Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

venerdì 14 marzo 2008

Brevi da Lipari

Visita a Lipari stamani del capitano dei carabinieri della compagnia di Milazzo, Francesco Coppola. Anche se non trapelano i motivi sembrerebbe che l'ufficiale, oltre ad una visita di cortesia ai propri uomini impegnati a Lipari, sia sbarcato nell'arcipelago anche per seguire da vicino tutta una serie di situazioni, ivi comprese le indagini legate allo scippo da 12.000 euro perpetrato la settimana scorsa ai danni del gestore Esso Giuseppe Saltalamacchia.

Anche quest'oggi sulla via Torrente Cappuccini si sono registrate forti difficoltà nel transito degli autoveicoli per la sosta "selvaggia" di decine di automobili lasciate disordinatamente in zona (dove esiste, fra l'altro, un bel divieto di sosta da ambo i lati) da cittadini intenti ad acquistare piante e fiori dagli ambulanti posizionati all'interno di quella che doveva essere la scuola materna. Forti le proteste dei cittadini imbrigliati nel traffico. La situazione si ripete, puntualmente, tra il disinteresse generale ogni qualvolta nell'area stazionano venditori di qualsiasi tipologia e nei giorni di mercato. Ricordiamo, a chi l'avesse dimenticato, che su quella strada sono ubicati tre istituti scolastici e che più di una volta i mezzi di soccorso hanno avuto difficoltà a transitare.
Nulla contro i venditori ma non si può trovare una soluzione diversa o quanto meno non "concedere" il benestare alla sosta selvaggia?