Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

giovedì 24 luglio 2014

"Prigionieri" a bordo per circa un'ora


Non è decisamente una stagione felice per i traghetti della Compagnia delle isole (ex Siremar) . Dopo i due incidenti al traghetto Laurana (urto contro il molo di Vulcano e ferimento di due marittimi per via di una gomena che si è spezzata nell'approdo di Lipari) oggi il ruolo di sfortunato protagonista è toccato al traghetto Filippo Lippi.
Il mezzo, proveniente da Rinella-S.M. Salina, ed in proseguimento per Vulcano-Milazzo, all'arrivo nel porto di Sottomonastero a Lipari, non è riuscito ad abbassare il portellone a causa di una avaria meccanica.
In conseguenza di ciò sono rimasti bloccati a bordo, durante i tentativi messi in atto per sbloccare la situazione, una decina di passeggeri diretti nel capoluogo eoliano ed una decina di mezzi. Sette dei quali di ambulanti, provenienti da Salina e diretti a Canneto.
Sul molo liparese bloccati ed inviperiti una quarantina di automobilisti che dovevano raggiungere Milazzo con il traghetto Lippi. Alcuni di loro hanno trovato posto sul traghetto della NGI.
Altri dovranno accontentarsi di prendere posto sul traghetto Novelli della CDI che partirà da Lipari alle 18.
Per la cronaca i dieci passeggeri diretti a Lipari, dopo un'ora di attesa, sono stati fatti sbarcare da una scaletta posizionata lateralmente al traghetto dal portellone bloccato.
Ovvio il malcontento e sulla bocca di tutti, una frase più che scontata: "Potevano pensarci prima"

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.