Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

domenica 10 febbraio 2008

Sport: "Piccoli uomini" crescono















Nessun atleta costretto alla panchina, la competizione messa in secondo piano, forte valorizzazione dell' aspetto ludico del confronto. Sono questi gli aspetti positivi di una iniziativa portata avanti dalla parrocchia liparese di S. Giuseppe partita in questi giorni e che si concluderà il giorno della festa del papà.
Il “Memorial Angelo Ziino”, torneo di calcetto in cui si confrontano, suddivisi in categorie diverse, ragazzi che vanno dai sei ai quindici anni, vuole essere principalmente un momento di aggregazione, per certi versi anche di comunione fra questi sportivi in erba, le loro famiglie e la collettività isolana. Un impegno che al di là dell'agonismo sportivo, quello puro e sano tanto per intenderci, si pone come obiettivo di accompagnare e coadiuvare questi ragazzi nella fasi più importanti quelle dell'adolescenza e della formazione. Ed ecco allora che le gare diventano occasione per ritrovare quella genuinità spontaneità tipica dei ragazzi, un messaggio e una speranza affinchè attraverso lo sport si formino generazioni libere in qualche modo dai tarli che affliggono la società di oggi e che spesso e sempre più coinvolgono giovani e giovanissimi. Socializzare per crescere meglio, coniugando spontaneità e allegria, sana competizione e rispetto degli altri, un messaggio che vola e rimbomba specie quando a correre dietro ad un pallone, senza schemi e tattiche sono sopratutto i piccolissimi che vediamo nelle foto.