Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

lunedì 17 ottobre 2016

Milazzo: Usavano la smart card familiare per diffondere le partite nei loro locali. Sequestri e denunciati in tre (Fonte: Arma)

LEGIONE CARABINIERI “SICILIA”
Comando Provinciale di Messina
__________
Comunicato stampa del 16 ottobre 2016

Compagnia di MILAZZO

Movida milazzese. Denunciati dai CARABINIERI tre titolari di locali.

Week end da dimenticare per alcuni titolari di esercizi commerciali a Milazzo. I controlli alla movida infatti non hanno interessato solo i giovani avventori ma questa volta hanno riguardato anche alcuni locali.
I controlli dei Carabinieri della Compagnia di Milazzo questa volta non sono stati dedicati alle classiche autorizzazioni di pubblica sicurezza per la somministrazione di cibi e bevande, ma hanno riguardato la possibilità o meno di offrire la possibilità di guardare live le partite di calcio, servizio esclusivo della pay per view.
L’attività ispettiva dell’Arma ha visto in campo anche alcuni ispettori della nota emittente televisiva. I controlli infatti hanno consentito di appurare che presso tre esercizi commerciali, i rispettivi titolari intestatari di un contratto di tipo residenziale/familiare per un uso domestico e non commerciale delle smart card della società televisiva, consentivano l’utilizzo all’interno dei propri locali delle loro smart card, al chiaro scopo di permettere ad un numero imprecisato di persone la fruizione del servizio, senza il consenso dell’esercente l’attività di emissione televisiva.
L’operazione portava al sequestro di 3 Smart card, due decoder e una smart cam.

Per i titolari dei diversi esercizi ovvero una pizzeria, una sala da biliardo e un circolo sportivo si tratta ora di rispondere del reato previsto dalla legge 633 del 1941 che tutela il diritto d’autore. 

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.