Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

lunedì 20 maggio 2019

Il fatto non sussiste. L'ex sindaco Lo Schiavo assolto dall'accusa di abuso d'ufficio. La vicenda risaliva al 2010.

Si è chiusa davanti ai giudici del Tribunale di Barcellona la vicenda giudiziaria, risalente al 2010, che ha visto l'ex sindaco del Comune di Santa Marina Salina, Massimo Lo Schiavo, imputato di abuso d'ufficio e falso in atti pubblici relativamente ai lavori di costruzione di una cappella cimiteriale ad opera dell'ex sindaco Umberto Pergola.
Massimo Lo Schiavo è stato assolto, perchè il fatto non sussiste, dall'accusa dell'abuso d'ufficio, mentre per quanto concerne il falso in atti pubblici è subentrata la prescrizione. Ciò non toglie, ovviamente, che se non fosse maturata questa, che si potesse arrivare all'assoluzione anche per il secondo reato contestato.
Stessa sentenza per il tecnico comunale Giuseppe Caravaglio, accusato degli stessi reati.
Sono stati difesi dal collegio costituito dagli avvocati Giovanni Villari, Carmelo Scillia e Claudio Rugolo.
In poche parole la sentenza riconosce il corretto comportamento di Lo Schiavo che, venuto a conoscenza di lavori in corso nel cimitero di Santa Marina e paventando che questi potessero pregiudicare l'ampliamento del luogo sacro che la sua amministrazione voleva fare, inviò una nota all'ufficio tecnico per chiedere una verifica. Quindi solo la preoccupazione di un amministratore per l'interesse collettivo e non un abuso dei propri poteri a discapito del Pergola.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.