Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

lunedì 6 ottobre 2008

Fondazione Salina: Dal 1978 al lavoro per la crescita della collettività

(gazzetta del sud) E stato festeggiato a Leni il trentesimo anniversario del riconoscimento della "Fondazione Salina" quale ente morale. Riconoscimento conferito direttamente dal Presidente della Repubblica. Fin dal principio, scopo della Fondazione è stato quello di incrementare le attività culturali, sociali ed economiche degli abitanti dell'isola di Salina, contribuendo a rafforzare il caratteristico ed originale tessuto sociale dell'isola.
«La Fondazione Salina – ha detto nella sua ricostruzione storica Antonio Brundu, addetto culturale isolano – è creatura d'amore dello scrittore, poeta, filosofo e pittore svizzero Adrian Martin e della moglie Regina che, al pari di altri artisti del centro e nord Europa, hanno scelto le Eolie come seconda patria»".
Il prof. Martin, innamoratosi di Salina nel 1955, quando la vide solo da lontano, iniziò a frequentarla stabilmente con la moglie agli inizi degli anni Sessanta. Raccontò in patria di quel magnifico posto che era Salina e la proverbiale ospitalità degli abitanti. A quel punto molti suoi connazionali decisero di donare dei fondi per costituire il reddito patrimoniale della Fondazione, che aprì la propria sede nel 1976 a Leni. Grazie al costante impegno del presidente Giuseppe Cappadona, durato in carica 25 anni, la Fondazione è divenuta una realtà capace di dare precisi indirizzi alla gioventù isolana, affinché si potesse meglio inserire nel mondo professionale. Il presidente Cappadona è stato da 5 anni sostituito nella carica dal rag. Antonino Russo.
«Il sig. Cappadona – ha detto Russo – è stato un maestro di vita per me. Vorrei che questi ambienti diventassero frequentati come un tempo. Ci prodigheremo per soddisfare anche le esigenze informatiche e linguistiche». Questo punto era stato già un po' anticipato dal vicesindaco di Leni, Giacomo Montecristo, e dal sindaco di S. Marina, Massimo Lo Schiavo. Presente anche Riccardo Gullo, direttore del Museo di Lipari e primo vincitore, nel 1981, del premio "Fondazione Salina".