Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

venerdì 22 dicembre 2017

"Ma quale leggero accumulo..è un deposito incontrollato di rifiuti sul demanio marittimo". Giuffrè replica all'assessore Pajno. E a proposito delle compostiere "Chi le ha mai viste?"

Riceviamo e pubblichiamo:
Leggo il comunicato dell’assessore Pajno in merito alla problematica dei rifiuti di Ginostra e resto perplesso.
Infatti questo cattivo tempo dura da Settembre e fa in modo che la nave non riesca mai ad attraccare e così il prelievo dei rifiuti avviene mediamente ogni 15 giorni e solo dopo le proteste che arrivano dal borgo. Stranamente però i normali mezzi di linea nel frattempo ormeggiano con una certa regolarità.
Capisco che è fuorviante dire le cose come stanno ma ribadisco che questo ‘leggero accumulo’, così lo chiama l’assessore, è perenne e continuativo e si configura sicuramente come un deposito incontrollato di rifiuti nel Demanio marittimo senza rispettare i dettami del decreto legislativo 152/2006 che ho studiato attentamente.
E’ veramente grave , a mio avviso, affermare che l’amministrazione reputa inadeguata la frazione ad ospitare un piccolo centro di stoccaggio attrezzato ed è per questo motivo, non ha previsto nel piano d’ambito 2017/2024 alcun intervento strutturale. E’ come dire tenetevi l’emergenza perenne e lo scempio del territorio. Le compostiere chi le ha mai viste e poi veramente si pensa possano risolvere il problema definitivamente?
Per quanto riguarda la produzione e lo sversamento di liquami posso assicurare che ad oggi si continua a mettere in serio rischio la salubrità dei luoghi così come attestato anche dagli organi inquirenti in un recente sopralluogo effettuato a seguito di un esposto.
Basterebbe poco per risolvere il problema ma evidentemente non si ha la volontà di farlo.
Cordialmente
Gianluca Giuffrè

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.