Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

giovedì 27 ottobre 2011

COMUNE&VETRINE di Aldo Natoli

(Aldo Natoli) Condivido la preoccupazione del Consigliere Comunale, Geom. Adolfo Sabatini, sulla problematica delle vetrine e dei condizionatori che affligge i commercianti e gli esercenti di Lipari  e sulle responsabilità dell’Amministrazione Comunale che, dopo varie riunioni e promesse, è rimasta inattiva, quindi assente. Oggi purtroppo dobbiamo assistere ad un continuo arrivare di ingiunzioni di smonto di vetrine e condizionatori da parte della Soprintendenza BB.CC.AA. di Messina , anche per delle attività che li possiedono da diversi decenni. Anche in questo caso bisognerebbe chiedere al Comune quando l’istituto dell’immemorabile si applica e per chi si applica. Per quanto riguarda in particolare le vetrine personalmente ritengo che il problema del Piano Territoriale Paesistico sia un falso problema dal momento che l’articolo 38 essendo una norma transitoria fino all’approvazione del nuovo Regolamento Edilizio Comunale sia cessata con l’adozione del P.R.G., e quindi i dinieghi dell’Istituto messinese dopo il 23 novembre del 2010 debbono ritenersi illegittimi. Se questa mia interpretazione è corretta,  naturalmente dovrebbe essere confermata dal Legale dell’Ente, il problema quindi diventa di natura urbanistica perché l’art. 53 del nuovo Regolamento Edilizia Comunale ha ripreso letteralmente i contenuti dell’art. 38 del P.T.P.
Quindi, paradossalmente, se la Soprintendenza BB.CC.AA. concede la compatibilità paesaggistica il Servizio Urbanistica del Comune non può rilasciare alcuna autorizzazione al mantenimento o alla nuova collocazione.
E’ come dire che siamo in presenza del cane che si morde la coda. Quindi bisogna proporre una modifica al R.E.C. con un’attenta normativa che contempli le esigenze dei titolari di attività commerciali con quella del decoro urbano ed ambientale, del codice della strada  per i portatori di hndicaps, del rispetto dei vicini. Una norma che regolamenta anche il tipo di materiale da impiegare ed  il colore dei prospetti interessati.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.