Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

venerdì 1 maggio 2015

Il sindaco Massimo Lo Schiavo "sospeso dal Prefetto".

Massimo Lo Schiavo, sindaco di Santa Marina di Salina, nelle Eolie, è stato sospeso dalla carica dal prefetto di Messina Stefano Trotta, secondo quanto prevede la legge Severino. Il provvedimento gli è stato notificato ai domiciliari, dove Lo Schiavo si trova perché indagato per peculato.
Il prefetto ha ricevuto dal procuratore della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto l'ordinanza con cui è stata disposta la misura cautelare, confermata dal tribunale del riesame di Messina. I poteri di sindaco passano al suo vice Domenico Arabia.
Secondo la legge "la sospensione cessa nel caso in cui venga meno la misura coercitiva, ovvero venga emessa sentenza anche non definitiva di non luogo a procedere, di proscioglimento, di assoluzione o provvedimento di revoca della misura di prevenzione o sentenza di annullamento ancorché con rinvio".
Lo Schiavo è stato arrestato dai carabinieri lo scorso 30 marzo. E' accusato di essersi impossessato dei soldi di due anziane sorelle senza eredi, morte nei mesi scorsi in una casa di riposo a Leni (altro comune dell'isola di Salina). Soldi che aveva in custodia da quando in casa delle due donne - durante un sopralluogo a cui partecipò lo stesso sindaco - furono trovati 36.890,78 euro, 212 dollari australiani e 180 dollari americani. Lo Schiavo si era difeso dicendo che dopo un trasloco non era più riuscito a trovare la busta col denaro; ma i carabinieri trovarono nella sua casa le due buste aperte e vuote. (ANSA)




Sin qui la notizia riportata dall'Ansa. 

Abbiamo contattato degli "addetti ai lavori" e ci hanno riferito testualmente: "Dire che il Prefetto ha sospeso non è esatto, ha solo ricordato (ma lo ha fatto subito dopo l'arresto) che nella vigenza della misura cautelare coercitiva il sindaco è sospeso di diritto dalla carica e che le sue funzioni sono esercitate dal vicesindaco. Nulla di sostanziale, insomma.  La sospensione opera di diritto (lo prevede la legge) in caso di misura cautelare coercitiva. Cessa automaticamente quando vengono revocati gli arresti domiciliari"

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.