Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

martedì 23 settembre 2008

Panarea: Sarà demolito manufatto abusivo

Un manufatto di circa 60 metri quadri, realizzato abusivamente una decina di anni fà nell'isola di Panarea, sarà demolito il prossimo 2 ottobre. Al comune di Lipari è stato, infatti, completato l'iter per demolire l'opera realizzata da G.C. di Barcellona Pozzo di Gotto in un luogo di valenza paesaggistica. Per tentare di salvare il manufatto il propietario ha inoltrato nel tempo ricorso al Tar di Catania, al Consiglio di giustizia amministrativa e al Presidente della Regione siciliana. In tutti i casi ottenendo riscontro negativo.
In precedenza nelle Eolie si era già provveduto ad abbattere altre due costruzioni abusive. Era accaduto a Vulcano e Stromboli.
Come più volte ribadito l'elenco di costruzioni realizzate abusivamente nell'arcipelago e non "sanabili" è abbastanza lungo. Per essi è in corso l'iter che porta alla demolizione o all'acquisizione al patrimonio del comune.