Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

martedì 4 novembre 2008

Lo Cascio e i danni alla strada di Capistello. Comunicato stampa

Comunicato stampa (le foto sono alcune di quelle allegate da Lo Cascio all'esposto)
Il sottoscritto Pietro Lo Cascio, nella sua qualità di consigliere comunale, ha presentato un esposto al Comando dei VV. UU. del Comune di Lipari, all’Assessore ai Lavori Pubblici dello stesso, all’Ente Sviluppo Agricolo e, per conoscenza, al Sindaco di Lipari, per denunciare i danni procurati alla strada di Capistello dalla ditta esecutrice dei lavori di installazione dell’impianto di telefonia mobile, l’ormai celebre “pino” di 18 metri di altezza della Siemens Nokia.
Dalla documentazione fotografica allegata si evince l’accumulo di inerti, abbandonati a ridosso del guard-rail e che attualmente occupano in parte la carreggiata (da ormai un più di un mese), depositati durante le fasi di scarico a mezzo camion che sono riportate in fotografia Inoltre, il transito di un mezzo pesante cingolato ha prodotto profonde scarificazioni nel manto stradale in corrispondenza dello scivolo di accesso al terreno che ospita l’impianto; tali scarificazioni, che occupano buona parte della carreggiata per un tratto lineare di almeno 4 m, costituiscono un grave pericolo per la circolazione, soprattutto dei mezzi a due ruote. L’asfalto così divelto, insieme ad altri detriti, stazionano da allora sul bordo della carreggiata e non sono stati smaltiti in alcun modo, nonostante precise disposizioni in materia cantieristica prevedano lo smaltimento del materiale di risulta.
La situazione denunciata conferma, ancora una volta, l’atteggiamento di prepotenza che ha connotato l’intera vicenda, ma aggiunge la grave sfumatura della totale assenza di rispetto verso i luoghi e gli spazi pubblici, nonché la violazione delle norme basilari di gestione di un cantiere edile.
Si auspica che le autorità preposte, nonché l’Ente Sviluppo Agricolo, che risulta proprietario della strada rotabile, decidano di verificare al più presto l’effettiva consistenza dei danni, provvedano al più presto al ripristino dei luoghi e assumano i necessari provvedimenti contro la Ditta esecutrice dei lavori per i danni sopra esposti.
Distinti saluti
il consigliere comunale
Pietro Lo Cascio