Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

giovedì 28 aprile 2011

PO FESR SICILIA 2007-2013: APPROVATA RIMODULAZIONE DEL PROGRAMMA

Si sono tenuti oggi a Palermo i lavori del Comitato di Sorveglianza del Programma Operativo FESR Sicilia 2007-2013. Nel corso della seduta e' stato ottenuto l'importante risultato dell'approvazione della proposta di rimodulazione del programma. Nella stessa giornata e' stato illustrato lo stato di attuazione del Programma e approvato il Rapporto Annuale di Esecuzione per il 2010.
La rimodulazione mira ad ottimizzare il percorso di attuazione del Programma in una logica di maggiore aderenza al mutato quadro economico e sociale scaturito in Sicilia dalla crisi del 2008, piu' che mai persistente nei suoi effetti, di concentrazione e rimodulazione delle risorse e di sterilizzazione di linee di intervento inattive o deludenti in termini di performance. La rimodulazione viene, pertanto, orientata in direzione di una migliore qualificazione della spesa, soprattutto nei seguenti ambiti di intervento: obiettivi di servizio; infrastrutture; parco progetti delle coalizioni territoriali all'interno di PIST (Piani Integrati di Sviluppo Territoriale) e PISU (Piani Integrati di Sviluppo Urbano); sostegno ai processi di riconoscimento dei distretti produttivi; assetto idrogeologico; efficienza energetica ed energie rinnovabili per l'edilizia residenziale pubblica; sviluppo del territorio messinese colpito dalle calamita' naturali 2009/2010; sostegno a favore di are! e di cr isi industriale e progetti di Cooperazione interregionale.
Relativamente allo stato di avanzamento finanziario del programma, i dati, certificati al 28 febbraio 2011, mostrano impegni per 914 milioni di euro circa e pagamenti pagamenti per 511 milioni circa.
Nel corso della riunione e' stato comunicato l'incremento del numero dei Grandi Progetti nel PO, a seguito dell'invio a Bruxelles della relativa "Scheda Grandi Progetti". Nel dettaglio, si confermano i seguenti interventi: interporto di Termini Imerese; velocizzazione ferroviaria della tratta Palermo-Agrigento; autostrada Siracusa-Gela; ferrovia Circumetnea; anello, passante ferroviario e sistema tranviario di Palermo.
Vengono inseriti nei nuovi Grandi Progetti il potenziamento della banda larga, l'adeguamento a 4 corsie della strada statale 640 Caltanissetta-Agrigento, il Centro di eccellenza di Adroterapia oncologica a Catania.
Infine, si fara' ricorso a due PON come Organismi intermedi (PON "Ricerca e competitivita'" e PON "Ambienti per l'apprendimento"), con la possibilita' di aumentare impegni e spesa nel 2011 per il PO attingendo a progetti gia' selezionati e individuati nel territorio siciliano.
Nell'ambito del PON "Ricerca e Competitivita'" e' stato pubblicato un bando per la selezione di interventi per il sostegno della ricerca industriale mentre per il PON "Ambienti per l'apprendimento" il Programma potrebbe offrire supporto ai Programmi Operativi con due tipologie di interventi: la prima per l'acquisto di attrezzature e tecnologie per le scuole, la seconda per piccoli progetti infrastrutturali. Entrambi i PON presentano un elevato numero di progetti validi presentati anche in Sicilia per un totale di risorse richieste di gran lunga inferiore alle disponibilita' dei programmi.
"I dati sullo stato di attuazione mostrano una situazione in divenire - dice Felice Bonanno, dirigente generale del Dipartimento Programmazione della Regione Siciliana - che rispetto ai dati certificati registra un incremento del trend di spesa nell'ultimo periodo. Vi sono diverse spese gia' realizzate ma non ancora rendicontate (circa 150 milioni) e impegni ad oggi per oltre 1300 milioni. Questo sforzo ci consentira', entro la fine dell'anno, di fronteggiare meglio il rischio di disimpegno automatico della risorse".

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.