Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

martedì 29 aprile 2014

Lo staff del bar "Il Gabbiano" di Lipari sposa l'iniziativa "Siamotuttiscimmie. Una banana contro il razzismo"

Anche a Lipari si mangia la banana antirazzismo. Il via nella nostra isola è stato dato (come si evince dalla foto) dal team del Bar "Il Gabbiano" di Marina Corta.
Il team, con la foto, ha voluto simpaticamente testimoniare il proprio grido contro il razzismo (No Racism)
Ricordiamo che l'iniziativa di farsi ritrarre e postare foto mente si mangia una banana prende il via da un episodio accaduto l'incontro Barcellona-Villareal del campionato di calcio spagnolo.
Dagli spalti cade una banana, lanciata contro il difensore del Barcellona Dani Alves, un non troppo velato attacco razzista contro il giocatore della squadra spagnola, che ha però risposto con ironia e un notevole autocontrollo, raccogliendo da terra il frutto e mangiandoselo.
Alves, il 30enne calciatore brasiliano preso di mira, ha commentato il fatto con la stampa, spiegando che 11 anni in Spagna non hanno cambiato molto e aggiungendo che "non resta che ridere di questi ritardati".
Il gesto di Alves non è però passato inosservato e ha scatenato una reazione di catena su twitter, dove utenti più o meno noti hanno iniziato a postare foto con l'hashtag #Siamotuttiscimmie, che li mostra mentre mangiano una banana, come il giocatore brasiliano.
A lanciare l'iniziativa è stato Neymar, compagno di squadra di Alves, con l'hashtag #Somostodosmacacos.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.