Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

venerdì 6 ottobre 2017

“Prezzi folli” e la scortesia dei tassisti milazzesi finiscono in procura. La lettera di una turista ripresa da oggimilazzo

(da oggimilazzo.it) Ho appena inviato una email al Procuratore della Repubblica di Messina, a proposito dei prezzi folli e degli abusi verbali da parte dei tassisti della NCC al porto di Milazzo. Ho subito personalmente questa esperienza alcuni giorni fa, al ritorno da una vacanza alle Isole Eolie. Qui di seguito, il testo della mia email al Procuratore. Mille grazie.

Ecco il testo del mio messaggio al Procuratore della Repubblica:
“Signor Procuratore,
Vorrei segnalarLe che lo scandalo dei prezzi folli dei taxi dal porto di Milazzo alla stazione ferroviaria di Milazzo continua ad essere un problema irrisolto e uno scandalo che mi fa vergognare di essere italiana. Ho vissuto personalmente questa esperienza qualche giorno fa, al ritorno da una vacanza alle Isole Eolie con mio marito, e ne sono rimasta scioccata. Nonostante la Provincia di Messina abbia da tempo stabilito dei prezzi fissi per questo tragitto, e chiesto al Comune di Milazzo di mettere al porto e alla stazione dei cartelli con le necessarie informazioni perché i turisti e i locali possano esserne informati, né il Comune ha provveduto a mettere i cartelli, né gli autisti dei taxi NCC offrono il tragitto ai prezzi stabiliti. Gli utenti continuano ad essere vittime di prezzi esagerati e di abusi verbali da parte degli autisti. Non è necessario che questo avvenga, e dimostra una mancanza di civiltà che mi fa arrossire.
Credo che Lei possa essere in grado di risolvere questa situazione che affligge tanto la popolazione di Milazzo quanto i turisti, da cui l’economia locale trae un indubbio beneficio. Perché, per esempio, non imporre ai tassisti di avere il contachilometri e di usarlo, pena multe o ritiro della licenza? Dopo tutto, in tutte le città d’Italia e del resto d’Europa, questo avviene da tempo. Spero che questo mio messaggio possa avere un seguito. RingraziandoLa, Le invio i miei migliori saluti
Lettera firmata

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.