Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta e Alessio Pellegrino.
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

lunedì 3 dicembre 2018

Se Ginostra piange Vulcano non ride di certo. L'ultima mareggiata ha lasciato il segno. Urgono interventi


















L’ultima violenta mareggiata ha lasciato decisamente il segno a Vulcano. 
A Vulcano, oltre alla spiaggia delle Sabbie Nere, “inghiottita” ulteriormente dai marosi, i marosi hanno creato danni di una certa consistenza ai pontili di Ponente. Uno di questi, tra l’altro, è quello di Protezione civile. In entrambi pavimentazione e grate scardinate ed ancora segni tangibili di cedimenti strutturali. Anche la strada di collegamento, già danneggiata, ha subito un ulteriore duro colpo. Da aggiungere, inoltre, che il mare ha trasportato un po’, ovunque, detriti e grosse pietre. Necessari più che mai - così come sottolinea il signor Bruno Abbondanza che ci ha inviato queste foto - interventi di messa in sicurezza, di eliminazione dei pericoli esistenti, oltre che di pulizia straordinaria.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.