Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

martedì 14 marzo 2017

Con il "Vento" a Filicudi per incontrare la gente e girare per l'isola (di Svetlana Roussak)

Riceviamo da Svetlana Roussak e pubblichiamo:
Filicudi - isola meravigliosa, verde e fertile, con i suoi terrazzamenti coltivati sin dalla preistoria, un'isola ancora poco scoperta dai turisti, un'isola dove immergersi nella natura incontaminata passeggiando lungo i sentieri, dove tornare indietro nel tempo immaginando la vita nei villaggi preistorici, dove incontrare la gente forte e coraggiosa che ama la propria isola e ha a cuore il suo futuro.
> Era una giornata perfetta per visitare Filicudi, soleggiata ma con quel venticello che ormai perdendo la sua forza del giorno prima era piacevole e non faceva sentire caldo. Così ieri mattina sono sbarcata lì insieme al gruppo di sostenitori di Ciccio Rizzo con lui stesso alla guida.
> > Abbiamo girato a piedi per i sentieri comunali di Filicudi notando ahimè la loro incuria. Abbiamo reso il nostro omaggio anche a Capo Graziano dove Ciccio non poco ci ha stupiti per la sensibilità e le conoscenze della storia di queste meravigliose isole appresa da lui ancora ragazzo dai grandi Bernabo Brea e Madeleine Cavaliere, è stata proprio lei a portarlo per la prima volta agli scavi di Capo Graziano. Abbiamo fatto un salto alle pesantissime macine di pietra, i testimoni del lavoro ciclopico che si svolgeva lì nei tempi non così remoti. Purtroppo abbiamo visto che nella stradina che porta alle macine le piogge invernali hanno fatto crollare un pezzo del muretto facendo diventare il passaggio meno agibile e più pericoloso x i turisti che si avventurano lì e qualcuno di loro con gli zaini abbiamo già notato nelle stradine di Filicudi, loro come le "rondini" ci segnalano arrivo della stagione. Approffitterei quindi qui per chiedere all'amministrazione di provvedere a sistemare quel percorso al più presto sperando che a soli 3 mesi dalle elezioni ci sono più possibilità di essere sentiti e accontentati.
> > Abbiamo visitato Val di Chiesa che ci ha regalato un panorama mozzafiato illuminato dalla fantastica luna piena e tanti riflessioni durante la messa domenicale.
> > Ma la cosa più importante è che abbiamo incontrato e ascoltato la gente di Filicudi, come mitica Sig.ra Maria, le mamme, qualche imprenditore locale e giovani come Francesco, Antonio, Stefano e altri che ci hanno parlato dei problemi dell'isola vecchi di 5 e più anni fa ma non ancora risolti. Ci hanno parlato della scuola smembrata di insegnanti e alunni ai quali a Filicudi non si garantisce il livello d'istruzione uguale agli altri bambini italiani, dell'ambulanza ferma, del campo sportivo tanto promesso ma mai realizzato, problemi di ormeggi e banchine noti a tutti, dei problemi con l'acqua e con le aree ecologiche e tanti problemi ancora molte volte discussi ma che non hanno ancora oggi trovato la soluzione nonostante le promesse. Qualcuno ha cercato di ribadire che l'amministrazione sta già pensando a tutto e sta lavorando da 5 anni su tutti gli argomenti.... Probabilmente è così.... Ma in questo caso purtroppo si deve constatare che è un'amministrazione lenta e inefficiente, perche i risultati di questo lavoro non si vedono e mentre il medico studia il malato se ne va, mentre questa amministrazione sta pensando, i bambini continuano a frequentare la scuola a Milazzo e le famiglie sono costretti a dividersi, d'estate manca l'acqua e tutti pregano Santo Stefano di non avere l'urgente bisogno dell'ambulanza che non arriverà mai. I 5 anni non sono pochi per raggiungere gli obbiettivi se l'amministrazione sa lavorare come si deve, e non lo dico io ma la legge italiana che proprio dopo 5 anni permette all'elettore valutando l'operato e non essendo soddisfatto di cambiare l'inefficienza e lentezza con la competenza e capacità e aiutare Filicudi a diventare un posto ancora più bello

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.