40%: Euro 6,51
26) Ristoranti, trattorie, esercenti simili, bar, night club e discoteche con riduzione del 30%: Euro 7,59
27) Ristoranti, trattorie, esercenti simili, bar, night club e discoteche con riduzione del 20%: Euro 8,68
28) Alberghi, pensioni, locande, affittacamere, case per ferie: Euro 4,93
29) come sopra attività stagionali con riduzione del 30%: Euro 3,45
30) Pensionati e case di cura: Euro 4,55
31) Banche: Euro 7,81
32) Farmacie: Euro 6,07

Tariffe idriche e fognarie
La quota fissa dovuta da tutte le utenze gestite dal comune è stata fissata in 52,04 euro all’anno. Per quanto riguarda la quota variabile è fissata in: per le zone alte dell’isola di Lipari, per l’isola di Alicudi e la frazione di Ginostra(Stromboli) in euro 1,74 per metro cubo; per i centri abitati di Lipari e Canneto serviti dal sistema fognario in euro 0,99 al metro cubo. La Guardia