Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

martedì 8 marzo 2011

S.M.Salina. Consiglio comunale approva regolamento per utilizzo banchina di riva della darsena turistica

COMUNICATO STAMPA
Il Consiglio Comunale di Santa Marina Salina, con propria deliberazione n. 10 ,ha approvato il Regolamento
Tecnico Utilizzazione della Banchina di Riva della Darsena Turistica del Porto di Santa Marina Salina.
L’utilizzazione e la gestione della Banchina di riva della Darsena Turistica del Porto di Santa Marina Salina a seguito delle note prot. n.42313 del 25.06.2010 e prot. n. 47104 del 20.07.2010 dell’Assessorato Territorio ed Ambiente della Regione Siciliana è stata assegnata al Comune di Santa Marina Salina, destinandola al solo utilizzo della popolazione residente del Comune.
La regolamentazione di detta banchina si è resa necessaria per assegnare i posti barca secondo criteri di trasparenza ed equità nel superiore interesse della comunità locale stabilmente residente.
Il regolamento, pubblicato per la opportuna pubblicità e divulgazione all’Albo Pretorio del Comune, nonché all’Albo on line, sul sito www.comune.santa-marina-salina.me.it, stabilisce i criteri e le modalità di assegnazione dei posti d’ormeggio, le tipologie di imbarcazioni che vi possono richiedere, nonché la disciplina di comportamento da parte degli utenti richiedenti. Le tariffe saranno determinate nei prossimi gironi dalla Giunta Comunale.
“E’ una buona regolamentazione, tenendo conto soprattutto che il Consiglio Comunale di Santa Marina Salina ha affrontato per la prima volta un argomento del genere” spiega il Sindaco Lo Schiavo “ che tiene conto e privilegia i residenti che abitualmente dimorano nel territorio comunale. Una tariffazione, se pur politica, si renderà necessaria sia per poter garantire un servizio minimo di sorveglianza e vigilanza dell’area, soprattutto nelle fasi iniziali delle assegnazioni, sia per poter coprire i costi che il Comune dovrà affrontare par garantire la sicurezza dell’area.”
“In merito a quanto scritto dal consigliere Domenico B. Giuffrè, e diffuso da alcuni notiziari on line, si precisa che l’Amministrazione da me guidata non intende assolutamente “fare cassa” con i soldi dei residenti e che la battaglia portata avanti dal sottoscritto durante la scorsa estate ha portato i frutti sperati: cioè l’assegnazione della banchina di riva del porto turistico al Comune, per destinarla ai residenti di questo comune. Inoltre, il consigliere Giuffrè perviene a conclusioni errate: ottenere meno punteggio rispetto ad altri nella graduatoria non significa essere esclusi dalla stessa, ma soltanto essere più in basso, così come non è detto che solo i “piccoli” siano poveri mentre i grandi siano “ricchi”.
Ma la cosa ancora più grave, politicamente parlando, è che il consigliere Giuffrè non ha fatto menzione dei suoi dubbi in sede di Consiglio, riguardo la possibilità o meno di inserire indicatori sociali per l’assegnazione. Il Regolamento è stato ampiamente dibattuto ed stato adottato dal Consiglio all’unanimità, con la sola astensione del consigliere Giuffrè.”

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.